UCA IN...FORMA 11

 

Embed or link this publication

Description

Notiziario on line dell'Unione Club Amici

Popular Pages


p. 1

Il parere di Ivan Perriera L’ORIGINE DEI NOSTRI PROBLEMI Sono almeno tre i termini fondamentali della Bibbia ebraica per identificare lo “straniero” o “forestiero”. Tre termini nei quali si può leggere qualcosa dell’esperienza sofferta anche da noi, “poveri” turisti itineranti, durante il nostro continuo peregrinare: lo straniero lontano -zar-, lo straniero di passaggio -nokri-, lo straniero residente o integrato -gher o toshav. E’ bene comprendere che questo tipo di diffidenza la si ha nei confronti di tutti gli stranieri, a prescindere dalla sua provenienza, dalla sua cultura o dal veicolo con il quale si muove. Tralasciamo l’ultima tipologia, quella del “gher o toshav” (straniero residente o integrato), perché non assimilabile alle nostre esperienze di viaggio, ma analizziamo per un attimo le prime due. 1) La parola ebraica zar indica lo straniero che abita fuori dei confini della città, colui che è del tutto estraneo al popolo locale. Verso questa figura si verifica un immediato senso di timore, di estraneità, di paura e di inimicizia. La paura dello straniero ha quindi delle radici molto profonde nel cuore umano e dipende anche da un gioco di parole che, nell’ebraico, permette di confondere zar (straniero) con sar (il nemico da cui ci si deve difendere). Un gioco di parole che fa comprendere come il residente, poco abituato a viaggiare, e temendo che i turisti di passaggio diventino “stanziali”, si senta piccolo e indifeso, quando si vede “circondato” da gente nuova, magari con camper di dimensioni sempre più grandi, che ne possono minare la serenità della loro fredda, ma tranquilla, monotonia. Tutto ciò crea negli abitanti un senso di estraneità verso chi non si conosce, immaginandolo ag¬gressivo e prepotente. Ecco perché, noi “stranieri per un giorno”, veniamo individuati come “invasori” da scacciare immediatamente dalle proprie strade, prima che il posto possa apparirci perfetto per una sosta più lunga. 2. Il secondo termine, nokri, è quello più affine al “turista itinerante” vero e proprio, e viene utilizzato per individuare lo straUCA IN...FORMA niero di passaggio, l’avventizio, colui che si trova momentaneamente in mezzo al popolo per motivi di viaggio, di commercio (una sorta di “pendolare”). Verso il nokri (turista itinerante) ci sono alcune distinzioni che denotano una diffidenza, ma non più sentimenti di paura. Si mantiene sempre una certa distanza verso gli avventizi ma, insieme, si fanno delle concessioni. Sembrerebbe semplice immaginare che la soluzione per una convivenza più tranquilla, durante i nostri viaggi, stia nel far capire subito che la nostra sosta è solo temporanea e non vuole trasformarsi in una perdurante residenza, e in questo modo potremo sperare di essere ospitati, allo stesso modo di come venivano accolti i viandanti di un tempo, quando si fermavano presso le tende dei beduini, ai margini del deserto, ricevendo ospitalità e accoglienza gioiosa. Se cerchiamo nei nostri ricordi, troveremo certamente piacevoli esperienze simili, con ospitalità ricevuta dalle persone conosciute da poco ma con le quali avevamo avuto modo di dialogare facendogli comprendere, appunto, che la nostra era solo una sosta di passaggio. Da nord a su (e parlo di continenti) i miei viaggi di turista itinerante sono pieni di queste esperienze positive e ora, nel leggere questi passi della Bibbia, ne capisco anche il perché e le motivazioni mi sembrano più che comprensibili. Comprensibili al punto di pensare che se io, al loro posto, vedessi un possessore di camper piazzarsi davanti una spiaggia e si attrezzi per una sosta evidentemente lunga (magari tirando fuori suppellettili vari e panni stesi) questo possa mettermi sulla difensiva; mentre, se il mio ospite del momento mi informasse che la sua è una visita di passaggio allora anch’io sarei più disponibile e aperto a tutte le collaborazioni (non è raro che mi siano stati offerti allaccio alla corrente elettrica e carico dell’acqua). Forse, ma è solo una mia impressione, per riprenderci la nostra libertà basterebbe rispettare quella degli altri, facendo capire che la nostra non è un’invasione ma la sosta di un viandante che si è lasciato affascinare dalla bellezza di un panorama ma intenzionato a ripartire presto, per raggiungere la sua meta. E’ bene non dimenticare che non abbiamo comprato un monolocale con vista mare ma un “veicolo itinerante” che potrà darci la gioia di ammirare fantastici tramonti con gli altri ma, a mio avviso, mai davanti agli altri. 1

[close]

p. 2

GRECCIO Al Comune di Greccio è stato conferito, nella giornata del 5 gennaio u.s., in occasione del “11° Raduno Camper”, organizzato dall’Associazione A.S.D. 3C e dal Rieti Camper Club, in collaborazione con la Pro-Loco di Greccio, il riconoscimento ufficiale che lo colloca tra i “Comuni Amici del turismo itinerante”. Il segno distintivo e l’idea creati dall’ UCA, Federazione Unione Club Amici, associazione a carattere nazionale che raccoglie circa 120 tra i maggiori club italiani. La Cerimonia di Consegna dell’Attestato si è svolta nella Sala Comunale “Giovanni Velita”, situata nel suggestivo centro storico di Greccio, alla presenza del Sindaco, Antonio Rosati, dell’Assessore al Turismo Federico Giovannelli che ha voluto la candidatura del Comune di Greccio a “Comune Amico del Turismo Itinerante”, del Presidente della Pro Loco Bremec Paolo, del Coordinatore U.C.A. di Area Benedetto Sinagoga e dei Presidenti dei Club: Simona Rosati per ASD 3C e Spadoni Giampietro per il Rieti Camper Club. Il Sindaco ha salutato gli ospiti e ringraziato per aver assegnato a Greccio questo prestigioso riconoscimento che va ad aggiungersi a quello di Città d’Arte, Bandiera Verde, Meraviglia Italiana e Destinazione Europea di Eccellenza. Il Coordinatore d’Area, Benedetto Sinagoga ha ringraziato l’Amministrazione Comunale, la Pro-Loco di Greccio, tutti i collaboratori ed in particolar modo l’Assessore al Turismo Giovannelli Federico, apprezzandone l’impegno e volontà profusi. La nuova area sosta camper è situata in Via dei Frati, a poche centinaia di metri dal Santuario di Greccio, luogo in cui San Francesco di Assisi nella notte del Natale del 1223 rappresentò per la prima volta la nascita di Gesù istituendo così la sacra rappresentazione del Presepe. Il riconoscimento di “Comune amico del turismo itinerante” si va affiancare all’assiduo lavoro dell’ Assessorato alla Cultura e Turismo, che a Dicembre ha visto anche l’inaugurazione del “ Museo Internazionale del Presepe di Greccio”. L’apertura dell’ area di sosta camper, dotata di tutti i confort, dai bagni all’attacco elettrico al carico scarico acqua è senza dubbio un ulteriore tassello per lo sviluppo turistico di Greccio e del suo territorio. Ottimo il lavoro dell’organizzazione e dei volontari che hanno permesso, per le attenzioni prestate ai partecipanti del Raduno camper, di passare tre giorni nella Valle Santa; raduno che trae origine 11 anni fa grazie alla collaborazione del Camper Club Capitolino di Giuseppe Farinato e della Pro Loco di Greccio. 2 UCA IN...FORMA

[close]

p. 3

COMUNE AMICO Dettagli dell’Area Sosta Via dei Frati GPS N 42°27’40.74” E 12°45’33.72” L’area è aperta 24 ore per tutto l’anno ed è dotata dei seguenti servizi: n° 7 piazzole, scarico acque nere e ricarico acqua, fontanella acqua potabile, allaccio energia elettrica, illuminazione notturna, area recintata pianeggiante Pavimento in pavè ed erba Stalli delimitati da aiuole Servizi Disabili Illuminazione notturna Città d’Arte, Meraviglia Italiana, Bandiera Verde, Gemellato con Bethlehem, Luogo del Primo Presepe del Mondo Siamo a Greccio, piccolo gioiello incastonato tra le verdi colline della Valle Santa di Rieti, uno dei luoghi simbolo della tradizione francescana, sito dove San Francesco d’Assisi, ottenuta l’autorizzazione di Papa Onorio III, celebrò il Primo Presepio della storia. Prima di addentrarci nel cuore del centro storico, l’attenzione deve andare al Museo Internazionale dei Presepi. La struttura è il frutto di un sapiente recupero dell’antica Chiesa di S. Maria, risalente al XIII secolo e di un altro edificio storico diroccato, che ha dato vita ad un importante Museo della Natività che ospita le espressioni artistiche di tutte le culture su questo tema che è oramai patrimonio dell’umanità intera. L’itinerario si sviluppa poi nel borgo medievale dove è possibile ammirare una splendida Piazza, sulla quale si affaccia scenograficamente la Collegiata di San Michele Arcangelo, ed il Sentiero degli Artisti con le 26 opere realizzate da artisti internazionali, che esprimono lo spirito francescano nel mondo. In meno di due minuti si raggiunge la Cappellina di San Francesco, edificata, secondo la tradizione, nel posto in cui San Francesco rese pubblico il luogo designato per la costruzione dell’attuale Santuario. Il territorio inoltre presenta elementi di interesse di tipo paesaggistico, botanico e idrologico. Interessante, inoltre, la rete sentieristica immersa in una natura incontaminata. Si parte da Greccio (centro storico) per proseguire, in direzione del Museo Internazionale dei Presepi, dove si lascia la strada provinciale per percorre l’antico sentiero che conduceva Giovanni Velita, feudatario di Greccio e grande amico di Francesco, ai 1.205 m slm della Cappelletta, il primo rifugio di San Francesco nel territorio di Greccio. GRECCIO è una meta irrinunciabile, in cui si respira ancora la misticità che questi luoghi, inevitabilmente, ispirano. 3 Benvenuti nella Betlemme Francescana UCA IN...FORMA

[close]

p. 4

4 UCA IN...FORMA

[close]

p. 5

Al TURIT di Carrara tutti presenti, il Responsabile delle Fiere del Nord, Flavio Superbi, Daniele e Franco, senza i quali non si sarebbe potuto ottenere un simile risultato, e tutti pronti ad accogliere i graditi visitatori durante l’intero week-end. Un gran bel lavoro, ragazzi. GRAZIE da parte di tutta l’Unione Club Amici. L’unica Federazione a favore di TUTTI i turisti itineranti. Le foto, e la finezza dell’arredamento, sono stati affidati alla cura di Cristina. UCA IN...FORMA 5

[close]

p. 6

CERRITELLI - VASTOGIRARDI (IS) Un posto unico, incastonato tra le montagne delle Mainarde, dove la natura incontaminata ed il buon bere danno vita ad un ambiente semplice e genuino. delle Mainarde ospita. - Museo delle campane della Pontificia Fonderia Marinelli ad Agnone- 19 km - Teatro sannitico di Pietrabbondante - 12 km - Prato Gentile di Capracotta - 11 km - Re Fajone, Il Faggio più grande del centro sud a Vastogirardi - 4 km - Riserva Mab, con sentieri e percorsi nella natura - Montedimezzo 15 km - Volo dell’Angelo , 2 Luglio Vastogirardi - 4 km 6 Cosa c’è nei dintorni del Camping Cerritelli? Vieni a scoprire i bellissimi siti che questa zona Il camping Cerritelli è un paradiso immerso nel verde dotato · impianti igienico-sanitari · acqua corrente potabile con rubinetti sparsi nel campo · acqua corrente calda gratuita nei lavabi, nei lavelli delle stoviglie e della biancheria · docce calde · prese corrente CEE a 220 V distribuite in tutta l’area · illuminazione notturna del campo · ristorante · bar · campo da beach volley · campo da calcio · bungalow · posti camper · giochi per bambini · animazioni serali... e molto altro... UCA IN...FORMA

[close]

p. 7

CAMPEGGIO ADERENTE AL Al Camping Cerritelli si applica la tariffa “CamperStop” dal 1 giugno al 31 luglio escluso 1/25 agosto. Apertura annuale Contrada Civitelle 86089 Vastogirardi (IS) Tel. 0865 836343 GPS N 41°46’33.47” E 14°17’32.99” Camping Cerritelli di: UCA IN...FORMA 7

[close]

p. 8

Comune di Barcis UNIONE CLUB AMICI FEDERAZIONE A FAVORE DI TUTTO IL TURISMO ITINERANTE Organizza per i soci e simpatizzanti La Forra 1° RADUNO DI CAMPER INTERREGIONALE TRIVENETO BARCIS 22-23-24-25 APRILE 2016 IL Museo Il Trenino Sabato 23 Aprile 2016: • ricevimento equipaggi e registrazione degli stessi nella mattinata. • ore 14,30 con il Trenino della Valcellina giro in trenino per i paesi della Valcellina con fermate turistiche e soste nei territori dei Comuni di Andreis e Barcis. Visita all’azienda locale di prodotti tipici “La Mantova”. • ore 20,00 Cena presso Ristorante tipico “Ponte Antoi” a base di prodotti tipici (facoltativa). Domenica 24 Aprile 2016 • ore 9,30 Partenza per visita in pullman al museo delle coltellerie CO.RI.CA.MA di Maniago e alla Diga del Vajont. Sono previsti tre turni a seguire accompagnati da guida turistica. Previsto pranzo al sacco. • ore 18,00 Rientro e cena nei propri Camper. • ore 20,30 Gli iscritti al Raduno e la popolazione di Barcis si incontreranno per partecipare alla “Serata danzante” presso il tendone del Comune al centro sportivo (Ingresso gratuito). Lunedì 25 Aprile 2016 • ore 10,00 Passeggiata con guida lungo il Sentiero del Dint, visita alla Meteorite ed al Centro Storico di Barcis . • ore 13,00 Pranzo di San Marco presso il centro sportivo. Il menu sarà preparato dall’organizzazione, che consiste per tutti i partecipanti un primo abbondante a base di pasta, seguito dalla tradizionali uova sode e asparagi acqua e vino per tutti. Il Vajont Prenotazioni entro e non oltre il 10 aprile Al termine del pranzo saluto delle autorità e brindisi di saluto Il Meteorite 8 Per prenotazioni ed informazioni: Dino Artusi UCA - Tel. 349 6620600 Renato Slavador organizzazione Barcis - Tel. 335-1343540 UCA IN...FORMA

[close]

p. 9

L’uso del telefonino in auto, come noto a tutti, è vietato. Le multe scattano non solo se si sta parlando ma anche se si sta semplicemente cercando un numero sulla rubrica. Le mani in sostanza devono stare sempre sul volante. L’avvertimento arriva dalla Cassazione che invita gli automobilisti a mantenere una condotta di guida prudente. La Corte spiega che “l’uso del cellulare per la ricerca di un numero telefonico nella relativa rubrica o per qualsiasi altra operazione dall’apparecchio consentita risulta censurabile in quanto determina non solo una distrazione in genere, implicando lo spostamento dell’attenzione dalla guida all’utilizzazione dell’apparecchio, ma anche l’impegno di una delle mani sull’apparecchio con temporanea indisponibilità e comunque conseguenziale ritardo nell’azionamento dei sistemi di guida”. Applicando questo principio i Giudici della Corte hanno respinto il ricorso di un automobilista piemontese “pizzicato” con il telefonino alla guida. La contravvenzione era stata già convalidata dal giudice di pace. Inutile il ricorso in Cassazione. L’uomo aveva sostenuto la violazione del secondo comma dell’art. 173 codice della strada, in quanto, a suo dire, quell’articolo sanzionerebbe “il solo uso del telefono cellulare ai fini di conversazione” mentre lui stava usando il telefonino solo per prelevare dati dalla rubrica. La Suprema Corte ha dichiarato “manifestamente infonUCA IN...FORMA dato” il ricorso lo ha respinto ricordando che “la ratio della norma” che vieta l’uso del telefonino alla guida prevede non soltanto che “gli utenti della strada devono comportarsi in modo da non costituire pericolo o intralcio per la circolazione” ma consente “l’uso di apparecchi vivavoce o dotati di auricolare che non richiedono per il loro funzionamento l’uso delle mani”. Secondo la Corte occorre “prevenire comportamenti tali da determinare, in generale, la distrazione dalla guida e, in particolare, l’impegno delle mani del guidatore in operazioni diverse da quelle strettamente inerenti alla guida stessa”. Mimmo Carola Docente di Diritto della Circolazione e del Traffico Tratto da Facebook “La voce della Polizia” 9

[close]

p. 10

CELLULARI, le applicazioni I cellulari di ultima generazione stanno sconvolgendo le consuetudini di tutti noi, esseri umani. E’ uno sconvolgimento silenzioso che risulta irreversibile, via il vecchio telefonino e spazio all’ultima generazione, gli Smarthfone. Ultimamente ho preso a scaricare le varie Guide dei luoghi da visitare che molto spesso non costano nulla. Ma il vero sconvolgimento l’ho trovato nelle Applicazioni che facilitano e affrontano meglio e i nostri interessi, i nostri hobby. Il turismo itinerante è particolarmente interessato da questo cambiamento e di seguito mi permetto segnalare le principali App che possono essere utili. Per iniziare ho messo sotto esame le applicazioni che si trovano sull’Apple Store che in questo momento è il leader incontrastato nel settore App. In prima battuta e digitando Camping Key Europe si raggiunge e si apre la applicazione, nuova di trinca e solo in inglese, della Camping Key dal che si evince che la Camping Key è la vera e propria chiave che offre un accesso rapido e facile a tutti i benefici e sconti collegati alla card stessa. La App è tuttora in costruzione ed ampliamento e promette davvero molto per il turista itinerante. E’ gratuita. In rapida successione e con qualche nota di accompagnamento le altre App che interessano il nostro settore: Novità: App ACSI Europa Il modo più facile e vantaggioso di trovare un campeggio anche senza collegamento Internet ! L'applicazione ACSI Europa, con più di 8500 campeggi ispezionati, è la guida ideale per smartphone e tablet. "CamperLife Aree di sosta", una nuova ed unica applicazione che consente la ricerca e la localizzazione delle aree sosta camper italiane senza richiedere la connessione dati. Le "aree sosta" comprendono: punti sosta, aree attrezzate, camper service (carico e scarico acque), campeggi e agriturismi con area camper. CamperlifeApp funziona prevalentemente senza connessione dati, richiesta solo per aggiornare l'elenco delle aree di sosta e per l'utilizzo di Mappe.Tutto questo rende CamperlifeApp economico (non richiedendo la connessione dati), estremamente reattivo e piacevole da utilizzare. L'App si alimenta dal dbase online del portale CamperLife, che raccoglie oltre 2600 strutture sul territorio nazionale e che sono aggiornate giornalmente. Questo vi permetterà di pianificare il vostro viaggio in camper nel migliore dei modi, sicuri di trovare il posto adatto alla sosta o al camper service in tutta Italia. CamperlifeApp è disponibile in lingua italiana. Abbonamento annuo e aggiornamenti a pagamento. Aree attrezzate - Guida indipendente dinamica, completa, con evoluta ricerca avanzata e ricerca geografica delle aree di sosta più o meno attrezzate con l'obiettivo di riportare tutti i posti, pubblici e privati, dove si può sostare regolarmente con il camper la caravan o la tenda e con i quali non avremo mai scopi commerciali e quindi aree attrezzate, campeggi, agricampeggi, agriturismi, fattorie, punti sosta, aree di servizio autostradali, con i liberi commenti di tutti, con numerosi dettagli, foto, tariffe e precise coordinate GPS. Dedicata anche ai possessori di caravan ed ai campeggiatori in tenda AriApp è pensata per chi è in viaggio e vuole trovare velocemente una struttura per pernottare in tenda o con il proprio camper, che abbia determinate caratteristiche di comfort e servizi. Per ognuna di esse, sono riportate le informazioni principali utili al viaggiatore. Può Aree Attrezzate essere d'aiuto anche nella scelta preventiva di una struttura in cui rascorrere le vacanze, grazie alla completezza del database e alla semplicità di ricerca: dove presente, è riportato il sito internet, che permette di avere maggiori informazioni sulla struttura stessa. Si appoggia a un database proprietario, tra i più completi come numero di strutture all'aria aperta presenti ed è disponibile per sistemi Android, iOS e sul web ll'indirizzowww.ariapp.it. App gratuita 10 UCA IN...FORMA

[close]

p. 11

che li rendono utili La nuova app di CamperOnLine.it per aree attrezzate, camper service, punti sosta e campeggi: tutte le informazioni per chi viaggia in camper e autocaravan. Dettagli, fotografie, commenti e indicazioni GPS per trasformare il viaggio in una vacanza riuscita, con la qualità dei dati di www.camperonline.it. App gratuita APP MYWAY È disponibile gratuitamente presso l'Apple Store e i principali App store Android, la nuova APP My Way, l'applicazione di Autostrade per l'Italia, realizzata in collaborazione con Infoblu, che permette di pianificare viaggi su circa 60.000 km di strade e autostrade in modo semplice e intuitivo. PRINCIPALI FUNZIONALITÀ: VAI A DESTINAZIONE: in cui l'utente in viaggio ha la possibilità di creare un «Nuovo Percorso» inserendo partenza e destinazione per ricevere informazioni puntuali lungo il percorso richiesto, oppure salvare e consultare i percorsi più frequenti fra i preferiti; SEGUIMI: basta mettersi in viaggio per avere informazioni di viabilità in tempo reale (velocità di percorrenza ed eventi di traffico) intorno a sé. MY WAY: si potrà guardare l'ultimo collegamento My Way, consultare il palinsesto o accedere alla sezione "Infotraffico" che fornisce informazioni di traffico aggiornate su mappa georeferenziata. E altre possibilità ancora. E per concludere … Truma App offre info, news e utili strumenti News sull'azienda, info sui prodotti Truma, pratici strumenti: la nuova Truma App è un "must" per i campeggiatori e offre un comfort digitale completamente nuovo. La nuova App di Truma tiene i propri utenti sempre aggiornati sulle ultime novità riferite all'azienda o ai prodotti. Inoltre, i clienti possono registrarsi e aggiungere i prodotti Truma che utilizzano. Questo consente loro un rapido accesso alle istruzioni per l'uso, alle istruzioni in breve, ai consigli e ai video "how to use" dei rispettivi prodotti utilizzati, il tutto direttamente nella lingua preferita: tedesco, inglese, francese o italiano. Ulteriore vantaggio: la ricerca dei rivenditori integrata consente di trovare facilmente e comodamente i distributori autorizzati nonché partner d'assistenza Truma. La App utilizza la vostra posizione oppure ricerca in una determinata zona attraverso il luogo o il CAP. I risultati vengono visualizzati su una cartina geografica nonché come lista con indicazione della distanza e dell'indirizzo. Ma il pezzo forte in assoluto della Truma App sono due utili "Campingtools": dove si trova il miglior posto per parcheggiare il mio veicolo? Quand'è che il sole si trova in quel punto? Con l'esposizione solare Truma, la scelta ideale del posto o il posizionamento perfetto del veicolo diventano un gioco da ragazzi. Con l'ausilio della funzione compasso, lo strumento indica dove e quando sorge o tramonta il sole e/o quando raggiunge il suo punto più alto. Ma non è tutto. La Truma App offre anche la funzione livellamento del veicolo, con la quale è possibile stabilizzare comodamente la caravan o il camper. È sufficiente appoggiare lo Smartphone sul pavimento del veicolo, immettere gli interassi e la App vi guida con delle brevi istruzioni vocali e segnali acustici attraverso il livellamento. Questo è solo l'inizio. "Abbiamo molte altre idee su come sviluppare la App e apportare ulteriori vantaggi ai campeggiatori", afferma Monika Prandl, Online Marketing Manager presso Truma. Siamo curiosi delle prossime novità! La Truma App è adatta agli smartphone e ai tablet con sistema operativo Android e iOS. Può essere scaricata gratuitamente a partire dal 29 agosto 2014, da Google Play e Apple iTunes. App-solutamente nuovo comfort digitale UCA IN...FORMA 11

[close]

p. 12

La nuova Area di Sosta Camper a Vienna Nella capitale austriaca apre la prima area sosta attrezzata per camper con una superficie di 14.000 mq: sarà una delle più grandi e moderne strutture del suo genere in Europa. La nuova area si trova nel 23° distretto, a sudovest del centro e ai margini di Nella capitale apreala prima una vasta zonaaustriaca residenziale, soli 3,5 area sosta attrezzata per camper con km dalle autostrade e strade una superficie di 14.000 principali (A21, A2 mq: e sarà S1).una I delle più grandi e moderne strutture collegamenti con i mezzi pubblici del suo generecon in Europa. La nuova sono ottimi, la fermata della area si trova nel 23° distretto, a metropolitana U6 a soli 150 metri di sudovest centro e ai margini di distanza. del Nelle ore notturne la una vasta zona residenziale, a soli 3,5 fermata è servita dagli autobus della dalle autostrade strade linea N64 del servizio “NightLine”, durante i weekend la km metropolitana è operativa eanche di principali (A21, A2 e S1). I notte.Le piazzole disponibili sono 188 su fondo erboso. La struttura dispone di un area di reception, con i postazioni mezzi pubblici servizi igienici con bagni estesi e ben equipaggiati per donne collegamenti e uomini; sono 4 le per il sono ottimi, con la fermata della rifornimento e lo smaltimento dell’acqua e 5 per lo smaltimento di WC a cassetta. Tutta la struttura metropolitana U6 a soli 150 metri di è coperta da Wifi gratuito; l’illuminazione notturna e le telecamera di sorveglianza contribuiscono distanza. Nelle ore notturne la alla sicurezza degli ospiti. E per chi fermata è servita dagli autobus della viaggia con un animale domestico, c’è linea N64 del servizio “NightLine”, durante i weekend la metropolitana è operativa anche di un’area recintata riservata ai cani. notte.Le piazzole disponibili sono 188 su fondo erboso. La struttura dispone di un area di reception, Reisemobilstellplatz Wien servizi igienici 49-53 con bagni estesi e ben equipaggiati per donne e uomini; sono 4 le postazioni per il Perfektastrasse rifornimento e lo smaltimento dell’acqua e 5 per lo smaltimento di WC a cassetta. Tutta la struttura Tel. 0043 1 8631190 è coperta da Wifi gratuito; l’illuminazione notturna e le telecamera di sorveglianza contribuiscono office@reisemobilstellplatz-wien.at alla sicurezza degli ospiti. EE per chi GPS:48°08’13’ ’N 16° 18’57’’ viaggia con un animale domestico, c’è www.reisemobilstellplatz-wien.at un’area recintata riservata ai cani. Fonte: www.caravanecamper.it Reisemobilstellplatz Wien Perfektastrasse 49-53 Tel. 0043 1 8631190 office@reisemobilstellplatz-wien.at GPS:48°08’13’ ’N 16° 18’57’’ E www.reisemobilstellplatz-wien.at Fonte: www.caravanecamper.it La nuova Area di Sosta Camper a Vienna 12 UCA IN...FORMA

[close]

p. 13

Truma iNet System Più comfort in viaggio in una nuova dimensione: il Truma iNet System rende possibile il comando a distanza delle stufe Combi e dei codizionatori Truma da ovunque e in ogni momento. Che ci si trovi sulle piste da sci, in spiaggia o su un sentiero, con il Truma iNet System è possibile regolare comodamente e semplicemente da ovunque tutte le apparecchiature mediante la Truma App, nonché interrogare lo stato attuale delle stesse e del veicolo. Questo rende il campeggio più semplice, più confortevole e più sicuro. Truma iNet Box: unità di controllo centralizzata Il pezzo più importante è la Truma iNet Box. Si tratta dell'unità di controllo centralizzata del sistema e permette la comunicazione tra la Truma App e lo Smartphone o Tablet e le apparecchiature Truma. A distanza ravvicinata, il tutto è completamente gratuito via Bluetooth. Ciò vuol dire che i segnali vengono trasmessi direttamente. "Se si esce dal campo di copertura Bluetooth, l'iNet Box commuta automaticamente in modalità comunicazione SMS", spiega Martin Krauß, capogruppo prodotti sistemi energetici presso Truma. "In base alle impostazioni effettuate nell'App, si genera in automatico un SMS. Una risposta SMS personalizzata conferma che sono state salvate le impostazioni desiderate. "Questo rende davvero il comando molto semplice e intuitivo". Varietà di funzioni gestite a distanza Con la Truma App è possibile gestire a distanza praticamente tutte le fuzioni delle stufe Combi e dei condizionatori Truma. Per quanto riguarda la stufa, è possibile impostare la temperatura, il grado di ventilazione e l'acqua calda. Per le Combi versione E è possibile selezionare anche il tipo di sistema energetico: gas, funzionamento combinato gas/elettronico o solo elettronico. Stessa cosa vale per la Combi diesel/elettronico. Anche per i condizionatori Truma è possibile regolare la temperatura e il grado di ventilazione desiderati. Condizionamento automatico: clima benessere a qualunque condizione atmosferica Un'altro punto a favore è che con l'iNet System è possibile gestire in automatico la stufa Combi e il condizionatore Truma. Ciò è reso possibile da un condizionamento automatico integrato nel nuovo CP plus iNet ready. A qualunque condizione atmosferica, il sistema è in grado di garantire un veicolo perfettamente alla temperatura impostata, sintonizzando intelligentemente la stufa e il condizionatore, mantenendo costante la temperatura desiderata all'interno del veicolo. Attraverso la Truma App il condizionamento automatico può anche essere comodamente azionato dallo Smartphone o Tablet. Basta impostare la temperatura desiderata, e il gioco è fatto, a prescindere da come cambia il tempo durante la giornata o la notte. Tutto sotto controllo: stato delle apparecchiature e del veicolo Oltre che al comodo comando delle apparecchiature, l'iNet System punta anche su altre caratteristiche: con l'ausilio della funzione stato dell'apparecchio, mediante l'App è possibile rilevare quali apparecchiature Truma sono in funzione con quale impostazione. "Se ad esempio non sono più sicuro di aver impostato la stufa o meno, l'iNet Box mi invia le info attuali", così spiega Krauß. La stessa cosa vale per l'interrogazione dello stato del veicolo: l'iNet Box segnala la temperatura attuale presente nel veicolo, la temperatura dell'acqua della Combi, la tensione di bordo e indica se è presente una carica di corrente. L Disponibile in eslcusiva presso i distributori autorizzati Truma Il Truma iNet System è disponibile in esclusiva a partire da settembre 2015 presso i distributori autorizzati Truma. I clienti possono acquistare Truma CP plus iNet ready e Truma iNet Box sia singolarmente che come set a un prezzo di favore. I prezzi non vincolanti raccomandati sono: Truma CP plus iNet ready: 311,60 € Truma iNet Box: 390 € Truma iNet System Set: 557,70 € UCA IN...FORMA 13

[close]

p. 14

A PRANZO AL CLUB GIOVANI AMICI DI NOVALE Domenica 29 Novembre 2015 i soci del Club Giovani Amici di Novale di Valdagno, si sono ritrovati per il loro tradizionale pranzo di Natale. Hanno pensato garbatamente di invitarmi ed ho accettato di buon grado, conscio di quanto mi attendeva, una così interessante convocazione. Mi piace ricordare che dopo l’antipasto, di per sé di una abbondanza spropositata, pochissimi dei convenuti avevano ancora fame, ma immancabilmente sono arrivati i primi piatti. E con questi si è concretizzato il trionfo della cucina veneta. Ma l’organizzazione aveva previsto una pausa fra le portate e in questo frangente gli amici del Club nell’intervallo tra i primi piatti e i secondi hanno preso la parola per i saluti di rito. Per primo il presidente del Club Francesco Chifari, ha salutato tutti i presenti e ringraziato il Direttivo per il lavoro svolto durante tutto il 2015, ha poi fatto una carrellata sulle iniziative svolte dal Club durante l’anno trascorso e lo sforzo fatto da tutto il Direttivo nell’organizzare uscite che hanno visto una media elevatissima di partecipanti, tanto da dover più volte “affittare” interi Camping per poter sostare con tutti i mezzi partecipanti. Il presidente poi mi ha chiamato quale Coordinatore dell’Unione Club Amici per il Triveneto per un saluto ai presenti. Ho ringraziato il presidente e il Direttivo per il tanto lavoro svolto in questo primo anno di vita. Per le numerose tessere Camping Key Europe date agli iscritti, tessere che permettono tra le altre cose di aver sconti sulla sosta nei campeggi e importanti assicurazioni. Ho poi ricordato che gli iscritti al Club Giovani Amici devono essere orgogliosi di far parte di un sodalizio come il loro che a livello locale e Nazionale ha dei fini nobili e che nessun’altra associazione porta avanti. Ho infine relazionato sulle iniziative dell’Unione Club Amici, illustrando alcune iniziative a favore di tutti i camperisti, siano essi iscritti a qualsiasi federazione. L’ Unione Club Amici, infatti, da molti anni ormai, porta 14 avanti l’iniziativa del “Comune Amico del Turismo Itinerante” rammentando che i club che maggiormente si adoperano nel portare avanti questa iniziativa sono quelli della Regione Marche, che stanno creando una rete di ospitalità in moltissimi paesi anche molto piccoli e che in questo modo vedono arrivare turisti in camper. Un’altra iniziativa portata avanti con qualche complessità ma con tenacia riguarda il “Camper for Assistance” cioè la possibilità di poter parcheggiare all’interno di un ospedale (con regolare autorizzazione) quando si abbia un familiare ricoverato grave con necessità di assistenza. E ancora un’altra iniziativa ho illustrato ai commensali, quella del Camper Stop e della possibilità di non dover pagare l’intera tariffa del campeggio nel caso si usi la struttura solo per una notte. Ho poi ringraziato il presidente e il Direttivo per la simpatica convivialità del Pranzo di Natale e ho salutato i presenti. La festa è poi continuata con la distribuzione di gadget messi a disposizione dalle aziende locali. E mentre i camerieri distribuivano le pietanze, ricche e abbondanti i commensali parlavano dei loro viaggi e delle cose che gli stavano più a cuore. Verso la fine del pranzo hanno portato il sorbetto, poi è seguito un dolce bello e molto buono e la distribuzione a tutte le signore di una pianta. Poi, data l’ora avanzata sono iniziati i saluti e gli arrivederci come si fa con le persone con le quali si è stato bene assieme. Dino Artusi UCA IN...FORMA

[close]

p. 15

Dal 2001, l’Unione Club Amici ha ideato il progetto “AGRICAMP” con lo scopo di favorire la scoperta delle fattorie agrituristiche da parte dei camperisti, attraverso una capillare valorizzazione di quelle innumerevoli possibilità, che,d’altra parte, potesse permetteredi trovare luoghi sicuri per la sosta dei turisti itineranti,anche nei periodi di bassa stagione e in aree anche non prettamente turistiche . Con l’ospitalità agrituristica,l’impresa agricola si manifesta con le sue molteplici realtà culturali riferite alla storia e alle tradizioni, produttive legate alla qualità e alla sicurezza, antropologiche scolpite nel paesaggio agrario. Tutte atte a soddisfare i nuovi bisogni per una qualità della vita a misura umana. Nel contempo quella ospitalità permette di penetrare entro una sedimentazione storica espressione di un contesto rurale connubio delle mille agricolture e dei mille centri urbani in equilibrio tra evocazione e apertura, memoria e comunicazione. I camperisti, a loro volta, costituiscono un segmento della domanda turistica in espansione sempre alla ricerca di un rapporto che superi la dimensione. ll territorio rurale oggi rappresenta una grande risorsa turistica, capace di comunicare con l’urbano, grazie ai suoi ambienti naturali, al suo paesaggio,alle tradizioni, alla storia e alla cultura che lo distinguono, al suo artigianato alimentare e non, di qualità e legato al territorio, alla sua accoglienza. E’ormai riconosciuto che il turismo itinerante, prevalentemente praticato con Autocaravan, è la forma di turismo che garantisce presenze per tutto l’arco dell’anno. Per accogliere questo tipo di turisti, non servono infrastrutture ma soltanto spazi regolarmente forniti di servizi adatti a questo tipo di finalità, il pozzetto di scarico per le acque grigie e nere, e attacco alla rete idrica per il rifornimento di acqua. L’agriturismo rappresenta un canale ed un mezzo importanti per far conoscere ai turisti la cultura contadina, il suo habitat ed i suoi costumi, i suoi prodotti alimentari di qualità e tipici, per una fruizione autentica del territorio agricolo e rurale. Ad oggi sono ben 206 le aziende Agrituristiche, dotate di appropriate attrezzature per l’accoglienza, che hanno aderito alla nostra iniziativa. Sono tutte contattabili attraverso il sito internet dell’Unione Club Amici (www.unioneclubamici.com) ove, dopo una prima breve presentazione delle strutture, dei luoghi ed altre possibilità, sono forniti recapiti telematici, telefonici ed anche coordinate GPS. Il turismo itinerante, opportunamente sollecitato ed informato attraverso questo nostro sito, costituisce una preziosa componente della domanda di turismo in campagna, ed è interessato a costruire rapporti veri con le comunità locali, per apprezzarne l’eno-gastronomia, l’artigianato alimentare, la cultura, diversamente dal diffuso turismo "mordi e fuggi". L’adesione all’iniziativa non comporta nessun onere per le Aziende, è completamente gratuita e porta all’inserimento del nome nella pagina “Agricamp” nel sito dell’Unione Club Amici. Per aderire al progetto è sufficiente comunicare la propria disponibilità via e-mail a bndptr@live.com o contattare Pietro Biondi, responsabile nazionale del Progetto “Agricamp” al Cell.3389101500. UCA IN...FORMA 15

[close]

Comments

no comments yet