Settimane della Scienza 2016

 

Embed or link this publication

Description

Settimane della Scienza 2016

Popular Pages


p. 1

SETTIMANE DELLA SCIENZA MAGGIO-GIUGNO 2016 mostre - laboratori - visite guidate workshop - porte aperte - conferenze

[close]

p. 2

Con il sostegno della Con il contributo della L’iniziativa si svolge nell’ambito del Con il patrocinio di In collaborazione con

[close]

p. 3

Media partner Family media partner Programma, info e aggiornamenti: www.settimanedellascienza.it - settimane@centroscienza.it Ideazione e organizzazione a cura di Associazione CentroScienza Onlus Via Accademia delle Scienze 6, 10123 - Torino Tel. 011 8394913 - Fax. 011 8127736 www.centroscienza.it - info@centroscienza.it FB: CentroScienzaOnlus.Torino - Twitter: @CentroScienza YouTube: CentroScienza

[close]

p. 4

Le settimane... a 2016 scuola! Utilizzare un laboratorio significa poter dare concretezza a teorie e dati studiati nei manuali o ascoltati in classe. Il progetto consiste nella realizzazione di una serie di laboratori e attività interattive che verranno allestite direttamente in classe trasformando la scuola ospite in un piccolo science center per tutto il periodo di permanenza (una settimana almeno). La grande flessibilità che caratterizza questo tipo di approccio permette di massimizzare il numero di interventi riducendo i costi e i tempi di spostamento a carico della scuola. Lo sviluppo delle abilità di ogni studente, l’attivazione delle competenze sono l’obiettivo di strategie educative circolari che muovono dal rapporto docenti-allievo a quello tra il docente e il gruppo classe, in un processo continuo e integrativo. La necessità di personalizzare l’apprendimento, di valorizzare le identità personali è centrale in ogni percorso. Tra le tante parole chiave che sintetizzano questo nuovo contesto pedagogico figura la curiosità, motore di ogni indagine personale e spinta ad apprendere. Attraverso una consolidata operazione di coordinamento e collaborazione fattiva fra l’Associazione CentroScienza, enti, istituti di ricerca e musei del territorio, è possibile amplificare i vantaggi creando sinergie in grado di ottimizzare l’utilizzo delle risorse. Le Settimane a Scuola si propongono, anche per questa edizione, con un ricco menù di laboratori allestiti direttamente negli istituti scolastici che ne faranno richiesta. La scuola dovrà solo mettere a disposizione uno spazio, una LIM e la disponibilità a ospitare classi di altri istituti a portata di “passeggiata”. Modalità di partecipazione: Il modulo standard prevede una settimana di attività presso l’istituto scolastico aderente. In funzione della disponibilità in termini di spazio (numero di locali messi a disposizione dalla scuola ospite) e di offerta da parte dei enti partner nel progetto, l’offerta sarà variabile. Il modulo standard è composto da 2 laboratori diversi (circa un’ora e mezza cad.) che si ripetono per 2 volte durante la giornata nei 5 giorni settimanali. La partecipazione alle attività verrà calendarizzata dalle insegnanti, in virtù del loro interesse verso l’argomento. Avranno precedenza le classi del plesso ospitante, ricordando però l’obbligo di estendere l’offerta anche altre scuole limitrofe. L’adesione alle attività proposte è gratuita e l’offerta è rivolta a tutti gli Istituti Scolastici del territorio regionale.

[close]

p. 5

La seconda edizione delle Settimane a Scuola è ideata e organizzata da CentroScienza Onlus, in collaborazione con Museo Regionale di Scienze Naturali e Ce.Se.Di. Centro Servizi Didattici della Città Metropolitana di Torino. Grazie a chi, con i propri laboratori, ha reso possibile l’iniziativa: Accademia delle Scienze di Torino Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Ambientali DISAFA, Università di Torino Ecomuseo Sogno di Luce, Alpignano (TO) FabLab Torino Gruppo Iren - Edu.Iren Istituto Nazionale di Astrofisica Osservatorio Astrofisico di Torino Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima ISAC CNR ISMB Istituto Superiore Mario Boella HuGeF Human Genetcs Foundation MAcA Museo A come Ambiente Museo Regionale di Scienze Naturali Molecular Biotechnology Center MBC, Università di Torino Officine Arduino Infini.To - Planetario di Torino Museo dell’Astronomia e dello Spazio Xké? Il laboratorio della curiosità ToScience Zoom Torino L’elenco completo dei laboratori è disponibile su: www.settimanedellascienza.it I docenti interessati a candidare il proprio istituto scolastico, sono invitati a comunicare la disponibilità al più presto scrivendo una mail a settimane@centroscienza.it

[close]

p. 6

#capireperscegliere L’edizione 2016 delle Settimane della Scienza propone una nuova opportunità dedicata alle Scuole secondarie di secondo grado: una serie di conferenze interattive incentrate sui temi di maggiore attualità. In questa prima edizione, le conferenze in calendario affronteranno il climate change e gli accordi scaturiti dalla COP21 di Parigi, le onde gravitazionali, i traguardi della ricerca in oncologia, la sperimentazione animale, le nanotecnologie e i materiali del futuro, nuove strade per ottimizzare le fonti di energia, la fisica quantistica e gli esperimenti in corso al Cern di Ginevra, l’emergenza Xylella e la tutela della biodiversità, le pseudoscienze. Saranno conferenze fortemente interattive: oltre alle slide, chiare e accattivanti, i conferenzieri si metteranno in gioco in prima persona, interagendo con i ragazzi attraverso l’uso in diretta di un numero WhatsApp dedicato all’evento. Quando esce dai laboratori ed entra nella vita di tutti i giorni la scienza ti coinvolge e ha bisogno della tua opinione. Puoi far finta di niente o partecipare alle scelte. Ma prima di decidere da che parte stai bisogna confrontarsi e capire. Play Decide è un gioco e allo stesso tempo una strategia di comunicazione e di democrazia partecipata varata dall’Unione Europea per stimolare i cittadini a interessarsi ai temi più controversi del dibattito scientifico. Conferenze interattive: occorre mettere a disposizione l’aula magna/ auditorium, con la possibilità di accogliere almeno 4-5 classi; serve un buon impianto di video proiezione e adeguato impianto audio. Mediamente le conferenze interattive durano circa due ore. Play Decide: anche in questo caso l’evento è riservato agli istituti che possono mettere a disposizione uno spazio idoneo. I tavoli Play Decide accolgono tra i 7 e i 9 partecipanti e la valenza del gioco e il confronto che si innesca è significativo quando si possono coinvolgere 3-4 classi per volta. Non serve videoproiezione, mentre è indispensabile un adeguato impianto audio con almeno due microfoni wireless. Tra presentazione, gioco e confronto finale, l’attività coinvolge i ragazzi per circa tre ore. Una volta scelto il tema gli insegnanti non dovranno annunciare agli studenti l’argomento del gioco: il confronto sarà più vero se i partecipanti non si prepareranno prima studiando la materia. Quattro i possibili argomenti su cui portare l’attenzione degli studenti: Test su animali in ricerca biomedica, HIV/AIDS non c’è più rischio?, New media e privacy e Cellule staminali. Modalità di partecipazione:

[close]

p. 7

ELENCO CONFERENZE PROPOSTE (in costante aggiornamento) Animali di laboratorio Fiorella Altruda e Tiziana Cravero Molecular Biotechnology Center, Università di Torino Limpida Scienza Stefano Bagnasco - Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Sez. Torino Andrea Vico - Giornalista scientifico Indagatori del Mistero Stefano Bagnasco - Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Sez. Torino, CICAP I geni, l’evoluzione e il cancro Piante senza stress Alberto Bardelli - IRCCS di Candiolo e Università di Torino I ricercatori dell’Istituto per la Protezione Sostenibile delle Piante - CNR Play Decide: cosa scegli per il tuo futuro? Luigi Civalleri - Docente SISSA di Trieste Buone notizie per il pianeta Terra Elisa Palazzi - Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima ISAC-CNR Acceleratori di particelle per studiare l’origine dell’Universo Onde gravitazionali e nuove mappe della volta celeste StandUp commedian Nadia Pastrone - Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Sezione Torino Alberto Vecchiato - INAF Osservatorio Astronomico di Torino Andrea Vico - Giornalista scientifico Un ringraziamento a tutti i conferenzieri, in gran parte Soci dell’Associazione CentroScienza Onlus, che si sono resi disponibili per questa prima edizione di #capireperscegliere L’adesione alle attività proposte è gratuita e l’offerta è rivolta a tutti gli Istituti Scolastici del territorio regionale. Se siete interessati a candidare il vostro istituto scolastico, vi invitiamo a comunicarci la vostra disponibilità al più presto scrivendo una mail a settimane@centroscienza.it indicando un periodo favorevole.

[close]

p. 8

INFN - Istituto Nazionale di Fisica Nucleare La scienza in Barriera: il CERN e il lato oscuro dell’universo Un percorso interattivo sul passato e il presente della fisica e sull’universo ancora da scoprire DAL 26 APRILE AL 13 MAGGIO 2016 Biblioteca Civica Primo Levi Via Leoncavallo 17 - Torino Il visitatore è guidato alla scoperta della storia del CERN, delle sfide passate e presenti della fisica delle particelle e degli strumenti sviluppati dai fisici per indagare l’universo. Il percorso comprende foto tratte dalla mostra “CERN: 60 anni di scienza in 60 immagini”, l’esposizione di pezzi dei rivelatori di particelle impiegati al CERN dagli esperimenti CMS e ALICE, l’illustrazione del funzionamento di un acceleratore di particelle, l’osservazione del flusso di raggi cosmici da cui siamo ogni secondo attraversati e, infine, alcune installazioni artistiche prodotte a partire dalle collisioni tra particelle osservate dall’esperimento ALICE. Giorni e orari delle visite: Lunedì 15.00-19.30; da martedì a venerdì 8.15-19.30; sabato 10.30-18.00 Durata percorso: 1 ora Ingresso gratuito, possibilità di visite guidate su prenotazione per le scuole al mattino, dal martedì al venerdì Info e prenotazioni: scienzainbarriera@to.infn.it (Dr. Andrea Beraudo, INFN - Sezione di Torino)

[close]

p. 9

Bozzetti di scenografie e costumi dal Museo del Teatro, della Musica e del Cinema della Lituania DAL 23 APRILE AL 5 GIUGNO 2016 Pinacoteca dell’Accademia Albertina Via Accademia Albertina 8, Torino A cura di Enzo Fornaro e Valeria Piasentà  in collaborazione con il Teatro Regio di Torino Quella di Dobuzhinsky, conservata al Museo del Teatro, della Musica e del Cinema della Lituania, è la più grande collezione lituana di lavori teatrali dell’artista, e dal 2009 è riconosciuta dall’UNESCO come patrimonio mondiale dell’umanità. Il museo racchiude le più mature opere di Dobuzhinsky per il Teatro Lituano, mentre la mostra presso la Pinacoteca Albertina contiene opere selezionate da 13 produzioni del Teatro di Stato della Lituania, molte già esposte in varie realtà museali internazionali. Nelle opere esposte, l’artista mostra la sua assoluta conoscenza storica e capacità di interpretarne le fonti: ciò è particolarmente evidente negli schizzi per le opere di Čajkovskij La Dama di Picche (1934) e Eugene Onegin (1936), nel Boris Godunov di Mussorgsky (1939). Anche il lucido progetto per il Don Giovanni (1933) di Mozart, uno dei migliori lavori dell’artista, è in perfetta sintonia con le linee vibranti della musica. La scena creata per l’opera di Karnavicius Radvila Perkunas (1937), integra musica, drammaturgia e la produzione stessa con notevole abilità artistica ed interpretativa: in questo lavoro, Dobuzhinsky inserisce sul palco motivi architettonici di Vilnius e rivela l’originalità dei costumi lituani. Info e prenotazioni: Tel. 011 0897370 - pinacoteca.albertina@copatitalia.com www.accademialbertina.torino.it DOBUZHINSKY L’Arte della Scena Pinacoteca Albertina di Torino

[close]

p. 10

Photo by Studio Livio Scienza in Luce Associazione Amici dell’Ecomuseo Sogno di Luce Conferenze, laboratori e visite guidate Ecomuseo Sogno di Luce - Via Matteotti 2, Alpignano (TO) L’Ecomuseo Sogno di Luce è dedicato ad Alessandro Cruto, inventore sconosciuto ai più che inseguendo il sogno di produrre il diamante artificiale arrivò invece a brevettare e produrre le prime lampadine che vinsero nel confronto quelle di Edison a cui oggi viene attribuita la scoperta. Nella sede dell’opificio, che a fine ottocento arrivò a produrre 1000 lampade al giorno, l’associazione, che vuole valorizzare sia il museo che la cultura scientifica e quella storica locale, propone due settimane di attività aperte a tutti. DAL 2 AL 15 MAGGIO 2016 7 - 8 MAGGIO e 14 - 15 MAGGIO dalle 15:00 alle 18:00 L’Ecomuseo Sogno di Luce aprirà alle famiglie, con visite guidate, laboratori e tanto altro. Conferenze: VENERDÌ 6 MAGGIO ore 21.00 Tra lampadine e lampioni - Uso pubblico e privato della luce Piero Bianucci - Giornalista e scrittore Giampaolo Roscio - Responsabile servizi di rete di Iren S.p.A. VENERDÌ 13 MAGGIO ore 21.00 Le altre lampadine La lampadina dai tempi di Cruto non ha solo emesso luce Vittorio Marchis - Ordinario di storia della tecnologia Politecnico di Torino

[close]

p. 11

scienza IN LUCE 2 › 15 MAGGIO Ecomuseo SOGNO DI LUCE Via Matteotti 2, Alpignano SETTIMANE DELLA SCIENZA LE SETTIMANE... A SCUOLA! Laboratori per le scuole primarie e secondarie di primo grado Il bus della scienza di Xké? DOMANDE IN VIAGGIO Presso la Scuola Media A. Tallone e l’Ecomuseo Sogno di Luce Info e prenotazioni: ecomuseo.cruto.alpignano@gmail.com www.ecomuseocruto.it - Tel. 370 1352596

[close]

p. 12

INRiM - Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica Laboratori aperti all’INRiM Le sfide della metrologia e l’evoluzione tecnologica DAL 2 MAGGIO AL 6 MAGGIO 2016 per le scuole Porte aperte dalle 14.00 alle 16.30 31 MAGGIO 2016 INRiM - Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica Strada delle Cacce 91 - Corso Massimo d’Azeglio 42, Torino In occasione dell’edizione 2016 delle Settimane della Scienza, l’Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica (INRIM) apre alle visite i laboratori di ricerca nell’ambito della metrologia meccanica, termica, di tempo e frequenza, elettrica, magnetica, acustica, in fotometria e nelle bio-scienze, e ancora per l’informazione quantistica e lo studio dei materiali. Si tratta di un’opportunità per cogliere il rapporto tra ricerca di base e ricerca applicata attraverso la sperimentazione e le misure, che tanta parte hanno nella vita di tutti noi, con le conseguenti ricadute sui settori industriali attraverso tecnologie sempre più avanzate. Le visite sono rivolte alle scuole secondarie di secondo grado e, in numero limitato, ai privati. Orari visite: mattino 9.30 - 12.30; pomeriggio 14.00 - 16.30 Durata: 2 ore circa Prenotazione obbligatoria, entro il 25 maggio 2016 Info e prenotazioni: Marina Sardi: Tel. 011 3919 767 - m.sardi@inrim.it Claudia Rota: Tel. 011 3919 365 - c.rota@inrim.it www.inrim.it/events/visite/index.shtml

[close]

p. 13

Alla scoperta dell’universo MARTEDÌ 3 MAGGIO 2016 ore 18.00 Fondazione Faraggiana - Via Bescapè 12, Novara Fondazione Faraggiana Onde: gravitazionali, e non solo Piero Martin - Fisico, Università di Padova Mai come in questi mesi le onde hanno conquistato il nostro immaginario. L’osservazione sperimentale delle onde gravitazionali prodotte dalla fusione di due buchi neri e che hanno viaggiato per più di un miliardo di anni fino ad essere rilevate sulla Terra è un risultato di enorme importanza per la scienza. Ha confermato le predizioni di Einstein e apre nuove frontiere per la conoscenza dell’universo. Ma, oltre a quelle gravitazionali, di onde ce ne sono molte altre, onnipresenti nella nostra vita quotidiana. L’informazione ci arriva attraverso le onde: quelle della luce, quelle del suono, quelle delle trasmissioni radio, telefoniche, televisive… usiamo onde per cucinare, per diagnosticare e curare i tumori. Alcuni animali usano movimenti ondulatori per spostarsi, le onde del mare ispirano poeti e pittori, sono la gioia dei surfisti, possono genere energia elettrica, ma anche distruzione. Onde quindi protagoniste di questa conferenza. Partendo dall’attualità delle onde gravitazionali ci faremo condurre dalle onde in un percorso di curiosità e conoscenza scientifica. Incontro-Conferenza ad ingresso gratuito. Per informazioni: info@fondazionefaraggiana.it

[close]

p. 14

Biblioteca Archimede di Settimo Torinese Ti porto la Luna La Luna in Archimede Biblioteca Civica Multimediale Archimede Piazza Campidoglio, 50 - Settimo Torinese Se avete sempre desiderato vedere da vicino un frammento di Luna, non c’è bisogno che andiate a Houston, negli Stati Uniti, dove sono conservati i campioni di suolo lunare riportati sulla Terra dalle missioni Apollo fra il 1969 e il 1972: uno di questi frammenti di roccia lunare sbarcherà infatti alla Biblioteca di Settimo Torinese il 4 maggio, una delle tappe del tour “Ti Porto la Luna 2016”. L’iniziativa che si svolgerà alle ore 18.00 in Sala Levi e rientra tra gli appuntamenti di Festival365, gli incontri che arricchiscono durante tutto l’anno l’esperienza del Festival dell’Innovazione e della Scienza. A svelare tutti i segreti, i misteri e gli aneddoti della roccia lunare saranno gli esperti Luigi Pizzimenti e Paolo D’Angelo. MERCOLEDÌ 4 MAGGIO 2016 Dalle 15 alle 17.30 Sarà possibile ammirare da vicino un vero campione di roccia lunare della missione Apollo14 della collezione del Johnson Space Center della NASA. Alle 18.00 Incontro pubblico con Luigi Pizzimenti e Paolo D’Angelo per scoprire i segreti e aneddoti delle missioni lunari. L’ingresso è gratuito. Informazioni: Biblioteca Archimede Tel. 011 8028 588-525 - eventi.archimede@fondazione-ecm.it

[close]

p. 15

E’ sicuro il cibo che mangiamo? Venite a scoprirlo! Porte aperte e trasparenza allo Zooprofilattico Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta GIOVEDÌ 5 MAGGIO 2016 ore 15.30 Porte Aperte Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta Via Bologna 148, Torino La storica sede centrale di Torino apre le porte ai cittadini per raccontare il suo impegno nella difesa della salute dei consumatori che avviene con i costanti controlli sulla sicurezza degli alimenti e sulla salute degli animali che li producono. Verrà presentato il lavoro che ricercatori e tecnici svolgono non solo quando ci sono grandi allarmi ma quotidianamente per rendere sicura la spesa degli italiani. Il programma dell’evento prevede la visita ai laboratori e un percorso tra tre stand in cui verranno affrontati i seguenti temi: la sicurezza degli alimenti, la salute degli animali e le malattie trasmesse da zecche e zanzare. Durata percorso: 2 ore Prenotazione obbligatoria Per informazioni: Comunicazione - Ufficio Stampa Tel. 011 2686414 - comunicazione@izsto.it Per prenotazioni: www.izsto.it

[close]

Comments

no comments yet