Num.42 - 2010

 

Embed or link this publication

Description

Il Giornale Italiano Num. 42 - 2010

Popular Pages


p. 1

Carmen Bordiù “Los españoles actuaron con mucha madurez en la época de la transición” “IL GIORNALE ITALIANO de España” PARLA DELLA SPAGNA AGLI ITALIANI, DEGLI ITALIANI IN SPAGNA E DELL’ITALIA PER GLI ITALIANI IN SPAGNA 42/2010 | GIORNALE NAZIONALE GRATUITO | WWW.ILGIORNALEITALIANO.NET | D.L.: MA-884-2008 158 MILA ITALIANI IN SPAGNA!

[close]

p. 2

CARMEN: “AI FIGLI HO INSEGNATO A NON GIUDICARE I GENITORI” che si possono mettere in una piccola valigia per una settimana di vacanze, si indossano molto bene e adattabili al corpo come guanti e per tutte le circostanze. Insomma un tipo di moda originale che non si era mai fatto prima. Sono stata legata alla moda per moltissimi anni, lavorando a Parigi con i migliori stilisti, fra cui Versace, sono amica di molti di loro. Il mio ingresso nella moda cominciò con il primo vestito da sposa firmato Balenciaga, gran maestro e fu l’ultimo abito che realizzò. Cominciando da lì continuai con Givency, Dior, Christian Lacroix che realizzò il mio vestito da cerimonia nuziale. Insomma una serie di grandi nomi. Mi hanno chiesto molte volte perché non realizzo ne andavo ad Ibiza, e mi piaceva mettere un costume da bagno, per esempio nero, un pareo o una gonna di gaza e andare in discoteca. L’idea è che si possa stare al mattino in barca, il pomeriggio prendere un aperitivo in un bar e la sera andare in discoteca sempre con lo stesso abbigliamento. Questa è la prima collezione, un prototipo, con “Baliando con Carmen” ma poi si venderà nei negozi. Ma adesso la presentazione della mia compagnia è per beneficenza a favore della “Asociación Mensajeros de la Paz” di Padre Angel. Poi andremo in tourneé in varie nazioni e mi piacerebbe anche in Italia, un paese che conosco e amo molto. Per la Spagna il ballo è una tradizione molto forte come quella della corrida, che è una specie di ballo antico, con il Minotauro con la figura umana, così come il flamenco, le cui origini sembra siano venute dall’India importate dai gitani. Ma i balli di sala sono meno diffusi, in Valenza e Barcellona. Il ballo è un elemento di coesione culturale e sociale. “Il ballo lo porto dentro di me da quando ero bambina, per questo ho creato la compagnia Bailando con Carmen”. “Sono nata in una famiglia molto in vista «señalada», essendo mio nonno Capo di Stato” dice Carmen Martínez-Bordiù. “Mio padre era orgoglioso di me”. “La Spagna è una nazione moderna, adesso sta attraversando un brutto momento di crisi”. Carmen Bordiù con il Direttore Giulio Rosi intervista di Giulio Rosi Carmen, perché nasce la Compagnia “Bailando con Carmen”? Il ballo lo porto dentro di me da quando ero bambina, non ho mai avuto l’opportunità di farlo in maniera più o meno professionale fino a quando quattro anni fa partecipai al concorso “Bailando con las Estrellas”, ricevendo una grande soddisfazione ed ho capito che si può imparare a ballare. Da allora mi è venuta la voglia di fare qualcosa con il ballo. Non sapevo bene se creare una scuola di ballo, se unirmi ad una accademia, ma poi parlando con dei ballerini che sono i migliori della Spagna, decidemmo di formare una compagnia. I fratelli Agramunt, valenzani, ai quali sono legata da grande amicizia da quattro anni, sono stati quelli che hanno organizzato tutto. Qual’è la caratteristica principale di questo spettacolo? Sono “bailes de salon”, che è quello che più mi piace. Però, invece di fare uno spettacolo di tipo cabaret, ho voluto fare qualcosa di più personale, siccome mi sento molto vicino alla natura e la natura “me encanta”, ho viaggiato molto, sono molto curiosa, mi sono detta facciamo un’apologia alla natura facendo vedere immagini di montagne, di sole, di vulcani, di mare, di luna, di deserto, i balli sono adattati a queste immagini e le musiche adattate ai balli. Nello stesso tempo ho dise- Lasciamo il ballo e passiamo alla Carmen di tutti i giorni. Quanto influisce la vita di famiglia sulla formazione dei figli? Per quanto mi riguarda il mio sviluppo culturale più importante risale a quando vivevo in Francia. Sono nata in una famiglia molto in vista “señalada”, essendo mio nonno Capo di Stato, mi educarono all’estero. Quando mi sono sposata, la prima volta, ho vissuto in Francia. Aiutare gli altri, che significa per te? Credo che quando hai sei una privilegiata nella vita è un obbligo, un dovere verso la società e verso noi stessi. Penso che è più importante dare che ricevere. È una soddisfazione che ti compensa. Con tua madre e con tuo padre, che rapporti avevi? La relazione con mio padre fu molto forte da bambina. Mio padre era molto orgoglioso di me che ero la più grande di sette figli e con mia sorella ero molto unita. La relazione con mio padre si ruppe quando mi separai dal primo marito e per molti anni non ci parlammo. Negli ultimi anni della sua vita ci rincontrammo, però aveva- Nel giorno del suo matrimonio con la figlia Cynthia Rossi gnato i costumi delle ballerine assieme a Cristal Dance che è una Casa Valenzana che realizza vestiti da ballo dandogli un mio tocco per poterli adattare alla vita di tutti i giorni, un’insieme fra costumi da bagno, parei, vestiti per discoteca e da spettacolo, sono abiti una mia collezione ma non ho mai voluto fare qualcosa che era stata già fatta, di stilisti ce ne sono molti e non volevo essere “una mas”. Ho capito che esisteva questa nicchia di abiti da ballo che potevano essere adattati alla vita normale. Quando ero giova- Il giorno del suo matrimonio con José Campos 42/2010 Pag. 2 Le foto del matrimonio di M. Agustin Balbino Ferrero

[close]

p. 3

mo perso troppo tempo. Oltre al ballo cosa ti piace fare? Sicuramente viaggiare. Conoscere altri paesi, altre culture e altra gente. Il ballo è qualcosa che mi porto dentro “la mía esencia”, il viaggio è apprendere, ma entrambi sono passioni. Uno dei ricordi più belli fu il viaggio in Pakistan “mirando” il Karakorum. L’Italia è un museo, mi piace l’arte. Ho avuto una relazione con un italiano e quindi conosco bene il tuo Paese. Dire quale città mi piace di più è difficile, ognuna ha le sue bellezze, Venezia è meravigliosa, Roma “me encanta” così come la Costa Amalfitana che è “una preciosidad”, mi piace molto il nord. L’Italia è meravigliosa. “Me entusiasma” la cucina italiana, la pasta “me vuelve loca” e sono bravissima a cucinarla, l’importante è cuocerla bene, scolarla al dente, in Spagna non lo sanno fare. Come definiresti ciascuno dei tuoi figli, nei pregi e se non si offendono in qualche loro difetto? Come sai ho perso il figlio maggiore Francisco. Luis, che ha vissuto la morte del fratello, è una persona molto introversa anche se quando lo conosci è allegro ed aperto però “tiene algo dentro”. Adesso è molto felice con la moglie e i figli, e i suoi occhi adesso brillano in modo diverso. Ha sofferto molto. Mia figlia Cynthia, che ha un padre differente, è una donna molto matura, intelligente, preparata e molto più conservatrice di me. Ai figli ho insegnato che mai debbono giudicare i genitori. Possono avere la propria opinione ma mai giudicarli. Quindi non sono una “madre clásica” e perciò molte volte li stupisco. Mia figlia vede le cose in un altro modo, più profondamente, mio figlio al principio si ferma, pensa, ha paura per sua madre. I loro difetti? È difficile per una madre vedere i difetti, e cosa hanno ereditato da me, francamente non lo so. Forse fisicamente entrambi mi assomigliano. Cosa pensi della Spagna di oggi e come ti piacerebbe fosse quella del futuro? La Spagna di oggi è una nazione moderna, adesso sta attraversando un brutto momento per la crisi. “Los españoles actuaron con mucha madurez en la época de la transición” ed è una pena molte volte vedere persone che vogliono tornare al passato. È importante conoscere il passato perché questo significa sapere chi siamo, “pero de allí a reabrir heridas no creo que se llegue con eso a ninguna parte”. La Spagna che vorrei, è una Spagna dove non esista la disoccupazione, una Spagna “donde, entre comillas, el de las dos Españas se hubiera cerrado definitivamente, y que todos los españoles formemos parte de una nación que es estupenda, que tiene gente maravillosa y que es un gran y bello pais”. Alla Duchessa de Alba ho chiesto che cosa bisogna fare per essere felici, lei mi ha risposto semplicemente: Esserlo! E per te? Per essere felici bisogna vivere ogni momento della vita e poter dire “estamos vivos”. Questo è molto importante. Se tu vivessi una seconda volta che cosa vorresti rifare? TUTTO. SEMPLICEMENTE TUTTO! Con sua madre la Duchessa de Franco, sua nuora Margarita Vargas, sua nipote Eugenia e sua figlia Cynthia Rossi Insieme alla Duchessa de Alba María del Carmen Martínez-Bordiú Franco, chiamata famigliarmente Carmen Bordiú, è nata nel famoso Palacio del Pardo, vicino a Madrid, il 26 febbraio del 1951. Figlia di Cristóbal Martínez-Bordiú, Marqués de Villaverde e di Carmen Franco Polo, Duquesa de Franco, ha avuto come nonni materni Francisco Franco, Capo di Stato della Spagna e Carmen Polo y Martínez de Valdés, Señora de Meirás. I suoi nonni paterni furono José María Martínez Ortega e María de la O Bordiú Bascarán, Condesa de Argillo. Carmen ha avuto sei fratelli: María de la O (Mariola), Francisco (Francis), María del Mar (Merry), José Cristóbal, María de Aránzazu (Arantxa) y Jaime. Il suo primo matrimonio avvenne nel 1972 con Don Alfonso de Borbón y Dampierre, figlio dell’Infante Don Jaime, figlio del Re Alfonso XIII. Dal matrimonio nacquero Francisco, deceduto in un incidente stradale, e Luis Alfonso. Dopo il divorzio da Alfonso de Borbón, Carmen, che nel frattempo era andata a vivere a Parigi, si risposò con l’antiquario francese Jean-Marie Rossi con il quale ebbe sua figlia Cynthia. Nel 2004 suo figlio Luis Alfonso si è unito in matrimonio con la venezuelana Margarita Vargas ed hanno avuto tre figli: Eugenia ed i gemelli Luis e Alfonso. Nel 2006 Carmen Bordiú si è sposata per la terza volta, con l’impresario spagnolo José Campos.. Con il torero Francisco Rivera Ordoñez Con suo marito Jose Campos e l’attrice Ana García Obregón Con il torero "El Cordobes" Pag. 3 42/2010

[close]

p. 4



[close]

p. 5

MADRID di Alessandra Selvelli I presidenti di Caja Madrid, Rodrigo Rato; Bancaja, José Luis Olivas; Caja Insular de Canarias, Juan Manuel Suárez del Toro; Caixa Laietana, Jaume Boter; Caja de Ávila, Agustín González; Caja Segovia, Atilano Soto; e Caja Rioja, Fernando Beltrán, si sono riuniti nella Casa de Correos con la Presidenta della Comunidad de Madrid, Esperanza Aguirre, per presentarle il Sistema Institucional de Protección (SIP). I presidenti hanno illustrato a Julio Segura, presidente dell'Organismo regulador, le basi dell'alleanza strategica. Con il nuovo SIP nascerà una Cassa di Risparmio con un utile di 340.000 milioni di euro e la prima come volume d'affari. Per il lancio della nuova Giulietta, l’Alfa Romeo ha scelto l’attrice Uma Thurman e la frase di Shakespeare: “Siamo fatti della stessa materia dei nostri sogni”. La campagna, ideata da Leo Burnett, giuoca sul parallelismo fra l’attrice e l’Alfa Romeo Giulietta, in cui la personalità dell’una si riflette sulle caratteristiche dell’altra, creando un giuoco onirico che si concretizza nel realismo di una vettura elegante, perfettamente colta dal talento del fotografo italiano Fabrizio Ferri. Lo spot televisivo è girato negli Stati Uniti, regia di Kevin Fitzgerald e musica del maestro Flavio Ibba. La nuova Abarth 500C, sarà esposta fino a tutto settembre nel Palacio Fortuny. L’Abarth 500C nasce dallo sviluppo di un progetto garantito dalla esperienza che va oltre la semplice adozione di un prodotto esistente, per entrare nell’universo delle emozioni più intense. Monta un motore 1,4 con 16 valvole Turbo T.Jet da 140 Cavalli, unendo una guida sportiva con il piacere della decappottabile. Da evidenziare il cambio “Abarth Competizione”, con leve al volante. In armonia con l’obbiettivo delle massime prestazioni e del piacere di guidare. Il Presidente di Caja Madrid, Rodrigo Rato, con il Presidente del Congreso de los Diputados, José Bono e la Ministra de Sanidad y Política Social, Trinidad Jiménez, hanno presentato il secondo Plan de Acción per persone con síndrome di Down, per raggiungere un’autonomia reale nella vita quotidiana. Rodrigo Rato ha sottolineato l’importanza del “modelo social de las cajas de ahorros”, ricordando che Caja Madrid dispone di una delle reti solidarie più importanti di Spagna e la più importante della Comunidad de Madrid. Arriva in Spagna l’Abarth 695 “Tributo Ferrari”, una serie speciale limitata che celebra la tradizione sportiva italiana, la passione per le prestazioni avanzate, la cura nei dettagli e l’innovazione tecnologica. Una vettura esclusiva che conferma il vincolo professionale fra la Casa del Escorpión e quella di Maranello. Piccola e agile, con motore 1,4 Turbo T-Jet 16 valvole potenziato fino a 180 CV, cambio MTA Abarth Competición (Manual Transmission Automated), con comando elettroidraulico manuale o automatico. Inoltre conta con la funzione “Kick Down” che fornisce potenza quando è necessario, per esempio nei sorpassi. Il comando SPORT , cinque airbag, la frenata sicura dell’ ABS con sistema EBD (Electronic Brake Distribution), il ESP (Electronic Stability Program) con sistema antideslizante ASR (Anti Slip Regulation) e l’ HBA (Hydraulic Brake Assistance) si aggiungono ai molti requisiti di questo gioiello italiano. 44.000 soci in 33 collegi Il REAF-CGEE (Registro Economistas Asesores Fiscales – Consejo General Colegios Economistas de VALENTI PICH, PRESIDENTE España), valutano molto positive le modifiche del Real Decreto 897/2010 che oltre ad alleggerire notevolmente la richiesta di documentare le operazioni vincolate, incide anche sull’obbligo di informare attraverso il modulo 200 la dichiarazione delle Società, in quanto, in base al modulo stesso, non esiste laa necessità di relazionare le operazioni che non richiedono documentazione. In proposito il REAF ha dichiarato:“Non possiamo che rallegrarci, per lo meno in linea generale per il nuovo testo del decreto, nel quale sono state accolte alcune proposte presentate dal REAF del Consejo General de Colegios de Economistas, dove figura l’esenzione dal documentare le operazioni vincolate che non superino un totale di 100 mila euro del valore dell’affare”. Il REAF-CGEE elenca tutti i punti in questione. La Endesa, società controllata da Enel, ha raggiunto un accordo per cedere tutti i suoi tralicci a 1,27 miliardi di euro alla società iberica Red Electrica de España (Ree). L’accordo Borja Prado Presidente prevede anche la cessione di piloni in costruzione per 142,27 milioni di euro. Ulteriori 66 milioni di euro saranno versati per la manutenzione delle reti cedute. Endesa Distribucion Electrica provvederà infatti a fornire per 4 anni la necessaria assistenza tecnica a Ree per la manutenzione delle reti cedute. In totale, quindi, l’operazione muove complessivamente 1,478 miliardi di euro. Per l’amministratore delegato di Enel Fulvio Conti (nella foto) la cessione è «un ulteriore passo avanti nella realizzazione del nostro piano di ottimizzazione di portafoglio e di rafforzamento della struttura patrimoniale». L’obiettivo di Enel è quello di ridurre l’indebitamento finanziario netto del gruppo a 45 miliardi di euro. Endesa, si aggiudica più della metà dei 14.624 milioni di euro dei diritti di esazione non incassati dalle società elettriche nel 2009, come conseguenza del deficit delle tariffe generati nel 2000 quando le entrate per l’erogazione dell’energia elettrica della luce non coprivano i costi del sistema. Secondo il BOE (Boletín Oficial de Estado) alla Endesa vanno i diritti di incasso di 7.702,16 milioni ancora pendenti, che potranno essere ceduti alla società TDA come titoli negoziabili, collocabili sul mercato con diverse emissioni con l’avallo dello Stato. Dopo l’Endesa, la compagnia con più diritti è Iberdrola, con 4.367,21 milioni di euro, seguita da Gas Natural Fenosa, con 1.621,90 milioni di euro. In forma minore seguono HC Energía, con 724,83 milioni; Elcogás, con 126,57 milioni e per ultima E.On, con 63,75 milioni. 42/2010 Pag. 5

[close]

p. 6

NELLE MIGLIORI GIOIELLERIE AL “EL CORTE INGLES” DI PUERTO BANUS ASSIEME ALLE È PRESENTE MIGLIORI MARCHE MONDIALI DI GIOIELLERIA, DIREZIONE VENDITA IN SPAGNA - CARMINA COSTA TEL.629820595

[close]

p. 7

C AB T A L O G N A ARCELLONA di Maria Santini Notizie da Neapolis.Art presenta World Press Photo Exhibition 10 PAN | Palazzo delle Arti Napoli 24 settembre 14 ottobre 2010 Il 24 settembre 2010, per la prima volta nel suo rituale giro del mondo, il World Press Photo Exhibition, a cura di Neapolis.Art, arriva a Napoli ospitato dal PAN | Palazzo delle Arti Napoli. E’ la più prestigiosa Esposizione del fotogiornalismo internazionale che nasce da un altrettanto cosmopolita Concorso, che ha luogo all’inizio di ogni anno ad Amsterdam, ove risiede l’omonima Fondazione. Dal 1955 una giuria rappresentata da editori, fotografi e delegati delle agenzie stampa di tutto il mondo, premia alla fine di Aprile, la migliore foto dell’anno. Le prime 200 foto vengono allestite in una mostra itinerante nel mondo, che tocca 50 nazioni ed è visitata da 2 milioni e mezzo di persone. Vince il World Press Photo of the Year 2010 Pietro Masturzo giovane foto reporter napoletano. Durante i tre week end dell’evento, Neapolis.Art ospiterà una rosa dei fotoreporter premiati che in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti e presso la sede della stessa, terranno una serie di incontri/studio. www.worldpressphoto.it www.neapolisart.org Con il Patrocinio dell’Ambasciata dei Paesi Bassi, del Comune di Napoli, del Forum Universale delle Culture 2013, dell’Accademia di Belle Arti, degli Istituti di Cultura Goethe Institut, Institut français de Naples Le Grenoble e British Council, dell’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, dell’Istituto Universitario Orientale, dell’Università degli Studi di Napoli Parthenope, dell’Ordine dei Giornalisti Campania. con il supporto di Italia Business Point, SLU | www.italpyme.com Italpyme Business Point Ai Campionati Europei di Atletica 2010 Roberta Martin, Business Developer Italpyme e Delegata IWW; Sol Mestre, Segretaria Generale Associazione Vendita a Distanza; Lucia Garutti, Marketing CCIAA Presente la Casa Italia Atletica, un progetto della FIDAL (Federazione Italiana di Atletica Leggera) che attua una serie di iniziative promozionali che uniscono lo sport, la cultura, la gastronomia e il turismo dell’Italia. Casa Italia Atletica dal 1998 accompagna la delegazione italiana durante gli incontri internazionali di atletica. Quest’anno ha contato sulla collaborazione della Camera di Commercio Italiana di Barcellona (CCIB) per tutte le iniziative promozionali, assieme all’Italpyme rappresentata da Roberta Martin (delegata spagnola anche dell’IWW) ▲ Daniele Meucci, 3° posto nei 10.000 metri agli europei di atletica di Barcellona ◄ L’Avvocato Roberto Bosco, fondatore di Italians Barcelona, ospite alla cena di gala Per ogni serata si presentavano delle degustazioni tipiche di una regione differente. A parte il Molise e la Calabria, hanno partecipato altre regioni italiane che durante il giorno al Maremagnum erano presenti con i loro stands. La nostra società, Italapyme, è stata invitata a due serate di gala e con l’occasione ha partecipato anche IWW. Al Castello di Montjuic di Barcellona il "Concerto N.3 del Plenilunio".Si esibisce il cantautore italiano Amato Petito. Molto importante è lo scopo dell'iniziativa: il ricavato della serata è devoluto alla citta dell'Aquila, duramente colpita dal terremoto del 6 Aprile 2009. NOTIZIE CASA DEGLI ITALIANI Mendez Vigo: generazioni di italiani l’hanno amata e sognata, guidata e vissuta. Rappresentava il boom economico, l’amore per la velocità, il primato del design e del gusto italiaIl Presidente Giuseppe Meli no nel mondo. È tornata ora, dopo molti anni, ed è stata presentata nel corso di un evento organizzato dall’Italian Motor Village, con la collaborazione della Casa degli Italiani, che ha offerto la sua ospitalità. Un sottofondo musicale e un cocktail- buffet con prodotti rigorosamente italiani hanno fatto da cornice al benvenuto che gli italiani di Barcellona hanno dato alla nuova Giulietta: le molte persone presenti hanno potuto sedersi nella vettura, esposta in due versioni, bianca e grigio metallizzato, ammirandone gli interni e immaginando di percorrere la strada a bordo di un’automobile che conserva ancora intatto il suo fascino senza tempo. Erano presenti, tra gli altri, il Console Generale d’Italia Daniele Pèrico, il Vice Presidente della Casa degli Italiani, Maurizio Bandettini di Poggio, in rappresentanza del Presidente della Casa Giuseppe Meli, e il Segretario Generale della Camera di Commercio Italiana di Barcellona, Livia Paretti. Si ringrazia l’Istituto di Cultura e il suo Direttore, Fortunato Ceraso, per avere messo a disposizione dell’evento il giardino. La nuova Giulietta dell’Alfa Romeo è lì, nel Pasaje 42/2010 Pag. 7

[close]

p. 8



[close]

p. 9

C AB T A L O G N A ARCELLONA di Maria Santini AYUNTAMIENTO DE BARCELONA Agenda Culturale » Perderse en un laberinto Dalla tradizione greco-romana, con il mito del Minotauro, all'arte contemporanea o alla letteratura, il labirinto è parte del nostro immaginario da tempo immemorabile. L'opera, con o senza il filo di Arianna, ti invita a seguire la storia di questo simbolo dell'essere umano. Niente esprime meglio del labirinto la situazione in cui un uomo non trova soluzioni. » Centre de Cultura Contemporània de Barcelona C Montalegre, 5 - Ciutat Vella » dal 28/07/2010 al 09/01/2011 Entrata gratuita al MACEF, Esposizione Internazionale della Decorazione per la Casacon la CCIB Grazie alla sua collaborazione con la Fiera di Milano, la Camera di Commercio Italiana di Barcellona, offre la possibilità di visitare gratuitamente il “MACEF” che si tiene a Milano dal 9 al 12 settembre 2010. La Fiera è riservata agli operatori del settore della decorazione della casa: • Alta decorazione • Oggetti per la tavola e la cucina • Regalo (bigiotteria - gioielleria - oggetti in argento - moda) • Trade & Big volume • Accessori per esterni, mobili da giardino e da terrazzo Con la sua 89ª edizione il MACEF (www.macef.it) si conferma una delle fiere più grandi del mondo: nel 2009 erano presenti 3.500 aziende (20-25% straniere) con un millione e mezzo di prodotti. Iscrizione Gratuita: Per accedere gratuitamente è necessario iscriversi presso la CCIB. Per maggiori informazioni contattare la Camera di Commercio Italiana Barcellona T. 93 318 49 99, proyectos@camaraitaliana.com » 'La vida por delante' en el Goya Biotecnologie, un settore preferito in nuove linee di finanziamento del Micinn e ICO Il Ministerio de Ciencia e Innovación (Micinn) e l’Instituto de Crédito Oficial (ICO) hanno firmato un accordo per finanziare progetti innovativi con lo Stato spagnolo da più di mille milioni di euro per incentivare la banca affinché finanzi questo tipo di operazioni. Due dei settori che privilegerà le nuove linee di finanziamento sono la salute e la biotecnologia e delle nanoscienze e delle nanotecnologie. Due i settori di particolare interesse per questi settori: • Programa Invierte (capitale a rischio per imprese innovatrici): la ICO realizzerà piani di conversione per promuovere le nuove imprese innovatrici e facilitare la partecipazione stabile del capitale privato a lungo termine. Il Centro para el Desarrollo Tecnológico Industrial (CDTI) gestirà i fondi che verranno investiti. • Programa Innocredit (appoggio al finanziamento bancario ai progetti innovativi): attraverso questa linea di credito il ICO finanzierà questi progetti di imprese che vogliono rinnovare i modelli produttivi. Il Micinn, attraverso il CDTI, darà la qualifica di progetto innovativo dopo aver fatto un’analisi tecnica di ogni progetto presentato. Josep Maria Pou dirige a Concha Velasco, trasformata in una decrepita ex prostituta ebrea di Parigi. Lo spettacolo narra la storia di Rosa e Momo, un giovane adolescente arabo, che è il vero protagonista di questa storia di tolleranza che avviene in un sobborgo parigino. L’opera è un adattamento teatrale della novella di Roman Gary che vinse il premio Gouncourt nel 1956 e nel 1975. » Teatre Goya C Joaquín Costa, 68 - Ciutat Vella » dal 07/07/2010 al 08/08/2010 » Una crítica sistemática a los clichés del fotoperiodismo y una recopilación de contrapropuestas In un contesto in cui chiunque abbia un telefono cellulare con fotocamera e connessione ad Internet può diventare immediatamente divulgatore di qualsiasi evento o notizia, è necessario riflettere e interrogarsi sul ruolo del documentario oggi. Questo è ciò che la mostra commissionata da Carles Guerra e Thomas Keenan intende proporre. Lo fa con una raccolta di testimonianze di fotoreporter che hanno adottato un atteggiamento di auto-critica verso la professione, ma anche discutendo il valore delle immagini che, data la larga diffusione che hanno, alla fine perdono i legami con il contesto immediato in cui sono state scattate. Le opere di artisti come Allan Sekula, Gilles Saussier, Miguel Gil Harun Farocki vengono messe in relazione con questo discorso critico. » Palau de la Virreina la Rambla, 99 - Ciutat Vella » dal 06/07/2010 al 10/10/2010 Fonte: BioCat ARGOS CARGO SYSTEM: la tecnologia del XXI secolo al servizio del trasporto e la logistica Dopo 4 anni e mezzo di sviluppo e studi, con un investimento superiore al milione di euro, la ARGOS offrirà i suoi servizi a partire dal 1 ottobre in Italia, Spagna, Francia, Germania e Regno Unito. ARGOS Cargo System è un market place di trasporto e logistica che permette alle imprese di contattare trasportatori fidati. Il sistema, oltre ad avere un traduttore simultaneo in qualsiasi lingua, permette di chiudere le operazioni con i trasportatori senza telefono, gestire le fasi amministrative del trasporto, seguire le fasi lavorative durante il servizio, tutto questo in forma rapida e sicura. Per mezzo di ARGOS, le imprese interessate ad avere una logistica di qualità potranno, inoltre, risparmiare tra il 10% e il 40% sul trasporto eliminando intermediari, mentre le imprese potranno ottenere un rendimento maggiore e acquisire nuovi clienti e mercati. ARGOS Cargo System rappresenta una eccellente e innovativa soluzione per tutte le imprese serie e che vogliono aumentare la qualità dei suoi servizi nella logistica incrementando così il suo fatturato. Tutte le imprese che si registreranno l’1 di ottobre potranno avere un periodo gratuito fino al 31 di ottobre. 42/2010 Pag. 9

[close]

p. 10

FERIA DE MALAGA 2010 Llega agosto y Málaga se viste de fiesta para celebrar su Feria. Una fiesta marcada por su carácter abierto que refleja el espíritu de sus ciudadanos. Los malagueños participan junto a los visitantes de una manera activa en este encuentro con la diversión y la alegría que se va a celebrar del 14 al 21 de agosto de 2010. ANDALUSIA di Paola Lungarini VIERNES 13 DE AGOSTO h. CONCIERTO PROGRAMA GENERAL ACTO INAUGURAL DE LA FERIA ● PLAYA DE LA MALAGUETA ● 23’50 h. PREGÓN DE LAS FIESTAS ● 24’00 h. ESPECTÁCULO PIROMUSICAL ● 00’25 SÁBADO 14 AGOSTO CENTRO HISTÓRICO DE LA CIUDAD ● 11’00 h. PASEO DEL PARQUE CONCENTRACIÓN DE ENGANCHES, CABALLOS Y PEREGRINOS ● 12’00 h. SALIDA DE LA COMITIVA PARA LA OFRENDA FLORAL A LA PATRONA EN EL SANTUARIO DE NTRA. SRA. DE LA VICTORIA ● FUNDACIÓN PICASSO ● MUSEO CASA NATAL ● Plaza de la Merced, 15 ● Exposición: Picasso. La Metamorfosis ● Exposición: Tauromaquias. Goya, Picasso y José M. Cano ● Plaza de la Merced, 13 ● Exposición: Gutiérrez Solana. Colecciones Mapfre ● Horario: de 09’30 a 14’00 h. ● ARCHIVO MUNICIPAL ● (Alameda Principal, 23) ● Exposición: “MANUEL GARVAYO (1911-1983)” ● Horario: De 11´00 a 14´00 h. ● MUSEO DEL PATRIMONIO MUNICIPAL ● Exposición: “EN EL JARDÍN DE LAS HESPÉRIDES” ● Salas Temporales del Museo (Subida a la Coracha) ● Exposición: “MANUEL GARVAYO (1911-1983)” ● Sala temporal (Paseo de Reding, 1) ● Horario: De 10’00 a 15’00 y 17’00 a 21’00 h. ● CENTRO DE ARTE CONTEMPORÁNEO DE MÁLAGA ● C/ Alemania ● Exposiciones: ● VICTORIA CIVERA. Atando el cielo ● GAVIN TURK ● APOCALIPSIS ● COLECCIÓN CARMEN RIERA. Pasión ● Horario: De 10’00 a 14’00 y de 17’00 a 21’00 h. ● PLAZA DE TOROS LA MALAGUETA ● 19’00 h. CORRIDA DE TOROS ● Toros de Rivera de Campocerrado ● MANOLO SÁNCHEZ ● CÉSAR JIMÉNEZ ● OLIVA SOTO ● REAL DE LA FERIA ● 21’30 h. INAUGURACIÓN DEL RECINTO FERIAL ● INTERVENCIÓN DE LA BANDA MUNICIPAL DE MÚSICA DE MÁLAGA. ● Inauguración del alumbrado artístico. ● 21’00 h. CASETA MUNICIPAL INFANTIL ● FESTIVAL INFANTIL “La Feria Mágica” ● TROMPECOCOS ● Espectáculo: “Alicia en el País de los Sueños” ● 22’00 h. CASETA MUNICIPAL DE VERDIALES ● FIESTA MALAGUEÑA DE VERDIALES ● PANDA RAÍCES DE MÁLAGA - Estilo Comares ● PANDA 1ª DE LOS MONTES - Estilo Montes ● 23’00 h. AUDITORIO MUNICIPAL ● GRAN GALA Chandé TAMARA ● 23’00 h. CASETA MUNICIPAL DEL FLAMENCO Y LA COPLA ● RAQUEL FRAMIT ● PEPE DE CAMPILLOS ● 23’00 h. CASETA MUNICIPAL DE LA JUVENTUD ● Grupos seleccionados fase final Málagacrea Rock (Metal) ● ALDEBARÁN, LA ÚLTIMA PIEZA, ANAMNESIS, ETERNAL DREAM, NUEVA REPÚBLICA SONORA, TRIFULCA Este año, la prudencia por las circunstancias económicas actuales aconseja un día menos de feria. Así y todo, durante ocho días, se han programado más de 200 horas de música en directo que llenarán los espacios festivos de la ciudad para ofrecer los más diversos estilos. El Auditorio, las casetas del Flamenco y la Copla, Juventud y Verdiales, la Peña Juan Breva, la Plaza de la Marina y otros lugares estratégicos del Centro Histórico son los escenarios para el pop, rock, folclore internacional y, sobre todo, para nuestro folclore más autóctono, con el flamenco y los verdiales como principales protagonistas. Son fundamentales también para esta fiesta las miles de horas que las casetas del Real y del Centro dedican a la música, que se presenta como el auténtico elemento dinamizador de la fiesta. En una ciudad como Málaga en donde la Cultura se vive de manera intensa todo el año, en estos días ofrece una interesante oferta expositiva que se inicia en el Museo Picasso Málaga con la exposición “Caballos” y la obra figurativa de Bill Viola. Además, podemos recorrer periodos diversos, desde la antigüedad más clásica, con la muestra de vasos griegos que se expone en el Museo del Patrimonio Municipal, a las obras de artistas contemporáneos que se muestran en el CAC (Victoria Civera, y Gavin Turk), o la obra de José María Cano que dialoga en la Casa Natal junto a los grandes maestros del arte Goya y Picasso. Otro artista malagueño del siglo pasado, con inspiraciones goyescas, Manuel Garvayo, tiene también su espacio en el MUPAM y Archivo Municipal. Sin olvidarnos de la presencia en la ciudad de Gutiérrez Solana en las salas de la Fundación Picasso. Todo ello en el marco de las aspiraciones a ser Capital Europea de la Cultura en 2016. Espero que los días festivos sean un revulsivo en la actividad económica de hoteles, bares y comercios de la ciudad y ese revulsivo se traduzca en el consiguiente aumento de puestos de trabajo. Deseo que la Feria de 2010 tenga ese acento de convivencia y de acogida hospitalaria que le caracteriza y sirva a malagueños y los que hasta aquí se acerquen para disfrutar en armonía de estos días. Para ser más felices en definitiva. Francisco de la Torre Prados Alcalde de Málaga Pag. 10 DOMINGO 15 AGOSTO CENTRO HISTÓRICO DE LA CIUDAD ● FERIA DEL CENTRO ● 13’00 h. PASEO DEL PARQUE-RECINTO EDUARDO OCÓN ● FESTIVAL INTERNACIONAL DE FOLCLORE ● Actuación de: ● PANDA DE VERDIALES “ESCUELA DE PARAUTA” ● ASOCIACIÓN FOLCLÓRICA NTRA. SRA. DE LOS DOLORES ● Málaga ● CONJUNTO DE DANZAS Y MÚSICA “UZORY” ● Krasnogorsk (RUSIA) ● 13’00 h. CALLE MARQUÉS DE LARIOS ● FIESTA DE VERDIALES ● PANDA TEATINOS - Estilo Montes ● PANDA ISABEL PORTILLO - Estilo Montes ● 13’30 h. PLAZA DEL OBISPO ● FIESTA DE VERDIALES ● PANDA VILLANUEVA DE LA CONCEPCIÓN - Estilo Almogía ● 13’30 h. PLAZA DE LA MERCED ● FLAMENCO EN FERIA-PEÑA JUAN BREVA ● ANTONIO DE CANILLAS ● 14’00 h. PLAZA DE LAS FLORES/ CALLE MARQUÉS DE LARIOS ● ORQUESTA CALIPSO ● FREE SOUL BAND ● FUNDACIÓN PICASSO-MUSEO CASA NATAL ● Plaza de la Merced, 15 ● Exposición: Picasso. La Metamorfosis ● Exposición: Tauromaquias. Goya, Picasso y José M. Cano ● Plaza de la Merced, 13 ● Exposición: Gutiérrez Solana. Colecciones Mapfre ● Horario: de 09’30 a 14’00 h. ● ARCHIVO MUNICIPAL (Alameda Principal, 23) ● Exposición: “MANUEL GARVAYO (1911-1983)” ● Horario: De 11´00 a 14´00 h. ● MUSEO DEL PATRIMONIO MUNICIPAL ● Exposición: “EN EL JARDÍN DE LAS HESPÉRIDES” ● Salas Temporales del Museo (Subida a la Coracha) ● Exposición: “MANUEL GARVAYO (1911-1983)” ● Sala temporal (Paseo de Reding, 1) ● Horario: De 10’00 a 15’00 y 17’00 a 21’00 h. ● CENTRO DE ARTE CONTEMPORÁNEO DE MÁLAGA ● C/ Alemania ● Exposiciones: VICTORIA CIVERA. Atando el cielo ● GAVIN TURK ● APOCALIPSIS ● COLECCIÓN CARMEN RIERA. Pasión ● Horario: De 10’00 a 14’00 y de 17’00 a 21’00 h. ● PLAZA DE TOROS LA MALAGUETA ● 19’00 h. CORRIDA DE REJONES ● Toros de Benítez Cubero ● RUI FERNANDES ● DIEGO VENTURA ● LEONARDO HERNÁNDEZ ● REAL DE LA FERIA ● 12’00 a 18’30 h. PASEO DE ENGANCHES Y CABALLOS ● ITINERARIO OFICIAL 42/2010

[close]

p. 11

ANDALUSIA di Paola Lungarini Cuando el sol de agosto comienza a virar a un amarillo un poco más íntimo, nuestra ciudad se echa a la calle para vivir con intensidad los días que le son prometidos para la pública diversión. La Feria de Málaga ha demostrado ser una inmensa ágora que sirve de encuentro de multitud de personas enamoradas del encanto de este lugar, de propios y extranjeros que dejan de sentirse ajenos a la explosión de luz y a la brisa de nuestra bahía. Esta ciudad, que sabe siempre ofrecer la cara amable y cautivadora durante todo el año, adquiere ahora un aura de fiesta tan popular como cosmopolita, tan tradicional como moderna, evocando la música y el baile de malagueñas y verdiales, al tiempo que nos asoma a la vorágine de las nuevas tendencias musicales. El olor a jazmín se impone desde la entrada a calle Larios para acabar inundando por toda la ciudad a las gentes que se divierten entre volantes, grupas y catavinos. La realidad múltiple de nuestra Feria permite disfrutarla en el Centro Histórico, la Malagueta o el Real. Los lugares nos invitan a una dulce adaptación al medio: en el Paseo del Parque, el Festival Internacional de Folclore nos acercará a tierras lejanas mediante la música y la Feria Mágica acogerá a los más pequeños, mientras orquestas musicales amenizarán a los transeúntes del Centro Histórico. La Malagueta se convertirá un año más en la gran crátera que mezcle arte y riesgo en la arena. Las casetas de la Copla y el Flamenco, así como la de los Verdiales destilarán el néctar tibio de nuestras tradiciones en el Real de la Feria y, por su parte en el Auditorio Municipal, el Festival de Flamenco “Ciudad de Málaga” cerrará este año con un espectáculo en el que todos los participantes actuarán al unísono, evocando el “Café de Chinitas”. Allí mismo sonarán los ecos de un amplio repertorio de artistas nacionales significados en el pop actual. Pero nuestra ciudad, que aspira a ser la Capital Europea de la Cultura en el año 2016, no ceja en su empeño de ofrecer una programación cultural de calidad atendiendo a la creatividad y las artes durante los días de Feria. Lo más contemporáneo, siempre presente en el CAC Málaga, se conjuga en esta ocasión a la perfección con lo más clásico: “En el Jardín de Hespérides” es el título de la muestra sobre los vasos de la Grecia Clásica que exhibe el Museo del Patrimonio Municipal. Por supuesto Picasso, siempre está presente en su ciudad natal. En esta ocasión acompañado por Goya y José María Cano mediante una exposición en la Fundación Picasso donde los tres dialogan sobre la tauromaquia, un arte que tendrá su máximo exponente en estos días. Es un placer invitaros a la Feria de Agosto de 2010, con el ánimo de que reconozcáis en ella un espacio vivo de alegría compartida. Miguel Briones Artacho Delegado de Cultura, Educación y Fiestas del Ayuntamiento de Málaga 42/2010 POR EL RECINTO ● 14’00 h. CASETA MUNICIPAL DE VERDIALES ● FIESTA MALAGUEÑA DE VERDIALES ● PANDA DE MANGAS VERDES - Estilo Montes ● 21’00 h. CASETA MUNICIPAL INFANTIL ● FESTIVAL INFANTIL. “La Feria Mágica”. ● PATA TEATRO ● Espectáculo: “Una casa en las afueras” ● 22’00 h. CASETA MUNICIPAL DE VERDIALES ● FIESTA MALAGUEÑA DE VERDIALES ● PANDA DE ALMOGÍA - Estilo Almogía ● PANDA LOS CAFETERAS - Estilo Almogía ● 23’00 h. AUDITORIO MUNICIPAL ● GRAN GALA ● Vanessa Martín ● MELOCOS ● 23’00 h. CASETA MUNICIPAL DEL FLAMENCO Y LA COPLA ● QUEQUE DE MÁLAGA ● 23’00 h. CASETA MUNICIPAL DE LA JUVENTUD ● Grupos seleccionados fase final Málagacrea Rock (Nuevas Tendencias) ● ALIEN ● HUNGRY BUTTERFLY ● THE STELLIUMY ● MODEL MONROE ● Grupo invitado: DANZA INVISIBLE LUNES 16 AGOSTO CENTRO HISTÓRICO DE LA CIUDAD ● FERIA DEL CENTRO ● 13’00 h. PASEO DEL PARQUE-RECINTO EDUARDO OCÓN ● FESTIVAL INTERNACIONAL DE FOLCLORE ● Actuación de: ● PANDA DE VERDIALES “MANGAS VERDES” ASOCIACIÓN-ESCUELA DE FOLCLORE “Mª DEL MAR SILLERO” ● Málaga ● CONJUNTO FOLCLÓRICO “MANAVAI” ● Isla de Pascua (CHILE) ● 13’00 h. CALLE MARQUÉS DE LARIOS ● FIESTA DE VERDIALES ● PANDA DE CUTAR - Estilo Comares ● PANDA LA TORRE - Estilo Montes ● 13’30 h. PLAZA DEL OBISPO ● FIESTA DE VERDIALES ● PANDA NTRA. SRA. DE LOS DOLORES ● Estilo Montes ● 13’30 h. PLAZA DE LA MERCED ● FLAMENCO EN FERIA-PEÑA JUAN BREVA ● PAQUI CORPAS ● 14’00 h. PLAZA DE LAS FLORES/CALLE MARQUÉS DE LARIOS ● ORQUESTA CALIPSO ● FREE SOUL BAND ● ARCHIVO MUNICIPAL (Alameda Principal, 23) ● Exposición: “MANUEL GARVAYO (1911-1983)” ● Horario: De 11´00 a 14´00 h. ● PASEO DEL PARQUE ● 12’00 a 15’30 h. LA FERIA MÁGICA EN EL PARQUE ● JUEGOS. TALLERES. CUENTACUENTOS. TEATRO. TÍTERES. MAGIA. KARAOKE DANCING. EL TREN CHU-CHU. ● Producciones G&G Magic, Ciencia Divertida, La Carpa, Alberto Díaz de la Quintana, Trompecocos y la Pulga Producciones. ● PLAZA DE TOROS LA MALAGUETA ● 19’00h. CORRIDA DE TOROS ● Toros de San Pelayo y San Mateo ● JULIO APARICIO ● ENRIQUE PONCE ● CAYETANO ● 23’00 h. XXIX CONCURSO DE ENGANCHES “CIUDAD DE MÁLAGA” ● REAL DE LA FERIA ● 12’00 a 18’30 h. PASEO DE ENGANCHES Y CABALLOS ● ITINERARIO OFICIAL POR EL RECINTO ● 14’00 h. CASETA MUNICIPAL DE VERDIALES ● FIESTA MALAGUEÑA DE VERDIALES ● PANDA VILLANUEVA DE LA CONCEPCIÓN - Estilo Almogía ● 21’00 h. CASETA MUNICIPAL INFANTIL ● FESTIVAL INFANTIL “La Feria Mágica” ● LA CARPA ● Espectáculo: “El Príncipe Pablito” ● 22’00 h. CASETA MUNICIPAL DE VERDIALES ● FIESTA MALAGUEÑA DE VERDIALES ● PANDA LA COPLA - Estilo Almogía ● PANDA ARROYO CONCA - Estilo Comares ● 23’00 h. AUDITORIO MUNICIPAL ● GRAN GALA ● Manolo Sarriá ● LOLITA ● 23’00 h. CASETA MUNICIPAL DEL FLAMENCO Y LA COPLA ● CUADRO FLAMENCO “LA LUPI” ● LUIS PERDIGUERO ● 23’00 h. CASETA MUNICIPAL DE LA JUVENTUD ● Grupos seleccionados fase final Málagacrea Rock (Hip Hop) ● CHARLEE ● MÁRTIR DEL INSTINTO ● GENTUZA ANDALUZA ● SIFREDY/SUTIL ● SERGIO XL RAP BAND ● Grupos invitados: SOUL RAP ● NACO 13 MARTES 17 AGOSTO CENTRO HISTÓRICO DE LA CIUDAD ● FERIA DEL CENTRO ● 13’00 h. PASEO DEL PARQUE-RECINTO EDUARDO OCÓN ● FESTIVAL INTERNACIONAL DE FOLCLORE ● Actuación de: ● PANDA DE VERDIALES “INFANTIL DEL PUERTO” ● Málaga ● COROS Y DANZAS DE TORROX ● Torrox (Málaga) ● CONJUNTO DE DANZAS Y MÚSICA “UZORY” ● Krasnogorsk (RUSIA) ● 13’00 h. CALLE MARQUÉS DE LARIOS ● FIESTA DE VERDIALES ● PANDA JUVENIL DE ÁLORA ● Estilo Almogía ● PANDA INFANTIL SANTA Mª DEL CERRO ● Estilo Almogía ● 13’30 h. PLAZA DEL OBISPO ● FIESTA DE VERDIALES ● PANDA RAÍCES DE ÁLORA ● Estilo Almogía ● 13’30 h. PLAZA DE LA MERCED ● FLAMENCO EN FERIA-PEÑA JUAN BREVA ● BONELA HIJO ● 14’00 h. PLAZA DE LAS FLORES/ CALLE MARQUÉS DE LARIOS ● ORQUESTA CALIPSO ● FREE SOUL BAND ● FUNDACIÓN PICASSO-MUSEO CASA NATAL ● Plaza de la Merced, 15 ● Exposición: Picasso. La Metamorfosis ● Exposición: Tauromaquias. Goya, Picasso y José M. Cano ● Plaza de la Merced, 13 ● Exposición: Gutiérrez Solana. Colecciones Mapfre. ● Horario: de 09’30 a 14’00 h. ● ARCHIVO MUNICIPAL (Alameda Principal, 23) ● Exposición: “MANUEL GARVAYO (1911-1983)” ● Horario: De 11´00 a 14´00 h. ● MUSEO DEL PATRIMONIO MUNICIPAL ● Exposición: “EN EL JARDÍN DE LAS HESPÉRIDES” ● Salas Temporales del Museo (Subida a la Coracha) ● Exposición: “MANUEL GARVAYO (1911-1983)” ● Sala temporal (Paseo de Reding, 1) ● Horario: De 10’00 a 15’00 y 17’00 a 21’00 h. ● CENTRO DE ARTE CONTEMPORÁNEO DE MÁLAGA ● C/ Alemania ● Exposiciones: ● VICTORIA CIVERA. Atando el cielo ● GAVIN TURK ● APOCALIPSIS ● COLECCIÓN CARMEN RIERA. Pasión ● Horario: De 10’00 a 14’00 y de 17’00 a 21’00 h. ● PASEO DEL PARQUE ● 12’00 a 15’30 h. LA FERIA MÁGICA EN EL PARQUE ● JUEGOS. TALLERES. CUENTACUENTOS. Pag. 11

[close]

p. 12



[close]

p. 13

L’AUTORE DEL CARTELLONE ANDALUSIA di Paola Lungarini TEATRO. TÍTERES. MAGIA. KARAOKE DANCING. EL TREN CHU-CHU. ● Producciones G&G Magic, Ciencia Divertida, La Carpa, Alberto Díaz de la Quintana, Trompecocos y la Pulga Producciones. ● PLAZA DE TOROS LA MALAGUETA ● 19’00 CORRIDA DE TOROS ● Toros de Juan Pedro Domecq ● ENRIQUE PONCE ● MORANTE DE LA PUEBLA ● JOSÉ Mª MANZANARES ● REAL DE LA FERIA ● 12’00 a 18’30 h.PASEO DE ENGANCHES Y CABALLOS ● ITINERARIO OFICIAL POR EL RECINTO ● 14’00 h. CASETA MUNICIPAL DE VERDIALES ● FIESTA MALAGUEÑA DE VERDIALES ● PANDA TEATINOS ● Estilo Montes ● 21’00 h. CASETA MUNICIPAL INFANTIL ● FESTIVAL INFANTIL “La Feria Mágica” ● ALAMAR TEATRO ● Espectáculo: “Toromago o el Desván de la Magia” ● 22’00 h. CASETA MUNICIPAL DE VERDIALES ● FIESTA MALAGUEÑA DE VERDIALES ● PANDA SANTA CATALINA ● Estilo Montes ● PANDA MONTES DEL GUADALMEDINA ● Estilo Montes ● 23’00 h. AUDITORIO MUNICIPAL ● GRAN GALA ● Patricia Lan ● MARTA SÁNCHEZ ● 23’00 h. CASETA MUNICIPAL DEL FLAMENCO Y LA COPLA ● VIRGINIA GÁMEZ ● ROCÍO ALBA ● 23’00 h. CASETA MUNICIPAL DE LA JUVENTUD ● Grupos seleccionados fase final Málagacrea Rock (Fusión) ● ROBERTO HERRUZO ● D’ANIKA ● JARRILLO LATA ● TANTATRAMPA BATUCADA ● Grupo invitado: TABLETOM MIÉRCOLES 18 AGOSTO José Luis Bola Barrionuevo, autore del cartellone della Feria di Malaga 2010, con il Sindaco Francisco de la Torre, il pregonero Javier Ojeda e l’assessore alla cultura Miguel Briones. Il cartellone della Feria de Málaga 2010 è stato realizzato dal pittore paesaggista José Luis Bola Barrionuevo, nato a Malaga nel 1949 ed appartenente alla corrente neofigurativa o esquizos de Madrid. Il cartello rappresenta una immagine notturna della cittá che si protende sul Mediterraneo, con una palma in primo piano, presenza vegetale sempre presente nelle opere di Barrionuevo, vitale e importante elemento della Feria di Málaga. Durante la sua carriera artistica, il pittore ha ricevuto importanti riconoscimenti ed esposto le sue opere in prestigiosi ambienti accademici. Juan Manuel Bonet ha scritto che la sua opera si alimenta di un personalissimo sguardo sulla città, con una visione notturna in tecnicolor, quasi cinematografica, in cui prevale imponente la Cattedrale e la palma, massimo emblema della vita del sud. CENTRO HISTÓRICO DE LA CIUDAD ● FERIA DEL CENTRO ● 13’00 h. PASEO DEL PARQUE-RECINTO EDUARDO OCÓN ● FESTIVAL INTERNACIONAL DE FOLCLORE ● Actuación de: ● PANDA DE VERDIALES “LOS ROMANES” ● ASOCIACIÓN DE COROS Y DANZAS DE ALCÁZAR DE SAN JUAN ● Alcázar de San Juan (Ciudad Real) ● CONJUNTO FOLCLÓRICO “MANAVAI” ● Isla de Pascua (CHILE) ● 13’00 h. CALLE MARQUÉS DE LARIOS ● FIESTA DE VERDIALES ● PANDA AIRES DEL TORCAL ● Estilo Almogía ● PANDA RAICES DE ÁLORA ● Estilo Almogía ● 13’30 h. PLAZA DEL OBISPO ● FIESTA DE VERDIALES ● PANDA ISABEL PORTILLO ● Estilo Montes ● 13’30 h. PLAZA DE LA MERCED ● FLAMENCO EN FERIA-PEÑA JUAN BREVA ● GITANILLO DE VÉLEZ ● 14’00 h. PLAZA DE LAS FLORES/CALLE MARQUÉS DE LARIOS ● ORQUESTA CALIPSO ● FREE SOUL BAND ● FUNDACIÓN PICASSO-MUSEO CASA NATAL ● Plaza de la Merced, 15 ● Exposición: Picasso. La Metamorfosis. ● Exposición: Tauromaquias. Goya, Picasso y José M. Cano ● Plaza de la Merced, 13 ● Exposición: Gutiérrez Solana. Colecciones Mapfre. ● Horario: de 09’30 a 14’00 h. ARCHIVO MUNICIPAL (Alameda Principal, 23) ● Exposición: “MANUEL GARVAYO (1911-1983)” ● Horario: De 11´00 a 14´00 h. ● MUSEO DEL PATRIMONIO MUNICIPAL ● Exposición: “EN EL JARDÍN DE LAS HESPÉRIDES” ● Salas Temporales del Museo (Subida a la Coracha) ● Exposición: “MANUEL GARVAYO (1911-1983)” ● Sala temporal (Paseo de Reding, 1) ● Horario: De 10’00 a 15’00 y 17’00 a 21’00 h. ● CENTRO DE ARTE CONTEMPORÁNEO DE MÁLAGA ● C/ Alemania ● Exposiciones: ● VICTORIA CIVERA. Atando el cielo ● GAVIN TURK ● APOCALIPSIS ● COLECCIÓN CARMEN RIERA. Pasión ● Horario: De 10’00 a 14’00 y de 17’00 a 21’00 h. ● PASEO DEL PARQUE ● 12’00 a 15’30 h. LA FERIA MáGICA EN EL PARQUE ● JUEGOS. TALLERES. CUENTACUENTOS. TEATRO. TÍTERES. MAGIA. KARAOKE DANCING. EL TREN CHU-CHU. ● Producciones G&G Magic, Ciencia Divertida, La Carpa, Alberto Díaz de la Quintana, Trompecocos y la Pulga Producciones. ● PLAZA DE TOROS LA MALAGUETA ● 19’00 h. CORRIDA DE TOROS ● Toros de Jandilla y Vegahermosa ● JAVIER CONDE ● JULIÁN LÓPEZ “EL JULI” ● SEBASTIÁN CASTELLA ● AUDITORIO DEL CASTILLO DE GIBRALFARO (1) ● CICLO DE CONCIERTOS “GIBRALFARO EN FIESTAS” ● 22’00 h. ENSEMBLE MÚSICA ANTIGÜ ● REAL DE LA FERIA ● 12’00 a 18’30 h. PASEO DE ENGANCHES Y CABALLOS ● ITINERARIO OFICIAL POR EL RECINTO ● 14’00 h. CASETA MUNICIPAL DE VERDIALES ● FIESTA MALAGUEÑA DE VERDIALES ● PANDA 1ª DE LOS MONTES ● Estilo Montes ● 15’00 a 17’00 h. CALLE ANTONIO RODRÍGUEZ SÁNCHEZ ● IX CONCURSO DE INDUMENTARIA Y ATALAJE ECUESTRE ● 21’00 h. CASETA MUNICIPAL INFANTIL ● FESTIVAL INFANTIL “La Feria Mágica” ● PRODUCCIONES INFANTILES MIGUEL PINO ● Espectáculo: “Peneque el Valiente FU MAN CHI” ● 22’00 h. CASETA MUNICIPAL DE VERDIALES ● FIESTA MALAGUEÑA DE VERDIALES ● PANDA DE BENAGALBÓN ● Estilo Montes ● PANDA 1ª DEL PUERTO ● Estilo Montes ● 23’00 h. AUDITORIO MUNICIPAL ● GRAN GALA ● Justo Gómez ● EDURNE ● 23’00 h. CASETA MUNICIPAL DEL FLAMENCO Y LA COPLA ● GLORIA DE MÁLAGA ● PAQUI RIOS ● 23’00 h. CASETA MUNICIPAL DE LA JUVENTUD ● Grupos seleccionados fase final Málagacrea Rock (Fusión) ● BONNIE & CLYDE ● LA PEÑA DEL ÑOSCO ● UTOPICAH ● FUTU MATANO ● Grupo invitado: XUCRO IL PREGONERO DELLA FERIA Il cantante Javier Ojeda, nato a Malaga nel 1964 e leader vocale del gruppo pop “Danza Invisible”, è il pregonero della Feria di Mála ga 2010. L’artista malaghegno ha accettato con orgoglio la nomina da parte del sindaco Francisco de la Torre. Nel 2006 Ojeda lanciò il suo primo disco intitolato “Polo Sur”, poi seguito da varie collaborazioni assieme a Danza Invisible. Recentemente, attraverso l’Área de Cultura, l’Ayuntamiento de Málaga ha pubblicato un suo libro intitolato “Una historia del pop malagueño”, un percorso puntuale de esauriente di questo genere musicale in cui si ricordano circa 500 complessi di cantanti. UNA STORIA LUNGA CINQUE SECOLI La Feria di Malaga ha più di 500 anni ed è collegata ai Re Cattolici, Isabella e Fernando, i quali, il 19 agosto del 1487, riconquistarono la città incorporandola alla Corona di Castiglia. Nell’anno 1887, con la commemorazione del IV Centenario di questo avvenimento, la Feria riprese al suo splendore arrivando ai nostri giorni come una grande festa dell’estate. Una delle sue singolarità è la divisione in due zone di divertimento: di notte nel recinto ferial, detto Real de la Feria, ubicato nel Cortijo de Torres; di giorno nel centro storico. Durante i festeggiamenti le strade vengono adornate con lampioncini e addobbi floreali, si montano le “casetas”, si celebrano spettacoli per grandi e piccini, si balla, si improvvisano esibizioni di strada, sfilano eleganti carrozze trainate da stupendi cavalli e rivaleggiano in bravura le bande dei “verdiales”. Per chi ama la corrida c’è un appuntamento quotidiano nell’antica Plaza de la Malagueta. Di notte, poi,e fino all'alba, il Real de la Feria diventa un immenso parco dei divertimenti per i visitatori provenienti da ogni parte del mondo. JUEVES 19 AGOSTO CENTRO HISTÓRICO DE LA CIUDAD ● FERIA DEL CENTRO ● 13’00 h. PASEO DEL PARQUE-RECINTO EDUARDO OCÓN ● FESTIVAL INTERNACIONAL DE FOLCLORE ● Actuación de ● PANDA DE VERDIALES “SAN IGNACIO DE PERIANA” ● ASOCIACIÓN-ESCUELA DE FOLCLORE “Mª DEL MAR SILLERO” 42/2010 Pag. 13

[close]

p. 14



[close]

p. 15

ANDALUSIA di Paola Lungarini ● Málaga ● GRUPO FOLCLÓRICO “VILLAVICIOSA” ● Gijón (Asturias) ● 13’00 h. CALLE MARQUÉS DE LARIOS ● FIESTA DE VERDIALES ● PANDA AZAHAR DE ALGAIDAS ● Estilo Almogía ● PANDA JUVENIL DE ÁLORA ● Estilo Almogía ● 13’30 h. PLAZA DEL OBISPO ● FIESTA DE VERDIALES ● PANDA INFANTIL SANTA Mª DEL CERRO ● Estilo Almogía ● 13’30 h. PLAZA DE LA MERCED ● FLAMENCO EN FERIA-PEÑA JUAN BREVA ● ROCÍO ALCALÁ ● 14’00 h. PLAZA DE LAS FLORES/CALLE MARQUÉS DE LARIOS ● ORQUESTA CALIPSO ● FREE SOUL BAND ● ARCHIVO MUNICIPAL (Alameda Principal, 23) ● Exposición: “MANUEL GARVAYO (1911-1983)” ● Horario: De 11´00 a 14´00 h. ● MUSEO DEL PATRIMONIO MUNICIPAL ● Exposición: “EN EL JARDÍN DE LAS HESPÉRIDES” ● Salas Temporales del Museo (Subida a la Coracha) ● Exposición: “MANUEL GARVAYO (1911-1983)” ● Sala temporal (Paseo de Reding, 1) ● Horario: De 10’00 a 15’00 y 17’00 a 21’00 h. ● CENTRO DE ARTE CONTEMPORÁNEO DE MÁLAGA ● C/ Alemania ● Exposiciones: ● VICTORIA CIVERA. Atando el cielo ● GAVIN TURK ● APOCALIPSIS ● COLECCIÓN CARMEN RIERA. Pasión ● Horario: De 10’00 a 14’00 y de 17’00 a 21’00 h. ● PASEO DEL PARQUE ● 12’00 a ● 15’30 h. LA FERIA MáGICA EN EL PARQUE ● JUEGOS. TALLERES. CUENTACUENTOS. TEATRO. TÍTERES. MAGIA. KARAOKE DANCING. EL TREN CHU-CHU. ● Producciones G&G Magic, Ciencia Divertida, La Carpa, Alberto Díaz de la Quintana, Trompecocos Casetas: casette dove si beve il “fino”, degustando “tortilla” ballando la “sevillana” al ritmo dei “palmeros” (battitori di mani) e cantando. Appartengono di solito alle “peñas”, confraternite e associazioni tipiche andaluse Alumbrado: illuminazione notturna del portale feriale con un milione di lampadine. Con la loro accensione si inaugura la “feria” di notte. Pregonero: personaggio famoso che pronuncia un proprio discorso inaugurale dal balcone comunale assieme al Sindaco e alla Giunta, aprendo i festeggiamenti. Malagueñas: canti melodiosi e solenni provenienti da antichi fandangos del secolo XIX, che accompagnano i balli. Bisnagueros: personaggi tipici che vendono la “bisnaga” malaghegna, un bouquet di fiori di gelsomino. Cartojal: vino dolce tipico di Malaga, si beve molto freddo mangiando pescaito frito, boquerones fritos, espetos de sardina e ensalada malagueña (composta di patate, baccalà, cipolla, arance, olive ed olio) LE CURIOSITÀ y la Pulga Producciones. ● PLAZA DE TOROS LA MALAGUETA ● 19’00CORRIDA DE TOROS ● Toros de Gerardo Ortega ● RIVERA ORDÓÑEZ “PAQUIRRI” ● DAVID FANDILA “EL FANDI” ● DANIEL LUQUE ● AUDITORIO DEL CASTILLO DE GIBRALFARO (1) ● CICLO DE CONCIERTOS “GIBRALFARO EN FIESTAS” ● 22’00DÚO SABINA COLEASA-PAULA CORONAS ● Violín-Piano ● REAL DE LA FERIA ● 12’00 a ● 18’30 h.PASEO DE ENGANCHES Y CABALLOS ● ITINERARIO OFICIAL POR EL RECINTO ● 14’00 h.CASETA MUNICIPAL DE VERDIALES ● FIESTA MALAGUEÑA DE VERDIALES ● PANDA EL CAPITÁN ● Estilo Almogía ● 21’00 h. CASETA MUNICIPAL INFANTIL ● FESTIVAL INFANTIL “La Feria Mágica” ● TEATRO ESTABLE ● Espectáculo: “La Ratita Presumida” ● 22’00 h.CASETA MUNICIPAL DE VERDIALES ● FIESTA MALAGUEÑA DE VERDIALES ● PANDA DE JOTRÓN Y LOMILLAS ● Estilo Montes ● PANDA RAÍCES DE ALMOGÍA ● Estilo Almogía ● 22’00 h. AUDITORIO MUNICIPAL ● ELECCIÓN REINA Y MISTER DE LA FERIA ● Acto organizado por la Federación Malagueña de Peñas, Centros Culturales y Casas Regionales. ● Actuaciones: EL MORTA ● Solista y Coro ganadores del XXVI ● Certamen de Malagueñas de Fiesta ● ROCÍO LÓPEZ Y CORO ROCIERO ALBORADA ● 23’00 h. CASETA MUNICIPAL DEL FLAMENCO Y LA COPLA ● ROCÍO BAZÁN ● ISABEL RICO ● 23’00 h. CASETA MUNICIPAL DE LA JUVENTUD ● Grupos seleccionados fase final Málagacrea Rock (Metal) ● FASTRASH ● NOISE PATTERN ● NAMELESS ● THE TRACTOR ● SACRISTÍA VIERNES 20 AGOSTO CENTRO HISTÓRICO DE LA CIUDAD ● FERIA DEL CENTRO ● 13’00 h. PASEO DEL PARQUE-RECINTO EDUARDO OCÓN ● FESTIVAL INTERNACIONAL DE FOLCLORE ● Actuación de: ● PANDA DE VERDIALES “LA TORRE” ● GRUPO JACARANDA-ESCUELA DE FOLCLORE “MARISOL EGEA” ● Málaga ● ASOCIACIÓN DE COROS Y DANZAS DE ALCÁZAR DE SAN JUAN ● Alcázar de San Juan (Ciudad Real) ● 13’00 h. CALLE MARQUÉS DE LARIOS ● FIESTA DE VERDIALES ● PANDA AIRES DEL TORCAL ● Estilo Almogía ● PANDA LOS ROMANES ● Estilo Comares ● 13’30 h. PLAZA DEL OBISPO h. PLAZA DE LA MERCED ● FIESTA DE VERDIALES ● PANDA SAN LORENZO MARTIR ● Estilo Almogía ● 13’30 ● FLAMENCO EN FERIA-PEÑA JUAN BREVA ● FUNDACIÓN ● LAURA ROMÁN ● 14’00 h. PLAZA DE LAS FLORES/CALLE MARQUÉS DE LARIOS ● ORQUESTA CALIPSO ● FREE SOUL BAND ● PICASSO-MUSEO CASA NATAL ● Plaza de la Merced, 15 ● Exposición: Picasso. La Metamorfosis. ● Exposición: Tauromaquias. Goya, Picasso y José M. Cano ● Plaza de la Merced, 13 ● Exposición: Gutiérrez Solana. Colecciones Mapfre. ● Horario: de 09’30 a 14’00 h. ● ARCHIVO MUNICIPAL (Alameda Principal, 23) ● Exposición: La Panda de Verdiales è una manifestazione socio-musicale di lontanissima origine contadina, esclusiva di determinati punti geografici della provincia di Málaga, come il distretto della Axarquía, la valle del Guadalhorce e il Montes de Málaga, eseguita con l'accompagnamento di una rondalla (frottola), un violino, da due a quattro chitarre, un pandero (tamburello), due o più platillos (crotali), castañuelas (palillos) e, in alcuni dei suoi stili, un liuto o bandurria (mandola). Prendono il nome da una varietà di oliva denominata verdial per il fatto che si conserva verde anche una volta maturata. I verdiales sono una specie di monumento arcaico-musicale che risale addirittura all’epoca Romana, all’antica Grecia e prima ancora all’Egitto. In un mosaico dedicato a Bacco scoperto a Cordova, si vede una donna Panda de Verdiales per le strade di Malaga “MANUEL GARVAYO (1911-1983)” ● Horario: De 11´00 a 14´00 h. ● MUSEO DEL PATRIMONIO MUNICIPAL ● Exposición: “EN EL JARDÍN DE LAS HESPÉRIDES” ● Salas Temporales del Museo (Subida a la Coracha) ● Exposición: “MANUEL GARVAYO (1911-1983)” ● Sala temporal (Paseo de Reding, 1) ● Horario: De 10’00 a 15’00 y 17’00 a 21’00 h. ● CENTRO DE ARTE CONTEMPORÁNEO DE MÁLAGA ● C/ Alemania ● Exposiciones: ● VICTORIA CIVERA. Atando el cielo ● GAVIN TURK ● APOCALIPSIS ● COLECCIÓN CARMEN RIERA. Pasión ● Horario: De 10’00 a 14’00 y de 17’00 a 21’00 h. ● PASEO DEL PARQUE ● 12’00 a ● 15’30 h. LA FERIA MáGICA EN EL PARQUE ● JUEGOS. TALLERES. CUENTACUENTOS. TEATRO. TÍTERES. MAGIA. KARAOKE DANCING. EL TREN CHU-CHU. ● Producciones G&G Magic, Ciencia Divertida, La Carpa, Alberto Díaz de la Quintana, Trompecocos y la Pulga Producciones. ● PLAZA DE TOROS LA MALAGUETA ● 19’00 h.CORRIDA DE TOROS MIXTA ● Toros de Fermín Bohórquez y de Torrealta ● PABLO HERMOSO DE MENDOZA ● SEBASTIÁN CASTELLA ● MIGUEL ÁNGEL PERERA ● AUDITORIO DEL CASTILLO DE GIBRALFARO (1) ● CICLO DE CONCIERTOS “GIBRALFARO EN FIESTAS” ● che suona una specie di pandero. Ma la prova più attendibile riguardo alle antichità è un mosaico trovato fra le rovine di Pompei. La fase moderna di questa tradizione inizia con le prime registrazioni audiovisive (1950-1960) con cui Malaga capitale comincia a valorizzare la "fiesta" - che alcuni consideravano come "de catetos" ( da zoticoni) - in seguito all’insediamento dei contadini emigrati dai monti circostanti verso le periferie cittadine. Diventano così, la nuova tradizione di Malaga. Questa manifestazione è accompagnata da una forma di asta - detta Rifas - nella quale i componenti della panda (fiesteros) e gli spettatori, propongono sfide relazionate con l'esecuzione dei Verdiales. Se lo sfidato non realizza il compito perde la scommessa e paga. 42/2010 Pag. 15

[close]

Comments

no comments yet