L'Eco dei Ragazzi

 

Embed or link this publication

Description

Giornalino scolastico

Popular Pages


p. 1

L’Eco dei Ragazzi A cura della classe 5^B Ins. Antonietta Rizzello Giugno 2014 A.S. 2013/2014, n.°1 Abbiamo una nuova dirigente: la prof.ssa Marianna Galli! Scopriamo tutto su di lei! >A pag. 2 Presepe Vivente Dei Giovani: intervista a Don Ippazio. Ecco cosa ci racconta! >A pag. 3 Riapre il parco giochi di Via Giardini d’Infanzia. >A pag. 4-5 Solidarietà a scuola >A pag 6-7

[close]

p. 2

Pagina 2 L’Eco dei Ragazzi La nuova Dirigente Da Dicembre nel nostro Istituto Comprensivo Polo 2 di Taurisano abbiamo una nuova Dirigente scolastica: la professoressa Marianna Galli. Noi ragazzi della 5^B salutiamo con affetto il Professor Aldo Alibrando, che è stato con noi questi ultimi anni, augurandogli una felice e serena quiescenza. Per conoscere meglio la nuova dirigente, le rivolgiamo qualche domanda. Ecco cosa ci racconta: <> Le nostre impressioni : la Dirigente è una bravissima persona, cordiale e simpatica!!! Buon lavoro professoressa!

[close]

p. 3

A.S. 2013/2014, n.°1 Pagina 3 Il Presepe Vivente dei Giovani Da qualche anno ormai a Taurisano, per le feste natalizie, si allestisce per le vie del Centro Storico il tradizionale Presepe Vivente dei Giovani, un evento che coinvolge le quattro parrocchie del paese e che vede impegnati tutti i cittadini, che volenterosamente offrono il loro aiuto sia fisico che materiale. Durante i preparativi abbiamo incontrato l’infaticabile Don Ippazio Muccio, coordinatore dell’organizzazione e punto di riferimento per i giovani, sacerdote della parrocchia della Trasfigurazione di Taurisano, che ci ha rilasciato queste dichiarazioni: <> Il Presepe si è svolto nei giorni del 25 e 29 Dicembre e 1, 5 e 6 Gennaio. A manifestazione conclusa possiamo dire che: anche nel 2013 il nostro Presepe ha ottenuto ottimi risultati e riscosso un notevole successo. Infatti, abbiamo avuto visitatori giunti anche da altre province. Appuntamento al prossimo Natale! Ecco alcune immagini del Presepe Vivente in Piazza Castello.

[close]

p. 4

Pagina 4 RIAPRE IL PARCO GIOCHI DI VIA GIARDINI D’INFANZIA Taurisano, 16 Febbraio Egregio signor Sindaco, mi chiamo Vittorio De Pietro, sono un cittadino del Suo Comune, ho dieci anni e frequento la classe quinta della scuola primaria “Giosuè Carducci”. Colgo l’occasione per ringraziarla del lavoro che la Sua Giunta compie ogni giorno per il bene e la crescita comune della nostra Taurisano. Vorrei però sottoporle alcuni quesiti, sperando che Lei sia disponibile a valutarli e a rispondere. Da un po’ di tempo, ormai, il nostro Comune non offre spazi attrezzati e sicuri riservati ai bambini, infatti il parco di Via Giardini d’Infanzia (lo dice il nome stesso) è chiuso da due anni, e, girando per le altre aree verdi della città, la situazione non è delle più rosee. Non si può uscire in bicicletta perchè mancano anche aree riservate ai ciclisti, protette e sicure. Se vogliamo usare un parco giochi, dobbiamo uscire e recarci nei parchi di Miggiano, Ruffano, Torre Mozza o, addirittura, a Gemini (hanno un parco modernissimo!), posti nei quali spesso incontriamo amici o compagni di scuola, segno che a spostarmi per un’ora di svago non sono solo io! Facendo un giro per Taurisano, si possono vedere spesso gruppi di ragazzi che per giocare a pallone entrano comunque in un parco inagibile o improvvisano per strada piccoli campi da calcio, tra auto parcheggiate o in transito. Di recente, poi, mi sono recato a trovare dei parenti in una città della provincia di Milano e anche qui ho avuto modo di scoprire quanto si faccia per dare modo ai bambini di giocare sicuri e di avere un punto d’incontro. Quindi mi chiedo e le chiedo: cosa manca a noi taurisanesi? Forse da noi si dà priorità ad altri progetti e vengono messi in secondo piano i bisogni dei più piccoli? Cosa possiamo fare noi bambini e ragazzi per venire incontro alla vostra Amministrazione e risolere quanto prima questa situazione, che non fa bene né a noi, futuri cittadini, né all’immagine della nostra Città? Sicuro che prenderà a cuore le nostre richieste, La ringrazio e La saluto cordialmente. Vittorio De Pietro

[close]

p. 5

Pagina 5 L’Eco dei Ragazzi IL SINDACO RISPONDE “ Vorremmo fare tanto per i ragazzi, faremo il possibile” Taurisano, 25 Febbraio Carissimo piccolo concittadino, rispondo alla tua lettera che mostra, per un ragazzo di soli 10 anni, una inusuale sensibilità verso i problemi sociali che purtroppo affliggono non solo il nostro Comune, ma molte altre realtà che vivono i medesimi disagi in un momento di crisi profonda. Come vorremmo, in qualità di amministratori della cosa pubblica, creare condizioni ideali, specie per i ragazzi, fornendo loro gli spazi necessari ai loro giochi e al loro tempo libero! Purtroppo noi, come molti altri comuni, siamo nella impossibilità di intervenire, malgrado gli innumerevoli incontri e conferenze di servizio per poter risolvere queste situazioni. Il risultato di questa frenetica attività è sempre lo stesso: la presa d’atto della carenza di mezzi finanziari che ci consentano un’azione di recupero del patrimonio comunale, tra cui anche il “Parco Giochi”. Possibili alternative sono: la Villa Comunale adiacente al Palazzo Municipale, la Circolare Giotto, l’area annessa all’”anfiteatro” e la villetta “Giorgio La Pira”, luoghi questi che potrebbero momentaneamente supplire alla chiusura del parco giochi di Via Lecce. Con l’approvazione del bilancio 2014 speriamo che vengano a crearsi le condizioni per un intervento radicale su tutti gli spazi per il tempo libero dei ragazzi e delle loro famiglie. È una promessa che cercheremo in tutti i modi di rispettare. Cari saluti. Il Sindaco Lucio Di Seclì Il Sindaco di Taurisano Lucio Di Seclì

[close]

p. 6

Pagina 6 L’Eco dei Ragazzi SOLIDARIETA’ A SCUOLA Nel mese di Dicembre 2013, nel nostro Polo si sono svolte diverse manifestazioni di solidarietà. La prima è stata “Una Puccia Per Un Amico”: La puccia deriva da un’antica tradizione salentina: la vigilia dell’Immacolata Concezione si digiunava, e allora i proprietari terrieri offrivano ai contadini delle piccole pagnotte, le “pucce” appunto, farcite con olive, che rimettevano i lavoratori in forze. La tradizione è giunta fino ai nostri giorni: nella nostra scuola noi delle classi quinte, la vigilia dell’Immacolata appunto, distribuiamo pucce a tutti i bambini, che contribuiscono con una piccola offerta. L’incasso è poi devoluto in beneficienza alle famiglie meno fortunate. Siamo riusciti a raccogliere una bella somma. Speriamo che sia utile! Altra manifestazione solidale è quella delle “Pigotte” certificate dall’Unicef, bambole di pezza realizzate dalle mani esperte e sapienti delle nostre mamme e delle nostre nonne, adottate da tante famiglie e da tante classi con un generoso contributo. Abbiamo avuto in classe anche i salvadanai di “Cuore Amico”, e sia alunni che insegnanti hanno messo da parte piccoli risparmi per aiutare bambini meno fortunati. Il giorno del 13 Dicembre abbiamo aperto i salvadanai e nell’Auditorium della Scuola Secondaria ha avuto luogo la festa ripresa dalle telecamere di Telerama. Lì tutti i bambini del nostro Polo si sono esibiti con la canzone “Un Amico Per Te”. Il nostro desiderio è che quelle monetine, messe insieme, portino la nostra amicizia a quei bambini.

[close]

p. 7

Le pucce salentine

[close]

p. 8

Pagina 8 L’Eco dei Ragazzi CHI SIAMO L’ECO DEI RAGAZZI GIORNALINO DI CLASSE DELLA 5^B A.S. 2013-2014 Redazione: Direttore Vittorio De Pietro Coordinatrice maestra Antonietta Rizzello Hanno partecipato gli alunni della 5^B. Scriveteci! Email: eco.deiragazzi@live.it

[close]

Comments

no comments yet