mondorealenumero98

 

Embed or link this publication

Description

mondorealenumero98

Popular Pages


p. 1

anno iv numero 21 17 giugno 2011 n.98 latina la commissione convalida i consiglieri eletti attesa per la giunta giansanti e libere idee consigliano le strategie post referendarie sezze dopo quattro anni di attese arriva il decentramento degli uffici morti sul lavoro il partito democratico si interroga su come evitarle editoriale di simone di giulio dopo il referendum non potevano certo mancare quelli che prima avevano storto il naso e si erano defilati risultati alla mano c è stato il solito correre sul carro del vincitore e ognuno si è arrogato il diritto di prendersi una fetta di quel 57 che è tornato ad esprimere il suo insindacabile giudizio attraverso una croce netta e chiarissima su una scheda elettorale niente giochetti di partito niente croci messe per convenienza ne andava del nostro futuro e di quello delle prossime generazioni e il popolo ha risposto come meglio non si poteva prima e dopo prima mettendosi a martellare con le uniche armi rimaste a disposizione la chiacchiera per strada per gli over 40 internet e i social network per gli under dopo con la legittima soddisfazione per il risultato raggiunto e i partiti bersani noto nuclearista della prima ora e deciso sostenitore della privatizzazione dell acqua sembrava napoleone incoronato a notre dame e i suoi seguaci non sono stati da meno i compagnucci del circolo setino per esempio dove stavano quando a ferro di cavallo il comitato per l acqua pubblica veniva preso per il culo dal mondo intero perché volantinava sapere quindi che a due giorni dal voto tutti quelli del pd sarebbero andati al seggio a mettere quattro croci sul sì a chi è servito a loro evidentemente per poi salire sul carro dei vincitori l unico che sembra averla presa con moderatezza strano no è proprio di pietro che si è sbattuto per ottenere questo risultato sarà che il buon tonino da montenero di bisaccia ha capito che questo può rappresentare un passo per prendersi la leadership del centrosinistra italiano solo il tempo potrà stabilirlo oltre ai cittadini italiani veri vincitori di questa tornata elettorale altro che i partiti priverno diatriba continua sul sistema musei polemica per l assegnazione della sala conferenze e della piazza multiservizi lavoratori a rischio attualitÀ roccagorga bevilacqua all udc e si scatena la ressa politica maenza lavori al campo quando pontinia giunta ok ma le deleghe fanno già rischiare una crisi il sÌ c È stato cosa cambia bando alle facili illusioni adesso spetta al governo tradurre in leggi quella che È stata la volontÀ popolare ci riusciranno cultura latium folkloric festival si parte per l edizione 2011ricca di eventi carpineto 5° premio benedetti cantina ganci pentolone stracolmo

[close]

p. 2

speciale di simone di giulio mondore@le numero 98 17 giugno 2011 acqua e nucleare ora servono leggi fondamentali saranno le decisioni sul ridimensionamento della partecipazione dei privati dopo 16 anni la fatidica soglia del 50 1 è stata raggiunta e la provincia di latina tranne alcuni casi isolati si è mostrata estremamente sensibile ai temi sottoposti al referendum soprattutto quelli legati alla gestione dell acqua e allo scongiurato ritorno all energia nucleare ma nella sostanza cosa cambierà sulla gestione del servizio idrico e sul nucleare per quanto concerne lo spinoso nodo dell acqua cambierà poco almeno per il momento il contratto trentennale con acqualatina e quello anch esso della durata di trenta anni con la dondi non saranno sciolti ma pesantemente rivisti dopo il referendum in materia di gestione dell acqua esiste un vuoto normativo e sarà compito della classe politica legiferare in materia ovviamente tenendo ben presente il contenuto sostanziale della volontà degli italiani per la situazione di acqualatina si dovrà presumibilmente uscire dal modello della società per azioni e da quello delle società di capitali in generale che per loro natura giuridica devono remunerare i capitali investiti e distribuire utili agli azionisti strumenti di finanziamento governance e organismi di controllo del servizio diventano a questo punto fondamentali anche se la spallata decisiva dovrebbe arrivare da una serie di leggi che facciano tornare gra dualmente alla gestione totalmente pubblica della rete idrica finanziata con le bollette e con la finanza pubblica il contributo dei privati nella gestione del servizio potrà esserci ma dovrà tenere conto di una dimensione diversa si potrebbe definire operativa e riguardare soltanto componenti accessorie del servizio come assistenza agli utenti comunicazione interna ed esterna e altri processi amministrativi che potrebbero essere affidati a società private attraverso bandi di gara pubblici solo in questo modo non si snaturerebbe la volontà degli elettori del referendum del 12 e 13 giugno sulla questione della gestione del servizio pubblico differente il discorso sul nucleare a latina e provincia il sì è stato netto quindi il popolo ha deciso di non ascoltare le rassicurazioni di scienziati e teorici dell atomo come risorsa da utilizzare al posto delle energie rinnovabili ma questa provincia e praticamente nessuno ne ha parlato paga ancora il prezzo delle scorie da eliminare dai siti dismessi di borgo sabotino e del garigliano anche in questo caso si dovrà intervenire con prontezza e proprio dal capoluogo in particolare dal sindaco di giorgi che si è subito schierato con i promotori del quesito referendario dovrà partire una doppia sfida da una parte sensibilizzare chi di dovere ad un controllo assiduo delle centrali in questione dall altra iniziare una campagna per intercettare incentivi alle fonti di energia pulita nessuna speculazione ma il governo traballa in maggioranza si cerca di sminuire il risultato ma qualcosa sembra essersi rotto di simone di giulio certo che non era un referendum politico sicuro che portare il 57 dell elettorato italiano alle urne non è un dato rilevante ai fini della stabilità del governo altrettanto certo che la catastrofe di fukushima ha esasperato la paura del ritorno al nucleare tutte cose vere per carità resta però il fatto che per il centrodestra al governo si è trattato di un altra sberla come ha amaramente constatato il ministro calderoli che segue di un paio di settimane quella presa nella tornata elettorale per alcuni comuni di scarsa importanza come milano napoli cagliari e arcore a destra ci hanno provato a sminuire il risultato che si andava delineando prima dopo e durante con il presidente del consiglio che dopo la spiegazione del quadro del parnasso di andrea appiani che ha fatto vergognare anche netanyahu aveva addirittura anticipato i risultati del referendum dicendo addio al ritorno al nucleare oppure il ministro dell interno maroni che aveva confuso ora legale e ora solare parlando di quorum raggiunto nonostante le urne non fossero ancora chiuse gravissimo se l avesse fatto fini avrebbero chiesto l immediata crocifissione davanti a palazzo madama prima di quel momento berlusconi stesso aveva confermato che non sarebbe andato a votare senza nemmeno appellarsi al legittimo impedimento che da lì a qualche ora sarebbe diventato un triste ricordo l appello del premier però non è stato dei migliori con noti esponenti del suo partito in fila ai seggi insieme ad altri 27 milioni di italiani per esprimere il loro sacrosanto diritto ad abrogare quattro leggi evidentemente più importanti rispetto ai suoi problemi 2 insomma la sconfitta c è stata e adesso il bilancio va tracciato perché se si guarda con preoccupazione alla verifica del 22 giugno e al solito raduno della lega a pontida evidentemente qualcosa si è rotto e stavolta probabilmente non ci saranno scilipoti o altre stampelle ad aiutare un governo sfiduciato e rassegnato se poi a questo si dovesse aggiungere una chiara e netta posizione del presidente napolitano allora la situazione diventerebbe più chiara sia agli esponenti del governo sia ai loro ormai sparuti sostenitori ad oltranza che non smettono di giustificarne le scelte.

[close]

p. 3

speciale di luca morazzano mondore@le numero 98 17 giugno 2011 a norma la palma dell affluenza nel comune lepino vota il 63 degli elettori maglia nera per pontinia deludono sezze e maenza quorum raggiunto per i referendum della scorsa settimane già questo dato merita attenzione visto che era dal 1995 che tali consultazioni non raggiungevano la soglia per la validità del risultato a livello nazionale tutti e quattro i quesiti proposti hanno abbondantemente sfondato il muro del 50 più uno dei votanti senza nemmeno attendere gli esiti delle votazioni degli italiani all estero assodata la validità della consultazione elettorale all interno delle percentuali registrate il plebiscito per il si è stato pressoché totale cifre che hanno invaso i nostri televisori al contrario della campagna informativa sui referendum stessi e la rete vero motore dei comitati referendari ma i parziali delle singole province e dei comuni che le compongono sono stati meno sponsorizzati e a molti restano sconosciuti proviamo quindi ad offrire noi una carrellata dei territori nostrani con particolare attenzione alle affluenze considerato il margine abissale tra no e si nella provincia di latina il dato di affluenza alle urne si è assestato al 54,88 per il 1° quesito 96,83 i si e 3,17 i no al 54,89 per il 2° 97.43 si e 2.57 no 54,85 per il 3° sul nucleare 95,12 si contro 4,88 no e 54,83 al 4° con vittoria dei si al 95.05 contro il 4.95 dei no nel capoluogo le affluenze per i quattro quesiti salgono rispettivamente al 57,50 57,52 57,46 e 57,41 ciò vuol dire che c è stato più di qualche paese con il coefficiente più basso il primo è sezze dove i quattro referendum hanno registrato nell ordine affluenze del 52.84 52.85 52.78 52.83 con una piega generale del cinque percento rispetto al trend provinciale e in particolare nel referendum sul nucleare nonostante lo scherzo del trio medusa e la campagna costante del comitato per l acqua pubblica nonostante la questione dondi ancora aperta e il problema della depurazione sempre attuale checché ne dica la maggioranza in particolare il pd che ora prova a cavalcare il cavallo referendario dopo averlo snobbato per mesi a priverno il dato di 52.69 vale per tre referendum su quattro perché solo quello sul legittimo impedimento si impenna si fa per dire a 52,70 sulla stessa onda roccagorga dove la costante dei primi tre è 52.68 mentre il quarto scende a 52,66 voto omogeneo ed omogeneamente basso a sermoneta che fa registrare un affluenza del 52.48 ancora più bassa la risposta di maenza che sulle due consultazione sull acqua ha fatto registrare uno striminzito 51,26 che sale negli altri due ad un altrettanto striminzito 51,30 tale risultato su scala nazionale avrebbe messo in dubbio il quorum la maglia nera di questa particolare classifica spetta però a pontinia dove né il problema delle centrali a mazzocchio ne i convegni sul nucleare o l opera de la rete è servita a portare ai seggi almeno la metà degli aventi diritto con percentuali che si assestano al 47.88 47.88 per l acqua e al 47.83 negli altri due i virtuosi di questa graduatoria sono invece due bassiano con un quadruplo 61,95 merito probabile delle tante battaglie per l acqua che hanno visto il piccolo centro lepino spesso capofila e del suo ambasciatore domenico guidi il consigliere provinciale sempre in prima linea quando si tratta di battersi per l ambiente e contro le privatizzazioni il top è però norma che sui due quesiti sull acqua fa registrare un 63.94 mentre nucleare e legittimo impedimento raccolgono un affluenza del 63,78 a smentire chi come nel caso di pontinia o anche fuori zona a terracina può pensare che l aver avuto nelle passate settimane l elezione del sindaco possa aver attutito la corsa alle urne norma infatti a fine maggio ha rinnovato la fiducia a mancini e oggi si merita il riconoscimento di paese lepino referendario principe semmai in altri posti è mancata l informazione e la volontà come accaduto a prossedi maglia nera con percentuali di poco oltre il 45 o l isola di ponza dove il mare tira di più delle urne con solo il 36 degli isolani al voto direttore responsabile simone di giulio vicedirettore luca morazzano caporedattrice paola bernasconi redattori domiziana tosatti marco fanella roberto tartaglia mario giorgi responsabile web alessandra carconi progetto grafico e sito web sketch[idea stampato presso artegraf via marittima 75 priverno contatti www.onirikaedizioni.it www.myspace.com/mondoreale mondorealemagazine@gmail.com tel 3394966093 la redazione di mondore@le sede di onirika edizioni si trova in via casali iv tratto snc 04018 sezze lt testata registrata presso il tribunale di latina il 29 febbraio 2008 rg 128/08 vg cr.323 registrazione stampa n.892 iscritto al roc dal 7 marzo 2008 n° iscrizione 17028 ogni forma di collaborazione con onirika edizioni salvo accordi presi in precedenza È da ritenersi totalmente gratuita chiuso in redazione il 15 giugno 2011 3

[close]

p. 4

latina di simone di giulio mondore@le numero 98 17 giugno 2011 consiglieri ok giunta in standby dopo le polemiche arriva la convalida per l assise intanto il sindaco sposa la linea delle primarie dopo le polemiche delle scorse settimane riguardanti presunti brogli durante il conteggio delle schede elettorali la commissione elettorale centrale ha certificato l elezione dei 32 nuovi consiglieri comunali tra i 21 di maggioranza quelli in rappresentanza del popolo della libertà sono raimondo tiero nicola calandrini pasquale maietta vincenzo malvaso ivano di matteo giuseppe di rubbo michele nasso orlando tripodi andrea palombo alessandro calvi giorgio ialongo per città nuove gianni chiarato luca bracchi cesare bruni per la lista di giorgi marcello ripepi roberto lodi fabio tontini per la lista cirilli corrado lucantonio e fabio cirilli per l udc patrizia fanti e marilena sovrani per quanto riguarda l opposizione sono 11 i consiglieri convalidati claudio moscardelli centrosinistra e marco fioravante il patto tra i candidati sindaco per il pd giorgio de marchis fabrizio porcari maurizio mansutti nicoletta zuliani fabrizio mattioli omar sarubbo aristide carnevale alessandro cozzolino per la lista sì per latina maurizio patarini tra un paio di settimane è prevista la prima seduta del consiglio comunale nella stessa occasione si terrà il giuramento del sindaco giovanni di giorgi che comunicherà anche i nomi della nuova giunta intanto il sindaco di latina si è espresso in merito alla possibilità anche nel centrodestra dell utilizzo delle primarie in una nota il primo cittadino del capoluogo pontino ha affermato condivido il metodo delle primarie per la scelta dei candidati alle cariche elettorali pubbliche e di partito ma è necessario che esse siano inserite in un più ampio e radicale percorso di rinnovamento del pdl ritengo che il partito debba lavorare nella consapevolezza di poter rappresentare le istanze ed i valori non soltanto del centrodestra ma della gran parte degli italiani che si aspettano dalla politica grande concretezza e capacità di rispondere ai bisogni della gente ecco perché il pdl deve proporsi con la massima aper tura deve trasformarsi in una forza vicina alla gente che ne sappia ascoltare le esigenze interpretarne i bisogni e mettere in campo azioni concrete il partito che vorrei e con me tantissimi altri uomini del pdl continua il sindaco di latina non deve avere una conformazione auto referenziale ma prevedere il coinvolgimento di tutte le componenti sociali una organizzazione sul territorio che lo porti ad essere vicino alla gente una struttura fatta di uomini di una nuova generazione capace di interpretare il cambiamento il partito dovrà consentire inoltre ai cittadini di scegliere i propri rappresentanti attraverso le primarie e il congresso questo significa anche procedere alla modifica della legge elettorale per mettere in condizione gli aderenti al partito di esprimere i candidati chiamati a rappresentarli nelle istituzioni libere idee proposte al sindaco il presidente giansanti dopo il referendum ci aspettiamo chiari segnali dall amministrazione la prossima amministrazione è chiamata ad assumersi le proprie responsabilità per un iniziativa politica tempestiva che permetta di intervenire efficacemente proprio sui temi oggetto di referendum il comune dovrà esercitare attivamente il suo ruolo di socio di acqualatina oltreché di realtà di maggiore rilevanza dell ato4 costituendone quasi il venti per cento della popolazione ciò significa che il capoluogo dovrà essere in prima fila nell elaborazione e nell affermazione di un nuovo sistema di gestione del servizio anche alla luce delle responsabilità che l esito referendario affida ai comuni parole di andrea giansanti presidente dell associazione culturale libere idee che suggerisce le prossime mosse alla nuova amministrazione comunale di latina di giorgi è chiamato a impegnarsi con atti e fatti concreti nella promozione delle energie rinnovabili e di nuove fonti di approvvigionamento in questo settore il comune ha molto da poter fare prima di tutto rilanciamo la proposta effettuata in campagna elettorale ovvero l adesione al patto dei sindaci una iniziativa della commissione europea su base volontaria per coinvolgere attivamente le città europee nel percorso verso la sostenibilità energetica ed ambientale il patto dei sindaci impegna le città europee a predisporre un piano di azione con l obiettivo di ridurre di oltre il venti per cento le proprie emissioni di gas serra attraverso politiche e misure locali che aumentino il ricorso alle fonti di energia rinnovabile che migliorino l efficienza energetica e attuino programmi ad hoc sul risparmio energetico e l uso razionale dell energia altri obiettivi sottolinea giansanti sono alla portata della città di latina abbiamo perso il treno per la riconversione del sito della centrale di borgo sabotino in impianto solare termodinamico che invece è stato realizzato a priolo in sicilia non possiamo mancare altre occasioni un recente studio dell università di padova evidenzia che dal 2014 sarà conveniente produrre energia in casa tramite il sole piuttosto che acquistarla dalla rete senza bisogno di alcun incentivo infine conclude giansanti l amministrazione dovrebbe puntare ad alimentare il municipio gli edifici di proprietà del comune e tutti gli uffici comunali attraverso le energie alternative puntando al titolo di comune rinnovabile al 100 per cento 4

[close]

p. 5

sezze di simone di giulio mondore@le numero 98 17 giugno 2011 nuovi uffici comunali allo scalo a comunicarlo è l assessore cardarello si pensa anche al distaccamento dell ufficio tecnico dopo 4 anni di attesa il decentramento amministrativo diventa finalmente realtà il prossimo sabato 25 giugno sarà inaugurata la sede comunale distaccata sita presso i locali delle ferrovie dello stato a sezze scalo con l apertura della nuova sede ha dichiarato l assessore agli affari generali bruno cardarello giunge finalmente a conclusione il lungo percorso intrapreso da questa amministrazione per rendere operativi nuovi servizi rivolti ai cittadini sarà attivato infatti uno sportello che svolgerà le stesse funzioni espletate dall anagrafe e dal protocollo ciò avrà delle ripercussioni sicuramente positive si eviteranno per esempio lunghe file negli uffici della sede centrale dal momento che gli utenti residenti allo scalo e nella campagna limitrofa non saranno più obbligati a venire su in centro nonché eventuali problematiche derivanti dall assenza di parcheggi la realizzazione del decentramento amministrativo è stata possilibe grazie all implementazione di una rete vpn virtual private network con cui il territorio comunale si è dotato della copertura a banda larga la vpn ha spiegato l assessore ci ha consentito di superare il cosiddetto digital divide permettendo un organico sviluppo economico e sociale sia per l utenza comunale che per quella residenziale e professionale il potenziamento della connettività tra le diverse sedi decentrate con quella centrale agevolerà infatti l utilizzo e l accesso ai servizi on line da parte dei cittadini e delle imprese l assessore cardarello infine ha reso noto che l amministrazione comunale sta valutando anche due ipotesi di utilizzo dei nuovi locali di sezze scalo e al vaglio l idea ha concluso cardarello di utilizzare la struttura come luogo di incontro con i cittadini il sindaco e gli assessori infatti potrebbero dedicare un giorno alla settimana al ricevimento del pubblico pensiamo inoltre alla possibilità di far sì che la nuova sede diventi un distaccamento anche di altri uffici comunali come per esempio l ufficio tecnico morti sul lavoro il pd si interroga di simone di giulio il partito democratico di sezze torna sulla questione delle morti bianche sul lavoro dopo l ennesimo fatto di cronaca che ha coinvolto sezze alcuni giorni fa si legge in una nota del direttivo del partito setino il giovane mihalache ionut di 27 anni in italia a sezze per trovare un futuro migliore magari con l aiuto di suo zio già da tempo nel nostro paese è precipitato dalle impalcature di un cantiere di latina e per lui non c è stato nulla da fare il partito democratico di sezze esprime grande cordoglio e solidarietà alla famiglia per questa perdita che colpisce tutta la comunità setina comunità che il giovane ionut aveva scelto come sua meta come sempre quando accadono episodi di questo genere il partito democratico di sezze si sente investito della responsabilità di dover contribuire ad un dibattito su un tema così delicato in un paese come il nostro con la prospettiva di una robusta idea di sicurezza sociale che conferisce centralità alla persona umana è inammissibile dover ammettere che si possa morire di lavoro e necessario non commettere il grave errore di abituarsi a questi tragici accadimenti e di giungere alla terribile conclusione che essi rientrino nell alea normale del rapporto di lavoro gli esponenti del partito democratico setino pongono l accento sul testo unico sulla sicurezza e la normativa varata con il governo prodi sono stati sicuramente un passo importante ma la tutela della salute e sicurezza nell ambiente di lavoro la prevenzione e la gestione dei rischi sono tutti elementi che devono entrare a far parte della cultura del lavoro essere condivisi dalle imprese e dai lavoratori mediante solide campagne di prevenzione e consapevolezza si possono intensificare le prescrizioni di legge si possono inasprire le sanzioni ma questo non assicura infatti la loro puntuale osservanza né l evitabilità degli incidenti stessi e importante sottolineare come la comunità setina si stia interessando in questi giorni grazie alla consueta solidarietà dell associazione buna seara romania cui è possibile rivolgersi per eventuali donazioni affinché la salma del giovane ionut possa far ritorno nel paese d origine 5

[close]

p. 6

pontinia di roberto tartaglia mondore@le numero 98 17 giugno 2011 casal traiano appello di libralato lettera indirizzata agli enti locali perché si è deciso di abbandonare il progetto della rotatoria l attivissimo libralato torna a scrivere in tema di sicurezza stradale e di suoi destinatari stavolta sono la prefettura di latina la provincia di latina il comune di latina il comune di pontinia e l associazione familiari vittime della strada ciò che ha richiamato l attenzione di giorgio libralato è l annosa questione dell incrocio pericoloso di casal traiano a metà tra il territorio comunale di pontinia e quello di latina nel programma triennale del 2005-2008 della provincia di latina tra gli altri tra le opere giudicate necessarie ed urgenti vi era la messa in sicurezza dell incrocio di casal traiano scrive libralato forse per via dei ripetuti incidenti che si succedono con frequenza settimanale di varia entità poi continua tra le cause oltre al mancato rispetto del codice stradale la guida in condizioni di alterazione di chi è al volante la scarsa conoscenza del codice stradale basta osservare quanto avviene molti che avrebbero la precedenza si fermano in posizione di grave pericolo anche l infelice posizione inoltre la scarsa o insufficiente segnaletica stradale verticale e orizzontale nonché l illuminazione e la visibilità insufficienti considerati i ripetuti incidenti anche la manutenzione stradale non è sempre idonea vedere vegetazione mancato deflusso delle acque tra l altro verificando inoltre il flusso di traffico è difficile che si verifichino code significative più di 3 macchine in effetti l incrocio di casal traiano con la sua scarsa segnaletica e la sua ambigua conformazione lascia molto spazio alla libera interpretazione del codice della strada la segnaletica orizzontale è ormai datata e consumata quella verticale scarsa quella della rotatoria è una soluzione che potrebbe risultare davvero efficace come giustamente fa notare libralato riduce necessariamente la velocità la possibilità degli errori umani e la certezza del diritto che come sappiamo riduce il numero di furbi o pirati della strada che dir si voglia poi la brutta notizia dalle cronache degli organi di informazione locali e dall albo pretorio della provincia di latina si viene a conoscenza che questo tanto atteso progetto di messa in sicurezza non esiste più anzi peggio è diventato un incrocio semaforico intelligente consultando il codice stradale e il relativo regolamento attuativo non c è traccia della definizione semaforo intelligente dunque a distanza di anni ancora non si sa cosa fare per rendere sicuro un incrocio tanto insidioso eppure la soluzione era lì a portata di mano perché si è deciso di abbandonare il progetto della rotatoria per comprendere meglio la questione libralato chiede agli enti destinatari della missiva l accesso agli atti del progetto del semaforo e di conoscere il flusso di traffico analizzato nonché il numero di incidenti e conclude quali motivazioni vi hanno impedito dopo 6-3 anni dal vostro piano triennale di non realizzare la messa in sicurezza dell incrocio quali sono le azioni dovute che per legge che eviteranno le code gli ingorghi durante i lavori tombolillo quater ecco la dietro l angolo giunta resta ancora irrisolta la questione deleghe crisi con gli alleati già di roberto tartaglia si è tenuta lo scorso 9 giugno la prima giunta comunale del tombolillo quater nonostante le attese però non si è parlato della controversa questione delle deleghe i punti all ordine del giorno sono stati rispettati tutti si è parlato tra l altro di colonia estiva e si è nominata la commissione per l assegnazione delle aree edificabili in zona 167 ci si sarebbe aspettato qualche dissapore come nel consiglio comunale ma niente di fatto così però rimangono senza nominativo due importantissimi incarichi quello all urbanistica e quello ai servizi sociali ruoli che fanno gola sia a pd che ad udc per i primi si è pronunciato il segretario antonio magnarelli allungando i tempi e dando respiro fino all inizio della seconda metà del mese l udc dal canto suo tace ma cengia e bottoni tengono gli occhi ben aperti il primo forte dei suoi collegamenti con i vertici del partito il secondo per le sue conoscenze tecniche essendo ingegnere edile ma anche carlo medici nelle file del pd è un ingegnere collega di bottoni dunque È probabile che i primi screzi tra le due fazioni della maggioranza siano dietro l angolo d altronde aspettarsi una maggioranza compatta ed omogenea sarebbe una pecca di ingenuità sta all esperienza del sindaco e dei vari rappresentanti di partito in comune saper calmierare gli animi e scendere a giusti compromessi a solo vantaggio della cittadinanza mondore@le online su www.onirikaedizioni.it 6

[close]

p. 7

da via costa caro provincia armando cusani porgeti augurio ai maturandi pontini studente il suo scrivo il presidente della mondore@le numero 98 17 giugno 2011 caro studente è tempo di esami è tempo di bilanci un altro anno scolastico è passato tu sei diventato maturo io sono un po più adulto ti ho seguito giorno dopo giorno con cura e sollecitudine cercando di farti stare bene a scuola spero di esserci riuscito le prove d esame che stai per affrontare e che ti auguro tu possa superare brillantemente ti apriranno le porte della vita dell età adulta sarai a pieno titolo un cittadino portatore di diritti e di doveri così come è scritto nella nostra costituzione repubblicana ricordati che l importante nella vita è l essere e non l apparire essere un cittadino serio responsabile rispettoso degli obblighi previsti dalle leggi ma anche libero di agire di pensare e soprattutto di esprimere le tue inclinazioni le tue potenzialità la tua vocazione dovrai subito dopo un meritato riposo estivo prepararti ad affrontare gli studi universitari per conseguire una laurea o se vorrai e se ti sarà possibile inserirti nel mondo del lavoro pensaci bene prima di scegliere non scegliere a caso ma secondo le tue possibilità e le tue capacità perché tornare indietro o lasciare è doloroso sappi che non è facile essere giovani ma devi avere coraggio e fiducia soprattutto in te nelle tue risorse intellettuali e morali accanto alla passione per la vita e per le cose belle devi abituarti a riflettere e ad usare equilibrio e ponderazione in tutte le circostanze favorevoli o avverse per far prevalere il bene sul male l altruismo sull egoismo la tolleranza sull intolleranza l impegno civile e sociale sull indifferenza durante l anno scolastico che si è appena concluso la provincia è stata sempre al tuo fianco al fianco del tuo dirigente scolastico e dei tuoi docenti giorno per giorno per sostenere i tuoi studi farti star bene a scuola garantire aule riscaldate e salubri soste nere i tuoi studi con azioni di supporto e rinforzo con un monitoraggio costante sempre pronto ad ogni richiesta di intervento urgente abbiamo incentivato le iniziative sulla solidarietà e sulla legalità abbiamo sostenuto e finanziato progetti di promozione e eccellenza abbiamo avuto il massimo riguardo per consentire l accoglienza dei disabili e dei ragazzi extracomunitari abbiamo avuto rispetto per l autonomia della tua scuola abbiamo evitato ingerenze e interferenze di qualsiasi natura abbiamo vigilato sempre con discrezione e moderazione abbiamo proseguito con l u.s.p l intesa per finanziare quelle iniziative didattiche che possono garantire un miglioramento dell offerta formativa abbiamo posto al centro della nostra attenzione e del nostro impegno lo studente la scuola la formazione dei giovani abbiamo cercato di contribuire ad assicurare a tutti e a ciascuno un reale e pieno diritto allo studio e al suc cesso scolastico la riprova di questo impegno è il dialogo costruttivo e cordiale che caratterizza la provincia con tutte le scuole la provincia oltre ad erogare servizi ha voluto assumere il ruolo di ente promotore di idee di indirizzi e di iniziative culturali la lotta al bullismo la sicurezza stradale gli incontri con gli autori pontini le giornate della provincia sono ormai diventate gli assi culturali di molte scuole superiori dal nord al sud e hanno contribuito a realizzare una piattaforma didattica e pedagogica comune non voglio enumerarti l elenco delle iniziative messe in campo e delle risorse finanziarie elargite a favore delle scuole allo scopo di farti stare bene e migliorare la tua istruzione e formazione ti posso assicurare che si tratta di una grande parte del bilancio della provincia vogliamo solo ricordarti che ce l abbiamo messa tutta e che lo abbiamo fatto con disinteresse e convinzione abbiamo fatto quello che era nostro dovere fare che ci imponeva il nostro ruolo istituzionale ricordati però che anche dopo che avrai conseguito la maturità e avrai lasciato la scuola secondaria superiore la provincia sarà al tuo fianco per la scelta della facoltà universitaria per la scelta di un corso professionale e nella scelta di lavoro per quanto sarà possibile la provincia nella persona del suo presidente sarà al tuo fianco attraverso un rapporto intenso di dialogo e di confronto pronta ad accogliere suggerimenti e proposte a venirti incontro sia negli studi universitari che nella ricerca e nella scelta di un lavoro gli uffici e il personale della provincia sono a tua completa disposizione nel rinnovarti un sincero augurio di fine anno scolastico e di conseguimento di una piena maturità ti saluto cordialmente 7

[close]

p. 8

norma festeggiati i primi 110 anni di scavi il museo archeologico ha celebrato savignoni e mengarelli che scoprirono l antica norba nel 1901 di domiziana tosatti mondore@le numero 98 17 giugno 2011 festeggiati nel sito archeologico dell antica norba i centodieci anni dall inizio degli scavi fondata dai romani nel 492 avanti cristo come avamposto militare per frenare l avanzata dei volsci nel lazio meridionale norba fu distrutta nel corso delle guerre civili nell 82 avanti cristo a raccontare gli usi la vita e la storia politica e civile dell antica città sono le sue rovine che stanno negli anni restituendo importanti scorci di un passato lontano la prima campagna di scavi iniziò il 10 giugno del 1901 e fu avviata dagli archeologi luigi savignoni e raniero mengarelli al ricordo dei 110 anni di scavi la direzione scientifica del museo civico archeologico padre annibale gabriele saggi ha dedicato un iniziativa lo scorso 10 giugno un evento che ha avuto diversi momenti di grande interesse per i visitatori e durante il quale alla presenza del sindaco sergio mancini dell assessore alla cultura marcello guarnacci e della direttrice scientifica degli scavi la professoressa stefania quilici gigli della seconda università di napoli sono state ripercorse le tappe fondamentali dei 110 anni di ricerca archeologica all incontro hanno preso parte i dipendenti della soprintendenza per i beni archeologici del lazio l assessore alla cultura del comune di cisterna adolfo marini oltre a professionisti ed appassionati al termine dell incontri i visitatori sono stati accompagnati al parco archeologico di norba dove sono stati guidati in modo magistrale da stefanella quilici gigli alla scoperta dei resti dell antica città di epoca repubblicana e all osservazione dell immensa opera di scavo e ricerca tuttora in corso di particolare interesse sono stati i frutti degli ultimi scavi che riguardano l urbanistica dll antica città e lo studio delle sue domus straordinariamente conservate a distanza di duemila anni dalla loro distruzione un convegno per la sicurezza in montagna sicuri in montagna è il titolo dell incontro pubblico organizzato dalla stazione di latina del cnsas il corpo nazionale soccorso alpino e speleologico che si terrà la prossima domenica 19 giugno presso il parcheggio del sito archeologico dell antica norba a partire dalle 10 l iniziativa si svolge nell ambito del progetto nazionale per la prevenzione degli incidenti in montagna una panoramica sui maggiori rischi da conoscere e sugli strumenti di cui avvalersi per evitarli e prevenirli alle 10 la giornata si aprirà con una relazione sui pericoli oggettivi della montagna e le buone pratiche di comportamento alle 10.30 ci sarà la questione della sicurezza affrontata da un punto di vista medico mezzora dopo si illustrerà l utilizzo del gps e della cartagrofia mentre alle 12 sarà affrontato l argomento delle arrampicate in sicurezza attraverso lo studio delle falesie e delle ferrate a seguire ci sarà la presentazione delle attività svolte sul territorio dalla stazione di latina del cnsas mentre a chiudere l iniziativa saranno ad iniziare dalle 14 le prove pratiche sull uso di dispositivi di sicurezza personali d.t 8

[close]

p. 9

sermoneta di domiziana tosatti mondore@le numero 98 17 giugno 2011 un pulmino in dono al comune il regalo di mobility life guatantee servirà ad anziani e disabili la settimana scorsa la mobility life guatantee un pulmino per il trasporto delle persone in difficoltà con tanto di cerimonia presso il centro commerciale sermoneta shopping center si tratta di un mezzo attrezzato con dispositivi che favoriscono la salita e la discese delle persone anziane e disabili che la società mlg darà in comodato d uso gratuito al settore servizi sociali del comune di sermoneta e stato anche grazie alla collaborazione di numerosi sponsor locali che hanno aderito al progetto che la società ha potuto fornire il mezzo all ente e un progetto nobile reso possibile dalla mlg ma soprattutto dalle tante aziende locali che sposando l iniziativa ci consentiranno di dare un ulteriore servizio in un settore fondamentale della nostra società e un opportunità importante a disposizione delle fasce sociali deboli del nostro territorio a breve ha spiegato l assessore ai servizi sociali alberto battisti sarà redatto un regolamento che disciplinerà l utilizzo del servizio per consentire a tutti coloro che hanno bisogno di usufruire del mezzo anche per recarsi ad esempio a fare visite specialistiche o terapie un ulteriore risposta concreta alla popolazione continuiamo a fornire ha osservato battisti alti standard di servizi a domanda individuale garantendo la copertura economica di tutti i servizi alla persona destinati a minori anziani disabili studenti famiglie in difficoltà attraverso borse di studio e fornitura semigratuita dei libri di testo il progetto estate d oro per gli anziani e vivi l estate per i ragazzi per favorire le esigenze dei disabili ha ricordato è stata avallata l apertura nel 2010 dello sportello anglat la casa di iside presso il centro civico di monticchio mentre presso la biblioteca di pontenuovo è stato inaugurato una postazione cadit per permettere a tutte le persone con disabilità di poter usufruire di internet attraverso una postazione attrezzata un attenzione completa alle esigenze di ogni realtà socialehanno dichiarato l assessore ed il sindaco giuseppina giovannoli a dimostrazione di un lavoro proficuo portato avanti da questa amministrazione per tutta la popolazione urgono interventi in centro sollecito all amministrazione comunale di antonio scarsella di domiziana tosatti sebbene rischino di apparire come problematiche minori rispetto ai grandi interventi ed alle opere portentose i problemi legati alla manutenzione al decoro ed all igiene sono forse quelli più vicini e più sentiti dai cittadini proprio su questi antonio scarsella capogruppo consiliare del gruppo misto ed esponente del partito democratico ha richiesto l attenzione dell amministrazione comunale attraverso una comunicazione inoltrata nei giorni scorsi al sindaco giuseppina giovannoli e al delegato ai lavori pubblici gilberto montechiarello si tratta di problematiche che mi sono state sollecitate da diversi cittadini e che io stesso ho verificato come effettivamente esistenti nello specifico il riferimento è al non funzionamento delle luci votive del cimitero comunale nonostante gli annunciati interventi di manutenzione situazioni di poca igiene poi sembrano esserci in alcuni tratti del centro storico con l arrivo delle calure della bella stagione ha osservato il consigliere si presentano problematiche igienico-sanitarie legate al servizio fognario ci sono cattivo odore perdite e soprattutto da più persone è stata segnalata la presenza di ratti a tale proposito scarsella ha sollecitato una verifica del sistema fognario e soprattutto la necessità di una campagna di derattizzazione attenzione è stata richiesta da antonio scarsella anche per l area verde che circonda il centro civico di monticchio nonostante le precedenti segnala zioni ha osservato l area continua ad essere incolta e con la presenza di erba alta questo nonostante il parco confini con le abitazioni e sia frequentato dai ragazzi della borgata 9

[close]

p. 10

priverno di mario giorgi mondore@le numero 98 17 giugno 2011 sui musei È di nuovo scontro aperto macci vanta l ambito riconoscimento dell herity international ma d arcangeli risponde coi numeri chiariamo subito una cosa a scanso di equivoci perché sugli equivoci qualcuno sembra abile a giocare in questa città da parte di questo giornale non c è alcuna intenzione di far polemica o di criticare anche perché le nostre critiche quando ci sono state sono sempre state a fine costruttivo il nostro obiettivo è quello di cercare di capire e di far capire ai lettori la verità o almeno quello che di più vicino è alla verità e questo sia chiaro se e quando riceveremo delle smentite pronti a dare spazio a tutti l oggetto della nostra attenzione è il sistema museale urbano di priverno qualcosa che nel centro collinare lepino esiste da decenni e che in diversi momenti è stato il fiore all occhiello non solo della città ma dell intero comprensorio alcuni giorni fa il sindaco di priverno umberto macci ha annunciato attraverso un comunicato stampa l assegnazione di un ambito riconoscimento al sistema museale cittadino museo archeologico di santa chiara polo medievale di fossanova museo per la matematica di san martino area archeologica di mezzagosto da parte di herity international l organizzazione mondiale per la certificazione di qualità della gestione del patrimonio culturale sottolineando come i musei privernati avessero ricevuto quel riconoscimento con ottimi risultati e spiegando che quella certificazione viene attribuita al patrimonio culturale di una città soprattutto grazie al giudizio dell opinione pubblica quindi dei visitatori oltre che a quello dei responsabili dei siti e dei valutatori esterni al comunicato del sindaco ha fatto seguito quello dell opposizione e specificatamente di federico d arcangeli consigliere comunale di sinistra ecologia e libertà il sindaco ha dichiarato l esponente sel forte di questo riconoscimento si è lanciato in una intemerata contro chi denigrerebbe il nostro patrimonio e le nostre eccellenze così autorevolmente certificate e chiaro che siamo noi per primi a riconoscere che il nostro sistema museale è nonostante tutto uno dei migliori dell intera regione roma a parte e che può rappresentare per la nostra economia un volano considerevole ma è sempre d arcangeli a parlare siamo anche consapevoli e non da oggi che la gestione degli ultimi anni ha avuto esiti disastrosi certificati questi si da dati ufficiali forniti dalla stessa amministrazione e giù numeri i visitatori dei musei archeologici fossanova e santa chiara sono passati da 10.266 del 2044 considerati i due mesi di chiusura per l allestimento si può parlare di circa 12.000 presenze ai 6.200 praticamente la metà del 2010 quelli del museo per la matematica di san martino sono passati da 12.413 del 2004 quando esisteva ancora il vecchio museo ideato dal prof giusti ai 3.362 del 2010 quando è decollato il nuovo museo fortissimamente voluto dal sindaco macci in totale continua il consigliere comunale di opposizione i visitatori dei nostri musei erano 22.679 nel 2004 e appena 9.562 nel 2010 un fallimento clamoroso cui va aggiunta la chiusura che ormai dura da tre anni dell area archeologica di mezzagosto e gli incassi sempre secondo d arcangeli sono naturalmente diminuiti in proporzione 57.452 euro nel 2004 a fronte di 15.930 euro nel 2010 l esponente sel conclude il suo intervento sulla questione con una serie di domande di fronte a questi dati può il sindaco senza arrossire vantare il riconoscimento dell herity e attaccare l opposizione e la stessa herity cui abbiamo già comunicato questi dati non pensa per caso di dover rivedere la propria decisione e sarà per questo per un sussulto di pudore che il sindaco non fissa la data per la cerimonia della consegna del diploma ora delle due l una a meno che non sia ancora attuale quella locuzione latina che afferma come in medio stat virtus allora perché non chiarire il tutto in un bel dibattito pubblico che sarebbe anche l occasione per fare una riflessione generale sui musei privernati di cui si sente da tempo bisogno il comune progetta e la provincia paga dopo fontana vecchia san lorenzo e scuola don santoro 50.000 euro per via degli orti ma che bello comune di priverno e amministrazione provinciale di latina agiscono in perfetta sinergia per realizzare opere di pubblica utilità nella cittadina lepina come a dire umberto macci sindaco di priverno e fabio martellucci assessore provinciale si ritrovano dopo le note vicende a remare dalla stessa parte ma forse è solo un caso e la politica c entra poco in ogni caso l ente di via costa ha concesso al comune di priverno che ha elaborato il progetto un contributo di 50.000 euro per mettere in sicurezza via degli orti quella del terminal per intenderci quei soldi servono per i lavori in verità già in corso di realizzazione di un marciapiedi e di ristrutturazione del 10 manto stradale ridotto davvero male l intervento ha sottolineato l assessore fabio martellucci renderà più sicuro un tratto di strada molto transitato da veicoli e pedoni non è la prima collaborazione tra i due enti ma in virtù del fondo economico dei piccoli comuni priverno ha già ottenuto finanziamenti per la bonifica e il restauro di fontana vecchia per i nuovi spogliatoi della struttura sportiva di san lorenzo per la messa in sicurezza dell edificio scolastico attiguo e per la messa in sicurezza dell impianto elettrico della scuola elementare don andrea santoro di via giacomo matteotti ma.gi

[close]

p. 11

priverno di mario giorgi mondore@le numero 98 17 giugno 2011 la sala delle cerimonie e della discordia un paio di no di troppo scatenano la ressa che dilaga anche sulle date delle feste in piazza l ex aula consiliare del comune di priverno oggi chiamata sala delle cerimonie e in alcuni casi addirittura sala nobile è da quando è stata realizzata la nuova aula consiliare al piano superiore del duecentesco palazzo comunale deputata ad ospitare convegni incontri dibattiti e tavole rotonde varie tutti possono avere accesso a quella sala purché ne facciano esplicita richiesta al sindaco e paghino le quote stabilite dal comune evitando però l accavallarsi di più manifestazioni negli ultimi tempi sembra che la sala delle cerimonie sia stata concessa ai richiedenti con maggiori difficoltà come a dire che ad alcuni sarebbe stata negata una o più volte ci sono arrivate in proposito alcune segnalazioni la prima è dell associazione culturale agorà privernate il presidente marco andreocci ha inviato formale richiesta al sindaco umberto macci il 26 maggio scorso per poter utilizzare la sala delle cerimonie il 1° giugno dalle ore 17.30 alle ore 20 per svolgere una tavola rotonda sui referendum del 12 e 13 giugno proprio il 1° giugno è arrivata la risposta del comune si comunica spiacevolmente l indisponibilità di utilizzo della sala per motivi organizzativi i soci di agorà hanno pensato che qualcuno li avesse preceduti nella richiesta ed hanno perciò voluto verificare de visu nessuno affermano nelle ore da noi indicate stava utilizzando la sala naturalmente andreocci e gli altri soci non riescono a trovare una spiegazione logica un altra segnalazione arriva dal partito democratico e specificatamente dalla coordinatrice cittadina anna maria bilancia che peraltro sulla questione ha voluto indirizzare una lettera aperta ai cittadini di priverno manifestando tutta la sua indignazione per gli abusi e le prepotenze subite a proposito della concessione della sala delle cerimonie negli ultimi tempi che poi sottolinea bilancia sono abusi e prepotenze che riguardano tutti in quanto negando la sala si negano i più elementari diritti alla partecipazione e all espressione democratica e sempre stato difficoltoso scrive bilancia per noi democratici ottenere di utilizzare locali del comune pur chiedendoli nel rispetto delle regole e previo pagamento delle quote previste ma ultimamente è divenuto addirittura impossibile a questo punto la coordinatrice del pd riporta alcuni casi con tanto di date ho chiesto di poter fruire della sala delle cerimonie con il patrocinio comunale invitando anche gli amministratori l 8 marzo scorso per un incontro dedicato ai temi della questione femminile ma ci è stato risposto che la sala era impegnata per il disallestimento degli addobbi dei festeggiamenti del santo patrono eppure all atto della prenotazione essa risultava libera e occupabile nemmeno la sala consiliare è stata concessa in alternativa perché c erano le delegazioni straniere l 8 aprile continua bilancia abbiamo chiesto nuovamente di poter utilizzare la sala delle cerimonie per la presentazione al pubblico di un ipotesi di piano turistico e culturale che il nostro circolo ha elaborato al fine di costruire insieme il progetto di sviluppo della città ma ci è stato risposto il solito no con la motivazione che quell incontro non era socialmente rilevante altri no alle richieste della sala alla coordinatrice del pd sono arrivati per un convegno sui temi referendari previsto per il 3 giugno in piena campagna elettorale e un altro per la prevenzione del cancro al seno organizzato dalla lilt provinciale fissato per il 10 giugno e questa volta le argomentazioni del no sottolinea bilancia sono state ricondotte a motivi organizzativi quegli stessi motivi organizzativi citati da agorà privernate probabilmente come se ciò non bastasse per vedersi rispondere questa sfilza di no ironizza anna maria bilancia è pure necessario un avvilente pellegrinaggio a palazzo dove bisogna recarsi almeno tre o quattro volte per ogni richiesta per sollecitare funzionari assessori e mediatori di turno a fornire l agognata risposta e la cosa più comica se non fosse davvero squallida è che il funzionario ti dice che non è colpa sua il vicesindaco nel volerti dare una dritta ti suggerisce di scrivere all assessore al patrimonio e che questo ti promette di occuparsene ma alla fine di tutto la risposta è sempre la stessa no e quel no è rivolto anche a tutti i cittadini e al loro diritto di essere informati e di partecipare al confronto pubblico ma non finisce qui il cahier de doleance di bilancia il 9 giugno scorso infatti con un operazione apparentemente democratica il sindaco ha convocato i soggetti che avevano chiesto di occupare la piazza e altri spazi pubblici della città per le consuete iniziative estive al fine di armonizzarle e di individuare i giorni da riservare al comune per i suoi eventi noi spiega la coordinatrice del pd avevamo chiesto di occupare la piazza del comune per la tradizionale festa democratica dal 21 al 24 luglio inserendoci all atto della regolare domanda negli spazi lasciati vuoti da altri partiti e associazioni ignari che l ente comunale che non aveva ancora prenotato nessuno spazio pur potendolo fare comodamente e con anticipo doveva occupare alcuni giorni per le sue manifestazioni e guarda caso tra tutti i giorni dei mesi di luglio e di agosto il sindaco ha scelto di occupare proprio quelli richiesti dal pd multiservizi lavoratori a rischio torna d attualità a priverno il problema occupazionale di oltre 85 lavoratori si tratta di quarantatré lavoratori socialmente utili e di altrettanti dipendenti della multiservizi spa per i primi il 30 giugno prossimo scade il progetto in corso e non si sa se ci sarà una proroga e se sono già state approntate soluzioni in grado di offrire una via d uscita a quelle persone che come più volte è stato ribadito dall opposizione ormai da decenni garantiscono l erogazione di servizi importanti per il comune per i dipendenti della multiservizi esiste una altrettanto grossa incognita l indicazione della recente normativa purtroppo è chiara gli enti al di sotto di trentamila abitanti sono invitati a dismettere le partecipazioni nelle società o a metterle in liquidazione a causa dei notevoli costi di gestione recentemente il presidente della spa privernate massimo cardosi uomo molto vicino al sindaco macci ha elaborato un piano aziendale discusso peraltro in commissione bilancio stando a voci di corridoio da quel piano si evincerebbe purtroppo una situazione debitoria piuttosto pesante che non sembra promettere nulla di buono per i lavoratori ma tanto il presidente cardosi quanto l assessore al giordani hanno dichiarato che l obiettivo dell amministrazione comunale rimane quello di salvaguardare la società anche dal punto di vista occupazionale della cosa sono stati informati anche i sindacati che avrebbero apprezzato lo sforzo dell amministrazione ma si sarebbero riservati di dare risposte più precise dopo aver analizzato nel dettaglio il piano aziendale se ne riparlerà il 21 giugno ma.gi 11

[close]

p. 12

maenza di luca morazzano mondore@le numero 98 17 giugno 2011 lavori al campo sportivo ma quando interventi al cacciotti sarebbero dovuti essere già terminati ed invece non sono ancora iniziati campionati appena finiti e questo il periodo migliore per intervenire sulle strutture sportive per svolgere lavori di manutenzione e interventi più profondi rifacimento dei manti erbosi manutenzione e ristrutturazione degli spogliatoi lavori alle tribune risistemazione degli impianti d illuminazione e via dicendo proprio in questo periodo nel quale per un mese abbondante gli sportivi vanno in vacanza si fa per dire visto che a livello dirigenziale e di programmazione proprio questi giorni sono quelli focali oltre che per il calciomercato in attesa di riprendere le attività con la preparazione atletica in vista della stagione a venire amministrazioni pubbliche e privati si danno da fare per intervenire a leggere i cartelli esposti al campo in località le fischie questa era anche l intenzione del comune di maenza deciso a mettere mano al cacciotti dal cartello affisso all entrata del campo si legge infatti che sono stati assegnati i lavori di sistemazione del campo sportivo non è specificato nel particolare l intervento per un ammontare complessivo del progetto di centomila euro ad una ditta del posto si tratta di un intervento programmato da tempo dalla giunta mastracci visto che il progetto esecutivo è stato approvato con d.g numero 129 il 19 ottobre 2009 mentre la rettifica è arrivata con delibera di gc numero 86 datata 10 maggio 2010 il tutto grazie all apporto tecnico di ben due ingegneri antonio olivieri e fabrizio guglietti che hanno curato la progettazione esecutiva hanno la direzione dei lavori coordinano la sicurezza sia in fase di progettazione che di esecuzione il contratto vero e proprio con la ditta esecutrice che si è aggiudicata l appalto è stato firmato il 16 marzo 2011 per un importo dei lavori a base di gara di circa 71mila euro circa 2000 euro sono le spese programmate per la sicurezza mentre l importo del contratto al netto dell iva e della stessa sicurezza è all incirca di 66 mila euro tutto preciso e tutto a regola d arte senza trascurare il minimo particolare tantomeno quello della data di consegna dei lavori avvenuta il 21 marzo 2001 e la durata degli stessi lavori individuata in sessanta giorni a questo punto fare i calcoli è fin troppo facile sessanta giorni due mesi dal 21 marzo scadono il 21 maggio 2001 in questo arco di tempo in più di qualche giornata ha però piovuto e sicuramente qualche inconveniente tecnico come sovente accade avrebbe potuto dilatare i tempi stimati posticipando l ultimazione dell opera ad oggi 17 giugno a quattro giorni dal terzo mese da quel 21 marzo saranno comunque ultimati oppure vicini al completamento questo imporrebbe la logica ma allo stato attuale delle cose al campo cacciotti i lavori devono ancora cominciare quando il comune ha preparato le vacanze pronto il piano dell assessorato ai servizi sociali per le attività estive di ragazzi bambini e anziani di luca morazzano e in pieno fermento la macchina organizzativa comunale e in particolare quella dei servizi sociali in moto per allestire le possibilità per bambini e anziani per questa estate 2011 un ventaglio di opportunità quello allestito dall assessore roberto corsi e dall ufficio competente che riserva opzioni variegate e soprattutto low cost per salvaguardare non solo lo svago ma anche le tasche delle fasce deboli per i ragazzi un po più grandicelli dal 27 al 29 luglio è prevista una tre giorni in un famoso acqua park di latina con quota complessiva da 60 euro a persona e programma giornaliero che prevede dalle 8 della mattina orario di partenza alle 18 di pomeriggio rientro non solo l entrata al parco ma anche attività laboratori e pranzo per gli anziani invece sono stati allestiti i centri estivi ovvero dei soggiorni di più giornate in località turistiche due i turni previsti quello dal 26 giungo al 10 luglio a terracina mentre quello dal 10 al 23 luglio a rimini informazioni e particolari come costi orari di tali attività sono reperibili con ogni probabilità nel manifesto purtroppo non c è scritto presso l ufficio servizi sociali 12 del comune infine attività anche per i bimbi più piccoli che possono sceglie tra il mare e la piscina presso un impianto di pontinia dal 18 al 22 luglio i piccoli da 3 a 5 anni hanno la possibilità di trascorrere le loro mattinate in vasca con partenza alle 8 e rientro alle 12.30 da piazza santa reparata nella quota di 30.00 sono previsti il trasporto il servizio assistenza sedia o sdraio con ombrellone una merenda e il party dell ultimo giorno per i bambini di età compresa tra i 6 e i 14 anni dall 11 al 22 luglio dal lunedì al venerdì è a stata programmata una colonia marina presso un rinomato stabilimento di terracina la quota di iscrizione è di 50 euro a persona e prevede sedia o sdraio sotto l ombrellone pizza o cornetto con bibita uso delle docce campi da gioco ping pong biliardo uso degli spazi all aperto e al chiuso trasporto ed assistenza per i partecipanti l unico vincolo è il numero chiuso non più di 45 con orario di partenza alle 8 e rientro alle 13.30 sia per il mare che per la piscina è previsto il versamento di una quota di 10 euro all iscrizione da effettuare presso gli uffici comunali.

[close]

p. 13

roccagorga l ennesimo dribbling di bevilacqua di luca morazzano mondore@le numero 98 17 giugno 2011 dura invettiva dell udc rocchigiano contro il camaleontico ex sindaco ma anche al centro sinistra bevilacqua passa all udc e pare che a spostarsi sia stata una montagna intera prescindendo il peso specifico dell esponente politico in questione a giudicare dalle reazioni il passaggio dell ex sindaco di roccagorga ha squassato gli equilibri di molti a prendere la parola in questo contesto è lo stesso udc rocchigiano che affida le sue considerazioni ad un comunicato nel quale si legge ci sembra che sul piano dell ipocrisia si stia veramente toccando il fondo da una parte ironicamente si piange la povera udc che l ha accolto e da un altra imprudentemente si urla rivoglio il mio voto insomma tutti disposti a dire la propria giustamente o no e anche con coloriture ironiche ma quanto a responsabilità e connivenze cioè autocritica neanche a parlarne l udc provinciale può legittimamente credere in operazioni come quella di bevilacqua soprattutto in funzione di una maggiore forza numerica in consiglio e magari di un altro assessorato e in linea di principio questo non si può criticare perché al netto dell ipocrisia ci si deve chiedere cosa avrebbero fatto altri partiti la stessa cosa come già accaduto a roccagorga noi però pensiamo che il numero di consiglieri che un partito confeziona in una qualsiasi assemblea rappresentativa debba derivare dall esercizio democratico del popolo sovrano i tradimenti restano sempre tali e fanno della politica un gioco effimero estemporaneo incapace di seguire programmi e realizzazioni a lungo termine ma solo il potere fine a se stesso o peggio le proprie personali ambizioni dunque possiamo liberamente esprimere dissenso nessuno a roccagorga aveva dubbi sul fatto che se bevilacqua fosse entrato da oppositore in provincia non avrebbe resistito che qualche mese creando artificiose condizioni di malessere verso il suo partito e riposizionandosi in funzione del potere e la solita manfrina dei creativi della politica che prima camuffano le indicibili intenzioni per poi rivelarsi per ciò che realmente sono così è bevilacqua ex di destra ex democristiano ex margherita ex traghettatore della margherita nel centrodestra ex sindaco di centrodestra ex sindaco di centrosinistra eletto con i voti del centrodestra ex consigliere comunale eletto con i voti del centro sinistra ex segretario pd ed ora anche udc e che considera l amicizia al pari di una camicia da cambiare dunque anche ex amico di a voi la scelta e la sua natura se l udc in provincia fosse stato all opposizione avrebbe fatto la stessa scelta questa è la parte decente di ciò che pensiamo di lui e che assieme ad altre numerose ragioni non ci consentono di fare nessuna festa per il news entry ne di posare per un impossibile foto di famiglia contro il pd e il ps ma l udc di roccagorga non lesina stoccate neppure agli avversari al pd cui ricorda a nulla vale l odierno pianto da coccodrillo del pd e ci riferiamo soprattutto a roccagorga dov era il richiamo al valore del voto democratico quando bevilacqua attraverso il ribaltone lo ricollocò in giunta nonostante la cocente sconfitta elettorale perché anche allora non chiesero la restituzione del voto ai legittimi proprietari o tornare alle urne la coerenza è militante non è un insignificante valore di scambio così come la politica non è teatro e ci viene naturale fare il paragone tra le oceaniche e acclamanti manifestazioni di piazza venezia con il duce impettito sul balcone e i comizi del pd bevilacqua nella piazza di roccagorga applaudito senza ritegno e vergogna anche quando senza alcuna ragione o provocazione dava del farabutto al suo avversario gli applausi significano consenso certo l abbiamo applaudito anche noi ma quando militava in un area riconducibile al suo passato però il pd rivendica le dimissioni di bevilacqua da consigliere provinciale anche citando lo slogan della sua campagna regionale del 2005 improntato sulla coerenza ma a volte il silenzio sarebbe più produttivo e eccessivamente scortese ricordare ai nostri compaesani pd che proprio in quella campagna del 2005 pur di provocare il ribaltone comunale riversarono più di 500 voti all incoerente facendoli mancare al più che coerente titta giorgi il ribaltone fu ottenuto ma nessuno dei due fu eletto in regione che logica è questa in fine al ps gli amici socialisti con un sarcastico volantino si sono preoccupati della nostra sofferenza nell essere stati per ben due volte fregati ma in entrambe le situazioni loro non possono chiamarsi fuori magari facevano il palo incassando il malloppo nel primo tradimento e subendo la rapina nel secondo la fase politica del lancio dell esca si è felicemente conclusa e a noi non resta che decidere se abboccare a quell esca e lasciare quindi che l errante si abbeveri alla nostra fonte oppure rifiutarla sdegnati perché a roccagorga quella udc la rappresentiamo ancora noi diversi da chi pretenderebbe di sostituirci 13

[close]

p. 14

cultura di paola bernasconi mondore@le numero 98 17 giugno 2011 il blues festival a sezze arriva alla 5° edizione l evento della leonardo onlus torna a luglio con due sole ma dense serate in piazza dei leoni giunge alla sua quinta edizione il festival blues dell associazione leonardo onlus ad ingresso gratuito le due serate sono previste per il 29 e 30 luglio e si terranno in piazza dei leoni a sezze a partire dalle 18 ad aprire la manifestazione lino patruno e la sua band musicista e attore patruno vanta esperienze in tv e in teatro oltre che come organizzatore di festival jazz sua l idea del lino patruno jazz show formazione con la quale si esibisce tuttora a roma e nei festival nazionali ed internazionali un curriculum degno di nota che spinge anche solo per curiosità ad assistere allo spettacolo di uno dei rappresentanti principali del dixieland termine con il quale viene definita la maniera di suonare lo stile new orleans da parte dei bianchi la serata del 30 prevede invece l esibizione di luca velotti clarinettista diplomato al conservatorio a casella dell aquila collabora da diversi anni con paolo conte con il quale ha suonato nelle più prestigiose location d europa dalla barbican hall alla royal festival hall di londra dal theatre champs elysees e l olympia di parigi fino alla philarmonie di berlino passando per il ronnie scott s londinese ad esibirsi sul palco insieme a questi grandi nomi ci saranno anche band locali l associazione ha infatti deciso di dare questa opportunità a chi volesse suonare i gruppi interessati potranno inviare il loro materiale demo o filmati agli indirizzi email che potranno trovare sul sito ufficiale www.leonardo-sezze.it oppure linkare il tutto attraverso la pagina facebook cercando leonardo sezze il termine ultimo per la consegna è il 30 giugno durante la manifestazione si terrà inoltre una gara a premi il cui ricavato verrà devoluto alla corradini catholic school che opera a nairobi in kenia l ente è gestito dalla congregazione delle suore collegine della santa famiglia di palermo ordine istituito nel lontano 1717 dal cardinale di sezze pietro marcellino corradini continua pertanto la mission dell associazione leonardo onlus che si propone in ogni suo evento di raccogliere fondi da dare in beneficenza 19.500,00 sono gli euro fino ad ora donati grazie alle loro iniziative arriva il latium world folkloric festival di paola bernasconi cori sezze sermoneta bassiano pontinia roma segni paliano tivoli e lo splendido giardino di ninfa qui artisti di fama internazionale si daranno appuntamento dal 29 luglio al 7 agosto in occasione del latium world folkloric festival 2011 musiche e danze popolari del mondo per una cultura della pace già confermati i dieci gruppi che da tutto il mondo prenderanno parte a questa manifestazione grazie anche al supporto del cioff international council of organizations of folklore festivals and folk arts in un momento internazionale molto complesso soprattutto considerata la situazione di agitazione dei paesi del nord africa spiega il presidente della kermesse tommaso ducci si avrà a cori la presenza dell israele e dell egitto a conferma della grande forza che esprime un festival di folklore internazionale in questo caso il latium festival di cori che espliciterà e rinnoverà il ruolo di questa splendida cittadina nel cuore dei lepini e della sua cosmopolita manifestazione quale festoso punto di incontro e di scambio tra culture popoli e tradizioni sempre nel segno dell amicizia e della convivenza danzare è comunicare danzare è divertirsi danzare è amicizia danzare è essere tutti uguali danzare è 14 amare danzare è pace una festa alla quale prenderanno parte anche gruppi folkloristici locali che si esibiranno insieme a quelli provenienti dai cinque continenti confermati gli areyto ballet folklorico nacional da puerto rico gli israeliani hora jeusalem l ensemble peru multicolor della città di lima e l ensemble russa folklorica nazionale umarina e ancora il gruppo al tannoura troup direttamente da il cairo gruppo egiziano tra i più famosi al mondo con loro sarà possibile tornare indietro nel tempo stupendosi delle antiche danze ancestrali come la sufi dance dall ecuador arriveranno invece i cunibro cultural di cui fanno parte i danzatori della allpamanta compañia de danza e dai musicisti del gruppo Ñanpi proyecto musical ad onorare il festival anche i rappresentanti maori dalla whitireia performing arts dalla nuova zelanda celebri in tutto il pianeta per le loro danze e canti caratteristici delle isole cook samoa e tonga espressione dei campus universitari di auckland wellington kapiti e porirua imperdibile la danza haka divenuta popolare grazie agli all blacks la nazionale di rugby neozelandese che la propone prima di ogni gara.

[close]

p. 15

cultura di paola bernasconi mondore@le numero 98 17 giugno 2011 a carpineto c È il premio benedetti giacomo benedetti era un giornalista che ha dedicato gran parte della sua attività ai monti lepini scomparso nel 2006 questo premio vuole essere uno stimolo per tutti dai giornalisti professionisti ai semplici appassionati di comunicazione a continuare quella strada che aveva iniziato a percorrere benedetti promosso dal comitato formato dalla famiglia del giornalista dai rappresentanti dell ente pallio della carriera di carpineto romano e dall amministrazione comunale giunge alla sua terza edizione e propone per quest anno la seguente tematica le attività le manifestazioni gli avvenimenti indirizzati alla ricerca e alla diffusione delle proprie radici culturali territoriali e locali che assecondano nel contempo un clima di aggregazione costituiscono la base per la coscienza di una superiore e indispensabile identità nazionale un premio che vuole sottolineare l importanza da dedicare a tutto ciò che comprende cultura storia tradizione arte e ambiente nel comprensorio dei monti lepini due le categorie che potranno partecipare e che dovranno comunque fare riferimento al tema suddetto amatori e professionisti per quanto riguarda la prima il termine ultimo di consegna è il 30 giugno una sezione dedicata a tutti coloro dai 14 anni in su che vorranno cimentarsi nella stesura di un articolo giornalistico di massimo due cartelle giornalistiche ossia 3600 battute spazi inclusi l articolo insieme ad un breve curriculum contenente recapiti telefonici ed email e fotocopia di un documento di riconoscimento dovrà essere inviato o in formato cartaceo attraverso raccomandata con ricevuta di ritorno o in formato elettronico ai seguenti indirizzi biblioteca comunale via giacomo matteotti 58 00032 carpineto romano rm oppure all indirizzo email premiogiornalisticobenedetti@gmail.com la giuria composta da professionisti assegnerà tre premi prevista la pubblicazione sulle testate locali per i tre finalisti oltre che per il primo una locandina dell artista daniela romano per quanto riguarda la categoria professionisti si formerà invece un apposito osservatorio che individuerà gli articoli inerenti pubblicati entro il 25 luglio l articolo vincitore verrò riproposto sulle testate locali e all autore verrà consegnata una serigrafia della romano previsto anche un riconoscimento alla persona o associazione che abbia avuto la capacità nel tempo di dare valore al mondo dei lepini un concorso che non vuole essere solo un riconoscimento a giacomo benedetti ma che si propone di stimolare un tipo di giornalismo attento puntuale e umile quale era stato quello portato avanti da lui stesso la premiazione si svolgerà ad agosto presso la reggia dei volsci di carpineto romano e rientrerà nella manifestazione organizzata dall ente pallio 2011 previsti infatti intrattenimenti musicali oltre che degustazione di prodotti tipici locali natura musica in pentola un evento nato dalla collaborazione tra la cantina ganci di latina e l associazione di musica e cultura popolare mantice due serate gastro-musicali che si terranno venerdì 24 e sabato 25 giugno presso la stessa cantina in via isonzo km 5.3 tra latina e borgo grappa e per le quali è necessaria la prenotazione ecco chi contattare cantina ganci al numero 0773208219 o marco delfino allo 0773484955 oppure al 3392327810 due serate che inizieranno alle 20 ma che prevedono anche una visita alla cantina un ora prima per tutti gli appassionati o semplici curiosi protagonisti dell evento saranno il gulash famosissimo piatto ungherese insieme ai nokedli gnocchetti di farina che fanno da contorno alla carne pietanze alle quali saranno abbinati alcuni piatti tipici della cucina pontina un connubio di sapori al quale verrà abbinato un intrattenimento musicale coerente e di tutto rispetto si inizierà infatti con la cucina locale accompagnata dal gruppo di musica popolare mantice nato nel 1989 con l intento di recuperare e far rivivere i canti tradizionali di queste terre si esibiranno quindi marco delfino all organetto tiziana spini alla un pentolone pieno di musica e natura voce e castagnette paolo incollingo alla chitarra e voce orlando d achille all oboe flauti e ciaramella laura perazzotti all organetto e voce gianni netto ai tamburi a cornice e percussioni stornelli canzoni serenate e balli musiche riarrangiate dal gruppo alla costante ricerca di un suono proprio e caratteristico conclusa la parentesi locale si darà spazio all ungheria con i suoi sapori e le sue melodie a cucinare il celebre piatto dell est che verrà servito ai commensali il violinista janos hasur apprezzato e conosciuto in italia per aver collaborato con la theater orchestra di moni ovadia musicista e ottimo cuoco jonas è ormai un riferimento per tutto quello che riguarda la musica ungherese grazie anche alla sua esperienza che lo ha portato a girare il mondo insieme a gruppi come il quartetto di budapest vizonto e i kolinda famose band di folk revival ungherese insieme a lui verranno riproposte musiche della tradizione anche transilvana bulgara e klezmer oltre che racconti e aneddoti della sua lunga carriera location sarà proprio la cantina ganci prima ad essere nata nell agro pontino a due passi dal parco nazionale del circeo p.b nuova informazione indicizzato sul sito del comune 1995 2011 in questo lasso di tempo nasce e vive nuova informazione storica rivista edita dal centro studi archeologico di sezze del prof luigi zaccheo una delle pubblicazioni tra le più longeve della provincia di latina che ha visto la collaborazione di 254 autori tra giornalisti professori storici archeologi e semplici narratori per un numero di articoli che si attesta intorno ai millesettecento da qualche giorno il tutto è stato digitalizzato e potrà essere consultato tramite il sito istituzionale del comune di sezze dalla sezione settore cultura e attività produttive cliccare su archivio storico un lavoro svolto dal personale del museo di sezze nella persona del direttore giuseppe anelli e di giancarlo marchetti che permette oggi di avere online gli indici della rivista ora facilmente consultabili una rivista che dalla sua nascita ad oggi tratta tematiche differenti tutte inerenti al comprensorio dei monti lepini fino all intera provincia e i cui numeri sono conservati presso l archivio storico comunale si può fare richiesta per consultarli un lavoro di recupero e mantenimento della memoria collettiva sostenuto dal dirigente del settore cultura dott piero formicuccia e dal sindaco dott andrea campoli una rivista che è andata a sostituirsi a comune oggi mensile che dal 1979 al 1989 è stato editato proprio dal comune setino che aveva il compito di fornire informazioni su quanto l ente e chi lo governava stesse facendo la direzione di nuova informazione affidata a francesco petrianni fino al 2007 ideatore tra l altro del titolo è ora nelle mani di felice zaccheo p.b 15

[close]

Comments

no comments yet