Num.9 - 2008

 

Embed or link this publication

Description

Il Giornale Italiano Num. 9 - 2008

Popular Pages


p. 1

in ter vis ta in es clu siv a ADOLFO: il cliente “es nuestro pan de cada día” 9/2008 Settimanale Gratuito www.ilgiornaleitaliano.net

[close]

p. 2

Pag. 2 9/2008 NOTIZIE DALLE COMUNITÀ AUTONOME A Madrid il “Giorno del Programmatore” Il 25 settembre - per la prima volta in Spagna - Madrid accoglierà il “Giorno del programmatore”, organizzato dalla compagnia nordamericana Google, con colloqui, conferenze e prove di programmazione. L’evento si è celebrato già in nove occasioni in varie parti del mondo. L’iniziativa serve a facilitare l’interazione tra programmatori locali permettendo lo sviluppo di diverse applicazioni. Calpestati i diritti di parrocchie e cittadini Il presidente della Partito Popolare di Aragon, Gustavo Alcalde, sostiene che “con la sua passività”, il presidente del Governo di Aragon, Marcelino Iglesias, si mette dalla parte di chi rallenta la devoluzione dei beni delle parrocchie aragonesi. Scaduto il termine concordato con gli Episcopati di Barbastro-Monzon e Lerida, Alcalde sostiene che si stanno calpestando i diritti delle parrocchie e dei cittadini. 31.713 tonnellate di CO2 in meno con l’energia solare Spagnoli e stranieri preferiscono Castellon Castellón. Solo nell’anno passato, più di 6.000 stranieri, o spagnoli di altre province, hanno scelto Castellón come posto di residenza. Molti sono gli studenti universitari. L’Istituto Nazionale di Statistica (INE), ha confermato che Castellón è una delle province preferite come residenza, dopo Madrid, con un saldo migratorio di 108.627 abitanti; seguono Barcellona (62.813); Alicante (53.472); Valencia (47.136); Baleari (29.291); Tarragona (28.752); Toledo (25.683); Saragozza, (25.521) e Girona (20.728). La sindaca: 3.000 pazienti ogni giorno saranno assistiti nel nuovo ospedale La Fe Valenza. La sindaca di Valenza, Rita Barberá, ha visitato i lavori del nuovo ospedale La Fe, in compagnia del Presidente della Generalitat, Francisco Camps, dell’Assessore alla Sanità, Manuel Cervera, del Rettore dell’Università, Francesc Tomás, del Segretario Regionale della Sanità, Luis Rosato, dell’Assessora comunale alla Sanità, Lourdes Bernal, del Presidente di ACS, Florentino Pérez, e dell’ex Presidente della Banca Mondiale, ex Ministro dell’Economia ed attuale Direttore Generale della Banca di Investimento Lazard, Rodrigo Rato. Tra due anni, l’ospedale sarà in grado di assistere quotidianamente 3.000 persone. Esenzione tasse universitarie a donne vittime di violenza domestica Barcellona. Le tasse universitarie per il 2008-2009 saranno un 5,2% più care che il corso passato e si situano un punto al di sopra del minimo di incremento statale, che sta tra il 4,2 e l’8,2%. I prezzi delle università pubbliche catalane per il prossimo corso includono anche i nuovi adattamenti al tema educativo europeo e l’esenzione di pagamento per le donne vittime di violenza domestica e per i loro figli a carico. Acciona Solar attiva altri due orti solari a Corella ed a Bardenas (Navarra), con un investimento richiesto di 152 milioni di euro e 1.186 proprietari. Le due installazioni fotovoltaiche produrranno annualmente circa 33 milioni di chilowattora, equivalenti al consumo di 10.000 abitazioni. Questo eviterà l’emissione di 31.713 tonnellate di CO2 da parte delle centrali termiche a carbone, con un effetto depurativo per l’atmosfera equivalente a 1,58 milioni di alberi. Il “nome” al Parlamento per onorare le vittime del’ETA Siviglia. Teresa Jiménez-Becerril, sorella di Alberto Jiménez-Becerril, il consigliere comunale del Partito Popolare di Siviglia assassinato dall’ ETA assieme a sua moglie, afferma che la proposta che una sala del Parlamento dell’Andalusia porti il suo nome “compensa l’umiliazione alle vittime del terrorismo in casi come quello di De Juana Chaos.” Jiménez-Becerril assicura che dare il nome del consigliere ad una sala del Parlamento, è una maniera di combattere il terrorismo. 14.000 opuscoli per “vacanze sicure” Cento Rettori e Presidi si riuniscono a Burgos L’Università di Burgos accoglierà dal 18 al 20 di settembre in una Conferenza Nazionale, circa cento Rettori e Presidi delle facoltà di Magistero ed Educazione, per analizzare l’adeguamento che subiranno i titoli di Maestro, Pedagogo ed Educatore Sociale alle norme dello Spazio Europeo dell’Educazione Superiore, EEES. L’inaugurazione della conferenza sarà fatta dal direttore generale dell’Università, Felipe Petriz. L’Istituto Nazionale del Previdenza sociale ha registrato in Catalogna 31.990 prestazioni per maternità nel primo semestre dell’anno, mentre quelle per paternità sono state 25.523. Dell’insieme di prestazioni per maternità nel primo semestre dell’anno, Galizia, un paese con 17.500 emigranti La Galizia continua ad essere un paese emigrante, sebbene verso luoghi nazionali. L’Istituto Nazionale di Statistica (INE) ha indicato le cifre del movimento demografico verso altri punti della Spagna. Durante il 2007 più di 17.500 galiziani della Coruña, di Lugo, di Orense e di Pontevedra, si sono stabiliti in altre regioni della Spagna. Donna al vertice della Polizia delle Canarie Las Palmas de Gran Canaria. María Concezion de Vega Camaño ha sostituito l’alto dirigente Narciso Ortega nella Direzione Superiore della Polizia Nazionale delle Canarie. De Vega è la seconda donna che arriva all’alta dirigenza poliziale in una Comunità Autonoma, perché l’unico precedente si è verificato in Cantabria. È figlia del prestigioso magistrato José Augusto di Pianura, sivigliana di nascita, ha 48 anni, è sposata e ha due figli. Palma de Maiorca. Il Corpo Nazionale di Polizia ha distribuito nelle Baleari 14.000 opuscoli per i turisti, con i consigli per evitare di rimanere vittime di episodi criminali.Tra le principali precauzioni figura quella di non lasciare oggetti di valore all’interno dei veicoli, di non perdere di vista i propri oggetti neppure all’interno del hotel, dove i delinquenti si spacciano per personale di servizio per derubare i clienti. Per le denunce, la Polizia Nazionale ha attivato 24 ore su 24 il numero 902 102 112. Eletta la migliore segretaria dell’anno Paula Fernández Quintana è stata eletta da Manpower la migliore segretaria dell’anno in Asturia. Voleva studiare Turismo come traduttrice interprete, ma poi optò per il ramo Segretariato. Parla quattro lingue e lavora per la costruttrice Esfer ad Oviedo. In settembre andrà a Barcellona per sapere se sarà eletta anche la migliore di Spagna. Tre sono i premi: un viaggio negli Stati Uniti, 2.400 euro ed una borsa di studio per continuare la formazione. Andalusia, 32.724 permessi per maternità 177.646 corrispondevano a permessi goduti dalla madre, contro i 2.687 sollecitati dal padre, un 2,48% in più che nello stesso periodo del 2007. La comunità autonoma che ha registrato un maggiore numero di permessi per maternità è l’Andalusia (32.724). Stanziati 32 milioni di Euro per otto centri educativi nella Castiglia La Mancia Il Governo della Castiglia La Mancia ha stanziato 32 milioni di Euro per otto centri educativi nelle province di Albacete, Cuenca, Guadalajara e Toledo, oltre a 8,5 milioni per un accordo tra Sescam e l’impresa Esinsa, per 20 apparati di alta tecnologia in centri sanitari. Altri 1,2 milioni ai municipi di Albalate de Zorita, Valdeconcha y Zorita de los Canes (Guadalajara), e Buendía, Cuenca, per progetti di promozione economica nella zona della Centrale Nucleare José Cabrera.

[close]

p. 3

9/2008 Pag. 3 ADOLFO: LA MIA CUCINA MALAGUEÑA rienza è importante, perchè ti permette di cogliere quanto di buono c’è negli altri, di apprendere e di conoscere il mondo, di valutare i pro e i contro del mestiere, di crescere professionalmente; ma poi è importante coniugare questa esperienza con la propria personalità, armonizzarle e creare un proprio stile fatto di spontaneità. Qual è il segreto del tuo successo? Non c’è alcun segreto. Basta solo aprire la porta ogni giorno con la massima disponibilità d’animo, senza chiedersi chi è o da dove viene il cliente, e dedicarsi interamente a lui perchè esca soddisfatto. Il cliente “es el nuestro pan de cada dia”. In questa professione, oltre alla qualità della cucina, bisogna aggiungere sempre un po’ d’amore. Senza di questo “se cierra el negocio”. Giulio Rosi Adolfo mostra con orgoglio la copertina del suo menù, disegnata con colori improvvisati dalla nipote di Picasso: il pesce tracciato con il rossetto, il riccio di mare con il rimmel e l'anfora con il vino. Intervista in esclusiva Il ristorante Adolfo nasce da 48 anni di esperienza in vari hotel e ristoranti di Svizzera, Francia, Costa Brava e Costa del Sol, per terminare a Malaga, quella che Adolfo definisce la “mia terra.” È stato inaugurato il 24 Novembre del 1993 sul Lungomare Pablo Picasso ed è composto da un accogliente bar con due saloni; uno per venti e l’altro per trentaquattro commensali. Alle pareti quadri stupendi da pinacoteca. Dalla sua apertura ad oggi è stato insignito di vari premi per la sua raffinata cucina e per il servizio cordiale e inappuntabile. Le priorità della casa sono la qualità della materia prima e l’accurata elaborazione dei prodotti, che Adolfo seleziona e sceglie ogni mattina recandosi personalmente al mercato. Il suo ristorante è una tappa fissa per i personaggi che visitano Malaga. Il libro degli ospiti, che Adolfo custodisce gelosamente, è una vera opera d’arte. Fra le dediche, fatte nei modi e con i mezzi più fantasiosi, figurano degli autentici “pezzi rari”, come la presentazione di un menù disegnata con il rossetto, il rimmel e il vino dalla nipote di Pablo Picasso. Dovunque spiccano ricordi di artisti, poeti e letterati, fra i quali Felix Revello de Toro, Celia Berrocal e Pepe Bornoy, Leonardo Fernandez, Ruiz Vargas e Agata Ruiz de la Prada. Nomi celebri e di prestigio si coniugano con il livello gastronomico che li accompagna. L’intervista con Adolfo si svolge sullo sfondo di una suggestiva pittura. Chi è il famoso Adolfo? Un uomo innamorato del suo lavoro, che ha cominciato la sua carriera nel 1956 a Malaga. Poi è stato in Svizzera per dodici anni, tre anni in Francia e infine è ritornato nella Costa del Sol. Da quindici anni lavoro per mio conto. Tutte le mattine, alle sette e mezza, vado al mercato e scelgo i prodotti migliori: carne, pesce, verdura e legumi. Per i miei piatti uso olio d’oliva, aglio, cipolla e peperoni, materia prima della dieta mediterranea. Il pesce è freschissimo e pescato sulla Costa: la lubina, il rape, il merluzzo. Il marisco, per lo più gamberi, cigala, langostino, necora e quisquilla, sono sempre di giornata. Solo se sono veramente buoni li propongo ai clienti. Li compro appositamente per loro. Quali sono i tuoi piatti tipici? Mi dicono che il mio “Ajoblanco” sia splendido; lo servo nella sua mousse, con un sorbetto e uva caramellata che lo rende eccezionale. Poi c’è il “Rape a la Marenga”, un piatto tipico della cucina malaghegna, con salsa di mandorle, vongole e cozze. Potrei continuare a lungo. Com’è cambiato il cliente negli anni? Negli ultimi quindici anni la cucina spagnola ha subito una certa evoluzione, ma in genere solo la clientela giovane chiede qualcosa di diverso. A partire dai cinquant’anni il cliente è più classico, tradizionalista, tanto nel mangiare come nel bere. Qual’è il piatto di Adolfo che ti piace di più? Praticamente mi piacciono tutti. Sono tutti mie creature. È come per i figli, non si può dire a chi vuoi più bene. Comunque i piatti che consumo più spesso, sono la “Porra de Bocavante”, il “Patè de Oca” fatto in casa, l’ “Ajoblanco”, il “Solomillo a la Sal”, la “Cola de Langostino al Jerez” con arroz negro. Sono specialità che non ho mai tolto dal menù, perchè i clienti le chiedono sempre. Nella lista posso cambiare il sessanta per cento, ma il rimanente è intoccabile, come lo squisito “Pecado de Chocolate”. Un buon cuoco deve essere un buongustaio? È la base principale. Ma soprattutto deve saper comprare, avere palato e buon olfatto, provare il piacere di degustare e sentire amore per i fornelli. Ogni piatto che esce dalla mia cucina, lo provo personalmente. E l’abbinamento dei vini? È stato ed è sempre più importante. Per questo in sala c’è il mio sommeiller, José Luis Jordan, che è un gran professionista. Ogni volta che glielo chiede il maitre, Luis Morilla, o glielo chiedono gli stessi clienti, lui consiglia i migliori abbinamenti con i piatti. Ma spesso il cliente sa già cosa vuole e sceglie da solo la bevanda; oppure è José Luis che, come un calcolatore elettronico, ricorda perfettamente il suo volto e il vino che preferisce. Al cliente piace essere riconosciuto ed accolto con il suo “Dry Martini” o con la sua “Manzanilla”. È un tocco di classe che lo fa sentire a casa sua. Chi sono i tuoi clienti? Per l’ottanta per cento sono spagnoli, per lo più uomini d’affari, insomma una clientela medio-alta. Molti gli attori e i cantanti, fra i quali Antonio Banderas, Julio Iglesias e Joan Manuel Serrat. Quasi tutti amano degustare sempre le stesse cose. Per esempio, a Banderas piacciono molto i sapori “malagueños”. A Julio Iglesias piacciono le alici in aceto e il marisco. Tutti e tre sono molto amabili e semplici. Quanto serve l’esperienza e quanto la personalità? L’espe-

[close]

p. 4

Pag. 4 9/2008 OTTO BUCHINGER, IL DIGIUNO È UNA FILOSOFIA fra passato e futuro. Per esempio oggi offriamo un servizio psicoterapeutico, che agli inizi non esisteva. Analogamente per la fisioterapia, che comprende anche massaggi asiatici, massaggi Tuina e della medicina tradii 25 anni. Qual è il livello medio dei pazienti? Normalmente sono di classe medio alta, visto il prezzo abbastanza elevato. In Spagna, diversamente dalla Germania, l’assistenza sociale non paga questo servizio. In realtà il prezzo del nostro letto è inferiore a quello di qualsiasi altra clinica, ma essendo pagato di tasca propria sembra più caro. Come profilo medio, il paziente è un imprenditore cinquantenne, affetto da stress, che una volta l’anno passa due settimane da noi per rimettersi in sesto. Un po’ come si fa con la revisione di un’automobile. Cosa succede quando arriva? Dopo il benvenuto viene accolto dall’addetta alle relazioni pubbliche e dall’infermiera di contatto, che gli mostrano la clinica spiegandogli come funziona. Il per ritrovare il tempo e l’occasione di incontrare se stessi. Quando uno si trova lontano dai ritmi frenetici della vita quotidiana, scopre molti elementi della propria esistenza che non conosceva o che aveva dimenticato. E questo lo rigenera da dentro. L’occasione è Sopra: Il Dr. Otto Buchinhger con sua figlia Maria e suo buona anche per un genero Helmut Wilhelmi Sotto: Maria Buchinhger, 92 anni, residente a Marbella cambiamento di vita, per il quale offriamo diversi stimoli emozionali: concerti di musica classica, corsi di ballo e lezioni di pittura. Qui si rinuncia alla vita normale, per arricchirsi con il molto più che offre la vita. Il digiuno terapeutico fa vivere di più, non solo come anni, ma anche come qualità. Il dottor Buchinger scrisse: cada mañana un nuevo portal, una nueva tarea, un nuevo comienzo, che significa? Che bisogna vivere il momento attuale, perchè il passato è passato e il futuro non lo conosci. Il Carpe diem degli antichi filosofi, per intenderci. Programmi futuri? Stiamo aspettando la licenza edilizia per costruire il nuovo SPA ed abbiamo in programma un edificio con più camere, per un investimento totale di circa nove milioni di euro. Una esigenza dettata anche dal fatto che abbiamo sempre una lunga lista di attesa. Alla Buchinger si pratica il Qi Gong = Paola Pacifici esercitare l’energia vitale Intervista in esclusiva La natura digiuna, molti animali digiunano e anche l’essere umano può vivere delle sue riserve energetiche. Sulla base di questo principio e attraverso un metodo ideato circa un secolo fa dal dottor Otto Buchinger, la clinica “Buchinger” di Marbella - fondata da sua figlia Maria - offre ai pazienti una salutare pausa attiva attraverso il digiuno, come terapia che attiva la forza autorigenerativa e produce la disintossicazione dell’organismo. Fra i suoi frequentatori figurano attori, politici e personaggi famosi di tutto il mondo, sui quali viene mantenuto il più stretto riserbo. In questa intervista rilasciataci in esclusiva, Claus Rohrer, Direttore generale e membro del Consiglio di Amministrazione della clinica, ce ne rivela la filosofia e gli aspetti più importanti. Come è cambiata la vostra attività nel corso degli anni? Buona domanda. Questo non me lo aveva mai chiesto nessuno. Vede, la nostra storia ha 85 anni: il metodo del digiuno terapeutico venne eleborato dal dottor Otto Buchinger, nonno di mia moglie, scomparso nel 1966. Il nostro lavoro è stato quello di mantenere questo metodo, adattandolo alle necessità, attraverso un percorso molto equilibrato zionale cinese. Anche il paziente è cambiato? Certamente. Oggi viene qui soprattutto per curare i cosiddetti fattori di rischio, come obesità, ipertensione, colesterolo, problemi derivanti dal fumo, dallo stress e così via, problemi praticamente inesistenti nella società di cinquant’anni fa. Inoltre sono cambiate le nazionalità. Quando aprimmo la clinica, trentacinque anni fa, la gente parlava solo tedesco, perchè la reclutavamo nelle cliniche che già esistevano in Germania. Attualmente il cinquanta per cento parla spagnolo, ma nel solo primo semestre abbiamo avuto clienti di 47 differenti paesi del mondo. Sono più le donne o gli uomini? Anche questa è Claus e Jutta Rohrer, nipote di Otto Buchinger una domanda interessante, perchè in genere si ritiene che in clini- giorno seguente c’è la visita medica, che come questa prevalga la presenza con la quale si pianificano la terapia femminile. Da noi questo avviene in base e le cosiddette terapie ausiliarie, forma minima, ossìa per appena il 55 come fisioterapia, massaggi, sedute per cento rispetto al 45 per cento degli psicologiche, incontri con il nutriziouomini. nista, pilates, joga, ginnastica, confeE i giovani? Durante l’estate vengo- renze e molto tempo a disposizione. no giovani di varie nazioni, per lo più Non c’è pericolo di annoiarsi? spagnoli, ma anche tedeschi ed arabi, Da noi la noia ha un aspetto sano, molcon età fra i 18 - che è l’età minima per to positivo, perchè il digiuno permette sottomettersi al digiuno terapeutico - e di disconnettersi dalla vita normale Silhouette Lift: una grande novità in Chirurgia Plastica ed Estetica. Il “Silhouette Lift” è una tecnica chirurgica mini-invasiva per il ringiovanimento cervico-facciale. Questa tecnica si realizza mediante l’utilizzo di speciali fili chiamati Suture Silhouette, caratterizzate da particolari coni riassorbibili in acido poli-lattico, disegnate e realizzate da un bio ingegnere californiano e introdotte nel mondo della Chirurgia Plastica. La presenza di coni favorisce una forte e stabile trazione dei tessuti permettendo di conseguire un aspetto più giovane e rilassato, sollevando i tessuti del terzo medio del viso. Questa tecnica non può sostituire il lifting classico, ma rappresenta un procedimento chirurgico nuovo e minimamente invasivo in cui non residuano cicatrici visibili, indicato per pazienti con moderato rilassamento cutaneo. L’operazione si effettua in anestesia locale o con blanda sedazione e dura 45 minuti circa. Recentemente l’utilizzo di tali suture è stato esteso al lifting del sopracciglio, del collo e del gluteo. In particolare l’utilizzo delle Suture Silhouette per la gluteo-plastica rappresenta una valida alternativa ad altre tecniche come l’impianto di grasso o l’utilizzo di protesi. Il recupero post-operatorio è molto rapido, il dolore spesso assente e solitamente le complicanze rare. Non è solo il mondo dell’estetica che beneficia di questa innovativa sutura, ma anche il vasto campo della Chirurgia Ricostruttiva: sta riscuotendo un notevole interesse l’uso delle Suture Silhouette per la simmetrizzazione del viso nelle paralisi del nervo facciale. L’Università di Udine nel reparto di Chirurgia Plastica è stata la prima in Europa ad utilizzare questo sistema per le paralisi del viso, seguita poi da Padova, Siena e molti altri centri. All’estero ora anche il più grande ospedale di Parigi, Petie-Salpetriere, ha inserito questa metodica nelle procedure standard per il recupero di queste patologie. La Spagna e l’Italia sono stati i primi paesi dopo gli USA ad utilizzare e divulgare l’uso delle Suture Silhouette, in quanto il dr. Franco Perego di Monza ed il sottoscritto, dr. Roberto Pizzamiglio in Marbella, per anni abbiamo collaborato con il dr. Nicanor Isse di Newport Beach, California, che è il chirurgo che ha ottimizzato l’uso di queste suture in chirurgia estetica. Il ridotto traumatismo, la rapida guarigione dei pazienti e gli ottimi risultati ottenibili, fanno del Silhouette Lift il protagonista nelle innovazioni in Chirurgia Plastica ed Estetica. Dr. Roberto Pizzamiglio roberto@pizzamiglio.org

[close]

p. 5

9/2008 Pag. 5 “Università della Cucina” finalmente la vera cucina italiana a Marbella - Puerto Banus - Estepona - Sotogrande “Ristoranti Italiani” apre i suoi

[close]

p. 6

Pag. 6 9/2008 IL GRANDE MONDO DELLE BANCHE La Banca Centrale Europea (BCE) È stata istituita nel 1998 dal trattato sull’Unione europea e ha sede a Francoforte (Germania). Suo compito è gestire l’euro, la moneta unica dell’UE, e garantire la stabilità dei prezzi per gli oltre due terzi dei cittadini dell’UE che utilizzano l’euro, per limitarne l’erosione dovuta alla inflazione nei singoli paesi. È compito della BCE anche definire e attuare la politica economica e monetaria dell’UE.  Per assolvere le sue funzioni, la BCE opera nell’ambito del “Sistema Europeo delle Banche Centrali” (SEBC), che comprende tutti i 27 paesi dell’UE. Tuttavia, solo 15 di tali paesi hanno finora adottato l’euro. Questi ultimi formano collettivamente “l’area dell’euro” e le loro banche centrali, insieme alla BCE, costituiscono il cosiddetto “eurosistema”. Svolge i suoi compiti controllando la massa monetaria, fissando i tassi d’interesse in tutta l’area dell’euro e monitorando le tendenze dei prezzi. Banche che operano in Spagna Banco Sygma Hispania, S.E. ha il suo domicilio sociale in calle Albasanz nº 16, 28037 Madrid. È succursale in Spagna di Sygma Banque, società di capitali, con domicilio in 66 Rue des Archives, 75003 Parigi. Iscritta nel Registro Mercantile di Madrid e nel amministrativo del Banco di Spagna che la controlla. Caja España è la prima entità finanziaria della Castiglia e Leon. Al 31 dicembre 2007, aveva 3.232 impiegati, 1.468.541 clienti, con risorse esterne di 23.029 milioni di euro, 595 succursali ripartite nel territorio spagnolo, 731 bancomat ed un avanzato sistema informatico. Banca March è stata fondata nel 1926 da Juan March Ordinas, a Palma di Mallorca. Nel 1989 ha avviato un programma di espansione nelle Isole Canaria, poi in Andalusia, quindi nella Zona di Levante, tra Alicante e Valencia e recentemente a Madrid, con l’inaugurazione di 12 nuovi sportelli. Attualmente Banca March conta su 300 uffici. Gruppo Bancaja. Le sue origini risalgono al 1878, data in cui la Reale Società Economica di Amici del Paese di Valencia fonda la Cassa di risparmio di Valencia, società madre. Più di 125 anni di storia. Il Gruppo Bancaja è formato da imprese costituite insieme o a partecipazione con la Cassa di risparmio di Valencia, Castellón ed Alicante. Il Banco Popular Español venne fondato il 14 luglio 1926. La sua prima denominazione fu Banca Popolare de Los Previsores del Porvenir. Fanno parte del Gruppo del Banco Popular Español: Banco de Andalucia, Banco de Castilla, Banco de Crédito Balear, Banco de Galicia, Banco de Vasconia e Banco Popular Hipotecario Banca Cetelem, filiale di BNP Paribas, è leader europeo del settore del credito al consumo con la sua carta Aurora. Più di 14 milioni di utenti la utililizzano giornalmente, con oltre 275.000 esercizi commerciali aderenti. In Spagna ha più di 1.400.000 titolari e una rete di 40.000 commerci affiliati. Il Monte de Piedad y Caja General de Ahorros de Badajoz fu fondato per Reale Ordine il 12 Marzo del 1889 dalla Real Sociedad Económica degli Amigos del País de Badajoz. È membro dell’Instituto Internacional de Ahorro, della Agrupación Europea delle Cajas de Ahorro, della Confederación Española de Cajas de Ahorros e della Federación Extremeña de Cajas de Ahorros. Fa parte anche del Fondo de Garantia de Depósitos de las Cajas de Ahorros. Cajamar comprende le casse di Almeria, Malaga, Valladolid Caja Rural del Duero oltre a Campo de Cartagena e Grumeco. Inaugurata nel 1966 oggi dispone di 917 succursali, 885 cassieri e più di 4.100 impiegati, con 1,8 milioni di clienti, un attivo di 24.500 milioni di euro ed un volume di 46.000 milioni di euro. Attualmente sono soci 472.000 persone fisiche e 36.000 società. Il Grupo Caja Rural, conta su 59.000 milioni di euro di attivo, fondi propri per 4.790 milioni di euro, 3.500 sportelli e 13.100 impiegati. Il Grupo Caja Rural si avvale della colaborazione e dell’appoggio dell’Associazione Spagnola delle Casse Rurali, del Banco Cooperativo Español, della sociedad Rural Servicios Informáticos e della compagnia di Assicurazioni RGA. Il Banco de la Pequeña y Mediana Empresa, S.A. fu costituito a Barcellona il 22 maggio 1978 e ha un capitale di 91.523.768 euro diviso in 91.523.768 azioni, con più INE: i beni duraturi e di consumo sono in crisi La cifra di affari dell'industria non ha registrato variazioni in maggio rispetto al mese precedente, mentre le entrate sono scese dell’1,4%, secondo i dati forniti dall’Istituto Nazionale di Statistica (INE). La cifra di affari per i beni di consumo è scesa in maggio dell’1,9% in tassa interannuale, quella dei beni duraturi è scesa del 2,9% e quella dei beni intermedi di un 6,6%. Romero a Chaves: pochi aiuti ai latifondisti Il deputato andaluso per Malaga, Antonio Romero, in una lettera inviata a Manuel Chaves si lamenta che i governi socialisti che ha avuto l'Andalusia dall'anno 1982, non hanno fatto niente contro il latifondismo e critica l’assenza dei governi del PSOE tanto della Giunta dell'Andalusia che della Spagna, per la legge che ripartisce gli aiuti agrari dell'Unione Europea: “I grandi proprietari terrieri - afferma - hanno ricevuto l'ottanta percento delle sovvenzioni dell'Unione Europea”. Zimbabwe, inflazione da 2,2 Milioni % annui Il Governo dello Zimbabwe, presieduto da Robert Mugabe, ha annunciato che metterà in circolazione un biglietto di 100.000 milioni di dollari zimbabwensi, a causa dell'inflazione galoppante che colpisce il paese con i 2,2 milioni % annuali: la maggiore del mondo. Nonostante la domanda, la disponibilità di dollari è molto scarsa, mancano alimenti e la disoccupazione raggiunge l’80%, come informa la Banca Mondiale. Inoltre tutti gli aiuti alimentari internazionali finiscono sul mercato nero. Un anno a gonfie vele Nei suoi primi 12 mesi di vita ha già realizzato 7.000 operazioni sociali e 3.000 finanziamenti. Comunque la Caixa contava già su 5 anni di esperienze pilota con 45.000 operazioni compiute. "Mi motivano molto la capacità di creare impiego ed il dividendo sociale", ha detto il presidente, Isidro Fainé, partecipando ai corsi dell'università Menéndez Pelayo organizzati dall'Associazione Giornalisti di Informazione Economica. di ottomila azionisti; tra essi: Banif SGPS S. A., Agrupación Mutua del Comercio y de la Industria, Mutua de Seguros e Reaseguros a Prima Fija;ssa, Barcelonesa de Inversiones Mobiliarias S. A., appartenente al Gruppo Castro, Costruzioni Castro S.A., Hotel Hesperia S.A. e Gruppo Busquets. La Caja de Ahorros y Pensiones de Barcelona, “la Caixa” è la fusione tra Caja de Pensiones y la Caja de Barcelona. Ha una rete di più di 5.500 sportelli, più di 8.100 bancomat, più di 26.000 impiegati e più di 10,5 milioni di clienti. Il Gruppo gestisce un volume totale di transazioni con oltre 396.000 milioni di euro e risorse totali di clienti di oltre 231.000 milioni di euro. Monte de Piedad y Caja de Ahorros San Fernando de Huelva, Jerez y Sevilla, con denominazione commerciale Cajasol, è nata dalla fusione, con creazione di una nuova entità, tra Monte de Piedad e Caja de Ahorro de Huelva e Siviglia, con Caja Provincial San Fernando de Sevilla y Jerez. L’accordo di fusione fu firmato a Siviglia il 18 maggio dell’anno scorso. Unicaja. Riunisce Montes de Piedad y Caja de Ahorros de Ronda, Cádiz, Almería, Málaga y Antequera. Nacque nel 1991 dalla fusione di Monte de Piedad e Caja de Ahorros de Ronda, Caja de Ahorros e Monte de Piedad de Cádiz, Monte de Piedad e Caja de Ahorros de Almería, Caja de Ahorros Provincial de Málaga, Caja de Ahorros y Préstamos de Antequera. Dispone di 1.049 casse automatiche, più di 20.000 terminali, un milione di carte di credito in circolazione, 5.300 impiegati, 3.216,02 milioni di euro di patrimonio netto, 908 sportelli in 16 province spagnole e corrispondenti in tutto il mondo. a cura di Aldo Ciampi LE ALTRE BANCHE NEL PROSSIMO NUMERO Mappa delle Banche Investitori: troppe leggi, è caos Ribellione imprenditoriale per farla finita con il caos normativo nelle autonomie. Il Club di Esportatori ed Investitori Spagnoli, in linea con la patronale CEOE, per bocca del suo presidente, Balbino Prieto, ha espresso al ministro dell’Industria, Miguel Sebastián, la gran preoccupazione del mondo imprenditoriale per la frammentazione del mercato, dovuto alle 20.000 norme provenienti dai governi autonomici. Una situazione che conduce al blocco delle attività con gravi danni all'economia del paese. Analistas, pubblicazione anche in digitale Analistas Economicios de Andalucia, del Gruppo Unicaja, ha presentato l'ultimo numero della sua pubblicazione trimestrale "Previsioni Economiche dell'Andalusia" che include come novità una edizione digitale, una forma utile e comoda per tutte quelle persone ed istituzioni interessate a conoscere l'evoluzione dell'attività economica in Andalusia.

[close]

p. 7

9/2008 Pag. 7 DISTRIBUTORE UFFICIALE IN SPAGNA DI Acqua NATURIZZATA®. Cosa vuol dire? In pratica avere sempre a disposizione acqua incolore, inodore e insapore, ovvero senza impurità e batteriologicamente sicura. Ecco la tecnica brevettata da Sidea: la normale acqua proveniente dalla rete idrica entra nel NATURIZZATORE® e passa attraverso dei filtri a struttura composita dove subisce il primo trattamento in cui vengono eliminati sapori indesiderati, le impurità presenti nelle tubature e le sostanze chimiche che possono essere presenti. Da qui, l’acqua passa attraverso un sistema di disinfezione che abbatte definitivamente la carica batterica dell’acqua. Il sistema è un brevetto www.sideaitalia.com, denominato NANODISINFETTORE®. Questo brevetto rappresenta quanto di più avanzato esistente oggi sul mercato mondiale in grado di assicurare risultati ritenuti fino a ieri impossibili. Negli impianti di spillatura acqua della serie NATURIZZATORI®, l’acqua dopo essere passata attraverso il sistema di disinfezione si divide in tre diversi percorsi ed esce pronta per essere servita sul tavolo in eleganti bottiglie come: · NATURIZZATA a temperatura ambiente · NATURIZZATA fredda · NATURIZZATA fredda gassata L’acqua NATURIZZATA® ha quindi caratteristiche tali, per gusto e sicurezza batteriologica, da non poter essere paragonata a nessuna altra acqua ottenuta con apparecchiature diverse. IL SISTEMA SIDEA E' L' UNICO CHE POSSIEDE I CERTIFICATI: ISO 9001, ISO 14001, E IL CERTIFICATO EMAS BEVIACQUA - Polg. Ind. La Marina Nave n. 24 - C/ Catral - Finestrat (Alicante) - 966812571 BEVIACQUA CENTRO - delegazione di Madrid - Paseo Vergara, 9 - 28850 Torrelodones - 918590553 - 609268274 BRUMARI S.L. - delegazione di Malaga - C/ Remedios Tomas - bloque 2 - 3° D - Portal 11 - 29200 Antequera - 669636933

[close]

p. 8

Pag. 8 9/2008 Dalla Costa del Sol Fuengirola dove vivono 12 mila italiani “Il Giornale Italiano de España” distribuito in Spagna e nella Costa del Sol lo trovi a: ALMUÑECAR MALAGA Ristorante Italiano Pizzeria Il Subaqueo P. Velilla 49 ed Sofia Il Caffè di Roma C/ A.Ponce de León,3 - Plaza Mayor Asociación Empresarios de Hosteleria C/Marín García 9-4º Restaurante Adolfo Paseo Pablo Picasso, 12 Grupo Guarnieri BMW e Mini Av. de Velázquez, 468 Café Centrál Plaza Constitución, 11 La Bodeguilla del Centrál Pasaje de Chinitas, 1 Restaurante Marisqueria Jacinto Av. Obisco H. Oria, 7 La Grotta - Pizzeria Ristorante Paseo Maritimo,12 Dolce Vita Ristorante Italiano Paseo Maritimo,10 Papeleria Elena Frente al Ayuntamiento Hostal Italia C/ de la Cruz,1 Loteria y Apuestas de Estado Paseo Jesús Santo Rein Pizzeria Ristorante O Mammamia C/ de la Cruz, 23 Ristorante Adriatico Paseo Maritimo Planofax Paseo Jesús Santo Rein Edicola Euterpe Plaza Constitucion La Tahona Av. Jesús Santo Rein Solbank Avda.Clemente Diaz, 4 Peluqueria Nadeem C/ Palangrero, 20 Joyeria Vasco C/ Ramon y Cajal, 2 Pizzeria Pueblo Paseo Maritimo, 45 Mundo Personalizados 2 C/ España, 31 Cafè Temperley C/ Marbella, 13 Heladeria Gelatissimo Paseo Maritimo - Edif. EL YATE Hotel Florida C/ Dct. G. Ginachero Libreria Teseo Av. J. G. Juanito 15 Casa de la Cultura Av. J. G. Juanito Boutique L.Roberto Terrazas Puerto Deportivo Heladeria Fiúl Av. Duque de Ahumada,16 Kiosco Arte Terrazas Puerto Deportivo Boutique L.Roberto Edf. Eden Rock - Paseo Marítimo Casa Pablo C/ Ramon Gómez de la Serna,2 Cañas y Tapas C/ Ramón Gómez de la Serna, 4 Cervecería Simón C/ Pablo Casals,1 El Abuelo Melquiades C/ Pablo Casals,1 Luigi’s Lucky Leprechaun Av. Arias Maldonado s/n Vitamina Lounge – “Da Ciccio” C/ Peral, 15 - Casco Antiguo - Marbella USP - Hospitales Av. S. Ochoa,22 Ristorante da Pino Av. Gregorio Marañón Ristorante da Bruno sul Mare Paseo Maritimo Bar Ristorante Catering Italian Kitchen Av. R. Soriano, 45 Restaurante La Axarquia Av. Duque de Ahumada Bar La Pergola Zumos naturales- Frutas tropicales Playa de la Fontanilla - Av. Duque de Ahumada Restaurante & Bar Blue Palm Paseo Maritimo,7 Kiosco de Prensa Parque Alameda Restaurante El Platanero Paseo Maritimo, 1 Churreria - Zumos Naturales Plaza Africa Areté Restaurante C/ Mediterráneo, 1 - Paseo maritimo Ristorante Italiano La Gioconda Paseo Maritimo, 16 Ristorante Italiano I Mascalzoni Paseo Maritimo, 10-11 Restaurante “La Red” Playa La Fontanilla- Paseo Maritimo Restaurante Italiano “Zafferano” C/ Gloria 11- Casco Antiguo Farina C/ Alameda 2- Casco Antiguo La sindachessa: dal Municipio ad un “Hotel con Incanto” La sindachessa di Fuengirola, Esperanza Oña, ha annunciato il concorso per trasformare il vecchio edificio del Municipio in un “Hotel con Incanto” con annessa scuola alberghiera. La trasformazione fa parte del programma elettorale e sarà un motore economico per la città, per il turismo e per la creazione di posti di lavoro. L’edificio è su due piani, con una superficie complessiva di 1.719 metri quadrati ed ha due torrioni. Fu inaugurato il 15 febbraio del 1868. Nella sua storia, oltre al Municipio, ha ospitato tribunali, scuole, prigione e perfino un altare per dire Messa. La sua attuale facciata risale al 1959. TORREMOLINOS Algeciras Cadice Operazione Passo dello Stretto, 101 veicoli recuperati Il numero di veicoli rubati recuperati nel Porto di Algeciras durante l’Operazione Passo dello Stretto è stato il doppio rispetto all’anno scorso. Lo ha reso noto il dirigente del Corpo Nazionale di Polizia, Iván Manzano, responsabile della Brigata del Traffico Illecito di Veicoli. Sono state arrestate 86 persone e recuperati 101 veicoli, fra cui due Ferrari, un Porsche Gt3, un Porsche Cayenne, quattro Audi Q7, 12 Mercedes, dieci Volkswagen Golf, due BMW 320, tre Audi A6 e cinque quads. Hospital de San Juan: trovato un muro arabo I lavori nell’antico Hospital de la Misericordia de San Juan de Dios per la costruzione di un ospizio, hanno permesso il ritrovamento di una muraglia medievale-musulmana dei secoli XI al XIII, e di strutture abitative islamiche. La muraglia ha uno spessore di due metri e mezzo ed è lunga 80 metri per un’altezza di 12 metri, con i merli e due torri. Gli archeologi ritengono che potrebbe essere stata costruita su un’altra struttura di epoca romana. Questo intervento archeologico è promosso dall’Episcopato di Cadice e Ceuta sotto la tutela dell’Assessorato alla Cultura. Ayuntamiento de Torremolinos Plaza Blas Infante, 1 Pizzorante Italiano El Panaro Av. Benyamina, 10 Ristorante Pizza Mare Paseo Marítimo s/n (Fte. H. Melia) Restaurante Roma Av. P. del Mallorca, 5 Cafeteria Snack Bar Luca Av. P. del Mallorca, s/n Guanteria Costa del Sol San Miguel, 2 BENALMADENA Ayuntamiento de Benalmadena Av. Juan Luis Peralta s/n Restaurante Mar de Alboran Av. Alay, 5 - Puerto Marina Restaurante El Parador - Pizzeria Av. Juan Luis Peralta, 47 Restaurante El Parador II Ctra. de Cadiz Km. 217,5 Benalmadena Costa MIJAS FUENGIROLA Marbella 200 persone e 1.200 bottiglie stappate “La Festa dello Champagne”, organizzata al Nikki Beach Marbella, ha avuto un grande successo. I dati: circa 200 persone e 1.200 bottiglie vendute. Una serata eccitante fino a notte inoltrata in cui, oltre che bere champagne, si sono improvvisate vere docce sul modello della Formula Uno. Musica proposta dal Dj e dal vivo, con violino e percussione, ballerine e molto divertimento. Il vincitore della festa, cioè il cliente che ha comprato più bottiglie, è stato premiato con una Carta Vip Nera stimata in 4000 €, per aver stappato 90 bottiglie del celebre vino francese. Oficina Turismo Av. Jesús Santo Rein Club de Padel “Los Boliches” Paseo Maritimo, 92 – Edif..Ronda III Papeleria Marfil C/ San Pancracio s/n Papeleria Iberia Av. Ramón y Cajal, 2 Hotel Las Palmeras C/ Martinez Catena,4 Pizzeria La Campesina Av. Jesús Santo Rein,9 Clinica Veterinaria Andalucia C/ Ruiz Vertedor, 3 Space Call C/ Capitán, 3 Foto Rámos C/ Jacinto Benavente, 1 Peluquería Sabrina Av. Jesús Santos Rein, 9 Ristorante Portofino Paseo Maritimo,29 Bar Cafè Kuik Paseo Maritimo Pizzería El Corte Paseo Maritimo,27 Agencia de Viajes Maxy Paseo maritimo,26 Heladeria Verdú Paseo Maritimo,25 Pizzería Tricolore Paseo Maritimo,18 Gala Boutique Paseo Maritimo,17 Pub Bocaccio Paseo Maritimo,15 Mia Concetta Pizzería Paseo Maritimo,13 Ayuntamiento de Mijas Plaza de Ayuntamiento Restaurante - Asador Caretera de Fuengirola - Mijas km. 4 CALA DE MIJAS MARBELLA Vitania Residencial Boulevard La Cala - Calasol B Loc. 15 Oficina de Turismo Glorieta de la Fontanilla -Paseo Maritimo Rio Real Golf Urbanización Río Real S/N Pity Boutique Borse- Articoli di pelle C/ Pedraza, 12 - Casco Antiguo Restaurante Villa Tiberio Carretera 340, Km 178,5 Ristorante Oasis Toni Dalli Carretera de Cádiz, Km 176 Pizza Factory Av. da Fontanilla Restaurante La Barca Paseo Marítimo Restaurante Sol d’Europa Paseo Marítimo Restaurante El Bodegón Paseo Marítimo Pizzeria Mamma Rosa Paseo Marítimo Heladeria “La Valenciana” Av.Duque de Ahumada- Edif.Eden Rock Churreria Chocolateria Ramon Paseo Marítimo Cafetería Carte d’Or Av. Puerta del Mar – Edif.Manila, 6 Bar Rocco Paseo Marítimo, 8 Artigiana Gelati Paseo Marítimo Edif. Hapimag Heladerias La Jijonenca Paseo Marítimo 7/8 PUERTO BANUS Pasta Factory Restaurante Made in Sardinia Centro Comercial Cristamar SAN PEDRO ALCANTARA Tenencia de Alcaldia Heladeria Carte d’Or C/ Dependiente, 6 ESTEPONA Bar Gelateria “Il Colosseo” Av. España Heladeria Italiana Tadini Av. España, 102 - C/ Real, 73 Pizzeria da Marco C/ Real, 2 Pizzeria Di Più C/ Mallorca Azul de Rizos Av. de Espana, 90 Centro Pilates & Care Av. España, 28 Chiringuito Rossi Av. España - Playa La Rada Ristorante Italiano Pizzeria Soleluna Av. España 22

[close]

p. 9

9/2008 Pag. 9 Dalla Costa del Sol Marbella Malaga dove vivono 12 mila italiani Marbella Marbella Ramirez: possibile un terzo ospedale Il senatore e presidente del PP di Malaga, Joaquín Ramírez, ha annunciato la possibilità della creazione di una fondazione per la costruzione del terzo ospedale, di fronte “all’abbandono delle funzioni” da parte della Giunta dell’Andalusia. La fondazione sarebbe composta da: Partito Popolare, Scuola di Medici, Sindacato di Medici, Comisiones Obreras e vari collettivi sociali. La campagna avviata un mese fa ha già superato 10.000 firme. La portavoce popolare nel Parlamento andaluso, Esperanza Oña, ha definito i primi 100 giorni di governo di Manuel Chaves come “quelli dell’inganno, della disoccupazione e della crisi economica, dei tagli sociali e dello sperpero.” USP assume una handicappata USP Hospital di Marbella, attraverso USP Fundación Álex, ha assunto una persona handicappata appartenente al Programma di Impiego con Appoggio della Fondazione Fundaspandem per l’integrazione di handicappati nel mercato lavorativo. La persona ha 22 anni e lavorerà nelle Relazioni Pubbliche della Fondazione Alex nell’USP Hospital di Marbella, oltre a collaborare con compiti amministrativi. Il gruppo USP Hospitales ha già collocato degli handicappati in otto centri della Spagna. Marbella, los “Veranos del palacio de Congresos” A Marbella, fino al 31 agosto, si svolge la prima edizione del programma “Veranos del Palacio de Congresos”. Lo hanno annunciato la delegata municipale alla Cultura, Carmen Díaz, il delegato municipale al Turismo, José Luis Hernández, e la direttrice del Palazzo dei Congressi municipale, Sagrario Fermoso. L’intensa programmazione comprende numerosi stili e generi musicali. Coloro che vogliono abbinare spettacolo e gastronomia, possono prenotare la cena al Ristorante El Alabardero, ubicato nello stesso edificio. Torremolinos In Settemila sotto l’Albero dei Succhiotti Marbella Cadice Il carnevale continua ad agosto Fino al 31 agosto, dalle 18 alle 22, presso INCOSOL Hotel Medical Spa, di Marbella, si svolge il II Show ROOM di Antichità della Costa del Sol, con pitture dei secoli XVII, XVIII e XIX, specchi, stipi, tavoli da pranzo, oggetti da collezione, marmi, bronzi, elementi ornamentali, scudi, pinnacoli, rilievi italiani del secolo XVIII, mobili Carlo IV, mobili francesi del secolo XVIII, pezzi di genere spagnolo e rustico dei secoli XVII-XIX. L’iniziativa è della prestigiosa antiquaria di livello nazionale ed internazionale Nuria Palacios. L’assessore al Turismo di Cadice, Bruno García, con il vice sindaco, Vicente Sánchez, ed il presidente dell’Associazione degli Autori del Carnevale, Francisco Cardenas, assieme al direttore municipale del Turismo, Fernando García, hanno presentato il manifesto e il programma dei Martedì di Carnevale, un’iniziativa che il Comune di Cadice vuole continuare a celebrare in futuro, e che quest’anno si terrà nel Baluarte de la Candelaria nei quattro martedì di agosto, a partire dalle nove di sera. Torremolinos ha organizzato il Primo Anniversario del Parco “La Bateria”, alla quale hanno assistito più di settemila persone. Il sindaco, Pedro Fernández Montes, ha inaugurato l’Albero dei Succhiotti, una tradizione nordica nella quale i bambini appendono il loro succhiotto quando smettono di utilizzarlo. Molti intrattenimenti, gruppi di animazione e l’esibizione dell’Orchestra Kalima. La 500 millesima visitatrice, Mari Carmen Jaime González, ha vinto un viaggio a Madrid insieme alla sua famiglia. Una Stella per Doña Cayetana CIT Marbella, il Municipio di Marbella e l’Associazione Professionale Spagnola Informatori Radio e Televisione, APEI-PRTV - hanno reso omaggio alla Duchessa di Alba, Dña. Cayetana Fitz-James Stuart e Silva, con una “Stella” nel Viale della Fama di Porto Banús. Il riconoscimento è già andato a personaggi famosi, fra cui Mario Vargas Llosa, Manolo Santana, Alfonso di Hohenlohe, Julio Iglesias, Arantxa Sánchez Vicario, Montserrat Caballé, Arturo Fernández, Miguel Jiménez e il cuoco Dani García. Foto: la Duchessa Cayetana di Alba con la sindachessa Angeles Muñoz, assieme alla Vice Sindaca e Delegata alla Sicurezza Cittadina, Kika Caracuel, all’Assessore Antonio Espada Durán e al Presidente del CIT, Miguel Goméz Molina Sabinillas Marbella Inaugurato il nuovo Centro di Salute L’assessora alla Salute della Giunta dell’Andalusia, María Jesús Montero, ha inaugurato il nuovo centro di salute di Sabinillas costato 600 mila euro. La struttura, che sarà il riferimento per gli 8.000 abitanti della località, ha un organico di tre medici di famiglia, tre infermiere, un pediatra, un portantino e due impiegati. Gli utenti disporranno della loro storia medica in forma digitale e godranno di prescrizione e dispensa di medicine e prodotti farmaceutici attraverso la ricetta elettronica. Benalmádena Mijas Asta deserta per il VIII Premio Donna Impresaria Byblos di Mijas L’asta dell’hotel Guadalpín di Benalmádena Byblos di Mijas, convocata dal Potranno concorrervi le Donne impresarie o che partecipino con più del 50% in una società ubicata in Benalmádena. Si considereranno, tra l’altro: attività, innovazione ed incidenza nell’economia del Municipio e creazione di impiego. Primo premio: 600 euro da parte del Municipio, 300 euro dell’Associazione Commercianti ed Impresari, più mesi di pubblicità in Radio e in Televisione. Municipio della località a seguito del debito di 1.201.356,54 euro, che la proprietaria del complesso - Aifos Arquitectura y Promociones Immobiliarias – ha accumulato nei confronti del Comune di Mijas, non ha avuto nessuna offerta d’acquisto. La valutazione del complesso ammonta a 39,6 milioni di euro, benché l’asta partisse da una base di 15.152.294,46 euro. Fra sei mesi si procederà per aggiudicazione diretta. Gande soddisfazione è stata espressa dall’Assessore municipale alle Feste di Marbella, Santos Pedrezuela, per la qualità e la varietà che hanno accompagnato la prima edizione del “Marbella Festival de Verano”. La manifestazione è iniziata con un divertente ed educativo spettacolo de “I Lunnis”. Molto successo ha avuto il concerto “Si chiama Copla” con Joana Jiménez, Antonio Cortés, Erika Leiva, Rosa Marín e María Lozano. Gli australiani “The ten tenors” hanno messo il fiore all’occhiello al festival con un repertorio comprendente arie operistiche, brani pop, temi da film e classici in spagnolo. Un’esperienza di grande emozione e successo. Pedrezuela: grande Summer Festival

[close]

p. 10

Pag. 10 9/2008

[close]

p. 11

9/2008 Pag. 11 I Porti Sportivi e i Club Nautici della Spagna Dopo i porti di Lugo e della Coruña, quelli di Pontevedra (Galicia), di Girona (Cataluña) e di Menorca (Islas Baleares) acquatici. Tra Puerto San Adrian de Cobres e Puerto de Bueu. 357 posti barca, 2 in vendita, 4 imbarcazioni in vendita. Puerto Deportivo de Vilagarcía sti barca, 2 in affitto, 12 imbarcazioni in vendita. Club Náutico Aiguablava Situado in uno dei luoghi più belli della costa catalana, tra Club Náutico L´Estartit e Club Náutico Llafranc. 62 posti barca. Club Náutico Cala Canyelles Vicino al Port Sant Feliu de Guixols, 132 posti barca, 1 imbarcazione in vendita. Club Náutico Colera Tra Port de Portbou Club Náutico Port de la Selva, 150 posti barca, 2 imbarcazioni in vendita. Club Náutico L´Escala posti barca, 7 in vendita e 5 da affittare, 14 imbarcazioni in vendita. Port d´Aro Porto sportivo nella località di Platja d’Aro. Tra Marina Palamós e Port Sant Feliu de Guixols. 820 posti barca, 5 in vendita e 2 da affittare, 7 imbarcazioni in vendita. Port de Portbou Consorzio formato da: Comune, Regione e Club Nautic. A 94 Mn da Barcelona e 25 Mn de l’Escala, vi possono attraccare barche con 20 m di lunghezza. 297 posti barca, 5 in vendita e 1 da affittare. Port Sant Feliu de Guixols Nel Porto di Sant Feliu si svolgono attività nautiche sportive. Situato tra Port d´Aro e CN Cala Canyelles, 521 posti barca, 12 imbarcazioni in vendita. Porti di Pontevedra Monte Real Club Yates Baiona Il Club Yacht di Baiona accogli trecento imbarcazioni. Tra Puerto de La Guardia e Puerto Deportivo Baiona. 250 posti barca, 4 imbarcazioni in vendita. Club Náutico de Portonovo Situato tra Puerto de Bueu e Puerto de Marin, 35 posti barca, 2 imbarcazioni in vendita. Puerto de Bueu Agli inizi del secolo scorso il porto di Bueu era il più importante della penisola di Morrazo. Tra Puerto Deportivo Moaña e Club Náutico de Portonovo. 32 posti barca, 8 imbarcazioni in vendita. Puerto de Cambados Dotato di 288 metri di pontile largo 2 m. Tra Puerto Deportivo de Vilagarcía e Puerto Deportivo de Rianxo. 144 posti barca, 1 imbarcazione in vendita. Puerto de La Guardia Porto molto vicino al Monte Real Club de Yates de Baiona. 30 posti barca. Puerto de Marin Tra Club Náutico de Portonovo e Puerto de Pontevedra. 100 posti barca. Puerto de Pontevedra Tra Puerto de Marin e Puerto eportivo Pedras Negras. 228 posti barca, 3 da affittare, 2 imbarcazioni in vendita. Puerto de Sanxenxo Situato tra Puerto Deportivo Pedras Negras e Puerto O Grove. 51 posti barca, 2 vendita e 2 da affittare, 8 imbarcazioni in vendita. Puerto Deportivo Baiona Barche - Occasioni Si trova negli estuari Baixas, località della Galizia famosa per il turismo e per la gastronomia. Tra Puerto O Grove e Puerto de Cambados. 475 posti barca, 10 imbarcazioni in vendita. Puerto Deportivo Pedras Negras Il porto è in una spiaggia famosacome riserva naturale di flora e fauna. Tra Puerto de Pontevedra e Puerto de Sanxenxo. 134 posti barca, 2 imbarcazioni in vendita. Puerto O Grove Tra Puerto de Sanxenxo e Puerto Deportivo de Vilagarcía. 64 posti barca, 3 imbarcazioni in vendita. Puerto San Adrian de Cobres Tra Real Club Náutico de Vigo e Puerto Deportivo Moaña. 205 posti barca, 2 in vendita e 2 da affittare, 10 imbarcazioni in vendita. Real Club Náutico de Vigo Rodman 8,00. Mt 8.6 1992 - 22.000 E Porti di Menorca Cala Bosch Situado a sud del Golfo de Roses, tra Marina Empuriabrava e Club Náutico L´Estartit, 850 posti barca, 36 imbarcazioni e sei posti barca in vendita Club Náutico L´Estartit Nel cuore della Costa Brava, vicino alla Riserva Marina dell’Islas Medas. Con una superficie di 15945 mq e 738 posti barca. Scuola di vela. Tra Club Náutico l´Escala e Club Náutico Aiguablava, 53 imbarcazioni in vendita. Club Náutico Llafranc Servizio di meteorologia. Tra Club Náutico Aiguablava e Marina Palamós, 140 posti barca, 1 da affittare. Porto sportivo con 270 posti barca. L’entrata è limitata per l’altezza di 6.8 mt del ponte e un pescaggio massimo di 1.5 mt. Tra Club Náutico Ciutadella e Port d´Hivernada de Maó, 1 imbarcazione in vendita. Club Náutico Ciutadella Tra Club Naútico de Addaya e Cala Bosch, 100 posti barca posti barca, 6 imbarcazioni in vendita Club Naútico de Addaya Tra Puerto de Fornells e Club Náutico Ciutadella, 150 posti barca, 2 barche in vendita Club Náutico Fornells Protetto dalle mareggiate causate da forti venti. 95 posti barca Port d´Hivernada de Maó 250 posti barca. Vicino all’areoporto, famoso per i suoi fondali marini. Tra Cala Bosch e Puerto de Mahón, 1 posto barca in vendita, 1 imbarcazione in vendita Puerto de Fornells Famoso per la pesca dell’aragosta, nel suo porto sono attraccate le barche per questa pesca. 80 posti barca. Tra Club Náutico Fornells e Club Naútico de Addaya Puerto de Mahón Servizi inseriti in un contesto di armonia e rispetto del paesaggio. 250 posti barca, 14 imbarcazioni in vendita. Vicino al porto di Port d´Hivernada de Maó a cura di Giangiacomo Bei Atlantis ATLAS. Mt 12.0 1994 - 78.000 E Valiant DR 600. Mt 6 2003 - 14.500 E LLaüt Clasico. Mt 11 1962 - 130.000 E Tra Puerto Deportivo Baiona e Puerto San Adrian de Cobres. 413 posti barca, 1 in vendita, 19 imbarcazioni in vendita. Puerto Punta Lagoa Dispone di 350 posti barca e tutti i servizi utili. Puerto Deportivo de Combarro Dispone di 334 posti barca. Data la sua posizione è il prefetto per il ricovero delle imbarcazioni. Puerto Deportivo Cangas Si trova sulla costa nord dell’estuario di Vigo, tra Capo Balea e Punta Rodeira. Ha una diga di copertura, porto sportivo e punto di imbarco per Vigo. 235 posti barca fissi e 24 leberi. Club Náutico Port de la Selva Dal 1998 il porto è bandiera blu d’Europa. Tra Club Náutico Colera e Canals de Santa Margarida, 328 posti barca, 2 da affittare e 5 imbarcazioni in vendita. Marina Empuriabrava Huisman 41-VEN. Mt 12.6 1988 - 123.000 E Dotato di tutti i servizi utili. Tra Monte Real Club de Yates de Baiona e il Real Club Náutico de Vigo. 319 posti barca fissi e 32 liberi, 6 imbarcazioni in vendita. Puerto Deportivo de Rianxo Situato nell’estuario di Arousa, noto porto turistico. Tra Puerto de Cambados e Puerto de la Graña. 80 posti barca. Puerto Deportivo Moaña Il porto è dotato di insenature che permettono di praticare sport Importante per la pesca al tonno gigante e per le regate. Tra Canals de Santa Margarida e Tra Club Náutico L´Escala e Club Náutico L´Escala. 5.000 posti barca, 1 in vendita e 5 da affittare, 200 imbarcazioni in vendita. Marina Palamós Importante per i suoi pescherecci, da qui partì la flotta catalana per conquistare la Sicilia. Tra Club Náutico Llafranc e Port d´Aro, 866 Dipol Glass 750-CP. Mt 7.42 2005 - 29.500 E Porti di Girona Canals de Santa Margarida Situato nel Golfo de Roses, tra Club Náutico Port de la Selva e Marina Empuriabrava, 1.598 po- RIBERA 980. Mt 9.8 2008 - 90.009 E

[close]

p. 12

Pag. 12 9/2008 I MOTORI PER TERRA, ACQUA ED ARIA Xavier Foj prepara il Dakar con Cooper La FIAT entra nel Top10 dei produttori di automobili del mondo. Gli ultimi tre anni sono stati eccellenti e grazie alla stupenda accoglienza dei suoi prodotti principalmente nei mercati europei, ha scalato varie posizioni tra i fabbricanti di automobili. Nel 2007 il Gruppo Fiat riuscì a collocarsi in ottava posizione con 2,68 milioni di veicoli prodotti, aumentando rispetto all’anno precedente del 15,5%. Del Gruppo Fiat, fra le altre marche, fanno parte: Fiat, Alfa Romeo, Lancia, Maserati e Ferrari. Xavier Foj, assieme a Joan Pujolar, Toyota Land Cruiser KXR, sempre con pneumatico Cooper, si preparano per il 2009 ad affrontare con le dovute garanzie il Pax Rally, seconda prova del Dakar Series, la corsa di resistenza più famosa del mondo che si svolgerà in Sud America. Soddisfatto del risultato che i copertoni Discoverer STT - 235/85/16 hanno dato in Ungheria e nelle dure strade di La Baja, su terreni differenti, il pilota catalano ha voluto fare un passo avanti e si è recato a Las Comas per testare due pneumatici di differenti dimensioni: 265/75/16 e 245/75/16. I primi, più larghi, serviranno per le zone di sabbia fina dei deserti. Durante l’estate australe le alte temperature saranno un problema, pertanto Foj li ha provati in condizioni estreme, sottoponendoli a differenti cambiamenti di pressione per esaminarne il comportamento. Sgonfiare le ruote per attraversare i cordoni di dune sarà fondamentale, così come importante sarà l’attraversamento del tratto pietroso. In base ai test, il catalano ha precisato quali saranno gli pneumatici Discoverer STT Cooper che sceglierà per ogni appuntamento: “I 245 andranno bene nelle prime tappe, mentre i 265 saranno ideali quando attraverseremo le zone con molta sabbia.” Il motore nautico elettrico SBM 30 della Sevylor, per battelli gonfiabili di medie dimensioni, viene fornito di certificato obbligatorio per la circolazione in acque pubbliche necessario per stipulare l’assicurazione (50/60 euro). Accumulatori a 12 Volt da 40/60Ah. Consumo 30 A. Cinque velocità e due retro. Potenza 0,96 CV. Peso a secco 5,8 kg. Peso imbarcazione 780 kg. a pieno carico. Per le imbarcazioni a vela che utilizzano il motore elettrico per rientrare in porto, il peso dell’imbarcazione viene raddoppiato. Costa € 202,86 (iva inclusa) ANNUNCI VESPA DORTON SUNNY 125 - 2008 - Valencia - 125cv € 999,00 VESPA LX 125 - 2006 - Madrid 125cv - € 2.250,00 VESPA TX 200 1990 - Avila - 200cv - € 800,00 VESPA PK 75 - 1981 - Alicante 75cv - € 1.500,00 VESPA GRANTURISMO - 2007 - Sevilla - 200cv - € 2.990,00 VESPA 125CC S - 1960 - La Coruña - € 2.300,00 VESPA PLURIMATIC XXL - 1988 - Valencia 125cv - € 700,00 VESPA iris 200 - 1986 - Barcelona 200cv - € 1.200,00 VESPA typhoon - 2001 - Alicante 49cv - € 500,00 VESPA LX - 2006 Barcelona - 49cv - € 1.000,00 a cura di Andrea Vitali ELETTRICO, ELEGANTE E VELOCE Shelby Supercars annuncia il suo "miracoloso" progetto, l'Ultimate Aero EV, "il primo superdeportivo ecologico elettrico che raggiunge velocità mai viste finora. La compagnia promette di presentare un prototipo funzionante nel febbraio 2009, al quale faranno seguito nello stesso anno vari esemplari di produzione. La compagnia ha pubblicato la notizia su questo nuovo automezzo elettrico manifestando le sue intenzioni di cercare nuovi capitali. Col prezzo del carburante alle stelle e la recessione economica mondiale, sempre più famiglie americane scelgono veicoli più economici. Mentre imprese come Ford e GM non sanno come vendere l'alto numero di fuorstrada prodotti, altre come Smart (Daimler) non riescono a soddisfare le richieste. Nel 2009 gli Stati Uniti potrebbero assorbirne 32 mila unità. Semprechè la Daimler riesca a produrle.

[close]

p. 13

9/2008 Pag. 13 Con questa sua prima motocicletta da Enduro pura, la casa BMW offre una alternativa seria ed efficace al mondo dell’Enduro. Presentazione ufficiale il 20 settembre 2008. È stata sviluppata “dal vivo”, competendo praticamente nel Campionato della Spagna e realizzando alcune prove del Mondiale. La BMW si basa sul miglior banco di prova, cioè la competizione, per sviluppare un prodotto che già prima di uscire sul mercato ha dimostrato, in condizioni estreme, il suo buon comportamento e la sua grande affidabilità. Presso la Concessionaria Guarnieri di Malaga, è disponibile una motocicletta per consentire ai clienti di provarne le qualità.. Il prezzo è 8100 euro, IVA compresa, esclusi immatricolazione e trasporto. Caratteristiche generali Motore monocilíndrico da 450cc. - Iniezione elettronica. - 2 curve di potenza: a 40 e 50 CV. - Frizione diretta sull’albero a gomito. - Pignone di uscita collocato nell’attacco del basculante. - Sospensione posteriore senza bracci - Senza pedale di avviamento - Rispetta le norme EU3. TALGO, acronimo di Tren Articulado Ligero Goicochea Oriol, è il nome di una lunga serie di treni venduti in tutto il mondo e dell’impresa ferroviaria spagnola che li costruisce. Il nome Talgo deriva dal cognome del suo inventore e progettista, Alejandro Goicochea Omar, ingegnere militare, e da quello del primo finanziatore del progetto e costruttore José Luis Oriol Urigüen. Il primo Talgo si inaugurò nel 1950 con l’obiettivo di migliorare la sicurezza, la comodità dei viaggiatori, i tempi di percorso, l’efficienza operativa ed economica del servizio ferroviario. L’utimo della serie, l’elegante 350, viene impiegato sulle linee al Alta Velocità. mente, al consorzio doveva aderire anche l’Italia, attraverso la società Alenia, ma per scelta politica ne è poi uscita. L’A400M viene assemblato presso lo stabilimento spagnolo dell’Airbus a Siviglia. Il primo volo è previsto ad ottobre 2008, con un ritardo sulla tabella iniziale del programma di oltre sei mesi. A400M : il progetto di questo L’A400M, primo aereo militare di velivolo è completamente nuovo Airbus, dal giorno del suo roll-out, e l’obiettivo era quello di creare avvenuto alla presenza del re Juan un aereo ad elica più grande del Carlos, ha ricevuto 192 ordini da C130 Hercules, capace di porparte di nove paesi. Il presidente di tare pesanti carichi su distanze Airbus Military, Carlos Suarez, ha dell’ordine di 6.000 chilometri Raggio operativo dell'A400M con sottolineato la complessità tecnica senza scalo intermedio. Inizial- carico rispettivamente di 20t e di 30t del velivolo, aggiungendo che, nonostante il ritardo, il tempo gioca a favore di questa modernissima Data Nazione In servizio Ordini macchina, poichè i suoi possibili concorrenti sono già superati o 60 27 maggio 2003 Germania 2010 molto più costosi. 50 27 maggio 2003 Francia 2009 27 27 maggio 2003 Spagna 2011 25 27 maggio 2003 Regno Unito 2010 10 27 maggio 2003 Turchia 2009 7 27 maggio 2003 Belgio 2018 1 27 maggio 2003 Lussemburgo 2017 8 15 dicembre 2004 Sudafrica 2010 4 8 dicembre 2005 Malesia 2013 Totale: 192 Raggio Operativo SCHEDA TECNICA Ruolo: Equipaggio: Primo volo: Entrata in servizio: Costruttore: Lunghezza: Apertura alare: Altezza: Descrizione aereo da trasporto aerocisterna 2 Piloti 1-2 Addetto al Carico 1 Addetto al Rifornimento previsto 2008 previsto 2009 EADS/Airbus 45,1 m 42,4 m 14,7 m Dimensioni Ordini Normale: 37 t Massimo al decollo: 136,5 t Capacità combustibile: 47 t Capacità di carico: 37 t Motore: Potenza: Velocità massima: Autonomia : Tangenza: Peso Propulsione Prestazioni 4 turboeliche EPI TP400-D6 11,000 shp oltre 0,72 Mach o km/h da 3.150km a pieno carico fino a oltre 8.500 km in trasferimento ca. 13.500 m

[close]

p. 14

Pag. 14 9/2008 ITALIA ITALIANI ITALIA ITALIANI ITALIA ITALIANI ITALIA ITALIANI Bruno Procaccini, distributore per l’Andalusia Al titolare de “La Contadina”, importatrice di prodotti italiani, abbiamo chiesto: chi sono gli acquirenti in Andalusia? Principalmente i ristoranti italiani. Abbiamo un grande successo con i cuochi italiani, forse più di ogni aspettativa perché, provando la Pasta Divella, si sono resi conto che è un prodotto di alta qualità che magari non avevano conosciuto nemmeno in Italia. Questo perché la pasta è un prodotto molto regionale e normalmente al nord non conoscono la pasta prodotta al sud e viceversa. Comunque la Pasta Divella è quella più venduta nel sud d’Italia. I ristoranti spagnoli cominciano a capire il valore della pasta buona? Quelli di qualità lo hanno capito, le “ventas” ovviamente continuano a vedere la pasta come un prodotto povero senza requisiti particolari. Ovviamente attraverso i nostri commerciali, che sono dei professionisti, svolgiamo un’azione educativa. La Divella ci mette a disposizione un cuoco per dimostrazioni, stages e presentazioni del prodotto, quindi per far capire la differenza fra una pasta buona e una comune. Lo abbiamo già fatto in un paio di ristoranti e il risultato è stato ottimo. Le previsioni per il futuro? Spero di continuare a crescere nella stessa proporzione con cui siamo cresciuti in questi ultimi quattro anni, che è stata dell’ordine di un 25% annuo. LA PASTA DI BARI: LA DIVELLA IN SPAGNA Gianni il couscous e l’olio d’oliva. Per la “linea rossa” i vari formati di pelati per sughi e pizzerie. Abbiamo la linea dei biscotti destinati ai supermercati. Infine la nuova gamma di prodotti che parte a settembre con un tipo di pasta fresca, refrigerata a 4 gradi, anche per i supermercati, con un periodo di conservazione fino a tre anni.Con questa raggiungiamo i 180 formati di produzione. Inizialmente il mercato spagnolo quali prodotti richiedeva? A differenza dell’Italia il consumo annuo di pasta procapite è di 3 chili, corrispondenti ad un totale di 400 tonnellate di pasta all’anno. Praticamente, con un solo giorno della nostra produzione potremmo coprire il consumo spagnolo di due anni. Attualmente sta crescendo, soprattutto perché puntiamo agli spazi commerciali con prodotti di qualità e prezzo competitivo, rispetto alla concorrenza locale, come la Gallo che, pur avendo un nome italiano, è spagnola. Qual è il pregio di questa pasta? Perchè un cliente dovrebbe comprare la Divella? Accanto alla vasta gamma di formati, presenta una tenuta di cottura che permette anche a chi non è un esperto cuoco di ottenere ottimi risultati e non dimenticando anche il prezzo. Oltre che nella nostra zona, dove il clima ci permette di avere un prodotto qualitativamente buono, ricco di vitamine e proteine, acquistiamo il grano in tutte le parti del mondo, dal Canada all’Australia, il che ci permette di ottenere delle miscele particolari che danno consistenza e qualità al prodotto. Questo permette ai ristoranti di pre-cuocere la pasta senza arrivare a scuocerla. Dove si mangia più pasta? Soprattutto lungo la costa da Barcellona, ad Alicante e fino a Malaga. Si vendono di più gli spaghetti, penne rigate, tagliatelle e lasagne all’uovo. Le orecchiette si vendono specialmente ai ristoranti con chef italiani. In questo caso si adatta molto bene il nostro slogan “passione mediterranea”. Dal 2004 ad oggi, in Spagna siamo cresciuti abbastanza, anche se la crisi attuale ha ridotto un po’ i consumi, ma noi siamo ottimisti. Suffredini, broker per la Spagna della Divella Come si è evoluta nel tempo la clientela? All’inizio lavoravamo con Ho.Re.Ca. (Hotel, Restaurantes, Catering), poi venimmo a conoscenza che c’erano dei distributori più grandi di noi e decidemmo di vendere direttamente a loro. Per ogni provincia abbiamo un distributore. Per esempio, Bruno Procaccini, è il distributore per l’Andalusia. Qual è la pasta più richiesta? Prima di tutto gli spaghetti, poi le penne rigate, che gli stranieri chiamano “maccherone”. Il consumo di pasta in Spagna si aggira sulle 400 tonnellate all’anno. Noi siamo i secondi. La zona di maggior consumo è la costa mediterranea, da Barcellona fino alla Costa del Sol. Lavoriamo molto con i piccoli supermercati di Formentera e Ibiza; in una stagione consegniamo tre o quattro camion. A chi vendono i distributori? Al novanta per cento lavorano con Ho.Re. Ca. Per il momento non consideriamo la grande distribuzione organizzata (G.D.O.), cioè i grandi supermercati, anche perchè la gente non conosce ancora il nostro prodotto. Siamo presenti sul piccolo supermercato “quello della signora Maria sotto casa”, per intenderci. Abbiamo da sempre gli stessi distributori, il nostro rapporto è solido e di fiducia. Tutti, anche quelli spagnoli, hanno capito il nostro prodotto e lo stanno difendendo molto bene. Fo ll ve nd Di ator o c e Frances Nel comune di Rutigliano, a venti chilometri da Bari, la Divella produce ogni giorno 1000 tonnellate di semola di grano duro, 350 di farina di grano tenero e 700 tonnellate di pasta alimentare. Il 30% della produzione è destinato all’estero e il resto all’Italia. Fondata nel 1890 da Francesco Divella, la società possiede tre stabilimenti. Daniele Spagnolo, è il responsabile della Divella per l’esportazione in Spagna, dove i prodotti vengono venduti e distribuiti da una catena di rappresentanti. Quale sono i prodotti che esportate? Tutta la gamma di pasta nei formati per la ristorazione, nelle confezioni dei cinque chili di pasta secca, pasta fresca e farina nei sacchi dei 25 chili che i distributori vendono a ristoranti e pizzerie. Vendiamo anche il riso nei quattro formati, il carnaroli, parboil, arborio e ribe, la polenta istantanea e la farina di mais per le cotolette, POLITICA ITALIANA PER GLI ITALIANI AL'ESTERO Il problema degli assegni sociali Intervenendo sul problema degli assegni sociali, il deputato Aldo Di Biagio, del PdL, ritiene inaccettabile che il loro riconoscimento sia legato alla residenza, poiché si rischia di emarginare i connazionali che intendono rientrare in Italia in età da pensione e che invece, non potendo contare su un periodo di 5/10 anni di residenza in Italia, si vedrebbero negato un loro diritto. “Per questo – ha detto Di Biagio - prendo atto con favore che il ministro Elio Vito, raccogliendo le sollecitazioni del ministro Sacconi, abbia espresso la necessità di riscrivere la norma”. Di Biagio, aggiungendo: “Ritengo che possa rappresentare una porta di accesso in un’Europa nuova, i cui percorsi di integrazione ed i valori che ne animano le prospettive, siano in grado di far fronte concretamente ai problemi più rilevanti delle società europee; in particolar modo sul versante delle politiche del mondo del lavoro e segnatamente degli interessi dei più giovani, garantendo il diritto di cittadinanza europea alle nuove generazioni”. avvenuta a Palazzo Chigi. “Questo progetto – ha detto Di Biagio - può diventare un efficace strumento per rilanciare la cultura del nostro Paese, diffondendola e valorizzandola anche grazie al supporto della rete diplomatica consolare e degli Istituti italiani di Cultura nel mondo“. Per la cultura italiana nel mondo “Soddisfazione per l’accordo siglato dai ministri degli Esteri e dei Beni e delle Attività Culturali, Franco Frattini e Sandro Bondi, a favore della cultura italiana nel mondo”. Lo ha dichiarato il deputato del PdL, Aldo Di Biagio, commentando la firma del Memorandum d’Intesa per la promozione all’estero della cultura e della lingua italiana Il a CONTRO L’OSCURAMENTO DELLA RAI ALL’ESTERO, CONTINUA LA PETIZIONE “RAI, PER TUTTI, DI PIÙ”! Il criptaggio/oscuramento del servizio pubblico radiotelevisivo della Rai all’estero continua imperterrito, come si è visto durante i recenti campionati europei di calcio e come potremmo vedere sicuramente in ulteriori occasioni. Ma continua anche con film vecchi e nuovi, serie tv, cartoni animati, documentari e servizi informativi. A volte, perfino il telegiornale viene oscurato, quando qualcuno “si dimentica” di togliere il criptaggio del programma precedente! Per porre fine a questa discriminazione – presente solo nella televisione italiana - che penalizza ed offende gli italiani residenti all’estero, il Comitato promotore della Petizione “Rai, per Tutti, di Più”, con sede a Bruxelles, continua la sua azione contro le false scuse dei “diritti televisivi” e contro l’intollerabile mancanza di attenzione, rispetto e considerazione per i diritti dei cittadini italiani che si trovano fuori del proprio Paese. Anche in questi mesi di grandi tempeste, sono continuati ad arrivare al Comitato Promotore un gran numero di appoggi, di adesioni e di firme alla Petizione “Rai, per Tutti, di Più”, che si incammina ormai verso le prime diecimila firme. È tempo quindi di rilanciare le attività con nuove e più forti iniziative, di informazione, di denuncia, di diffusione, di presentazione e di incontri pubblici in diverse città europee, sempre più a contatto con i concittadini italiani, con l’obiettivo di riunire tutte le nostre forze e far sì che le autorità competenti in Italia del Parlamento, del Governo e della Rai prendano le opportune decisioni e pongano fine a questa incresciosa situazione. Attacchi strumentali a Berlusconi di alcune testate tedesche “La libertà di opinione e di critica, è espressione di democrazia, ma il giornaliero e continuo attacco al presidente del Consiglio Silvio Berlusconi da parte di numerose testate giornalistiche tedesche, genera il legittimo sospetto di un’azione politica programmata per discreditare un Governo e con esso l’intera popolazione che lo ha eletto”. Lo ha dichiarato il deputato del PdL, Aldo Di Biagio, aggiungendo che questa azione diffamatoria contraddice i rapporti reali intercorrenti fra le due nazioni. Un’Europa dei popoli e non dei burocrati” “Saluto con fiducia la risoluzione dell’iter di ratifica ed esecuzione del Trattato di Lisbona”. Lo ha dichiarato il deputato del PdL, Aldo Comitato Promotore Petizione “Rai, per tutti, di più” Bruxelles - omitatopromotore@petizionerai.org a cura di Maria Annunzia Lungarini

[close]

p. 15

9/2008 Pag. 15 Il Presidente Cohen: tre progetti per la Comunità Ebraica solo una Sinagoga a Marbella. Le altre sono a Torremolinos ed a Malaga. Mi piacerebbe creare altri punti a Fuengirola, ad Estepona e a Manilva, ma è necessario che ci siano persone che vogliono farlo, anche per poter formare il gruppo minimo di dieci persone, come prevede la nostra religione. Nel frattempo spero che venga qua molta gente, perché questa è la prima di Marbella dopo 500 anni, grazie alla Famiglia O’Hayon di cui Leon Amselem e io seguiamo il tracciato. I tempi moderni hanno cambiato qualcosa? Questa è una domanda tipica italiana, ma ne capisco perfettamente il senso. Per risponderle, dobbiamo seguire la storia di tutte le comunità, ebraica, cattolica o protestante, che si sono necessariamente adattate alla realtà dei paesi dove si praticano. Penso che la Comunità Ebraica sia quella che si è adattata meglio alle esigenze del paese dove vive, al punto che nel Talmud c’è scritto “La legge del re che comanda un paese sia la stessa legge della gente che ci vive”. È la nostra forza. Prima di tutto accettiamo le leggi dello Stato in cui viviamo, poi abbiamo la nostra religione e le nostre leggi. La vostra Comunità è ortodossa? Abbiamo conservatori e riformisti; la nostra religione è ortodossa, ma lascia piena libertà di scelta. I grandi saggi dicono che devi seguire la religione in base al tuo sapere e al tuo pensiero. Quindi il nostro obbligo è di apprendere dai saggi per poter sapere. Come celebrate i 60 anni di Israele? Il 19 di agosto all’Hotel Puente Romano, è il “Gala de la Paz”, 60 anni della creazione dello Stato de Israel assieme all’“Anno dei Bambini”, ai 30 anni della Sinagoga e alla festa della Comunità di Marbella. Nella copertina di Focus sono riportati i simboli più emblematici da ricordare: il Muro di Gerusalemme, la Moschea, il Santo Sepolcro e l’Yad Vashem, con le foto dei 6 milioni di ebrei trucidati. Adesso si parla di pace fra Israele, Siria, Palestina e Giordania. Cosa c’è di meglio che festeggiarla in una città cosmopolita come Marbella? La manifestazione è aperta a tutti. Oltre al cocktail e alla cena, avremo musica classica, un’orchestra e il famoso “cantante della pace”, Enrique Macias, ambasciatore dell’Unesco, decorato da Kofi Annan e dal Ministro della Difesa di Israele, presente all’accordo fra Sadat e Beguin, titolare della Legion d’Honneur francese e di altre importanti onorificenze. Il ricavato del Galà verrà destinato alla costruzione di una scuola aperta a tutte le religioni. Più che un sogno, è un mio progetto concreto. Paola Pacifici Ingegner Raphael Cohen, Presidente della Comunità Ebraica di Marbella Intervista in esclusiva La Comunità ebraica di Marbella ha avviato un percorso che, con il necessario appoggio dell’amministrazione comunale, permetterà di realizzare alcuni progetti ed una completa integrazione con la società. L’ingegnere Raphael Cohen, attuale Presidente della Comunità, ce ne illustra i principali aspetti. Quali sono le attività della Comunità Israelitica? Quando ho assunto la presidenza, il primo punto è stato aprire la Comunità Ebraica alle altre Comunità. Abbiamo iscritte 350 famiglie. Un secondo punto era farci conoscere nel mondo attraverso la città di Marbella, alla quale il nuovo governo ha restituito fiducia e sicurezza facendo un lavoro tremendo. Poi abbiamo creato la rivista culturale “Focus”, in tre lingue, inviata in 38 paesi e rilanciata via internet in tutto il mondo. Un secondo punto era dotarci di un Tempio, con il motto: “Questa Sinagoga è aperta a tutti quelli che vogliono pregare”. La nostra è una Comunità ortodossa, formata per metà da Askenaziti e per metà da Sefarditi. Di solito preghiamo insieme, ma il giorno dello Yom Kippur organizziamo due servizi per mantenere vive le rispettive tradizioni. Un terzo punto era creare un salone delle cerimonie per gente che viene da tutta la Spagna e dall’estero. Per accogliere chi non viaggia il giorno di Shabbat abbiamo predisposto 26 letti e stiamo riformando una cucina per poter servire 400 pasti. Avete altri progetti? Il mio sogno è realizzare una scuola, una casa per gli anziani e un cimitero per la nostra Comunità. Abbiamo già presentato un dossier al Comune di Marbella, affinché lo includa nel P.G.O.U. Spero molto che venga accettato, perché porterà a Marbella molta gente con mezzi economici propri. La mia zona va da Mijas ad Algeciras e abbiamo Da sinistra: I tre vice presidenti: David O'hayon, Maurice Boland e Gérard O'hayon, la Alcaldesa Angeles Muñoz, il Presidente Raphael Cohen, il Rabbino Meïr O'hayon e il Signor Harry O'hayon.

[close]

Comments

no comments yet