Ristonews Aprile Giugno 2016

 

Embed or link this publication

Description

Trimestrale ufficiale Ristoworld Italia

Popular Pages


p. 1

ANNO IV N. 22 Aprile - Giugno 2016 RistoWorldItaly Ristoworld Italy - www.ristoworld.org - www.ristonewstime.it

[close]

p. 2

2 N. 22 Aprile - Giugno 2016 RIVISTA UFFICIALE DI RISTOWORLD ITALIA Direttore Responsabile Marcello Proietto di Silvestro E-mail: ristonews@gmail.com Mobile: +39 333.5021044 ristonews.ristoworld marshpr www.ristonewstime.it Associazione Culturale Ricreativa RISTOWORLD ITALY Presidente e Direttore Editoriale Pro Loco Sinagra Un Premio alle Donne Andrea Finocchiaro www.ristoworld.org info@ristoworld.net ristoworld@pec.ristoworld.net groups/ristoworld Editore Pubblicazione Associazione Culturale Ricreativa Ristoworld Italy Via Zia Lisa 153 95121 Catania Stampa & Distribuzione On-line in PDF sul sito www.ristoworld.org RistoNews Rivista Ufficiale di Ristoworld Italia lascia agli Autori degli articoli l’intera responsabilità dei loro testi. Gli Autori delle ricette dichiarano che le stesse sono da loro realizzate e rispondono personalmente in caso di plagio o altro reato legato alle opere d’ingegno. Il grado di difficoltà espresso in testa alla ricetta segue la scala da 1 a 5. Ristoworld Italy assicura che i dati personali, in suo possesso, vengono trattati con tutta la riservatezza prevista dalla legge 196 del 2003 e ulteriori modifiche, garantendo che, su richiesta, i dati personali potranno essere rettificati oppure cancellati. Quando il cibo diventa Arte Rosario Umbriaco Casa Reale Cernetic Principe Stephan Nomine in Sicilia Le Firme di questo numero Grazie a: Titti Dell’Erba, Gregori Nalon, AliceTv, Trivago, Ansa, Proloco Sinagra, Enza Mola, homeway.it, Veronafiere, Rosario Umbriaco, Alessio Raciti, Simonetta Iaquinta, Almerindo Santucci, Angela Dininni, Luca Giannone, Francesca Narcisi, Mario Santamaria, Mirella Corvino, Simone Loi, Pietro Ciminiello, Silvana Mastrantonio, Francesco Paolo Schicchitano, Antonio Rizzuto, Alessandra Civilla, William Zonfa, Ilaria Bertinelli, Luca Puzzuoli, catania.livesicilia.it, Leonardo Massaro, Giovanni Di Bella, Giorgio Gulino, Alessandro Russo, Serena Surdo, Archivio Ristoworld Ristonews Italia Immagini e foto provengono da archivi privati e dal web Autorizzazione del Tribunale di Catania N. 02 del 2012 A Gela Il 3° Concorso Nazionale Gluten Free Ilaria Bertinelli vara la Seconda Edizione Uno Chef per Gaia Chiuso in redazione il 15 Aprile 2016

[close]

p. 3

EDITORIALE 3 N. 22 Aprile - Giugno 2016 Spirito di Servizio S i va avanti a vele spiegate nella progettistica della nostra associazione: nuovi volti e nuovi progetti entrano in campo; la protezione civile ormai consolidata è diventata la punta di diamante della nostra Associazione. Recentemente lo chef Alessandro Russo coordinatore del Nucleo Emergency ha inaugurato il Primo Corso Base di Cucina da Campo per le Associazioni esterne che vogliono specializzarsi in questo settore, creando cosi un organico sempre operativo e dinamico pronto subito all’emergenza ma, in primis, formato da veri professionisti del campo. Non per nulla il primo corso ha avuto un grande successo con ben 30 allievi iscritti, soddisfatti del protocollo di formazione e pronti ad approfondire questa tematica. Il Nostro Nucleo Emergency pronto per qualsiasi intervento d’emergenza si è subito adoperato con protocollo di attivazione straordinaria p r e s s o l’Istituto per Ciechi Ardizzone Gioeni di Catania (vedi speciale nelle pagine seguenti dedicate all’Associazio ne, ndd), dove il commissario straordinario Gianpiero Panvini ha richiesto il nostro intervento d’emergenza a causa delle lamentele dei convittori, stufi della scarsa qualità del cibo. Il nucleo, momentaneamente, opera per il supporto di questa emergenza fino all’assegna zione di una nuova mensa che sia di qualità superiori a quelle ricevute in passato. Altri progetti ruotano attorno all’ associazione, progetti ambiziosi e dove ci sarà molto da lavorare… ma come si dice….non vogliamo svelarvi nulla fino a quando il gatto non è nel sacco. © Andrea Finocchiaro Presidente Ristoworld Italy

[close]

p. 4

CONTRAPPUNTI DI MARSH 4 N. 22 Aprile - Giugno 2016 S Marcello Proietto di Silvestro © In un mondo di concorsi e medaglie di cartone, in cucina manca la formazione * Direttore Responsabile i fa un gran parlare di cucina, di concorsi, di chef e di medaglie. Ho sempre sostenuto che in questi ultimi anni la deriva della cucina coincide con la proliferazione di concorsi, concorsicchi e pseudo competizioni che alla fine lasciano il tempo che trovano. Anzi, impoveriscono il comparto creando un clima di crescente sfiducia verso quella che era una delle attività prioritarie delle Associazioni di un tempo e che ora invece, spesso si riduce ad una passerella. Senza contare che è venuto a mancare l’aspetto prioritario del concorso, ossia la formazione e la preparazione. Chi si alza per primo al m a t t i n o s’inventa un concorso più o meno na- zionale, più o meno internazionale o planetario con premi e diplomi utili solo a riempire bacheche e muri ma che nel percorso di formazione del professionista cuoco servono davvero a ben poco. Se è vero come è vero che ogni parrocchia ha i propri devoti, una benché minima regolamentazione comune a tutti dovrebbe essere fatta. Mi piacerebbe, ad esempio, conoscere in anteprima il nome dei giurati di un concorso; mi piacerebbe che allievi o dipendenti di uno chef presente in giuria, possano es- sere valutati senza conflitti di interessi; mi piacerebbe che i risultati della votazione dei giurati siano immediatamente disponibili, circostanziati e fruibili, anche online, in maniera tale da favorire il dialogo e il confronto nel momento della proclamazione dei vincitori. Chi non ha nulla da temere, assieme alla pergamena e alla medaglia consegna al partecipante il verbale di gara con la votazione di ogni singolo giurato. Questa è trasparenza. Questa è serietà. Questa è Ristoworld!

[close]

p. 5

ANTEPRIMA 5 N. 22 Aprile - Giugno 2016

[close]

p. 6

PROTAGONISTI 6 N. 22 Aprile - Giugno 2016 U n programma dalle note alte per la nuova stagione televisiva di Alice: Piatti & Misfatti. Un appuntamento quotidiano fatto non solo di divertimento ma anche di una cucina così creativa come ancora non l’avete mai conosciuta prima. Con Piatti & Misfatti incontriamo ai fornelli un nuovo chef, en- trato ormai a far parte a pieno titolo della scuderia di Alice . Il s u o n ome è Gregori Nalon, uno chef dalle mille idee che ci offre una cucina molto particolare, fantasiosa e attenta anche alle esigenze di chi soffre di intolleranze alimentari, allergie o segue particolari diete alimentari. Gregori Nalon, pluripremiato chef dalle mille risorse e già in forza alla Nic con un trascorso davvero strepitoso, è una delle colonne portanti di Ristoworld Italia l’associazione che annovera presenza di chef, direttori d’albergo, pasticceri, food blogger e di quanti insomma ruotano attorno al food and beverage in Italia e nel mondo.

[close]

p. 7

PROTAGONISTI 7 N. 22 Aprile - Giugno 2016 Considerato dagli addetti ai lavori tra i più importanti chef di cucina, conoscitori e comunicatori delle tecnologie applicate alla ristorazione, si occupa di ricerca e sviluppo di nuove tecnologie, sperimentazione, consulenze di cucina per la formazione tecnica delle ricette e la formazione del personale. Collabora con aziende (importanti per la loro dedizio- ne al cibo e per la loro volontà di elaborare prodotti di altissima qualità) leader nel settore come consulente, promotore e divulgatore con show parlando di cucina a 360°, partner di moltissime aziende, industrie alimentari Italiane ed estere. Fondatore qualche anno fa della figura del Food Coach, ed ora, ne è l'artefice della sua nuovissima idea trasformata in professione che lui stesso sta lanciando e divulgando, il Lean Food Manager, che sta avendo in Italia enorme successo. Socio fondatore di Facecook, la nuovissima piattaforma di cucina, ristorazione, e tutto quanto sia il mondo culinario. Facecook rappresenta la prima community di cucina dedicata ai professionisti del settore con approfondimenti, novità, ricette ed uno spazio dove tutti gli iscritti possono condividere gratuitamente la loro esperienza e creare una rete di contatti nel mondo della ristorazione. Nasce a Calcroci di Camponogara nel 1975, paesino nella Riviera Del Brenta avvolto dalle ville storiche settecentesche in provincia di Venezia, dal 2000 vive a Fossò sempre in provincia di Il pluripremiato Chef di cucina Gregori Nalon è colonna portante di Ristoworld Italy ed è punto di riferimento nelle varie attività messe in cantiere dall’Associazione

[close]

p. 8

PROTAGONISTI 8 N. 22 Aprile - Giugno 2016 Chef di Casa Reale Cernetic, Gregori Nalon è Cavaliere dell’Ordine di Casa Reale e Consigliere del Priorato del Mediterraneo Venezia, dal 2000 vive a Fossò sempre in provincia di Venezia. Fin da piccolo la sua devozione per la cucina si manifestava e passo dopo passo si è addentrato in questo mondo dando sempre una marcia in più a chi gli sta vicino. Numerose le esperienze in Italia ed all’estero. Non vuole essere paragonato ad altri. Mai ha voluto infatti affiancarsi a chef blasonati, soprattutto dalle tv o dai giornali. «La mia purezza culinaria rimane tale dal momento che creo e sono me stesso». Sempre in prima fila quando si tratta di capire quello che il nuovo propone con interesse a tutto ciò che per altri sembra inutile e superfluo. Mai è pago di ciò che fa, continua a guardare il futuro cercando di anticipare i momenti che verranno. Ora sta lavorando ad un progetto a dire poco ambizioso e faticoso. Nessuno sa nulla, ma alcune indiscrezioni dicono che è qualcosa che resterà negli storici culinari come novità e come opera di di- vulgazione di massa della cucina italiana. A tenere alto il ritmo della cucina di chef Nalon, una delle voci più popolari della nostra radio nazionale, la spumeggiante Rosaria Renna. La voce radiofonica per antonomasia, vi accompagnerà ogni giorno alla scoperta dei segreti dello chef veneto, tra tradizione e innovazione. Nel quotidiano appuntamento con Piatti & Misfatti i due protagonisti sono alle prese con una ricetta tradizionale, preparata con tecniche moderne, riservando sempre una particolare attenzione a cotture, tecniche e calorie. Ma non solo, perché verrà dedicato ampio spazio anche ad una ricetta per intolleranti, vegetariani, vegani e crudisti. Il tutto preparato con un occhio di riguardo alla stagionalità dei prodotti, a partire dalla frutta e dalla verdura.

[close]

p. 9

PROTAGONISTI 9 N. 22 Aprile - Giugno 2016 Gregori Nalon ha ricevuto il Premio Ofelia 2015 nell’ambito di Italian Style, il Premio Internazionale organizzato da Ristoworld Italia al centro fieristico di Catania Etnapolis. Nella foto lo chef Nalon assieme alla food blogger Angela Dininni, entrambi premiati nel corso della serata che ha visto la partecipazione, tra gli altri, del condirettore Ristonews Titti Dell’Erba, del presidente Slow Food Sicilia, Rosario Gugliotta e del presidente Associazione Aiuto Bimbi Diabetici Armando Maggiari, vincitori anche loro del prestigioso riconoscimento internazionale.

[close]

p. 10

RICETTE IN TV 10 N. 22 Aprile - Giugno 2016 I frollini al cioccolato cocco e banane dello chef di Piatti e Misfatti, Gregori Nalon, sono una piccola dolcezza friabile e profumata, che dona il buon umore al primo morso. Il frollino, che prende il nome e gli ingredienti dalla pasta frolla, è il prodotto di alta pasticceria più amato da grandi e piccini e ha conquistato il primato delle presenze a merende e colazioni per la consistenza fragrante data dal burro e la varietà di declinazioni per tutti i gusti. Difficoltà: Facile Metodo di Cottura: Multipla Preparazione: 15 minuti Tempo Totale: 27 minuti Tempo di Cottura: 12 minuti Ingredienti Farina bio tipo 2: 500 g Burro di soia: 150 g Zucchero di canna: 100 g Zucchero semolato: 50 g Acqua: 50 g Gherigli di noce: 50 g Farina di ceci: 30 g Cioccolato fondente al 70%: 100 g Banane disidratate: 50 g Cocco rapè: 50 g Lime: 1 Sale: q.b. Procedimento Tostate le noci tritate e caramellatele con lo zucchero bianco. Mescolate insieme e velocemente tutti gli ingredienti tranne le banane, il cocco, il fondente e il lime. Fate gli stampi e lasciateli asciugare all'aria su una teglia. Una volta asciutti infornateli a 155 °C per 12 minuti circa. Sciogliete il fondente e nappate mezzo biscotto. Decorate con pezzetti di banana e cocco disidratato e con la buccia di lime. © Gregori Nalon

[close]

p. 11

APPUNTI DI VIAGGIO 11 N. 22 Aprile - Giugno 2016 S econdo Trivago, il più grande motore di ricerca di hotel al mondo, il Garda è la meta preferita dai turisti in Trentino: svettano infatti Riva del Garda e Nago Torbole, con Arco al quarto posto. Al terzo posto si piazza la città di Trento, ancora più gettonata dopo l'apertura del Muse di Renzo Piano. Dominano le località di montagna, Canazei, Campiglio, Moena, ma anche i laghi con Molveno e Levico. Decima Rovereto. Trivago ha anche stilato una classifica delle destinazioni che hanno ottenuto il miglior giudizio on line: sul podio ci sono Dimaro, Madonna di Campiglio e Andalo. l trivago Online Reputation Ranking si basa sulle recensioni online degli ospiti italiani e stranieri che hanno soggiornato negli hotel locali durante il precedente anno e prende in considerazione le regioni che complessivamente hanno ricevuto un minimo di 100.00o di valutazioni. Con un rating di 85,40 punti su 100, il Tren- tino-Alto Adige è l’area che ha raccolto la quota maggiore di recensioni positive, davanti a Umbria (83,38) e Campania (82,85). Tra le novità della classifica 2015 l’ingresso nella top 10 del Friuli Venezia Giulia (81,94) e delle Marche (81,86), rispettivamente sesta e settima. A farne le spese sono il Veneto e la Sardegna, che scivolano fuori dalla graduatoria pur mantenendo valutazioni superiori agli 80 punti. Da segnalare anche l’avanzata della Sicilia (82,22), dal nono posto dello scorso anno all’attuale quinto, alle spalle della Puglia (82,55), che sale di una posizione ed è quarta. Pur mantenendo salda la presenza nella top 10, scendono in coda alla classifica Piemonte (81,72), Toscana (81,55) ed Emilia Romagna (81,48). © Osservatorio Trivago

[close]

p. 12

UN PREMIO ALLE DONNE 12 N. 22 Aprile - Giugno 2016

[close]

p. 13

UN PREMIO ALLE DONNE 13 N. 22 Aprile - Giugno 2016 S inagra, grazie alla felice intuizione della presidente della Pro Loco dott.ssa Enza Mola, celebra a cadenza biennale, c o n i l p r e m i o “Semplicemente, Straordinariamente Donna” l'essenza femminile nel mondo. Il Premio, giunto quest’anno alla quarta edizione, si è svolto nei giorni scorsi nel salone di rappresentanza di Palazzo Salleo. Numerose personalità presenti alla ceri monia condotta dal presidente della commissione del premio, Marsh Proietto di Silvestro. Saluti istituzionali affidati al sindaco di Sinagra Enza Maccora che ha sottolineato come «questo premio rappresenta delle donne che sono riuscite a conciliare la tradizione, che è quella della famiglia, con grandi risultati professionali. Molti passi avanti si sono fatti sulla tutela della Donna, anche se tanto c'è da fare ancora; dobbiamo lavorare su quello che è la cultura, perchè se è possibile

[close]

p. 14

UN PREMIO ALLE DONNE 14 N. 22 Aprile - Giugno 2016 ottenere risultati è grazie soprattutto alle famiglie che ci hanno fatto crescere con dei valori senza distinzioni». Graditi ospiti in platea anche Giuseppe Giovanni Lembo, sindaco di Ucria e il commissario straordinario del Parco dei Nebrodi, Giuseppe Antoci, numerosi rappresentanti istituzionali locali e dei centri viciniori e delle forze dell’ordine, Carabinieri, Polizia e Guardia di Finanza. «Il premio – dice Enza Mola – vuol rappresentare un riconoscimento al grande lavoro svolto dalle donne nella nostra società regionale e nazionale. Quest’anno va a tre donne che rispondono perfettamente alla filosofia del premio, tre donne dalla personalità forte e poliedrica, tre straordinarie interpreti dei valori e della laboriosità, che hanno nel corso degli anni, investito energie e raccolto copiosi frutti in termini umani e professionali». Il premio è stato assegnato ad Ezia Maccora, magistrato di fama internazionale e componente del CSM e dell’ANM, “per avere, con il suo lavoro di Magistrato, contribuito in maniera significativa all’affermazione della legalità rappresentando in ambito nazionale ed estero ad altissimi livelli le istituzioni della Repubblica”. «Fare il magistrato – commenta la dottoressa Maccora - e conciliare questa attività abbastanza delicata con la vita, la famiglia, i figli non è facile. Accanto ho delle persone importanti, i miei genitori, mia figlia e mio marito i quali mi hanno aiutato tantissimo in questo. Sono felice di ricevere questo premio e che sia succes-

[close]

p. 15

UN PREMIO ALLE DONNE 15 N. 22 Aprile - Giugno 2016 so proprio nel paese del mio papà, dove ho ancora tanti affetti e, quindi, ritornare qua è stato un regalo ulteriore rispetto al premio». Premiata anche Maria Dell’Erba, meglio conosciuta come Titti, (esperta PR in campo enogastronomico e condirettore giornalistico della testata RistoNews Ristoworld) con la seguente menzione: “per avere con il suo impegno professionale e umano, contribuito al rafforzamento del Made in Italy lavorando per l’affermazione della migliore enogastronomia nell’ambito social, televisivo e mediatico”. «Interpreto – commenta quest’ultima - questo rico- noscimento come un incoraggiamento a continuare nel seguire la strada che mi ha portato sin qui ovvero un impegno incondizionato per la promozione in tutte le su- e forme della tradizione e qualità del made in Italy in campo culinario ed enologico». «Titti Dell’Erba - commenta Marsh Proietto di Silvestro, direttore responsabile della Rivista Ristonews e vicepresidente di Ristoworld Italia rappresenta davvero una eccellenza ed è un prestigio ed un onore averla come pilastro fondante di Ristoworld Italia. A nome mio personale, del principe Stephan Cernetic, Gran Maestro dell’Ordine Imperiale cui Titti appartiene, del presidente Ristoworld Andrea Finocchiaro e di tutti gli Amici ristoworldiani, gli auguri alla “Titti nazionale” che non si ferma mai».

[close]

Comments

no comments yet