American Civil War Dancebook

 

Embed or link this publication

Description

American social dance during the Civil War, 1861 - 1865

Popular Pages


p. 1

VITTO RIO VIS CARD I THE AME RICAN C IVIL WAR D AN C E B O O K L E DANZ E DURANTE L A GUE RRA C IVIL E AME RICANA, 18 6 1 - 18 6 5

[close]

p. 2



[close]

p. 3

PREFAZIONE Negli anni che andarono dal 12 aprile 1861 al 9 aprile 1865, gli Stati Uniti d'America ebbero uno degli scontri interni maggiormente devastanti nella storia del nord america. Tutta la Nazione fu scossa dalla terribile Guerra di Secessione che vide la scissione in due parti del paese. Da un lato gli stati del nord i Nordisti, dall'altro quelli del sud, i Confederati. L'abolizione della schiavitù fu una delle ragioni che genericamente si pensa che provocarono la guerra, ma come accade ancora oggi per alcuni teatri di guerra, le cause risultano essere molto più complesse, legate anche ad un espansione industriale degli stati del nord verso il sud. Il Nord era più popolato e molto più industrializzato rispetto al Sud che era prevalentemente legato ad una economia rurale e quindi bisognosa di molta manodopera. La schiavitù fu vietata nei territori del nord ovest, con un’apposita ordinanza già nel 1787. Dal 1804, tutti gli Stati del Nord, ovvero quelli a nord della linea Mason-Dixon (una linea che forma parte dei confini della Pennsylvania, del Maryland, del Delaware e della Virginia Occidentale), avevano approvato leggi volte ad abolire gradualmente la schiavitù. Nonostante i compromessi raggiunti tra il 1820 e il 1850, la questione della schiavitù esplose nel 1854 con il KansasNebraska Act e la formazione del nuovo Partito Repubblicano, che chiedeva la fine della schiavitù nei nuovi territori. Abramo Lincoln, nel suo discorso del 1858, lanciò un appello per fermarne l’ulteriore diffusione. L’industrializzazione comportò una forte crescita demografica degli stati del nord, provocata sia dal fatto che i nuovi immigrati 3

[close]

p. 4

provenienti dall’Europa decisero di stabilirsi nelle grandi città del nord (circa l’85%), sia dalla migrazione dei cittadini americani del sud: il Nord divenne perciò la parte più popolosa degli Stati Uniti. Presto emerse una lotta tra le due parti per la supremazia politica; una parte spingeva per la restrizione della schiavitù, l’altra per la sua espansione. Fu emblematico un caso relativo alla proprietà di schiavi. Nel 1856 la Corte Suprema degli Stati Uniti, presieduta da Roger B.Taney , fu chiamata a pronunciarsi sul caso di Dred Scott contro Sanford. Scott era uno schiavo che chiedeva di essere liberato in quanto era stato portato dal suo padrone in un territorio libero in cui non si poteva esercitare la schiavitù. La Corte Suprema decise che Scott non era un cittadino americano e non poteva appellarsi dato anche che la Costituzione impediva la cittadinanza ai neri e che, poiché l’inviolabilità della proprietà privata era garantita dal V emendamento alla Costituzione, era incostituzionale qualsiasi legge americana che togliesse ad un padrone il proprio avere, cioè lo schiavo. Se la sentenza, nelle intenzioni dei giudici, doveva porre la parola fine alla questione dello schiavismo, in realtà ebbe l’effetto contrario: il Nord ne venne particolarmente scosso ed il Republican Party si rafforzò. La sentenza rappresentò uno degli ultimi atti che nel 1861 portarono alla guerra civile americana. Il Sud, per via della necessità di avere manodopera per le sue piantagioni, non ebbe scelta, se non dichiarare l’indipendenza dal Nord. E così la guerra scoppiò. Durante il periodo bellico anche le tecniche di combattimento subirono un evoluzione rispetto agli anni precedenti; si passò dal modello di guerra napoleonico a quello "moderno". L’organizzazione di comando di base rimase la medesima, gli 4

[close]

p. 5

eserciti che si scontrarono a Gettysburg erano organizzati in modo simile e avevano struttura di comando similari. L’Armata del Potomac fu l’esercito principale dell’Unione nel teatro di guerra orientale, mentre l’Armata della Virginia Settentrionale fu la forza maggiore della Confederazione. Furono formate le Compagnie ed inquadrate nel Reggimento, a cui veniva assegnato un nome e un numero specifico dallo Stato che lo aveva organizzato, ad esempio l'88° New York Volunteer Infantry nello stato di New York, il 69° Pennsylvania Volunteer Infantry era stato arruolato nella città di Philadelphia, il 7° North Carolina Volunteer Infantry era composto da dieci Compagnie che provenivano da diverse località di quello Stato. La maggioranza di queste formazioni, che furono organizzate nel 1861 e 1862, furono chiamate “volunteer” Regiments appunto perché composte da volontari e non da coscritti. I volontari di questi Reggimenti “firmavano” per una durata di tre o sei mesi; dopo il 1861 la media della ferma salì a tre anni. Nel 1863 lo Stato di New York e quello di Pennsylvania avevano fornito, ciascuno, oltre 170 Reggimenti per la causa Unionista, con Ohio, Indiana, Massachusetts, Connecticut, Maine e Illinois. I Reggimenti che formavano l’Armata del Potomac rappresentavano tutti gli Stati dell’Unione ad esclusione di Kentucky, Kansas e Missouri. Il conflitto fu il più sanguinoso dell'America per la crudezza delle battaglie affiancate dalle nuove armi; furono impiegati circa tre milioni di uomini con un totale di 620.000 morti. Morti nelle battaglie della Civil War 5

[close]

p. 6

6

[close]

p. 7

7

[close]

p. 8

8

[close]

p. 9

LA VITA SOCIALE Le manifestazioni esteriori di ricchezza hanno continuato a caratterizzare l'alta società durante la guerra. Per coloro che frequentano feste sontuose, grandi balli ed elaborate celebrazioni di matrimonio, la guerra, appariva lontana. Ma non per tutti era così; con l'inasprimento della guerra e tre milioni di uomini impegnati alle armi, le brutte notizie riguardanti morti e feriti arrivarono ovunque. Nelle città del Nord e del Sud le serate danzanti continuavano nonostante le notizie della guerra arrivavassero sempre più nefaste specialmente per la Confederazione. Il fatto certo fu che tali serate e balli erano il cemento che aiutava la società a rimanere salda, ci si incontrava, si danzava, si trattavano affari e si combinavano matrimoni e anche incontri galanti. Gli affari, naturalmente, viaggiavano su due binari differenti per il Nord ed il Sud. Il Nord era in pieno fermento e le attività lavorative, spinte dall'onda dell'antischiavismo e dalla guerra, proliferavano. Per il Sud, il problema era più serio. L'Inghilterra, alla quale il Sud era legato da sempre sia per simpatia che per l'esportazione di cotone, aveva fatto nei riguardi dei Confederati, un passo indietro lasciandoli da soli a risolvere quella che a detta degli inglesi, era un affare interno americano. Eppure all'inizio delle ostilità, nel Sud erano tutti convinti che l'Inghilterra si sarebbe legata alla causa da loro perorata: la necessità di avere manodopera a sufficienza per le loro grandi piantagioni. Le belle feste organizzate nelle splendide case coloniche diminuirono notevolmente e iniziarono a diventare solo un ricordo del passato. 9

[close]

p. 10

10

[close]

p. 11

Gli abiti femminili da sera In questo periodo la moda femminile vide il passaggio stilistico dalle gonne a campana e a balze del 1850, sostenute da una notevole quantità di sottovesti, alla crinolina. Gli abiti da sera delle signore erano in genere costituiti da un completo formato da un corpino aderente con scollatura rotonda aperta e maniche corte a sbuffo, da una gonna a pieghe, con una circonferenza all'orlo inferiore tra i 290 e i 355 cm . All'inizio degli anni 1850 la gonna principale era indossata sopra sottogonne inamidate mentre dal 1856 in poi fu utilizzata la crinolina con cerchi metallici con una circonferenza dell'anello inferiore che andava da 270 a 320 cm. Il corpetto era fissato posteriormente al centro da uno o più ganci. La forma del corpetto era di solito aderente ai fianchi (sciancratura). Nel febbraio 1861 la rivista di moda " Godey's Lady's Book", si rivolgeva al suo pubblico in tale modo perentorio: il corpetto deve aderire perfettamente sia sui fianchi, che sulle spalle e a tutto il resto del tronco. 11

[close]

p. 12

La scollatura è aperta e interrotta soltanto dal giro della spalla; il giro-manica è leggermente sceso. La scollatura è rifinita con un piccolo tulle che nasconde il bordo della scollatura stessa e sulla unione delle due parti si cucirà un cordoncino o una coulisse. Il punto vita può essere a punta o dritto sia sul davanti che sulla parte posteriore. Alcuni abiti vengono tagliati con il corpetto e gonna in un unico pezzo ma sono estremamente rari. La chiusura del corpetto può essere con ganci o stringhe ed è posizionata nel centro della schiena, specialmente quando la vita è a punta. I ganci anteriori o bottoni possono essere a vista. Le maniche sono corte e gonfie a singolo, doppio, o triplo strato, e possono anche avere un pizzo a volant nella parte inferiore. Le maniche hanno di solito una sottomanica di rete bianca o materiale che può essere facilmente lavato. La scollatura è rivestita con pizzo pieghettato; volant, nastri, pizzi, fusciacche, o rete sono anche popolari al giorno d'oggi. La scollatura, giromanica e girovita sono tutti di solito bordati con 12

[close]

Comments

no comments yet