La notte del Liceo Classico 15 gennaio 2016

 

Embed or link this publication

Description

Cronaca dell'evento

Popular Pages


p. 1



[close]

p. 2

CRONACA DELLA NOTTE DEI LICEI AL CLASSICO DI LIVORNO ORE 16,00 – 18,00: In anteprima sulla “Notte dei Licei” Lo scrittore Giampaolo SIMI di Viareggio, noto giallista (e non solo) , ha appena terminato di intrattenere nell’Aula Magna il pubblico sui suoi più recenti libri e saluta con la Prof.ssa Carla Virdis. ORE 18,00: La Preside Nedi ORLANDINI dà avvio alla manifestazione. Introducono i rappresentanti degli studenti Carlo ALBANESE e Cecilia CIOCCA. Segue il Presidente dell’ Associazione pro liceo classico di Livorno “Prof.ssa Aurili” Dr. Gianfranco PORRÀ, che passa a sua volta la parola alla ex alunna Laura MARCHISIO, che legge una lettera dell’ex alunno Paolo PETAGNA, scienziato del CERN di Ginevra. Prende quindi la parola la Dr.ssa Mirella BERTI MONFERÀ, Presidentessa del Consiglio d’Istituto. Conclude, per i Docenti che hanno assistito e diretto gli studenti per gli eventi della Notte, la Prof.ssa M. Antonietta MONACO. Ore 18,40: Aula Magna - Emma Guarguaglini (IV B) presenta L’ INTERVISTA IMPOSSIBILE, che il filosofo ZENONE (Giorgio Profeta, IV B) fa a ODISSEO (Tommaso Monestier, IV B) e al suo omologo ULISSE (Lorenzo Di Ficcio, IV B), e poi alle loro consorti, PENELÒPEIA, moglie di Odisseo (Margherita Papini, IV B) , e PENELOPE, moglie di Ulisse (Martina Adamo, IV B). Voce fuori

[close]

p. 3

campo di Mattia Bolognini (IV B). Ricerche e soggetto a cura della intera classe IV B. Restante collettivo della IV B: M. Chiara Bartalucci, Irene Cecioni, Lorenzo Cioni, Caterina Ciurli, Irene Landi, Luca Ventavoli, Jasmin Sisti, Elisa Mini, Sofia Masturzo. Gran successo. Il recital è stato accompagnato da una videopresentazione della canzone ITACA di Lucio Dalla. Ore 19,20: Nell’atrio del Liceo – Gli alunni della classe III A mettono in scena lo spettacolo mitico coreutico ULISSE E LE SIRENE: L’ESPRESSIONE CORPOREA NEL MITO. Attori e mimi i ragazzi, danzatrici e mime le ragazze. Sono stati: Alberto Andolfi, Lucrezia Caiazzo, Andrea Ciapini, Alessandro L. Ciucci, Michela Feleppa, Sara Maria Lena, Gaia Miglietti, Greta Notari, Maria Panza, M. Chiara Pulizzi, Alice Rossi, Chiara Rossi, Chiara Sebastiano, Giorgio Spadacci, Giulia Stefanini, Arianna Tersigni. Gran successo. Circa ore 20,00: ai piani primo e secondo viene dato inizio agli altri eventi in programma. AL PIANO PRIMO RICREATA L’ATMOSFERA DELL’ANTICA GRECIA: DEGUSTAZIONI TIPICHE DELL’ANTICA GRECIA: i bravi Chiara Balzini, Simone Cavero, Virginia Postorino e Giulia Torri servono gratuitamente ai numerosissimi “assaggiatori” alimenti e pietanze quali Meze, Pita, Spanakopita, Souvlaki, Zuppa, Pastelli, Frittelle di Alessandro Magno, Fanuropita e Fasolada. Gran successo e scorte esaurite. In un’aula è ricostruito un SIMPOSIO SULLA FILOSOFIA PRESOCRATICA, molto seguito dal pubblico. In un’altra aula sono invece svolte LETTURE SU AUTORI LIRICI GRECI e susseguenti commenti. Vi prendono parte molti degli

[close]

p. 4

studenti della classe IV B, già elencati in precedenza. Numeroso il pubblico. Infine in una terza aula molti dei ragazzi della classe IV A tengono con successo APPROFONDIMENTI SUL TEMA DEL DIRITTO NATURALE a partire dall’Antigone fino ai giorni nostri. Il collettivo conta, fra protagonisti diretti e ricercatori, i seguenti: Lorenzo Chisari, Giorgia Pastorelli, Aurora Colosimo, Viola Palmieri, Gemma Lombardi, Antonio Castellano, Annalisa Carabellese, Michael Pucci, Sara Vitiello, Luigi Basoni, Emma Lobaccaro, Tommaso Ferraiolo, Angelo Michele Maggini. AL PIANO SECONDO RICREATA L’ATMOSFERA DELL’ANTICA ROMA:DEGUSTAZIONI TIPICHE DELL’ANTICA ROMA: le brave Giulia Pulimeno, Beatrice Lena, Alejandra Landi e Ginevra Costagli servono ai numerosissimi “assaggiatori” alimenti e pietanze dell’antica cucina romana (Apicio docens…), che spariscono –consideriamo anche l’ora – insieme al menu. Notati il Panis secundarius, il Panis candidus, il Bucellatus, le Trinae Crustae, la Crema di fave alla vitellio, la Patita, o Dactyli farti, i Mostaccioli, e da bere (Potiones) il Decotto di malva e l’Acqua allo zenzero. In un’aula viene messa in scena la commedia di Plauto AMPHITRUO a cura della classe III A: vi partecipano Giovanni Turchi, Giulio Bartalucci, Giorgio Spadacci, Maria Panza, Alessandro Ciucci, Andrea Ciaponi. Gran successo. Non poteva mancare, a cura della Classe V A, una rappresentazione di una tipica CENA DI TRIMALCIONE; partecipanti Alex Antonescu, Greta Arilli, Tommaso Corsi, Alessandro Crielesi, Federico Paparatto, Alessandra Seno, Rachele Viani. Gran successo.

[close]

p. 5

E in altra aula la ricostruzione di una DOMUS ROMANA, allestita con gran successo dai ragazzi della classe II A: Francesco Luci (Pater), Rebecca Lucchesi (Mater), Francesca Vergili (Figlia), Martina Fava (Schiava), Matteo Degrate (Ospite), Emanuele Morelli e Mattia De Lorenzis (Narratori) Un richiamo ai MITI SULLA NASCITA DI ROMA è stato allestito con gran successo da ragazzi della Classe I A: Lorenzo Genovesi, Tommaso Isolani, Antonio Santonocito e Stefano Vuoto. Gli studenti non hanno mancato di richiamare l’attenzione del pubblico sulla antica CITTA’ DI PALMIRA, già ricca di imponenti vestigia romane e di recente distrutta dalle milizie integraliste islamiche ; il gran successo è stato la ricompensa all’impegno di Iacopo Benesperi, Lonardo Niccolai, Rinaldo Merelli della Classe II A e di M. Virginia Polvani, Matilde Monferà e Martina Capozzi della Classe I A; organizzatore Matteo Marrucci (Classe II A). ≠αβπ≠αβπ≠αβπ Nello scusarci per involontarie omissioni ed errori di identificazione – alla Notte dei Licei del Classico di Livorno hanno partecipato tutti gli studenti, assistiti e stimolati al migliore impegno da tutti i professori – ci preme ricordare che all’ organizzazione generale ed alla provvista e messa in opera degli scenari e dei tanti materiali hanno presieduto (mente e olio di gomiti) Carlo Albanese, Irene Chioni, Cecilia Ciocca, Lorenzo Contorno e Giorgio Spadacci . La serata è stata conclusa con la lettura in Aula Magna – in greco e in italiano – del “NOTTURNO” dal Canto VIII dell’Iliade, ad opera di Ginevra Costagli. Nel corso della serata il pubblico è stato invitato dagli studenti (è una tradizione) a partecipare ad una iniziativa benefica a favore

[close]

p. 6

dell’UNICEF, che è stata chiusa con notevole successo. Pannello a cura dell’Associazione Pro Liceo Classico di Livorno “Prof.ssa Aurili”. Fra coloro che ci è doveroso ringraziare dei contributi ricevuti per la redazione della presente legenda e per l’acquisizione di foto indichiamo la Prof.ssa Paola Luperi (e sua figlia) e la studentessa Cecilia Ciocca (anche nella sua qualità di rappresentante degli studenti nel Consiglio d’Istituto). G.P.

[close]

p. 7



[close]

p. 8



[close]

p. 9



[close]

p. 10



[close]

p. 11

“Notte bianca” al liceo classico La notte sarà sviluppata nell'ottica di far comprendere cosa significhi il liceo classico per ragazzi dai 14 ai 19 anni venerdì 15 gennaio 2016 11:34 La notte dei licei classici è un’iniziativa nazionale ideata dal Liceo Classico Gulli e Pennisi di Acireale, che volge ormai alla seconda edizione. Questa iniziativa nasce come un evento finalizzato alla promozione e alla valorizzazione degli studi classici. Il liceo classico Niccolini e Guerrazzi ha deciso di aderire per la seconda volta. La notte sarà sviluppata nell’ottica di far comprendere cosa significhi il liceo classico per ragazzi dai 14 ai 19 anni. La serata si svilupperà tra le 18 e le 23:50 del 15 gennaio 2016.

[close]

p. 12

Alle 18 nell’aula Magna si aprirà la serata. Interverranno il dirigente scolastico professoressa Nedi Orlandini, lo scrittore e giornalista Giampaolo Simi, il presidente dell’Associazione Pro Liceo Classico “professoressa Anna Aurili” il dottor Gianfranco Porrà, il presidente del consiglio d’Istituto Mirella Berti Monferà, i docenti, i rappresentanti degli studenti, i rappresentanti delle istituzioni presenti. Al termine, nell’atrio della scuola: “Ulisse e le sirene: l’espressione corporea nel mito”. In seguito le attività si articoleranno sui tre piani della scuola. All’interno dell’Aula Magna si svolgerà un’”intervista impossibile” tra l’Odisseo di Omero e l’Ulisse di Dante e condotta dal filosofo Zenone. Al primo piano verrà ricreata l’atmosfera dell’Antica Grecia, con degustazioni tipiche dell’epoca, rappresentazioni di un Simposio sulla filosofia presocratica, letture e spiegazioni degli autori lirici e approfondimenti sul tema del diritto naturale a partire dall’Antigone per arrivare ai giorni nostri. Al secondo piano invece verrà ricreata l’atmosfera dell’Antica Roma, con degustazioni tipiche dell’epoca, rappresentazioni di una commedia Plautina e della Cena di Trimalcione, vari approfondimenti sulla Domus Romana, sulla città di Palmira, i cui resti sono stati recentemente danneggiati, e sui diversi miti relativi alla fondazione di Roma. Come da iniziativa nazionale, la serata sarà conclusa con la lettura di un brano dell’Iliade. Un’iniziativa di beneficenza sarà inserita all’interno della serata: saranno in vendita i biglietti per l’estrazione delle Pigotte il cui ricavato verrà devoluto interamente all’Unicef.

[close]

Comments

no comments yet