Lista dei vini 2017

 
no ad

Embed or link this publication

Description

La nostra lista è una selezione di circa 250 etichette in continuo movimento, i vini selezionati per voi sono stati tutti assaggiati e valutati dove possibile direttamente in cantina presso il produttore.

Popular Pages


p. 1

Lista dei Vini La nostra lista è stata selezionata pensando a ciò che cerchiamo in un vino, ci piace ritrovarvi e far ritrovare a voi la storia di un luogo, di un territorio e delle persone che lo producono. La nostra ricerca è improntata sulla scelta di vini che lasciano la traccia profonda del “terroir” in cui nascono, l’unione del clima, terreno, vitigno e pratiche produttive di chi coltiva l’uva e la trasforma. Proponiamo solo vini ottenuti da vitigni che trovano la loro massima espressione da tempo e in quel determinato luogo, seguiti con cura in vigna e in cantina spesso dalla stessa persona. Conosciamo personalmente quasi tutti i produttori, siamo stati nelle loro cantine e nelle loro vigne, in modo da potervi garantire il rispetto di un’idea di viticoltura in armonia con l’ambiente e con l’uomo. Per noi il vino è pensato come compagno per la buona cucina e la convivialità, lo scambio di riflessioni, l’ascolto musicale o la lettura, la scrittura e la seduzione. Tutti i vini sono acquistabili per l’asporto con uno sconto del 25% dal prezzo di listino.

[close]

p. 2



[close]

p. 3

CHAMPAGNES SPUMANTI BIANCHI ITALIANI Valle d’Aosta Piemonte Alto Adige Trentino Friuli Venezia Giulia Veneto Liguria Toscana Marche Umbria Lazio Abruzzo Campania Sicilia Sardegna BIANCHI ESTERI ROSATI ROSSI GRANDI FORMATI MEZZE BOTTIGLIE BIRRE Sommario 2 6 8 8 8 8 10 10 12 12 13 13 14 14 14 14 15 15 16 19 20 22 24 25

[close]

p. 4

Champagnes Prende il nome dall’omonima regione, posta circa a 150 km a nord-est di Parigi, dove la vite è coltivata sin dal periodo gallo-romano. É quasi un miracolo che le piante possono prosperare e dare una tale qualità. La vite, infatti, non può crescere al di sotto dei 9,6 °C e a latitudini oltre il 50° parallelo. Ebbene nella Champagne la temperatura media è di 10,4 °C e la regione confina con il 49° parallelo; insomma siamo al limite. In quest’area una parte importante la recita il terreno che rende unica e immediatamente riconoscibile la risposta dei vitigni. Il suolo è gessoso di origine cretacea, la sua porosità garantisce un importante riserva d’ acqua. Non solo, è un terreno in grado di assorbire calore durante il giorno e restituirlo la notte. La regione viene suddivisa tradizionalmente in quattro grandi zone con caratteristiche che riguardano, appunto, il terreno e i tipi di vitigni coltivati: la Montagne de Reims (a prevalenza di pinot noir); la Côte des Blancs (a prevalenza di chardonnay); la Vallée de la Marne (a prevalenza di pinot meunier) prolungata dai vigneti dell’Aisne e della Vallèe de Surmeline e, infine, la Côte des Bar (all’estremo sud-est della denominazione dove prevale il pinot noir). Si distinguono anche altre piccole entità geografiche: le Massif de St-Thierry, la regione d’ Épernay, la Grande Vallèe de la Marne sul versante sud della Montagne, le Vallées de la Vesle e de l’Ardre, le regioni di Congy, Sezanne, Montgueux e Vitry-le-François.Manca il lavoro di cantina: l’assemblaggio, la cuvée. Quel perfetto miracolo d’armonia che contraddistingue ogni bottiglia, rendendola unica. Anche qui le differenze fra cantine possono essere enormi: c’è chi realizza i rosé o i millesimati; c’è chi, in virtù della zona in cui si trova, produce champagnes blanc de blancs (ottenuti cioè dal solo vitigno chardonnay), o blanc de noirs (da pinot noir, da pinot meunier o dai due); c’è chi da sempre utilizza le tre varietà e i segreti che si tramandano di generazione in generazione. I risultati non sono mai banali, sia per le “maisons”, affermate aziende che producono milioni di bottiglie assemblando uve, spesso acquistate, che possono provenire da tutta la regione, sia per i “vignerons”, piccoli artigiani delle bollicine che lavorano la propria uva, la vinificano per se e ne ricavano pochissimi esemplari. Per un motivo principale: nulla si improvvisa e in Champagne la perfetta conoscenza degli aspetti determina totalmente il lavoro delle cantine, e decreta il successo di un vino che è sempre meraviglioso da degustare. MAISONS 1 CHAMPAGNE BRUT NATURE (pinot noir) André et Michel Drappier (Urville) 2 CHAMPAGNE EXTRA BRUT PURE (pinot noir, chardonnay, pinot meunier) Pol Roger (Épernay) 3 CHAMPAGNE EXTRA BRUT CUVÉE n° 740 (pinot noir, chardonnay, pinot meunier) Jacquesson (Dizy) 4 CHAMPAGNE BRUT SPECIAL CUVÉE (pinot noir, chardonnay) Bollinger (Aÿ) 5 CHAMPAGNE BRUT GRANDE RÉSERVE (chardonnay, pinot noir, pinot meunier) Gosset (Aÿ) 6 CHAMPAGNE BRUT LA GRANDE ANNÉE 2007 (pinot noir, chardonnay) Bollinger (Aÿ) 7 CHAMPAGNE BRUT CLOS DES GOISSES 2006 (pinot noir, chardonnay) Philipponnat (Mareuil-sur-Aÿ) 8 CHAMPAGNE BRUT ROSÉ (chardonnay, pinot meunier, pinot noir) Billecart-Salmon (Mareuil-sur-Ay) 2

[close]

p. 5

Champagnes VIGNERONS VALLEE DE LA MARNE E’ caratterizzata da un’elevata presenza di pinot meunier soprattutto nel versante che va da Épernay a Château-Thierry, quindi offre vini morbidi, fruttati e di immediata bevibilità. 9 CHAMPAGNE BRUT 1er CRU CUVÉE TRADITIONELLE (chardonnay, pinot meunier, pinot noir) Locret-Lachaud (Hautvillers) 10 CHAMPAGNE BRUT ROSÉ 1er CRU CUVÉE SPÉCIALE (chardonnay, pinot meunier, pinot noir) Locret-Lachaud (Hautvillers) MONTAGNE DE REIMS E’ la zona dove regna il pinot noir. I “crus” più famosi sono: Ambonnay e Bouzy che producono champagnes più completi e armoniosi; Verzy e Verzenay dove da terreni più freddi si ottengono vini più austeri e nervosi che spesso necessitano porzioni di chardonnay, che ha in Sillery, Trepail e Villers-Marmery le zone più vocate, per ingentilirsi. Sull’ altro estremo Rilly-la-Montagne e Ludes danno un buon pinot meunier. 11 CHAMPAGNE BRUT 1er CRU CUVÉE D’ORIGINE (chardonnay) Sadi Malot (Villers-Marmery) 12 CHAMPAGNE BRUT GRAND CRU GRANDE RÉSERVE (pinot noir) André Clouet (Bouzy) 13 CHAMPAGNE BRUT RÉSERVE (chardonnay, pinot meunier, pinot noir) Bérèche et Fils (Ludes) 14 CHAMPAGNE BRUT GRAND CRU (pinot noir, chardonnay) Marie-Noelle Ledru (Ambonnay) 15 CHAMPAGNE BRUT BLANC DE NOIRS GRAND CRU (pinot noir) Eric Rodez (Ambonnay) 16 CHAMPAGNE BRUT 1er CRU GRAND CELLIER D’OR 2010 (pinot noir, chardonnay) Vilmart (Rilly la Montagne) 17 CHAMPAGNE BRUT GRAND CRU TRADITION (pinot noir, chardonnay) Egly-Ouriet (Ambonnay) 18 CHAMPAGNE BRUT BLANC DE NOIRS GRAND CRU CUVÉE DU GOULTÉ 2010 (pinot noir) Marie-Noelle Ledru (Ambonnay) 19 CHAMPAGNE BRUT ROSÉ GRAND CRU (pinot noir) André Clouet (Bouzy) 3

[close]

p. 6

Champagnes VIGNERONS CÔTE DES BLANCS E’ il regno dei grandi chardonnay. Finezza eleganza e freschezza assumono connotazioni più o meno incisive a seconda dello stile aziendale. Chouilly, Cuis, Avize, Cramant, Oger, Le Mesnil-sur-Oger sono i comuni più vocati. 20 CHAMPAGNE BRUT BLANC DE BLANCS GRAND CRU (chardonnay) Bonnaire (Cramant) 21 CHAMPAGNE BRUT BLANC DE BLANCS (chardonnay) Diebolt-Vallois (Cramant) 22 CHAMPAGNE EXTRA BRUT BLANC DE BLANCS LATITUDE (chardonnay) Larmandier-Bernier (Vertus) 23 CHAMPAGNE BRUT BLANC DE BLANCS 7 CRU (chardonnay) Agrapart (Avize) 24 CHAMPAGNE EXTRA BRUT BLANC DE BLANCS GRAND CRU 2009 (chardonnay) J.L.Vergnon (Le Mesnil-sur-Oger) 25 CHAMPAGNE BRUT BLANC DE BLANCS GRAND CRU INITIAL (chardonnay) Jacques Selosse (Avize) 26 CHAMPAGNE BRUT ROSÉ GRAND CRU (chardonnay, pinot noir) Jacques Selosse (Avize) MONTGUEUX E’ una collina vicino Troyes l’enclave di Montgueux dove lo chardonnay è uva maggioritaria ed è grazie ad un microclima partcolarmente favorevole che dona fruttuosità e leggerezza tali per cui molte “maisons”, in primis Heidsieck e Veuve Clicquot, se ne approvvigionano. Geograficamente appartiene alla Côte des Bar. 27 CHAMPAGNE BRUT BLANC DE BLANCS LUMIÈRE ET CRAIE (chardonnay) Jean Velut (Montgueux) 28 CHAMPAGNE BRUT BRUT ROSÉ DE SAIGNÉE (pinot noir) Jean Velut (Montgueux) 4

[close]

p. 7

Champagnes AUBE Diviso in due sottozone, la Côte de Bar ed il Barséquanais, da sempre fonte di approvvigionamento per le grandi “maisons” è incentrato al 90% su un pinot noir più delicato. Oggi, una nuova generazione sta reimpostando un discorso alla borgognona con rese più basse e vinificazioni parcellari. 29 CHAMPAGNE BRUT GRANDE RÉSERVE (pinot noir, chardonnay) Château de Bligny (Bligny) 30 CHAMPAGNE BRUT BLANC DE NOIRS (pinot noir) Fleury (Courteron) 31 CHAMPAGNE BRUT ROSÉ DE SAIGNÉE (pinot noir) Fleury (Courteron) 5

[close]

p. 8

Spumanti La spumantistica italiana, rispetto alle tre principali realtà, è diversissima: una ricchezza territoriale, un patrimonio varietale, una referenza tipologica e di metodi che né la Francia, né la Spagna, né la Germania possiedono, basandosi quasi esclusivamente su una “monovigna” dove le differenze sono offerte più da marchi, da cantine e da nomi. Un patrimonio italiano composto da 264 denominazioni di origine (Doc e Docg) che possono produrre almeno uno spumante: con le due grandi aree dell’Asti e del Conegliano Valdobbiadene che producono secondo il metodo charmat; con le regioni di Alto Adige, Trento, Franciacorta, Alta Langha e Oltrepò Pavese che utilizzano il metodo classico insieme a tante altre aziende sparse in tutte le regioni italiane. LOMBARDIA 32 OLTREPÒ PAVESE METODO CLASSICO PAS DOSÉ ROSÉ NOREMA 2012 (pinot nero) Calatroni 33 FRANCIACORTA BRUT (chardonnay) Enrico Gatti 34 FRANCIACORTA DOSAGGIO ZERO (chardonnay) Andrea Arici ∙ Colline della Stella 35 FRANCIACORTA BRUT (chardonnay, pinot nero) Corte Fusia 36 FRANCIACORTA BRUT GRAN CUVÉE ALMA (chardonnay, pinot nero, pinot bianco) Bellavista 37 FRANCIACORTA BRUT SATÈN 2013 (chardonnay) Ferghettina 38 FRANCIACORTA DOSAGGIO ZERO 2012 (chardonnay, pinot nero, pinot bianco) Lorenzo Faccoli 39 FRANCIACORTA BRUT ROSÉ (chardonnay, pinot nero, pinot bianco) Lorenzo Faccoli 40 TRENTO EXTRA BRUT (chardonnay) Abate Nero TRENTINO 41 TRENTO BRUT 2010 (chardonnay) Opera Valdicembra 42 TRENTO BRUT GIULIO FERRARI RISERVA DEL FONDATORE 2002 (chardonnay) Ferrari 6

[close]

p. 9

Spumanti ALTO ADIGE 43 ALTO ADIGE TERLANER BRUT 2013 (chardonnay, pinot bianco, sauvignon) Sebastian Stocker 44 ALTO ADIGE EXTRA BRUT (chardonnay, pinot bianco, pinot nero) Arunda 45 ALTO ADIGE BRUT RISERVA 2010 (chardonnay, pinot bianco, pinot nero) Comitissa ∙ Lorenz Martini VENETO 46 CONEGLIANO VALDOBBIADENE PROSECCO SUPERIORE EXTRA DRY COL DELL’ORSO 2016 (glera) Frozza 47 CONEGLIANO VALDOBBIADENE PROSECCO SUPERIORE BRUT COL DEL SAS 2016 (glera) Spagnol 48 PROSECCO PROFONDO metodo Col Fondo 2016 (glera) Miotto EMILIA ROMAGNA 49 LAMBRUSCO DI MODENA SPUMANTE BRUT ROSÉ 2011 Cantina della Volta ∙ Christian Bellei MARCHE 50 VERDICCHIO DI MATELICA SPUMANTE EXTRA BRUT 2014 Collestefano 7

[close]

p. 10

Bianchi italiani VALLE D’AOSTA 51 VALLÉE D’AOSTE BLANC DE MORGEX ET DE LA SALLE VINI ESTREMI 2016 (prié blanc) Cave du vin blanc de Morgex et de la Salle 52 VALLÉE D’AOSTE CHARDONNAY CUVÉE BOIS 2013 Les Crêtes 53 VALLÉE D’AOSTE PETITE ARVINE 2016 Ottin PIEMONTE 54 COLLI TORTONESI TIMORASSO DERTHONA 2014 Vigneti Massa 55 COLLI TORTONESI TIMORASSO STERPI 2014 Vigneti Massa 56 ERBALUCE DI CALUSO LA RUSTÌA 2016 Orsolani 57 GAVI DEL COMUNE DI GAVI MINAIA 2016 (cortese) Nicola Bergaglio 58 LANGHE CHARDONNAY GAIA & REY 2015 Gaja 59 LANGHE SAUVIGNON ALTENI DI BRASSICA 2013 Gaja 60 ROERO ARNEIS 2016 Filippo Gallino ALTO ADIGE 61 ALTO ADIGE TERLANER CLASSICO 2016 (pinot bianco, chardonnay, sauvignon) Cantina Terlano 62 VIGNETI DELLE DOLOMITI BIANCO CARUESS 2016 (gewürztraminer, sylvaner, pinot grigio) Röckhof · Konrad Augschöll 63 VIGNETI DELLE DOLOMITI BIANCO TRIAS 2015 (chardonnay, viogner, petit manseng) Ignaz Niedrist 8

[close]

p. 11

Bianchi italiani 64 ALTO ADIGE GEWÜRZTRAMINER 2016 Girlan 65 ALTO ADIGE GEWÜRZTRAMINER KOLBENHOF 2015 J.Hofstätter 66 ALTO ADIGE GEWÜRZTRAMINER NUSSBAUMER 2015 Cantina Tramin 67 ALTO ADIGE VALLE ISARCO KERNER 2016 Strasserhof · Hannes Baumgartner 68 ALTO ADIGE VALLE ISARCO KERNER 2016 Köfererhof · Günther Kerschbaumer 69 ALTO ADIGE MÜLLER THURGAU 2016 Girlan 70 ALTO ADIGE PINOT BIANCO MEDIAEVUM 2016 Gump · Markus Prackwieser 71 ALTO ADIGE TERLANER PINOT BIANCO BERG 2016 Ignaz Niedrist 72 ALTO ADIGE TERLANER PINOT BIANCO VORBERG RISERVA 2014 Cantina Terlano 73 ALTO ADIGE RIESLING VIEL ANDERS 2016 Röckhof · Konrad Augschöll 74 ALTO ADIGE VALLE ISARCO RIESLING KAITON 2015 Kuenhof · Peter Pliger 75 ALTO ADIGE VALLE VENOSTA RIESLING UNTERORTL 2016 Tenuta Unterortl · Castel Juval · Gisela e Martin Aurich 76 ALTO ADIGE SAUVIGNON PRAESULIS 2016 Gump · Markus Prackwieser 77 ALTO ADIGE SAUVIGNON SANCT VALENTIN 2016 Cantina Produttori San Michele Appiano 78 ALTO ADIGE TERLANER SAUVIGNON QUARZ 2014 Cantina Terlano 9

[close]

p. 12

Bianchi italiani 79 ALTO ADIGE VALLE ISARCO SYLVANER 2016 Taschlerhof · Peter Wachtler 80 ALTO ADIGE VALLE ISARCO SYLVANER 2015 Kuenhof · Peter Pliger 81 ALTO ADIGE TERLANER BIANCO 2014 (terlaner fiore femminile) Sebastian Stocker 82 ALTO ADIGE VELTLINER GAIL FUASS 2016 Röckhof · Konrad Augschöll 83 ALTO ADIGE VALLE ISARCO VELTLINER 2015 Kuenhof · Peter Pliger TRENTINO 84 VALLAGARINA BIANCO ANISOS 2013 (nosiola, pinot bianco, chardonnay) Eugenio Rosi 85 VIGNETI DELLE DOLOMITI BIANCO ISIDOR 2012 (incrocio Manzoni) Vignaiolo Alessandro Fanti 86 VIGNETI DELLE DOLOMITI MÜLLER THURGAU 2016 Pojer e Sandri FRIULI VENEZIA GIULIA 87 COLLIO BIANCO 2016 (tocai friulano, ribolla gialla, malvasia) Edi Keber 88 COLLI ORIENTALI FRIULI ROSAZZO BIANCO TERRE ALTE 2014 (tocai friulano, pinot bianco, sauvignon) Livio Felluga 89 VENEZIA GIULIA BIANCO VINTAGE TUNINA 2015 (sauvignon, chardonnay, malvasia, picolit, ribolla gialla) Jermann 90 VENEZIA GIULIA BIANCO KAPLJA non filtrato 2011 (chardonnay, tocai friulano, malvasia) Damijan Podversic 91 VENEZIA GIULIA BIANCO BREG non filtrato 2007 (sauvignon, pinot grigio, chardonnay, riesling italico) Josko Gravner 92 COLLIO CHARDONNAY VIGNA RUNC 2016 Il Carpino 10

[close]

p. 13

Bianchi italiani 93 FRIULI ISONZO CHARDONNAY CIAMPAGNIS VIERIS 2015 Vie di Romans 94 COLLIO MALVASIA 2016 Roberto Picéch 95 CARSO MALVASIA non filtrato 2014 Edi Kante 96 COLLIO PINOT BIANCO 2016 Roberto Picéch 97 COLLIO PINOT BIANCO 2015 Franco Toros 98 FRIULI ISONZO PINOT GRIGIO 2016 Francesco Vosca 99 VENEZIA GIULIA PINOT GRIGIO LINEA S 2015 Radikon 100 COLLIO RIBOLLA GIALLA VIGNA RUNC 2016) Il Carpino 101 COLLIO RIBOLLA GIALLA 2015 Matijaž Tercic 102 VENEZIA GIULIA RIBOLLA non filtrato 2007 Josko Gravner 103 CARSO SAUVIGNON non filtrato 2014 Edi Kante 104 COLLI ORIENTALI FRIULI SAUVIGNON 2016 Roberto Scubla 105 COLLIO SAUVIGNON 2016 Colle Duga · Damian Princic 106 FRIULI ISONZO SAUVIGNON PIERE 2015 Vie di Romans 107 COLLIO FRIULANO 2016 (tocai friulano) Francesco Vosca 11

[close]

p. 14

Bianchi italiani 108 COLLIO FRIULANO 2016 (tocai friulano) Colle Duga · Damian Princic 109 COLLIO FRIULANO VIGNA DEL ROLAT 2016 (tocai friulano) Dario Raccaro 110 CARSO VITOVSKA non filtrato 2015 Skerk VENETO 111 COLLI SCALIGERI SOAVE CASTELCERINO 2015 (garganega) Filippi 112 COLLI SCALIGERI SOAVE VIGNE DELLA BRÀ 18 mesi sui lieviti 2013 (garganega) Filippi 113 LUGANA CROMALGO 2016 (turbiana) Corte Sermana 114 SOAVE 2016 (garganega) Tamellini 115 SOAVE CLASSICO CALVARINO 2015 (garganega) Pieropan LIGURIA 116 COLLI DI LUNI VERMENTINO VIGNE BASSE 2016 Terenzuola 117 COLLI DI LUNI VERMENTINO COSTA MARINA 2016 Ottaviano Lambruschi 118 RIVIERA LIGURE DI PONENTE PIGATO LE RUSSEGHINE 2016 Bruna 12

[close]

p. 15

Bianchi italiani TOSCANA 119 BOLGHERI BIANCO GRATTAMACCO 2015 (vermentino) Grattamacco 120 BOLGHERI VERMENTINO TENUTA GUADO AL TASSO 2016 Antinori 121 TOSCANA CHARDONNAY COLLEZIONE FABRIZIO BIANCHI 2015 Castello Monsanto 122 TOSCANA BIANCO IL CORZANELLO 2016 (chardonnay, trebbiano) Fattoria Corzano e Paterno 123 VERNACCIA DI SAN GIMIGNANO 2016 Tenuta le Calcinaie 124 VERNACCIA DI SAN GIMIGNANO SELVABIANCA 2016 Il Colombaio di Santa Chiara 125 VERNACCIA DI SAN GIMIGNANO CARATO 2009 Montenidoli 126 VERNACCIA DI SAN GIMIGNANO RISERVA 2012 Panizzi MARCHE 127 VERDICCHIO DI MATELICA COLLESTEFANO 2016 Collestefano 128 VERDICCHIO DEI CASTELLI DI JESI CLASSICO SUPERIORE YLICE 2014 Poderi Mattioli 129 VERDICCHIO DEI CASTELLI DI JESI CLASSICO SUPERIORE GAIOSPINO 2014 Fattoria Coroncino 130 VERDICCHIO DEI CASTELLI DI JESI CLASSICO VILLA BUCCI RISERVA 2013 Bucci 13

[close]

Comments

no comments yet