Rassegna Stampa

 

Embed or link this publication

Description

Erano Giovani e Forti - Caserta e i suoi figli nella Grande Guerra

Popular Pages


p. 1

Re ggi ad iC a s e r t a 2 4no ve mb r e2 0 1 5 3 1ge nna i o2 0 1 6

[close]

p. 2

Erano giovani e forti - Caserta e i suoi figli nella Grande Guerra | Cent... http://eventi.centenario1914-1918.it/it/evento/erano-giovani-e-forti-cas... ERANO GIOVANI E FORTI CASERTA E I SUOI FIGLI NELLA GRANDE GUERRA 1 di 2 21/02/2016 23.44

[close]

p. 3

Erano giovani e forti - Caserta e i suoi figli nella Grande Guerra | Cent... http://eventi.centenario1914-1918.it/it/evento/erano-giovani-e-forti-cas... 2 di 2 21/02/2016 23.44

[close]

p. 4

RASSEGNA STAMPA ERANO GIOVANI E FORTI – CASERTA E I SUOI FIGLI NELLA GRANDE GUERRA ERANO GIOVANI E FORTI CASERTA E I SUOI FIGLI NELLA GRANDE GUERRA Erano giovani e forti. Caserta ed i suoi figli nella Grande Guerra Erano giovani e forti. Caserta ed i suoi figli nella Grande Guerra Dal 24 Novembre 2015 al 31 Gennaio 2016 CASERTA LUOGO: Reggia di Caserta ENTI PROMOTORI: • Brigata Bersaglieri "Garibaldi" di Caserta TELEFONO PER INFORMAZIONI: +39 0823 355665 / 0823 277468 E-MAIL INFO: reggia-ce@beniculturali.it SITO UFFICIALE: http://www.eranogiovanieforti.it/

[close]

p. 5

RASSEGNA STAMPA ERANO GIOVANI E FORTI – CASERTA E I SUOI FIGLI NELLA GRANDE GUERRA COMUNICATO STAMPA: "Erano giovani e forti – Caserta e i suoi figli nella Grande Guerra" è questo il nome del progetto pensato e voluto dal territorio casertano, negli anni in cui ricorrono le commemorazioni della Grande Guerra, per ricordare i suoi caduti nella Prima Guerra Mondiale. Diversi saranno gli eventi cardine del progetto che ha messo in rete Enti, Istituzioni e Associazioni del territorio: Città di Caserta, Provincia di Caserta, Brigata Bersaglieri Garibaldi, Seconda Università degli Studi di Napoli, Reggia di Caserta, Archivio di Stato di Caserta, Ufficio IX dell’U.S.R. per la Campania Ambito Territoriale di Caserta, Società di Storia Patria di Terra di Lavoro e Confartigianato, firmatari, lo scorso 3 settembre, di un protocollo d’intesa per la realizzazione del progetto. Giorno 23 novembre alle ore 10.30 una Santa Messa in suffragio dei caduti sarà celebrata nella Chiesa di Sant’Anna da S. E. Mons. Giovanni D'Alise, Vescovo di Caserta. Il 24 novembre 2015 alle ore 18 nella splendida cornice della Reggia di Caserta avverrà l’inaugurazione della mostra dal titolo "Erano giovani e forti – Caserta e i suoi figli nella Grande Guerra" a cura dei due Ufficiali della Riserva Selezionata dottoresse Francesca Cannataro e Valentina Cosco che racconta, attraverso immagini, cimeli e filmati, gli avvenimenti e le vicende storiche della Prima Guerra Mondiale e accende i riflettori sul contributo di vite umane, dei “figli di Caserta” che eroicamente combatterono nel corso del conflitto mondiale. Il 10 dicembre, poi, presso il Teatro Comunale di Caserta, vi sarà un convegno organizzato dalla Seconda Università di Napoli e della Società di Storia Patria e di Terra di Lavoro che vedrà il susseguirsi delle preziose esegesi di illustri relatori. L’intero evento rientra nel Programma ufficiale delle commemorazioni del Centenario della Prima Guerra mondiale a cura della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Struttura di Missione per gli anniversari di interesse nazionale ed è stato realizzato anche con il patrocinio dell’Istituto Luce e con la collaborazione della Rai. Un sito web dedicato (www.eranogiovanieforti.it) raccoglierà, inoltre, tutti i contributi che fino al 2018 perverranno per continuare ad alimentare il progetto che si propone di “vivere” e crescere fino alla fine delle commemorazioni del Centenario della Grande Guerra. Un evento, insomma, per ricordare, nell’assoluta convinzione che non esiste “memoria”, soprattutto quella territoriale, senza condivisione e piena consapevolezza dell’intera società civile, poiché sono le comunità le prime e principali custodi della storia dei propri territori. I dettagli dell’intero programma sono stati illustrati durante una conferenza stampa che si è tenuta nella Sala degli Specchi della Reggia sede dell’Ente di Promozione Turistica di Caserta, alla presenza di Mauro Felicori direttore della Reggia, Lucia Ranucci commissario dell’Ept, del Generale Claudio Minghetti comandante della Brigata bersaglieri “Garibaldi”, di Angelo Di Costanzo presidente della Provincia di Caserta, di Vittoria Ciaramella sub commissario prefettizio del comune di Caserta, di Luigia Grillo direttrice dell’Archivio di Stato di Caserta, di Giovanni Mesolella dell’Ufficio IX dell’U.S.R. per la Campania Ambito Territoriale di Caserta in rappresentanza del responsabile Vincenzo Romano e del presidente della Società di Storia Patria di Terra di Lavoro Alberto Zaza d’Aulisio.

[close]

p. 6

“Erano Giovani e Forti” - Esercito Italiano http://www.esercito.difesa.it/comunicazione/Pagine/Erano-Giovani-e-F... fonte: COMFOTER 10 Febbraio 2016 Notizie La Grande Guerra Brigata Garibaldi Circa 29000 contatti sul web da tutto il mondo e oltre 5000 visitatori, questi sono i numeri della mostra sulla Prima Guerra Mondiale curata dall'Esercito Italiano ed ospitata alla Reggia di Caserta. Inaugurata il 24 novembre 2015, la mostra si è chiusa al pubblico con la cerimonia di consegna delle spighe e degli Albi d'Oro ai sindaci dei comuni della provincia di Caserta. Chiusa la mostra "Erano Giovani e Forti – Caserta e i suoi figli nella Grande Guerra" La mostra "Erano Giovani e Forti – Caserta e i suoi figli nella Grande Guerra", ha registrato un importante successo per il territorio casertano che, in quasi due messi e mezzo di apertura, ha riconquistato un pezzo della propria storia unita a quella nazionale. L'iniziativa, inserita nel programma ufficiale delle commemorazioni del Centenario della Prima Guerra mondiale, è nata sotto l'impulso di una collaborazione che ha visto il coinvolgimento di: Città di Caserta, Provincia di Caserta, Brigata Bersaglieri Garibaldi, Seconda Università degli Studi di Napoli, Reggia di Caserta, Archivio di Stato di Caserta, Ufficio IX dell'U.S.R. per la Campania Ambito Territoriale di Caserta, Società di Storia Patria di Terra di Lavoro e Confartigianato. A margine della manifestazione, con una cerimonia avvenuta nella Cappella Palatina all'interno della Reggia di Caserta, sono state consegnate ai sindaci dei comuni del casertano ed alle autorità di governo le spighe d'oro e gli Albi d'Oro. 1/3 LE SPIGHE D'ORO 1 di 2 18/02/2016 13.56

[close]

p. 7



[close]

p. 8



[close]

p. 9



[close]

p. 10



[close]

p. 11

RASSEGNA STAMPA ERANO GIOVANI E FORTI – CASERTA E I SUOI FIGLI NELLA GRANDE GUERRA ERANO GIOVANI E FORTI CASERTA E I SUOI FIGLI NELLA GRANDE GUERRA Inaugurata la mostra “Erano giovani e forti” www.vivicasagiove.it/notizie/inaugurata-la-mostra-erano-giovani-e-forti/ Antonio Cembrola E’ stata inaugurata oggi, 24 novembre, alle ore 18:oo presso la Reggia di Caserta, la mostra dal titolo “Erano giovani e forti-Caserta e i suoi figli nella Grande Guerra”, un viaggio nella tematica affascinante ma al tempo stesso tragica della Prima Guerra Mondiale. L’evento è stato diviso in due parti: la conferenza di benvenuto e l’inaugurazione. La prima parte si è tenuta all’interno della monumentale Cappella Palatina della Reggia dove, alla presenza di alte autorità, sia del mondo militare che di quello civile, hanno voluto portare i loro saluti e il loro pensiero sulla mostra. Sono intervenuti: il Direttore della Reggia di Caserta Dott. Mauro Felicori, il Generale della Brigata Bersaglieri “Garibaldi” Claudio Minghetti, le curatrici della mostra Ten. Valentina Bosco e Ten. Francesca Cannataro, la Dott.ssa Grillo dell’Archivio di Stato di Caserta, ed l’Avv. Zaza d’Ausilio Presidente della Società di Storia Patria. “E’ una mostra allestita con intelligenza e coraggio, e la Reggia è felicissima di ospitarla” ha dichiarato il Direttore Felicori. “Commemorare – ha aggiunto il Direttore – significa ricordare, ed il ricordo passa per esperienze visive come quella che ci offre la mostra”. Successivamente è intervenuto il Generale della Brigata “Garibaldi” Minghetti che ha ricordato come questa iniziativa è la prima di tante altre che si svolgeranno nel corso di un quadriennio. “Abbiamo cercato – ha sottolineato il Generale – di mostrare ciò che hanno vissuti tanti uomini della Provincia di Caserta, uomini che conobbero gli orrori della trincea e la tragedia di una guerra”.

[close]

p. 12

RASSEGNA STAMPA ERANO GIOVANI E FORTI – CASERTA E I SUOI FIGLI NELLA GRANDE GUERRA Il Generale ha anche ricordato tutti gli enti che hanno collaborato alla realizzazione di questo evento: La Provincia di Caserta, la Città di Caserta, La Reggia di Caserta, la Società di Storia Patria, la SUN (Seconda Università di Napoli), il Ministero della Pubblica Istruzione, il Ministero dei Beni Culturali, la Brigata “Garibaldi”, la Confartigianato. Successivamente hanno poi preso la parola le curatrici della mostra. Il Ten. Valentina Bosco ha voluto illustrare oltre le fatiche per l’allestimento della mostra, anche l’ideazione del logo della mostra stessa:”Abbiamo cercato un qualcosa che unificasse la Terra di Lavoro e che al tempo stesso specificasse l’argomento della mostra. Abbiamo quindi pensato a queste due spighe che si diramano dall’elmetto Adrian che era in dotazione al nostro esercito. Al centro abbiamo posto il verso della poesia “La spigolatrice di Sapri” di Luigi Mercantini, che ci aiuta a capire il sacrificio di chi visse e morì in quel conflitto”. “La mostra su basa su 5 aree tematiche, – ha spiegato il Ten. Cannataro – che ci aiutano a capire alcuni aspetti essenziali della vita al fronte. Si passa dai vari strumenti sanitari alla presenza ed alle testimonianze dei cappellani militari; dall’impiego di animali alla presenza femminile nella grande guerra, e, naturalmente alle armi ed alle uniformi”. “Lungo le sale espositive – ha aggiunto il Tenente – ci sono dei volumi in cui sono elencati tutti i caduti di tutti i paesi della provincia”. Dopo gli interventi della Dott.ssa Grillo, che ha ricordato l’importanza dei documenti mostrati, e dell’Avv. Zaza D’Ausilio che ha espresso la sua felicità e curiosità per questa mostra, l’evento è proseguito nell’androne principale dove la fanfara dei bersaglieri della Brigata “Garibaldi” ha intonato alcuni canti patriottici. Dopo di che è avvenuto il taglio del nastro nei pressi della quadreria, dove è stata allestita la mostra, e sono iniziate le visite. Un plauso non solo agli ideatori della mostra, ma anche a chi l’ha curata. Un percorso unico e suggestivo che analizza, fa comprendere e fa rivivere il mondo della trincea e della Grande Guerra. Un viaggio che tutti devono sentirsi in obbligo di intraprendere, non solo per l’insegnamento storico, ma anche per l’attenzione che è stata mostrata verso il nostro territorio, verso i nostri combattenti, verso i nostri caduti. Una tappa decisiva per la formazione dei cittadini di ieri, di oggi e di domani.

[close]

p. 13

RASSEGNA STAMPA ERANO GIOVANI E FORTI – CASERTA E I SUOI FIGLI NELLA GRANDE GUERRA

[close]

p. 14

RASSEGNA STAMPA ERANO GIOVANI E FORTI – CASERTA E I SUOI FIGLI NELLA GRANDE GUERRA

[close]

p. 15

RASSEGNA STAMPA ERANO GIOVANI E FORTI – CASERTA E I SUOI FIGLI NELLA GRANDE GUERRA ERANO GIOVANI E FORTI CASERTA E I SUOI FIGLI NELLA GRANDE GUERRA Evento associato a: CENTENARIO DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE 2014/2018 Erano giovani e forti. Caserta ed i suoi figli nella Grande Guerra Nell'ambito delle commemorazioni nazionali ed Europee per la ricorrenza del centenenario della I°Guerra Mondiale, l'Archivio di Stato di Caserta ha collaborato alla realizzazione della mostra documentaria promossa dalla Brigata Bersaglieri"Garibaldi" di Caserta esponendo materiale documentario relativo alla Grande Guerra. La mostra dal titolo "Erano giovani e forti. Caserta ed i suoi figli nella Grande Guerra" sarà inaugurata martedì 24 novembre 2015 alle ore 18,00 presso la Reggia di Caserta e sarà visitabile fino al 31 gennaio 2016 dalle ore 8,30 alle ore 19,30. Erano giovani e forti. Caserta ed i suoi figli nella Grande Guerra Pagina 1 di 2 http://www.beniculturali.it/mibac/export/MiBAC/sito-MiBAC/Contenuti/MibacUnif/... 25/11/2015

[close]

Comments

no comments yet