Carta Bianca n.11

 

Embed or link this publication

Description

Giornalino scolastico dei Ragazzi del Tessitore

Popular Pages


p. 1

WeBoldù Carta Bianca Numero 11 23 Marzo 2016 SOMMARIO: p .2 p.2 p.2 p.2 p.3 p.3 p.4 Fantasy Villaggio nel deserto p.4 p.6 Animali e catastrofi p.5 Curiosità su animali p.5 Golf club p.6 Social network 8 videogichi più belli p.6 p.6 GTA 5 RealSteel cuori d'ac- p.6 p7 Lego p.8 I vegetariani I 10 nomi più diffusi p.8 p.8 Le Star Ogg. assurdi sul web p.9 p.9 Cappellaio Matto p.9 La Nail Art Star Wars Battelfront p.10 p.10 Star Wars VII p.10 Michael Jordan Olimpiadi della danza p.11 p.11 My favourite films p.12 Barzellette La settimana dei lab Cineforum „Il mio diario“ Dittatura in classe Differenziata Ukulele Time

[close]

p. 2

Settimana dei laboratori Salve a tutti. Si è chiusa da poco la settimana dei laboratori. Ma com’è andata? Sembra bene.. Avete visto le foto? Sondaggio alunni Molti malati; settimane dure queste eh? E’ dal tempo del colera che non c’erano tanti assenti, ma l’85% di quelli che hanno riposto hanno partecipato per intero all’esperienza. L’85% ancora valuta l’organizzazione buona o molto buona: alcuni vorrebbero dei moduli cartacei per iscriversi (ma vi immaginate che ressa e che sgomitate?) e molti vorrebbero una settimana piena con doppio turno di laboratori. Positiva la valutazione dei singoli laboratori, con preferenza per quelli a valenza non strettamente scolastica. Sull’ora dedicata all’informatica e alle Google Apps metà dicono d’aver imparato cose che non conoscevano e c’è una buona parte che desidererebbe che vi fossero interventi simili in più occasioni durante l’anno. In definitiva la maggioranza di votanti hanno valutato positiva l’occasione di socializzare con compagni ed insegnanti di classi diverse e positiva la stimolazione verso ambiti di conoscenza diversi. Anche gli insegnanti hanno risposto al questionario e le risposte sono in linea con quelle degli alunni. Diciamo che i prof. come da deformazione professionale, sono stati più cauti nel dare il massimo dei voti nelle varie domande, ma hanno apprezzato gli stessi aspetti evidenziati dagli alunni. Solo due hanno ritenuto la settimana una perdita di tempo scuola da evitare e due proporrebbero laboratori più in continuità con le materie scolastiche. Alla prossima allora! Cineforum All’interno della settimana dei laboratori c’era una proposta molto divertente: il Cineforum, organizzato dai prof. Pupin e Burzacchini. Chi lo ha scelto ha pouto vedere un film ogni giorno e i titoli di quest’anno sono stati: Ponyo sulla scogliera (Hayao Miyazaki2008) Pom Poko (Isao Takahata-1994) La città incantata (Hayao Miyazaki2001) Principessa Mononoke (Hayao Miyazaki-1997) Chiedendo ad alcuni alunni partecipanti, il film più piaciuto è stato il 1°, “Ponyo sulla scogliera”, che con la sua simpatia e dolcezza ha conquistato tutti! L’organizzazione era impeccabile, ma sfortunatamente ci sono stati degli imprevisti a bloccare la continuazone dei film. di Ilaria Mosele Concorso “La copertina del mio diario” Un gruppo di artisti di seconda e terza si sono cimentati nel realizzare la copertina per il diario d’Istituto del prossimo ano scolastico. I lavori saranno esposti nei vari plessi dell’Istituto (Palladio, Cipani, Giovanni XXIII) e saranno votati dalle classi 4^ e 5^ di ciascuna scuola primaria e dagli alunni delle classi prime della nostra Scuola “P. Maraschin”. Perché un diario d’Istituto? Perché si può personalizzare inserendo già i regolamenti, i tagliandi per le giustificazioni e per le firme. Si proponeva anche di fare un concorso fotografico per realizzare delle copertine di quaderni personalizzate. E se faessimo anche delle divise d’Istituto personalizzate? Camicia, felpa, pantaloni? Con un logo? Pagina 2 CARTA BIANCA

[close]

p. 3

NUMERO 11 Pagina 3 "Dittatura in classe" I Professori abusano del loro potere Questo articolo si rivolge a quelle classi che hanno professori "dittatori". Questo non è un normale articolo, perché tratta di un argomento di cui gli studenti hanno paura di parlare pubblicamente ed è basato su esperienze personali ed episodi narrati da alcuni studenti. Ci sono alcuni professori che abusano del loro potere, per esempio impongono lavori agli studenti senza chiedere il loro parere. Un giorno, dopo essere entrato in classe, un professore ha comunicato a noi studenti di averci iscritti ad un concorso a nostra insaputa. Non essendo piaciuto alla classe, questo progetto proposto, o meglio imposto, è stato svolto senza voglia e senza interesse. Non è dittatura questa? Ma ci sono anche altri aspetti che ci irritano: la svogliatezza dei professori nulla facenti, la stranezza, l'impazienza. Non sopportiamo i professori che pretendono troppo dagli studenti, che spiegano un argomento come se fossimo dei geni, che non si esprimono chiaramente, che hanno preferenze ecc. Se sei un prof e credi, o peggio sai di essere uno tra questi, dovresti porti una domanda: "Cosa pensano i miei studenti del mio modo di insegnare?" Io propongo agli studenti, che pensano di avere un tipo di prof tra quelli sopra elencati, di mettersi d'accordo in classe, scrivere su dei foglietti in anonimato dei consigli riguardo al comportamento dei professori e mettere i foglietti dentro una scatola, per fare in modo che i professori interessati leggano i consigli e cambino il loro modo di insegnare. So che parlare di questo argomento è molto rischioso, ma per avere un po' di giustizia bisogna avere un po' di coraggio. Gianluca Vettoretti, in collaborazione con la Terza Verde Differenziare fa la differenza! Da poco siamo diventati una scuola a differenziazione spinta dei rifiuti. Cosa comporta? Niente cestini in classe ma raccoglitori in 3 punti della scuola. Hai un fazzoletto di carta sporco? Tienilo sotto il banco e poi vai a gettarlo nell’umido. Hai da fare lapunta alle matite? Le conservi e le butti nel secco. Hai mangiato un panino avvolto nella stagnola? Niente calcio nei corridoi, ma va nel cesto di imballaggi e contenitori. Il referente del progetto è il prof. Bonato Germano che ha invitato ogni alunno Non possiamo più aspettare, della scuola ad un corso in Classroom il futuro è riciclare. su queste tematiche ambientali. Controlla! UKULELE-TIME L’ukulele (a volte italianizzato in "uculele") è uno strumento musicale, un cordofono, appartenente alla famiglia delle chitarre. È l'adattamento hawaiano di uno strumento di origine portoghese, denominato cavaquinho ma comunemente chiamato anche braguinha o machete. Quest’anno tre ragazzi della classe 2° Rosso: Diego, Emma ed Alessia, assieme alla gentile professoressa Zenari hanno iniziato un corso per imparare a suonare l’ukulele!!! COSA FARE? Portare un Ukulele e un po’ di passione per imparare. QUANDO? Ogni lunedì dalle due alle tre DOVE? Qui a scuola nell’aula di musica o in altre aule Io Diego ed Emma suoneremo alla festa di fine anno!!! di Alessia Moro

[close]

p. 4

FANTASY… disegnato La classe seconda Giallo questa volta si cimenta nel Fantasy uno dei vari temi proposti dalla prof. Andrian per Viaggio nel Libro; un materia che tutte le docenti di lingua italiana hanno deciso di farci apprendere leggendoci vari libri di diversi generi. Il Fantasy ha coinvolto particolarmente la nostra classe. A cura di Valeria Pasin Prima di iniziare a leggere “La Storia Infinita”, libro proposto per questo tema, la professoressa ci ha assegnato una mappa mentale da arricchire con diversi disegni e nomi di ciò che sappiamo già sul fantasy. Ecco i disegni di due alunne che hanno fatto dei bellissimi capolavori: Disegno di Elena Verona Disegno di Valeria Mosele Racconto di Giacomo De Rizzo Strinati panne di fuoco”. Anatra non seppe più dove andare. Cercò il villaggio, lo trovò e si mise a cercare le capanne. Non le individuò ma vide un riccio. Lei gli chiese dove fossero le capanne. Lui le rispose “Sono vicino al palazzo reale ma se non vuoi passare davanti al maestoso palazzo, gira in “Vicolo cani” e poi svolta a destra, in questo modo arriverai alle capanne”. Anatra arrivò, si fece visitare da Bello e scappò assieme a tutti gli animali del villaggio, a meno del Re e dei malvagi. Birba aveva lasciato una bomba in quel villaggio, che diventò cenere. Il pappagallo, però, esisteva ancora, ma non era più malvagio. Il villaggio fu ricostruito e da allora vissero tutti felici e contenti. IL VILLAGGIO NEL DESERTO C’era una volta un’anatra che viveva in uno stagno e faceva la postina. Un giorno mentre tornava allo stagno incontrò un cane. Questo cane si chiamava Carletto, mentre l’anatra Anatra. I due, dopo aver giocato un po’, tornarono a casa. Siccome l’anatra non aveva amici, le piacque incontrare qualcuno. Il giorno dopo andò in giro per le strade a fare il suo mestiere, ma quando era proprio sulla via della casa di Carletto, incontrò un pappagallo di fuoco furioso. Anatra chiamò Carletto che uscì subito da casa. Di conseguenza Carletto chiamò subito la polizia che arrivò dopo qualche minuto. Un membro della polizia era la mamma di Carletto, Birba che aveva la pistola. La poliziotta diede ad Anatra un pugnale che fa sparire le cose, ma le disse di non toccare il pappagallo ma di cercare quindi un altro modo. Birba andò alla stazione di polizia e Carletto andò in casa. Quando Anatra volle uccidere il pappagallo, però si dimenticò delle parole di Birba e nel momento che tentò di uccidere il pappagallo con il pugnale infilzandoglielo nella pancia, si trovò in un deserto. Siccome le anatre hanno bisogno di acqua, cominciò a star male e chiamò subito il dottore (suo figlio Bello), Carletto e Birba. Quando telefonò alla poliziotta, disse “Scusa Birba, ma mi sono dimenticata delle tue parole e sono finita in un deserto”. “Non temere” disse Birba “io so dove sei: nel deserto, dove vive e regna il pappagallo. Sono al villaggio di “Fuoco Deserti”, vicino a delle ca- Pagina 4 CARTA BIANCA

[close]

p. 5

NUMERO 11 Pagina 5 Vincitori e vinti “Perdente”, “sfigato”, sono termini usati per offendere una persona che riteniamo inferiore o meno importante a noi; li usiamo con disprezzo sottolineando la nostra superiorità. A volte li usiamo solo per non far vedere le nostre debolezze davanti agli altri, così disprezzando i più deboli, ci illudiamo di essere grandi, superiori, vincitori. Ma chi sono i perdenti e chi i veri vincitori? Perdenti sono considerati quelli che non indossano vestiti alla moda, scarpe di nuova tendenza, che non si mettono al centro dell’attenzione o che preferiscono stare in disparte. Quelli che dicono la cosa sbagliata al momento sbagliato, o quelli più deboli, timidi, riservati e chiusi in se stessi. Ma... voi che vi sentite superiori, voi che guardate dall’alto in basso gli altri e che giudicate una persona solo da come si veste, voi che pensate di essere i migliori, Fermatevi solo un momento e fatevi questa domanda: chi sono i vincitori? Ma è proprio vero che i vincitori sono quelli il cui unico scopo è vestirsi bene, Quelli che hanno tutto ciò che vogliono, quelli che hanno tanti soldi e li spendono per comprare vestiti, scarpe e accessori in tendenza e che la stagione dopo hanno già dimenticato nei loro armadi? No. quelli la loro guerra l’hanno già persa, perché si sono fatti sottomettere da qualcosa che loro ritengono più importante, ma che invece li domina e li condanna: LO STILE, LA MODA, IL FATTO DI VOLER ESSERE SEMPRE SUPERIORI AGLI ALTRI! vincitore è invece colui che cerca di capirsi e di comprendersi, è chi lotta contro se stesso con l’obiettivo ben preciso di capire la rotta della sua vita, chi si “scava” dentro nella speranza di riuscire a cogliere la differenza tra le cose che vuole fare e quelle che gli altri vogliono che lui faccia, chi è felice di essere nato, chi sa amare e chi si sente amato; il vincitore è chi darebbe di Linda Cornolò, 3^ verde la sua vita per qualcun altro. Il vincitore è una persona che si è coperta di gloria, ma non gloria di fama o di ricchezza, ma gloria di amore e di libertà; libertà da se stessi e dagli altri. Nessuno nasce perdente o vincitore, nessuno nasce migliore o peggiore. Abbiamo tutti una guerra da combattere, lunga quanto una vita e possiamo scegliere noi come farla finire: sottomettendoci a qualcosa di esterno, che non ci appartiene, perdendo noi stessi, oppure rallegrandoci della nostra 10 curiosità sugli animali che (forse) non conosci Lo sapevi che… 1. Le lumache hanno 4 nasi: 2 per respirare e 2 per annusare 2. alcuni leoni sono in grado di riprodursi anche 50 volte al giorno 3. l'udito di un delfino è così fine da poter sentire i suoni a 20 km di distanza 4. gli elefanti sono gli unici mammiferi a non poter saltare 5. I cammelli hanno 3 sopracciglia per proteggersi dalle tempeste di sabbia 6. le giraffe non hanno corde vocali e comunicano facendo vibrare l'aria attorno al collo 7. se si solleva la coda a un canguro non può più saltare: infatti la usa per bilanciare il peso 8. L'orso bruno può correre più velocemente dei cavalli 9. quando un piccolo di giraffa nasce, cade dall'altezza di 2 metri (senza farsi male), perché la mamma partorisce in piedi 10. Gli unici due animali che possono A cura di Ilaria Mosele guardarsi alle spalle sono i pappagalli e i conigli Golf club Le doti richieste dal gioco del golf sono: precisione, fantasia, pazienza, tecnica, creatività... sembra più un'arte all'aria aperta che uno sport. Ormai da anni il golf sta perdendo quell'aura di hobby per ricchi, i golf club rimangono luoghi di eleganza e classe ma si è persa la sensazione di inavvicinabilità, grazie anche alla diffusione dei campi pratica. Basta recarsi in un grande negozio di articoli sportivi e guardare quanta gente si aggira curiosa tra sacche e mazze per rendersene conto. A cura di Alberto Zaffonato Il golf ha perso un po' della sua aura di esclusività che lo faceva ritenere un mondo inavvicinabile per i comuni mortali, è anche vero che i golf club rimangono dei luoghi dove stile ed eleganza la fanno da padroni.

[close]

p. 6

Social network twitter, instagram, facebook, google, tumblr, pinterest, flickr, in……. BELLI MA HANNO SOLO UN PROBLEMA QUESTI SOCIAL NETWORK, DANNO DIPENDENZA!!!!!! I MINORI DI 14 ANNI NON POTREBBERO USARLI,MA LO FANNO. ESEMPI: GOOGLE+ Questi social network dovrebbero “aiutare” ma…. se vengono usati da ragazzi minori di 14 anni (anzi meglio se cominciassero ai 18) potrebbe portare dipendenza!!!! Con questo articolo abbiamo provato a far capire ai ragazzi della scuola e anche ai genitori che non dovrebbero usare i social network perché anche se sembrano cose “belle” alla fine non servono a molto . A cura di Giorgia Baron e Camilla Bachis P.S. : anche se.. per dirla tutta li usiamo anche noi. A cura di Raffaele Battilana e Jacopo Verde GTA 5 Nato come Grand Theft Auto V, noto anche come GTA 5 o GTA V, è un videogioco open world actionadventure. Sviluppato da Rockstar North, è stato pubblicato da Rockstar Games il 17 settembre 2013 per PlayStation 3 e Xbox 360. Il 10 giugno 2014, duranteW la conferenza Sony dell'E3 di Los Angeles, è stata annunciata la versione per PlayStation 4, poche ore dopo è stata confermata anche la versione per Xbox One e PC. Il gioco è stmercializzato per le nuove console il 18 novembre 2014 mentre su PC il 14 aprile 2015. È il settimo capitolo della serie Grand Theft Auto e complessivamente (includendo gli spin-off) il dodicesimo, successore di Grand Theft Auto IV: The Ballad of Gay Tony. Il gioco è ambientato all'interno dello stato immaginario di San Andreas (controparte della California), ed offre al giocatore la possibilità di muoversi liberamente nella città immaginaria di Los Santos (ispirata a Los Angeles). La modalità single-player segue la storia di tre protagonisti: Franklin Clinton, Michael De Santa e Trevor Philips. Inoltre, una modalità multiplayer online che prende il nome di Grand Theft Auto Online, è inclusa nel gioco, e permette fino a 16 giocatori (30 su PlayStation 4, Xbox One e PC) di giocare missioni cooperative, deathmatch, gare, paracadutismo e molto altro ancora. Ad oggi, è il videogioco più venduto per PlayStation 3. Inoltre, è il 4° videogioco più venduto di sempre. Gli animali riescono a percepire le catastrofi naturali Durante il terribile tsunami che ha devastato il Sud Est Asiatico nel 2004, alcuni osservatori hanno rilevato un’anomalia nel comportamento della fauna locale. Poco prima del catastrofico evento infatti, diversi esemplari si sono spostati verso le zone più alte, mentre gli animali da compagnia hanno manifestato una straordinaria inquietudine. Tutto ciò ha portato alla conclusione che, in quell’ occasione, gli animali abbiano avvertito in qualche modo il pericolo prima che si verificasse. Lo tsunami asiatico non è stato l’unico caso del genere: studi e cronache abbondano di esempi a sostegno di questo particolare “sesto senso” del mondo animale, tanto da spingere molti esperti a domandarsi se gli animali non siano davvero in grado di prevedere tempeste, uragani e terremoti. Questa facoltà è riscontrabile anche negli animali domestici, ma nelle specie più “selvagge” ha spesso dato luogo a comportamenti eclatanti e quasi innaturali. Come le reazioni mostrate dagli animali dello “Smithsonian’s National Zoological Park” qualche minuto prima del terribile sisma che ha colpito gli Stati Uniti nell’estate 2011. In quella circostanza, le scimmie hanno smesso improvvisamente di mangiare per cercare rifugio sugli alberi; i fenicotteri si sono raccolti in gruppo e sono rimasti vicini per tutta la durata del sisma e un elefante è fuggito a nascondersi per uscire dal suo rifugio solo qualche ora dopo la fine della scossa. Ma l’atteggiamento più sorprendente, nella stessa occasione, è stato quello dei lemuri: un gruppetto di questi animali ha iniziato infatti ad emettere strani segnali un quarto d’ora prima del terremoto. CARTA BIANCA Pagina 6

[close]

p. 7

NUMERO 11 Pagina 7 Mercedes-Benz Acros Il nuovo Mercedes-Benz della LEGO tecnic è composto da 2.753 pezzi, un motore “grande” e un vano batterie da 6 pile stilo AA, ha anche un sistema pneumatico ad aria. E’ dotato di un motore “grande” a 6 cilindri in linea che si muovono e di un compressore ad aria che aziona i quattro pistoni pneumatici che muovono il braccio con la benna per il carico del materiale nel cassone; il tutto grazie ad un vano batterie da 6 pile stilo AA. Ha diverse funzioni motorizzate tra cui alzare ed abbassare il cassone e girare il braccio. Il braccio può avere un estensione di 57 cm. E’ anche dotato di 6 cilindri funzionanti. E’ dotato di due 2 differenziali che fanno muovere le 4 ruote, inoltre, come da tradizione, sulla griglia anteriore c’è in bella vista la stella a 3 punte, originale della Mercedes. A cura di Gioele Bonato Real steel - Cuori d’accaio Questo film che sembra parlare solo di robot che si menano in realtà ha protagonisti anche umani. La storia vede Charly (un combattente di Robot Boxing, ex boxer) a dover trattare con il figlio dimenticato da anni. Lui e il figlio Max si ritrovano in situazioni a dir poco pessime e proprio quando stanno per cedere Max trova un robot molto speciale……. Atom che li aiuta e li fa arrivare alla finale della lega mondale di World Robot Boxe contro il campione Zeus. Il film è molto emozionante e lo consiglio a chiunque ami l’azione e i fatti un po’ fantascientifici. A cura di Filippo Casolari Animali e catastrofi… 2 Qualche anno fa, nel corso di un’osservazione scientifica, un team di ricercatori americani ha notato gli squali immergersi rapidamente ad una grande profondità qualche attimo prima che si scatenasse un uragano. In generale, questa anomalia del comportamento che precede un evento catastrofico è osservabile da qualsiasi proprietario di animali domestici: è noto infatti che poco prima di un terremoto o di una tempesta cani e gatti diventano ansiosi, forse perchè sono in grado di percepire ultrasuoni che sfuggono all’orecchio umano. Il particolare fiuto di cui sono dotati i cani, poi, li renderebbe particolarmente sensibili all’odore delle sostanze chimiche che si concentrano nell’aria prima di un alluvione; i fulmini, inoltre, vengono preannunciati da un caratteristico odore metallico poco percepibile dall’olfatto umano. Gli studiosi del comportamento animale cercano da anni di comprendere quale sia effettivamente la natura di questa particolare dote che porta gli esemplari di svariate specie a “percepire” le catastrofi naturali prima del loro verificarsi. A cura di Ilaria Mosele Si è ipotizzato, in proposito, che gli animali riescano a cogliere in anticipo le vibrazioni provocate sulla crosta terrestre dallo sconvolgimento in arrivo, oppure ad avvertire le piccole quantità di materiale gassoso liberate dal terreno prima di un terremoto. Purtroppo, le manifestazioni esterne di tali sensazioni sono molto simili a quelle che gli animali mostrano in tante altre circostanze: sono molteplici infatti le cause che portano le specie animali ad alterare la loro naturale condotta.

[close]

p. 8

I vegetariani e le loro stranezze 1. SALUTE: Loma Linda University, in California ha condotto uno studio che prova che i vegetariani vivono più a lungo e le loro condizioni di salute sono in generale migliori rispetto a coloro che consumano carne e pesce 2. PESO: L’“Academy of Nutrition and Dietetics’ 2012 Food & Nutrition Conference & Expo”, ha dichiarato che i Vegetariani e vegani sono meno insulino-resistenti rispetto a chi consuma carne e pesce Inoltre I vegani pesano circa 13 kg in meno rispetto agli onnivori e possono avere un indice di massa corporea inferiore a questi ultimi anche di 5 punti. 3. FAMOSI: il primo vegetariano è stato Pitagora :considerato tra i padri della filosofia e della matematica ma pochi sanno che è anche il padre del vegetarismo 4. DUBBI: La domanda che vengono più spesso fatte ad un vegetariano/vegano è “ma allora cosa mangi”? Ci sono tanti piatti gustosi 100% vegetali: gli ingredienti principali sono cereali e legumi, ma anche frutta e verdura di ogni tipo. Poi possiamo esplorare nuovi sapori tipici della cucina orientale come tofu, seitan, alghe, ecc 5. INDIA: La catena di fast food McDonald’s dal 2013 ha aperto solamente negozi vegetariani in India. L’india è un paese in cui la maggior parte delle persone non mangia la carne. A cura di Ilaria Mosele I dieci nomi più diffusi in Italia NOMI MASCHILI Andrea Luca Marco Francesco Matteo Alessandro Davide Simone Federico Lorenzo NOMI FEMMINILI Giulia Chiara Francesca Federica Sara Martina Valentina Alessia Silvia Elisa A cura di Valeria Pasin e Martina Meneguzzo LE STAR E I LORO PRODOTTI Le star per dimagrire usano uno stranissimo prodotto e non sono le sole a testimoniare che funziona. Il segreto stà tutto in una foglia che cresce in amazzonia che che può essere mangiata e da essa si ricava anche un infuso ma la sua sorprendente proprietà è quella di far dimagrire. Questo prodotto si chiama YERBA MATE. Marianna Marola Pagina 8 CARTA BIANCA

[close]

p. 9

NUMERO 11 Pagina 9 Il cappellaio matto Esiste veramente un cappellaio matto ha 48 anni e da 20 anni ha questo fantastico hobby di creare cappelli che sembrano opere d’ arte e sono stati nelle teste più famose al mondo (Camilla di Inghilterra). Il suo nome è Philip Treacy adesso le sue opere sono state raccolte tutte in un libro con 250 scatti. «Ogni cappello che ho disegnato è iniziato nella mia mente come una foto. Posso vederlo sulla modella, dal giusto angolo, prima ancora di creare». Per Sarah Jessica Parker sono stati un portafortuna; ha indossato i cappelli di Philip per le prime di Sex and the City e “Sex and the City 2. Lady Gaga considera le sue creazioni parte integrante dei suoi look e potrebbe essere considerata la sua nuova musa. Philip Treacy Nato nell'Ahascragh , in Irlanda occidentale, ha vissuto con i suoi genitori e sette fratelli e sorelle. Si è trasferito a Dublino nel 1985 per studiare moda al National College of Art & Design, dove per hobby ha iniziato a disegnare cappelli i da abbinare agli abiti. Nel 1988 studia presso il Royal College of Art di Londra , e nel 1989 riesce a far ottenere uno dei suoi cappelli a Michael Roberts, editore moda della rivista Tatler , ed all'editrice Isabella Blow Treacy ha disegnato cappelli per numerosi film, fra cui tutta la serie di Harry Potter , per Sarah Jessica Parker . 36 dei cappelli di Treacy sono stati indossati in occasione del Matrimonio del principe Willim , incluso il cappello indossato dalla principessa Beatrice di York . A cura di Alessandro Quirolpe Oggetti assurdi in vendita su internet Ecco a voi alcuni oggetti assurdi che si possono acquistare online: -Apribottiglie zip: è un innovativo utensile da cucina facile da utilizzare e anche molto simpatico -Einstein portagraffette: è un busto del nostro genio, che con la sua testona magnetica ci permette di attaccarci la graffette -Barbello :è uno strano “cappello” per la barba! -Gomma da cancellare 3D: è una gomma da cancellare abbastanza particolare, composta da forme geometriche multi-color! -Righello a forma di sega: è un pratico e simpaticissimo righello funzionante alla perfezione! A cura di Ilaria Mosele LA NAIL ART ☠ ATTENZIONE: cose da ragazze La storia: La nascita della nail art è in Asia durante l'età del bronzo. Poi in Mesopotamia apparve la moda di dipingersi le unghie con delle vernici; questa usanza era esclusivamente maschile e serviva a distinguere la classe sociale. In Cina anche le donne cominciarono a decorarsi le unghie con tinture vivaci ottenute dai fiori. Anche nell'antico Egitto avevano la stessa usanza! La water marble: un modo strano per decorare le proprie unghie Si comincia lasciando cadere nell’ acqua una goccia di smalto, poi un’ altra goccia di colore diverso e si continua ad alternarle. Poi con lo stuzzicadenti si possono creare delle decorazioni poi si spalma un po’ di crema sulle dita e si immergono. Si dovrà ripetere il processo varie volte per decorare tutte le unghie. La ring finger manicure: A cura di Ilaria Mosele e Marianna Marola Sempre più diffusa è la moda di fare l’anulare di entrambe le mani diverso dalle altre unghie. Ma perchè proprio l’anulare? La fede si mette all’anulare, l’anello di fidanzamento anche, per cui se questo dito è scelto da tradizione, accentuiamolo ancor di più! Le possibilità per differenziare l’unghia dell’anulare rispetto a tutte le altre sono infinite .

[close]

p. 10

STAR WARS BATTELFRONT Star wars è una serie di videogiochi sparatutto in prima e terza persona trotto dal film star wars (guerre stellari) originalmente inventata da lucasarts. IL videogioco fu molto apprezzato dai giocatori. Allora l’anno dopo uscì il secondo . Nel videogioco e possibile cambiare pianeta per esempio andare su Endor o su Hoth. Inoltre si possono usare diversi tipi di veicoli presi dalla triologia del film, sia per l’impero sia per l’alleanza ribelle, in più è possibile personalizzare i blaster . Si può anche prendere il possesso di Luke,di Darth Vader, di Ian solo,di Boba Fett, dell’imperatore e della principessa Leila. Vi consiglio questo gioco e spero che vi divertitate. di Matteo Corradin STAR WARS VII Star Wars è un film di fantascienza creato dalla Lucasfilm, il film ,il film continua i precedenti capitoli di Star Wars.Nel film Ci sono molti personaggi fantastici come per esempio Kylo Ren,Ray... Kylo Ren,un nuovo capo dei Sith(i Sith sono dei cattivi che usano la forza non come i jedi ma usano la forza per tirare fulmini e per spostare con la telepatia).Questo Sith è un grande ammiratore di Darth Vader,il precedente capo dei Sith,il padre di Luke Skywalker.Luke in questo episodio Luke è scomparso e Rey una ragazza che lavora per un industria di riciclaggio di rottami per costruire altre navi o altre cose. Durante una raccolta Rey Trova un droide il capitolo più elettrizzante di STAR WARS di Matteo Dal Pra e Matteo Corradin (BB8) e lo raccoglie per non distruggerlo e perché potrebbe servire a completare la sua missione: trovare Luke Skywalker. Nel viaggio incontra un clone del primo ordine Finn che ha lasciato il suo posto perchè voleva smettere di uccidere persone innocenti. Dopo,a ndando avanti la compagnia trova Han Solo e Chewbecca,con la loro Millenium Falcon, una navicella che ha due cannoni esterni e molte altre cose per esempio un propulsore per aumentare la velocità.Il resto del film lo lascio a voi lettori. Il film è eletrizzante...molte persone hanno detto che è bellissimo GRAZIE A TUTTI Michael Jordan L’Americano Michael Jeffry Jordan è stato eletto dalla National Baskett Association il giocatore più famoso di tutti i tempi. Dopo un eccellente carriera all’Università della Carolina e negli anni ottanta-novanta entrò nella lega NBA facendo diventare il numero 23 un numero molto voluto da tutti. Aveva il ruolo di guardia le sue capacità atletiche ebbero un aumento fin da subito e, da subito nei campioni, fu sopprannominato Air Jordan e His Airness. Era bravissimo con le mani, crossover con due mani e soprattutto a canestro faceva magie. Michael è stato ben sei volte campione NBA, 2 volte three Peat coi Chicago Bulls e vinse tre volte di fila la NBA Final, cosa successa solo a lui e al suo compagno di squadra di Luca Molinari Scottie Pippen, solo lui invece prese due oro nelle olimpiadi di Barcellona e Los Angeles. Nel 1999 è stato nominaro miglior atleta del Nord America del ventesimo secolo. La sua carrriera sportiva è stata così rigogliosa che la Nike gli dedicò un’intera gamma di scarpe: Jordan Air. Purtroppo per i Waschinton Wizard(l’ultima squadra in cui giocò) nell’aprile del 2005 si ritirò dall’NBA e si dedicò alla bella e ricca vita. Ciao a tutti! CARTA BIANCA Pagina 10

[close]

p. 11

NUMERO 11 Pagina 11 Maraschin concede il bis! Eh si, ragazzi, torno a scrivervi di un argomento, già trattato lo scorso anno, mentre non mi sono ancora svegliato dallo shock di stamani, dove la nostra scuola ha dato dimostrazione di coraggio, tenacia e volontà d’animo alla consueta gara di ballo di inizio primavera. Oggi ci siamo esibiti, quasi 50 alunni, alla palestra Mario Lanzi, dove si sono tenute le Olimpiadi della Danza 2016. Come l’anno scorso, 7 scuole medie della nostra provincia si sono date battaglia nella gara di ballo: tutte sono state brave ma anche quest’anno l’abbiamo spuntata noi! Non immaginate l’ansia che avevamo mentre i giudici erano riuniti non si sa dove a decidere del nostro destino! Ci hanno messo un sacco di tempo a uscire!!!!! E poi le scene che ho fatto di esultanza quando Il presentatore ci ha proclamati vincitori ancora una volta! Noi tutti eravamo…. Non so se esista un aggettivo che possa eguagliare la nostra felicità in quel momento! E poi le foto, gli abbracci, i pianti, i complimenti dei genitori… e, indubbiamente, anche alla Prof. e alla coreografa!!! di Edoardo Francese Ora ci attendono le gare Nazionali, dove anche stavolta daremo il massimo. Non sappiamo an cora quando e dove saranno ma sono sicuro che, assieme a noi, ci sarà anche tutto il vostro tifo. Giusto? Ps. Bravi ragazzi!!!!!! MY FAVOURITE FILMS!!! 1) What’s your favourite film from when you were a child? My favourite childhood film was “Monsters & CO ” because it was funny and exciting!!! In the city of Monstropolis…, in a factory where the monsters of all shapes and size, scare the children because their screams of terror are the only source of energy in the city. The monsters are convinced that they are toxic, then they have severely forbidden to children 's access to Monstropolis. But when a little girl named Boo follows Sulley (the protagonist) in his world, the monster's career is put in danger and his life becomes a total mess. With his friend Mike Wazowski, settle things. I also liked Momo! I liked it because it was a beautiful story of a little girl, with her turtle “cassiopea”; with the help of “mastrotempo” and his friends, she must win time! Lavoro per interrogazione orale di inglese proposto dalla prof. Barbieri alle seconde e alle terze!!! DI ALESSIA MORO DIVERGENT My family’s favourite movies are the FANTOZZI sequel (serie). every time they show one on TV, we always watch it because it’s our favorite movie and we die of laughters! 4) Who is your favourite actor or actress? My favourite actor in “tenacious d….” is Jack Black. He plays in School of rock too. He is really funny. I also like Miranda Cosgrove and Shailene Woodley in “Divergent”. 5) How often do you go to the cinema? I rarely go to the cinema, even if I like going to. Sometimes it’s a bit expensive. when the sequel of divergent (insurgent) comes out, I will go immediately to the cinema!!!! I have to see it!!! 2) What’s your favourite book that is now also a film? When I was a child my favourite book that is now a film is “The Lucky and Zorba” It is the story of a seagull (Lucky) and Cat (Zorba) who taught her to fly. 3) What’s your favourite all time film? My favourite all time film has to be “Tenacious D in the pick of destiny”. I also Like “school of rock” very much. But I have a new favourite film…

[close]

p. 12

Ragazzi del Tessitore COPERTINE PER IL DIA RIO WEBOLDÙ Caporedattore: Alessia Moro www.iltessitore.it Barzellette  Ci sono un italiano, un messicano e un cinese che vanno in vacanza e dopo un giorno vengono rapiti. I rapitori dicono ai tre di raccogliere 2 frutti a testa, uno diverso dall’ altro. Dopo un po arrivò il messicano con due arance e i rapitori gli dissero che doveva mettersele sul naso ma senza ridere o urlare dal dolore perché se no gli avrebbero sparato. Dopo un po lui urlò dal dolore e allora li spararono, poi arrivò il cinese con due noccioline e i rapitori gli dissero quello che avevano detto al messicano. Dopo un po lui rise e gli spararono. Su in cielo poi il messicano chiese al cinese perché lui avesse riso e lui rispose: Perché ho visto l’ italiano arrivare con 2 angurie!!! Pierino chiede al papà: “ mi compri una bici ? “ Il papà: “ hai studiato l’ alfabeto ? “ “ si ascolta: A ….. B ….. C….. CLETTA”. Redatte da Giorgia Baron e Asia Grandesso  Hey!!! Ma tu sei i fantasma dei pannolini? Si esatto, sono io. Vuoi un pannolino? No grazie tanto l’ho appena fatta sui pantaloni!!! Ci sono 3 scimmiette. la 1° sta fumando una sigaretta, la 2° sta giocando con i videogiochi, e la 3° sta leggendo questa barzelletta (ah, sei tu la 3^ scimmia!)   Una dottoressa dice al dottere: “ è pronto per l’operazione ? “ Il dottore: “ si ! “ Un ora dopo la dottoressa torna in sala operatoria e chiede al dottore: “ perché il paziente è morto, dottore, non ha eseguito l’ operazione ? “ “Si! Ecco: (500+250-7)x2 = 1486!”.  Un topolino chiede a una sua amica: C’é un posto nel tuo cuore? E lei risponde: Si ma non aspettarti il posto fisso Un vecchietto dice a suo nipote di 4 anni: Pensa, io alla tua età già lavoravo!!! E il bambino: Pensa, io alla tua età lavorerò ancora!!!  

[close]

Comments

no comments yet