Pubblicazione Acqua 2001

 

Embed or link this publication

Description

A.S. 2010-'11 - Scuola dell'Infanzia "L'Albero delle Farfalle"

Popular Pages


p. 1

Scuola dell’infanzia statale “L’albero delle farfalle” Montecavolo Sezione cinque anni – anno scolastico 2010/2011

[close]

p. 2



[close]

p. 3

• INDICE • PREMESSA • ESPERIENZE PROGETTUALI • GLI ARTISTI DELL’ACQUA • AUTORI E PROTAGONISTI • BIBLIOGRAFIA

[close]

p. 4

EDUCAZIONE AMBIENTALE L’ACQUA, UN BENE PREZIOSO Chi non conosce la formula chimica H2O? L’acqua è la condizione essenziale per la vita di tutti gli esseri, tanto che dalle indagini geologiche è risultata essere il luogo dove la vita stessa si è formata. Poche verità hanno un valore universale: che la vita dipenda dall’acqua è una di queste. Essa è ovunque: sopra, sotto, ma soprattutto dentro di noi, le piante, gli animali e gli esseri umani non potrebbero farne a meno. Ma benché essa sia una risorsa rinnovabile, le cui riserve sono continuamente reintegrate attraverso un grande ciclo naturale, in molte zone della Terra scarseggia, in altre, invece è abbondante, ma la qualità viene continuamente peggiorata dall’inquinamento e dall’incuria dell’uomo, e la disponibilità di acqua dolce proveniente da fiumi e sottosuolo si fa progressivamente sempre più inadeguata. Eppure non abbiamo ancora capito, né riconosciuto, che le disponibilità di acqua non sono infinite, e che i mutamenti dovuti all’uomo sono di tale portata ed avvengono così rapidamente che il meccanismo con il quale la natura stessa provvede a fornire e depurare l’acqua rischia di diventare insufficiente. E’ necessaria una nuova consapevolezza del fatto che la rarità crescente delle risorse di acqua dolce ed il cattivo uso che ne viene ancora fatto, minacciano gravemente le possibilità di uno sviluppo sostenibile del nostro pianeta.

[close]

p. 5

“AMAN IMAN” dicono i Tuareg del Sahara, ovvero “L’ACQUA E’ VITA” Acqua, dunque, chiara, fresca e dolce cantata dai poeti. Acqua che gorgoglia e ispira i musicisti. Acqua, simbolo della nascita, del materno. L’acqua è una risorsa preziosa e la scuola è chiamata a trattare il tema dell’acqua come diritto alla vita e bene comune. L’acqua per i bambini è un naturale elemento di gioco e di divertimento, una materia che offre loro possibilità di vivere sensazioni piacevoli, di conoscere, di esplorare… L’acqua è affettività, emozione, ricordo… L’acqua è anche chiave per comprendere i fenomeni della natura, i processi vitali… LE FINALITA’ DEL PROGETTO EDUCATIVO: Approfondire il rispetto per la natura. Acquisire comportamenti “nuovi” e responsabili verso l’altro e l’ambiente. Promuovere la partecipazione ai problemi ecologici. Avviare i bambini ad un’osservazione più curiosa e più attenta di un elemento (acqua) con cui possiedono un contatto quotidiano e diversificato.

[close]

p. 6

GITA A MAROLA Inizia il “viaggio” alla scoperta dell’acqua, cercando il ruscello che scorre nel bosco, per capire fin da piccoli che il mondo non è quello disegnato nel planisfero di classe, ma è tutto ciò che abbiamo intorno, che viviamo e respiriamo in ogni momento in famiglia, a scuola, per strada…. Anche quest’anno siamo andati a Marola per cercare le castagne, siamo andati anche alla ricerca di un fiume perché quest’anno lavoriamo sull’acqua! (Giulia P.)

[close]

p. 7

Abbiamo trovato la cascatella con l’acqua! (Valentina) IL RUSCELLO LA CASCATELLA Un fiume piccolissimo con una cascata alta. (Roberto B.)

[close]

p. 8

LA FONTANA ANTICA Il fiume piccolo tagliava la strada ed era anche lungo. (Alessandro) Quando ci siamo avvicinati alla cascatella abbiamo fatto il silenzio per sentire il rumore dell’acqua. (Giulia P.) Dove abbiamo trovato l’acqua c’erano tanti alberi! (Giulia M.) L’acqua che divideva la strada andava giù, giù, sotto ad un burrone. (Giulia P.) In realtà l’acqua passava dietro ad una panchina. (Federico) Abbiamo visto anche delle fontane. (Nermine) L’acqua scendeva dentro ad un tubetto. (Davide) Abbiamo visto anche un fosso. IL POZZO (Valentina) Il fosso è dove c’è tanta acqua ed è profondo. (Margherita)

[close]

p. 9

Pic-nic in compagnia e… Giocare, giocare, giocare…

[close]

p. 10

Racconti grafici delle scoperte nei boschi di Marola Il ruscello Giada G. La grande cascata Filippo V.

[close]

p. 11

Amalia Davide Giulia M.

[close]

p. 12

Prime riflessioni sull’acqua Di che colore è l’acqua? L’acqua è blu. (Giulia P.) L’acqua è trasparente. (Roberto B.) Può essere un po’ verdina e un po’ giallina quando è sporca. (Lorenzo) Se mettiamo nell’acqua qualcosa di colorato prende quel colore.(Amalia) Se mettiamo un limone diventa gialla. (Hajar) L’azzurro del mare… (Margherita) L’acqua ha una forma? L’acqua prende la forma di dove la mettiamo, se per esempio prendiamo un triangolo prende questa forma, o un cerchio… (Alessio) L’acqua prende la forma del quadrato. (Ilias)

[close]

p. 13

A cosa serve l’acqua? Serve a bere. (Nermine) L’acqua ci nutre. (Amalia) La mamma lava i vestiti ed io innaffio la pianta. (Giulia M.) Serve per far vivere i pesci. (Lorenzo) L’acqua è vita. (Giulia M.) L’acqua può far vivere tutti. (Giada G.) L’acqua serve per far vivere tutte le cose…la terra!” (Emma) L’acqua scende dal cielo e va nella terra e il semino diventa albero. (Filippo F.) L’acqua la usano gli alberi per fare le foglie. (Roberto B.) L’acqua serve per lavare le mani. (Luca) L’acqua serve per tirare via il sapone. (Filippo V.) Serve quando mangiamo. (Ilias) Ho messo l’acqua nel bicchiere per il fiore. (Margherita)

[close]

p. 14

Chi ha bisogno di acqua? Noi! (Filippo V.) Tutta la famiglia dei pesci nell’acqua. (Alessandro) L’acqua serve a tutti gli uomini della terra, non si può vivere senza acqua! (Delia) Gli animali e noi abbiamo bisogno di bere acqua. (Elisa) Anche ai fiori serve l’acqua. (Marisela) La mamma ha bisogno dell’acqua per preparare il minestrone, oppure il brodo con la pastina, forse anche per fare il riso. Forse senza l’acqua non possiamo fare niente! (Giada B.) L’acqua serve ai pesci che non sopravvivono neanche un minuto senza l’acqua! (Roberto C.) Per lavarsi per bere per vivere Valentina Alessio

[close]

p. 15

Libri per scoprire, capire, pensare…. Da dove arriva l’acqua? Dal mare. (Ilias) La trasportano i fiumi. (Roberto C.) Dai laghi. (Marcello) Dal ruscello. (Nermine) Dalle cascate. (Amalia) Il ghiaccio che si scioglie tutto diventa acqua, in inverno l’acqua viene dalle nuvole quando piove. (Alessio) Se l’acqua vaporisce viene il fumo. (Nermine) L’acqua viene dai fiumi, va nelle cascate o di quelle alte o basse e poi evapora, va in cielo e fa i nuvoloni e poi scende giù e va nei tombini e poi ci sono dei tubi che vanno giù e vanno nei nostri rubinetti. (Roberto B.) L’acqua nei tubi Roberto B.

[close]

Comments

no comments yet