professioneMontagna nr 136 marzo aprile 2016

 

Embed or link this publication

Description

Periodico per il settore manageriale, tecnico e professionale del turismo della montagna

Popular Pages


p. 1

OSSERVATORIO LEGALE Responsabilità da cose in custodia: un «eccesso di regola anche sulla neve» p.78 B MM B FF BARTHOLET Seilbahnen F professione MONTAGNA B M IMPIANTI A FUNE/IN COPERTINA BARTHOLET ROPEWAYS viaggia in Porsche sulle nevi di Churwalden p.1 Comunicazione/Stampa Srl Via Derta 8 22020 Cavallasca - Como Poste Italiane SpA Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 nr. 46) art. 1, comma 1, DCB Milano Anno XXIX° n° 136 Marzo/Aprile 2016 BARTHOLET Seilbahnen Telecabina panoramica, CH-Lenzerheide, 2015 Funivia Seggiovia Telecabina Sciovia Funitel Ascensore inclinato Bartholet Maschinenbau AG CH–8890 Flums info@bmf-ag.ch ProfessioneMontagna_BMF_MärzApril2016.indd 1 INNEVAMENTO Sufag: il sorprendente inverno di Andalo PROGRAMMATO Technoalpin: l'innevamento sicuro per un sicuro successo p.68-72 www.bmf-ag.ch Tel. +41 81 720 10 60 5:43:35 PM ANTEPRIMA FIERE DI 3/9/2016 PRIMAVERA PROWINTER & MOUNTAIN PLANET p.4-15

[close]

p. 2



[close]

p. 3

Bartholet viaggia in Porsche sulle nevi di Churwalden La prima cabinovia a otto posti dotata di veicoli disegnati dal prestigioso studio design del marchio automobilistico di Stoccarda è entrata in funzione con grande successo durante questo inverno facilitando notevolmente ai turisti l’accesso al comprensorio sciistico dei Grigioni nel segno del comfort e dell’eleganza. Un’altra prestigiosa referenza per l’ azienda svizzera di Flums, protagonista nel mercato mondiale della produzione di impianti a fune L a Bartholet Seilbahnen di Flums, azienda svizzera produttrice di impianti a fune, ha realizzato due impianti a Churwalden e a Lenzerheide, facilitando così notevolmente ai turisti l’accesso al comprensorio sciistico di Lenzerheide-Arosa. Bartholet Seilbahnen, in collaborazione con Lenzerheide Bergbahnen AG e Porsche Design Studio di Zell am See, ha sviluppato la prima cabinovia a 8 posti dotata di veicoli «Design by Porsche Design Studio». Sin dalla sua inaugurazione a dicembre, l’impianto funziona regolarmente con piena soddisfazione di gestori e turisti. Anche le cabine, che uniscono tecnologia, stile e comfort, convincono la clientela. La funivia panoramica è lunga 1778 metri e supera un dislivello di 687 metri in soli 5 minuti a una velocità di 6 m al secondo. Attualmente l’impianto funziona con 42 veicoli ma è possibile potenziarlo arrivando a 57 cabine. La nuova cabinovia di Churwalden è raggiungibile in poco tempo e facilmente con il bus postale o con la propria auto da Coira e rappresenta quindi un importante punto di partenza per gli ospiti giornalieri. Per questo motivo il committente, Lenzerheide Bergbahnen AG, non si è lasciato sfuggire l’occasione di realizzare presso la stazione a valle un complesso dallo stupefacente design, comprensivo di un nuovo ristorante, uno sportshop e un nuovo ufficio informazioni, integrando anche le scuole di sport invernali. La nuova cabinovia di Churwalden rappresenta per Bartholet Seilbahnen un’importante referenza. Oltre al fatto che vengono utilizzate per la prima volta le cabine a 8 posti «Design by Porsche Design Studio», prodotte da Gangloff Cabins, trovano impiego anche le collaudate morse K3 di Bartholet. La speciale struttura delle morse di Bartholet si differenzia sostanzialmente dalle morse della concorrenza. Al contrario della maggior parte di morse in cui la molla è costantemente sotto tensione, la morsa di Bartholet compie un tragitto doppio con metà forza. Al momento del transito presso una stazione, la morsa si sgancia solo una volta dalla fune traente per poi riagganciarsi per cui interviene solo nella metà dei cicli di esercizio dell’impianto. In tal modo si riduce notevolmente la sollecitazione del materiale con conseguenti minori costi di manutenzione e assistenza. Seggiovia ad ammorsamento fisso per collegare due zone di Lenzerheide Oltre alla nuova funivia, Bartholet Seilbahnen ha realizzato la scorsa estate, su incarico di Lenzerheide Bergbahnen AG, anche una seggiovia a 4 posti ad ammorsamento fisso che da dicembre scorso collega la zona orientale con quella occidentale del comprensorio sciistico, portando gli sciatori in maniera comoda e sicura sull’altro lato della valle con una corsa di 583 metri. Nel punto più alto la seggiovia raggiunge un’altezza di dodici metri e attraversa la strada cantonale. Per l’attraversamento è stato necessario realizzare una struttura protettiva. Nell’arco di un’ora è possibile trasportare 1.200 persone in entrambe le direzioni a una velocità di 2,6 m al secondo. Per raggiungere questo risultato presso le stazioni dell’impianto sono stati installati dei tappeti mobili. Il sistema di comando è stato fornito da Sisag mentre le funi sono dell’italiana Redaelli. Negli ultimi anni Bartholet Seilbahnen ha realizzato diverse seggiovie ad ammorsamento automatico e impianti misti cabinovia/seggiovia. Con la prima cabinovia vera e propria di casa Bartholet / Gangloff, Bartholet Seilbahnen può rafforzare la fiducia dei clienti e guadagnare il rispetto delle aziende concorrenti. I video sulla realizzazione e il funzionamento della funivia panoramica di Lenzerheide sono disponibili sul sito www.bmf-ag.ch professioneMontagna n° professioneMontagna n° 136 marzo/aprile 2016 1

[close]

p. 4

10 1 32 18 Sommario 48 14 12 32 La prima seggiovia a 8 posti a Racines In Messico una cabinovia per salire fino a Gesù l O.I.T.A.F. Funiviari di tutto il mondo trovatevi, parlatevi e unitevi! l CCM Un nuovo stabilimento per una nuova avventura l EMMEGI Il tappeto d’imbarco vuole un … «fratello da sbarco» l DOPPELMAYR/GARAVENTA Sul tetto dell’Indocina con due record mondiali l NIDEC-ASI L’automazione funiviaria a misura di tutti l ISOPREN Intervista per niente impossibile ad un anello di gomma l A.N.I.T.I.F. Assemblea elettiva il 20 maggio (forse…) a Bagno Vignoni (Siena) 1 IN COPERTINA BMF-BARTHOLET MASCHINENBAU FLUMS viaggia in Porsche sulle nevi di Churwalden PROWINTER-MOUNTAIN PLANET Da Bolzano a Grenoble: tutta la montagna in due tappe l GEA Fantasia e tecnologia per l’universo bambino l KÄSSBOHRER Tutti i Pisten Bully in parata sulla passerella di Grenoble l LEITNER/PRINOTH/DEMACLENKO Tutte le proposte vincenti di un «tris» di successo l SKIDATA Il divertimento inizia …con un accesso facile l TEAM SERVICE Tappeti mobili e nastri d’imbarco per il presente e per il futuro l MND GROUP La multinazionale per molte funzioni 4 ANTEPRIMA FIERE DI PRIMAVERA 16 WINTERSTEIGER Un «pacchetto» di alta qualità SERVIZI ALLA CLIENTELA a San Vigilio di Marebbe 23 «Serve una visione integrata OSSERVATORIO TURISTICO per il futuro della montagna» di Daniela Ruffino l IMPIANTI A FUNE & DINTORNI l FEDERFUNI «Il nostro impegno, il nostro coraggio e le nostre idee per il presente e il futuro delle imprese funiviarie» l LEITNER ROPEWAYS DirectDrive festeggia 15 anni di successi 18 EVENTI AZIENDALI 47 BIASION 48 150 anni di passione per il verde al servizio della montagna bianca AMBIENTE l ECOWALD La manutenzione del territorio come mestiere e come passione 28 47 2 professioneMontagna n° 136 marzo/aprile 2016 70

[close]

p. 5

13 60 36 56 Servono leggi «ad hoc» per scoraggiare comportamenti superficiali e imprudenti INCIDENTI IN MONTAGNA E SOCCORSI 60 MOTORI SULLA NEVE l PRINOTH I battipista pensati e costruiti «modellando il futuro» l ALPINA Aggiungi un posto a tavola che c’è una motoslitta in più l KÄSSBOHRER GELÄNDEFAHRZEUG Voglia di piste perfette e ambiente pulito nel cuore sciistico della Finlandia Con la PROacademy si apre la «scuola guida» delle nevi PistenBully «100 4F»: scende in pista il nuovo fuoriclasse della squadra INNEVAMENTO PROGRAMMATO TECHNOALPIN L’innevamento sicuro per un sicuro successo l MND GROUP Il sorprendente inverno di Andalo «sparato» da Sufag su numeri record Tutte le soluzioni possibili per tutti i bisogni dell’inverno l 68 PASSION for SNOWMAKING Stand A15 - Pad. A www.technoalpin.com 78 Responsabilità da cose in custodia: OSSERVATORIO LEGALE di Marco Del Zotto un «eccesso di regola» anche sulla neve 16 74

[close]

p. 6



[close]

p. 7



[close]

p. 8

ANTEPRIMA FIERE DI PRIMAVERA Prowinter da 6 all’8 aprile; Mountain Planet dal 13 al 15 aprile: in rapida successione cronologica, i due grandi appuntamenti fieristici italiano e francese compongono una ideale staffetta per trasmettere a decine di migliaia di visitatori e a centinaia di operatori professionali il testimone dell’impegno verso la valorizzazione del turismo montano e dell’importante comparto economico ad esso connesso. Insieme alla possibilità di contattare le aziende espositrici protagoniste del settore, importanti novità, proposte, incontri e un gran numero di iniziative promozionali sono annunciate sia da Fiera Bolzano che da Alpexpo, i due enti che organizzano gli eventi Da Bolzano a Grenoble: tutta la montagna in due tappe PROWINTER «Non solo inverno e non solo sci» ne 2016 di Prowinter. Per le startup che hanno già sviluppato un primo prototipo da mostrare al pubblico e che stanno cercando di allargare il proprio network con aziende leader nel campo della tecnologia, clienti e opinion leader, Prowinter organizza il primo Promountain Startup Village, una nuova piattaforma per dare voce all’innovazione e per agevolare i contatti e le relazioni di business. Saranno selezionate le startup che si dimostreranno più innovative ed interessanti nelle seguenti categorie: servizi/prodotti per operatori di ski area e per l’industria dello sport, servizi/ prodotti per lo sport di montagna e per gli atleti (ovvero abbigliamento, attrezzature, tecnologia). Con il Promountain Startup Village mostriamo come una fiera possa essere interessante anche nell’era digitale. Richiamiamo startups selezionate e i loro prodotti e servizi a Bolzano per farle incontrare con aziende affermate del settore per dare vita e generare nuovi impulsi. Grazie alla intensa collaborazione con il reparto Development di IDM Südtirol Alto Adige si sono sviluppate e si svilupperanno sinergie importanti nel settore degli sport e delle tecnologie di montagna, che potranno essere sfruttate a livello locale per sviluppare l’intero settore. Ci sarà anche Promountain Bike Shop Test: come sarà strutturato all’interno di Prowinter? Intervista a Thomas Mur, il nuovo direttore di Fiera Bolzano: «Apriamo alle proposte estive e all-seasons ma anche alle tecnologie e ai servizi per le stazioni montane, raccolte fino a due anni fa sotto l'egida di Alpitec» È la prima volta che Prowinter viene condotta da Tho mas Mur: quali sono le sue aspettative per questa prima edizione da nuovo direttore di Fiera Bolzano? La Regione Trentino Alto Adige è un territorio da sempre pioniere nel settore degli sport e delle attività di montagna. Per Fiera Bolzano è un ottimo punto di partenza perché un tema nel quale vantiamo competenza e partner autentici. Quest’anno siamo già riusciti a inserire qualche elemento nuovo in Prowinter, quali il Promountain Bike Shop Test, Il Promountain Startup Village e il Forum Alpitec; credo che sarà una buona piattaforma per far incontrare oggi e anche in futuro tutti i professionisti del settore, che stanno cercando di sviluppare sempre più i comprensori non solo per Thomas Mur direttore Fiera Bolzano l’offerta sportiva invernale, ma anche per quella estiva. Prowinter dal 2016 amplia i suoi orizzonti a «Fiera internazionale per noleggio, attrezzature e tecnologie degli sport di montagna»: cosa significa nella pratica? Prowinter amplia e dunque potenzia il suo raggio d'azione: da unica fiera B2B in Italia e in Europa per l'importante segmento del noleggio delle attrezzature invernali, ora apre alle proposte estive e all-seasons, ma anche alle tecnologie e ai servizi per le stazioni montane, raccolte fino a due anni fa sotto l'egida di Alpitec. Con l'ampliamento delle categorie merceologiche, il target di riferimento si allarga e si focalizza ancor meglio sugli operatori e i professionisti del settore turistico-montano ai quali, in concomitanza di date e luoghi, è offerta anche un'importante e inedita opportunità informativa: il «Forum Alpitec - Connecting Knowledge». Ovvero, una piattaforma per meeting, convegni, workshop tecnologici e altri eventi, che vuole evidenziare innovazioni e tendenze, creare momenti d'incontro e confronto sulle tematiche più attuali: per rispondere alle aspettative e alle esigenze di tutti gli attori del comparto impegnati nella ricerca e nell'attuazione delle idee migliori per il presente e il futuro del turismo montano. Tra i vostri annunci abbiamo individuato alcune iniziative nuove. Promountain Startup Village, ad esempio: di cosa si tratta? Promountain Startup Village è la grande novità dell’edizio- 6 professioneMontagna n° 136 marzo/aprile 2016

[close]

p. 9

ANTEPRIMA FIERE DI PRIMAVERA La bicicletta è il nuovo settore da esplorare con Promountain Bike Shop Test, grazie a 7.000 mq di area espositiva caratterizzata dai test materiali di bici da strada, mountain bike e soprattutto e-bike. Il noleggio di biciclette è in ampia espansione nel mercato mondiale e Prowinter coglie l’occasione per presentarlo a un pubblico completamente trade, composto sia da professionisti tradizionalmente legati alla neve che da un nuovo target specializzato quali bike rent, negozi di bici, istruttori e albergatori. Tra i marchi in esposizione per i bike test hanno già confermato la loro presenza svariate aziende di riferimento fra cu Atala, Bianchi, Bosch, Bollè, Brinke, Centurion Bikes, CST, FIAB, KTM, Lupine, Scott, Techno System, Thule, Vaude, Wayel e vari altri marchi che verranno annunciati a breve. Grazie alle partnership strette con le aziende leader del settore, i contenuti saranno di altissimo livello: Bosch, sponsor del circuito per i test indoor di Promountain Bike Shop Test, presenterà mercoledi 6 aprile alle 13.00 un progetto cicloturistico realizzato insieme a Val Gardena. A seguire, il partner FIAB terrà un workshop sul progetto trade «CIAB», ossia Club Industrie Amiche della Bicicletta. Quali sono le tematiche più ricercate dai professionisti del settore che partecipano a Forum Alpitec? Il primo giorno di Prowinter, mercoledì 6 aprile 2016, è dedicato a tematiche di grande rilievo ed interesse per il mondo della tecnologia alpina ed invernale, ma anche per la tecnologia e l’offerta estiva in zone di montagna. Dalle ore 14.00 alle ore 17.00 si svolge il convegno intitolato «Alpine Destination Leadership»: prospettive di integrazione delle destinazioni. L’obiettivo è quello di capire come in futuro i diversi tipi di servizi delle destinazioni montane potranno essere collegati al meglio. In fondo l’ospite deve poter approfittare di un prodotto completo, ovvero di una «vacanza alpina», che deve essere attraente e facilmente accessibile e che gli offra una vera e propria esperienza. Il congresso, con relatori di grande prestigio, presenta modelli di servizi orientati al cliente che suscitano grande curiosità e interesse da parte di gestori di comprensori sciistici, funiviari, operatori turistici e albergatori. La sera, inoltre, presso la sede della Technoalpin si svolge un evento dedicato al futuro della produzione della neve sopra lo zero termico, seguito da Stricker Visions dal motto I have a dream. China Skipower! In cui si parla delle prospettive per il marcato della tecnologia e degli sport invernali offerti dal mercato cinesi con Li Jianhong, imprenditore e pioniere in Cina. Inoltre, giovedì 7 aprile si svolge il Consiglio di Amministrazione di ANEF, Associazione Nazionale Esercenti Funiviari, che sfrutta la piattaforma di Prowinter per incontrarsi. Venerdì, sempre per chi si occupa di tecnologia e di offerta e servizi per le zone sciistiche, si svolge l’internazionale Skiareatest con la premiazione dei migliori dei migliori comprensori sciistici in Europa. A proposito di Cina, come è andata l’edizione di Alpitec China? Alpitec China, unica fiera B2B in Cina dedicata alla tecnologia di montagna ha registrato quest’anno un record di visitatori e di espositori. Insieme con ISPO Beijing della Fiera Internazionale di Monaco ha registrato 38.600 visitatori dal 24 al 27 febbraio 2016 presso il China National Convention Center (CNCC) a Pechino, vale a dire un incremento del 29% rispetto all’anno scorso (nel 2015, 29.948 visitatori). Anche anche per quanto riguarda la parte espositiva, Alpitec China ha registrato quest’anno un aumento del 40% di superficie espositiva. C’é uno spirito ottimista nell’industria degli sport invernali in Cina, incentivato dall’obiettivo della preparazione dei Giochi Olimpici Invernali del 2022 a Pechino. www.skidat a.it Il divertimento inizia con SKIDATA Date ai vostri clienti un servizio veloce e sicuro grazie ai prodotti di nuova generazione SKIDATA. Lettori di accesso flessibili, casse smart e molteplici tickets rendono le vostre offerte particolarmente innovative. Flex.Gat e

[close]

p. 10

ANTEPRIMA FIERE DI PRIMAVERA Stand Ragione sociale D24/58 3F STAMPI d. GUGLIELMINO Michela C21/02 ABS ASCHAUER Peter GmbH D26/44 ADVANTAGE AUSTRIA AMBASCIATA D'AUSTRIA D22/42 AGENZIA BOCCHI DORIANO D26/40 ALBATROS Srl D23/18 ALBIRO Ges.m.b.H C21/38 AMER SPORTS ITALIA Spa C20/10 AMSI Associazione Maestri Sci Italiani D23/02 ATK RACE Srl C20/58 AXESS AG D24/12 BABILONIA SRL D23/46 BICYCLE LINE Srl D23/42 BLUE LEADER Srl C20/16 BOARDCORE Srl C20/62 BOERI Srl D26/44 BRANDAUER GmbH C21/42 BRIKO S.P.A. C21/50 BURTON SPORTARTIKEL GmbH D22/16 BUSHNELL Performance Optics Srl D25/42 CALLEGARI Sas C20/38 CALZATURIFICIO DAL BELLO Srl C20/08 CLUSONE COMPANY Srl C20/62 COBER Srl C18/04 COLORANDO d. CAODURO Renato C19/26 CONFSPORT Srl D23/14 CONSORZIO SPORT POINT GROUP C20/04 D.P.S. Srl D25/64 DALLMONT - REBELL Srl D25/04 DIGICOM IT-SOLUTIONS GmbH &. Co. KG D22/64 DIGITAL VISIONS TIPPTHEK D26/44 ELMA-TECH, Ing. STEINLEITNER Herbert D26/44 EPM SPORTS GmbH - PINTAR D26/44 ERSO Technology GmbH C19/12 EUROGRIPP C20/24 EUROSPORTS DIFFUSION D22/24 EXTREME WINTER EQUIPMENT Srl D25/46 F.I.S.P.S. FED. ITALIANA SICUREZZA PISTE SCI C20/02 F.LLI CAMPAGNOLO Spa D23/62 FASHION VICTIMS Srl C21/62 FERRINO & C Spa D25/08 FIN.MEC Srl C20/44 FLAVIATEX Srl D25/18 FREESOLUTION Snc D25/62 FUCHS TECHNIK d. FUCHS Peter KG C20/18 GABEL Srl Stand Ragione sociale D23/08 GEA Srl D24/60 GEIER DIFFUSION Srl D25/18 GEKKKO SPORT d. FONTANA Michele C19/56 GEOPLAST Spa D24/52 GIUSEPPE PRONZATI Srl D23/54 GRÜNE IMPORT PAGANELLA Srl D24/24 GUARDIA DI FINANZA D22/02 GUIDO BRESSAN Distribuzione BRXSNOW D26/52 GZ PROJECT Srl D24/64 HAGAN SKI GmbH C21/24 HAMMER Srl C18/02 HECHENBICHLER Fashion for work D23/06 INLINE BOB SPORTSYSTEM SCHNEIDER MARITA D24/02 ITALBASTONI ARTPLAST SNC di Pernthaler Gino & C. D22/08 KAAMA Srl C19/50 KAPSCH BUSINESSCOM AG D23/20 KÄSTLE GmbH C21/64 LEKI Lenhart GmbH C18/12 LISKI Srl D23/28 MA.RO.Group Srl D22/20 MARES Spa - div. HEAD D23/04 MARINI SILVANO Srl D25/12 MARSUPIO Snc C19/54 MICROGATE Srl D25/38 MONTANA TECHNOLOGY for Wintersports GmbH D22/03 MOTORIALAB C19/50 MOUNTAINCART GmbH C20/58 MRM GmbH C20/64 MT SPORT & TRADING GmbH C19/48 NEVEPLAST Srl D22/40 NITRO DISTRIBUTION ITALIA Srl D24/18 NORTHWAVE Srl C20/50 OBERALP Spa C21/03 OPEN DOORS CREATIVE COM. GmbH C20/42 OTTO BACHMANN - RODELBAU C21/08 PANORAMA DIFFUSION Sas C23/24 PIEPS GmbH D23/12 PM ONE sas di Marco PANCARI & C D24/56 PRIFA KG C19/38 PRINOTH AG D26/44 PRO PART Handels GmbH D23/58 PRONTO SPORT SRL D22/58 PRO-TEC ITALIA GmbH D24/08 PUNTO AZZURRO Srl D26/54 R.OFF.B Srl Stand Ragione sociale D26/36 REICHMANN & SOHN GmbH C18/64 RENT A SPORT ITALIA GmbH C20/06 ROCCA GROUP Srl D22/50 ROSSIGNOL SCI Srl C21/26 SAFILO Spa D24/16 SAMPAOLI ANDREA CREAZIONI D24/14 SANISPHERE D23/64 SCHEUING SPORT AG D23/44 SCIOLINE RODE Snc C21/54 SCOTT Italia Srl C21/04 SKI BREAK ITALIA C20/54 SKIDATA Srl D24/06 SKIPP KG d.ROTTENSTEINER GOTTFRIED & CO D26/64 SKIRENTALRESORTS DI GRIESSER J. E OBLETTER L. D22/54 SKISET CILS D26/63 SKITEC d. AMPLATZ Alfons D26/44 SMART SOLUTIONS GMBH D26/02 SNOW LINE ITALIA SRL D23/40 SOCREP Srl C21/60 OLEMODA Srl C21/06 SOULLIMIT ZETA Srl C18/18 SPM Spa D25/54 SPORT ALLIANCE INTERNATIONAL Spa D26/64 SPORTABILI Onlus Trentino D24/04 SPORTFIRST OHG A01 STONES Srl D26/62 STRICKNER KG D22/62 SUMMIT Srl C19/64 SUNKID GmbH D22/60 ANDEM Srl D22/12 TECHNO SYSTEMS ITALIA Srl C21/46 TECNICA GROUP Spa D24/54 TECNOSOFT INFORMATICA Snc d. FONDRIEST T. C21/63 EKKANEXT SAGL D24/46 TESSITURA F.LLI GELMI Srl D23/50 TEXSPO GMBH D25/58 HALER Hermann D23/60 THE CLAUNET d. TERRONI Claudio C21/12 THE GROUP DISTRIBUTION Srl D25/18 VENINI Srl D22/04 VICH ITALIA Srl C20/12 VIST GMBH - FILIALE ITALIANA D23/48 WHITELANDSKI Sas D26/02 WINTERSTEIGER ITALIA GmbH C18/52 ZINGERLE MANFRED 8 professioneMontagna n° 136 marzo/aprile 2016

[close]

p. 11

ANTEPRIMA FIERE DI PRIMAVERA Metti una bici nel motore del turismo montano S aranno circa 200 i marchi espositori a Prowinter presso i padiglioni di Fiera Bolzano, con ampia scelta tra le discipline invernali dallo sci alpino, allo sci nordico al freeride, fino al nuovo focus sul mondo estivo delle biciclette grazie all’inaugurazione del nuovo comparto espositivo «Promountain Bike Shop Test» dedicato al mercato delle due ruote. Questo nuovo spazio dedicato al noleggio di attrezzature per il mondo bike esplicita con una iniziativa concreta il nuovo concept di Prowinter per una fiera dedicata alla montagna «all-season» . È nato con questo obiettivo Promountain Bike Shop Test, grazie alla partnership con l’evento itinerante dedicato alle prove di bici ed accessori più grande d’Italia, ovvero il Bike Shop Test. I prodotti delle migliori aziende di ciclismo saranno presentati nei padiglioni A e B di Prowinter 2016. Tre giorni dedicati al mercato della bicicletta, in una nuova formula completamente trade che coniuga esposizione fieristica e test materiali. Circa 7.000 mq di superficie ospiteranno le migliori aziende di bici da strada, mountain bike, e-bike, con prodotti che spaziano dalla bicicletta all’abbigliamento tecnico, compresi accessori e componentistica. Tra i marchi in esposizione per i bike test hanno confermato la loro presenza svariate aziende di riferimento fra cui Atala, Bianchi, Bosch, Bollè, Brinke, Centurion Bikes, CST, FIAB, KTM, Lupine, Scott, Techno System, Thule, Vaude, Wayel e vari altri marchi. Grazie alle partnership strette con le aziende leader del settore, i contenuti saranno di altissimo livello: Bosch, sponsor del circuito per i test indoor di Promountain Bike Shop Test, presenterà mercoledi 6 aprile alle 13.00 un progetto cicloturistico realizzato insieme a Val Gardena. A seguire, il partner FIAB terrà un workshop sul progetto trade «CIAB», ossia Club Industrie Amiche della Bicicletta. Il nuovo appuntamento B2B dedicato al mercato del noleggio sarà aperto a tutte le aziende che commercializzano linee bici e accessori per noleggi, oltre alle realtà specializzate in flotte bici per alberghi e bike hotel, ma anche ad aziende produttrici di bike park e creatrici di itinerari ciclo escursionistici. Al tradizionale pubblico di Prowinter, composto da oltre 5.000 professionisti del settore noleggio invernale, insieme a scuole di sci e snowboard, si aggiungeranno i visitatori del nuovo padiglione Promountain Bike Shop Test, provenienti dal segmento specializzato in noleggio di prodotti per il ciclismo e il cicloturismo, tra cui catene di negozi, rent, guide cicloturistiche e ambientali, istruttori di mountain bike, resort turistici e albergatori. Prowinter è l’unica fiera europea dedicata al settore del noleggio e servizi per gli sport invernali, ma nel 2016 allarga i suoi orizzonti e diventa la «Fiera internazionale per noleggio, attrezzature e tecnologie degli sport di montagna». La tradizionale formula espositiva si arricchisce dunque di nuovi settori, in primis quel- lo della bicicletta. Prowinter offre un panorama completo delle novità di prodotti e servizi rivolto al target sempre più trasversale ed esigente di operatori e professionisti del comparto turistico-sportivo della montagna. L’aspetto tecnico di appannaggio specialistico per gli ski resort sarà trattato approfonditamente anche grazie agli appuntamenti e i workshop di Forum Alpitec, l'innovativa e dinamica piattaforma informativa e di networking indirizzata ad informare, orientare, creare momenti d'incontro e confronto d'idee su temi legati alla tecnologia per la montagna. Gli argomenti trattati andranno dall’innevamento artificiale al turismo in evoluzione, con un interessante excursus sullo slittino nell’attualità. Durante la kermesse non mancheranno le premiazioni di atleti e aziende, il «Geierschnabelaward» ispirato alla memoria di Erwin Stricker, Gran Premio Pool e FISI, «Snow Industry Awards», Energiapura Children Series, l’internazionale Skiareatest e l’Alpine Destination Leadership. All’interno di uno scenario di turismo e sport in montagna, che si conferma in continua evoluzione, Prowinter consolida il proprio ruolo di piattaforma espositiva e di confronto dedicata agli addetti ai lavori, con le ultime novità e i protagonisti del settore. Appuntamento al Mountain Planet per il seminario sul tema: «Opportunità e limiti delle tecnologie moderne nei controlli di funivie» Nella prossima primavera l’O.I.T.A.F. organizzerà, come da tradizione, un seminario che si svolgerà il 14 aprile 2016 a Grenoble (Francia) in occasione del Mountain Planet. Il comitato di studio n° III dell’organismo internazionale («Impianti e componenti elettrotecnici degli impianti a fune») ha scelto per quest’anno il seguente titolo: «Opportunità e limiti delle tecnologie moderne nei controlli di funivie». Anche quest’anno è stato dunque scelto un argomento di forte attualità. Le realzioni rispecchieranno lo stato dell’arte con riferimento alle applicazioni pratiche mirate alle esigenze degli esercenti di impianti a fune. Per le sei relazioni previste sono stati individuati relatori di livello elevato. Erich Megert della società Sisag SpA (Svizzera) e presidente del Comitato di studio n° III dell’O.I.T.A.F., sarà il moderatore del seminario che senza dubbio troverà un grande eco. Il seminario si svolgerà solo durante la mattinata ed in tal modo il pomeriggio rimane disponibile per visitare la fiera. L’ingresso e la partecipazione al seminario sono, come sempre, gratuiti e i partecipanti potranno godere della traduzione simultanea in italiano, tedesco, francese e inglese. Ecco il programma dettagliato dell’evento con gli orari dei singoli interventi: 9:00 Apertura: Martin Leitner, presidente dell’O.I.T.A.F. Laurent Reynaud, direttore Domaines Skiables de France 9:15 Introduzione: Erich Megert, Presidente del Comitato di studio n° III «Impianti e componenti elettrotecnici degli impianti a fune» dell’O.I.T.A.F. Relazioni: 9:20 L'utilizzo di tecnologie avanzate e nuove Dipl. Ing. Günter TSCHINKEL, Leitner (I) 9:50 «Life Cycle»di componenti elettrici B.Sc. Mario FÜRST, Siemens Svizzera (CH) 10:20 IT Security Dipl. Ing. Frank SEYFRIED, TÜV SÜD (D) 10:50 Discussione: risposte ai quesiti sulle prime tre relazioni 11:00 Pausa caffè 11:30 Industria 4.0 Dipl. Ing. Daniel PFEIFER, Doppelmayr (A) 12:00 Accesso a distanza e sicurezza associata dei dati Dipl. Ing. Fabrice JACQUIER, Semer (F) 12:30 EN 13243:2015, modifiche Dipl. Ing. Nik PÜNTENER, Sisag (CH) 12:50 Discussione: risposte ai quesiti sulle ultime tre relazioni 13:00 Conclusione professioneMontagna n° professioneMontagna n° 136 marzo/aprile 2016 9

[close]

p. 12

ANTEPRIMA FIERE DI PRIMAVERA I La 22a edizione della fiera francese sarà più che mai orientata a fornire una favorevole occasione di incontro, di scambi commerciali e di affari per gli operatori internazionali alla presenza di un’«ospite d’eccezione»: la Cina! attorno al turismo montano. Quest’anno i partecipanti alla fiera francese avranno anche l’occasione e il privilegio di «incontrare» una Nazione molto ambiziosa per quanto riguarda la montagna, potenzialmente il più grande serbatoio di mercato per i prossimi decenni: sarà infatti la Cina l’ «ospite d’onore» del salone. A fine febbraio Mountain Planet ha partecipato con una sua rappresentanza ad Alpitec China e in quell’occasione i grandi operatori turistici del MOUNTAIN PLANET Appuntamento con il business d’alta quota grande Paese asiatico sono stati sensibilizzati e invitati a partecipare alla fiera di Grenoble. Sempre in quell’occasione è risultato sempre più evidente il peso che avrà la Cina nel mercato delle attrezzature e delle tecnologie per il turismo e gli sport praticabili in montagna. La Cina ospiterà le Olimpiadi invernali del 2022 con l’impegno di un budget stimato a 3,6 miliardi di dollari e Mountain Planet sarà per i nuovi manager che arriveranno da quel pianeta un’occasione senza eguali di incontrare in un solo luogo i grandi nomi e i grandi marchi della gestione della montagna. E d’altro canto sarà una fortuna per gli espositori di Mountain Planet poterli contattare pensando che quel grande Paese prevede circa 300 milioni di nuovi praticanti di sport invernali da qui al 2022! Mountain Planet 2016 si presenta dunque sotto i migliori auspici in prospettiva futuro e con un format profondamente ripensato e rinnovato con lo scopo di offrire un programma capace di generare numerose opportunità d’affari con efficacia ancora maggiore di sempre. Un salone «di soluzioni», vera piattaforma d’affari, cosciente del bisogno di espositori e visitatori di incontrare un gran numero di interlocutori tutti nello stesso luogo e nel minor tempo possibile. Mountain Planet proporrà loro un approccio operativo organizzato intorno a sei percorsi tematici per dare risposte alle loro problematiche: l gestione l più grande salone mondiale dedicato alla gestione e all’organizzazione della montagna in ogni stagione dell’anno ha preparato un programma inedito per la sua edizione 2016. Articolata intorno a dei percorsi tematici, questa 22a edizione in programma a Grenoble dal 13 al 15 aprile proporrà in particolare diversi tipi di incontri per favorire e ottimizzare gli incontri d’affari tra tutti gli operatori e gli addetti ai lavori dell’universo economico che ruota tecnologie dell’informazione e della comunicazone al servizio della montagna l proposte per far vivere la montagna oltre lo sci l rischi naturali/viabilità/ organizzazione logistica l gestione delle risorse idriche/sviluppo durevole e compatibile/risparmio energetico l trasporti funiviari Questi percorsi saranno utilmente completati da alcune sessioni di presentazione realizzate quotidianamente da una selezione di espositori al centro di una «piazza» appositamente adibita. Della durata di circa 45 minuti, queste miniconferenze pratiche illustreranno, attraverso reports di esperienze concrete, le migliori realizzazioni, i metodi operativi più efficaci e le ultime innovazioni. Saranno ugualmente proposti programmi personalizzati, visite di stazioni invernali, di luoghi turistici o industriali; saranno organizzati incontri «be to be» con l’assistenza di interpreti al fine di ottimizzare gli scambi tra espositori e visitatori. Questo nuovo format del salone ha incontrato grandi favori presso gli attori mondiali della gestione della montagna incontrati in occasione della promozione internazionale realizzata dalla squadra di Alpexpo che organizza l’evento da 18 mesi a questa parte. Il risultato è stato che già a gennaio 2016 ben 300 espositori di 14 Nazioni avevano da allora riservato il loro stand e che, già a gennaio, la superficie espositiva aveva raggiunto i 15 mila metri quadrati, 1000 in più rispetto alla precedente edizione nello stesso periodo. l nuove Oltre quarant’anni da protagonista Creato nel 1974 a Grenoble, il SAM («Salon de l’Aménagement en Montagne») è sempre stato un punto di riferimento nel rapporto tra uomo e montagna. Da allora ogni due anni - negli anni pari e con la nuova denominazione di Mountain Planet - il salone di Grenoble riunisce i professionisti della montagna invernale ed estiva ma anche gli organizzatori dei «reliefs urbains», accomunati dal trasporto a fune in particolare, attorno ad una importante esposizione che offre in più conferenze, dibattiti e l’opportunità di contatti e incontri. Mountain Planet dispone di un comitato esecutivo e di una squadra Alpexpo che si dedica alla sua organizzazione e alla sua promozione. La fiera è supportata da importanti partners ed è patrocinata dal Ministero degli Affari Esteri e dello Sviluppo Internazionale, dal Ministero della casa dell’uguaglianza territoriale edell’agricoltura, dal Ministero dell’educazione, dell’insegnamento superiore e la ricerca. Questi «i numeri» di Mountain Planet relativi all’edizione 2014 814 espositori e marchi 42.000 mq di esposizione 20% di visitatori internazionali 15.000 visitatori 60 Nazioni rappresentate 160 dirigenti internazionali 17 delegazioni internazionali ufficiali 1 invitato d’onore (la Corea del Sud) 124 giornalisti accreditati (in rappresentaza di 92 media e 7 Nazioni) più di 300 articoli di stampa tra aprile e maggio 2014 e manutenzione dei comprensori sciistici 10 professioneMontagna n° 136 marzo/aprile 2016

[close]

p. 13

ANTEPRIMA FIERE DI PRIMAVERA GEA Fantasia e tecnologia per l’universo bambino Nello stand dell’azienda parmense presente sia a Prowinter che a Mountain Planet, i responsabili delle località turistiche della montagna estiva e invernale potranno trovare mille soluzioni ludiche per rendere più divertente la permanenza degli ospiti più piccoli e delle loro famiglie. Per la stagione sciistica in particolare viene proposto, ulteriormente innovato, il sistema Ski Bimbo Tech che offre ai baby sciatori la possibilità di una discesa a punti capace di coniugare il gioco con il perfezionamento tecnico G ea Fun Specialist, la giovane azienda di Langhirano (Parma) guidata da Matteo Pulli e Giovanna Della Cagnoletta leader nel settore deglli allestimenti ludici, sarà presente alla prossima fiera Prowinter di Bolzano con uno stand dedicato alle tradizionali attrezzature per le scuole di sci e con nuove proposte di allestimento, già attive in varie località alpine. L’azienda sarà presente anche a Grenoble in occasione di Mountain Planet con articoli della linea invernale, all’interno dello stand di Emmegibelt, con la quale, attraverso il lavoro di Marie Degoul, si è avviato un rapporto di collaborazione per la rappresentanza di Gea in Francia. In entrambe le fiere si darà ampio spazio anche all’estate con proposte per l’indoor e l’outdoor, a garanzia di una continuità di svago per le famiglie. La discesa «high tech» tra tanti totem/tesoro I sistemi Ski Bimbo Tech e Sugar Track, tecnologici cavalli di battaglia della vastissima gamma di prodotti Gea, saranno proposti con linee innovative per per progettazioni ad hoc di tracciati e grafiche personalizzate per ogni cliente. Skibimbo Tech coinvolge il bambino promuovendone i progressi sugli sci utilizzando le nuove tecnologie senza per questo costringerlo a comportamenti forzati o innaturali, ma al contrario premiando la sua capacità di improvvisazione e libertà sugli sci. Il percorso sempre nuovo, sempre diverso, personalizzabile sul- Management professionale delle piste e della flotta Per ogni impiego il giusto PistenBully PistenBully Paana Il piccolo versatile per piste di fondo e sentieri escursionistici invernali PistenBully 400 Lo specialista della preparazione delle piste e dei funpark PistenBully 600 W Polar SCR Il Premium di potenza per la massima resa di superficie PistenBully 600 SCR Concentrato di potenza per la massima resa di superficie PistenBully 100 SCR Il multitalento per la preparazione di piste di fondo, di discesa e indoor www.pistenbully.it/snowsat 2016 sons.

[close]

p. 14

ANTEPRIMA FIERE DI PRIMAVERA termini economici e di immagine, a fronte di investimenti che possono essere contenuti ed accessibili a tutti. Far aumentare clienti e fatturato: questo è l’obiettivo che Gea condivide con chi si affida alla sua consulenza. Valutazione e scelta della migliore opportunità in funzione di obiettivi che cambiano e possono essere molto diversi da cliente a cliente. Per questo Gea propone linee di prodotti differenti, diversi colori, texture e materiali, con possibilità di personalizzazioni pressoché infinite. In un contesto dove la presenza del parco gioco rappresenta una realtà consolidata quasi ovunque, l’opinione di Gea è che la vera forza sia rappresentata dalla capacità di distinguersi con progetti esclusivi e l’evoluzione é quella di rendere le aree di intrattenimento che si realizzano ognuna un po’ «unica». www.geaitalia.com KÄSSBOHRER le richieste della clientela, è tracciato da sensori nascosti in ostacoli o totem altamente personalizzati da catalogo o studiati appositamente. Gli sciatori si strasformano così in giocatori dopo aver indossato un sensore delle dimensioni di un piccolo radiocomando e devono solamente intercettare questi «totem/tesoro» e passaraci a pochi centimetri. Il sensore registrerà il passaggio facendo accumulare punti al concorrente. Una volta raggiunto il traguardo su un monitor verrà visualizzato il punteggio accumulato e automaticamente stialata una classifica generale, consultabile anche on line. Tante sono le possibilità di configurazione e adattamento del sistema in modo che ogni installazione possa ritenersi differente e di sicura attrazione di pubblico. Una filosofia aziendale a misura della clientela Dagli anni 90 Gea persegue con sempre maggiore succes- so la strada degli allestimenti ludici capaci di diventare un’attrazione forte per i bambini, i loro genitori, i loro nonni. Con queste infrastrutture anche le stazioni invernali più piccole possono sprigionare un «appeal» particolare e attirare nuova clientela. GEA propone soluzioni specifiche per gli operatori del comparto montano, scuole di sci, albergatori e società degli impianti. Attrezzature semplici da installare e gestire, che tuttavia garantiscono ritorni concreti in Tutti i Pisten Bully in parata sulla passerella di Grenoble All’appuntamento con la fiera internazionale francese, la Casa tedesca presenta la vasta gamma dei suoi «gatti» capaci di assolvere a qualsiasi compito nella battitura delle piste per lo sci alpino, per lo sci di fondo, per gli snowpark. Accanto alle «ammiraglie» già attive in questo inverno, farà il suo debutto il nuovissimo modello «100 4F», un concentrato di modernità e di avanzamento tecnologico. Ma non mancheranno altre novità sul fronte della gestione delle flotte con il sistema SNOWsat e nel campo della formazione professionale dei conducenti I l leader mondiale nel settore dei battipista per sci alpino e di fondo presenta al salone Mountain Planet, dal 13 al 15 aprile 2016, una gamma di prodotti che soddisfa le più diverse esigenze: accanto al nuovissimo PistenBully 100 4F, a Grenoble sarà possibile ammirare anche il PistenBully 400 ParkPro 4F, il PistenBully 600 E+, il PistenBully 600 W Polar SCR e un PistenBully Select. Presso lo stand A1, corridoio A, saranno naturalmente presentati anche la nuova PROacademy e SNOWsat. La novità PROacademy: un servizio per ottimizzare l’uso della risorsa-neve Dal mese di aprile PistenBully offrirà con la PROacademy un nuovissimo concetto didattico, con corsi di addestramento e di formazione aperti a tutti. Il responsabile della PROacademy è Florian Profanter che da tempo fornisce consulenza ai comprensori sciistici per un uso redditizio e sostenibile della neve e propone, con la sua organizzazione, diversi moduli (tra l'altro multimarca) per una gestione intelligente delle risorse. SNOWsat: continua l’onda del successo ai quattro angoli del mondo Il successo riscontrato in tutto il mondo non è un miracolo ma il risultato di una efficacia quantificabile, visto che SNOWsat garanti- sce fatturati più alti a fronte di costi più bassi ed è, per di più, amico dell'ambiente. Dall'Europa agli Stati Uniti, alla Nuova Zelanda, il sistema di gestione delle piste e della flotta di PistenBully registra un successo straordinario ovunque venga utilizzato. SNOWsat ha ormai conquistato la posizione di leader del mercato tra i sistemi di gestione delle piste e della flotta. La versione SNOWsat più recente, la gestione della flotta, è destinata a tutti i tipi di veicoli in servizio nel comprensorio sciistico, dal battipista alla motoslitta o alla ruspa. Presso lo stand PistenBully si potranno ricevere informazioni più dettagliate sull'argomento. PistenBully 100 4F: in Francia la prima presentazione ufficiale Il PistenBully 100 4F è un veicolo pionieristico per concezione e logica di comando, che si fa apprezzare per l'intuitività d'uso. Traendo spunto da numerosi workshop con clienti di tutto il mondo, sono state apportate numerose modifiche e sono state sviluppate soluzioni completamente nuove e brevettate. A fare di questo «multitalento» il battipista più potente della categoria non è soltanto il motore. Il fatto che sia già «ready for Tier 5» sottolinea una volta di più l'orientamento avveniristico di Kässbohrer Geländefahrzeug AG. www.pistenbully.it 12 professioneMontagna n° 136 marzo/aprile 2016

[close]

p. 15



[close]

Comments

no comments yet