Il Comune di Beinette Informa Dicembre 2015

 

Embed or link this publication

Description

Giornale informativo a cura dell'amministrazione comunale

Popular Pages


p. 1

“Poste Italiane S.p.a. - Supplemento N.1 a “L’ECO” Autorizz. Tribunale di SAVONA N. 502 DEL 5-03-1990 COPIA OMAGGIO D.L. 353/2003 - (conv. in L. 27.2.2004 n. 46) art. 1 - comma 1,DCB/CN” Beinette Il Comune di Popolazione: 3427 (19/11/2015) Superficie: 17,4 km² Altitudine: 491 mt. s.l.m a m r Info Periodico informativo a cura dell’Amministrazione Comunale - Dicembre 2015 Comune di Beinette

[close]

p. 2

2 Numero 2014 IL COMUNE DI BEINETTE INFORMA

[close]

p. 3

QR-Code Con il tuo telefonino puoi andare direttamente sul sito del Comune “Il Comune di Beinette Informa” Periodico informativo dell’Amministrazione Comunale Redazione Comune di Beinette Concessionaria Pubblicitaria Maria Tv sas Strada Cascina Forlenza 7 - Beinette (Cn) Tel. 0171 385131 - Fax 0171 385313 Direttore di Produzione Wilma Franchino 3477632020 Impaginazione Gianluca Vada Si Viaggiare sas 3358181054 e-mail: comuni@mariatv.it Direttore Responsabile Roberto Pizzorno Stampa: TIPOGRAFIA SAGITTARIO Franchi Paolo snc di Franchi Giuseppe & C. Via Malignani 7 - 30020 Bibione “Poste Italiane S.p.a. - Supplemento N.1 a “L’ECO” Autorizz. Tribunale di SAVONA N. 502 DEL 5-031990 COPIA OMAGGIO D.L. 353/2003 - (conv. in L. 27.2.2004 n. 46) art. 1 - comma 1,DCB/CN” Il 2015 si chiude con una recrudescenza del terrorismo internazionale e l’aumento dell’instabilità mondiale che lasciano attoniti e spaventati i cittadini occidentali. L’attentato di Parigi del 13 novembre, ennesimo di una lunga serie di attacchi dell’Isis perpetrati soprattutto nel Medio Oriente e nel continente africano, colpisce per il numero di vittime, ma soprattutto per il suo valore simbolico: la Francia è la patria dei diritti dell’uomo e della laicità dello Stato, delle libertà individuali e dello stato di diritto; colpendo la sua capitale i terroristi hanno voluto colpire i valori su cui si fonda la nostra convivenza civile. L’instabilità geopolitica a sud del Mediterraneo è anche alla base di un fenomeno che abbiamo conosciuto bene come italiani e come beinettesi: nei mesi estivi migliaia di persone sono approdate sulle coste del Sud Italia arrivando fino nel nostro piccolo comune. L’amministrazione ha dissentito nei confronti delle modalità con cui è stato gestito il problema, ma il rapporto diretto tra la Prefettura e la struttura che ha dato la disponibilità all’accoglienza ha negato al Comune ogni possibilità di influire. Positiva è stata l’idea, appoggiata dalla giunta e da tutti i consiglieri, di chiedere ai 25 profughi l’impegno in attività di pubblica utilità: tutti hanno aderito senza esitazioni, dimostrando così la loro volontà di ricambiare l’ospitalità ricevuta e di integrarsi nel paese. Nonostante le incertezze a livello internazionale, il 2016 si apre con una speranza: nei giorni in cui viene redatto il giornale comunale, il Parlamento sta discutendo la Legge di Stabilità. Se verranno mantenute alcune iniziative del Governo, il nuovo anno potrà vedere una crescita dell’economia nazionale. Di estrema importanza sarà il superamento del famigerato Patto di Stabilità: la caduta dei vincoli troppo restrittivi ai bilanci comunali e la possibilità di utilizzare l’avanzo di amministrazione consentiranno di riversare nell’economia locale fondi utili alla ripresa. Dopo anni di tagli agli investimenti, i comuni virtuosi potranno finalmente tornare a realizzare opere utili ai propri cittadini. La speranza è che eliminato un vincolo, non se ne introducano altri, magari più restrittivi, come spesso, purtroppo, è capitato di vedere. Nuove sfide e nuove opportunità si presentano nel nuovo anno: la possibilità di coglierle dipenderà dalla capacità di fare squadra, dalla forza di allontanare ciò che divide - la paura, l’invidia, la diffidenza – e di esaltare quello che ci unisce: la speranza per il futuro dei nostri figli, la ricerca di una crescita equa e sostenibile, l’attenzione per il bene comune. Un sentito ringraziamento va a tutti quelli che hanno dato prova di questa capacità: ai volontari di tutte le associazioni e gruppi beinettesi, espressione vivente dell’inclusione e della solidarietà tra le persone; a tutti gli amministratori comunali, che spesso tolgono tempo alle loro famiglie per il bene della comunità; a tutti coloro che si impegnano nel loro lavoro contribuendo alla crescita del paese; a tutti i cittadini che hanno o che vorranno dare il loro apporto con proposte e idee. In ultimo, esprimo la vicinanza mia e di tutta l’amministrazione comunale a coloro che stanno vivendo un momento difficile, per motivi di salute o per motivi di lavoro: a loro va il più grande augurio, quello di vedere tornare il sorriso sulle loro labbra. A tutti una caro augurio di Buon Natale e Felice Anno Nuovo! IL SINDACO Il Saluto del Sindaco Lorenzo Busciglio Dicembre 2015 IL COMUNE DI BEINETTE INFORMA 3

[close]

p. 4

IL COMUNE DI BEINETTE INFORMA GARELLI Valerio, consigliere capoguppo - LAVORI PUBBLICI ⌂ Tra mille difficoltà burocratiche LE OPERE REALIZZATE IN PAESE a situazione italiana si trasmette agli Enti Locali, i quali subiscono i tagli lineari dello Stato che non “guarda al merito”; così anche Beinette, seppur paese virtuoso e con i conti in regola, è soggetto da alcuni anni al famigerato Patto di Stabilità che, per correggere i conti statali, chiede ai Comuni, con norme intricate, di accantonare risorse economiche. L Nallino, discesa ai campi sportivi, rotatoria tra le vie Martiri/ Filiberto/ Don Naso (tratto di competenza provinciale, ma effettuato dal Comune considerata l’inefficienza ed il disinteresse dell’ente proprietario). PIAZZA 4 Dicembre 2015 E’ tempo di manutenzioni, riqualificazioni, migliorie antisismiche - soprattutto su edifici scolastici -, ma al contempo la burocrazia e il Patto, imposti dallo Stato, bloccano gli investimenti in tal senso, complicando notevolmente anche semplici e minime manutenzioni al patrimonio immobiliare comunale, alle strade agli impianti, ecc.. Inoltre, dal 01 novembre 2015 sono entrate in vigore a livello nazionale le centrali uniche di committenza (CUC) che nell’intento di tagliare i costi centralizzando gli appalti di più Comuni, stanno creando incertezze e problematiche alle Amministrazioni e agli uffici comunali, obbligati a seguire un nuovo iter burocratico, ma per ora, senza informazioni e senza regole certe….insomma la solita gestione all’italiana. ASFALTI Il 2015 si contraddistingue per una notevole quantità di asfaltature delle strade del paese, realizzati a giugno e novembre dalla ditta “Asfalti Savigliano”. Sono stati eseguiti importanti lavori manutentivi alla pavimentazione in porfido di piazza Umberto I° e strade circostanti quali via Granetti, parte di via Gandolfi e di via Gauberti ed adiacente piazzetta a parcheggio, compresa la sistemazione di 4 attraversamenti pedonali. I lavori, eseguiti dalla ditta VIGLIETTI di Montanera, hanno comportato la sostituzione dei cubetti Sempre le scuole elementari sono state oggetto di altri lavori manutentivi. Uno ha riguardato la rimozione del rivestimento in legno dei due grandi corridoi a favore di nuova tinteggiatura previo rasatura e stuccatura delle pareti; l’altro è stato la messa in sicurezza dei cornicioni e architravi esterni. deteriorati, il ripristino degli avvallamenti creati nel tempo, e la saturazione dei giunti con sabbia e cemento. Compatibilmente con le possibilità finanziarie, l’anno prossimo saranno sistemate altre strade a porfido del centro storico. SCUOLE ELEMENTARI L’Amministrazione ha incaricato l’Ing. Galfrè di Cuneo di redigere una relazione di perizia statica sulla scuola primaria (ex elementari) finalizzata a verificare se, con l’invecchiamento del fabbricato, siano nate problematiche alle strutture; sono stati individuati alcuni problemi al tetto e ai solai già risolti con opere mirate ed effettuate nell’estate dall’ufficio tecnico manutentivo prima dell’inizio dell’anno scolastico. Per il tetto, alcuni travi deteriorati sono stati irrobustiti con fasce in acciaio e con l’affiancamento di nuovi travi in legno uniti agli esistenti. Per i solai non si sono riscontrati problemi statici importanti, ma urgenti causa possibile distacco di intonaci dalle volte; sono state rimosse diverse parti di intonaco e di tavelline sfondellate e sostituite da nuovo fondello composto da profilati in ferro, rete elettrosaldata, retina metallica portaintonaco e nuovo intonaco sottostante. Un lavoro di precisione ben eseguito da operaio specializzato. Infine, quest’estate, è stato completamente sostituito il manto di copertura (oltre 850 metri quadrati), già integralmente rifatto nel 2009, ma gravemente danneggiato causa difetto di produzione. L’intervento è stato pagato dalla ditta fornitrice delle tegole, senza costi aggiuntivi per il Comune. Ulteriori lavori migliorativi, anche di una certa consistenza, sono previsti nel 2016 sia per la scuola primaria sia per la scuola dell’infanzia. CIMITERO Sono da poco iniziati i lavori di costruzione di colombari comunali nell’ultimo ampliamento del cimitero. Il progetto generale, redatto dall’arch. Marchisio, prevede, per un importo complessivo di 160.000 €, la realizzazione di 100 loculi in 8 blocchi, oltre a 60 ossari ed un’area dispersione ceneri. Via Giovanni XXIII, una delle strade principali del concentrico, è stata integralmente asfaltata con modifica dei parcheggi dal “pozzo dei Gorèt”. Per un importo di 69.000 € sono stati asfaltati oltre 4.500 metri quadrati disseminati anche tra via Circonvallazione (anello attorno al condominio “Castello”), via XXIV Maggio, diramazioni di via Vecchia Cuneo, via del Pozzo, Via Giovanni Falcone, via Opifizi, via

[close]

p. 5

GARELLI Valerio, consigliere capoguppo - LAVORI PUBBLICI 125watt applicate sui lampioni stradali, con nuove lampade a basso consumo da 60 watt. Un intervento non rilevante, ma importante per la riduzione degli elevatissimi costi delle bollette che il Comune paga per il servizio pubblico di illuminazione (siamo nell’ordine dei 80.000 euro annui…); il risparmio medio annuo stimato è di circa 7-8.000 euro, che potranno essere reinvestiti nell’ammodernamento e miglioramento degli impianti. Altri interventi rilevanti all’impianto di illuminazione sono stati eseguiti in Regione Colombero. VARIE Presso il parco Rifreddo, è stata realizzata, dalla ditta BLANGERO GianNicola, una scogliera in lastroni di pietra lungo il canale di scolo; l’area era stata danneggiata da una improvvisa piena che aveva allagato tutta l’area pic-nic, violenta a tal punto da erodere le sponde, creando una grossa voragine in fondo al campo da bocce. L’appalto sgombero neve per il triennio 2015/2018 è stato nuovamente affidato alla ditta MACOS di Cuneo, unica partecipante delle cinque invitate. Per quest’anno, la ditta aggiudicataria CESANO Fabrizio di Dronero, ultimerà il primo blocco da 15 loculi e realizzerà l’area dispersione ceneri; l’Amministrazione, viste le svariate richieste dei cittadini, si impegna a realizzare in tempi ragionevoli i rimanenti colombari. PISTA CICLO-PEDONALE E’ in corso di progettazione la manutenzione straordinaria della pista ciclo-pedonale esistente in via Peveragno; una bella opera, già ambita nella precedente amministrazione, che verrà realizzata il prossimo anno. L’ing. Gregorio Stefano, progettista dell’intervento, per un costo complessivo di 90.000 €, ha previsto la manutenzione di 250 metri di pista, con posa di nuovo sottofondo in ghiaia, fondazione in misto stabilizzato e soprastante tappetino d’usura, sistemazione di caditoie, pozzetti e grigliati esistenti per raccolta acque meteoriche. La novità è la realizzazione di un cordolo a bordo strada dove verranno piantumate una quindicina di piante di basso fusto. In una zona densamente abitata attraversata da una strada molto trafficata, tale intervento rappresenta una messa in sicurezza dell’area con l’intento anche di rallentare il traffico e, non in ultimo, un abbellimento dell’attuale contesto (che non dimentichiamolo è il “biglietto da visita” del paese per coloro che giungono da Peveragno e dalle vallate vicine). ILLUMINAZIONE PUBBLICA La ditta MUSSO IMPIANTI, manutentrice dell’impianto di illuminazione pubblica, è stata incaricata di sostituire 180 delle vecchie lampade ai vapori di mercurio da INSTALLAZIONE CALDAIE A PELLET IMPIANTI TERMOSANITARI OPERE DI LATTONERIA PANNELLI SOLARI TUBAZIONI GAS E IMPIANTI ANTINCENDIO CON SALDATORE PATENTATO PE-3-D CERTIFICATO DI QUALIFICAZIONE N° 14DG00070PT IRRIGAZIONE AREE VERDI VIA RIFREDDO, 21 - TEL. 336.391752 eMail: caulasergio@alice.it 12081 BEINETTE ( CN ) Dicembre 2015 IL COMUNE DI BEINETTE INFORMA 5 ⌂

[close]

p. 6

IL COMUNE DI BEINETTE INFORMA Bruno Bertone - Vice Sindaco e Assessore al Bilancio ⌂ Bilancio e tasse 2015 I COMUNI VIRTUOSI DICONO BASTA! O 6 Dicembre 2015 gni anno diventa sempre più difficile per i nostri Comuni far quadrare i propri Bilanci. A questo proposito se andiamo ad analizzare i dati di Beinette per gli anni dal 2013 al 2015 possiamo vedere che in 3 anni il nostro paese ha subito una diminuzione dei trasferimenti statali di ben 248.652 euro a cui si devono sommare i 237.698 euro che lo Stato trattiene sull’IMU pagata dai Beinettesi per i fabbricati produttivi di categoria D. In sintesi Beinette versa allo Stato, ogni anno, molto più di quanto riceve e presenta inoltre un avanzo di amministrazione che, quest’anno, probabilmente arriverà a superare i 900.000 euro a fronte di un indebitamento per mutui inferiore ai 350.000 euro. Un ente quindi in attivo e sano economicamente ma che ogni anno è costretto a fare da esattore delle tasse a causa dei continui tagli dei trasferimenti statali.. Siamo consci che molte amministrazioni pubbliche nei decenni passati si sono indebitate eccessivamente ma non riteniamo accettabile che a pagare siano tutti allo stesso modo senza tenere in alcun conto la virtuosità finanziaria di un Comune rispetto ad un altro. Le continue proteste e mobilitazioni dei singoli Comuni e dell’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani), sembrano finalmente aver trovato ascolto da parte del governo. Nella cosiddetta legge finanziaria 2016 è infatti prevista l’abolizione del patto di stabilità e lo sblocco di una parte dell’avanzo di amministrazione. Confidiamo molto nell’approvazione integrale di queste norme che restituirebbero un po’ di dignità ai Comuni virtuosi. Altra novità introdotta dalla legge di stabilità 2016 è l’eliminazione della TASI, la tassa sui servizi indivisibili e dell’IMU sui terreni agricoli posseduti e condotti da coltivatori diretti. Gli introiti di questi tributi venivano incassati interamente dal Comune. Lo Stato si è impegnato a trasferire per intero il mancato incasso ad ogni singolo Comune. Speriamo veramente che ciò corrisponda al vero perché in caso contrario si creerebbe un ammanco finanziario difficilmente sanabile. Vediamo adesso i dati più significativi del bilancio 2015 approvato in via previsionale il 27 Maggio. Il bilancio finanziario di previsione per il 2015 del comune di Beinette pareggia in complessivi 3.575.208 euro. Tra le entrate principali elenchiamo: IMU 450.000 euro, IRPEF comunale 290.000 euro, TASI 103.000 euro, TARI 315.000 euro, oneri di urbanizzazione 110.000 euro, mensa scolastica 108.000 euro, sanzioni codici della strada 40.000. La quota del fondo di solidarietà trasferita dallo Stato è stata di 186.000 euro. Tra le spese principali ricordiamo: spese per il personale 538.000 euro , gestione rifiuti 315.000 euro, mensa scolastica 121.000 euro, illuminazione pubblica 97.000 euro, trasporto scolastico 84.000 euro, spese funzionamento e mantenimento scuole 68.000 euro, trasferimento al Consorzio Socio Assistenziale Cuneese 57.000 euro. Il nostro Comune ha inoltre contribuito ad alimentare il fondo di solidarietà nazionale con ben 221.000 euro di trasferimento. Il dato più significativo risulta essere la diminuzione di circa 57.000 euro delle spese correnti del 2015 rispetto al 2014. Nel 2014 tale spesa, che rappresenta essenzialmente la vera spesa per il funzionamento corrente dell’ente, ammontava infatti a 1.895.050, mentre per il 2015 risulta essere 1.838.711. Uno sforzo significativo di contenimento delle spese da parte di tutti gli uffici comunali.

[close]

p. 7

Bruno Bertone - Vice Sindaco e Assessore al Bilancio a fine anno pari a circa 24.000 euro. Il prossimo anno, come detto, dovrebbe essere finalmente l’anno in cui non vi saranno ulteriori tagli di trasferimenti ai Comuni. Ogni anno ci troviamo inoltre, sempre con nuove regole e imposizioni che rendono problematica la gestione finanziaria di un Comune e impediscono il soddisfacimento delle necessità del territorio. La richiesta che facciamo è quella di una stabilità normativa che permetta una programmazione seria e mirata dei bisogni dei singoli enti territoriali. Un ringraziamento particolare va al personale dei nostri uffici per il lavoro puntuale e meticoloso che svolge quotidianamente in questa situazione non certo facile da gestire. Concludo con un invito a contattarmi per qualsiasi dubbio o chiarimento su questa materia così vasta e complessa. Un cordiale saluto e un augurio di un sereno Natale a tutti i Beinettesi. Per quanto riguarda il fronte delle tasse quest’anno non hanno subito variazioni le tasse sugli immobili. L’IMU su seconde case, terreni fabbricabili e agricoli è fissata al 9 per mille mentre per i fabbricati produttivi classificati in categoria D è all’8,1 per mille con l’intento di non penalizzare le attività imprenditoriali in questo difficile momento economico. L’IMU sulla prima casa è invece dovuta solo per quelle classificate in categorie signorili A1, A8 e A9 con un’aliquota del 4 per mille. Anche la TASI, la Tassa sui Servizi Indivisibili, è rimasta invariata all’1,5 per mille ed è applicata sulle prime case di categoria da A2 a A7 e una relativa pertinenza. Per compensare i tagli dei trasferimenti si è reso necessario invece ritoccare l’IRPEF comunale. Si è scelto di differenziare le aliquote in modo da penalizzare in modo minore i redditi più bassi. Le aliquote sono adesso le seguenti: fino a 15.000 euro 0,70%, da 15.001 euro a 28.000 euro 0,71%, da 28.001 euro a 55.000 euro 0,78%, da 55.001 euro a 75.000 euro 0,79% oltre 75.000 euro 0,80%. Questa differenziazione di aliquote per ogni scaglione di reddito è richiesta dalla legge se si opta per un’aliquota differenziata in base al reddito. Un discorso a parte merita la TARI, la tassa rifiuti. Questo tributo, è bene ricordarlo, deve per legge coprire il 100% della spesa sostenuta per il servizio. Il conto finanziario quest’anno pareggia a 315.000 euro. Una diminuzione rispetto al 2015 dovuta essenzialmente all’introduzione della raccolta porta a porta, di cui si parla ampiamente in un altro articolo. L’aumento di percentuale di raccolta differenziata ha permesso una diminuzione seppur minima delle bollette alla maggior parte delle famiglie e imprese. L’ultimo dato riguarda l’obiettivo del patto di stabilità, ovverosia la cifra che il Comune deve risparmiare e accantonare oltre ai tagli già citati. Quest’anno è stato calcolato sulla media della spesa corrente del triennio 20102011-2012 e risultava inizialmente di 177.000 euro. Nel corso dell’anno, grazie ai vari spazi finanziari concessi dalla regione e dalla stato centrale, questa cifra si è notevolmente abbassata ed è risultata Dicembre 2015 IL COMUNE DI BEINETTE INFORMA 7 ⌂

[close]

p. 8

IL COMUNE DI BEINETTE INFORMA Bruno Bertone - Vice Sindaco e Assessore al Bilancio ⌂ 8 ’Anno scolastico 2015-2016 spazi. Per quanto riguarda la scuola è consistito in una serata di discussione ha visto l’entrata in vigore dell’infanzia, l’obiettivo è di iniziare ad molto costruttiva in cui ognuno ha della nuova legge cosiddetta allargare l’area esterna per riuscire poi cercato soluzioni per migliorare il “della buona scuola”. negli anni ad arrivare ad una modifica servizio. Degne di nota sono state tutte Uno dei pilastri della nuova più sostanziale che, vista la lista di attesa, le iniziative legate al mondo scolastico riforma è l’immissione in permetta di avere lo spazio disponibile che si sono organizzate durante l’anno. ruolo di un gran numero di precari con per una quinta sezione. In particolare quest’estate è stato l’obiettivo di diminuire sensibilmente Nella scuola primaria uno dei problemi organizzato il primo City Camp con le supplenze garantendo quindi una maggiori è l’uscita degli alunni su via l’intento di dare ai nostri ragazzi la continuità Giovanni XXIII. possibilità di passare una settimana di Via Vittorio Veneto, dove confluiranno didattica Essendo il numero di full immersion nella lingua inglese. gli alunni in uscita dalle scuola primaria maggiore. Le alunni molto elevato nei Il numero di adesioni è stato altissimo nomine dei nuovi momenti di ingresso e il riscontro molto positivo. Altrettanto insegnanti sono e uscita scolastica, apprezzata è stata l’iniziativa dell’estate avvenute tuttavia si creano grandi ragazzi a luglio ed agosto. in modo graduale assembramenti con Durante l’anno scolastico è stata anche e con alcuni ritardi conseguenti pericoli proposta l’iniziativa del doposcuola. Per per cui le prime dovuti al traffico tutte queste iniziative dobbiamo ringraziare settimane sono veicolare. gli organizzatori e il gran numero di state caratterizzate volontari che li hanno supportati. La serata di incontro con le ditte Camst dalla mancanza Il nostro paese ha l’età media degli e Persona e Società di alcuni docenti abitanti tra le più basse della Provincia, con conseguenti dunque abbiamo l’obbligo morale di difficoltà a coprire l’orario scolastico. impegnarci per i nostri giovani. La situazione adesso si è stabilizzata Desidero inoltre segnalare l’ottimo e si spera che la nuova riforma rapporto che si è instaurato tra contribuisca ad elevare il livello l’amministrazione comunale e le qualitativo dell’istruzione nel nostro rappresentanze dei genitori delle varie paese. classi. Passando ai numeri alla scuola Il dialogo è continuo nell’intento comune dell’infanzia quest’anno abbiamo 116 di anticipare alunni divisi in 4 sezioni di 29 alunni i problemi e Lo stand allestito alla sagra del mais ciascuna. Anche quest’anno purtroppo, La soluzione che migliorare i servizi non essendoci più disponibilità di posti, verrà adottata offerti. Durante si è creata una lista d’attesa di 15 alunni, prevede la sagra del mais di cui 7 di Beinette. Di questi 7 però 4 l’apertura di inoltre i genitori, in sono stati ammessi alla frequenza dopo una seconda collaborazione con pochi mesi grazie ai posti che si sono uscita su via alcune insegnanti, liberati. Vittorio Veneto. hanno allestito uno L’attuale uscita stand dove sono Alla scuola primaria gli alunni sono verrà anch’essa stati presentati i complessivamente 184 suddivisi su 10 dirottata su via lavori eseguiti dagli classi. Tutte le annate hanno 2 classi. Vittorio Veneto, alunni. Il ricavato Ogni annata può scegliere tra un orario che sarà così chiusa al traffico nei 10 di questa giornata servirà a finanziare con un solo rientro al pomeriggio lunedì minuti di ingresso e uscita degli alunni. progetti scolastici e per l’acquisto di o mercoledì, oppure con 4 pomeriggi Quest’estate sono stati inoltre eseguiti materiale didattico. impegnati ma con il sabato a casa. numerosi interventi di manutenzione Grazie infine a tutto il personale Abbiamo poi una classe a tempo pieno, dell’edificio scolastico. scolastico dei nostri tre ordini di scuola. la 1B, che ha un orario scuola di 40 ore. Di questi lavori si parla più Siamo loro vicini nel difficile compito dettagliatamente nell’articolo sui che hanno di educare i nostri giovani. Alle scuola secondaria di primo grado lavori pubblici. Altri lavori seguiranno Abbiamo sempre avuto una grande quest’anno abbiamo complessivamente sicuramente nei prossimi anni, visto che collaborazione e disponibilità da parte 8 classi per un totale di 160 alunni. In l’edificio risale agli anni ‘30 e necessita del personale docente e del personale particolare sono 3 le classi prime, 3 le ATA ogni volta che abbiamo dovuto classi seconde e 2 le classi terze. L’orario di una manutenzione sostanziale. Come è ormai consuetudine anche effettuare lavori negli edifici scolastici o è uguale per tutte le classi e prevede 30 quest’anno abbiamo organizzato una organizzare iniziative o servizi collegati ore complessive: 5 ore giornaliere per 6 serata di confronto tra i genitori e le al mondo scolastico. giorni alla settimana. ditte che forniscono i servizi di mensa Chiunque abbia questioni o Il crescente numero degli alunni e assistenza alle nostre scuole. Si tratta problematiche legate al mondo della in tutti e tre gli ordini di scuola ha della ditta “Camst” per ciò che concerne scuola mi contatti in qualsiasi momento. creato negli ultimi anni problemi di il servizio mensa e della ditta “Persona capienza degli edifici scolastici. La e società” per quanto riguarda il servizio Auguri di buone feste e di un sereno situazione è relativamente tranquilla 2016 a tutte le famiglie beinettesi. di assistenza alunni e di trasporto dei alla scuola secondaria di primo grado, portatori di Handicap. mentre sia la scuola dell’infanzia che L’incontro, tenutosi venerdì 16 ottobre, la scuola primaria risultano carenti di L “LA SCUOLA A BEINETTE: IL PUNTO DELLA SITUAZIONE” Anno scolastico 2015-2016 Dicembre 2015

[close]

p. 9

Assessore Mario Franchino - Ambiente “ Porta a Porta” GESTIONE DEI RIFIUTI: L’IMPEGNO CONTINUA A Ringraziando per la collaborazione passata e futura, auguro di cuore a tutti i cittadini beinettesi Buon Natale e Buon Anno Nuovo! Serendipity Tel. e Fax: fiori, piante e articoli da regalo di Serena Gandolfo a BEINETTE (CN) 0171-1877745 Dicembre 2015 poco più di un anno dall’avvio del sistema di raccolta dei rifiuti con il metodo “porta a porta”, i cittadini beinettesi si sono ormai adattati a quella che poteva sembrare una pratica piena di difficoltà. La stragrande maggioranza dei cittadini ha mantenuto un comportamento corretto e civile, differenziando quanto possibile e rispettando le regole: questo ha permesso di ottenere un buon risultato nel riciclo della maggior quantità possibile dei rifiuti prodotti e contribuisce al contenimento dei costi che, come già detto in altre occasioni, inevitabilmente si riversano sulle bollette di ognuno di noi, sia che siamo un semplice nucleo famigliare o titolari di un’azienda. Senza dubbio, comunque, sotto molteplici aspetti possiamo ancora migliorare: non si può negare che alcuni cittadini, una minoranza, non si è adeguata alle regole e questo fa sì che siano frequenti gli abbandoni di rifiuti di ogni tipo ed in ogni luogo: accanto ai cassonetti stradali, lungo le strade urbane ed extra urbane, nei prati e nei corsi d’acqua. In molti casi gli agenti della Polizia Municipale, avvalendosi delle telecamere della videosorveglianza o con indagini volte ad individuare tracce inequivocabili, sono riusciti a risalire ai responsabili: nel primo anno di raccolta differenziata, sul territorio comunale sono stati elevati 24 verbali di contravvenzione a cittadini residenti e non residenti, per un ammontare totale di 6.400 euro. La Polizia Municipale ha inoltre individuato due discariche abusive di rottami di carrozzerie di autoveicoli: anche in questi casi i responsabili sono stati individuati e, ad indagini concluse, gli esiti sono stati trasmessi alla Procura della Repubblica per gli adempimenti del caso. Altre infrazioni per le quali si è voluto, fino ad oggi, non essere troppo severi nell’applicare le sanzioni previste dal “Regolamento per la gestione dei rifiuti solidi urbani ed assimilati”, verranno d’ora in poi perseguite: sono, ad esempio, l’esposizione dei sacchi contenenti rifiuti indifferenziati (secco), o della plastica, già un giorno o due prima del passaggio per la raccolta, e l’esposizione della carta all’interno di sacchi in nylon anziché utilizzare gli appositi mastelli in dotazione. Accade spesso, poi, che gli utenti si rivolgano a noi amministratori lamentando il mancato svuotamento, da parte della ditta incaricata, dei cassonetti della Frazione Verde: ancora una volta si rende necessario ricordare che è tuttora in vigore la regola che prevede la prenotazione telefonica. Nel periodo estivo gli svuotamenti vengono effettuati tutti i lunedì, nel periodo invernale il primo ed il terzo lunedì del mese, ma i passaggi non sono mai automatici, né d’estate né d’inverno: è necessaria la prenotazione al numero verde 800.654.300 se si chiama dal telefono fisso, oppure allo 0171.697062 se si chiama dal cellulare. Gli orari per le prenotazioni, sia per il verde che per gli ingombranti, sono: dal lunedì al giovedì, dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14alle 16.30 ed il venerdì dalle 8.30 alle 12. Una novità riguarda quest’anno lo smaltimento dei rifiuti agricoli costituiti da materie plastiche (nylon di pacciamatura, tubi in PVC per irrigazione, manichette, teloni, serre, ecc.) più comunemente conosciuti come “teli agricoli”: nel mese di settembre il Consorzio Ecologico Cuneese ha comunicato che, per adeguamento legislativo, non potrà più permetterne il conferimento presso i centri di raccolta comunali (nel nostro caso, l’Area Ecologica di Peveragno). Le aziende agricole, in quanto produttrici di un rifiuto speciale, saranno d’ora in poi tenute a provvedere a loro spese al corretto smaltimento dello stesso affidandosi, con specifiche convenzioni, a ditte specializzate. I privati cittadini proprietari di orti o serre, potranno smaltire i teli nell’ingombrante (non dovranno comunque superare i 30 kg alla volta) oppure, in quantitativi ridotti, con il rifiuto secco. A conclusione del primo anno di raccolta differenziata si può constatare che con l’impegno dei cittadini, degli Uffici comunali e della Polizia Municipale, si è raggiunto un discreto risultato: mettendo a confronto i dati relativi al periodo gennaio settembre 2014 e lo stesso periodo del 2015, possiamo vedere che il Comune di Beinette è passato dal 35,69% al 73,46% di rifiuti differenziati. Per quanto riguarda i rifiuti non recuperabili (RSU) destinati all’inceneritore, nel periodo gennaio – agosto 2014, prima quindi dell’entrata in vigore del servizio “porta a porta”, le tonnellate conferite sono state 568,34 per un costo di smaltimento di euro 82.409; mentre nello stesso periodo del 2015, con la raccolta differenziata, il conferimento all’inceneritore è sceso a tonnellate 160,66 (circa 407 tonnellate in meno), per un costo di euro 23.295. Nel 2014 il Piano finanziario del Servizio raccolta rifiuti si è attestato ad euro 332.550, mentre per il 2015 è stato più contenuto: euro 314.111 (18.439 euro in meno, sulla totalità delle utenze). Se è pur vero che ogni singola utenza ha avuto un risparmio molto modesto, è comunque positivo che, nonostante il “porta a porta” richieda maggiori costi per una raccolta più capillare, l’importo delle bollette non sia aumentato rispetto all’anno precedente. IL COMUNE DI BEINETTE INFORMA 9 ⌂

[close]

p. 10

IL COMUNE DI BEINETTE INFORMA .................... Elisa Grosso – Assessore alla Cultura e alle Politiche Giovanili ⌂ ⌂ “U Con il Progetto “City Camps” 10 Dicembre 2015 n approccio umanistico e affettivo, che colora il rapporto docente-discente, che mira a valorizzare le potenzialità dei giovani, attraverso il loro coinvolgimento ludico ed emotivo”. Questa è la filosofia pedagogica del progetto “City Camp”, che ha coinvolto, nella settimana compresa tra il 29 giugno e il 3 luglio 2015, i bimbi delle Quinte Elementari e i ragazzi delle Scuole Medie di tutto l’Istituto Comprensivo di Morozzo. Un’alternativa alla classica permanenza “alla pari” in Inghilterra, che ha coinvolto ben 56 ragazzi e 5 insegnanti madrelingua provenienti dagli USA, dall’Australia, dal Canada e dal Regno Unito. Insomma, una vera propria apertura a nuovi modelli culturali che ha potenziato le competenze comunicative dei ragazzi, favorendo l’acquisizione della lingua in modo naturale, stimolandone l’utilizzo per la comunicazione in situazioni reali, attraverso giochi, canzoni, lavori creativi e la scrittura, e messa in scena, di partiture teatrali in lingua inglese. Inoltre, la presenza di Tutors anglofoni provenienti da diversi paesi, per un’intera settimana, ha trasformato la nostra Beinette in una vera propria “Cittadina del Mondo”. L’English Show, lo spettacolo finale inscenato dai 56 ragazzi, ha poi dimostrato “come” e “quanto” inglese è stato appreso, attraverso un evento gioioso, e al contempo culturale, per i genitori e i numerosissimi cittadini che hanno partecipato alla serata. Intanto si sono avviati i primi tavoli di progettazione della seconda edizione del Camp: il nuovo progetto prevede il coinvolgimento di più classi e l’estensione a due settimane. Con ogni probabilità, la settimana compresa tra il 27 giugno e il 1° luglio 2016 sarà dedicata ai bimbi di 3°, 4° BEINETTE “CITTADINA DEL MONDO” e 5° elementare, mentre la settimana dal 4 all’8 luglio 2016 si rivolgerà, con programmi didattici diversificati e potenziati rispetto alla passata edizione, ai ragazzi delle Scuole Medie. In chiusura, colgo l’occasione per ringraziare l’Istituto Comprensivo di Morozzo, che ha accolto l’iniziativa ed intende replicarla, le insegnanti Marinella Deninotti, Valeria Dalmasso e i 5 Helpers per il supporto organizzativo, tutte le famiglie che hanno ospitato i Tutors madrelingua e, con la speranza che anche quest’anno il city camp sia accolto dai ragazzi con lo stesso entusiasmo, porgo a tutti i cittadini i miei più cari e sentiti auguri di buon Natale! LA COMPAGNIA “AMICI DEL TEATRO” L a compagnia “Amici del teatro” di Beinette anche per il 2015 ha dato i suoi frutti mettendo in scena “Tut per na rupia”. Abbiamo rappresentato questa commedia, con grande successo, alla rassegna teatrale dei Salesiani di Cuneo. Il nostro scopo è quello di divertirci e far divertir, ma non solo perché il ricavato va interamente devoluto alla Parrocchia. Abbiamo anche dato contributi a varie associazioni del territorio e a cooperative che si occupano di ragazzi diversamente abili e contribuiamo anche tramite associazioni alla ricerca per le malattie rare. A volte il nostro contributo va anche alle popolazioni colpite da calamità naturali. Stiamo lavorando ora per la stagione 2015/2016 e speriamo di darvi appuntamento all’inizio di Gennaio 2016. Ringraziamo di cuore tutti quelli che ci seguono da tanti anni perché è grazie a loro se da oltre 20 anni siamo ancora sulle scene e tutti quelli che vorranno seguirci. A loro il nostro abbraccio e un sincero augurio di buone feste.

[close]

p. 11

Elisa Grosso – Assessore alla Cultura e alle Politiche Giovanili Con il progetto di Servizio Civile Nazionale F POTENZIAMENTO DEI SERVIZI BIBLIOTECARI E DELL’OFFERTA CULTURALE Elettrauto Ganci Traino Impianti GPL Manutenzione Cambi Automatici Seguici su Fornitura e Servizio Sostituzione Pneumatici Via G. Agnelli, 69 BEINETTE 0171 384999 - 335 8129489 - 335 7250425 Dicembre 2015 ra i ventisei progetti approvati, e finanziati dalla Regione, dal recente bando di Servizio Civile Nazionale, si è aggiudicato il settimo posto il progetto “Piccole biblioteche della Granda crescono”: progetto presentato dall’Assessorato alla Cultura e alle Politiche Giovanili del nostro Comune, in progettazione condivisa con i Comuni e le Biblioteche di Barge, Dogliani, Manta, Peveragno e Verzuolo. Il progetto, che prevedeva il potenziamento dei servizi bibliotecari e delle iniziative offerte dalle sedi coinvolte anche attraverso diversi strumenti di comunicazione, per la Biblioteca di Beinette ha già prodotto i primi risultati tangibili: un orario potenziato di ben 13 ore settimanali, che sta permettendo a molti ragazzi di usare la Biblioteca anche come luogo di studio, l’attivazione di un canale social dedicato (facebook.com/Bibliotecabeinette), per raggiungere anche coloro che risiedono in zone distanti dalla sede bibliotecaria, ed un nuovo sito internet (www.Bibliotecabeinette.it). Sono queste le attività prodotte in poco più di due mesi dall’attivazione del servizio, dalla volontaria selezionata dalla commissione provinciale per la nostra Biblioteca. Si tratta di Valentina Zenga, studentessa di Archeologia di 27 anni, che a partire dal mese di settembre, e per un intero anno sotto il coordinamento dell’Assessorato alla Cultura, del Consiglio Direttivo della Biblioteca e della beinettese Paola Dalmasso – nominata “Operatrice Locale di Progetto” dalla Regione -, dedica 30 ore settimanali alle operazioni bibliotecarie, alla progettazione e al coordinamento delle attività culturali, in sinergia con l’Ufficio Cultura del Comune, e alle attività di comunicazione della Biblioteca. Insomma, un progetto che sta sensibilmente potenziando i servizi bibliotecari e l’offerta culturale, in linea con il percorso di costruzione di una politica culturale del territorio alla quale la nostra Amministrazione sta dedicando tempo ed energie, nella consapevolezza che la Cultura è risorsa generatrice di capitale umano, e sociale, quali elementi fondamentali per il benessere, anche economico, della nostra Comunità. Per tali presupposti, e per dare seguito al servizio, l’Ufficio Cultura ha già candidato un nuovo progetto al Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale che, oltre a dare stabilità alle operazioni consolidate dall’attuale programmazione, prevede un maggiore coinvolgimento delle Scuole di ogni ordine e grado del nostro Comune. IL COMUNE DI BEINETTE INFORMA 11 ⌂

[close]

p. 12

IL COMUNE DI BEINETTE INFORMA Gruppo di Minoranza ⌂ 12 nche quest’anno l’Amministrazione Comunale ci ha concesso la possibilità di esprimerci attraverso questo giornale, per far conoscere a pari modo il nostro punto di vista e di ciò non possiamo che essere grati dandone doverosamente atto, rinnovando il ringraziamento al Sindaco nonché a tutto il gruppo di maggioranza. Come molti sapranno, tra i due “schieramenti” continua ad esservi una reciproca collaborazione, connotata da uno spirito di disponibilità e massimo rispetto e grazie allo spazio che ci è stato offerto è nostra intenzione far sentire sì la nostra voce, che non vuole essere necessariamente di critica, ma se mai di stimolo e sprone affinché si cerchi, progressivamente, di portare avanti la gestione del nostro paese, ove possibile, con maggior risolutezza e in alcuni frangenti con un po’ più di “audacia” di come si è fatto sino ad oggi, al fine di soddisfare concretamente gli imminenti bisogni della nostra comunità, in continuo accrescimento. Dall’altro canto non si può non tenere conto che, ad un anno e mezzo A Prosegue la collaborazione tra gli schieramenti GRUPPODIMINORANZA CONSIGLIARE dall’insediamento di questa Amministrazione, “prendere in mano” la situazione e condurre con profitto il funzionamento e l’organizzazione di un paese non è stato (e non sarà) un compito facile, atteso il momento di ristrettezze finanziarie che vedono coinvolti in primis i Comuni che, per scelte condivisibili o non del nostro Governo, sono gli enti che più ne risentono oggi, soprattutto a fronte del patto di stabilità e dei forti limiti che ne sono conseguiti e che ne conseguono, purtroppo, tutt’ora. In questi diciotto mesi ci sentiamo di dire che non vi sono state grandi divergenze d’opinioni (ed in ogni caso si ripete si è sempre trattato di confronti costruttivi) atteso che è stata principalmente gestita la normale amministrazione con la previsione e concretizzazione di alcune piccole opere comunque resesi necessarie ed urgenti per il decoro e per la sicurezza di Beinette. gran voce, anche tramite questo canale di informazione, la riformulazione da parte del nostro Governo stante l’obiettiva carenza di risorse alternative e assolutamente indispensabili per consentire margini maggiori per investimenti volti alla cura del territorio e all’erogazione dei servizi al cittadino, soprattutto nei casi di Comuni “virtuosi” come il nostro - riesca a portare avanti progetti più significativi allo scopo di realizzare quegli interventi ormai davvero necessari e di stretta urgenza per il bene, lo sviluppo e la crescita del paese, primo fra tutti l’ampliamento della Scuola Materna, partecipando se possibile a bandi ed iniziative sia a livello regionale che comunitario. Naturalmente, come sino ad oggi, ci mettiamo a disposizione per condividere progettualità e proposte atte a soddisfare quelli che sono i bisogni attuali e non più rimandabili della nostra comunità. Non ci resta che augurare a tutti i nostri compaesani un Sereno e Gioioso Natale e un inizio 2016 di pace! Auguri da tutti noi. Firmato Il gruppo di minoranza Per il prossimo futuro speriamo e ci auguriamo che l’Amministrazione Comunale - terminato il dovuto e opportuno periodo di “rodaggio” e con l’auspicato allentamento del patto di stabilità di cui se ne chiede e SI ESIGE a Dicembre 2015 Andrea Licari – Presidente Associazione Attivamente ⌂ G randi novità per la Biblioteca “Gauberti”! Un nuovo orario, ampliato di ben 13 ore settimanali grazie all’attivazione del Servizio Civile Nazionale, e uno Spazio Libero di Lettura, allestito nel porticato della Biblioteca grazie alla sinergia delle Associazioni AttivaMente, Terra dei Bagienni e Atelier delle Idee con il prezioso contributo degli allievi e delle insegnanti della Scuola Media di Beinette, dove i libri possono essere letti e consultati liberamente e dove è possibile incontrare amici, dialogare, condividere idee, letture ed organizzare iniziative. Sono inoltre in programma letture animate e laboratori di lettura per ragazzi, incontri di presentazione delle novità dell’editoria locale, confronti pubblici su temi di attualità, due concerti natalizi e nuovi corsi di formazione, tra cui interessanti percorsi di acquisizione della lingua inglese ed un laboratorio di teatro, che proporrà un viaggio nel mondo della comunicazione, che si uniscono ai regolari CONTINUA IL PERCORSO DI CRESCITA DELLA BIBLIOTECA “GAUBERTI” Con AttivaMente servizi bibliotecari garantiti dai volontari dell’Associazione AttivaMente, come da convenzione comunale, ed ampliati attraverso il progetto di Servizio Civile. Sono in crescita anche i volumi delle attività di prestito: una rilevazione effettuata nel mese di agosto ha registrato 8.490 operazioni annue, di cui 5.086 effettuate da utenti femminili e 3.404 da utenti maschili, 4.421 prestiti annui, 1.376 lettori iscritti al prestito e 491 lettori attivi di cui 287 donne e 204 uomini. Ad oggi la Biblioteca offre all’utenza una collezione di 12.331 volumi, tra narrativa, lettura classica e contemporanea, saggistica e testi di storia locale, libri dedicati ai ragazzi e prime letture rivolte ai più piccoli. Sono invece 260 le pellicole in DVD disponibili al prestito, tra film, documentari e cartoni animati a cui tutti possono accedere gratuitamente, ed è disponibile una emeroteca con spazio riservato alla lettura dei giornali locali in abbonamento. Tuttavia, nonostante le numerose attività “targate AttivaMente” e il sostegno nella produzione di iniziative ad opera della volontaria in Servizio Civile, il vero punto di forza della biblioteca restano i suoi 20 volontari che garantiscono stabilmente l’apertura all’utenza: sono infatti pochissime le biblioteche civiche che possono contare su un servizio svolto volontariamente e in totale gratuità. Questo testimonia la qualità della vita sociale beinettese e l’attività cresciuta attorno alla biblioteca. Ad ogni modo, per fronteggiare i volumi organizzativi e il servizio bibliotecario, siamo costantemente alla ricerca di nuovi volontari che abbiano idee originali da sviluppare e una buona conoscenza dei sistemi informatici. Per chi fosse interessato può contattare lo 0171.384857 o scrivere all’indirizzo e-mail info@bibliotecabeinette.it.

[close]

p. 13

Capo gruppo Nello Re - Gruppo Comunale di Protezione Civile DIECI ANNI AL SERVIZIO DEI PROPRI CONCITTADINI ono ormai trascorsi 10 anni da quando, nel 2005, un gruppo di 30 beinettesi rispose alla chiamata dell’allora Sindaco Renato Picollo, per la costituzione del Gruppo Comunale di Protezione Civile da lui fortemente voluto. Nel corso del tempo il gruppo è fortemente cambiato, è maturato con l’acquisizione di nuove competenze, ma il principio fondamentale non è mai mutato: aiutare incondizionatamente il proprio paese. Lo dimostrano le quasi 15 mila ore dedicate quest’anno agli interventi e i quasi 10 mila chilometri percorsi dal veicolo in dotazione al gruppo (donato dal Club Citroën 2 CV e Derivate) per condurre i volontari, e le attrezzature necessarie, non solo nelle situazioni di emergenza del nostro paese, ma anche verso le calamità che hanno colpito i paesi limitrofi e le regioni adiacenti. Tuttavia, i numeri indicati non sarebbero stati raggiunti senza il contributo delle Amministrazioni comunali, susseguitesi in questi anni, e in assenza delle cospicue donazioni delle banche e di soggetti privati. Ripercorrendo alcuni fondamenti della nostra attività decennale, ricordiamo gli interventi nel contesto delle calamità che hanno interessato il territorio comunale nel 2008 e nel 2010 o, a livello nazionale, quelle che hanno colpito l’Abruzzo nel 2009 e la Liguria nel 2011, le operazioni in stato di emergenza, il supporto alla ricerca di persone disperse o l’appoggio all’estinzione di incendi. Gli interventi del gruppo, però, non sono circoscritti alle sole Il gruppo comunale di Protezione Civile S Alcuni numeri su di noi: ••• • 15.000 ore fin’ora dedicate • 10 anni di attività • 2 calamità nazionali • 10.000 km percorsi • 2 calamità sul territorio • 26 volontari all’attivo Dicembre 2015 emergenze: in questi anni, infatti, le attività “ordinarie” sono state molteplici se pensiamo alla ristrutturazione della nostra sede, e dell’annesso magazzino, agli interventi di prevenzione ambientale, come la pulizia degli alvei dei corsi d’acqua, e la messa in sicurezza delle aree verdi. Sono inoltre da annoverare le esercitazioni effettuate a Boves e in territorio monregalese nel 2006, a Pianfei nel 2007, a Peveragno nel 2009 e in Valle Pesio nel 2008 e 2011. Oltre alle attività correlate alle manifestazioni del paese, il gruppo ha prestato servizio, nel 2006, al passaggio della fiaccola olimpica in occasione delle Olimpiadi di Torino e, nel 2007, nel corso dell’Adunata Nazionale degli Alpini. In ultima battuta, in ambito didattico, il gruppo ha recentemente illustrato il Sistema di Protezione Civile ai ragazzi delle Scuole Elementari e Medie. L’auspicio per il futuro è che i volontari continuino ad essere al servizio dei propri concittadini, con la voglia e la dedizione che gli ha contraddistinti in questi anni, per proseguire con rinnovato entusiasmo la loro bellissima esperienza. IL COMUNE DI BEINETTE INFORMA 13 ⌂

[close]

p. 14

IL COMUNE DI BEINETTE INFORMA Enrico Falco Presidente Associazione Terra dei Bagienni Onlus ⌂ Terra dei Bagienni UN GRANDE EVENTO PER CELEBRARE I SETTANT’ANNI DALLA CONQUISTA DELLA LIBERTÀ C 14 Dicembre 2015 on l’iniziativa “transnazionale” I due 25 Aprile, una celebrazione unica nel suo genere che ha saputo coniugare momenti storici diversi per localizzazione geografica (Italia e Portogallo) ma così affini per finalità e coincidenza di festività civile, l’attività 2015 dell’Associazione Terra dei Bagienni rimarrà storicamente impressa nel contesto delle celebrazioni nazionali, per i settant’anni dalla Liberazione nazi-fascista. A testimoniare questa inconsueta “coincidenza di libertà“ sono stati due grandi protagonisti della “Rivoluzione dei Garofani”, il generale Vasco Lourenço e il Comandante João Falcão de Campos accolti nel nostro Comune nel contesto dell’iniziativa, che nel 1974, appunto il 25 aprile di quell’anno, data che coincide con la nostra celebrazione, ebbero il compito di abbattere la giunta fascista guidata dal dittatore Caetano, conducendo il Portogallo, insieme ad altri “Capitani d’aprile”, verso le prime elezioni libere. Il Generale Lourenço e il Comandante Falcão de Campos, grazie a questo progetto promosso e ideato dall’Associazione Terra dei Bagienni e condiviso dall’Anpi Provinciale, dall’Istituto Storico della Resistenza di Cuneo, dalla Provincia e dal Comune di Cuneo e dalle Amministrazioni comunali di Beinette, Borgo San Dalmazzo, Boves, Chiusa Pesio e Peveragno, hanno partecipato ad un tour di tre giorni, intrisi di incontri, con studenti degli istituti superiori e delle scuole secondarie di primo grado coinvolte nel progetto, gli Amministratori e i cittadini dei Comuni visitati durante i “rendez vous” ufficiali. A Beinette, nella mattinata del 23 aprile, gli “ospiti portoghesi” sono stati accolti in Municipio dal Vice Sindaco Bruno Bertone e dagli Assessori Elisa Grosso e Luciana Garelli, per il “saluto delle autorità”, per procedere alla deposizione dei fiori presso il Monumento ai caduti di tutte le guerre, accompagnata da letture di brani e poesie da parte degli allievi della locale Scuola Secondaria. In serata, presso il Teatro Toselli di Cuneo, il gruppo “canzone&teatro“ ha inscenato lo spettacolo Coincidenza di Libertà, partecipato da numerosi ex partigiani e dalla rappresentanza dell’Associazione nazionale ex deportati politici, che si è concluso con la consegna, a tutti gli spettatori, di garofani rossi di carta realizzati dagli alunni delle Scuole di Beinette e Chiusa di Pesio. Per Terra dei Bagienni l’evento ha rappresentato un grande sforzo organizzativo ma anche l’apertura a nuovi scenari culturali, che porteranno il nome di Beinette sul tavolo di ulteriori impegni transnazionali in grado di produrre concrete ricadute sul territorio. E’ stata insomma un’apertura di credito per la nostra Associazione che viene così a collocarsi con dignità, e credibilità, tra i soggetti in grado di realizzare progetti ed iniziative che vanno ben al di là dei confini provinciali. nche quest’anno un gruppo di donne ricamatrici, di buona volontà e di tutte le età si impegna ogni mercoledì sera dalle 20,30 in poi, nel salone dell’ex biblioteca messo a disposizione gratuitamente dal comune. E’ una tradizione che dura da parecchi anni e le veterane si impegnano ad eseguire e ad insegnare gratuitamente le varie tecniche del ricamo, maglia,uncinetto,addobbi natalizi ecc.ecc. Ricordiamo che il gruppo è ben disposto ad accogliere tutti quelli che si vogliono avvicinare a queste “donne ingegnose”per far si che queste ARTI non vadano a perdersi negli anni futuri. Un augurio ricamato a tutti dalle appassionate del ricamo. Buon 2016. A R icamiamo …. I fili dell ’ amicizia

[close]

p. 15

Presidente Pietro Marro - Sezione AVIS Comunale di BEINETTE Sezione AVIS di Beinette DAL 1976 QUARANT’ANNI DI VITA! P Il fervente spirito di solidarietà e impegno sociale che, nel 1976, spinse 19 beinettesi a fondare e ad istituire il gruppo AVIS a Beinette, ci permette ancora oggi di essere una realtà viva ed apprezzata. Un lungo cammino di generosità, perpetuato da più di 590 persone, che hanno aperto il loro cuore e voluto dare una risposta ai bisogni della collettività. Un percorso scandito da tre semplici parole: dono, gioia e vita. Oggi i donatori attivi, con almeno una donazione annua, sono 232, mentre ogni giorno la sezione continua l’attività di promozione con il passaparola e le manifestazioni (gite, polentate, pranzi sociali). Dal 1976, ad oggi, le donazioni effettuate dai nostri soci sono state circa 9 mila, che costituiscono all’incirca 2.800 litri di sangue: un dato rilevante se pensiamo che il sangue, a differenza di un farmaco, non può ancora essere sintetizzato in laboratorio e tantomeno acquistato in farmacia, nonostante gli studi ormai decennali sulle possibilità di produzione artificiale. In questo risiede l’importanza del prelievo collettivo, che viene effettuato due volte all’anno a Beinette dal Centro trasfusionale del Santa Croce di Cuneo. L’attività 2015 della nostra sezione è iniziata a gennaio con la seconda edizione della “Cena al buio”, organizzata con l’Associazione “Unione ciechi e ipovedenti” che ha visto il contributo di ben 46 commensali intraprendenti e coraggiosi, per proseguire con la donazione collettiva a Beinette, nel mese di febbraio, con ben 23 prelievi effettuati, la gita a Camogli a maggio per la festa della mamma, la 39° Festa Avisina al parco di Rifreddo nel mese di agosto, per concludere con la donazione al Comune di un defibrillatore semi automatico, sistemato presso la palestra della Scuola Media, nella mattinata di sabato 24 ottobre. Quest’anno, invece, il pranzo sociale è rimandato al 10 aprile 2016, giornata nella quale festeggeremo il 40° anniversario della nostra Sezione, mentre i “prelievi 2016” sono fissati per le mattinate di domenica 15 maggio e sabato 22 ottobre, sempre presso gli ambulatori Comunali. Se credi che la solidarietà sia ancora un valore importante, se credi che dedicare un po’ del tuo tempo al prossimo sia un generoso atto d’amore, usa bene il tuo tempo! Contribuisci anche tu donando il tuo sangue. DUE DEFIBRILLATORI IN DONO AL COMUNE DI BEINETTE  Sabato 24 ottobre, nell’atrio della scuola media, si è tenuta la consegna al sindaco Lorenzo Busciglio di due defibrillatori: uno donato dalla famiglia Bertolotti in memoria del padre Michele, l’altro regalato dalle associazioni Avis e Libertas del presidente Pietro Marro. Erano presenti tutti gli alunni della scuola con i loro insegnanti, gli assessori comunali Bruno Bertone, Mario Franchino, Luciana Garelli e rappresentanti di Avis e Croce Rossa italiana (sezione di Peveragno). Il sindaco, nel ringraziare i donatori, ha evidenziato l’importanza di questi strumenti che possono salvare la vita a presone colpite da arresto cardiaco con tempestivi interventi di rianimazione, in attesa del 118. Piergiorgio Bertolotti, volontario della Cri, ha illustrato il funzionamento dei defibrillatori ed ha annunciato l’organizzazione di un corso di quattro ore per volontari, indicati dal Comune, che saranno abilitati ad utilizzare questi strumenti.  I defibrillatori, che verranno posizionati nella palestra scolastica e davanti al comune, consentiranno al territorio di diventare un’area ‘cardioprotetta’. di Marzia Mameli Merceria Intimo Articoli Regalo Via Roma 16/B, 12081 Beinette (CN) Cell: 340 0502550 Dicembre 2015 IL COMUNE DI BEINETTE INFORMA 15 ⌂

[close]

Comments

no comments yet