mondorealenumero95

 

Embed or link this publication

Description

mondorealenumero95

Popular Pages


p. 1

anno iv numero 18 27 maggio 2011 n.95 sport daniele nardi missione compiuta sulla vetta del mondo ciclismo domenica la ii edizione del gran premio città di sezze latina di giorgi scrive agli elettori mentre l udc di forte gongola il pd vede il bicchiere mezzo pieno fli boccia il fasciocomunismo editoriale di simone di giulio politica sezze scontro casadei-bernabei norma convocato il consiglio per il secondo insediamento di mancini pontinia l analisi del voto di torelli meno male che si era parlato di toni da abbassare di tornare alla sana competizione e di far passare un messaggio positivo ai cittadini che domenica saranno di nuovo chiamati alle urne per i ballottaggi gli appelli di napolitano sono come troppo spesso succede caduti nel vuoto e la situazione a napoli e a milano è decisamente peggiorata in campania de magistris da del camorrista a lettieri perché è portato da cosentino indagato mentre lettieri da del camorrista a de magistris che con le demolizioni delle case abusive potrebbe alimentare la malavita organizzata di immondizia di lavoro che manca e di criminalità che avanza non parla nessuno dei due a milano le cose vanno pure peggio tra le pernacchie di bossi le finte aggressioni alle sostenitrici della moratti i finti rom che fanno volantinaggio pro pisapia i finti pisapia che rubano finti furgoncini e le finte moratti che adesso tifano milan all interno di un contesto in cui la malavita è ben radicata ma il problema sembra essere rappresentato da una moschea finta per il resto nessuno parla di crescita e il nodo resta quello dei due ministeri che il cavaliere dovrebbe spostare in lombardia per tenersi buona la lega e far sclerare ben benino alemanno e la polverini altri esempi lampanti di politica degli affari a latina ci difendiamo bene con il post elezioni più misero che si ricordi con i presunti brogli elettorali e con la situazione di terracina ormai diventata una polveriera non voglio fare l allarmista ma queste situazioni a meno di un anno dalla tornata che coinvolgerà la mia di città non mi fanno vivere sonni tranquilli attualitÀ priverno pregi e difetti della ztl sermoneta presentato il piano triennale delle opere pubbliche maenza il sindaco mastracci elogia l operato delle sue giunte vittorie e sconfitte latina e aprilia sognano in promozione sezze e pontinia deludono in seconda il miracolo della polisportiva cultura sezze chiusura con dedica per il 35esimo della morte di luigi di rosa sermoneta ovadia chiude il maggio cori pane e storia a giulianello

[close]

p. 2

calcio di simone di giulio mondore@le numero 95 27 maggio 2011 latina vola aprilia la segue i nerazzurri tornano in c1 dopo 30 anni le rondinelle guadagnano la seconda divisione una stagione indimenticabile per le due squadre maggiori della nostra provincia latina e aprilia che vincono i loro campionati e provano ad aprire un nuovo ciclo di successi quella dei nerazzurri può considerarsi un autentica impresa ad agosto arriva il ripescaggio dalla serie d e l approdo nei professionisti senza dover passare dal risultato sportivo ma la dirigenza non si fa trovare impreparata e mette a disposizione del nuovo tecnico stefano sanderra tutte le sue risorse l inizio è in salita con la sconfitta patita in casa contro il pomezia anch esso ripescato in agosto ma in campionato il latina è di un altra pasta e comincia a mietere risultati positivi che la portano al primo posto del girone c di seconda divisione la prima sconfitta coincide con un giustificabile calo fisico e psicologico ma arriva alla 20esima giornata di torneo quando ormai la corsa è lanciata e non ci si può più tirare indietro il duello con il trapani è avvincente e si gioca sul filo della concentrazione ma il latina alla fine riesce a mantenere i nervi saldi in un finale di torneo che passerà alla storia del calcio pontino e che si conclude con l apoteosi di lamezia terme in calabria arrivano mille tifosi nerazzurri e il latina non si lascia scappare l occasione di vincere e tornare nella vecchia c1 dopo ben 30 anni la festa della settimana successiva al francioni contro l aversa normanna con circa 6.000 spettatori sulle tribune dello stadio di piazzale prampolini fa capire che anche nella prossima stagione ci sarà da divertirsi anche in considerazione del fatto che si potrebbe ripresentare l opportunità di sfidare gli storici nemici del frosinone retrocessi dalla serie b dopo una stagione disastrosa l appendice del torneo non è come ci si aspettava con il latina che torna normale nella poule scudetto contro tritium e carpi niente di grave comunque e già tutti concentrati alla prossima stagione con un puntello confermato quello di stefano sanderra che rinuncia alle sirene spagnole e polacche e firma per un altro anno con i nerazzurri pontini dopo la storica promozione in prima divisione il mister aveva chiesto ed ottenuto dalla dirigenza qualche settimana per pensare al futuro complici anche alcune richieste importanti che erano giunte dall estero poi però ha vinto il cuore e gli attestati di stima ricevuti dai dirigenti nerazzurri e dal popolo di fede pontina che a malincuore si sarebbe privato del mister autore del miracolo sportivo ch ha portato alla vittoria del girone c di seconda divisione e così la situazione si è risolta come tutti si aspettavano con il mister che si è incontrato con i dirigenti nerazzurri e ha raggiunto l accordo valido per la prossima stagione entrambe le parti si sono dette enormemente soddisfatte queste le parole di stefano sanderra sono felice che la situazione si sia risolta in questo modo e devo dire che c è stata reciproca soddisfazione una volta raggiunto l accordo a condizionare la decisione del mister di proseguire un altro anno l avventura al timone del latina la grande fiducia da parte della società devo ringraziare il presidente condò e il vicepresidente maietta che ho visto davvero felici di tenermi qui un altra stagione oltre naturalmente ai tifosi motivo d orgoglio per questa squadra e arma in più per le difficoltà che troveremo l anno prossimo proprio sulla prossima stagione in attesa di nuovi incontri che si terranno dalla prossima settimana per iniziare a programmare il ritorno in prima divisione e cominciare ad agire sul mercato il mister rimane cauto e non fa proclami sappiamo delle difficoltà di affrontare un campionato del genere e siamo consapevoli del dispendio economico che comportano certe categorie per questo motivo conclude sanderra non me la sento di illudere i tifosi noi giocheremo con l obiettivo di salvarci e di lanciare i nostri giovani scaramanzia di sicuro cose già sentite nell agosto 2010 poi tutti sanno come andò a finire di miracolo sportivo si può parlare anche in casa aprilia le rondinelle allenate da castellucci hanno coperto con un colpo di spugna i cinque anni di purgatorio iniziati il 7 maggio 2006 dopo la maledetta gara contro il monterotondo che dal sogno c2 si era trasformato nell incubo eccellenza anni difficili per risalire ma in questa stagione alla prima occasione l aprilia si è fatta trovare pronta e si è imposta nel girone g di serie d dopo un lungo e complicato testa a testa contro il bacoli una soddisfazione enorme per la dirigenza e per quei tifosi che cinque anni fa avevano versato lacrime amare ora inizia un nuovo ciclo con due squadre che rappresenteranno il calcio pontino tra i professionisti 2

[close]

p. 3

calcio di simone di giulio mondore@le numero 95 27 maggio 2011 dalla promozione le delusioni maggiori vis sezze setina e pontinia steccano i rossoblu si salvano allo spareggio amaranto ai playout in un campionato eccellenza avaro di soddisfazioni con formia e cisterna che terminano a metà classifica e terracina che paga ancora a carissimo prezzo i problemi societari che la affliggono da parecchi anni gli occhi dei tifosi pontini si concentrano sul torneo di promozione che continua a deludere le aspettative delle compagini del nostro comprensorio l unica a tenere alta la bandiera è il podgora che nel raggruppamento c quello romano per intenderci riesce ad arrivare seconda alle spalle della corazzata almas roma nello stesso girone si salvano con affanno il borgo flora e l atletico sabotino che riescono a mantenere la categoria nonostante periodi molto complicati diverso il discorso sul girone d letteralmente dominato da segni e valmontone chi si comporta meglio è la nuova circe che alla fine termina in quarta posizione seppur enormemente distanziata dalla coppia di testa bella salvezza per il ss pietro e paolo mentre disastrosa la stagione del bassiano gli amaranto allenati da stefano rossi partono addirittura con i favori del pronostico frutto di una campagna acquisti faraonica poi però qualcosa si rompe tra giocatori e dirigenza con polemiche clamorose addii eccellenti e accuse vicendevoli i lepini incassano una serie clamorosa di sconfitte consecutive che li portano ad un passo dal baratro poi però gli scontri tra le dirette concorrenti alla salvezza permettono di raggiungere un obiettivo che comunque equivale ad un fallimento fallimentare è anche la stagione di vis sezze setina e pontinia i rossoblu mettono a referto una delle peggiori stagioni che si ricordi la squadra in avvio di torneo è affidata a emiliano del duca ultimo nella scorsa stagione nel valzer dei tecnici che si sono seduti sulla scottante panchina della compagine cara al presidente luigi bucciarelli ma le cose vanno male e nel disastro si pensa di sostituirlo con giuliano borelli gli incroci tra le pericolanti del girone d favoriscono i setini che risalgono la china ed arrivano a giocarsi lo scontro diretto con il pontinia all ultima giornata della stagione regolare la squadra di cosimi arriva al tasciotti con due risultati su tre a disposizione per salvarsi ed evitare i playout ma sezze stavolta non delude e si impone 2-0 costringendo gli amaranto all appendice di torneo che si disputa la domenica successiva a borgo podgora anche questa volta è l esperienza dei giocatori di maggior talento di quel che resta della storica vis a fare la differenza il pontinia costruisce un muro che cede solo al 42 della ripresa quando fiore ribadisce in rete dopo la respinta di reccanello sulla conclusione di capuccilli che due minuti più tardi raddoppia regalando al sezze la salvezza senza passare dai playout una salvezza difficile conquistata con l orgoglio ma che non giustifica affatto la disastrosa stagione dei rossoblu che dopo i soliti proclami estivi si sono sciolti come neve al sole e mai come in questa stagione hanno rischiato l onta della prima categoria discorso diverso invece per gli amaranto allenati da cosimi che tengono bene per due terzi di stagione poi entrano in confusione e con un finale disastroso rovinano quanto di buono costruito in precedenza nessun paragone con i mezzi e la disponibilità economica del sezze ma amara consapevolezza che i campionati fatti al risparmio come accade da qualche anno ormai prima o poi portano a questi risultati ora pontinia è costretta a stringere i denti nei playout che la vedranno impegnata contro il temibile arce per salvare la stagione e la permanenza nella categoria s.michele al fotofinish sul sermoneta nello spareggio al francioni i biancorossi di giovannelli superano i lepini allenati da campagna di luca morazzano e stato un campionato quanto mai avvincente il girone g di prima categoria tanto che trenta giornate di regular season non sono bastate a decretare un vincitore e c è voluto pure lo spareggio finale tra le due squadre che hanno chiuso in testa appaiate ovvero sermoneta e san michele per lunghi tratti della stagione la lotta per il vertice è stata a tre perché alle due già dette ha tenuto testa anche la samagor di mister ciaramella che il primo posto lo ha raggiunto anche in solitaria nell allungo finale però proprio i caetani gialloblu e i borghigiani biancorossi sono riusciti ad imprimere l accelerazione finale che ha portato le due squadre a tagliare il traguardo delle trenta partite appaiate a quota 67 punti fondamentale è stato il turno del 1 maggio quando proprio il pareggio nel match tra samagor e san michele ha di fatto estromesso da ogni velleità la formazione del quartiere di latina santa maria goretti e ha permesso al sermoneta vincente a lido dei pini in casa del cedial di acciuffare il san michele in vetta gli ultimi centottanta minuti di stagione le due squadre li hanno percorsi in braccetto con due vittorie a testa e così per decretare la vincente c è voluto lo spareggio giocato niente di meno che in quello stadio francioni che un paio di settimane prima era stato teatro del successo del latina che è approdato in prima divisione di lega pro tornando allo scontro finale ad aggiudicarsi match e primato è stato il san michele del presidente rinaldi una vittoria meritata per rango e compagni che hanno giocato per oltre un ora in inferiorità numerica espulso gigli per fallo da ultimo uomo su aquilani ed hanno concesso il minimo sindacale alla squadra di mister campagna nella ripresa lo splendido gol su punizione di palmacci poi la migliore occasione del sermoneta viene sventata da vecchio che ruba letteralmente una rete a sampaolo spedendo in rete una palla sulla linea di porta gol annullato per fuorigioco e festa finale per i banco rossi entrambe passano in promozione dietro quella delle prime due comprensibile la delusione della samagor che si classifica in coppa lazio così come l hermada e il sonnino che suggella con un positivissimo quinto posto la stagione da matricola in prima la formazione di mister baroni ha cambiato molto lo scorso anno e ancora durante la stagione raggiungendo alla fine una solidità che rappresenta un buon gruppo di partenza per un anno il prossimo che nei piani del presidente iannotta vedrà i lepini protagonisti al vertice 3

[close]

p. 4

calcio bella farnia super sezze sul podio in seconda categoria va registrata la brutta figura rimediata da roccagorga/sezze scalo di luca morazzano mondore@le numero 95 27 maggio 2011 poco da dire nel girone n di seconda categoria per quanto riguarda la squadra vincitrice il bella farnia ha semplicemente dominato la stagione aggiudicandosi il campionato con largo anticipo ben prima della certezza matematica la formazione di mister iannarilli aveva di fatto piegato le velleità degli avversari e bissando il successo in campionato con la vittoria in coppa italia una supremazia netta quella dei bianco verdi che hanno coronato un obiettivo dichiarato apertamente e conquistato a suon di soldoni e investimenti pesanti per allestire un organico che se confermato potrebbe far bene anche così in prima categoria il prossimo anno l unica squadra a tenere il passo della capolista almeno per metà stagione è stato il real vallemarina la cui società forse per ultima si è resa conto di non poter competere alla pari tanto da esonerare mister stefanini ad entusiasmare è stata invece la rincorsa al terzo posto con sezze e terracina autrici di un testa a testa veramente all ultimo fiato pagato lo scotto da matricola con un avvio a singhiozzo nel girone di ritorno la polisportiva di mister ciarlo fatti i dovuti aggiustamenti a livello di organico ha inanellato una serie di risultati utili lunga diciannove gare nella graduatoria dalla sedicesima giornata alla trentesima ovvero dal giro di boa in poi il calcio sezze risulta infatti la squadra che ha messo insieme il maggior numero di punti ovvero trentasette uno in più addirittura della corazzata bella farnia con zero sconfitte undici vittorie e soli quattro pareggi e una differenza reti in attivo di trentacinque gol il che ha permesso ai rossoblu di risalire la classifica fino al terzo posto finale che significa coppa lazio ex equo con i setini dietro per classifica avulsa è arrivato lo sporting terracina altra sorpresa del girone autrice di un campionato sopra le righe anche se la formazione del presidente caringi ha rischiato di rovinare tutto nell ultimo match contro il sabaudia in cui l arbitro è stato costretto alla sospensione della gara poi recuperata e vinta dai tigrotti ha fatto la sua bella figura il bassiano ottavo nella classifica finale mentre merita un capitolo a parte il roccagorga la formazione del presidente consoli francesco finché non è divenuto allenatore del bainsizza poi gianluca ha giocato sempre al tornesi sradicando di fatto il titolo dal paese lepino per portarlo a sezze scalo con che risultati una vittoria un pareggio e ventotto sconfitte in trenta incontri e una differenza reti di meno 101 aggiungere altro è superfluo il punto sui campionati giovanili di luca morazzano non è stata una grande annata per i settori giovanili nessun campionato vinto provinciale o regionale è il primo dato incontrovertibile da cui iniziamo a muovere l analisi nelle juniores regionali l alfiere dei colori nostrani era il pontinia la formazione amaranto è retrocessa praticamente senza mai giocarsela acquisendo la certezza matematica dell involuzione con tre giornate d anticipo e dopo una serie di cappotti partite giocate in otto e una mancata presentazione che costituiscono un neo soprattutto a livello societario più che per l organico di ragazzi che il suo ha sempre provato a farlo nella juniores provinciale invece la vittoria è andata al rinascita fondi con il solo calcio sezze ad insidiarlo fino alla fine se i setini ora sapranno vincere la ripetizione del match contro il san lorenzo sabato pomeriggio potranno acciuffare un secondo posto che consentirebbe di nutrire speranze in fatto di ripescaggio ceriara e priverno nei rispettivi gironi hanno fatto da comparsa con poco giudizio a favore della formazione di roberto maiola che fin quando ha potuto ha provato a mettere i bastoni tra le ruote al borgo flora e compagnia bella l altra formazione di sezze la vis non è retrocessa perché non esiste una categoria inferiore passiamo agli allievi dove la punta più alta era rappresentata dalla partecipazione al girone c del campionato regionale del calcio sezze dopo una avvio di stagione altalenante sotto la gestione di mister chillemi e un prosieguo ancor più involutivo sotto la gestione di luigino neonona la formazione rossoblu ha provato a raddrizzare le proprie sorti nelle ultime 4 giornate ovvero dall arrivo di mister polidori sulla panchina alla fine paolelli e la formazione dei cugini di meo ha acciuffato la qualificazione ai playout l avventura degli spareggi contro il cecchina però non è cominciata bene per i setini sconfitti nel match di andata per 2-1 ed ora costretti domenica all impresa per salvarsi in ambito di tornei provinciali la nota positiva viene dal priverno lepini di mister di giulio che con risultato positivo domenica può confermarsi sul podio del proprio girone e nutrire speranze di ripescaggio nei giovanissimi la selezione di riferimento è di nuovo quella rappresentata dal calcio sezze l undici di mister gherghi è riuscito addirittura a lottare per il primo posto occupandolo pure per l ultima volta proprio alla ventesima delle trenta giornate di campionato poi il pareggio in casa delle falasche con un arbitraggio molto contestato con le squalifiche a tre giocatori rossoblu per più giornate il prolungarsi dell assenza per infortunio del bomber giuseppe panico hanno ridimensionato le ambizioni setine tanto da portare la società a servirsi della squadra meglio messa in classifica ma che ormai non poteva più ambire a lottare per il vertice per potenziare l organico degli allievi che invece inseguivano un posto nei play out ricorrendo a dei travasi di giocatori pressoché costanti nei giovanissimi provinciali invece abbiamo assistito addirittura al ritiro della squadra da parte del priverno lepini e a partecipazioni pressoché anonime da parte degli altri vanno però fatti i complimenti al sonnino che ha vinto il suo girone guadagnandosi i regionali.

[close]

p. 5

sport di simone di giulio mondore@le numero 95 27 maggio 2011 nardi nuova impresa sulla vetta del mondo l alpinista setino ha portato a termine la difficile spedizione share everest 2011 missione compiuta per la spedizione share everest 2011 promossa dal comitato evk2cnr gli alpinisti daniele nardi e daniele bernasconi insieme ad un gruppo di sherpa locali sono riusciti dopo quattro ore di lavoro ad installare sul colle sud dell everest a 8000 metri di altezza la stazione meteorologica più alta del mondo siamo stanchi ma la gioia è tanta queste le prime parole di daniele nardi e daniele bernasconi da colle sud la giornata è andata bene dicono i due alpinisti che hanno lavorato senza ossigeno e nonostante sia stata davvero abbiamo risolto brillantemente anche i piccoli imprevisti del lavoro grazie a una buona organizzazione e il supporto dalla piramide adesso raccogliamo materiale e spazzatura facciamo uno spuntino e scendiamo verso campo 2 la stazione meteo in assoluto la più alta del mondo è stata avviata alle 10:55 dell orario nepalese e da allora sta inviando dagli 8000 metri dell everest dati unici e preziosissimi sull atmosfera terrestre che contribuiranno in modo decisivo agli studi sui cambiamenti climatici nell ambito dei grandi progetti internazionali di monitoraggio promossi da unep e world meteorological organization i sensori sono in grado di campionare e acquisire i dati ambientali relativi a temperatura e umidità dell aria velocità e direzione del vento radiazione solare e pioggia tutti i dati saranno presto visibili online in tempo reale sui siti www.evk2cnr.org www.share-everest.com e www.montagna.tv e stato un ottimo lavoro di squadra racconta agostino da polenza che ha seguito tutta l operazione dal laboratorio piramide con bernasconi nardi e gli sherpa che hanno trovato un ottimo feeling che gli ha permesso di portare a termine questa nuova impresa in tempi strettissimi hanno iniziato a lavorare intorno alle 7 ora nepalese sfruttando l assenza del vento e una buona situazione climatica alle 8:30 quasi la totalità della strumentazione era stata messa a punto un operazione filata liscia che ha permesso a bernasconi di svolgere le operazioni di messa a punto e direzionamento della stazione con estrema precisione mentre gli sherpa si concentravano sulla parte energeti ca l installazione della stazione alla quota di 8.000 permette di acquisire informazioni continuative che permettono di comprendere al meglio fenomeni legati alla circolazione atmosferica ed alla sua interazione con la catena himalayana con particolare riferimento ad osservazioni relative alla corrente a getto subtropicale e la sua relazione con il sistema monsonico all acquisizione di preziose informazioni che permettono di verificare il trasporto di wapor d acqua durante il periodo monsonico o l estensione della circolazione locale in grado di trasportare lungo le valli himalayane elevate concentrazioni di inquinanti durante la stagione pre-monsonica come le misure del nepal climate observatory at pyramid hanno da tempo confermato le misure a colle sud infine permetteranno di identificare ed analizzare episodi di trasporto di masse d aria provenienti dalla stratosfera e ricche di ozono che oltre ad essere un inquinante è anche un importante composto climalterante al via il ii° gran premio cittÀ di sezze domenica l evento ciclistico amatoriale organizzato dal campione d italia 2008 filippo simeoni seconda edizione del gran premio città di sezze organizzato dal campione italiano 2008 filippo simeoni con la collaborazione del movimento ciclistico latina us acli la manifestazione riservata agli amatori si terrà nel territorio setino domenica 29 maggio e si preannuncia davvero emozionante gli atleti si ritroveranno alle 7:30 presso il centro commerciale le fontane di sezze nel parcheggio antistante l any caffè lì si terranno le iscrizioni e si partirà alla volta di sezze scalo dove ci sarà la partenza della competizione agonistica i ciclisti saranno impegnati in un circuito che sarà ripetuto 5 volte e comprenderà via maina via villafranca via archi di san lidano poi i 5 chilometri di salita sui rampanti di via ninfina le coste di sezze la discesa su via bassiano l immissione su via roccagorga in località zoccolanti e il rettilineo finale con la linea del traguardo posta di fronte alla locale caserma dei carabinieri per un totale di 70 chilometri percorsi i risultati raggiunti nella prima edizione con circa 300 partecipanti alla gara agonistica e al tragitto turistico hanno convinto gli organizzatori a realizzare il bis che si stima riuscirà a portare oltre 250 corridori amatoriali provenienti da tutta italia che per un giorno potranno sentirsi professionisti e mettere alla prova se stessi e le loro gambe su un circuito impegnativo e ostico decisamente soddisfatto il primo organizzatore dell evento filippo simeoni il campione d italia a bergamo nel 2008 si augura di ripetere la bella esperienza della passata edizione sappiamo tutti l importanza del ciclismo nella cultura italiana e questi territori non sono da meno basti pensare ai tantissimi cicloamatori che la domenica si mettono a pedalare sulle nostre strade con questa manifestazione l intenzione è quella di continuare a promuovere questa cultura sportiva tanto radicata in questo territorio attraverso il benessere la sana alimentazione e un tenore di vita adeguato oltre naturalmente ai valori e al rispetto delle regole che sono caratteristiche essenziali di questa disciplina ci piace pensare ha concluso l ex iridato italiano che l aggregazione e la promozione del territorio possano essere valorizzate da eventi del genere e mi aspetto una massiccia presenza di appassionati di questo sport 5

[close]

p. 6

latina di simone di giulio mondore@le numero 95 27 maggio 2011 di giorgi inizia scrivendo ai cittadini il sindaco si affida ad una lettera per ringraziare intanto si apre un inchiesta sui presunti brogli si affida ad una lettera il neo sindaco di latina giovanni di giorgi che scrive ai cittadini per ringraziarli della fiducia che gli ha permesso di imporsi al primo turno nelle elezioni dello scorso 15 e 16 maggio nella missiva si legge vi ringrazio sentitamente per aver dimostrato di credere nelle persone nelle idee e nel cambiamento capendo con la mia elezione a sindaco di latina e della mia squadra di poterci lasciare alle spalle il passato in favore di una semplicità costruttiva che mi aiuterà ma soprattutto ci aiuterà a trovare la via giusta per garantire un futuro migliore alla nostra città ringrazio tutti voi prosegue di giorgi ma anche le istituzioni che hanno creduto nel mio progetto e con le quali creeremo per la prima volta quel fondamentale asse tra comune provincia regione e governo che vive sulla stessa visione politica che si trasforma in filiera amministrativa dalla istituzione comunale dipendono tante vicende che si riflettono in maniera evidente sulla nostra condizione di cittadini dai servizi essenziali alla scuola alle politiche energetiche e i prossimi anni saranno caratterizzati da scelte decisive che determineranno il futuro sviluppo della nostra città ecco perché è fondamentale riunire tutte le energie migliori del nostro territorio per superare con successo le difficili sfide che ci attendono e determinare un salto di qualità nell amministrazione della città c è bisogno prodel fare slogan che intendo fortemente tradurre come linea guida della mia amministrazione e come un buon capitano di una squadra voglio affrontare l importante compito che mi avete affidato insieme a tutto il consiglio comunale maggioranza ed opposizione per adottare le scelte migliori nell interesse della città nella consapevolezza di essere il sindaco di tutta la città dobbiamo sentirci comunità fieri di essere cittadini di latina perché solo così potremo ritrovare unità d intenti per far crescere la nostra città in armonia e nel migliore dei modi unico neo per il nuovo sindaco del capoluogo è quello legato ai presunti brogli che si sarebbero consumati durante le procedure di voto e il conteggio delle schede il centrosinistra ha presentato un esposto in procura con accuse pesantissime passaggi di denaro a cittadini poco abbienti in cambio di voti bollette per le utenze domestiche consegnate dai cittadini immigrati agli intermediari dei politici candidati in cambio della promessa di una preferenza episodi riportati fedelmente nell esposto presentato alla procura della repubblica di latina dagli avvocati luigi di mambro e luca petrucci per conto di partiti e liste elettorali che hanno partecipato alle elezioni amministrative pd idv sel sì per latina latina capitale insieme per latina sinistra per latina latina agricoltura mare turismo api segue la nota del primo cittadino di un reale cambiamento che passa anche per un approccio nuovo nel praticare la politica più vicina alla gente sono consapevole dell importanza del mandato ricevuto e per questo vi chiedo la piena collaborazione per raggiungere quei traguardi che ci stanno a cuore come la riqualificazione del lido o l attenzione ai giovani e al sociale e quanto mi avete chiesto nei tanti incontri che ho avuto con voi richieste che non ho dimenticato e che come primo cittadino ho il dovere di fare mie ci metteremo al lavoro e penseremo a risolvere quei problemi che sono ritenuti necessari e urgenti da tutti voi piccoli ma importanti interventi a cui seguiranno quelli più a lungo termine previsti nel programma elettorale della mia coalizione grazie alla vostra scelta latina può e deve tornare a correre puntando su una politica l udc gongola per il risultato di simone di giulio anche nella provincia di latina così come nel resto del lazio le ultime elezioni hanno certificato la crisi del sistema bipolare tanto è vero che in nessun comune della nostra regione si vince al primo turno senza l apporto dell udc parole di aldo forte l assessore regionale è intervenuto analizzando i risultati raccolti dal suo partito con particolare attenzione alla situazione creatasi a latina in termini di consensi l udc di latina ha privilegiato la scelta di sostenere i candidati del popolo della libertà piuttosto che optare per una corsa solitaria che ci avrebbe comunque consentito di attrarre quella parte di elettorato moderato che come dimostrato anche da queste elezioni non si rispecchia più nei due blocchi una scelta però che ci ha visto privilegiare l obiettivo di costruire dal basso una nuova classe dirigente uomini e donne radicati sul territorio che rappresenteranno nuova linfa sia per il partito che per il governo delle comunità locali un progetto che va avanti da tempo e che continua a dare frutti come provano i risultati di terracina dove eleggiamo due trentenni e di latina dove portiamo in consiglio ben due donne i risultati conclude l esponente del partito di cesa e casini sono senz altro anche un premio al buon governo che con la giunta polverini l udc ha concretizzato nell ultimo anno nonostante la difficile situazione ereditata in partenza un premio quindi ma anche un successo per la formula politica che governa la regione che oggi è l unica in grado di garantire non solo la governabilità ma anche la vittoria per la quale il pdl e le liste ad esso collegate non bastano più 6

[close]

p. 7

latina di simone di giulio mondore@le numero 95 27 maggio 2011 moscardelli ringrazia e parla di rivoluzione avviata enrico forte benedice la nuova linea una festa per celebrare una sconfitta e questa la paradossale decisione dei vertici del partito democratico di latina che nella debacle riesce comunque a vedere il bicchiere mezzo pieno in una nota il candidato del centrosinistra claudio moscardelli ha analizzato il voto spiegando crediamo fortemente che latina possa cambiare un esigua maggioranza di cittadini il 50,9 ha riconsegnato la città in mano a chi ha amministrato male a chi è responsabile dei gravi problemi di latina il dato di partenza di tutte le fazioni del centrodestra riunite per l occasione era di oltre il 70 latina ha proseguito il consigliere regionale non sarà più come prima perché la speranza di cambiamento oggi disattesa per un soffio e con tutto quello che è accaduto negli ultimi torbidi giorni di campagna elettorale e nei seggi elettorali è ormai divenuta un aspettativa di una parte finalmente molto consistente della città saremo in consiglio per rappresentare con determinazione i cittadini che hanno votato per il cambiamento e difendere la città dalle decisioni che verranno imposte da fazzone e dalla polverini le forze conservatrici gli il pd vede il bicchiere mezzo pieno elettori che ancora votano per tradizione per amicizia o per convenienza rinunciando a far valere i propri diritti come cittadini e ad esercitare un controllo ed una valutazione sull operato di chi amministra hanno solo rinviato il rinnovamento che latina vuole in questa campagna elettorale tanti giovani donne associazioni il sistema produttivo diffuso fatto di artigiani e di piccole imprese lavoratori autonomi dipendenti e professionisti hanno votato per il cambiamento uscendo da schemi precostituiti e rompendo il muro del pregiudizio ideologico dello stesso avviso il segretario provinciale enrico forte che spiega queste elezioni ci danno il segno che il centrodestra non è invulnerabile lo testimoniano le vittorie a itri e roccasecca la plebiscitaria conferma a pontinia e lo straordinario risultato di latina dove mai un candidato sindaco del centrosinistra aveva raccolto più del 35 al primo turno tutto questo prosegue forte ci segnala che abbiamo la possibilità di sconfiggere il centrodestra schieramento nel quale oltre alle divisioni interne mostra essersi interrotto il rapporto di fiducia quasi cieca con l elettorato il risultato del centrosinistra e del partito democratico in particolare è ancora più straordinario se teniamo conto che in provincia il terzo polo non esiste e l udc è un partito appiattito sulle posizioni del pdl il fallimento fasciocomunista un autentica follia esaltarsi per l esperimento fasciocomunista di latina e durissimo l attacco di potito salatto eurodeputato di futuro e libertà che analizza la scarsa presa avuta dal movimento sostenuto da antonio pennacchi nelle elezioni appena svolte nel capoluogo pontino si tratta spiega l eurodeputato di un risultato assolutamente vergognoso e peraltro annunciato in un partito serio i dirigenti che hanno appoggiato e sostenuto questo scempio si sarebbero dimessi anche perché il pasticcio di latina per la sua visibilità mediatica ha influenzato negativamente in tutta italia l elettorato di futuro e libertà non ci resta che attendere i congressi conclude potito salatto per individuare una linea chiara di fli nell ambito del terzo polo e comunque nell area di centrodestra chi sprona a votare de magistris a napoli e pisapia a milano mi riferisco alle parole dei futuristi granata buonfiglio rossi e perina dovrebbe sdraiarsi su un lettino e parlarci della sua infanzia solo così riusciremmo a comprendere cosa è passato e continua a passargli per la testa dello stesso avviso pietro urso che torna a parlare della situazione di latina la via del fasciocomunismo è stata spazzata in modo inequivocabile chi credeva nella rivoluzione ha soltanto avvalorato ancora di più la tesi che fli è un partito di centrodestra che i suoi elettori sono di centrodestra e la sua cultura è di centrodestra 7 direttore responsabile simone di giulio vicedirettore luca morazzano caporedattrice paola bernasconi redattori domiziana tosatti marco fanella roberto tartaglia mario giorgi responsabile web alessandra carconi progetto grafico e sito web sketch[idea stampato presso artegraf via marittima 75 priverno contatti www.onirikaedizioni.it www.myspace.com/mondoreale mondorealemagazine@gmail.com tel 3394966093 la redazione di mondore@le sede di onirika edizioni si trova in via casali iv tratto snc 04018 sezze lt testata registrata presso il tribunale di latina il 29 febbraio 2008 rg 128/08 vg cr.323 registrazione stampa n.892 iscritto al roc dal 7 marzo 2008 n° iscrizione 17028 ogni forma di collaborazione con onirika edizioni salvo accordi presi in precedenza È da ritenersi totalmente gratuita chiuso in redazione il 25 maggio 2011

[close]

p. 8

sezze casadei-bernabei scontro aperto il consigliere di minoranza attacca l assessore e ne chiede le dimissioni immediate di simone di giulio mondore@le numero 95 27 maggio 2011 bernabei deve dimettersi immediatamente non va per il sottile paolo casadei consigliere eletto nelle fila dell italia di mezzoprogetto sezze 2000 che chiede le dimissioni dell assessore ai lavori pubblici del comune di sezze in una nota il consigliere di minoranza spiega i motivi di questa richiesta pietro bernabei è stato nominato assessore in forza di un accordo raggiunto con il sindaco campoli all indomani della sua elezione ora gli chiedo di uscire da questa maggioranza è ancora in tempo per farlo ad un anno esatto dalle prossime elezioni amministrative perché ritengo che poco o nulla sia stato fatto sul fronte dei bisogni espressi da questo territorio a partire dalla gestione del rapporto di convenzio ne con la dondi passando per le cosiddette opere pubbliche le strade ad esempio insomma il nodo dondi con la posizione a volte tendente all ambiguo di bernabei adesso si rivolta contro l assessore almeno da quanto emerge dalle dichiarazioni di casadei che poi analizza l aspetto puramente politico della sua richiesta di dimissioni immediate nel momento in cui ho dovuto surrogare il compianto lino de angelis spiega il consigliere di minoranza ho richiamato agli accordi assunti l attuale assessore e con me tutta la segreteria dell italia di mezzo ha chiesto a bernabei di lasciare o di cambiare rotta visto che peraltro non rappresentava più quella strategia amministrativa che ci eravamo dati prima delle elezioni ci è stato risposto che lui era un assessore nominato dal sindaco e pertanto non rispondeva agli ordini del partito che aveva contribuito alla sua ascesa politica e chiaro che questo ragionamento fa acqua da tutte le parti perché nel frattempo si concede anche ad un assessore si badi bene di trovare un altra casa-politica pur di mantenere un ruolo amministrativo diciamo quello che è successo poi anche all interno di altri partiti senza che nessuno provasse indignazione mentre sulla questione dondi conclude casadei si riverbera la strategia assunta dall assessore ai lavori pubblici senza il supporto della sua segreteria visto che mai abbiamo pensato che con questa società si potesse risaldare il rapporto interrotto con il lodo seguendo le tessiture del pd bernabei ha provato a ricucire certo di poter risaldare i cocci di un vaso rotto ma la storia ha preso un altro corso che era già prevedibile e la sua ostinazione oggi lo porta ad ammettere pubblicamente che il rapporto con la dondi è impraticabile e che la dondi deve andare via e allora avevamo ragione noi quando gli chiedevamo di lasciare non si spiega per quale motivo gli elettori debbano votare l esponente di un partito che di fatto persegue le solo le strategie del pd e in cambio la comunità cosa riceve ecco questo è il punto che dovrà essere chiarito agli elettori tra un anno torna il contributo agli agricoltori di simone di giulio e stato deliberato dalla giunta comunale un nuovo bando per la concessione di un contributo agli agricoltori che coltiveranno carciofi nella stagione 2011/2012 a darne notizia è l assessore alle attività produttive sergio di raimo e stata importante questa delibera perché denota lo sforzo che questa amministrazione ha inteso fare in questo particolare momento che vede una restrizione consistente delle possibilità economico/finanziarie dell ente restrizioni legate soprattutto ai minori trasferimenti dello stato e della regione come anche ai ritardi nella erogazione del dovuto questa iniziativa ha proseguito l assessore setino è il frutto di una continuità a ciò che faticosamente era stato iniziato l anno scorso ed è per questo che abbiamo voluto mettere in evidenza la vicinanza con il mondo agricolo e la volontà di dare quegli aiuti nei limiti delle nostre possibilità sia in termini di competenze che in termini di capacità finanziarie e stata riproposta anche in considerazione dell ottimo risultato ottenuto lo scorso anno con 30 aziende agricole ammesse a contributo e con altrettante aziende che dopo tanti anni di assenza hanno partecipato alla sagra del carciofo del 2011 arricchendola di angoli dedicati esclusivamente a prodotti agricoli dei campi di sezze come l anno scorso anche per quest anno il contributo sarà di 1.000 e verrà dato a tutte quelle aziende agricole regolarmente iscritte e che coltiveranno nei campi di sezze almeno 5.000 piante di carciofi con l impegno alla partecipazione alla sagra del 2012 in attesa dei dettagli del bando di raimo ha voluto ringraziare tutta l amministrazione e la giunta assieme ai dirigenti che ognuno nell ambito delle proprie competenze ha permesso anche quest anno nonostante le difficoltà di riproporre l iniziativa 8

[close]

p. 9

priverno di mario giorgi mondore@le numero 95 27 maggio 2011 la ztl e i suoi risvolti problematici la chiusura di via consolare e piazza giovanni xxiii porterà benefici e quali scompensi a qualcuno può fare sicuramente piacere ma diciamolo subito non ai cittadini l unico problema che attanaglia la città di priverno in questi ultimi tempi sembra solo legato alla chiusura o no di via consolare o all istituzione della cosiddetta zona a traffico limitato che dir si voglia nella centralissima via che attraversa la città da porta romana a porta napoletana questa indubbiamente è una grande notizia perché così pensando sembra che tutto il resto nella metropolis volscorum vada bene ma chi guarda la realtà quotidiana senza ombre o pregiudizi o comunque senza quei classici occhiali scuri che impediscono di vedere la realtà effettuale come la chiamava quel grande che corrisponde al nome di niccolò machiavelli si accorge che le cose non stanno propriamente così e in verità si tratta della stragrande maggioranza che vive nel centro urbano della città ed allora vediamo precisando che non si tratta di nostre personali considerazioni ma di messaggi raccolti vivendo giorno dopo giorno accanto alla gente che magari per pudore per atavica deferenza nei confronti del potere o per menefreghismo non parla ad alta voce insomma i problemi veri della città non emergono a fronte di scelte dettate probabilmente da menti illuminate allora vediamo a nessuno viene in mente che priverno vive una delle pagine più piatte della sua storia democratica ma al di là di qualsivoglia considerazione polemica veniamo ai fatti il fatto che il traffico cittadino soprattutto nelle vie di accesso alle città crea problemi ad automobilisti e cittadini non sembra interessare nessuno il fatto che diversi commercianti del centro storico stanno per abbassare definitivamente le saracinesche sembra cosa di poco conto ed ancora gli abitanti di via dello spirito santo non c hanno capito praticamente niente di quei segnali di divieto di sosta tanto che il lato destro a scendere è sempre pieno di macchine senza che uno dicasi uno vigile urbano intervenga per sanzionare i trasgressori è sotto gli occhi di tutti il terminal di via degli orti merita un discorso a parte indubbiamente quando fu progettato è passato quasi un quarto di secolo aveva un senso ma oggi grazie anche alla geniale idea di chi ha realizzato la rotonda di borgo sant antonio è diventato una palla al piede del traffico soprattutto in accesso alla città ma evidentemente chi avrebbe la possibilità di prendere delle decisioni passa poco da quelle parti ed ancora il castello di san martino acquisito al patrimonio comunale da una geniale intuizione grazie anche all istituzione del museo per la matematica era diventato fulcro del turismo scolastico mentre oggi è diventato cenerentola autentica il parcheggio sottostante il terminal di vai degli orti oltre ad essere ricettacolo di immondizie siringhe e scritte talvolta di pur simpatico tenore è abbandonato a se stesso il giardino di via del falzarano intestato ai martiri delle foibe è pieno di rifiuti e quest anno non è stato nemmeno oggetto di attenzione da parte di chi l aveva voluto istituire e lasciamo stare le strade di accesso e interne alla città nessuno di tutti i cittadini interpellati ricorda da quando sia stata passata una mano di asfalto ed ancora la raccolta dei rifiuti sono state realizzate le cosiddette isole ecologiche a scomparsa ma ancora non decollano anzi sono già vittime dell usura del tempo e dell incuria degli uomini a fossanova poi i turisti arrivano e prima di visitare l abbazia il lunedì non sanno dove prendere un caffè o andare al bagno non sappiamo se abbiamo evidenziato tutto quanto da noi visto e da molti cittadini segnalato ma di certo tutti a priverno sanno una cosa il vero e unico problema della città è la chiusura al traffico di via consolare così chi vive chiuso nelle sacre stanze ha fatto credere tutti la contestano commercianti residenti partiti di opposizione ma chi decide ha scelto ed allora una città con un solo problema ha il dovere di ringraziare chi ha risolto gli altri così come ha fatto nella primavera del 2009 9 una sagra di solidarietÀ quando una sagra paesana si trasforma in solidarietà e accaduto a priverno lo scorso mese di febbraio l associazione onlus insieme presieduta da luigi sulpizi e la condotta slow food del centro collinare lepino coordinata dal dinamico tommaso iacovacci hanno organizzato la sagra della falia e dei broccoletti due prodotti in verità da più parti invidiati delle tipicità gastronomiche della città e stata una manifestazione di successo che ha richiamato a priverno centinaia e centinaia di forestieri attratti dalla possibilità di poter degustare qualcosa che difficilmente soprattutto nelle gradi città è possibile trovare ebbene di solito chi organizza cerca di gestire il profitto a vantaggio dell associazione invece questa volta le cose non sono andate così i due presidenti sulpizi e iacovacci hanno deciso di devolvere in beneficenza l incasso della manifestazione in verità non è stato molto anche perché il contributo dei visitatori era in verità modesto però sulpizi e iacovacci che da qualche tempo ormai hanno deciso di operare in funzione di un turismo che nella patria della regina camilla non sembra proprio in grado di decollare anche perché i molti gemellaggi si sono rivelati fine a se stessi con movimenti di amministratori comunali dirigenti scolastici e pochi altri hanno voluto guardare ad una realtà che spesso a molti sembra sfuggire ci sono decine e decine di famiglie che nell anonimato fortunatamente riescono a trovare qualche boccata d ossigeno da queste associazioni onlus circa 350 euro sono stati utilizzati per acquistare 120 buoni mensa per i bambini e gli scolari delle scuole elementari e medie che i servizi sociali distribuiranno a famiglie indigenti per quanto rimasto e si parla di circa altri settecento euro si sta decidendo la destinazione sempre d intesa ovviamente con i servizi sociali ma.gio

[close]

p. 10

pontinia di roberto tartaglia mondore@le numero 95 27 maggio 2011 risultati elettorali tempo di commenti parola agli sconfitti con l analisi di paolo torelli il candidato consigliere da quasi 300 preferenze ad elezioni appena terminate non si fanno attendere i primi commenti i risultati del voto di pontinia attestano inequivocabilmente la sconfitta della lista che sosteneva ernesto bilotta a dirlo è proprio paolo torelli forse il nome del candidato sindaco non avrà riscosso molto entusiasmo nell elettorato perché i cosiddetti voti di opinione ovvero quelli espressi dalla sola x sul simbolo sono appena 307 forse molti meriti li ha anche tombolillo al quale riconosco il ruolo di leader popolare e al quale indirizzo i miei complimenti e auguri un commento sportivo e diretto quello di paolo torelli eletto nuovamente a consigliere di opposizione che continua un altro dato inequivocabile giunge dagli elettori un taglio netto al passato io personalmente mi ritengo onorato dal largo consenso ottenuto ben 271 preferenze 60 in più di cinque anni fa i cittadini evidentemente riconoscono in me il buon lavoro svolto nei 5 anni e soprattutto la coerenza politica nato a destra e rimasto a destra rifiutando un sicuro più largo consenso con l eventuale candidatura a sinistra con tombolillo considerando inoltre la tagliola effettuata dalla legge calderoli che diminuisce i seggi dell opposizione da 7 a 5 e considerando il buon esito della lista subiaco non posso che essere onorato del coraggioso e ampio consenso popolare per un giovane come me in questo commento largamente autoreferenziale si intravede una nota di amarezza o dissenso verso coloro che hanno preferito salire sul carro del vincitore come aveva già asserito anche dall altra parte luigi subiaco ora il popolo della libertà in città a mio avviso continua torelli va rifondato da zero si dovrà lavorare quotidianamente in due direzioni porte aperte al popolo attraverso una sede che sarà mia cura aprire e lavoro umile e costante nel palazzo comunale per apportare nuove idee volte allo sviluppo del territorio e al benessere sociale ed economico dei cittadini soprattutto dei giovani e delle famiglie torelli insomma conferma la propria intenzione nel proseguire nella direzione che lo ha portato nei passati 5 anni ad occuparsi del centro commerciale ex miralanza della riconversione del polo industriale ex hilme dello sviluppo urbanistico del centro dell avvio della raccolta differenziata dei rifiuti della lotta alla realizzazione della centrale turbogas ed al randagismo diffuso fino all istituzione del consiglio dei giovani ed alla lotta all installazione selvaggia delle antenne telefoniche il rieletto consigliere ringraziando i vertici di partito per il loro sostegno assicura che porterà in consiglio anche l esperienza acquisita presso il cal consiglio delle autonomie locali della regione lazio nel quale sono stato eletto nel dicembre del 2008 turbogas e biomasse incubo a mazzocchio di roberto tartaglia nonostante l interesse suscitato dalle recenti elezioni comunali i cittadini di pontinia non dimenticano le questioni più importanti per la collettività che richiedono urgenti interventi amministrativi prima fra tutte la questione delle centrali a turbogas e biomasse nella zona di mazzocchio fra le varie voci si distingue senza dubbio quella di giorgio libralato da sempre impegnato in prima linea su questo fronte libralato fa un breve excursus ricordando che il tar di latina ha già riconosciuto le rimostranze avanzate dal comune di pontinia considerando la centrale a turbogas tra quelle soggette alla direttiva seveso e quindi a rischio di incidente rilevante come da d.lgs 334/99 ciò vuol dire che si tratta di una di quelle strutture che riportano un rischio di danni in grado di estendersi anche all ambiente circostante con conseguenze negative su aziende abitazioni coltivazioni ed infrastrutture limitrofe poi libralato ricorda gli incidenti ed i danni da essi provocati negli ultimi anni da simili installazioni partendo dalle decine di morti di viareggio middletown connecticut e texas anche nella zona di mazzocchio anni fa ci fu un incendio che ha divorato un capannone industriale centro di compostaggio di metallo carta e 10 plastica se la centrale ci fosse stata si sarebbe trovata a meno di 100 metri dalle fiamme anche il 20 aprile 2010 ha visto un incidente in zona il ribaltamento di una pericolosissima autocisterna contenente circa 230 quintali di gpl e poi un anno dopo lo scorso 21 aprile c è stato un nuovo incendio nel centro di compostaggio dell umido spento con qualche difficoltà a dar vita all episodio un autocombustione dei materiali organici che si trovavano nel capannone di miscelamento che ha creato allarme e problemi alle residenze limitrofe il presidente del comitato cittadino luigi cellini denunciò alle autorità l assenza di condizioni di sicurezza adeguate che possano permettere un intervento immediato e risolutivo in simili circostanze a suo tempo cellini scrisse prima dell arrivo dei pompieri alcuni operai hanno tentato di spegnere le fiamme con normali getti d acqua ma inutilmente e se i vigili fossero giunti in ritardo e se quel fumo conteneva sostanze tossiche chi doveva dircelo basteranno queste esperienze negative per usare la logica e il buon senso si chiede oggi libralato oppure dovremmo subire l inquinamento e il degrado ambientale della centrale a turbogas o a biomasse

[close]

p. 11

maenza di luca morazzano mondore@le numero 95 27 maggio 2011 il sindaco difende l operato di sei anni una nota personale di francesco mastracci analizza le opere realizzate dalle sue due giunte detto nelle scorse settimane dei botta e risposta su maenza che ormai impazzano su facebook c è una discussione interessante più delle altre ed è quella riguardante il centro degrado del centro storico il sindaco mastacci in una nota pubblicata sul suo profilo personale difende il proprio operato e quello delle sue giunte anche senza lesinare un certo sarcasmo le difficoltà economiche della regione lazio perdurano dal 2006 vorrei a questo punto,tornare indietro di qualche anno e fare una passeggiata virtuale con lui iniziando dai giardini di piazza s.reparata che si presentavano in uno stato pietoso andando avanti avremmo notato alla nostra sinistra il marciapiede in betonella di cemento misto terra mentre a destra in cotto misto cemento alto 40 cm ovviamente adatto ad un pubblico anziano nella medesima piazza avremmo sicuramente ammirato la nostra chiesa dal tetto pericolante e dalla facciata rovinata con all esterno un arredo fatto da due tubi di cemento che si usano per le fognature con al centro la fontana in uno stato di conservazione pessimo e continuando la nostra visita virtuale per dare più vivibilità al paese abbiamo realizzato il belvedere che a quanto pare sembra aver riscosso un enorme successo proseguendo una volta giunti alla crocetta si è creato un parcheggio da oltre 50 posti auto per rendere il centro storico più fruibile abbiamo inoltre provveduto a rifare i muri di questa zona che erano pericolanti ed i giardini hanno subito un restyling andando avanti arriviamo su piazza ferdinando lepri dove a sinistra al posto del marciapiede di terra misto sasso è stato realizzato un piccolo belvedere con tanto di arredo urbano inoltre sono stati effettuati altri piccoli lavori sulla piazza stessa per limare in alcuni casi i segni del tempo pochi mesi or sono ci siamo adoperati per una rivisitazione della zona adiacente al bar la plaza con tanto di selciati al posto dell asfalto vasi in ghisa panchine e cestini entrando nel borgo è stato rimosso e sostituito il vecchio selciato di gran parte dell anello cosi come ristrutturato le abitazioni di via duomo che sono state ultimate altri progetti sono già stati finanziati vista la richiesta di un tavolo per discutere con il sottoscritto sul tema da proposto non mi sento di accettare tale invito vuoi per il fatto che di tavoli per dare il proprio contributo al nostro paese ce ne sono stati vuoi perché sedersi e discutere con chi vuole promuovere un paese ancor prima di averlo reso fruibile e vivibile ritengo sia inopportuno il paese che mi è stato consegnato certo non mi sembrava il paese delle meraviglie pertanto abbiamo redatto una pianificazione da attuare per poter conseguire degli obbiettivi più ambizioni che di certo non potevano e non possono essere perseguiti se non prima della realizzazione di opere basilari indispensabili per la nostra comunità che vuole raggiungere dei traguardi fino ad oggi impensabili convocato il consiglio di insediamento mancini bis domani mattina prendono posto in assise gli eletti della tornata del 15 e 16 maggio di domiziana tosatti norma si insedierà il prossimo sabato mattina 28 maggio il nuovo consiglio comunale decretato dalle urne il 15 e 16 maggio la massima assise cittadina è stata infatti convocata ed in sede insediamento sarà convocata anche la nuova squadra di governo non molti i cambiamenti vista la conferma seppur per un soffio e 66 voti di distacco i 359 del 2006 della maggioranza uscente guidata da sergio mancini ora al suo secondo mandato un unica new entry tra le file della maggioranza il giovanissimo andrea dell omo ex presidente del consiglio dei giovani che ha riscosso 125 preferenze fuori invece natascia coriddi gennaro capasso delegato alla comunicazione e luigi bisirri ex assessore ai lavori pubblici e fuori per appena 3 voti forse la sorpresa maggiore tra le file della minoranza invece dovrebbero sedere il candidato sindaco della lista popolare e democratica di sinistra mario cassoni il primo degli eletti di entrambe le coalizioni alfonso cappelletti gianfranco tessitori il giovane luca de mei alla prima esperienza in politica che si è già affermato con un bottino di 123 preferenze ed il veterano lorenzo giulio chiaverini e molto probabile tuttavia che sia mario cassoni che lorenzo giulio chiaverini presentino le proprie dimissioni anche alla luce dell incompatibilità all elezione vista la condanna pendente della corte dei conti per danno erariale per cui stanno comunque richiedendo la revocazione della sentenza avrebbero potuto perseguire la via dell accordo con il comune concordando di pagare ma la loro appare più una scelta di campo per la volontà così hanno dichiarato immediatamente dopo la sconfitta per pochissimi voti di far entrare in consiglio i giovani della propria lista primo consiglio a ranghi ridotti dopo la riforma per la maggioranza oltre al sindaco siederanno in assise otto consiglieri quattro invece quelli di minoranza la giunta invece scenderà da 6 a 4 assessori 11

[close]

p. 12

sermoneta di domiziana tosatti mondore@le numero 95 27 maggio 2011 ecco il piano triennale per le opere pubbliche nuova scuola media tombinamento di fosso torno e campo le prate gli obiettivi degli interventi la nuova scuola media comunale il tombinamento del fosso torno e l ampliamento del campo sportivo le prate destinato ad ospitare le associazioni sportive operanti sul territorio che praticano ogni disciplina sportiva sono questi gli interventi principali previsti nel piano annuale e triennale delle opere pubbliche approvato nell ultimo consiglio comunale nello stesso è stata decisa anche l accensione di un mutuo di 400mila euro per la messa in sicurezza e l asfaltatura delle strade comunali e un amministrazione ha osservato il delegato ai lavori pubblici gilberto montechiarello che conferma la propria attenzione ai servizi e alla qualità della vita dei cittadini questa maggioranza ha dato già prova di essere efficiente avviando una serie interminabile di cantieri si tratta del restauro delle mura del centro storico il restauro delle chiese di san giuseppe e san michele la scalinata del belvedere ed il belvedere stesso con la valorizzazione dei reperti archeologici ritrovati al di sotto del piazzale che avverrà a breve il selciato di via della valle interventi anche nelle borgate nello specifico a monticchio si è intervenuto su via della torre e via della sorgente è stato realizzato il centro civico con i nuovi uffici postali e l anagrafe distaccata il centro vaccinazione l ufficio della polizia locale l estensione della pubblica illuminazione su via monticchio e via la torre nuovi parchi ora stanno partendo i lavori per il tombinamento del primo tratto del fosso monticchio ancora ha ricordato montechiarello a carrarapontenuovo sono stati realizzati due parchi stiamo realizzando il nodo logistico e la nuova scuola materna alcuni tratti di pista ciclabile marciapiede e rotatoria di via falcone urbanizzazione della lottizzazione de monaco metanizzazione e fognatura di via piazzalunga a doganella di ninfa è stato realizzato un nuovo edificio che ospiterà la scuola media ecocompatibile e all avanguardia tecnologica un fiore all occhiello sotto ogni punto di vista per sermoneta a sermoneta scalo è già stato espletato il bando per la realizzazione della nuova caserma dei carabinieri ottenuto il permesso dalla regione per realizzare una farmacia comunale ed è in corso la stesura di una variante urbanistica per dare altri servizi primari alla borgata infine a tufette a breve sistemeremo alcune strade di primaria viabilità concordate e richieste dai residenti interventi il cui costo complessivo si aggira intorno ai 13milioni di euro in gran parte finanziati con fondi regionali provinciali o comunitari e di certo nonostante qualcuno dalla minoranza abbia sollevato la polemica sulla copertura finanziaria ha sottolineato montechiarello continueremo a reperire finanziamenti per dare servizi e strutture ad una comunità in crescita ma l opposizione avanza i suoi dubbi ha votato no antonio scarsella capogruppo consiliare del gruppo misto ed esponente del partito democratico al documento di bilancio previsionale proposto dalla maggioranza di giuseppina giovannoli ed approvato nell ultimo consiglio con l astensione del gruppo di uniti per sermoneta i conti del bilancio 2011 e di quello pluriennale tornano solo grazie all utilizzo delle entrate dell edilizia e dell autovelox sono circa 100mila euro le risorse derivanti dall autovelox che è divenuto palesemente più un metodo per fare cassa che per garantire sicurezza sulle strade 340mila invece sono gli oneri di urbanizzazione di cui 127mila utilizzati per coprire il servizio di nettezza urbana nonostante l aumento tariffario del 25 cosa accadrà si è chiesto scarsella quando terminerà l0espansione edilizia si aumenteranno ancora le tariffe dal momento che la spesa corrente continua ad aumentare secondo l esponente del pd nel bilancio manca una scelta strategica sul futuro del territorio e sulle sue prospettive economiche occupazionali e sociali si continuano ad elencare opere ha evidenziato scarsella senza alcuna copertura finanziaria come la nuova scuola media l adeguamento della via dell irto e la sistemazione del fosso torno mancano risposte concrete per l ultimazione di palazzo scatafassi per un piano di interventi manutentivi per il centro storico per un progetto complessivo per il risparmio energetico allo stesso modo ha osservato manca una politica finanziaria che assicuri entrate certe alla luce della chiusura della maggioranza ad ogni confronto costruttivo sul futuro del paese ho dichiarato ha concluso il consigliere la mia contrarietà a tale programmazione economica d.t di domiziana tosatti referendum c È il comitato per il si i responsabili comunali dei partiti che fanno riferimento al centrosinistra hanno dato vita al comitato per il sì al referendum dei prossimi 12 e 13 giugno i fondatori sono emanuele agostini responsabile della sezione comunale del partito socialista claudio cacciotti coordinatore del partito democratico gianni felici responsabile comunale dell italia dei valori e davide vetica referente per la federazione della sinistra dopo la grande partecipazione popolare che ha portato a raccogliere più i un milione e mezzo di firme si legge nel comunicato congiunto il 12 e 13 giugno prossimi si celebreranno i referendum sui quesiti che riguardano la questione nucleare la tutela dell acqua come bene pubblico e contro la sua privatizzazione e la legge sul legittimo impedimento affinché il pronunciamento sia efficace è necessario raggiungere il 50 più uno degli aventi diritto al voto il comitato aperto alla partecipazione di tutti i partiti politici le associazioni ed i cittadini che ne condividano le motivazioni hanno spiegato i coordinatore dei partiti costituenti nasce per fare in modo che non sia imposta nuova12 mente una scelta nucleare scriteriata costosa e pericolosa per il futuro del nostro paese e dello stesso territorio pontino e laziale e che al contrario sia fatta definitivamente d incentivata la scelta delle fonti energetiche rinnovabili del risparmio energetico e della nuova occupazione con il sì al referendum si mira a ribadire che la legge è uguale per tutti e che non ci sono cittadini di serie a ed altri serie b ed anche ad affermare la volontà che l acqua sia e resti un bene pubblico garantito come un diritto e per questo non disponibile a speculazioni di natura commerciale o finanziaria il comitato è nato per sensibilizzare anche sul territorio di sermoneta l opinione pubblica ad una partecipazione attiva e consapevole e per fare in modo che venga raggiunto il quorum segnando un nuovo importante momento di partecipazione e tutela del nostro paese delle famiglie dei giovani dei principi di legalità ed uguaglianza e per uno sviluppo economico compatibile e sicuro che veda prevalere l economia diffusa e non le speculazioni finanziarie

[close]

p. 13

bassiano di domiziana tosatti mondore@le numero 95 27 maggio 2011 presentato in consiglio il nuovo prg l amministrazione un piano regolatore generale tra i più innovativi della provincia di latina e stato senza dubbio un consiglio comunale vivace quello in cui si è discussa la presentazione del piano regolatore generale l adozione dello strumento urbanistico per la gestione e lo sviluppo del territorio è infatti prevista per i prossimi mesi si tratta così lo ha definito l amministrazione comunale di uno degli strumenti urbanistici più innovativi della provincia di latina e per questo scelto quale progetto pilota il documento preliminare del prg comunale sarà infatti oggetto di un importante accordo di copianificazione che tiene conto di alcuni strumenti attuativi finanziati dalla regione lazio e dalla provincia di latina quali il piano del colore ed il rifacimento delle facciate degli edifici storici una sorta di vero evento cui l amministrazione ha dato anche un titolo bassiano ed il suo nuovo prg una porzione di territorio lepino di incontro con la provincia di latina nella qualità e nell attrattività dal mare ai monti nella bellezza del verde marino un titolo che annuncia già la volontà di fare di bassiano un borgo perfettamente integrato con la realtà circostante in un obiettivo di sviluppo economico e turistico integrato che tenga conto del patrimonio ambientale dell intera provincia sarà possibile valutare ha osservato il sindaco costantino cacciotti la sinergia al piano territoriale di coordinamento provinciale grazie alla presenza alla presentazione dell architetto luigi guidi coordinatore generale del prg e dell ingegner alvaro orsini coprogettista al pubblico presente saranno mostrate presso la sala conferenze del palazzo comunale dove si terrà il consigli le prime bozze grafiche della parte strutturale del nuovo strumento urbanistico il consiglio provvederà inoltre all approvazione della bozza di convenzione per l affidamento della gestione del servizio di tesoreria all invio della proposta in regione per l alienazione di alcuni terreni a borgo san donato all acquisto dell immobile dell ex banca di roma ed alla determinazione degli interventi urgenti per i danni causati dall alluvione del 17 marzo onori spiega il servizio pronto bus il servizio pronto bus garantisce agli aventi diritto la possibilità di essere trasportati gratuitamente presso le strutture sociosanitarie come ospedali ed ambulatori servizi sociali quali ludoteche e centri diurni per disabili presso centri culturali ricreativi patronati ed enti decentrati si tratta dell ultimo servizio avviato dal comune di bassiano voluto e curato dal giovane assessore alle politiche sociali giovanbattista onori e riservato ai cittadini che appartengono alle fasce più deboli il servizio è stato affidato alla cooperativa sociale utopia 2000 che servirò tutti quegli utenti ritenuti aventi diritto in seguito all elaborazione della graduatoria che sarà stilata dopo la presentazione delle domande tutti gli utenti inseriti in graduatoria potranno prenotare telefonicamente o di persona presso gli uffici di utopia2000 con almeno tre giorni d anticipo il lunedì il mercoledì ed il venerdì dalle 9 alle 13 ancora una volta ha commentato onori nonostante i tagli ai fondi sui servizi sociali effettuati dalla politica governativa siamo riusciti nell ottica della continuità politico-amministrativa e dell impegno costante a servizio della collettività ad attivare un servizio importante che i cittadini aspettavano da tempo le problematiche del disagio e le politiche sociali in genere hanno una grande centralità nell agenda dell amministrazione in quest ottica ha garnatito mi farò promotore di incontri e confronti continui nell ambito del distretto socio-sanitario dei monti lepini al fine di sviluppare al meglio le sinergie e ottimizzare le esigue risorse per poter rispondere significativamente alle esigenze dei cittadini questa è anche un ulteriore risposta pratica a chi giorno per giorno butta fango ingenerosamente sull operato dell amministrazione comunale di bassiano che da sempre è improntata sulla politica del fare d.t un nuovo presidente per la pro loco di domiziana tosatti nuovo presidente per la pro loco di bassiano che è stato nominato nell ultimo incontro latino lorenzi da ora in poi condurrà l azione dell associazione che si occuperà della promozione turistica del territorio comunale in sinergia ocn l amministrazione lorenzi è il fondatore e l ideatore della pro loco e succede al già presidente giovan battista lambiasi con il presidente è stato rinnovato anche il direttivo composto ora da ragazzi si tratta di fedele pacini alessandro folgori marco palombo umberto onori vittoria cardarelli e maria teresa avvisati tra le priorità dell associazione c è quella di creare nuove attività proseguire quelle storiche come la sagra del prosciutto e riattivare il punto iat lo sportello di informazione al turista e ad un occhio attento non può sfuggire che la sostituzione di giovan battista lambiasi accade immediatamente dopo la dichiarata volontà di quest ultimo di intercedere presso l amministrazione comunale perché il punto iat affidato fino ad oggi alla pro loco fosse invece dato in gestione al consiglio comunale dei giovani un po perché purtroppo aveva dichiarato lambiasi per noi non è facile farlo funzionare bene a causa della difficoltà di trovare persone che abbiano voglia di lavorare gratuitamente ma soprattutto per favorire una collaborazione tra associazioni ed organismi operanti sul territorio posizione che poco deve essere piaciuta a qualche esponente della maggioranza al governo da sempre in aspra polemica con il conisglio dei giovani ed il suo presidente 13

[close]

p. 14

cultura di paola bernasconi mondore@le numero 95 27 maggio 2011 premio di rosa titoli di coda domani giungono al termine gli eventi del mese dedicato alla memoria del giovane ucciso 35 anni fa giunge così alla fine il mese dedicato al premio di rosa serie di eventi organizzati dall associazione araba fenice un mese ricco di iniziative che hanno reso questa prima edizione interessante sotto tutti i punti di vista dagli incontri con i protagonisti degli anni di piombo a quelli che hanno visto le vittime di quel terrorismo parlare con il cuore di fronte alla platea protagonisti quegli eventi che hanno scosso l italia dal 1968 agli anni ottanta eventi che per lo più ancora non vedono la parola fine l omicidio da parte dei nar del giovane romano valerio verbano il caso moro la strage di bologna e quella di piazza della loggia a brescia onore quindi all associazione araba fenice che ha voluto ricordare l omicidio del setino luigi di rosa accompagnandolo ad appuntamenti con la storia affinché la memoria di un paese non vada persa sarà sabato 28 il momento conclusivo giornata scelta proprio in occasione del 35° anniversario della morte del giovane militante della fgci l appuntamento è per le 11 in quello che fu il luogo che vide la fine del ragazzo e che in suo onore verrà intitolato largo luigi di rosa saranno presenti le istituzione nonché gli istituti scolastici di sezze una cerimonia che verrà anticipata da un corteo che ripercorrerà il percorso fatto dall auto di saccucci esponente del movimento sociale italiano che aveva sparato durante il suo comizio in piazza iv novembre da qui partirà infatti alle 10.30 una marcia che infine giungerà a ferro di cavallo previsto per le 21 il gran finale presso l auditorium mario costa in località anfiteatro la serata presentata da ernesto bassignano proporrà la proiezione di un intervista esclusiva che il cantautore francesco guccini ha rilasciato all associazione e la premiazione di questa prima edizione che vede tre sezioni nella prima la vincitrice è elisa celli con una tesi intitolata le lotte sociali del frusinate negli anni della contestazione per la sezione riguardante i libri vincitori ex aequo sono luca telese con cuori neri sperling paperback e pino casamassima con il sangue dei rossi cairoeditore per l ultima sezione scuola il vincitore è stefano salvati con psicologia degli anni di piombo non resta che aspettare la prossima edizione 14

[close]

p. 15

cultura di paola bernasconi mondore@le numero 95 27 maggio 2011 ovadia con rom&gagÈ e i beddi a sermoneta chiusura in grande stile per il maggio che nel weekend propone un calendario denso di appuntamenti il maggio sermonetano si conclude in grande stile con senza confini ebrei e zingari concerto rome gagè che vede la partecipazione di moni ovadia appuntamento stasera alle 21 presso il castello caetani uno spettacolo che racconta i destini incrociati di due popoli vittime del nazismo senza confini ebrei e zingari è il nostro piccolo ma appassionato contributo alla battaglia contro ogni razzismo scrive moni ovadia È un recital di canti musiche storie rom sinti ed ebraiche che mettono in risonanza la comune vocazione delle genti in esilio sabato 28 spazio ai libri alle 16.30 verrà allestita nel centro storico un esposizione a cura del punto einaudi di latina e sermoneta scalo mentre alle 17.30 presso la loggia dei mercanti si potrà incontrare la poetessa bianca medeccia che presenta il suo libro variazioni sul buio la sera alle 20.30 presso la chiesa di san giuseppe concerto di musica antica con gli strumenti di liuteria della scuola sermonetana diretta da pietro melia dell associazione culturale arti e mestieri di william morris sul palco ad interpretare musiche del xvi e xvii secolo il soprano elena bernardi e luca marconato al liuto torba e chitarra barocca domenica 29 si parte la mattina con un laboratorio dedicato ai bambini in piazza del popolo con la presentazione del libro saremo alberi di mauro evangelista edizioni artebambini per poi continuare alle 16 con letterature in strada mentre in corso garibaldi ci sarà un esposizione di libri in piazza del comune si svolgerà l incontro con pierluigi felli autore di quindici uomini romanzo sulla pirateria dei nostri mari a seguire l autore guido de sanctis che invece presenterà la sua opera intitolata porta portese con commento musicale a cura di roberto d erme alla voce arcangelo spina al contrabbaso e marco libanori alle percussioni il pomeriggio continua con il teatro parrocchiale degli allievi della scuola musicale noblium in piazza santa maria e terra mediana musica popolare in piazza san lorenzo alle 18 ci si può spostare presso la loggia dei mercanti per assistere alla presentazione di due libri indignatevi di stéphane hessel e cacciatori di mafiosi di alfonso sabella durante il primo il dibattito sarà moderato da eric jozsf giornalista corrispondente di liberation a roma finale in musica alle 20.30 in piazza santa maria con i beddi concerto di musica siciliana pane e cultura a giulianello di cori il pane storia tradizione e modernità questo il titolo dell incontro che si terrà stasera presso l osteria del contadino a giulianello un serata in collaborazione con lo slow food di cori e giulianello alla quale parteciperanno anche giancarlo de rosa tecnico panificatore della levitus italia e giuseppe palombo panificatore e gestore dell agriturismo la valle dell usignolo un incontro che prenderà il via alle 18.30 presso l osteria per visitare uno dei forni tipici di giulianello e continuerà con una cena tutta basata su piatti della tradizione dall antipasto di pizza di polenta e verdure ai frascarelli con sugo di lumache passando per gli gnocchetti con mentuccia pomodori e pecorino fino all abbacchio e alle crostate e ciambelline il tutto innaffiato dal vino di giulianello un evento che rientra in simposiando manifestazione organizzata dall associazione tell e patrocinata dalla provincia di latina che prevede una serie di cene che diventano occasioni per parlare di storia del territorio e attualità quella di stasera è appunto dedicata al pane alimento ricco di simbologie forma prima ed indispensabile della stessa alimentazione nonché simbolo di spiritualità e cultura per tenersi informati sugli appuntamenti di simposiando potete visitare il sito p.b sheepstock tre giorni di musica e pecora una tre giorni di musica e pecora con questo slogan alquanto pittoresco prende il via il fine settimana di campoleone in via cisternense 7 sheepstock è il nome di questo evento patrocinato dal comune di lanuvio che da oggi a domenica 29 maggio vedrà protagoniste le tradizioni pastorali sarde laziali e abruzzesi all insegna della musica rock popolare un evento che dal 2007 riunisce gli appassionati della cucina tradizionale a base di carne di pecora e di tutti quei sapori genuini che rischiano di perdersi con l avanzare di abitudini dettate dai nuovi ritmi di vita una sagra che però è anche molto altro partecipare vuol dire infatti sostenere l agricoltura e la pastorizia locale settori che avvertono pesantemente la crisi economica si inaugura stasera alle 21 con i bone machine affermata band che presenta un repertorio tutto basato sul rockabilly per uno show che lascia il ricordo a seguire si esibirà una band campoleonese i manicomi gruppo rock dalle atmosfere psichideliche per sabato previsto alle 18 un torneo di calcetto per bambini mentre alle 21 serata dedicata alle cover band ad aprire gli still flowin che riproporranno le canzoni dei pearl jam a cui seguiranno gli waterline cover band dei dire straits di mark knopfler la mattina della domenica sarà invece dedicata ad un convegno scientifico sui temi inerenti la pastorizia moderato dal dott luigino ermini si parlerà de le sfide future del settore ovino per migliorare il livello di sostenibilità con il prof bruno ronchi dell università della tuscia viterbo e della qualità del latte ovino tra oneri e opportunità con il dottor remo rosati direttore generale e sanitario dell istituto zooprofilattico sperimentale delle regioni lazio e toscana.volendo si può pranzare in loco con un menù che prevede un antipasto di montagna un primo a scelta tra gnocchetti al sugo di pecora e rigatoni all amatriciana un secondo a scelta tra pecora alla brace bistecca di maiale e salsiccia un contorno e acqua alla modica cifra di 13 euro lo sheepstock chiude alle 21 con i ballate ballate boys un gruppo che proporrà canti sardi p.b 15

[close]

Comments

no comments yet