Num.71 2013

 

Embed or link this publication

Description

Il Giornale Italiano

Popular Pages


p. 1

Presidente Camera Commercio Italiana - Barcellona Emanuela Carmenati 100 Anni, la Camera di Commercio più vecchia della Spagna “L’eccellenza del Made in Italy è il primo ambasciatore e lo difendiamo con orgoglio” 71/2013 | GIORNALE ITALIANO DE ESPAÑA - GRATUITO | WWW.ILGIORNALEITALIANO.NET | D.L.: MA-884-2008

[close]

p. 2

LA PRESIDENTE IN QUESTA intervista in esclusiva ci parla della camera di commercio più vecchia della spagna, fondata nel 1914 da un gruppo di imprenditori italiani E catalani. barcellona era infatti il “maggior centro di scambi fra italia e spagna dovuto al suo porto. Inoltre, la Catalogna era la regione in cui avevano sede molte delle aziende italiane. La nostra Camera non è immune alla crisi attuale, ma le crisi servono anche per creare opportunità. L’eccellenza del Made in Italy è il primo ambasciatore all’estero della nostra cultura e qualità dei prodotti ed è un valore che siamo i primi a difendere con orgoglio”. DICHIARA EMANUELA CARMENATI. Emanuela Carmenati - PRESIDENTE CAMERA CO direttamente legata alle richieste di assistenza delle aziende: pratiche con l’Agenzia delle Entrate, ottenere un codice fiscale, i corsi di lingua, la promozione dei loro prodotti, ottenere informazione circa aiuti e contributi; l’altra, riflette l’esigenza di fare Paese all’estero, di stare in contatto con la comunità di imprenditori italiani. Ci accomuna il valore dell’italianità, nella quale ci rispecchiamo. Direi che uno dei cambi significativi degli ultimi tempi sia anche la ricerca del contatto personale come valore. L’era telematica è importante e indispensabile, ma le persone restano persone. Donna Presidente con un Consiglio di solo uomini? Come si fa? La Presidente Carmenati con l’Ambasciatore italiano a Madrid Pietro Sebastiani Intervista di Paola Pacifici Presidente, 100 anni ma non li dimostra la Camera di  Comercio Italiana a Barcellona? Fortunatamente direi invece che li dimostra. Li dimostra quando gli spagnoli e i catalani ci riconoscono per un lungo percorso che percepiscono come vicino al proprio, quando c’è storia da spiegare, quando si collabora nel “Sistema Italia”, quando si è un punto di riferimento. La nostra é la prima Camera di Commercio Italiana fondata in Spagna nel 1914 grazie all’iniziativa di un gruppo di imprenditori italiani e catalani, come conseguenza del crescente scambio industriale e commerciale tra Italia e Spagna. Abbiamo ritrovato lettere e documenti che testimoniano l’esistenza e l’attività di un Comitato per la Fondazione della Camera di Commercio Italiana a Barcellona già nel 1913. La scelta di Barcellona come sede della prima Camera Italiana si deve al fatto che, in quell’epoca, era il maggior centro di scambio tra Italia e Spagna grazie alla presenza del porto. Inoltre, la Catalogna era la regione in cui avevano sede la maggior parte delle aziende italiane. Tuttora la Catalogna mantiene il primato per la concentrazione di aziende italiane sul territorio. Una meraviglia e un lusso. Si, sono “la Presidente” e l’unica donna con un consiglio di 12 uomini, persone fantastiche. Dirigenti entusiasti del loro lavoro, che adesso più che mai devono assistere le loro aziende, trovando comunque il tempo per creare occasioni di networking, e per aiutare in tutto. Non dubito che alla fine del mandato saranno nate molte amicizie! Trattiamo la Camera come se fosse una nostra seconda azienda. Riunioni di sette ore con un panino, ore piccole alla sera... Poi ognuno apporta quello che può, chi l’aiuto della sua segretaria, chi i contatti, chi un progetto, chi un locale... ed è un Consiglio così equilibrato che non manca niente. In questo momento abbiamo più richieste per entrare in Consiglio di quelle che possiamo soddisfare, e voglio pensare che sia perché si respira questo clima di positività, entusiasmo, aria nuova. È giusto e doveroso anche dire che il nostro Staff, solo donne, sta facendo uno sforzo enorme! I vostri soci che tipologia hanno? C’è il socio che si avvicina per le occasioni di networking, chi ha necessità di essere orientato e tutelato, chi si avvicina con la propria marca per contribuire a dare un’immagine del Made in Italy potente. C’è ovviamente il socio di passaggio e poi quello storico e fidelizzato. Imprenditori individuali, PMI, grandi aziende, altre Camere di Commercio e Istituzioni. I servizi che la Camera offre sopratutto in che settore si orientano? È sicuramente un bel traguardo, e pur essendo da poco Presidente, come e in che cosa è cambiata la  vostra attività? Come ente di servizio è importante adeguarci costantemente alle necessità delle aziende, e oggi più che mai. Per aiutare devi confezionare il vestito su misura. Devi essere rapido, esigente, risolutivo. Il socio si avvicina per due tipi diversi di necessità: una Pag. 2 La risposta valida oggi può non esserlo domani, perchè è importante sottolineare la necessità di essere rapidi nell’individuare i bisogni. Ad esempio, la nostra Camera di Commercio è stata la prima, in Spagna, a offrire il servizio di mediazione per risolvere conflitti imprenditoriali. Le Camere di Commercio catalane tutt’ora non riescono a offrirlo, e così noi possiamo colmare questa mancanza. È molto importante aiutare l’imprenditore a trovare una soluzione rapida al suo conflitto, perché le conseguenze economiche derivate dai lunghi tempi di una causa in tribunale possono essere devastanti. I servizi piú richiesti sono senz’altro le ricerche di mercato, informazioni tecniche per aprire un’attività, ricerca di partner commerciali, importatori e distributori. Quest’anno poi contiamo di avviare finalmente il nostro Tribunale Arbitrale. 71/2013

[close]

p. 3

MMERCIO ITALIANA A BARCELLONA - 100 ANNI! Come Camera di Commercio ovviamente la promozione delle Fiere italiane in Spagna è uno dei nostri fiori all’occhiello. Al tempo stesso non possiamo e non vogliamo dimenticare che il nostro fine statutario è proprio quello di studiare e promuovere l’interesse generale degli scambi economici fra Italia e Spagna, e questo interesse si modifica costantemente. La grande crisi che colpisce la Spagna. ha messo anche voi  in difficoltà? Come e in che modo state prendendo o avete preso provvedimenti? Certamente la nostra Camera non è immune alla crisi attuale, ma le crisi servono anche per creare opportunità. Come Camera di Commercio siamo un ente autonomo, ma allo stesso tempo siamo integrati all’interno della rete camerale italiana. Le risorse degli enti pubblici italiani, nostri interlocutori e soggetti attivi della promozione del Made in Italy all’estero, sono state fortemente ridotte e, di conseguenza, abbiamo dovuto ritrovare rapidamente un equilibrio. Abbiamo riscoperto l’utilità dello scambio di servizi, uno strumento che le piccole e medie aziende stanno utilizzando per essere competitive sul mercato anche in un contesto di difficoltà. “Education tou” a Erice quest’anno la nostra Camera ha aderito al progetto “Ospitalità Italiana – Ristoranti Italiani nel mondo”, promosso da Isnart in collaborazione con Unioncamere, il cui obiettivo è certificare e premiare la qualità dei ristoranti italiani all’estero e a promuovere la cultura enogastronomica italiana. Siamo molto orgogliosi di avere ben 18 ristoranti premiati a Barcellona e provincia! Che cosa chiedono oggi i vostri soci? Immaginazione, fantasia, pensare assieme, collaborazione, statura morale, personalizzazione dei servizi. Cercano un amico nell’Istituzione. Che settore commerciale vi chiede  di più la  presenza alle fiere spagnole, italiane  ed internazionali? In questo momento è senz’altro il settore agroalimentare. I rapporti con le vostre “sorelle” nel mondo? I rapporti sono ottimi, e per di più è proprio una delle nostre sfide attuali potenziare questo magnifico tesoro. Queste “sorelle”, come Lei affettuosamente le definisce, e mi piace molto che le definisca così, sono un motore importantissimo, e ci siamo proposti di far sapere a tutti gli imprenditori della nostra zona che esiste questa struttura e che è anche a loro disposizione. La rete di Camere di Commercio Italiane all’estero rende le distanze piú brevi e consente di ridimensionare i problemi. Personalmente ne sono veramente entusiasta! I vostri clienti spagnoli in che settori vogliono agire di più? La nostra Marca Italia, conosciuta  ed apprezzata in tutto il mondo facilita i mercati e la  promozione delle nostre aziende? Senz’altro. L’eccellenza del Made in Italy è il primo ambasciatore all’estero della nostra cultura e qualità dei prodotti ed è un valore che siamo i primi a difendere con orgoglio. Un esempio: anche I settori che interessano maggiormente le aziende spagnole con cui collaboriamo sono l’agroalimentare, l’artigianato e la promozione del territorio. In questo momento le aziende spagnole hanno compreso che l’Italia é un destino potenziale per le esportazioni e porta d’entrata per il centro-nord Europa, che offre interessanti opportunità in questi ambiti. Un esempio: la nostra CCIB è da 12 anni promotore esclusivo per la Spagna di Artigiano in Fiera di Milano, il salone di riferimento a livello internazionale per l’artigianato. Il Padiglione Spagna – che raggiunge i 1.300 mq espositivi - è il secondo più importante di tutta la Fiera e ci rende orgogliosi vedere che la presenza degli artigiani spagnoli non solo è costante anno dopo anno, ma che in ogni edizione partecipano nuovi espositori. Per il 2013, la nostra CCIB ha avviato collaborazioni con la Fiera Campionaria Internazionale di Padova (11 – 19 maggio) e Tutti in Fiera di Lingotto Fiere Torino (6 - 14 aprile) per la ricerca di espositori e buyers. Inoltre abbiamo stretto un accordo con MACFRUT di Cesena (25 - 27 settembre), il salone di riferimento a livello internazionale per i professionisti dell’ortofrutta, dalla produzione e commercio, sino alla logistica, packaging e macchinari. La visita del nuovo Ambasciatore  è stata  un grande testimonianza e l’inizio di programmi per questa vostra celebrazione? Presentazione enogastronomica dei territori di Latina, Potenza e Siena Senz’altro! Sentirsi assistiti dalle Istituzioni del nostro Paese in momenti come questo è importantissimo. Inoltre non bisogna dimenticare che a Barcellona gli italiani sono il gruppo di residenti più importanti per numero: 60.000 senza contare i turisti, che sono tantissimi. Oltre 400 aziende italiane operano sul nostro territorio. Non sono cifre banali. Il nuovo Ambasciatore Ecc.mo Dott. Pietro Pag. 3 71/2013

[close]

p. 4

Sebastiani è una persona che si fa sentire vicino: il nostro evento per sua scelta si è svolto in formato cocktail per poter entrare in contatto con tutti gli imprenditori uno a uno. Ci inorgoglisce il riconoscimento pubblico - che ha espresso in questa occasione - del nostro intenso sforzo degli ultimi mesi: é la conferma dell’appoggio dell’Ambasciata nel proseguire in questo importante processo. quindi se volesse inviare un saluto ai nostri lettori che insieme a lei celebrano questo avvenimento. I programmi  di quest’anno? E’ nostra intenzione celebrare eventi commemorativi durante tutto l’anno per culminare in crescendo con l’evento di fine anno. A gennaio abbiamo lanciato “MOMENTO ITALIANO”, un ciclo di eventi mensili che stanno avendo un enorme successo, sia per la qualità delle personalità invitate che per le location scelte (i ristoranti italiani certificati con il “Premio Ospitalitá Italiana”). Il formato è quello di un pranzo con un invitato prestigioso dell’ambito economico, scientifico o istituzionale con cui trascorriamo un...momento italiano, condividendo la nostra esperienza professionale e di vita tra l’Italia e la Spagna. In marzo ci sarà un concerto al Palau della Musica di Barcellona. Il glamour italiano sarà una delle nostre grandi bandiere, e la cultura il filo conduttore. Gli studenti dell’Istituto Europeo del Design avranno anche loro un ruolo privilegiato. Direi che l’evento più importante sarà il 21 aprile 2014, momento in cui celebreremo che esattamente cent’anni prima venne a Barcellona la prima caravana di Italiani, che furono accolti dal nostro primo Presidente e dalle autorità locali. Sarà senz’altro un momento molto emotivo, perché si metterà in evidenza l’incredibile e straordinaria evoluzione delle relazioni italo-spagnole e italo-catalane, e conteremo sia sull’accoglienza delle Istituzioni locali ed italiane. L’avvenimento sarà senz’altro molto intimo per molti di noi, ricordando chi ci ha preceduto e guardando coloro ai quali stiamo facendo strada. Lei mi fa un grandissimo onore, e al tempo stesso è una grandissima responsabilità. Certamente mando da qui un affettuoso saluto a tutti voi, con cui conto di condividere l’esperienza di un momento storico: un momento per fare bilancio, per ricordare con emozione i nostri personali e intimi timori individuali quando abbiamo iniziato l’avventura di andare all’estero, e la constatazione che il cuore si mantiene intatto come italiano, ma che sente come casa il nuovo (non più nuovo in realtà) territorio che ci ha ospitato. Ora non siamo più né invitati né ospiti, ma parte dell’altro, della sua realtà, mantenendo però la nostra identità. Nessuno ha rinunciato a niente, e fra tutti ci siamo arricchiti con le rispettive tradizioni, abitudini e cultura. Invito tutti a partecipare a queste constatazioni, e a farlo anche con i figli, in ricordo del tempo passato, e come regalo ed eredità di pregio. Il momento attuale è difficile, certamente difficile, ma questi cent’anni ci ricordano che sempre abbiamo trovato il modo di affrontare le sfide degnamente, e adesso non saremo da meno. Possiamo e dobbiamo essere orgogliosi di quello che siamo, e da dove veniamo, e il Centenario ne sarà una testimonianza d’eccezione. Questa celebrazione dei 100 anni della Camera di Commercio Italiana di Barcellona  rende tutti gli italiani che vivono in Spagna ed a Barcellona molto orgogliosi. Le sarei grata I SERVIZI DELLA CAMERA DI COMMERCIO  Assistenza Commerciale  Ricerca di potenziali Soci e Partners  Ricerca di Agenti, Distributori e Rappresentanti  Elaborazione di elenchi di aziende (su richiesta)  Certificati “Registros Mercantiles” (Visure) e Rapporti Commerciali  Traduzioni Commerciali, Giuridiche e Giurate  Studi di mercato  Consulenza giuridica, fiscale e financiaría  Mediazione e Conciliazione  Arbitraggio  Assistenza tecnica nell’apertura di nuove attivitá  Organizzazione in Italia e Spagna:  Misioni commerciali  Presentazioni territoriali  Workshop  Study Visit  Promozione fieristica  Ricerca di Visitatori, Espositori e Buyers  Organizzazione di incontri e riunioni B2B  Promozione di Fiere ed Esposizioni in Italia e Spagna Pag. 4  Supporto linguistico ed assistenza logistica durante la fiera  Promozione turistica e territoriale  Itinerari e percorsi gastronomici, culturali e storici  Informazione  Newsletter mensile  Pagina Web  Blog  Organizzazione d’Incontri:  Colazioni di lavoro  Seminari tematici  Eventi Speciali  Networking e incontri d’affari con le Camere di Commercio Europee di Barcellona  Collaborazione con istituzioni pubbliche  Stage per la formazione Post-Universitaria  Convenzione con più di 20 Università italiane per accogliere studenti e neolaureati per realizzare stage presso la nostra Camera 71/2013

[close]

p. 5

Emanuela Carmenati Nata a Milano, il 22 dicembre 1963. Sposata e con due figli. http://www.thesauro.com/carmenati-furriol Laureata in legge con grado presso la Università Autonoma di Barcellona (UAB.- 1982-87), Magíster in Diritto Comparato per la stessa Università, Master in diritto di famiglia presso la Università di Barcellona (UB), e patrocinata professionalmente dal Dottore in Diritto Internazionale il prof. Marin Luna, che fu Direttore della Divisione Politica delle Nazioni Unite (ONU). Socia della Associazione Internazionale di Giuristi di Lingua Italiana. Ha scritto innumerevoli articoli su giornali e riviste specializzate, è la responsabile della sezione di Mediazione della Rivista “Consell”, e ha pubblicato il libbro di storie giuridiche per fligli di avvocati “bobúo” (www.bobuo.net). Avvocato, mediatrice, Vicepresidente del Tribunale Arbitrale di Gerona (TAG), perito giudiziario, Exvicepresidente dell’ordine degli Amministratori di Gerona, Consigliere della Camera di Commercio di Sant Feliu de Guixols (Costa Brava-GeronaSpagna), e Presidente della Camera di Commercio Italiana di Barcellona (CCIB). È stata professoressa associata della Università di Gerona con la materia di diritto costituzionale italiano, presso il dipartimento di scenze politiche e diritto politico, del corso di Diritto Politico per l’INAP (Instituto Nacional para la Administración Pública), e coordinatrice per la Generalitat Catalana di uno studio di mediazione. Esperta in negoziazione e mediazione presso l’Istituto Superiore di Diritto ed Economia, arbitro abilitata presso l’ordine degli avvocati di Barcellona, Mediatrice riconosciuta per la Generalitat de Catalunya, specializzata in conflitti sociali e politici per la Università UOC. Esperta in blocking. Docente di blocking presso la Fondazione Universitaria di Gerona, di mediazione per il Master dell’Ordine degli avvocati di Gerona, di gestione dialogata dei conflitti per il Master della Fondazione Pere Tarrés della Università Ramon Llull, di Mediazione per il consiglio Catalano degli Avvocati, e di Mediazione Imprenditoriale e conflitti condominiali presso l’ordine degli avvocati di Valencia (Universidad cardenal Herrera). TERRAFELIX REGIONE CAMPANIA - NAUTICO Educationa Tour Turisticogastronomico “Le Vie del Vino di Erice” 71/2013 Pag. 5

[close]

p. 6

LA CAMERA DI COMMERCIO ITALIANA E LA REGIONE SARDEGNA Cámara de Comercio Italiana – Barcelona Avda. Diagonal, 419, 1º/2ª - 08008 Barcelona Tel. +34 93.318.49.99 – Fax +34 93.318.40.04 Pag. 6 71/2013

[close]

p. 7

Caterina Biscari, Direttrice del Sincrotrone ALBA, inaugura il ciclo di incontri “MOMENTO ITALIANO” della CCI Barcellona. L’evento segna l’inizio delle attivitá di celebrazione dei 100 anni della CCI Barcellona, la prima Camera Italiana creata in Spagna nel 1914. Lo scorso 29 gennaio la Camera di Commercio Italiana Barcelona ha inaugurato presso il ristorante Piazze d’Italia un ciclo di incontri professionali a cadenza mensile dal titolo “MOMENTO ITALIANO” . Invitata d’onore del primo “MOMENTO ITALIANO” è stata la Dott. ssa Caterina Biscari, Direttrice del Sincrotrone ALBA , il prestigioso centro di eccellenza situato a Cerdanyola del Vallés che ospita un acceleratore di particelle conosciuto in tutto il mondo. Come ha spiegato la Presidente della CCIB, Emanuela Carmenati , nel suo saluto di benvenuto: “L’obiettivo di questo ciclo di incontri é creare un momento di confronto tra imprenditori italiani e spagnoli, con un testimonial di prestigio che condivida la propria esperienza professionale o caso aziendale”. Al tempo stesso, i partecipanti hanno l’occasione di gustare un menù italiano gourmet in uno dei ristoranti certificati con il “Premio Ospitalità Italiana - Ristoranti nel mondo”. Il nuovo Ambasciatore d’Italia in Spagna Pietro Sebastiani incontra le aziende italiane nel “MOMENTO ITALIANO” della CCI Barcellona. “MOMENTO ITALIANO” è un ciclo di eventi di networking che la CCI Barcellona organizza ogni mese per celebrare i 100 anni di attività al servizio delle aziende italiane. Il secondo appuntamento del ciclo “MOMENTO ITALIANO” organizzato il 19 febbraio dalla Camera di Commercio Italiana Barcelona (CCIB) ha avuto come ospite d’onore il nuovo Ambasciatore d’Italia in Spagna, l’Ecc.mo Dott. Pietro Sebastiani. In occasione della sua prima visita ufficiale a Barcellona, l’Ambasciatore, accompagnato dalla Sig.ra Ambasciatrice, ha incontrato i rappresentanti del Consiglio Direttivo, le istituzioni italiane ed i soci della Camera Italiana. L’incontro si é svolto presso il ristorante MASSIMO, uno dei vincitori del “Premio Ospitalitá Italiana – Ristoranti nel Mondo”. Come ha spiegato la Presidente della CCIB, Emanuela Carmenati nel saluto di benvenuto: “L’obiettivo di questi incontri é creare un momento di confronto tra imprenditori italiani e spagnoli, con un testimonial di prestigio che condivida la propria esperienza professionale”. Presenti all’evento anche i rappresentanti del Consolato Generale d’Italia a Barcellona, nella persona del Console Generale Dott. Daniele Perico e del Console Dott. Federico Ciattaglia ed il Presidente della Camera di Commercio di Girona, Dott. Doménec Espadallé, patrono della Fondazione Principe d’Asturias. Presente anche Jorge Vil71/2013 lavecchia, pronipote del primo Presidente della CCIB. Nel suo discorso di apertura dell’atto, l’Ambasciatore ha ricordato che: “La Camera Italiana di Barcellona ha un obiettivo molto importante da raggiungere: la celebrazione del proprio Centenario nel 2014”. L’Ambasciatore ha espresso tutto l’appoggio della rappresentanza diplomatica alla CCIB nel raggiungimento di tale obiettivo. “In tempi difficili – ha commentato– “é necessario ottimizzare le risorse disponibili facendo gioco di squadra, affinché il Sistema Italia riprenda slancio. L’Ambasciata sta procedendo in questa direzione attraverso l’organizzazione di riunioni di coordinamento tra i rappresentanti del Sistema Italia in Spagna: ENIT, ICE e Camere di Commercio”. Rivolgendosi agli imprendotori presenti, l’Ambasciatore ha affermato: “La rappresentanza diplomatica italiana si é caratterizzata fin dalle origini per la sua missione spiccatamente economico-commerciale. Venezia creó le prime reti diplomatiche che avevano la funzione di assitere i commercianti veneziani in terra straniera. Siamo fortemente motivati a continuare su questa strada, per aiutare il Paese a riprendere la nostra posizione culturale ed economica nel panorama internazionale.” Tra i 35 partecipanti al “MOMENTO ITALIANO” si contano dirigenti delle aziende italiane piú rappresentative quali BARILLA, BANCO MEDIOLANUM, LUXOTTICA, CHIESI, GRIMALDI, FERRERO, ISTITUTO EUROPEO DI DESIGN, TELESPAZIO, FONDAZIONE INVEST FOR CHILDREN. Durante il pranzo - che su richiesta dell’Ambasciatore si é svolto in formato cocktail per poter avere un contatto personale con tutti – i partecipanti hanno effettivamente avuto occasione di presentarsi e mantenere con il Dott. Sebastiani un confronto in prima persona. In chiusura dell’evento, la Presidente della CCIB ha ringraziato i presenti ricordando che il progetto “MOMENTO ITALIANO” fa parte delle attivitá che la CCIB organizza nel corso del 2013 per celebrare il proprio Centenario. La CCIB infatti é la prima Camera di Commercio Italiana nata in Spagna nel 1914, grazie all’iniziativa di un gruppo di imprenditori italiani e catalani. Gli incontri del ciclo “MOMENTO ITALIANO” si svolgono presso i ristoranti certificati con il “Premio Ospitalitá Italiana. Ristoranti nel mondo”, con l’obiettivo di potenziare la promozione delle eccellenze del Made in Italy presso il pubblico di professionisti sul territorio. Pag. 7

[close]

p. 8

L’Associazione Italiani in Spagna, che da sedici anni è presente in tutta la Spagna, ha organizzato una serata per gli italiani che volevano seguire i risultati elettoriali in diretta televisiva dall’Italia. Era la prima volta che si organizzava questo evento. Un’occasione per stare insieme senza nessun carattere politico, così come sta scritto nello statuto associativo. La serata è stata organizzata anche a scopo benefico, con una lotteria a favore della SIB (Società Italiana di Beneficenza), in cui l’Associazione Associazione Ita Italiani in Spagna ha offerto e messo in palio come Primo Premio una bicicletta. Il Secondo Premio era costituito da un pranzo per due, offerto dal famoso ristorante ROSSOPOMODORO. Terzo Premio una bella e “italica” felpa con due latte dell’ineguagliabile Caffè Lavazza. Un particolare ringraziamento per l’ottimo buffet offerto dal Ristorante ROSSOPOMODORO, una dimostrazione di quanto la buona cucina italiana e napoletana, elaborata con squisiti prodotti genuini, sia sempre molto apprezzata. Al termine della serata, il ristorante ROSSOPOMODORO ha regalato l’originale ed utile “kit di sopravvivenza”, composto di un pacco di pasta e di una latta di pomodoro di Napoli. La ditta Negrini, come sempre, ha fatto apprezzare i suoi vini italiani di grande livello. Una conferma della qualità dei suoi prodotti. La Lavazza ha fatto apprezzare il suo rinomato caffè con i deliziosi cioccolatini. È stata una serata di italiani e per gli italiani. Questo, infatti, è uno degli scopi dell’associazione. Il famoso ristorante ROSSOPOMODORO di Madrid, gestito da Fabio Ponticelli, che ha ospitato la serata con un genuino e italiano buffet La bicicletta che l’Associazione Italiani in Spagna ha messo in palio per la lotteria di beneficenza è stata vinta da Clelia Brigante Colonna Il secondo premio, un pranzo offerto da ROSSOPOMODORO, è stato vinto da Marco Fiore qui con il Direttore del ristorante Fabio Ponticelli La Lavazza, rappresentata da Davide Petrucci, ha messo in palio una felpa con “tazze tricolori” e tre confezioni di caffè Lavazza vinte da Vittorio Zucconi Pag. 8 71/2013

[close]

p. 9

aliani in Spagna 71/2013 Pag. 9

[close]

p. 10

Pag. 10 71/2013

[close]

p. 11

71/2013 Pag. 11

[close]

p. 12

Pag. 12 71/2013

[close]

p. 13

71/2013 Pag. 13

[close]

p. 14

SOCIETÀ ITALIANA DI BENEFICENZA Gran Successo del ballo in Maschera della SIB Adattando il titolo di una famosa novella, “Il giro del mondo in 80 costumi” è stato il tema principale dell’edizione 2013 del ballo in maschera della SIB. Un nuovo successo per questo appuntamento ormai atteso e desiderato da tutta la comunità madrileña, che ha visto la partecipazione di più di 250 persone. Il palazzo di Santa Coloma, sede della Cancelleria Consolare dell’Ambasciata d’Italia a Madrid, è stato lo scenario perfetto per fare da sfondo ai bellissimi costumi che hanno sfilato, dimostrando ancora una volta l’impegno forte che i partecipanti mettono, non solo per fare “bella figura”, ma anche per partecipare al concorso che ha premiato le più belle maschere maschili e femminili, la coppia più in sintonia, il costume più originale e, come menzione speciale, il gruppo tematico. I premi, offerti dalla SIB con la collaborazione delle aziende italiane, sono stati consegnati da S.E. l’ambasciatore d’Italia Pietro Sebastiani, che anche quest’anno ha permesso la realizzazione dell’evento, sotto il patrocinio dell’Ambasciata d’Italia. “È stata l’ennesima dimostrazione di solidarietá che la comunitá residente ha dimostrato nei confronti della nostra associazione, permettendoci di realizzare un evento capace ormai di competere con le feste di carnevale di maggior tradizione a Madrid – ha dichiarato al nostro giornale Francesco Perniciaro, presidente della SIB - Bellissimi costumi, ottima partecipazione di pubblico, una festa ideale in un ambiente in cui Phileas Fogg e il suo aiutante Jean Passepartout si sarebbe trovati senz’altro a loro agio”. Come sempre, l’intero ricavato sarà destinato alle attività di assistenza e permetterà ai volontari della SIB di aiutare i cittadini italiani che, vittime della crisi, vivono momenti di grande difficoltà economica. Un ringraziamento speciale va ai ristoranti italiani che hanno sponsorizzato l’evento offrendo un ricco buffet di degustazione di prodotti della tradizione gastronomica nazionale. c/Agustín de Betancourt, 3 - www.beneficenzaitaliana.es (0034) 91 5333106 - (0034) 91 5348423 - (0034) 690 065577 Pag. 14 71/2013 Società Italiana di Beneficenza

[close]

p. 15

71/2013 Pag. 15

[close]

Comments

no comments yet