Catanzaro City Magazine SETTEMBRE 2016

 

Embed or link this publication

Description

Mensile indipendente di attualità, cultura, news, sport, rubriche e servizi utili

Popular Pages


p. 1

MENSILE INDIPENDENTE DI INFORMAZIONE, ATTUALITÀ, CULTURA, SPORT, RUBRICHE E SERVIZI DI PUBBLICA UTILITÀ Anno IV - settembre 2016 La voce ufficiale della tua città 35 L'INTERVISTA Francesco Ceniti EVENTI Magna Graecia Film Festival un grande successo annunciato Questo spazio è tuo. GRATIS! Leggi a pag. 9 INIZIATIVE Pubblicità sospesa! VELA A Crotone, il vento non è un evento

[close]

p. 2

2 n. 35 | settembre 2016 | Per la tua pubblicità: 335.470.145 | pubblicitacitymagazine@gmail.com

[close]

p. 3

BENTROVATIEDITORIALE Anno IV - n.ro 35 - settembre 2016 Pubblicazione mensile indipendente, registra al Tribunale di Catanzaro il 16/4/2013, n.ro 314 Numero chiuso in redazione il 12/08/2016 Tiratura 3000 copie È un mensile di informazione, attualità, cultura, sport, rubriche e servizi utili, che non riceve nessuna sovvenzione. La collaborazione è libera e gratuita, gli articoli rispecchiano l’ideologia e il pensiero degli autori, i quali se ne assumono pienamente la responsabilità. Garantiamo a tutti, diritto di replica. La redazione si riserva di rifiutare articoli che ritiene non idonei alla linea editoriale del giornale. Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica sono riservati. È vietata la pubblicazione e l’uso anche parziale di testi, illustrazioni e foto con qualsiasi mezzo meccanico, elettronico, per mezzo di fotocopie, registrazioni, o altro. Tutto il materiale ricevuto (testi e fotografie), anche se non pubblicato, non sarà restituito. Editore/Direttore Editoriale: PINO RUGGIU Tel. 335.470.145 pinoruggiu.posta@gmail.com Direttore responsabile: PINO RANIERI Tel. 347.535.4137 hulixe@virgilio.it Caporedattore: ROSITA MERCATANTE Tel. 327.234.5449 rosymerc@libero.it Hanno collaborato a questo numero: Anna Aloi, Nando Castagna, Riccardo Colao, Rosario Fittante, Elisa Giovene, Antonio Ludovico, Paolo Liberato, Sabrina Mantelli, Giuseppe Passafaro I succitati collaboratori, la cui partecipazione è libera e occasionale, non sono membri della redazione e cedono a titolo gratuito ogni tipo di diritto, ivi compreso quello d’autore, dell’articolo pubblicato. L’Editore si dichiara pienamente disponibile a valutare le eventuali spettanze di terzi per la pubblicazione di immagini e testi di cui non sia stato possibile reperire la fonte. Grafica e impaginazione: AGENZIA RUGGIU Tel. 335.470.145 agenziaruggiu@gmail.com - www.ruggiu.blogspot.it Per la pubblicità: PINO RUGGIU Tel. 335.470.145 pubblicitacitymagazine@gmail.com Abbonamenti: Semestrale: (6 n.ri) € 21,00*; Annuale: (12 n.ri) € 42,00* N.B.: Il costo è pari alle sole spese di spedizione! Sostenitore/Silver: €100,00* (12 n.ri +1 redaz.); Sostenitore/Gold: € 200,00* (12 numeri +2 redaz.); Sosten./Platinum: € 300,00* (12 numeri +3 redaz.). (*): Importi compreso IVA e spese spedizione. Per sottoscrivere: Bonifico c/o Conto BancoPosta, Intestato a: Giuseppe Antonio Ruggiu, Codice IBAN: IT97 O 0760104400000044106292 Causale: Nome/cognome/tipo abbonamento Editore: G. Ruggiu - Via Skilletyon, s.n.c. - Borgia (Cz). Stampa: Printing S.p.A. - Quarto D'Altino (Ve) Avete fatto buone vacanze? Spero di si. Chi vi scrive, come immaginate, le ha passate preparando il numero che state leggendo, perchè un giornale per uscire puntualmente in edicola, non si fa certo da solo e presuppone un lavoro pregresso, che non concede soste. Quindi ho fatto giusto due bagni, due. Come ormai sapete, il nostro è un mensile (ve n'eravate accorti?) e quindi a volte e inevitabile che troviate delle notizie che sembrano passate nel tempo, come per esempio, quella che riguarda la cittadinanza onoraria offerta al grande Claudio Ranieri e di cui, non potevamo certo non parlare e infatti a pag. 14 troverete il servizio a lui dedicato. In apertura ci occupiamo dell'evento che ha tenuto banco questa estate, il Magna Graecia Film Festival, giunto alla XIII edizione, ideato e guidato con grande maestria dal bravo Gianvito Casadonte, un dinamico e ambizioso quanto appassionato calabrese d.o.c., vero esempio per i giovani, visto che ha iniziato questa avventura a soli 24 anni, portandola al ragguardevole livello qualitativo che è stato sotto gli occhi di tutti! Una prestigiosa kermesse che è diventata ormai un vero fiore all'occhiello per la nostra città. È lodevole vedere quanto sappiano dare le persone che hanno entusiasmo e credono in quello che fanno e altro esempio è quello dato da uno sparuto gruppo di amici che vivono a Crotone, che hanno dato vita ad un modestissimo circolo velico, che nel giro di soli quattro anni è cresciuto al punto che ha ospitato niente meno che il campionato europeo di Optimist del tutto speciale, dove sono giunte, pensate, ben 46 nazioni da cinque continenti. Insomma, il MGFF, questo circolo velico... Mi fate usare la solita frase che si dice in questi casi? Si? Bene: "questa è la Calabria che ci piace!". Troverete tanto altro ancora, ma permettetemi solo di di segnalarvi infine, a pag. 7, la nostra iniziativa, di cui andiamo molto orgogliosi e a cui teniamo moltissimo, la "pubblicità in sospeso". A noi pace fare cose concrete. Dopo l'appello fatto sullo scorso numero "Catanzaro City Magazine, cerca casa!", abbiamo ricevuto alcune proposte, che però abbiamo dovuto declinare, perchè non avevano i requisiti richiesti. Vi ricordiamo che quello che ci serve è solo un piccolo locale, ma che sia in centro, anche di una stanza, purchè abbia ingresso indipendente e che affacci su strada di passaggio. Continua il piccolo-grande regalo che sono riuscito ad ottenere dalla casa editrice "I Titani", quella che ha realizzato il libro "Anni ruggenti", la storia della catanzarese ante guerra. Ritagliate e consegnate in edicola il coupon che trovate a pag. 30, otterete uno sconto di 5 euro sul prezzo di copertina! Ben trovati e buona lettura Pino Ruggiu pinoruggiu.posta@gmail.com Per la tua pubblicità: 335.470.145 | pubblicitacitymagazine@gmail.com | settembre 2016 | n. 35 3

[close]

p. 4

6 14 19 20 22 23 4 SOMMARIO 24 6. Riceviamo e pubblichiamo 7. La "pubblicità in sospeso" 10. MGFF, un successo annunciato 13. Immagini da un festival 14. Cittadinanza onoraria a Claudio Ranieri 19. Energia criminale 20. S. Vitaliano, il nostro caro santo 22. Una lunghissima passeggiata 23. Calabria, un mare d'amore 24. Crotone, dove il vento non è un evento 26. Un calcio alla sfortuna 28. Intervista a Francesco Ceniti 30. Quando Catanzaro vinse la Morte Nera 32. Se n'è andato un gigante buono 34. Non c'è fretta 35. Joker, al museo del rock 36. Funghi 38. Tour nell'associazionismo 40. Una scuola intitolata a un sindaco 42. Il made in Italy e la tutela giuridica 43. Tu chiamale se vuoi, poesie 45. Orari autobus 45. Orari trenini 46. Farmacie di turno 47. Cruciverba 26 28 32 35 43 n. 35 | settembre 2016 | Per la tua pubblicità: 335.470.145 | pubblicitacitymagazine@gmail.com

[close]

p. 5

UTILITÀ grafica ruggiu pubblicità Per la ttuuaa ppuubbbblilcicititàà::333355.4.47700.1.14455 | | pupbubblbiclictaitcaictyitmymagaagzainzien@e@gmgmaial.cilo.cmom| |segttieumgnbore22001166 || n. 335 5

[close]

p. 6

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO Riceviamo continuamente tanta posta, sotto forma di mail e messaggi su FB e vorremmo riprendere l'abitudine di pubblicarli. Quindi se avete qualcosa da denunciare, un pensiero da dedicare, un consiglio da darci, fatevi sotto. L'indirizzo è: redazionecitymagazine@gmail.com NOSTALGIA DELLA MIA CITTÀ Gentilissimo sig. Pino Ruggiu, mi chiamo Rossana Folino, sono catanzarese ma vivo e lavoro a Roma da molti anni, dove faccio la restauratrice di opere d'arte. Purtroppo la mia città non mi offriva niente, perchè sarei stata ben felice di restarmene a casa. Le ho chiesto l'amicizia qui su facebook, perché ho conosciuto per caso la sua rivista grazie ad un amico, anche lui di Catanzaro, che se la fa spedire apposta ed ho chiesto ai miei, che vivono ancora giù, di spedirla anche a me ogni volta che esce. Sarà per me come una finestra sulla mia Catanzaro che mi permetterà di tenermi sempre aggiornata e comunque collegata alla mia città che porto sempre nel cuore... Le auguro un buona giornata. Rossana Folino (Roma) Grazie a lei Rossana, per gli apprezzamenti. Che piacere che fanno, parole come le sue. Sapere che possiamo essere un tramite e un collegamento diretto per tutti quelli che, per vari motivi, vivono fuori, è motivo d'orgoglio. Però, che dispiacere constatare che tanti giovani di belle speranze debbano andare via da questa bellissima terra, ma tant'è..! Complimenti e auguri per tutto e ci faccia sapere se i suoi cari si sono attivati per farle avere il giornale. Cordialissimi saluti. BELL'IDEA IL PORTALE! Buongiorno caro Pino, come stai? Posso dirti che non finirò mai di benedire i soldi spesi per abbonarmi al tuo giornale? Ieri ho ricevuto puntualmente l'ultimo numero e me lo sono letteralmente divorato, tutto d'un fiato! Ti volevo dire che mi piace molto l'idea di ampliare il giornale (prima parte il portale web e poi speriamo anche con il mensile regionale cartaceo!). Che meraviglia, sarà qualcosa che parlerà non più solo di Catanzaro ma dell'intera regione!Sai, proprio ieri su Rai 2, durante la trasmissione Voyager, per buona parte della puntata si è parlato di Cosenza (il tesoro di Re Alarico) di Girifalco (con il "Sauro") e mi dicono pure di Vibo Valentia...Vedi,la Calabria che cresce ed è POSITIVA deve portare avanti queste cose...Complimenti ancora per il giornale Francesco Camastra (Canicattì) Grazie a te Francesco, per il sincero affetto che provi ormai da tanto tempo. Si, l'idea di "allargarci" ci sembra matura e siamo certi che anche il portale, che è in fase di definizione, sarà di sicuro seguito. MI POSSO ABBONARE? Buon pomeriggio a tutta la redazione. Mi chiamo Antonio Tavano, sono calabrese di adozione (mio padre è nato a San Floro) ma vivo a Viterbo e volevo gentilmente chiedervi se posso magari avere il vostro interessantissimo e ben fatto magazine tramite abbonamento. Ne sarei strafelice perchè seguo sempre questa terra che mi riempe di orgoglio. Fatemi sapere! Antonio Tavano (Viterbo) Salve sig. Tavano, la ringrazio per l'apprezzamento e l'entusiasmoche dimostra. Sono ben lieto di poterle inviare il giornale, ma non avendo ancora un accordo per spedire con tariffa vantaggiosa, devo necessariamente fcomportarmi come faccio con altri, e cioè pagare la tariffa intera che è di euro 3,50. Se lo desidera, mandi l'importo relativo a quante copie desidera (21,00 euro per 6 copie, oppure euro 42,00 per 12 copie). Le preciso che pagherà solo il costo della sola spedizione, perchè il giornale glielo regalo. Mi faccia sapere, cosi le comunico i dati per il pagamento. Cordiali saluti. VORREI DENUNCIARE ALCUNE INEFFICIENZE Caro direttore, vi seguo da tempo e apprezzo quanto state facendo con il vostro giornale, per questa città. Penso di non essere smentito se affermo che siete la vera voce disinteressata di tutti noi e ne approfitto per segnalare alcune inefficienze. Viale conti Falluc, è un quartiere residenziale alle porte di S. Maria, con una certa densità di popolazione. Purtroppo non è così per l’Enel, che lo considera ancora un sito di campagna (sulle bollette scrive Contrada Mula!). I collegamenti sono esclusivamente su pali e non interrati e la cabina non è a terra ma su un palo! La conseguenza è un continuo disagio per noi che ci viviamo, infatti solo nel mese di giugno hanno interrotto l'energia ogni settimana e per ben 8 ore ogni volta. Tanti sono i professionisti e le imprese hanno attività e devono subire continuamente questo disservizio! Vorrei parlare anche delle Ferrovie della Calabria, che ultimamente hanno acquistato nuove vetture per la tratta Centro-Lido ma spesso viaggiano le vecchie littorine che emettono fumi nocivi, sono sporche e oramai inefficienti. Ho chiesto spiegazioni ai macchinisti e questi mi hanno risposto che le nuove vetture sono solo 3 (tre !), sarebbero anche sufficienti perché è un’unica tratta ma spesso per revisioni e aggiornamenti devono tirar fuori le vecchie vetture con gravi disagi per gli utenti. Ma non sarebbe il caso di riavviare la funicolare? Dr. Giuseppe Stirparo (Catanzaro) Gentilissimo dott. Stirparo, intanto grazie per l'apprezzamento, ma soprattutto grazie per averci definito la "voce di tutti", perchè questa è stata la nostra missione, quando abbiamo deciso di entrare in gioco. Pubblico con piacere queste sue giuste osservazioni e le garantisco che saranno certamente lette da chi di dovere. Quello che non le garantisco è che vengano anche prese nella dovuta considerazione, o almeno dubito che accadrà in tempi brevi. Le prossime elezioni sono ancora lontane! 6 n. 35 | settembre 2016 | Per la tua pubblicità: 335.470.145 | pubblicitacitymagazine@gmail.com

[close]

p. 7

Questo spazio è tuo. GRATIS! PUBBLICITÀ... IN SOSPESO! Dalla prossima uscita e su ogni numero, questo giornale offrirà, uno spazio pubblicitario assolutamente in omaggio! Sarà destinato esclusivamente a tutte quelle attività commerciali che per via della crisi, non possono permettersi di fare pubblicità Adi Pino RUGGIU vete mai sentito parlare del caffè sospeso? È un’usanza nata a Napoli durante la seconda guerra mondiale. Per solidarietà in un momento critico della storia italiana, chi poteva pagava alla cassa il proprio caffè e ne aggiungeva un altro da lasciare in sospeso, destinato a chiunque lo chiedesse. L’idea, in seguito, ha valicato anche i confini dei bar, è stata adottata infatti da una pizzeria napoletana e addirittura da una catena di librerie, la Feltrinelli, che offre così ristoro gratis anche alla mente di chi è in difficoltà. Diciamolo, in genere abbiamo pochi motivi per essere orgogliosi del nostro Paese, ma fa piacere sapere che anche il New York Times, ha decantato questa tradizione senza dimenticare di sottolineare quanto sia celebre la gentilezza di noi italiani. Noi pensiamo che sarebbe fantastico se tutte le attività commerciali, prevedessero questa possibilità, magari incentivandola con un apposito adesivo, esposto in vetrina, che inviti a donare (e quindi a comprare) un caffè (una colazione, un tramezzino, una pizza, un libro, ecc.), ma il massimo sarebbe che lo offrissero anche scontato al costo di produzione, così che i caffè (ecc. ecc.) "sospesi" possano divenire veramente un gesto facilmente attuabile. Tecnicamente poi, si potrebbe addirittura prevedere di aggiungere una nuova voce ai registratori di cassa, per permettere ai clienti di pagare una certa somma per gli altri. Utopia? Forse. Non è facile convincere chi può fare qualcosa a... farla! Ma noi di Catanzaro City Magazine, vogliamo provarci e dal prossimo numero partirà l'iniziztiva "pubblicità in sospeso". Insomma, offriremo quello che possiamo dare: promozione e visibilità! Il nostro giornale è ormai diventato un appuntamento molto atteso in città, tanto che le copie vanno presto esaurite, nonostante la tiratura sia abbastanza cospicua: 3000 copie! I nostri clienti inserzionisti ci dicono che il loro investimento pubblicitario, ha dato loro tanto riscontro e siamo quindi felici di poter contribuire, nel nostro piccolo, a dare una spinta all'economia cittadina. Ma perchè non estendere questa opportunità anche a chi non può permetterselo? Abbiamo pensato così, che su ogni numero, a partire dal prossimo, il nostro giornale offrirà uno spazio pubblicitario, di discrete dimensioni, in omaggio! Lo destineremo a tutte quelle attività commerciali che per via della crisi, non possono permettersi di fare pubblicità. Inviteremo quindi anche i nostri clienti (vecchi e nuovi) a devolvere una piccola somma, oltre il loro investimento, per questo scopo, sperando nella loro generosità per consentire a qualcun altro di poterne usufrirne. Per ottenere questa "pubblicità sospesa", basterà semplicemente farcene richiesta scrivendoci all'indirizzo: pubblicitacitymagazine@gmail.com, descrivendo per sommi capi l'attività e lasciare ovviamente i propri recapiti. Verificheremo ogni richiesta e accetteremo solo quelle che a nostro insindacabile giudizio, avranno i giusti requisiti. Naturalmente avverrà tutto in forma anonima e discreta perchè lo spazio che pubblicheremo, per rispetto della dignità di chi ne usufruirà, non riporterà nessun "richiamo" esterno che ne indichi la particolare natura. Quindi, coraggio, fatevi sotto, non c'è nessun trucco dietro, ma solo il desiderio di poter vi dare una mano. Vogliamo soprattutto dare un buon esempio e sperare che qualche altra azienda, ci possa seguire in questa iniziativa. Quindi se qualche imprenditore vuole cogliere questo invito, ci contatti, noi saremo lieti di cominciare a pubblicare già dal prossimo numero, l'elenco di chi parteciperà a questa iniziativa. ■ Per la tua pubblicità: 335.470.145 | pubblicitacitymagazine@gmail.com | settembre 2016 | n. 35 7

[close]

p. 8

8 n. 35 | settembre 2016 | Per la tua pubblicità: 335.470.145 | pubblicitacitymagazine@gmail.com

[close]

p. 9

Per la tua pubblicità: 335.470.145 | pubblicitacitymagazine@gmail.com | settembre 2016 | n. 35 9

[close]

p. 10

Un’iniziativa dal sapore hollywoodiano. Oltre che apprezzata dal numeroso e interessato pubblico che ne ha quindi decretato il successo. Stiamo parlando della kermesse cinematografica “Magna Graecia Film Festival” giunta alla XIII edizione, che dal 23 al 31 luglio scorso ha animato in quartiere marinaro della città. La nuova location sul mare, nell’area portuale è stata la suggestiva cornice degli appuntamenti che hanno ospitato proiezioni di film, live musicali, dibattiti e, ovviamente, i personaggi del grande schermo tanto amati. A caratterizzare il festival ideato e diretto da Gianvito Casadonte che con il suo staff ha dimostrato un particolare impegno, intuito e competenza nel selezionare le opere cinematografiche prime e seconde a cui dare spazio, è stato dedicato a Ettore Scola, scomparso all’età di 84 anni lo scorso gennaio, presidente onorario del “Magna Graecia” e indimenticabile maestro del cinema italiano. Noto per capolavori come “C’eravamo tanto amati” (1974), “Una giornata particolare” (1977) e “La famiglia” (1987). Un maestri che non prediligeva i titoli altisonanti, che amava l’autoironia, ma che non ha mai rinunciato ad essere in prima fila nelle grandi battaglie civili e artistiche del paese. Il ricordo rivolto da Gianvito durante la serata conclusiva alla figura di Scola è stato particolarmente commosso. Debitore nei suoi confronti per gli insegnamenti e per i valori della lotta e della perseveranza che ha saputo trasmettergli, e che oggi appaiono come la più ricca eredità che poteva destinargli. I film proposti hanno invitato il pubblico a riflettere su temi importanti come quello sulla ‘ndrangheta con “La terra dei santi” del calabrese Fernando Muraca o del disagio giovanile con “Abbraccialo con me”. Spazio anche alle pellicole che hanno regalato leggerezza, positività e sorrisi come “On Air” che narra la storia di un successo. Altra novità di questa edizione 2016, oltre la scelta della location, è stata l’istituzione del Premio Giuseppe Petitto, in onore del regista calabrese "Un posto sicuro", di Francesco Ghiaccio, con Marco D'Amore, vince la XIII edizione del MGFF di Rosita NERCATANTE prematuramente scomparso e volto a riconoscere “la caparbietà e la determinazione di quei giovani che inseguono i propri sogni”. Come consuetudine, invece, il programma ha previsto anche una serie di eventi collaterali di stampo marcatamente culturale, con la presentazione di libri nelle ore pomeridiane: da “Manuale di sopravvivenza dell’attore non protagonista” di Ninni Bruschetta, al “Destino del Papa russo” di Mauro Mazza, a “Ti ho visto che ridevi” del collettivo Lou Palanca,a “Protgonisti Imperfetti” di Antonio Ludovico. Sul red carpet si sono succeduti serata dopo serata ospiti di caratura internazionale come Matt Dillon - che ha ricevuto la Colonna d'Oro alla Carriera di Michele Affidato - e Matthew Modine. Ma non solo. Violante Placido, Milena Vukotic, Alessandro Haber, Matilde Gioli, Francesco Pannofino, Melissa Marchetto, Mauro Mazza, Ninni Bruschetta e Santino Cardamone saranno tra i protagonisti della kermesse. Sul palco EVENTI Magna Graecia Film Festival, una manifestazione che promuove cinema, territorio e competenze MGFF, UN GRANDE SU 10 n. 35 | settembre 2016 | Per la tua pubblicità: 335.470.145 | pubblicitacitymagazine@gmail.com

[close]

p. 11

sono stati accolte anche le performance dei talenti come Killacat, il cantautore Antonio Pascuzzo, e l’emergente Eman a ci è andata la Colonna d’Oro per la musica. I PREMI Ad aggiudicarsi il riconoscimento di miglior opera prima del Magna Graecia Film Festival è stato “Un posto sicuro” di Francesco Ghiaccio. Il film dedicato alla complessa problematica del lavoro in fabbrica e delle gravi conseguenze per la salute dell’amianto ha vinto la 13° edizione della maratona cinematografica. A ritirarlo sul palco, oltre al regista, anche gli attori protagonisti Marco d’Amore e Matilde Gioli. Il primo ha ritirato anche il premio come miglior attore ex aequo insieme a Giorgio Colangeli. La serata di premiazioni – condotta da Gianvito Casadonte e Melissa Marchetto - ha visto la consegna anche di altri riconoscimenti alla migliore attrice, Linda Caridi, per “Antonia”, alla miglior regia a Davide Mazzoli per “On air” e alla migliore sceneggiatura a David Grieco per “La macchinazione”. Nel corso della finale è stato consegnato anche un premio in ricordo di Monica Scattini all’attrice Ilenia Pastorelli per la sua interpretazione in “Lo chiamavano Jeeg Robot”. Premio box office per Eleonora Giovanardi, protagonista del successo “Quo vado” con Checco Zalone. La colonna d’oro per la produzione è andata alla One more picture, nella persona di Manuela Cacciamani. Premio speciale in memoria di Giuseppe Petitto al distributore Luigi La Torre e un’altra menzione anche per il corto “Il silenzio delle bambole” con Sebastiano Somma. La colonna d’oro alla carriera è stata consegnata al maestro Gino Lanzilotta, fondatore dell’orchestra Roma Sinfonietta in omaggio alla quale è stato proiettato un video, curato da Sergio Dragone, dedicato alle musiche di Morricone per il cinema. LA CURIOSITÀ Un gesto sorprendente. A farlo è la star americana Matthew Modine, ospite acclamato del Magna Graecia Film Festival, nei confronti della città. Il famoso attore ha voluto donare alcuni alberi di acero alla città per sostituire le due palme colpite dal punteruolo rosso nella centrale Piazza Garibaldi nel quartiere marinaro. Il divo di Hollywood, approdato a Catanzaro in occasione della rassegna cinematografica dopo aver annunciato al pubblico dal palco dell’arena del porto la volontà di fare un piccolo omaggio alla comunità per ricambiare la calorosa accoglienza ricevuta in questi giorni, ha mantenuto la parola. E non finisce qui! Si è anche rimboccato le maniche per piantare gli alberi insieme al sindaco Sergio Abramo. “L’iniziativa spontanea di Matthew Modine - ha commentato il primo cittadino - rappresenta la prova della grande umanità di uno straordinario personaggio del mondo del cinema che a Catanzaro si è mostrato in tutta la sua disponibilità e bontà d’animo. Ci siamo subito messi all’opera per fare in modo che il suo regalo alla città si concretizzasse in tempi brevi rendendo memorabile con una piccola, ma significativa testimonianza il suo periodo di permanenza nel nostro territorio. Il suo è un gesto d'amore per la città - sulla scia degli attestati di affetto già espressi da grandi personalità, come il cittadino onorario Claudio Ranieri - che costituisce anche l'esempio e lo stimolo a migliorare la nostra comunità attraverso la collaborazione di tutti. L’aver potuto accogliere una personalità di tale calibro - ha concluso Abramo - ha rappresentato, grazie all’intuizione di Gianvito Casadonte e alla vetrina del Magna Graecia Film Festival, un momento di crescita e di arricchimento culturale che ha contribuito a proiettare Catanzaro nel panorama internazionale”. ■ CCESSO ANNUNCIATO! Per la tua pubblicità: 335.470.145 | pubblicitacitymagazine@gmail.com | settembre 2016 | n. 35 11

[close]

p. 12

10 14 19 23 12 23 167 CI LEGGONO PROPRIO TUTTI! 1) Marco D'Amore; 2) Mattew Modine; 3) Francesco Pannofino; 4) Alessandro Haber; 5) Lino Guanciale; 6) Francesco Ghiaccio; 7) matilde Gioli; 11 8) Paolo Sassanelli; 9) Andrea Bosca; 10) Mauro Mazza; 11)Dino Abbrescia; 12) Vanessa Scalera; 13)Violante Placido; 14) Vittorio Sindoni; 15) Tonino Zangardi; 16) Susy Laude; 17) Giorgio Colangeli; 18) Sergio Abramo e Mattew Modine; 19) Stefano Fresi; 20) Sebastiano Somma; 21) Andrea Pisani; 22) Giorgia Cecere; 23) Moisè Curia; 24) Linda Caridi; 25) Giulio Greco; 26) Marco lanza; 15 16 17 20 21 22 24 25 26 n. 35 | settembre 2016 | Per la tua pubblicità: 335.470.145 | pubblicitacitymagazine@gmail.com

[close]

p. 13

1 4 5 DIMAMUNAGFIENSITIVAL Ci ha molto sorpreso la voglia di donarsi di questi personaggi, non solo all’obiettivo di una macchina fotografica “N8 9 di Sabrina MANTELLI ella magia bisogna crederci. Nei miracoli bisogna crederci anche se poi non accadono; il miracolo deve animarci, tutti dobbiamo essere convinti di essere capaci di fare un miracolo.”Con queste testuali parole si esprimeva, il regista e sceneggiatore cinemato- grafico di recente scomparso Ettore Scola. Il monito del maestro del cinema italiano sembra essere stato seguito egregiamente dall’ideatore e direttore artistico del MGFF, dedicato quest’anno alla memoria del compianto cineasta e giunto alla sua XIII edizione, Gianvito Casadonte, il quale è riuscito come sempre, a realizzare un “miracolo”: quello di avvicinare una piccola città 12 13 come Catanzaro al mondo del Cinema d’autore, regalando ai suoi concittadini il sogno di "toccare con mano" i propri attori o registi preferiti. Quest’anno “la magia” è stata ancora più sorprendente grazie alla presenza di star hollywo- odiane del calibro di Matthew Modine e Matt Dillon. Anche noi non abbia- mo resistito alla tentazione d’immortalare questo evento, che si è ben presto tramutato in un momento di reale incontro e scoperta di persone, al di là dei personaggi, che hanno dimostrato una voglia di donarsi non solo all’obiettivo di una macchina fotografica, ma anche al cuore della gente che li ha accolti festosamente, alla quale hanno offerto racconti della propria vita, sottolineando spesso la piacevolezza del loro soggiorno nel capoluogo calabro. Particolar- mente positive sono state le testimonianze di chi non si trovava di fronte al suo primo viaggio in Calabria. Moisè Curia, attore della serie televisiva “Brac- cialetti Rossi” e nativo di Rossano Calabro, ha manifestato la gioia di tornare nella sua terra d’origine, abbandonata appena diciottenne per intraprendere gli studi di recitazione. Paolo Sassanelli, attore barese celebre per aver interpreta- to fiction di successo tra cui “Un medico in famiglia”, ha rivelato di aver scelto per molti anni Tropea come meta delle sue vacanze. Non è mancato l’entusia- smo anche nei commenti di chi invece è giunto nella terra calabra per la prima volta. Giulio Greco , attore emergente protagonista del film “On Air”, vinci- tore del Premio Miglior Regia nell’ambito del Festival, ha dichiarato di essere rimasto molto colpito dal calore del popolo catanzarese. L’attrice Lidia Vitale, vincitrice nel 2012 del premio Anna Magnani, sul palco del MGFF, ha voluto pubblicamente ringraziare Casadonte per averle fatto conoscere la Calabria, da lei definita “terra meravigliosa”. Matthew Modine, l’attore statunitense indimenticabile interprete del ruolo di Joker nel film “Full Metal Jacket” di Stanley Kubrick, si è interessato fin da subito a conoscere la gente del luogo, cui si è relazionato con estrema dolcezza e disponibilità, le bellezze paesaggi- stiche, ma anche gli istituti culturali come il Museo del Rock, che ha visitato con occhi pieni di ammirazione, e ha voluto ringraziare Catanzaro per l’acco- glienza ricevuta regalando alla città alcuni alberi, da lui stesso scelti e piantati nel quartiere Lido, lavorando con le proprie mani il terreno insieme al sindaco Sergio Abramo. Matt Dillon, il divo hollywoodiano che ha partecipato a film di successo come “I ragazzi della 56a strada “, se pur meno propenso a conce- dersi ai flash fotografici, non ha esitato a dimostrare, direttamente dal palco del MGFF, il suo apprezzamento per “i catanzarini”, così come, non conoscendo ancora bene la lingua, ha erroneamente chiamato gli abitanti della città, dando vita a un simpatico scambio di risate e di battute con il pubblico, affermando 18 di aver visitato fino a quest’estate solo il Nord Italia, ma che dopo l’ospitalità ricevuta in Calabria non mancherà di farvi ritorno.(...) (continua a pag. 46) Per la tua pubblicità: 335.470.145 | pubblicitacitymagazine@gmail.com | settembre 2016 | n. 35 13

[close]

p. 14

EVENTI Lo storico capitano delle Aquile della serie A, è arrivato sui Tre Colli per ricevere la cittadinanza onoraria di Rosita NERCATANTE MISTER CLAUDIO NOSTRO CONCITT 14 n. 35 | settembre 2016 | Per la tua pubblicità: 335.470.145 | pubblicitacitymagazine@gmail.com

[close]

p. 15

RAADINNIOEROINORARIO Per la tua pubblicità: 335.470.145 | pubblicitacitymagazine@gmail.com | settembre 2016 | n. 35 15

[close]

Comments

no comments yet