PTOF 2016 ALLEGATO 4

 

Embed or link this publication

Description

AMPLIAMENTO OF

Popular Pages


p. 1

ALLEGATO 4 : AMPLIAMENTO DELL’OFFERTA FORMATIVA

[close]

p. 2

Sommario PROGETTI DI CITTADINANZA PROGETTI DI ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO E ORIENTAMENTO PROGETTI DI AREA LINGUISTICO-LETTERARIA PROGETTI DI AREA STORICO-FILOSOFICO -SOCIALE PROGETTI DI AREA SCIENTIFICA PROGETTI DI AREA STORICO-ARTISTICA CERTIFICAZIONI pag. 3 pag. 11 pag. 14 pag. 23 pag. 26 pag. 34 pag. 41 2

[close]

p. 3

LICEO SCIENTIFICO "Don Carlo La Mura" - Angri PIANO TRIENNALE OFFERTA FORMATIVA SINTESI PROGETTO 1. Denominazione progetto Cittadinanza e Costituzione 2. Area disciplinare Area della Cittadinanza 3. Obiettivi - Sviluppare negli studenti la conoscenza consapevole delle norme e dei valori della Costituzione italiana; - Sviluppare negli studenti il senso civico e la capacità di partecipare consapevolmente e responsabilmente alla vita sociale, politica e comunitaria, nel pieno riconoscimento dell’importanza delle regole, della libertà e delle identità personali, culturali e religiose; - Acquisire il concetto di comunità, scolastica, familiare, sociale, nazionale di appartenenza, per la diffusione della cultura di cittadinanza. 4. Durata La durata sarà la stessa delle Assemblee di Istituto, come numero e come durata. 5. Destinatari Tutti gli studenti dell’istituto. 6. Descrizione sintetica dell’attività Il dipartimento storico-sociale svilupperà, per ogni Assemblea di istituto, una tematica riguardante la Costituzione italiana o il particolare momento storico e sociale che il paese attraversa, con la produzione di uno o più documenti da leggere in classe e commentare anche con l’intervento del docente che al momento sarà in classe. 3

[close]

p. 4

LICEO SCIENTIFICO "Don Carlo La Mura" - Angri PIANO TRIENNALE OFFERTA FORMATIVA SINTESI PROGETTO 1. Denominazione progetto Laboratorio esperienziale di volontariato 2. Area Disciplinare Area della Cittadinanza 3. Obiettivi Il progetto si propone, attraverso la collaborazione fattiva degli studenti, di sensibilizzare gli stessi all’attenzione e al rispetto dell’ ”altro”, dei suoi bisogni e delle sue difficoltà, nonché alla cura dell’ambiente e della natura. 4. Durata La colletta alimentare si svolgerà a dicembre, nella settimana precedente a quella delle vacanze natalizie. La collaborazione con Legambiente tra aprile e maggio. 5. Destinatari Tutti gli alunni dell’istituto. 6. Descrizione sintetica dell’attività Il progetto propone agli alunni esperienze sul campo di volontariato ed impegno sociale, al fine di conoscere e collaborare con le principali Associazioni di Volontariato presenti sul territorio (Croce Rossa, Protezione Civile, Caritas, Libera...). In particolar modo saranno coinvolti il Banco Alimentare Regionale e Legambiente di Angri. Compatibilmente con gli impegni scolastici e la disponibilità degli ospiti, a cura del docente referente del progetto si organizzeranno degli incontri informativi, preparatori alle attività programmate. 4

[close]

p. 5

LICEO SCIENTIFICO "Don Carlo La Mura" - Angri PIANO TRIENNALE OFFERTA FORMATIVA SINTESI PROGETTO 1. Denominazione progetto Corso di Primo Soccorso 2. Area Disciplinare Area della Cittadinanza 3. Obiettivi Il corso ha lo scopo di diffondere le tecniche di primo soccorso e rianimazione istantanea nei casi di malore o danni alla salute, per permettere ad un sempre maggior numero di giovani di intervenire con successo con tecniche salvavita e sviluppare i valori di prevenzione sanitaria e solidarietà umana. 4. Durata Nei mesi di Marzo e aprile, articolato in 3/4 lezioni di 2 ore ciascuna con cadenza settimanale, a cura della Croce Rossa Italiana sezione di Angri. 5. Destinatari E’ rivolto a tutti gli studenti e ai loro genitori che ne faranno richiesta. 6. Descrizione sintetica dell’attività Il progetto è svolto in collaborazione con la Croce Rossa Italiana (CRI), con lo scopo di diffondere le tecniche del primo soccorso e della rianimazione. Un docente referente d’istituto cura i rapporti e gli accordi con la CRI e la supervisione del corso, promuove l’iniziativa tra gli studenti e raccoglie le adesioni. Gli operatori della CRI tengono il corso secondo lo schema da essi proposto e avvalendosi di materiale proprio. Per lo svolgimento delle lezioni è prevista un’aula della scuola, nella quale saranno svolte lezioni teoriche, proiezioni di filmati, esercitazioni pratiche. 5

[close]

p. 6

LICEO SCIENTIFICO "Don Carlo La Mura" - Angri PIANO TRIENNALE OFFERTA FORMATIVA SINTESI PROGETTO 1. Denominazione progetto Giornata della solidarietà: donazione del sangue 2. Area Disciplinare Area della Cittadinanza 3. Obiettivi Il progetto di propone il seguente obiettivo: - Abituare gli alunni al valore della solidarietà e della condivisione, sottolineando il rispetto per le sofferenze altrui e l’importanza della donazione del sangue come unica alternativa curativa per alcune patologie. 4. Durata Il progetto si attua in due fasi: - la prima, pochi giorni prima del prelievo, consiste in un incontro informativo tra il personale dell’Avis e gli alunni delle quinte classi (data la massiccia presenza di tali alunni si prevedono due incontri, di 1 ora ciascuno, dividendo le sezioni in due gruppi); - la seconda fase consiste nel prelievo vero e proprio presumibilmente in una sola giornata del mese di aprile, da concordare con i responsabili dell’AVIS. 5. Destinatari Il progetto è rivolto esclusivamente agli alunni maggiorenni. 6. Descrizione sintetica dell’attività In collaborazione con l’AVIS di Angri, si prevede di ospitare le unità di prelievo di sangue all’interno del cortile dell’Istituto e del laboratorio scientifico, per prelevare il sangue da alunni volontari. Il coordinamento delle operazioni sarà affidato ad un docente interno, che si incaricherà dei rapporti con l’Avis e della scansione temporale. Nel giorno del prelievo è prevista la presenza del tecnico di laboratorio per il supporto logistico del laboratorio e una unità tra i collaboratori scolastici per il monitoraggio del flusso degli alunni. La riunione informativa con gli alunni sarà svolta presso l’aula magna dell’istituto, durante la quale un responsabile dell’AVIS spiegherà le finalità del progetto e saranno proiettati video esplicativi. Per il prelievo, è previsto l’uso del cortile interno della scuola e il laboratorio scientifico. 6

[close]

p. 7

LICEO SCIENTIFICO "Don Carlo La Mura" - Angri PIANO TRIENNALE OFFERTA FORMATIVA SINTESI PROGETTO 1. Denominazione progetto Erasmus Plus 2. Area disciplinare Area della cittadinanza / Orientamento / Area Linguistico-letteraria (lingua straniera) 3. Obiettivi Il progetto si pone come obiettivi quelli declinati dal programma europeo Erasmus+, ossia: − Eccellenza nell’istruzione e nella formazione; − Riduzione dell’abbandono scolastico; − Competenze trasversali per l’occupabilità (spirito di iniziativa, competenze digitali e linguistiche); − Riduzione del numero di adulti con basse qualifiche; − TIC e risorse educative aperte; − Rafforzamento del profilo professionale degli insegnanti. 4. Durata Il programma europeo popone un bando per ciascun anno solare, che consente alle scuole di candidarsi per accedere ad un finanziamento per progetti annuali/biennali (KA1) e/o progetti biennali/triennali (KA2). Le attività presso la nostra scuola sono di due tipi: - Assistenza e tutoraggio delle scuole del territorio; - Redazione della candidatura per l’accesso al programma. Dicembre-gennaio: analisi del bando annuale e scelta dell’azione o delle azioni da intraprendere; partecipazione ai Seminari Nazionale/Regionale Erasmus+; organizzazione del Seminario Locale in qualità Scuola Polo. Gennaio-febbraio: stesura del progetto KA1; primi contatti con scuole straniere per il progetto KA2, finalizzate alla costituzione della partnership, alla scelta dell’argomento e delle discipline coinvolte. Realizzazione del seminario locale e Tutoraggio per i referenti Erasmus+ delle scuole locali. Marzo: stesura del progetto KA2 in collaborazione con i partner stranieri e organizzazione del calendario delle attività programmate. Tutoraggio ed assistenza referenti Erasmus+ delle scuole locali. Giugno-luglio: analisi degli esiti ed eventuale messa in opera delle attività. 5. Destinatari Tutti gli allievi interessati del primo e del secondo biennio per KA2. Docenti interessati alla formazione all’estero per KA2. 6. Descrizione sintetica dell’attività Erasmus Plus è il programma dell’Unione europea a favore dell’istruzione, della formazione, dei giovani e dello sport, che, per il settennato 2014-2020, è organizzato ai sensi del Regolamento (UE) N. 1288/2013 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO dell'11 dicembre 2013. Il programma è aperto a tutte le organizzazioni che operano nel settore dell’istruzione, della formazione, dei giovani o dello sport, e quindi in particolare alle scuole. La struttura del programma è incentrata su alcune attività chiave, di cui due interessano alla scuola: KA1 - Attività chiave 1: Mobilità individuale a fini di apprendimento • Mobilità dello Staff KA2 - Attività chiave 2: Cooperazione per l’innovazione e le buone pratiche • Partenariati strategici tra organismi dei settori educazione/formazione; • Piattaforme informatiche: gemellaggi elettronici fra scuole eTwinning. Dall’a.s. il Liceo “La Mura” è Scuola Polo regionale per Erasmus Plus e presenta la sua candidatura europea per accedere al Programma. Svolge attività di formazione, informazione ai docenti e ai dirigenti delle scuole del territorio sulle modalità di partecipazione al programma e tutoraggio nella stesura delle candidature. 7

[close]

p. 8

LICEO SCIENTIFICO "Don Carlo La Mura" - Angri PIANO TRIENNALE OFFERTA FORMATIVA SINTESI PROGETTO 1. Denominazione progetto Gemellaggi elettronici e scambi culturali 2. Area disciplinare Area della Cittadinanza / Area linguistico-letteraria (lingua straniera) 3. Obiettivi - Favorire la crescita personale degli alunni, attraverso l'ampliamento degli orizzonti culturali e la socializzazione fra pari con abitudini e usi diversi; - rafforzare lo spirito di cittadinanza europea, valorizzando nel contempo il patrimonio culturale e l’identità di appartenenza specifica; - promuovere l'educazione alla comprensione e all'accettazione delle diversità; - sperimentare l’uso, in ambito comunicativo reale, delle abilità linguistiche acquisite - verificare le proprie competenze con reciproci scambi di materiali e informazioni tra alunni e docenti. 4. Durata La durata varia a seconda del tipo di progetto in cui sono coinvolti gli studenti. 5. Destinatari Tutti gli allievi dell’istituto 6. Descrizione sintetica dell’attività Per i gemellaggi elettronici: - attraverso l’utilizzo di strumenti digitali iniziare uno scambio “virtuale” con sistemi di social networking e file sharing per la comunicazione sincrona e non; - uso in ambito comunicativo reale delle abilità linguistiche acquisite; - attraverso la collaborazione con studenti di altri paesi svolgere varie attività programmate inerenti materie del curriculum scolastico delle scuole europee (storia, lingue, matematica, geografia ecc.) o discipline di tipo trasversale (quali l'educazione interculturale, ambientale, l'educazione alla pace, …). Per gli scambi culturali: - In aggiunta alle attività succitate organizzare soggiorni di studio con la/le scuola/e gemellata/e che prevedano l’inserimento dei partecipanti in ambienti sociali, scolastici e familiari diversi. 8

[close]

p. 9

LICEO SCIENTIFICO "Don Carlo La Mura" - Angri PIANO TRIENNALE OFFERTA FORMATIVA SINTESI PROGETTO 1. Denominazione progetto Il mondo che vorrei 2. Area Disciplinare Area della Cittadinanza 3. Obiettivi - Favorire lo spirito critico dei partecipanti - Promuovere l’appartenenza al proprio territorio - Sviluppare lo spirito di iniziativa imprenditoriale in prospettiva no profit 4. Durata Tutto l’anno scolastico con incontri dedicati durante le ore curriculari 5. Destinatari Tutti gli alunni dell’istituto. 6. Descrizione sintetica dell’attività Il progetto si propone di promuovere lo spirito di iniziativa dei ragazzi e stimolare la nascita di movimenti/ associazioni che lavorino in maniera sentita e innovativa per il territorio locale. 9

[close]

p. 10

LICEO SCIENTIFICO "Don Carlo La Mura" - Angri PIANO TRIENNALE OFFERTA FORMATIVA SINTESI PROGETTO 1. Denominazione progetto Stage all’estero e Intercultura 2. Area disciplinare Area della cittadinanza / Orientamento / Area Linguistico-letteraria (lingua straniera) 3. Obiettivi - approfondire la conoscenza di una lingua straniera ed entrare in contatto con la cultura del Paese ospitante; - promuovere una conoscenza quotidiana, profonda, effettiva e reale di altre culture; - conoscere e comprendere la propria cultura attraverso il confronto con comportamenti e modelli di vita differenti; - scoprire nuove strategie e modelli di apprendimento, nuove forme di studio ed esperienze interdisciplinari; - conoscere luoghi e opere fuori dal proprio contesto e integrarsi in una società multietnica. 4. Durata La durata varia a seconda del tipo di progetto in cui sono coinvolti gli studenti. 5. Destinatari Gli studenti interessati che avranno i requisiti richiesti dai bandi specifici. 6. Descrizione sintetica dell’attività Soggiorno all’estero con partecipazione a corsi di lingua e ad attività programmate. 10

[close]

p. 11

LICEO SCIENTIFICO "Don Carlo La Mura" - Angri PIANO TRIENNALE OFFERTA FORMATIVA SINTESI PROGETTO 1. Denominazione progetto Orientamento in uscita 2. Area Disciplinare Orientamento 3. Obiettivi I fase: rilevare gli aspetti motivazionali e gli interessi. II fase: conoscere lo sviluppo economico-sociale della città e della provincia, per acquisire più consapevolezza della realtà in cui gli alunni vivono e nella quale dovranno operare come futuri cittadini- lavoratori. III fase: conoscere Università ed offerte formative diverse, per confrontarsi con strutture ed operatori esterni. IV fase: orientarsi alla scelta specifica di università o mondo del lavoro. 4. Durata I fase: lezione di stimolo, presentazione del progetto, somministrazione dei test dati dai siti delle varie Facoltà di Orientamento; lettura e rielaborazione dei dati con gli alunni, lucidi per la lettura di tabelle e grafici; conferenze tenute a Napoli e a Fisciano sulle varie facoltà. (dalla seconda metà di Novembre alla prima decade di Dicembre). II fase: incontri a tema con esperti per quanto riguarda le prospettive di lavoro, presenti sul territorio ed in generale dal punto di vista nazionale; visite a qualche industria, cooperativa od altre attività che evidenziano l’imprenditoria giovanile. (Gennaio – Febbraio) III Fase: partecipazione all’Expo-Scuola di Fisciano, partecipazione a giornate di Orientamento di altre Università del territorio nazionale, collegamenti con l’Università di Napoli. (Dicembre – Aprile) IV Fase: incontri a tema con docenti di varie Facoltà, materiale per la preparazione all’ingresso in facoltà pubbliche e private, in particolar modo per quelle a numero chiuso (testi dell’Alpha-Test) da acquistare per la banca dati dell’Istituto e da far consultare agli alunni, test di verifica di autoanalisi personale. (aprile – prima decade di maggio). 5. Destinatari Destinatari: alunni delle classi V. 6. Descrizione sintetica dell’attività Per orientamento si può intendere ogni intervento volto ad avviare se stessi e gli altri a scelte e decisioni, attività e simili, congruenti con i vincoli ambientali, le attitudini, il progetto di vita più o meno abbozzato dell’orientamento. Oggi orientare ed orientarsi è diventato non solo molto più complesso ed articolato, ma ancora più carico di conseguenze per il singolo e per la collettività tanto da considerarsi indispensabili e quindi necessario sia durante il periodo di formazione scolastica sequenziale sia, in forma di ri-orientamento durante l’intero arco della vita lavorativa di ognuno. I docenti sono, pertanto, chiamati ad avere una funzione di “mediazione intellettuale e orientamento culturale”. Affrontare il tema dell’orientamento, allora, significa considerare una pluralità di elementi, fattori, variabili, processi e attività che coinvolgono la scuola come società, a livello istituzionale ed a livello personale o di gruppo. E’ indispensabile, pertanto, promuovere ABILITA’, COMPETENZE e SAPERI che risultino: • Significativi • Sistematici • Stabili. Più che teste ben piene, occorrono teste ben formate e quindi ogni serio insegnamento deve porsi come obiettivo irrinunciabile quello di insegnare ad apprendere. Durante tutto l’anno scolastico è prevista l’attivazione di uno sportello informativo nelle ore mattutine, per rispondere, fornire spiegazioni tecniche e materiale per quanto riguarda le varie Università, circolari specifiche. 11

[close]

p. 12

LICEO SCIENTIFICO "Don Carlo La Mura" - Angri PIANO TRIENNALE OFFERTA FORMATIVA SINTESI PROGETTO 1. Denominazione progetto Professioni e territorio 2. Area Disciplinare Alternanza scuola-lavoro / orientamento 3. Obiettivi Il progetto si propone i seguenti obiettivi: − Acquisizione di conoscenze in fatto di caratteristiche e dinamiche del lavoro di ricerca (lavoro di squadra, relazioni interpersonali, rispetto di ruoli, strategie organizzative, ecc.); − Acquisizione di flessibilità nel comportamento e nella gestione delle relazioni per l’instaurazione di un clima disteso, empatico, favorevole all’apprendimento autentico; − Esplorazione del territorio e delle sue opportunità di studio e lavoro; − Capacità di pensiero critico e comportamento autonomo. E le seguenti finalità: − sviluppare negli allievi la capacità di adattamento ai mutamenti tecnologici ed economici; − sviluppare specifiche attitudini alla flessibilità nel rispondere alle trasformazioni ed innovazioni delle realtà produttive operanti sul territorio; − trarre dall’esperienza diretta di lavoro forti motivazioni per realizzare le proprie scelte professionali. 4. Durata Il progetto dovrebbe essere realizzato nel triennio a partire dall’anno scolastico 2016/17. Esso prevede tre fasi corrispondenti ciascuna ad un anno scolastico: I fase: studio del territorio e delle professioni attinenti i settori urbanistico, giuridico-politico-economico, sanitario, tecnico e sociale. II fase: osservazione degli interventi sul territorio da parte degli enti coinvolti e partecipazione attiva nel corso dello stage. III fase: attività di stage finalizzata alla ideazione di un progetto. 5. Destinatari Il progetto è indirizzato agli alunni che frequenteranno il terzo anno a partire dall’a.s. 2016/17. 6. Descrizione sintetica dell’attività Il progetto prevede una stretta collaborazione tra il Liceo, studi professionali del territorio e gli Uffici dei diversi enti locali presenti sul territorio. In merito alle metodologie il corso prevede lezioni teoriche, fasi di osservazione, attività di stage. 12

[close]

p. 13

LICEO SCIENTIFICO "Don Carlo La Mura" - Angri PIANO TRIENNALE OFFERTA FORMATIVA SINTESI PROGETTO 1. Denominazione progetto VIVERE DI SCRITTURA 2. Area Disciplinare Alternanza Scuola-Lavoro / orientamento 3. Obiettivi Il progetto si propone i seguenti obiettivi: − imparare facendo (learning by doing) − acquisire strumenti per rispondere alle esigenze del territorio nella formazione professionale − migliorare la capacità di lavorare in gruppo − migliorare la capacità di auto valutarsi E le seguenti finalità: − sviluppare negli allievi la capacità di adattamento ai mutamenti tecnologici ed economici; − sviluppare specifiche attitudini alla flessibilità nel rispondere alle trasformazioni ed innovazioni delle realtà produttive operanti sul territorio; − trarre dall’esperienza diretta di lavoro forti motivazioni per realizzare le proprie scelte professionali 4. Durata Il progetto dovrebbe essere realizzato nel triennio a partire dall’anno scolastico 2016/17. Esso prevede tre fasi corrispondenti ciascuna ad un anno scolastico: I fase: parte teorica: modalità operative di una casa editrice soprattutto nei suoi rapporti con il territorio; fasi per la progettazione di un prodotto editoriale. Stage da svolgere nella casa editrice (nel corso dello stage gli alunni seguono i progetti in corso e vengono guidati alla ideazione di un proprio progetto). II fase: parte teorica: struttura e modalità operative di un’azienda tipografica; conoscenze e competenze tecniche necessarie alla stampa di un prodotto; la stampa e l’ambiente. stage da svolgere in azienda (nel corso dello stage gli alunni seguono i progetti in corso e realizzano il progetto ideato). III fase: parte teorica: modalità di distribuzione di un prodotto editoriale; stage da svolgere nella casa editrice 5. Destinatari Il progetto è indirizzato agli alunni che frequenteranno il terzo anno a partire dall’a.s. 2016/17. 6. Descrizione sintetica dell’attività Il progetto prevede una stretta collaborazione tra il Liceo e due aziende: casa editrice GAIA e l’azienda tipografica GRAFICHE MERCURIO s.r.l.. In merito alle metodologie il corso prevede lezioni teoriche, fasi di osservazione, attività di stage. 13

[close]

p. 14

LICEO SCIENTIFICO "Don Carlo La Mura" - Angri PIANO TRIENNALE OFFERTA FORMATIVA SINTESI PROGETTO 1. Denominazione progetto Staffetta di scrittura creativa 2. Area disciplinare Area Linguistisco-letteraria 3. Obiettivi La Staffetta fornisce gli strumenti necessari per il saper leggere, il saper scrivere e, dunque, il saper fare e il saper essere, attraversando l’intero ambito curriculare e le varie discipline. 4. Durata Intero anno scolastico, preferibilmente primo trimestre. 5. Destinatari Alunni primo e secondo biennio. 6. Descrizione sintetica dell’attività Ogni “staffetta” è composta da dieci squadre dello stesso grado di scuola. Le scuole che comporranno ciascuna staffetta lavorano alla stesura di un racconto, capitolo dopo capitolo, a partire da un incipit scritto da un noto scrittore. Le modalità e la tempistica della composizione dei singoli capitoli sono stabilite da un calendario, disponibile su una piattaforma dalla quale è anche possibile seguire le storie nel loro divenire. Una volta terminati tutti i racconti, Bimed li pubblica per la Collana “Raccontiadiecimilamani”, la cui presentazione ufficiale avviene in più locations. 14

[close]

p. 15

LICEO SCIENTIFICO "Don Carlo La Mura" - Angri PIANO TRIENNALE OFFERTA FORMATIVA SINTESI PROGETTO 1. Denominazione progetto OLIMPIADI DI ITALIANO 2. Area Disciplinare Area Linguistico-letteraria 3. Obiettivi Gli obiettivi sono stabiliti dagli organizzatori della gara nazionale e corrispondono, grosso modo, a quelli della valutazione scolastica, ossia al rilevamento dei livelli di competenza in: - grammatica - lettura e analisi del testo. Le finalità sono collegate alla sensibilizzazione nei confronti dello studio della lingua italiana 4. Durata Gennaio-Marzo: nel corso di due giornate, si effettuano le selezioni d’Istituto; Febbraio: si svolgono le semifinali, a Salerno. Marzo: si svolge la finale nazionale a Firenze. 5. Destinatari I destinatari sono gli studenti delle classi dalla I alla V, che abbiano riportato almeno la votazione di 8 in Italiano nel corso dell’anno scolastico precedente. 6. Descrizione sintetica dell’attività Le Olimpiadi di Italiano (www.olimpiadi-italiano.it) sono una gara nazionale di lingua italiana riconosciuta dal MIUR tra quelle riservate alle “eccellenze” e rivolte agli studenti degli istituti secondari di secondo grado. Le prove consistono nella soluzione di test di grammatica, nell’analisi di testi letterari e nell’elaborazione di scritture creative. Sono previsti tre livelli di selezione: locale, regionale, nazionale. La finale si svolgerà a Firenze, nella sede di Palazzo Vecchio. La nostra scuola prevede la partecipazione di studenti del primo e del secondo biennio e dell’ultimo anno, selezionati con una gara interna. Le selezioni interne si svolgeranno nel il laboratorio di informatica. La preparazione dei partecipanti è a cura dei docenti di Italiano del Liceo e si svolge in orario curriculare, la metodologia è basata sulla didattica standard dell’Italiano e sulla somministrazione di test di varia tipologia. È previsto un docente referente del progetto, il quale si incarica di: - curare l’iscrizione alla gara nazionale - somministrare e correggere il test della selezione interna - seguire le varie fasi della gara - offrire supporto informativo ed organizzativo ai partecipanti. 15

[close]

Comments

no comments yet