Num.3 - 2008

 

Embed or link this publication

Description

Il Giornale Italiano Num. 3 - 2008

Popular Pages


p. 1

i er t n t s i v n i a es s u cl iva www.igiornaleitaliano.net 3/2008 Lucia Bosè, la “Diva Divina” che crede negli angeli

[close]

p. 2

Pag. 2 3/2008 LA SPAGNA POLITICA Il Ministerio de Fomento sta studiando una nuova tariffa per i taxi che consideri l’attuale aumento del carburante in Spagna. Lo ha reso noto alla Confederazione Taxi di Spagna (CTE), che aveva sollecitato una soluzione al gravissimo problema dei costi con grave minaccia per le piccole imprese di gestione delle auto pubbliche. Tale situazione si riflette su migliaia di operatori autonomi, sulle loro famiglie e sugli utilizzatori di questo servizio, soprattutto nelle città dove il taxi rappresenta il mezzo alternativo più diffuso alla motorizzazione privata ed al turismo. In base ad una relazione del CEOE - la Confindustria spagnola - l'Andalusia è stata la prima comunità per numero di scioperi e l'ottava in tutto il paese per numero di ore lavorative perse nel passato mese di aprile. Nelle altre città la situazione è stata la seguente: Madrid, 604.128 ore perse; Navarra, 504.144 ore perse; Paesi Baschi, 330.304 ore perse; Canarie, 152.472 ore perse; Galizia, 132.776 ore perse; Catalogna, 102.816 ore perse e Castiglia-il Mancia, 77.492 ore perse. L'Andalusia rappresenta il 1,91 percento del totale di ore perse per i 14 scioperi indetti. A livello nazionale le ore lavorative perse per scioperi durante il mese di aprile ammontano a 3,3 milioni. La lista guidata da Gallego parteciperà al Congresso Federale del PSOE di Madrid. La sua candidatura - composta anche da Consolación Pablos, Miguel Nozal e M. Sirina Martín - è risultata appoggiata da 96 delegati, di fronte agli 11 voti che ha ricevuto quella guidata da Cañadas. La candidatura guidata dal segretario generale della Direzione Esecutiva Provinciale del PSOE, Heliodoro Gallego, risultò eletta per rappresentare socialisti di Palencia nel Congresso Federale del PSOE a Madrid. Nella foto il Presidente Zapatero Con Manuel Chavez e José Blanco durante un congresso del partito Il Presidente di CajaSur, Santiago Gómez Sierra, ha assunto la presidenza del Banco Europeo delle Finanze (BEF), proprietà delle cinque Casse di Risparmio dell’Andalusia. Sostituisce il Presidente della Unicaja, Braulio Medel, che fu il primo Presidente di BEF. L’incarico è a rotazione fra tutte le componenti bancarie per la durata di un anno. Il tradizionale biglietto aereo di carta è stato sostituito da un biglietto elettronico. Lo ha deciso l’Associazione Internazionale del Trasporto Aereo (IATA), con le sue 240 compagnie associate. Comporterà un risparmio di oltre 2.000 milioni di euro, infatti il costo del biglietto tradizionale era dell’8,5 euro, mentre il “e-Tickenting” costa solo 0,8 euro. Secondo la AEA (Associazione degli Automobilisti Europei) la tassa di circolazione può essere diversa fino al 300% nelle varie città della Spagna. Le più care sono San Sebastian, Barcellona, Tarragona, Lleida, Palma, Cadice, Castellon, Girona, Huesca e Bilbao. Le meno care sono Melilla, Ceuta, Soria, Zamora, Pamplona, Palencia, Cáceres, Huelva, Las Palmas e Cuenca. Circa 15 mila giovani ricevono aiuti economici di 200 euro al mese per pagare l’affitto della casa. La sovvenzione soddisfa solo il 12% del totale delle domande presentate ed è ancora molto lontana dai 180 mila contratti previsti dalla cosidetta “rendita base di emancipazione”. Secondo il Ministerio de Vivienda si sono presentate 130 mila domande, ma solo 52mila sono state soddisfatte. Madrid e la Catalogna hanno avuto più richieste, rispettivamante 31.707 e 19.375. Possono chiedere la sovvenzione i giovani dai 22 ai 30 anni con reddito annuale fino a 22mila euro. Il Partido Popular chiede che negli 8.000 comuni della Spagna si intitolino strade e piazze col nome delle vittime del terrorismo e che le targhe contengano frasi di riconoscenza della società per la sofferenza e la mancanza di attenzione che hanno sofferto in difesa delle libertà. L’iniziativa partirà nei comuni e le province che hanno avuto le loro vittime. La direzione nazionale del PP ha confermato il desiderio di onorare la memoria degli assassinati dall’ ETA. La senatrice Maria del Carmen Dueñas, di Melilla, ha presentato un decalogo di misure per affrontare la elevata disoccupazione presente in Spagna. La parlamentare popolare ha definito “preoccupanti” i dati sulla disoccupazione, i peggiori degli ultimi 12 anni. Sono 2.353.575 gli spagnoli che non hanno lavoro. Dueñas chiede che il Governo prenda, subito e una volta per tutte, adeguate misure politiche per arginare il fenomeno. I baschi sono i cittadini che pagano meno tasse in Spagna. Lo rivela la Fundacion de la Cajas de Ahorros Confederada (Funcas). Euskadi paga un 35% in meno delle altre regioni, in Navarra le tasse sono del 25% più basse del resto della Spagna. I Paesi Baschi sono quelli che spendono e che incassano di più per abitante, superando del 15% la Comunità di Madrid e del doppio la Galizia, che hanno le entrate più basse della Spagna. I Governi di Ceuta e Mellilla manterranno una posizione comune nel dibattito del finanziamento autonomo. Lo ha assicurato il portavoce del Governo di Melilla, Daniel Conesa, nonostante esistano alcune “evidenti differenze.” Per avanzare la proposta economica di Ceuta e Mellilla, i consiglieri economici delle città avranno un incontro a Malaga, dove esporranno gli studi sul costo dei servizi prestati nelle due città.” Da quando siamo Città Autonoma – spiega Conesa - sono nati servizi il cui costo sta al di sopra del finanziamento stabilito a suo tempo”. Pertanto occorre proporre un finanziamento unificato, che permetta di colmare la differenza. I Consiglieri di Ceuta e Melilla, Francisco Márquez e Guglielmo Frías, illustreranno i servizi nati quando si trasformarono in città autonome e che ora hanno un costo molto superiore. Il Piano Regolatore Urba nistico di Albacete verrà redatto alla fine del 2009 tenendo conto anche dei suggerimenti della gente su come deve essere l’Al bacete del 2025. All’incontro con la po polazione era presente il consigliere di Ordinamen to del Territorio, Julián Sánchez Pingarron, che ha appoggiato l’idea di “pia nificare bene per trasformare la città in maniera ordinata e con molta qua lità di vita - ed ha aggiunto - le decisioni di oggi determineranno in buona misu ra come sarà la città dove vivranno i nostri nipoti.” Sánchez Pingarrón ha po sto l’accento sulla necessi tà di “coerenza tra le varie norme urbanistiche, poichè gli effetti di Albacete si ri flettono sulle popolazioni confinanti, e viceversa”. Uno dei criteri nella reda zione di questo POM - ha commentato il sindaco - è quello di creare una cit tà sostenibile e rispettosa dell’ambiente, che cresce in forma ordinata con la capacità di affrontare tutte le sfide del futuro, senza perdere di vista la qualità di vita dei suoi abitanti.”

[close]

p. 3

3/2008 Pag. 3 Curri Valenzuela: sono molto più di cento, i personaggi! noi siamo molto fortunati di vivere nell’era dell’impero nordamericano. Quale immagine della Spagna ritieni che abbia oggi il mondo? Sotto il profilo politico certamente peggiore di quattro anni fa. Per fortuna mi sembra che le imprese spagnole continuino a guadagnare terreno da ogni parte. Fa piacere vedere Zara nell’angolo più bello della Quinta Strada di New York, e la torcia rossa del Banco Santander in tutte le parti di Londra. Probabilmente questo  dimostra che siamo un grande paese con un cattivo governo. Come definiresti la Spagna? Come un paese che non sa dove va, ma nel frattempo la gente gode moltissimo. Come ti piacerebbe che fosse domani la Spagna? Mi piacerebbe che fosse l’ottava potenza mondiale in ricchezza economica e come comportamento democratico. Ma temo che la realizzazione del secondo punto tarderà molto più di quella del primo. In una democrazia matura, come pretende di essere la Spagna, ti sembra normale che si vada alle urne il giorno dopo un massacro come quello dell’11 marzo, quando il mondo si aspettava una reazione democratica di tutte le forze politiche contro i terroristi? Siamo l’unico paese del mondo in cui una buona parte della popolazione è capace di incolpare il suo Governo di un attentato terrorista. So che si tratta di una cosa impossibile a capirsi fuori della Spagna. Temo che questo dimostri che non siamo una democrazia matura. Dopo aver parlato della giornalista-scrittrice, incontriamo la Curri di ogni giorno: cosa fai quando hai del tempo libero? Il tempo libero mi anoia e quando ne ho fuggo da Madrid. Mi piace passeggiare in riva al mare nel Rincon della Vittoria, o lungo la Valle del Tajuña, dove posseggo una piccolo casale che è il mio rifugio. Mi piace cucinare per gli amici, condividere con loro un giorno all’aria aperta, farci una partita a tressette... e non parlare di politica. Conosci l’Italia? La conosco, però mi piacerebbe conoscerla meglio. La regione che preferisco è la Toscana. Come sai in Spagna risiedono più di centoventimila italiani. Solo nella provincia di Malaga sono oltre diecimila. Essi rappresentano una delle moltissime etnie che vivono e lavorano qui. Come deve essere una buona politica economica per gli investitori stranieri? Per attirare ed aumentare gli investimenti stranieri, un Governo deve creare un clima di fiducia, tanto economica quanto politica. Quello che deve fare per gli stranieri è lo stesso che deve fare per gli spagnoli, ossia restituirgli sotto forma di servizi efficienti i soldi che pagano per le tasse. Che libri ti piace leggere? Leggo molto. Adesso, con questa polemica della Memoria Storica, mi sto rileggendo cose della Guerra Civile. Mi piace molto la narrativa nordamericana attuale e quasi per niente quella spagnola di oggi. Però mi piace quella di epoca anteriore. Il mio scrittore favorito è Pérez Galdós. Quale musica ami di più? Quella di Brahms e qualsiasi cosa cantata da Pavarotti. Che cosa ti fa arrabbiare? Il settarismo e l’intolleranza. Cosa ti emoziona di più? Niente come l’esperienza di aver avuto un figlio. Una tua qualità e un tuo difetto? Il difetto, essere troppo impaziente. La qualità, essere una persona ottimista. Ritorniamo al professionale. Come deve essere il giornalista del 2008? Come quello di sempre. Con molto rispetto per i fatti e molta libertà di esprimere le proprie opinioni. Se esistesse, come dovrebbe essere un politico perfetto? Non esiste il politico perfetto, perchè ogni paese ed ogni momento necessitano di una persona differente. A me, adesso, in Spagna, basterebbe che mi governassero con il buon senso, senza creare altri problemi rispetto a quelli che esistono, e con un livello di competenza accettabile. Questo è il minimo! Quale è la cosa che maggiormente piace agli spagnoli, e quella che piace di meno? Siamo troppo diversi da regione a regione per poter dare una risposta generale. Per quanto riguarda gli andalusi, quello che più gli piace è godersi la vita e quello che gli piace di meno è andare a letto presto. Qual è il futuro per i giovani? Dipende dall’educazione che ricevono. Un giovane con un eccellente curruculum, una buona cultura e la conoscenza di varie lingue, ha un futuro assicurato. Un giovane uscito da una scuola pubblica andalusa di oggi, ha un futuro incerto. È un peccato, ma il sistema educativo spagnolo è quello che offre i peggiori risultati d’Europa. E quello andaluso è il peggiore della Spagna. E quale futuro aspetta la donna? Straordinario, stando a quello che è cambiato negli ultimi trent’anni. Se continua così lasceranno gli uomini molto indietro. Se fossi ministra, quale ministero sceglieresti? Non potrei essere ministra. A parte il fatto che non rientra nei miei desideri, nessuno offrirebbe un posto di ministra a una persona che va in giro dicendo sempre ciò che pensa. Nel prossimo libro saranno 200, o più? Cambierò argomento. E spero di sorprendervi ancora una volta. Paola Pacifici Accanto ad una brillante carriera di giornalista che l’ha portata in tutte le parti del mondo e che viene coronata attualmente dalla conduzione di un famoso programma televisivo su Tele Madrid intitolato “Alto e chiaro”, Curri Valenzuela è salita ultimamente alla ribalta della cronaca per il successo del suo libro “I cento personaggi che affondano la Spagna” Un lavoro che, attraverso l’ironia e il senso dell’umorismo, disseziona i personaggi della politica, della cultura e soprattutto, come lei stessa ammette, della sinistra. L’opera è stata presentata recentemente anche a Marbella, alla presenza del presidente del Partito Popolare dell’Andalusia, Javier Arenas. In questa intervista, la giornalista-scrittrice andalusa rivela alcuni aspetti inediti della sua estroversa personalità. Quando e perchè nasce l’idea di scrivere “I cento personaggi che affondano la Spagna”? Volevo fare un inventario di quello che mi piace della Spagna. E da giornalista che sono mi è sembrato che la maniera migliore per farlo fosse quella di raccontare alla gente quello che non mi piace, attraverso i personaggi più famosi che fanno del tutto per affondare la Spagna. Sei sicura che siano solo cento? No, infatti sono moltissimi di più. Però non perdiamo la speranza: quelli che vogliamo salvare la Spagna siamo molti di più. La Spagna attraversa una fase politica molto difficile. Quali sono secondo te i problemi più importanti e urgenti da risolvere? Il più urgente sarebbe senza dubbio quello di avere un Governo, non importa di che segno, che dedichi le sue energie preparandosi ad affrontare la crisi economica che si avicina, e a gestire bene le risorse di cui disponiamo per migliorare l’Educazione, che è uno dei deficit più importanti che abbiamo; poi a gestire la Sanità, a mettere un freno all’immigrazione illegale e, infine, che si dedichi a governare seriamente invece di creare problemi o discutere sulla identità della Spagna come nazione. In quanto malaghegna, come ti piacerebbe il futuro economico e sociale dell’Andalusia, affinchè possa considerarsi veramente europea? Mi piacerebbe molto se l’Andalusia potesse uscire dalla sua arretratezza. Mi vergogno nel pensare che, indipendentemente dalle sue risorse e dalla sua gente, la mia regione stia al penultimo posto fra le Comunità Autonome come reddito individuale e al primo posto come fallimento scolare. Però temo che questi desideri siano solo un sogno. Quando, parlando di Roca, dici che fu “tanto cattivo come glielo lo lasciarono essere” a che ti riferisci? Ossia, a parte i membri della Giunta Comunale, chi sono gli altri responsabili di quanto è successo a Marbella? Non credi che se la Giunta dell’Andalusia avesse voluto, non si sarebbe verificata la corruzione urbanistica degli ultimi quindici anni? Quale è stata la reazione dei personaggi che hai citato nel libro? Non ne ho idea. Credo che Sabina si sia infastidito. Comunque nessuno di loro era mio amico, nè da parte mia c’è alcuna voglia di esserlo, per cui non mi sto perdendo nulla. Sei abituata a parlare “forte e chiaro”, come il titolo del tuo programma su Tele Madrid. Pensi che ciò sia sufficiente? Sono una giornalista di razza e quindi so dire solo quello che ritengo sia vero e quello che penso di quanto succede intorno a me. È rimasto nella penna qualcosa che non dici nel libro? Sì. Mi piace parlare “forte e chiaro”, però non sono una suicida. Uno non si può mettere sempre contro tutti. Chi è secondo te un intellettuale? Qualcuno che dedica gran parte del suo tempo a pensare il perchè delle cose che facciamo, viviamo, godiamo o soffriamo senza spiegarcene le cause. Quanto e come l’Eta danneggia l’immagine della Spagna? È difficile spiegare fuori dei nostri confini perchè nel momento in cui l’Eta si trovava messa all’angolo dentro e fuori della Spagna, un Governo si sia dedicato ad offrire delle concessioni ai terroristi. D’altronde questo Governo ha smesso di essere considerato affidabile in molti ambienti, buona parte del mondo non si è resa conto di questa miseria. Come corrispondente da molte parti del mondo, quale è il Paese che più ti ha lasciato qualcosa dentro? Gli Stati Uniti. Noi europei non sempre ci rendiamo conto che sono la terra della libertà e delle opportunità. Però è così. Considerato che dobbiamo vivere per forza sotto l’influenza di un impero, cosa inevitabile in qualsiasi momento storico, credo che

[close]

p. 4

Pag. 4 3/2008 LE FORZE DI POLIZIA DELLA SPAGNA La Guardia Civil al servizio della legge e del cittadino regioni e della imposizione della legge, dettata dal senato romano lungo tutto l’impero. La spada è l’arma più nobile, ed in lei sono contenuti tre si gnificati: forza e vigore, per l’acciaio con cui è costruida; giustizia ed equità, perché è affilata sui due lati; simbolo della fede, per la croce che forma la sua impugnatura. Un elemento caratteristico della divisa è il berretto lucido det to “tricorno”, che si usa con l’uniforme di gala e nei servi zi di protocollo. Il colore ca ratteristico dell’uniforme è il verde. Gli alloggiamenti pos sono essere anche abitazioni per le famiglie e si chiamano case “cuarteles”. Lo scopo di questa sistemazione, simile alle analoghe forze italiane e francesi, garantisce sicurez za e soprattutto permette una immediata disponibilità dei militari in caso di necessità che richiedano di intervenire con prontezza. Il motto della Guardia Civil è: “L’Onore è la mia principale divisa”. Gian Giacomo Bei Activa 1844 - actualidad País España Rama Fuerzas y Cuerpos de Seguridad del Estado Tipo Fuerza de seguridad Acuartelamiento Toda la geografía española y puntuales en misión internacional Guardia Civil Comandantes Comandantes de renombre Duque de Ahumada (su fundador) Dato il grave problema di si curezza che esisteva nell’am bito rurale della Spagna, alla fine della Guerra dell’Indi pendenza, quando la Spagna era invasa dalle truppe france si e il brigantaggio imperversava nelle campagne, nel 1844 il governo di Luis González Bravo creò una forza pubblica sullo stile della gendarmeria europea. L’idea del nome si deve ad Isabel II. Il 28 marzo 1844 si dettò il primo decreto che disponeva la creazione di un Corpo delle Guardie Civi li. Sono passati molti decen ni. La Guardia Civil di oggi, chiamata Benemerita come i nostri Carabinieri, è un Istituto Armato militare che fa parte delle Forze e Corpi di Si - curezza del Regno di Spagna. Ha una doppia dipendenza: dal Ministero dell’Interno in quanto a servizi, retribuzioni, destini e mezzi. Dal Ministero Difesa in quanto a missioni di carattere militare e in tempo di guerra. Inoltre risponde alle necessità del Ministero del Tesoro e delle Finanze sotto il profilo fiscale dello Stato. Il suo emblema è composto di un fascio di bacchette legate ad una accetta incrociata con una spada. Il simbolo ha il seguente significato: il fascio sottintende l’unità; l’ascia è il simbolo pagano della forza. Va aggregato al fascio ed il manico rimane stretto dalle cinghie di cuoio che, unendo l’ascia del boia al simbolo del fascio, l’unione, indicano che, se fosse necessario, ci si deve imporre con la forza in difesa del diritto di conquista delle Cultura e historia Lema El honor es mi divisa Colores Verde Batallas/ guerras Tocina (Sevilla), Oviedo, Alcázar de Toledo, Santuario de Nuestra Señora de la Cabeza Aniversarios 12 de octubre Medallas Beneficencia

[close]

p. 5

3/2008 Pag. 5 Granada, tredici secoli di storia dai mussulmani ai re cattolici mosina, mujer, que no hay en la vida nada como la pena de ser ciego en Granada”. Fagli l’elemosina, donna, perché non c’è peggior disgrazia di essere cieco a Granada! Chiara Rialti SCHEDA DI GRANADA Nome originale: Granada Stato: Spagna Comunità autonoma: Andalusia Provincia: Granada Altitudine: 690 m s.l.m. Superficie: 88 km² Popolazione (2003): - Totale 240.661 ab. - Densità 2734,78 ab./km² Il suo primo nome fu Elvira, e con la conquista da parte dei musulmani arabi e berberi nel VII secolo d.C. il suo nome divenne appunto quello di Gharnāta. Dopo la riconquista del 1492 il nome fu cambiato in Granada, la parola in spagnolo che più somigliava al nome in arabo, e che significa melograno. Questo frutto è tuttora il simbolo della città. È famosa per l’Alhambra, la Catedral e la Capilla Real, simboli del potere delle due civiltà degli ultimi tredici secoli. Conquistata nel 711 dai musulmani, dopo la reconquista cristiana di Siviglia nel 1248, divenne la capitale di uno stato retto dalla dinastia Nasride di Mohammed ibn Yusuf ibn Nasr, che si estendeva sino alla costa tra Gibilterra ed Almeria. Il 2 gennaio 1492 i Re Cattolici Ferdinando II d’Aragona ed Isabella I Castiglia cacciarono gli arabi. La Catedral, iniziata in forme gotiche nel 1523, fu proseguita in forme rinascimentali da Diego de Siolé, e completata nel 1703. Nell’interno le statue di Ferdinando ed Isabella con quelle di Adamo ed Eva. Adiacente si trova la Capilla Real, con le spoglie dei Re Cattolici.  Di fronte, la Madranza, l’antica sede dell’università islamica oggi utilizzata dall’università di Granada. Poi l’Alcaceria, ossia la borsa araba della seta. A oriente il Monastero di San Jeronimo, dove è sepolto Gonzalo Fernandez de Cordoba, autore della presa della città. Il più importante monumento islamico d’Europa è l’Alhambra, dichiarata dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità, che custodisce autentici gioielli architettonici. Alhambra in arabo significa la Fortezza rossa. Il nome veniva dal colore rosato delle mura che la circondavano. L’Alhambra era autonoma con scuole, moschee, botteghe e altro. Non v’è altro vincitore se non Dio, è il motto che compare sul suo stemma. Il suo stile granadino rappresenta il punto supremo raggiunto dall’arte andalusa. Con la conquista di Granada dei Re Cattolici, l’Alhambra diventò palazzo reale evitando la distruzione per vendetta da parte della Chiesa e della nobiltà. Per descrivere la bellezza di questa città si dice “Dale li- CAP: 18001-18015 Prefisso tel: (+34)958 Il Sindaco José Torres Hurtado Targa: GR Fabbricazione artigianale di pasta Basi di pizza per uso professionale Sapori & Qualità d’Italia, S.L. Pd. Torrellano Alto C/Río Júcar 29 03320 Torrellano Elche - Alicante - España Tel. 96 663 30 85 Fax 96 663 51 38

[close]

p. 6

Pag. 6 3/2008 . Andalucia Mondial del Golf: Volvo Master, Riders Cup, Coppa del Mondo. . Communication Golf organizza Tornei PRO AM e AMATEUR . Gli italiani amano la competizione, lo sport e la Spagna: la Costa del Sol è il luogo ideale . Communication Golf nella Costa del Sol si giuoca nei migliori campi da golf, si vive negli hotel più esclusivi e il sole più brillante fa vivere una vacanza indimenticabile . Sport, amicizia e....possibili investimenti! . Il golf è piacere, amicizia e comunicazione! Communication Golf and Travel s.l. Malaga - B92935568 Tel. +34 675451111 www.communicationgolf.com

[close]

p. 7

3/2008 Pag. 7 Il complimento più bello: “viva la madre que te parió” fortuna, sennò la vita sarebbe noiosa. Quale è il complimento più bello che hai ricevuto? È una stupenda espressione spagnola che sentii al termine di uno spettacolo di mio figlio Miguel, quando gli hanno gridato: “Viva la madre que te parió”, ossia viva la madre che ti ha partorito. La più grande soddisfazione della tua vita? Ce ne sono due: aver creato tre figli stupendi e aver realizzato il Museo degli Angeli. Esistono gli angeli? Ne sono più che sicura. Ma non con le ali e le piume come i polli. Sei stata più attrice, sposa, madre o amante? Più di tutto amica. Gli amici sono la mia seconda famiglia, mi dedico molto a loro e loro a me. Ne ho molti, a Roma, a Torino, in Spagna, dappertutto. È vero che ha chiesto la tua mano un importante produttore spagnolo? Ti dico che la libertà è un grande dono, anche se una donna spera sempre di trovare il principe azzurro, che magari può arrivare a ottant’anni. È per questo che hai tinto i capelli di azzurro? No, mi piace questo colore, si intona con il segno dell’Acquario Ti identifichi col tuo segno zodiacale? Si, perchè l’Acquario è segno d’aria e non lo cattura nessuno, sfugge, sguscia, scappa, è sempre di passaggio, non gli piace fermarsi in un posto. Perchè allora ti sei fermata in Spagna? In Spagna ci risiedo, non mi ci sono fermata, perchè sono sempre in giro. Comunque la Spagna è una parte importante della mia vita. L’ho vista nascere dal niente e adesso tutti gli italiani vogliono venirci a vivere. Inoltre nei miei figli scorre sangue spagnolo e siamo imparentati con molti toreri, fra i quali il famoso capostipite Antonio Ordoñez, grande amico di Hemingway. Ti piacciono le corride? Le seguivo solo quando era vivo “il torero” ed avevamo perfino una “ganaderia”. Non mi sono mai piaciute, ma le rispetto perchè fanno parte della tradizione spagnola. Che cosa ti rende felice? La mia libertà, che ho conquistato e non mollo più. Quale è stato il regista di cui conservi il miglior ricordo? Di tutti ho dei bei ricordi, mi aiutavano, mi insegnavano come recitare, erano gente straordinaria, ognuno di loro mi ha dato qualcosa di buono. Anche se Antonioni mi diede uno schiaffo perchè non ricordavo la parte. Ed aveva ragione. Che rapporti avevi con le altre “dive”? La Lollobrigida non l’ho quasi mai vista. La Loren solo qualche volta, ed è anche venuta a trovarmi in Spagna. Per me è l’ultima vera diva che abbia l’Italia. Io invece non lo sono. Allora perchè il tuo libro è intitolato “Diva divina”? Perchè così mi chiamano gli amici; è un titolo ironico, in realtà non mi considero nè diva nè divina. Ultimamente sei tornata al cinema con il regista Roberto Faenza, per il film “I Vicerè”. È stata una bellissima esperienza, ma mi sono resa conto che non ho più l’età per certe cose. Il cinema è impegnativo ed a volte estenuante. Devi alzarti in ore impossibili per raggiungere il set, poi le sedute al trucco, il ripetere le scene. Molti pensano che la vita degli attori sia divertente, senza sapere quanta fatica richieda il loro lavoro. È un commiato definitivo? Chi lo può dire? Per ora mi fermo per dedicarmi ai miei angeli. Giulio Rosi Foto Claudio Iannone per gentile concessione Jean Vigo Italia Lucia Bosè, sul set de “I Vicerè” di Roberto Faenza (dal libro di Federico De Roberto) A Turegano, vicino a Segovia, Lucia Bosè ha trasformato una fabbrica di farina nel Museo degli Angeli. Nel 1947, appena sedicenne, diventa la prima Miss Italia e le si aprono porte del cinema. Sposa il torero Luis Miguel Dominguin e nascono tre figli, Miguel, Lucia e Paola. Dopo il divorzio ritorna al cinema e lavora con i registi più famosi in oltre quaranta film. È ironica, garbatamente eccentrica, istintivamente elegante, con i suoi famosi capelli azzurri. Che mi dici di tutte le storie d’amore che giravano su di te, quando diventasti Miss Italia? Erano inventate. Si trattava di piccoli flirt che finivano sul nascere, ma i giornalisti ci ricamavano sopra. Poi i paparazzi creavano situazioni ambigue per vendere le foto. Da quel concorso sono nate Silvana Pampanini, Sofia Loren, Silvana Mangano, Stefania Sandrelli, Anna Falchi e Martina Colombari. L’uomo più importante per te? Dipende da cosa intendi per importante. Se dicessi come amante? In questo caso non posso fare nomi. E come amico? Indubbiamente Pablo Picasso. Il pittore era innamorato di te? Ma figurati! Voi giornalisti avete una immaginazione spaventosa. Eravamo amici; era molto amico del mio “torero”. Spesso andavamo a casa sua a Malaga, ma c’era anche Jaqueline. Picasso è stato padrino della mia figlia minore, per questo si chiama Paola. Non ti ha dedicato nemmeno un quadro? Nemmeno uno! Ci regalava dei bei ricordi estemporanei, fatti sul momento, per lo più erano disegni, piccoli ritratti che faceva ai bambini, litografie e ceramiche da lui decorate. Con questi oggetti sono state e continuano ad essere organizzate molte mostre in giro per il mondo. Il tuo difetto? Magari ne avessi solo uno! Ne ho parecchi. Per Lucia Bosè, nel film “La signora senza camelie” di Michelangelo Antonioni Silhouette Lift: una grande novità in Chirurgia Plastica ed Estetica. Il “Silhouette Lift” è una tecnica chirurgica mini-invasiva per il ringiovanimento cervico-facciale. Questa tecnica si realizza mediante l’utilizzo di speciali fili chiamati Suture Silhouette, caratterizzate da particolari coni riassorbibili in acido poli-lattico, disegnate e realizzate da un bio ingegnere californiano e introdotte nel mondo della Chirurgia Plastica. La presenza di coni favorisce una forte e stabile trazione dei tessuti permettendo di conseguire un aspetto più giovane e rilassato, sollevando i tessuti del terzo medio del viso. Questa tecnica non può sostituire il lifting classico, ma rappresenta un procedimento chirurgico nuovo e minimamente invasivo in cui non residuano cicatrici visibili, indicato per pazienti con moderato rilassamento cutaneo. L’operazione si effettua in anestesia locale o con blanda sedazione e dura 45 minuti circa. Recentemente l’utilizzo di tali suture è stato esteso al lifting del sopracciglio, del collo e del gluteo. In particolare l’utilizzo delle Suture Silhouette per la gluteo-plastica rappresenta una valida alternativa ad altre tecniche come l’impianto di grasso o l’utilizzo di protesi. Il recupero post-operatorio è molto rapido, il dolore spesso assente e solitamente le complicanze rare. Non è solo il mondo dell’estetica che beneficia di questa innovativa sutura, ma anche il vasto campo della Chirurgia Ricostruttiva: sta riscuotendo un notevole interesse l’uso delle Suture Silhouette per la simmetrizzazione del viso nelle paralisi del nervo facciale. L’Università di Udine nel reparto di Chirurgia Plastica è stata la prima in Europa ad utilizzare questo sistema per le paralisi del viso, seguita poi da Padova, Siena e molti altri centri. All’estero ora anche il più grande ospedale di Parigi, Petie-Salpetriere, ha inserito questa metodica nelle procedure standard per il recupero di queste patologie. La Spagna e l’Italia sono stati i primi paesi dopo gli USA ad utilizzare e divulgare l’uso delle Suture Silhouette, in quanto il dr. Franco Perego di Monza ed il sottoscritto, dr. Roberto Pizzamiglio in Marbella, per anni abbiamo collaborato con il dr. Nicanor Isse di Newport Beach, California, che è il chirurgo che ha ottimizzato l’uso di queste suture in chirurgia estetica. Il ridotto traumatismo, la rapida guarigione dei pazienti e gli ottimi risultati ottenibili, fanno del Silhouette Lift il protagonista nelle innovazioni in Chirurgia Plastica ed Estetica. Dr. Roberto Pizzamiglio Molding Clinic – Marbella roberto@pizzamiglio.org

[close]

p. 8

Pag. 8 3/2008 Notizie dalla Costa del Sol Esposizione di Fotografia “Fotografi della Natura 2008”. Fino al 20 giugno nella sede dell’Ateneo di Malaga. “Wildlife Photogra pher of the Year”, dal 1964, è il più presti gioso concorso di fotografia della natura del mondo, organizzato da: Museo di Storia Natu rale di Londra, British Museum, e BBC Wil dlife. Quest’ anno sono presenti più di 32.000 fotografie provenienti da 72 paesi. Le migliori parteciperanno ad una esposizione nelle prin cipali città del Regno Unito e in Spagna, Por togallo, Messico, Brasile, Italia, Stati Uniti, Giappone, Svizzera, Germania, Australia, Francia, India e Paese Bassi.La mostra com prende 102 immagini accompagnate da una proiezione audiovisiva. Il Municipio di Estepona, attraverso la delega zione municipale di Sicurezza Cittadina, informa na o che la Scuola di Sicurezza Municipale della loca tep lità (E.S.M.E), rappresentata dal direttore Fran Es cisco Javier Barrientos González, ha assistito al “II Incontro di formazione degli insegnanti in materia di Sicurezza ed Emergenze” , presso l’Università Internazionale dell’Andalusia, con sede in La Rábida (Huelva). L’incontro era per i docenti della Scuola di Sicurezza Pubblica dell’Andalusia e delle Scuole di Polizia conven zionate con l’E.S.P.A. Barrientos ha ringraziato per l’invito il direttore della Scuola di Sicurezza Pub blica dell’Andalusia, Antonio Feria Moreno, con cui ha scambiato impressioni sulle differenti materie formative ed opinioni professionali. Francisco Javier Barrientos ha presentato al Direttore Generale di Politica Interna, José Antonio Saavedra Moreno le nuove strutture ed il programma didattico 2008. M al a ga r To m re in ol os M a e rb lla Il sindaco di Torremolinos, Pedro Fernández Montes, e l’Assessore al Turismo della Giunta dell’Andalusia, Luciano Alonso, hanno inaugurato al Palazzo dei Congressi la nuova compagnia “Andalus Líneas aerea” che collega Malaga al Portogallo, al nord dell’Africa ed il prossimo anno ai Caraibi. Fra le autorità, la delegata del Governo andaluso a Malaga, María Gámez, il presidente della Provincia e del Patronato Provinciale del Turismo del Costa del Sol, Salvador Pendon e il direttore generale di “Andalus Líneas aerea”, Fernando Guerriero Ros, che ha sottolineato l’importanza degli appoggi del settore privato e di entità finanziarie andaluse che hanno contribuito all’avviamento della compagnia. Il sindaco di Torremolinos, Pedro Fernández Montes, ha sottolineato l’importanza di questa iniziativa che porterà benefici alla città che è leader del turismo in Andalusia. USP Hospital di Marbella ha presentato il nuovo centro ambulatoriale nel nuovo edifi cio accanto all’ospedale investendo oltre 1,5 milioni di euro. Erano presenti il Presidente di USP, Gabriel Masfurroll, la Vice Sindaco di Marbella, Maria Francisca Caracuel, la Assessora al Commercio di Marbella, Alicia Jimenez, l’Assessore al Turismo, José Luis Hernández, l’Assessore alla Sanità, Antonio Maiz, la Direttrice Generale di USP Marbel la, Mercedes Mengibar e la Direttrice del CIT di Marbella, Begoña Castillo. La nuova strut tura ha una superficie di 1200 metri quadrati, con le ultime tecnologie sanitarie per tutte le specializzazioni mediche e chirurgiche. L’ospedale, qualificato con certificazione AENOR è un importante riferimento sanita rio della Costa del Sol, con oltre 130 specia listi e 240 professionisti. Il Presidente ci ha dichiarato in esclusiva che nel 2009 la USP sarà presente anche in Italia. È un progetto al quale tiene molto. Il Parco Archeologico del Mediterraneo, a Rincón de la Victoria, Malaga, è un’area unica in tutto il litorale mediterraneo e occupa circa 90.000 metri quadrati di superficie. La divulgazione scientifica costituisce l’obiettivo di quest’area, nella quale sono stati riprodotti l’ambiente geomorfologico originario e la vegetazione mediterranea autoctona. Questo parco è una sintesi di come conservare il patrimonio preistorico in congiunzione con l’uso socioculturale dello spazio nonché un gran polmone verde per Rincón de la Victoria. I visitatori possono godere di una riproduzione scala 1:1 della parete della “Cueva de La Victoria”, nella quale sono state trovate pitture rupestri, e di vari pannelli informativi sulle altre grotte e sulla flora del parco. Tutta Jerez de la frontera l’area è provvista di un sistema di videovigilanza Nei giorni scorsi, al teatro Villa Marta di Jerez permanente per proteggere la riproduzione ed il rede la Frontera, la famosa Orchestra Barocca sto dell’arredo urbano. Data di inizio: 01/01/2008 di Siviglia, diretta da Segiswald Kujjken , data fine: 31/12/2008 dopo una lunga tourneè per il mondo, ha tenu to un concerto a beneficio dell’Associazione AFANAS, che aiuta le persone con handicap ga psichici, residenti nella provincia di Cadice. la a L’Orchestra Barocca di Siviglia ha interpretato, M per questa particolare occasione, un vasto e im portante programma centrato su opere dei fran cesi Jean-Philippe Rameau e Jean-Fery Rebel, e l’austriaco Haydn, tre celebri musicisti che appartengono a generazioni e periodi stilistici distinti. Per eseguire questo significativo con certo, l’orchestra ha riunito i tre stili armoni zandoli in una unica soluzione melodica, anche per partecipare all’associazione concertistica parigina denominata “I concerti spirituali” che richiede particolari soluzioni artistiche.

[close]

p. 9

3/2008 Pag. 9 Notizie dalle varie città della Spagna i Ib za Be d ni or m Il Consiglio Insulare di Eivissa, attraverso il Museo di Etnografia di Eivissa in collaborazione con la Fundació Illes Balears, incentiva le ricerche, la tutela e la divulgazione del patrimonio etnologico, con mostre ed esposizioni artigianali dal vivo. Il Museo di Etnografia di Eivissa, ubi cato a Can Ros des Puig de Missa a Santa Eulària des Riu, offre una carrellata sulla cultura, sull’economia e sui costumi popolari delle Illes Pitiüses, attraverso l’abbigliamento, i gioielli ed i vari attrezzi per lavorare la terra nonché per produrre vino e olio. Lungo il percorso si incontra la “cova del vi”, legata alla produzione del vino; la cucina, ove la donna svolgeva parte del suo lavoro; il trull o frantoio per la produzione dell’olio; la camera da letto e il “porxet del dalt” da dove si può contemplare una splendida veduta del Comune e del litorale. D’estate, alcuni arti giani realizzano in pubblico strumenti musicali e confezionano costumi tradizionali. Ba j da oz Il Municipio di Santa Cruz de Tenerife ha avviato un programma di ammodernamento di 22 quartieri investendo oltre 90 milioni di euro per rinnovare la città e per la successiva manutenzione delle strutture realizzate. Dopo i quartieri di La Salud Alto, César Casariego e Los Gladiolos, seguiranno quelli di Las Retamas, Juan XXIII, Salamanca, Delicias, Miramar, El Perù – Cruz del Señor, Santa María del Mar – Los Alisios e la strada che unisce avenida Manuel Hermoso con Weyler. I piani si elaborano in base alle reali necessità e attraverso il dialogo con le associazioni degli abitanti, affinchè la popolazione sia ascoltata e considerata quando i tecnici redigono i progetti. I piani prevedono l’eliminazione dei luoghi con impatto ambientale negativo, l’incremento delle superfici verdi, la modernizzazione delle attrezzature esistenti, la soppressione di barriere fisiche, i centri sociali di quartiere, la creazione di zone di svago e giochi, nonchè il potenziamento delle aree sportive. Dal 10 giugno è cominciata la campagna di “Paesi Bianchi del Sud dell’Estremadura” . Per la promozione Turistica delle regioni del la Sierra Sudoccidentale, Tentudía e Campiña Sur, è stato organizzato un Forum di infor mazione turistica sulla Rotta dei Paesi Bian chi della Sierra di Cadice. Il Piano è gestito dall’Area di Sviluppo della Provincia di Ba dajoz, in collaborazione con: Ministero di In dustria, Turismo e Commercio; Fondo Feder, Giunta dell’Estremadura e Confederazione Imprenditoriale del Turismo dell’Estremadu ra. Lo scopo è di scambiare impressioni fra responsabili municipali ed esperti del setto re turistico che lavorano nella conservazione dei centri urbani dei paesi del Sierra di Ca dice e stabilire le norme per diventare “pae se bianco”. Interverranno María José Lara e Fernando Álvarez, sindaco ed architetto del municipio turistico di Grazalema; Alfonso Moscoso e Fernando Pérez, presidente e vi cepresidente dell’Associazione di Municipi della Sierra di Cadice; Eugenia Padilla, diret tore delle programma “Iniziative di Turismo Sostenibile della Sierra di Cadice”; e Jesús Bueno, architetto e direttore dell’Area di As sistenza Municipale e Relazioni Istituzionali della Provincia di Cadice. Gli Assessori all’Educazione Antonio Pérez e allo Sport, Josefa Pérez, hanno inaugurato la 24ª Olimpiade Scolare di Benidorm , a conclusione dell’anno scolastico, durante il quale le scuole hanno svolto le varie discipline sportive. Su richiesta del Consiglio Scolare Municipale, l’Olimpiade si realizza in due fasi, concludendosi nei giorni 20 e 21 di giugno, nel complesso sportivo municipale di Foietes, dove confluiscono tutte le scuole elementari e medie di Benidorm per un totale di 3.000 alunni. L’Assessora Pérez, ha illustrato i dettagli ed il programma di questo importante appuntamento sportivo per i giovani, che ogni anno li vede impegnati per 4 giorni nelle varie discipline, con lo spirito agonistico tipico ed essenziale nelle olimpiadi. Questa iniziativa è senza dubbio formativa per il carattere dei giovani e fondamentale per la loro crescita a livello sociale. Premio Città di Salamanca Novella 2008. Possono concorrere i lavori inediti, in spagnolo, di almeno duecento pagine, mai premiati o partecipanti in altri concorsi. Il premio è di 30 mila euro. La Edizioni Algaida pubblicherà e distribuirà l’opera premiata. Ogni autore potrà presentare quanti originali desideri, in esemplari separati, in perfette condizioni di leggibilità e senza la firma dell’autore, sostituita da una sigla o pseudonimo scritto nella testata. Gli originali devono pervenire chiusi in un plico, che conterrà anche una busta contrassegnata con la sola sigla, all’interno della quale si indicherà nome e cognome, nazionalità, domicilio e telefono dell’autore, con una breve nota biografica e la fotocopia del Documento Nazionale di Identità o del passaporto. I lavori si presentano alla Fondazione Salamanca Città di Cultura, indicando sul plico il titolo dell’opera e Premio “Città di Salamanca” di Novella 2008, così come per posta certificata o attraverso le agenzie di trasporto. www.salamancaciudaddecultura.org Te r ne ife l Sa am an ca

[close]

p. 10

Pag. 10 3/2008

[close]

p. 11

3/2008 Pag. 11 L’Arma dei Carabinieri celebra 194 anni di storia e tradizione È una forza di polizia a competenza generale e ad ordinamento militare. Essa ha rango di forza armata ed è quindi annoverata direttamente tra le altre forze armate italiane. Per la doppia natura di forza armata e forza di polizia partecipa alla difesa della Patria, alle operazioni militari in Italia e all’estero - esercitando le funzioni di polizia militare, per la sicurezza delle rappresentanze diplomatiche italiane all’estero - e di polizia con funzioni di polizia giudiziaria e di pubblica sicurezza. Il corpo fu creato da Vittorio Emanuele I di Savoia, re di Sardegna, per dare al Piemonte una polizia simile alla Gendarmerie. I compiti di polizia erano svolti dai Dragoni di Sardegna, creati nel 1726 e formati da volontari. Dopo l’occupazione di Torino da parte dei francesi, alla fine del XVIII secolo, quando ritornò la famiglia Savoia, con la legge reale del 13 luglio 1814 fu istituito il corpo dei Reali Carabinieri, con funzioni di polizia, come eredità dei Reali Cavalleggeri che, discendendo dai Cacciatori Reali, poi Moschettieri di Sardegna, svolgevano la lotta al brigantaggio. Da questi derivano anche i Granatieri, detti “di Sardegna”. Era un corpo di fanteria leggera, e dunque più elitario rispetto ad un corpo di fanteria di linea; il primo personale arruolato era il migliore dei reparti piemontesi e restò un corpo d’élite: tutti i Carabinieri dovevano saper leggere e scrivere, qualità abbastanza rare a quei tempi. L’arma era ovviamente la carabina. Nel tempo i Carabinieri divennero la prima Arma militare, o “l’Arma” per antonomasia. I Carabinieri sono orgogliosi della memoria del vice brigadiere Salvo D’Acquisto, che morì a Palidoro, nella seconda guerra mondiale, ucciso dai tedeschi, per rappresaglia, dopo essersi autoaccusato per salvare 22 condannati a morte. La storia dei Carabinieri è coronata da molti altri comportamenti altruistici, riscuotendo grande stima ed affetto della gente. L’Arma è La Benemerita. Maria Annunzia Selvelli l Da l’ l a t I ia Arma dei Carabinieri Attiva 13 luglio 1814 Nazione Italia Tipo Forza armata terrestre Soprannome La Benemerita Patrono Virgo Fidelis Comandanti Generale di Corpo d’Armata Gianfrancesco Siazzu Motto Nei secoli fedele Colori Rosso e blu/nero Marcia La Fedelissima Cultura e Storia

[close]

p. 12

Pag. 12 3/2008

[close]

p. 13

3/2008 Pag. 13 Gli altri sport Fuengirola inaugura il nuovo stadio “Elola” La sindaca di Fuengirola Esperanza Oña, con la sua vice Ana Mula, gli assessori Rodrigo Romero e Pedro Cuevas, ha inaugurato il nuovo complesso sportivo Elola: 46.000 metri quadrati, un campo di calcio, una pista di atletica, due piste polisportive coperte, quattro piste di squash, una piscina olimpica coperta, oltre ad una biblioteca, una casa del pensionato, una sala di esposizioni multiuso, un parcheggio sotterraneo ed una zona commerciale. Tutto con un investimento municipale di più di 20 milioni di euro. La torcia “olimpica” è stata trasportata da noti sportivi attraverso le strade della città fino al nuovo stadio. Una volta lì, la sindaca di Fuengirola ha acceso la fiamma, annunciando che la piscina olimpica porta il nome di David Meca, l’unico nuotatore spagnolo che ha ottenuto quattro medaglie in un campionato del mondo. David Meca, presente come ospite d’onore, ha ringraziato per l’omaggio di aver dato il suo nome alla piscina olimpica ed ha invitato la popolazione di Fuengirola, soprattutto i giovani, a utilizzare spesso gli impianti sportivi dell’Elola, che ha definito spettacolari. SIVIGLIA - Al Club Nautico Siviglia dal 13 al 21 giugno, Open Memorial Ricardo Villena di tennis, alla sua 17ª edizione, in collaborazione con la Federazione Andalusa di Tennis, l’Assessorato al Turismo, Commercio e Sport, e il Municipio di Siviglia. TENERIFE – A Santa Cruz de Tenerife si terrà, fino al 15 giugno, la Superfinal della World Le ague Femminile. Lo ha annunciato il Vice sin daco, Ángel Llanos, con l’ Assessore allo sport, Jaime Hernández, il Presidente della Federa zione Canaria, Gregorio Socorro e il seleziona tore Vicenç Tarrés. ÁVILA - Dodici squadre sono iscritte alla terza edizione del Campio nato di Calcio per l’Integrazione che si svolge nei fine settimana dal 14 giugno al 6 settembre. Organizzato dalla Associazione Multiculturale per l’Integración (AMI) con il patrocinio del Comune di Avila, della società Deportes Tiritoru e della Casa Social Cattolica. NOTIZIE DALLA INTERNATIONAL POLICE ASSOCIATION Symposium di Criminologia a Stoccolma 16-18 Giugno 2008 Prevenzione del Crimen; Riforma del Sistema Prigione; Polizia Innovatrice. Il simposio è aperto a investigatori; responsabili della politica e medici nella prevenzione del crimine. www.criminologysymposium.com Torneo Internazionale di Calcio per Forze di Polizia, a Zelena Laguna-Porec, Croazia, 25 al 28 Settembre 2008. Sezioni dell’Italia e Croazia IPA Italia ha predisposto alloggiamenti a Chiusaforte (Udine) Sig. Sandro MARKTL, IPA member, Mobile: +39 334 6755295 Informations: e-mail: pianidiqua@gmail.com II Raduno motociclistico Alava 11, 12 e 13 luglio 2008. Telefoni di contatto: Dacio 653733872 e Fran 629317708. Vitoria-Gasteiz Tel. (629) 317 708 - franipa@telefonica.net Corso internazionale per sommozzatori di mare aperto. Dal 30 giugno 2008 al 6 luglio 2008 e dal 7 luglio 2008 al 13luglio 2008 in Madrid e Mazarrón (Murcia). L’istruttore è il Sig.. Carlos Rojo - 670 79 32 60 - Capo Protezione Civile di mare aperto di Murcia. Titoli di studio di A.C.U.C. - American and Canadian Underwater - Al termine rilascio certificato e tessera di sommozzatore di mare aperto. ipamadrid@ipamadrid.org - www.ipaespana.org a cura di Sebastián Suarez CACERES – 2.000 donne parteciperanno al programma “Sport e Donna” per incentivare la pratica sportiva femminile con pattini, bicicletta, tennis, calcio e altre attività ricreative in grado di stimolare abitudini salutari, cura personale, valori sociali e creatività. PARCO DELL’EBRO - Il 12 luglio nel parco dell’Ebro si è svolta la 5ª edizione di triathlon off-road XTERRA. Una competizione che vede gli italiani favoriti e vincitori nel 2006 con Mauro Ciarrocchi, mentre nella scorsa edizione 2007, su distanza half-ironman, Stefano Turati “sfiorava” il podio. Nella scorsa edizione, lo “squadrone italiano” é stato quello con più atleti pertanto l’organizzazione ha deciso di premiare i triatleti ITA LIANI, offrendo uno sconto sulla iscrizione.

[close]

p. 14

Pag. 14 3/2008 Bar Gelateria il Colosseo Estepona Av. España 168 C/ Real s.n. Estepona Tel. 952797427

[close]

p. 15

3/2008 Pag. 15 Le offerte di lavoro sono in spagnolo sia per gli italiani che per gli spagnoli Esta pagina es a la vez para los italianos y espanoles MICHAEL PAGE Provincia Zaragoza. Empresa internacional del área textil en pleno proceso de expansión. Director de tienda. Gestión de la cuenta de explotación de su tienda para: alcanzar los objetivos de ventas y de satisfacción del cliente;dirigir su tienda en todas las vertientes operacionales (espacio de ventas y almacén);garantizar la animación y gestión del equipo;realizar la selección, formación, motivación y del equipo;implementar todas las acciones referentes a la política comercial; contro lar los stocks y implementar las accionas necesarias a las ventas¸alcanzar los resul tados esperados y cumplir con los criterios de renta bilidad definidos.El perfil pretendido:formación aca démica superior,edad com prendida entre los 28 y 35 años;aportar experiencia pre via comercial y de gestión operacional en funciones similares;capacidad de inicia tiva y liderazgo, teniendo sen tido de la responsabilidad y una actitud positiva;buen co municador, empático, con ca pacidad de argumentación y de animar equipos;persona ale gre, entusiasta, extrovertida y con buena presencia;orientada al cliente.Lugar de trabajo. Se ofrece: 25000 - 28000 Euros www.infoempleo.com IMPORTANTE EMPRESA CONSTRUCTORA Asturias. En ámbito nacional e internacional requiere in corporar recién titulados en Ingeniería de Caminos, Ca nales y Puertos para desarrollar carrera profesional en la Delegación de Asturias.Se ofrece formación continua. Interesante plan de desarrol lo de carrera profesional. 3 puestos. Requisitos y titulos: Ingenieros de Caminos, Cana les y Puertos recién Titulados. Lugar de trabajo Provincia: Asturias. www.infoempleo.com GRUPO NORTE ETT Provincia Madrid. Importan te empresad e comunicacion y marketing relacional pre cisa incorporar pteleopera dores/as , para realizar emi sion de llamadas , y rece pcion a prestigiosos clientes .Teleoperador turno parcial, funciones del puesto: emi sion y recepcion de llama das a importantes clientes, encuestas de satisfaccion , ofrecimiento de servicio. uestos vacantes: 6 puestos. Requisitos:experiencia en call center;excelencia telefonica;manejo fluido con el ordenador;navegacion por internet.Localidad: Las Rozas Centro de Trabajo: Las Ma tas. Se ofrece:Contratos por compañas. Salario por hora. Contrato: De duración de terminada. Jornada laboral: Parcial. Horario: de Lunes a Viernes. www.infoempleo.com FORSEL GRUPO-NORTE Contrata personas dinámi cas y con ganas de trabajar cara al público para realizar tareas en el Aeropuerto. Los requisitos necesarios son buena presencia y don de gentes, carnet de conducir y vehiculo propio para despla zarse hasta el aeropuerto y conocimientos de ingles. Horario:3x2 ó 4x2.Turnos fijo de mañana o tarde.Sala rio:15362 euros brutos mes en 16 pagas + comisiones por ventas. puestos vacantes:1 pue stos.Requisitos: personas dinamicas con gusto por el trato al publico; car net de conducir y vehiculo propio;conocimientos de in gles.Lugar de trabajo Madrid.Centro de Tra bajo: Barajas. Se ofrece: Horario:3x2 ó 4x2, turnos fijos de mañana y tarde. Sa lario:15.362 euros br/mes en 16 pagas + comisiones por ventas. Buen ambiente de trabajo. Oportunidad de practicar el ingles. Grandes posibilidades de evolución profesional. www.infoempleo.com MEDIOS EXTERNOS EMPRESA DE TRABAJO TEMPORAL S.L Jerez de la frontera.. Empre sa de trabajo temporal, con gran implantación en la pro vincia de Cádiz. Camarera para cafeteria. Se encargará de la atención del público en barra y mesas. Puestos vacantes:1 puestos. Requi sitos: formación media y ex periencia en el sector. Lugar de trabajo: Cádiz. Locali dad: Jerez de la Frontera. Se ofrece: salario fijo y alta en Seguro Social.Tipo Contra to: duración determinada. www.infoempleo.com LA RIOJA COM SERVICIOS EN LA RED Logroño. Editor de Ocio. Gestión de los contenidos de Ocio en larioja.com. Puestos vacantes: 1 puestos. Requi sitos: periodista con conoci mientos de edición en Inter net. Se valorará experiencia en diseño web - dreamwe ver, photoshop, flash...- Y en manejo de archivos grá ficos, de audio y vídeo.Lu gar de trabajo:provincia: La Rioja. Localidad: Logroño. Centro de Trabajo: Logroño. Se ofrece incorporación in mediata en el equipo gestor del portal líder de comu nicación en La Rioja. For mación y oportunidades de mejora profesional. www.infoempleo.com IMPORTANTE COMPAÑÍA ASEGURADORA Oficina de León. Importan te Compañía Aseguradora, dentro de su Plan de expan sión para el ejercicio 2008, selecciona Comerciales.In corporándose en el depar tamento comercial realizará funciones de:Asesoramiento y venta de toda la cartera de productos de la Compañía, especialmente toda la gama de productos de Vida ahor ro e inversión; Búsqueda y captación de clientes; Se guimiento de la cartera de clientes; Creación de nuevas líneas de negocio; Gestión de las Campañas Comercia les que ponga en marcha la Compañía; Análisis de mer cado para la distribución de los productos de la empre sa. Puestos vacantes: 2 puestos. Requisitos:ambición pro fesional y personal; interés por integrarse en una de las principales compañías aseguradoras de ámbito nacional;actitud comercial y aptitud para querer desar rollarse en el mundo de los negocios;carácter empren dedor con clara vocación comercial;dotes de organi zación, dirección y trabajo en equipo; se valorará for mación media-superior; per miso de Conducir y vehícu lo propio.Lugar de trabajo: provincia: León - Oficina de León. Se ofrece: permanente apoyo en Formación; apoyo en tu desarrollo de Negocio y explotación de Cartera de Clientes;optimas condi ciones económicas desde la incorporación;ingresos desde el primer mes; con trato mercantil;apoyo en la captación de clientes, téc nicas de venta, acciones de Marketing; disponibilidad de horario y dedicación en función de las necesidades del candidato. www.infoempleo.com CORITEL, S.A. Bilbao. Coritel es la com pañía del grupo Accentu re especializada en ofrecer servicios de Desarrollo y Mantenimiento de Aplica ciones que, desde su funda ción en 1984, ha conseguido consolidarse como líder en el desarrollo de Soluciones Tecnológicas. Buscamos jóvenes sin experiencia que deseen incorporarse de for ma inmediata a una gran empresa y desarrollar su carrera en el mundo de la Tecnología.Podrás partici par en proyectos innovado res, para las empresas más prestigiosas del mercado, tanto nacionales como inter nacionales. Puestos vacan tes: 25 puestos. Requisitos: ingenieros Superiores o Té cnicos en Informática, Inge nieros Técnicos de Teleco municaciones, Licenciados en Matemáticas, Físicas o Estadística y Titulados en Ciclos Superiores (FP) de Desarrollo de Aplicacio nes Informáticas. Lugar de trabajo provincia Vizcaya. Localidad: Bilbao. Se ofre ce más oportunidades: plan de promoción individuali zado, revisiones anuales de salario y categoría; más for mación: plan de formación continuo adaptado a tu pue sto; más vacaciones: vaca ciones en Navidad y Semana Santa además de las anuales ;más tiempo libre: todas las tardes de los viernes libres y jornada intensiva en vera no; más beneficios sociales: tickets restaurante, seguro médico y seguro de vida y accidentes. www.infoempleo.com Offerte di Lavoro/Trabajo FORSEL GRUPO NORTE ETT NULES - Castellón Se ofrece 1 vacante/s para trabajar en Castellón en el área profesional Admini stración / Oficina/Admini stración Importante empresa azuleje ra situada en Nules preci sa administrativo para el departamento de exporta cion, se requiere nivel alto de inglés, y se valorara ex periencia y otro idioma. Se ofrece incorporacion en la empresa, horario a jormada partida de lunes a viernes. Se valorara residir en las ro dalias de nules. www.laboris.net Publichiamo Gratis le Vostre offerte di lavoro publicidad@ilgiornaleitaliano.net Direttore: Giulio Rosi - Capo Redattore: Paola Pacifici - Grafica e impaginazione: Mauro Piergentili, Maria Giulia Nuti Gruppo Editoriale Press Italia Roma (Italia) +39 06 916505410 - Gubbio (Italia) +39 329 6123628 - Fax +39 075 96731179 - Giornale “Mondoitaliano” - Rivista “Regioni” Agenzia quotidiana “Press Italia” - www.pressitalia.net Il Giornale Italiano de España Direzione e redazione - +34 647952382/670030227 - www.mondoitaliano.net - gli.italiani@mondoitaliano.net Impreso por Corporación de Medios de Andalucia, S.A. D.L.: MA-884-2008

[close]

Comments

no comments yet