Beinette 2013

 

Embed or link this publication

Description

Beinette 2013

Popular Pages


p. 1

“Poste Italiane S.p.a. - Supplemento N.9 a “Il giornale di Boves” Autorizz. Tribunale di Cuneo N. 304 DEL 14-12-1976 COPIA OMAGGIO D.L. 353/2003 - (conv. in L. 27.2.2004 n. 46) art. 1 - comma 1,DCB/CN” Beinette Il Comune di Popolazione: 3380 (31/11/2013) Superficie: 17,4 km² Altitudine: 491 mt. s.l.m a m r Info Periodico informativo a cura dell’Amministrazione Comunale - Numero Dicembre 2013 Comune di Beinette

[close]

p. 2

2 Numero 2013 IL COMUNE DI BEINETTE INFORMA

[close]

p. 3

Quando finisce il mandato di un Sindaco, tutti pensiamo: “Ha fatto molto o poco? Ha fatto bene oppure male?”. Ciascuno dirà la sua!! Vorrei riflettere con voi, cittadini di Beinette, su com’è fare il Sindaco per dieci anni, come è capitato a me. Premetto che 10 anni sono lunghi! Basta pensare a quante cose avete fatto e a quante ne sono successe negli ultimi dieci anni …… Si invecchia, si cresce, nascono figli, nipoti, tanti ci lasciano per il lungo viaggio…. un tempo lungo ed intenso che cambia chiunque. I 10 anni da Sindaco sono stati la mia condizione assoluta. Tutti i giorni e le notti, quando è festa, quando diluvia e si gonfiano torrenti e bealere, quando nevica e nella notte chiami lo spartineve o lo spargisale, quando arrivi tardi a casa e taci perché hai già parlato tutto il giorno, o quando con i tuoi amici, caschi sempre lì, sulle cose del tuo Comune. Anche se sempre circondato da persone, ho anche vissuto momenti di un’affollata solitudine che è quella tipica della responsabilità, perché alla fine decidi ogni giorno e per tutti, nel tuo pensiero e nella tua coscienza. Poi un bel giorno, finisce. E per fortuna, perché dopo dieci anni il meglio di ciò che poteva dare, il Sindaco lo ha dato! E non accetti di candidarti altrove, perché il Sindaco è “uno tra noi”, uno che presta un tempo al paese: non manager o un professionista della politica! E non vai a fare il Consigliere in Provincia o in Regione, perché non ti sei costruito una strada nei partiti, perché hai lavorato per il tuo paese e per la tua gente, al di là del partito per cui vota! E’ certo che non la pensano tutti come te e non la pensano tutti così; avrò fatto molto oppure poco, bene, oppure male, ma non ci sono elezioni per un Sindaco dopo 10 anni di mandato. Per legge, non ci si può ripresentare come Sindaco ed è bene così. Perché il tuo paese ti diventa un tutt’uno, gli anziani sono i tuoi anziani, i bambini sono i tuoi bambini, non fai il Sindaco, lo sei e capisci che tutto è una forma come di paternità o di fraternità. L’esperienza di Sindaco è stata unica: ► Ti arricchisce come poche altre esperienze e ti fa diventare tutto: assistente sociale, animatore, urbanista, mediatore, controllore…. Serve molta pazienza ed impari a cogliere tutte le sfumature. “Il Comune di Beinette Informa” Periodico informativo dell’Amministrazione Comunale ► Ti abitua a progettare, immaginare, verificare, realizzare, ad essere concreto. ► Ti cambia, ti forgia con un viaggio da cui non torni uguale a come ne sei partito. Mi tornano, a questo punto, in mente i versi di una canzone dei miei tempi “Se lavori, ti tirano le pietre, non fai niente e ti tirano le pietre. Al mondo non c’è mai qualcosa che gli va e pietre prenderai senza pietà!” questa è la critica a cui devi fare il callo e questo esercizio dell’autocontrollo e della verifica dell’azione e delle decisioni, ti accompagnano ogni giorno e ogni notte. Non voglio elencare i risultati amministrativi e la qualità della programmazione in ambito culturale e sociale, ci tengo però a ricordare quello che lasciamo in termini di cambiamento nella cultura politica…. uno stile di sobrietà e di rifiuto degli sprechi, un atteggiamento di “normalità” e di franchezza nelle risposte riguardo a ciò che era possibile e a ciò che non lo era. Grazie al lavoro di tutti abbiamo mantenuto un ottimo livello di servizi pubblici e garantito il sostegno alle fasce più deboli, all’istruzione e alla cultura. Abbiamo investito nella sicurezza, nella qualificazione degli spazi urbani e delle aree verdi. Per i positivi risultati che abbiamo conseguito voglio ringraziare soprattutto i cittadini, non solo per gli attestati di stima ma per tutte le volte che, con le loro segnalazioni, hanno dimostrato interesse e senso di appartenenza alla comunità. Da parte nostra abbiamo fatto con onestà, lealtà, dedizione e spirito di servizio il pezzo di strada decennale, che siamo stati chiamati a percorrere. Abbiamo costruito le basi per nuovi livelli di miglioramento, crescita e sviluppo. Mi auguro che il prossimo Sindaco di tutto questo sappia averne cura. Auguro buon lavoro a chi mi succederà, ma soprattutto auguro a tutti voi, a tutti noi, di continuare a crescere nella partecipazione per il bene di tutti. Nell’imminenza del Santo Natale auguro solo quello che la maggior parte della gente non ha: il tempo! Auguro del tempo per gioire e per ridere, e quando lo usi puoi cambiare qualcosa là fuori. Ti auguro del tempo per il tuo fare e per il tuo pensare, non solo per te stesso, ma anche per regalarlo. Io ti auguro del tempo per non aver fretta e per correre ma il tempo per essere soddisfatto. Buon Natale! QR-Code Con il tuo telefonino puoi andare direttamente sul sito del Comune Redazione E-mail: info@mariatv.it Concessionaria Pubblicitaria Maria Tv sas Strada Cascina Forlenza 7 - Beinette Tel. 0171.1890062 Fax 0171.1890339 Maria Tv Lab. Via Tetto Toscano 122 - Beinette Tel. 0171.385313 Fax 0171.385313 Direttore Responsabile Aldo Baudino Impaginazione Gianluca Vada Cell. 335 8181054 e-mail: gianluca.vada@libero.it Stampa: LISTOSTAMPA ASTEGGIANO Via Guglielmo Marconi 94/B - Marene (CN) “Poste Italiane S.p.a. - Supplemento n.9 a “Il giornale di Boves” Autorizz. Tribunale di Cuneo N. 304 DEL 14-12-1976 D.L. 353/2003 - (conv. in L. 27.2.2004 n. 46) art. 1 - comma 1,DCB/CN” Renato Picollo IL SINDACO Numero 2013 ► Ti offre la conoscenza davvero unica della relazione umana. IL COMUNE DI BEINETTE INFORMA 3 Il Saluto del Sindaco

[close]

p. 4

IL COMUNE DI BEINETTE INFORMA Assessore Valerio Garelli - Lavori pubblici, viabilità ⌂ I nostri lavori in CITTA’ i chiude un anno critico per gli Enti Locali, strozzati da “patti di stabilità”, burocrazia e da esasperati rigori economicofinanziari voluti da miopi governi centrali che, chiusi nelle loro campane di vetro, rimangono distanti dalla pratica realtà dei Comuni, i quali sono lasciati sempre più soli, a corto di risorse finanziarie ed umane, trasformati in “esattori delle tasse” con l’introduzione (senza alcun confronto con gli Enti locali) di balzelli – TARES, IMU, ecc. - che sono camuffati da “locali” ma che in realtà rimpinguano le casse dello Stato con inaccettabili aumenti impositivi a discapito delle famiglie e dei Comuni. La corta coperta che rimane, deve bastare ai Comuni a fornire i veri servizi (costosi) alla cittadinanza. In questa tragica situazione, l’Amministrazione di Beinette ha comunque realizzato iniziative concrete a servizio della collettività; in ambito tecnico, le opere pubbliche, seppur in numero decisamente più contenuto, non sono mancate. CENTRO CULTURALE POLIFUNZIONALE A breve i beinettesi potranno usufruire di un’invidiabile “chicca” nata dal recupero della ex bocciofila: il centro culturale polifunzionale. Il progetto ha abbinato nuove parti moderne alla struttura originaria con le sue caratteristiche arcate esterne a mattoni; i lavori, pressoché ultimati, sono consistiti nella predisposizione dei necessari rinforzi strutturali, rifacimento del tetto con legno lamellare a capriate, scavi interni per posa di coppelle in polietilene per l’eliminazione del rischio Radon, sovrastante pavimentazione in cemento elicotterato, isolamento termico delle pareti, impiantistica, posa di serramenti ad alto contenimento energetico, realizzazione di piazzola esterna per eventuali usi estivi. Molti obiettivi sono stati raggiunti S La bella struttura, ampia, moderna, sfruttabile per incontri pubblici di vario genere (concerti, presentazioni, inaugurazioni, mostre, convegni, assemblee, festeggiamenti anche privati, ecc.), è stata realizzata grazie al contributo di € 11.000 della Fondazione CRT ed € 90.000 della Fondazione CRC, la quale elargirà inoltre € 50.000 per l’allestimento degli arredi (sedie, impianto audiovideo, tendaggi, pannelli acustici) e per la sistemazione di parte dell’area esterna (parcheggi e piccola area verde). con l’avanzo di amministrazione. Con questo intervento di riqualificazione energetica ed adeguamento termico e con i lavori di posa dell’impianto fotovoltaico integrato sul tetto effettuato l’anno scorso, 4 l’Istituto raggiungerà apprezzabili livelli di prestazione energetica e sicuramente sarà punto di riferimento per altri edifici pubblici e privati. SCUOLA MATERNA Da tempo si sta monitorando la situazione del plesso e si stanno valutando tutte le possibili opzioni. Una nuova scuola comporta un costo di costruzione elevatissimo che si aggira tra il milione e mezzo e i due milioni di euro (se si intendono rispettare i restrittivi parametri sul risparmio energetico del “protocollo ITACA” i costi lievitano ulteriormente); pertanto l’idea, per il momento, è stata accantonata in quanto, dovendo rispettare il Patto di Stabilità, diventa impossibile per il nostro Comune avventurarsi in spese tanto rilevanti. Intendiamo partecipare al bando “6.000 campanili” inserito nel cosidetto “Decreto del Fare”: l’Ufficio Tecnico comunale sta predisponendo un progetto di ampliamento del refettorio e di alcune aule, con adeguamento degli impianti e riqualificazione energetica della materna esistente compresa una sistemazione generale dell’area esterna. Sarà molto difficile ottenere finanziamenti perché le risorse stanziate sono poche rispetto alla valanga di domande presentate dai Comuni italiani. In caso di esclusione dalla graduatoria delle proposte finanziabili, sfruttando il medesimo progetto dell’Ufficio Tecnico, valuteremo l’ipotesi di mirati interventi parziali naturalmente attuabili solamente con l’aiuto economico di altri enti pubblici o privati. RIORDINO RETICOLO IDROGRAFICO VIA PEVERAGNO Tempo fa è stato redatto un progetto globale dall’Ing. FAZIO di Mondovì, tra i comuni di Beinette e Peveragno, che prevede un riordino del reticolo Numero 2013 Si prevedono svariate richieste d’utilizzo da parte di privati, associazioni, enti, ecc. (sarà consentito lo sfruttamento anche parziale di zone limitate) pertanto verrà redatto apposito Regolamento per disciplinare l’uso in genere dei locali. RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA ED ADEGUAMENTO TERMICO SCUOLE MEDIE Nel numero dell’anno precedente si era accennato al bando “Ambiente ed Energia” indetto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo: dallo studio preliminare, inerente la necessità di isolamento dei fabbricati comunali con rilascio della Certificazione Energetica, era emerso che l’edificio meno efficiente in termini di prestazione energetica - quindi anche di confort degli studenti - è la scuola media e che sono necessari € 78.000 per la sostituzione di tutti i serramenti esterni delle aule e per l’isolamento della soletta sottotetto. Ebbene la Fondazione ha finanziato l’intervento per € 64.000, pertanto i lavori verranno eseguiti nell’estate 2014 (in concomitanza della chiusura estiva delle scuole); la rimanenza della spesa verrà coperta

[close]

p. 5

idrografico per la messa in sicurezza delle aree lungo la S.P. 42 allagate a seguito di eventi alluvionali. Per quanto riguarda il nostro paese, il problema si è presentato nell’abitato di via Peveragno, con allagamenti diffusi. Attualmente sono in via di ultimazione i lavori, affidati alla ditta VIGLIETTI di Montanera, consistenti nella realizzazione di scavi con posa di tubazioni in cemento da 120 cm di diametro per la raccolta delle acque piovane provenienti da monte della strada provinciale Beinette-Peveragno con scarico, a seguito di attraversamento della sede stradale, nel torrente Josina. Il progetto, , è stato parzialmente finanziato con € 38.000 dalla Comunità Montana “Alpi del Mare” (derivanti da fondi ATO). AREA MONUMENTO AI CADUTI Alla commemorazione del IV Novembre, la popolazione ha potuto apprezzare l’intervento edile che ha apportato un rinnovo estetico al monumento che ricorda i caduti di tutte le guerre, rimarcando la semplicità dello stesso. Si è provveduto alla stesura di prodotti rasanti di finitura con posa di due pannelli in plexiglass sui quali sono stati lavorati al laser i nominativi dei caduti, in sostituzione delle vecchie lettere, in parte andate perse o deteriorate. Nella medesima area, era intenzione dell’Amministrazione procedere alla demolizione della fontana esistente con realizzazione di una nuova più fruibile però, a causa delle incertezze persistenti in cui navigano i Comuni, non è stato possibile realizzare l’opera. La volontà dell’Amministrazione è comunque quella di apportare un adeguamento e miglioramento estetico della fontana con rimozione dei rivestimenti - che sono comunque pericolosi in quanto si stanno staccando - da sostituirsi con nuove lastre in pietra locale, nuovi getti d’acqua, impermeabilizzazione della vasca e nuova illuminazione. I lavori manutentivi verranno eseguiti appena ci saranno le possibilità economiche e soprattutto causa carenza di personale e soprattutto di risorse economiche. Il Comune ha effettuato un progetto per il miglioramento dell’area di accesso alla zona naturalistica, con creazione di parcheggi per una maggiore fruibilità dell’area e dei percorsi didatticonaturalistici. I lavori verranno eseguiti nella prossima primavera. ASFALTATURE e VIABILITA’ Nel corso dell’anno sono stati effettuati alcuni rappezzi del manto stradale, per un totale di € 25.000, in via Cimitero, viale Gen. Dalla Chiesa, via Rifreddo, via Giovanni XXIII e Via Margarita oltre alla ordinaria manutenzione (chiusura delle buche) effettuata dai cantonieri. Prosegue la sostituzione della cartellonistica stradale sulle strade comunali; quest’anno, inoltre, sono stati predisposti alcuni cartelli “turistici” che verranno collocati nelle adiacenze di edifici storici del paese. VARIANTE AL PIANO REGOLATORE Da un punto di vista tecnico, si evidenzia che il Comune ha approvato l’undicesima variante parziale al Piano Regolatore, che riguarda, in particolar modo, l’aggiornamento della cartografia e la modifica alle norme di attuazione improntate al recupero ed alla valorizzazione dei fabbricati esistenti ed al contenimento del consumo del suolo, oltre all’allineamento con le intervenute modifiche legislative in  materia urbanistica ed edilizia,  prevenzione del rischio sismico e contenimento del consumo energetico, che, unitamente al regolamento edilizio, revisionato l’anno scorso, disciplinano l’attività edilizia del territorio comunale. Si è anche proceduto a redigere ed approvare i nuovi criteri per il rilascio delle autorizzazioni commerciali, per adeguamento all’ultima modificazione della normativa regionale in materia, volti a promuovere l’incentivazione, la concorrenza, lo sviluppo delle infrastrutture e la competitività del settore. burocratiche (il Patto di Stabilità vincola pesantemente gli investimenti). LAGO DI BEINETTE Giovedì 9 maggio 2013 è stata firmata, tra il Sindaco di Beinette Renato Picollo e il Presidente del Parco Marguareis Armando Erbì, una convenzione per la gestione congiunta dell’area umida del “lago di Beinette”, una delle risorgive carsiche più significative d’Italia, di grande interesse dal punto di vista naturalistico e vegetazionale. La convenzione permette di affrontare interventi congiunti di manutenzione sia sull’area boscata che sulle infrastrutture presenti, che altrimenti il Comune non riuscirebbe a garantire “a pieno” Numero 2013 IL COMUNE DI BEINETTE INFORMA 5

[close]

p. 6

IL COMUNE DI BEINETTE INFORMA Assessore Bruno Bertone - Istruzione, Sport, Ambiente, Arredo urbano ⌂ TASSE: I COMUNI ESATTORI... ...per conto dello STATO! Il 2013 è stato un anno veramente difficile dal punto di vista finanziario per tutte le amministrazioni locali. La gravissima crisi finanziaria dello Stato si ripercuote inevitabilmente su tutti gli enti collegati: Regioni, Province e Comuni, che hanno subìto nel corso dell’anno tagli sostanziosi dei trasferimenti statali. Per evitare il default economico, l’amministrazione centrale deve inevitabilmente ridurre il debito pubblico che ha ormai superato l’astronomica cifra di 2000 miliardi di euro. Solamente di interessi sul debito, lo Stato paga annualmente circa 80 miliardi di euro, che deve poi reperire o tagliando i servizi o aumentando le tasse.Il Parlamento, avendo enormi difficoltà politiche ad intervenire sulla spesa pubblica, attuando la cosiddetta spending review, finisce sempre per intervenire sul fronte delle tasse oppure sulla diminuzione dei trasferimenti agli enti locali. Quest’anno poi si è veramente toccato il fondo con continui cambiamenti di decisioni da parte del Governo centrale, che hanno impedito ai Comuni di fare qualsiasi seria programmazione economica. La maggior parte dei Comuni della nostra Provincia, Beinette compreso, ha inoltre dovuto sottostare nel 2013 per la prima volta al famigerato “Patto di stabilità”, ovverosia allo strumento con cui si mira a contenere l’aumento incontrollato della spesa pubblica, adeguandola alle effettive possibilità di spesa. La finalità del Patto, che è essenzialmente quella di diminuire gli indebitamenti, ha però di fatto bloccato la possibilità di spesa dei singoli Comuni, compresi quelli virtuosi, che presentano un basso o nullo livello di indebitamento. Si è si copriva solamente la spesa della raccolta e smaltimento rifiuti, con la TARES lo Stato ha imposto un ulteriore balzello inserendo una tassazione di 0,30 euro ogni metro quadrato dell’immobile oltre al 5% di tributo provinciale. Il Comune si è così trovato a fare l’esattore per conto dello Stato e della Provincia, una posizione veramente odiosa che abbiamo fermamente contestato anche con una delibera del Consiglio Comunale. C’è da ricordare, inoltre, che, mentre il nome della tassa evoca la copertura delle spese per servizi essenziali (illuminazione pubblica, pulizia delle strade dalla neve, manutenzione ordinaria del reticolo stradale, ecc…), il Comune non ha potuto reperire dalla TARES somme per tali servizi trasferendole, per legge, allo Stato. In merito all’applicazione della TARES, l’amministrazione comunale ha poi dovuto sottostare a rigidi parametri statali per la ripartizione dei costi di trasporto e smaltimento rifiuti: il risultato è stato una suddivisione non equa del carico fiscale, con un sovraccarico su alcune tipologie di aziende (bar e ristoranti in primis) e, paradossalmente, una diminuzione per altre categorie. Come se ciò non bastasse, lo Stato ha già comunicato che nel 2014 la tassazione locale cambierà nuovamente inglobando parte della vecchia IMU, i rifiuti e i servizi e si chiamerà a quanto pare IUC e sarà costituita da TARI più TASI. Ulteriore confusione per i cittadini e per le amministrazioni locali che ogni anno, oltre che con il danno economico, si trovano alle prese con una burocrazia opprimente. Al di là del momento sicuramente molto difficile che la nostra nazione sta attraversando, intendiamo esprimere tutta la nostra indignazione per come è gestita la situazione. I Comuni si trovano sempre di più obbligati a imporre nuove vessazioni ai contribuenti per sopperire ai mancati finanziamenti da parte dello Stato e come se ciò non bastasse adesso sono anche costretti a fare gli esattori di tributi il cui introito deve poi essere inviato allo Stato stesso. E’ una situazione insostenibile! L’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e il movimento dei Sindaci si stanno battendo in tutte le sedi per cercare di fare cambiare le cose. Le Amministrazioni Comunali, essendo quotidianamente a contatto con la gente, rappresentano l’ultimo baluardo dello Stato in opposizione all’avanzata della sfiducia nelle istituzioni da parte dei cittadini. Purtroppo ci sentiamo troppe volte abbandonati in questa difficile battaglia. Ecco come cambierà nel 2014 6 quindi verificata l’incredibile situazione per la quale alcuni Comuni, pur avendo la disponibilità finanziaria, non hanno potuto effettuare lavori od opere pubbliche necessarie. Tutto ciò ha contribuito a peggiorare la situazione economica generale. Periodicamente si sente parlare di allentamento del patto di stabilità da parte del Governo, ma poi queste ipotesi vengono sistematicamente smentite e restano speranze inattese. Confidiamo che il 2014 porti finalmente novità positive per quanto riguarda questo spinoso capitolo. Andando più nel dettaglio delle singole tasse, attualmente il contribuente si trova a pagare, oltre all’IRPEF (Imposta sul Reddito Persone Fisiche) al governo centrale, anche una percentuale alla Regione e una al Comune per sopperire alla diminuzione dei trasferimenti finanziari a questi enti. Numero 2013 -Trattori - Macchine agricole L’IMU (Imposta Municipale Propria) sull’abitazione principale nel 2013 è stata abolita totalmente dopo un tiramolla sfiancante del Governo. Mancando la copertura finanziaria dell’operazione si sono però dovuti cercare i mancati introiti attraverso Vendita e assistenza altre tasse. La tassa sui rifiuti che si chiamava TARSU (Tassa Rifiuti Solidi Urbani) è stata trasformata in TARES (Tassa Rifiuti E Servizi). Però mentre con la vecchia TARSU Via M. Rosso, 51 Tel. e Fax 0171 / 38.40.44 Cell. 333 / 31.36.674 - BEINETTE -

[close]

p. 7

Assessore Bruno Bertone - Istruzione, Sport, Ambiente, Arredo urbano Continuano ad aumentare gli studenti nel nostro paese L’ LA SITUAZIONE SCOLASTICA A BEINETTE Anno scolastico 20132014 a Beinette ha confermato la tendenza già espressa negli anni precedenti. una classe che fa 27 ore a settimana con un rientro pomeridiano e una classe che ne fa 28 con 4 rientri pomeridiani ma con il sabato a casa. Un discorso a parte merita l’attuale classe terza B, che è l’unica che dispone del tempo pieno a 40 ore settimanali con 5 pomeriggi e sabato a casa. Alle scuole medie quest’anno abbiamo complessivamente 7 classi per un totale di 140 alunni. In particolare sono 2 le classi prime, 3 le classi seconde e 2 le classi terze. L’orario è uguale per tutte le classi e prevede 30 ore complessive: 5 ore giornaliere per 6 giorni alla settimana. Come amministrazione comunale, in collaborazione con le rappresentanti di classe, in autunno abbiamo organizzato 2 serate rivolte ai genitori, con le ditte che hanno in appalto i servizi collegati alle attività scolastiche. Lunedì 14 Ottobre si è tenuto l’incontro con la cooperativa “Persona e società” di Cuneo che ha in carico i servizi di preapertura alla scuola elementare, di assistenza alla mensa e di supporto agli alunni disabili per ciò che concerne la parte a carico del Comune. La dottoressa Salvagno e l’assistente Elena hanno illustrato il servizio rispondendo poi alle numerose domande dei genitori. È stata una serata sicuramente positiva per tutti. Altrettanto riuscita e ancor più partecipata è stata la serata del 28 Ottobre con la ditta “Marangoni” che cura il servizio mensa per la scuola materna ed elementare. Sono intervenuti il direttore Meloni, la dietista Monica Guglielmone e la cuoca Florinda Colli. È stato un incontro molto interessante che ha permesso a tutti noi di conoscere meglio ogni aspetto di questo delicato servizio. Numerosissime le domande e molti i suggerimenti che sono stati presi in conto per poter esser attuati al più presto. Al di là della buona partecipazione delle famiglie alle 2 serate, riteniamo importante l’essere riusciti ad avere momenti di incontro e di confronto tra i genitori e i gestori dei servizi. Il dialogo è sempre lo strumento essenziale per comprendere i problemi e cercare insieme le soluzioni migliori per tutti. Invito tutti i genitori che lo desiderano a contattarmi per qualsiasi problema legato a problematiche scolastiche. Un grazie infine a tutto il corpo insegnante. Il loro non è un compito facile. Il mio augurio è che riescano sempre a svolgerlo con passione ed entusiasmo perché hanno nelle mani il futuro dei nostri figli. Auguri di Buon Natale e di un sereno 2014 a tutte le famiglie beinettesi. Sono infatti aumentati i numeri degli alunni frequentanti sia la scuola materna che la scuola elementare. Ciò è dovuto all’incremento delle nascite nel nostro paese. Si è tornati a numeri che non si registravano da decenni e la Via Mario Rosso, 53/A - Beinette (CN) Uno spazio educativo per far crescere i vostri bambini Tel. 338.6047663 Numero 2013 tendenza continua ad essere positiva: nel 2011 infatti abbiamo avuto 49 nascite, nel 2012 52 e nel 2013 siamo all’incirca agli stessi livelli, anche se non abbiamo ancora i numeri definitivi. Sono dati che dovremo tenere particolarmente in considerazione in vista degli anni a venire. Andando più nel dettaglio alla scuola materna quest’anno abbiamo 116 alunni divisi in 4 sezioni di 29 alunni ciascuna. 104 Alunni sono residenti a Beinette mentre 12 provengono dai paesi limitrofi. Alla scuola elementare gli alunni sono complessivamente 175 suddivisi su 9 classi. Con i dati di cui disponiamo possiamo già asserire che quasi sicuramente il prossimo anno raggiungeremo il numero di 10 classi riuscendo ad avere 2 classi per ogni anno. Si va anche stabilizzando la situazione per quanto riguarda gli orari. La tendenza è quella di avere per ogni anno IL COMUNE DI BEINETTE INFORMA 7 ⌂

[close]

p. 8

IL COMUNE DI BEINETTE INFORMA Com. P.M. Luciano AIMO ⌂ Installazione delle COLONNINE ARANCIONI a bordo strada Il Progetto NOI SICURI I è molto parlato dell’installazione delle colonnine arancioni posizionate a bordo strada che possono contenere il rilevatore di velocità. Il progetto è stato studiato e realizzato dalla Polizia Locale in stretta collaborazione con l’ Amministrazione di Peveragno (con cui sono stati ripartiti al 50 % i costi), e a seguito di una attenta analisi del territorio e dei tratti di strada a maggior flusso veicolare. Il monitoraggio svolto ha infatti evidenziato come in tanti tratti di strada all’interno del nostro centro abitato la velocità non fosse commisurata al contesto e in certi orari addirittura “sciagurata”. Tali dati sono stati associati ai dati documentati dalla Regione Piemonte sull’incidentalità e sull’elevato numero di vittime di incidenti stradali sulle nostre strade. E’ proprio partendo da questi dati che la nostra Amministrazione chiamata a tutelare la sicurezza della nostra Comunità, ha aderito con convinzione al Progetto “Noi Sicuri”, già fatto proprio da più di 400 altre Amministrazioni Comunali ed in forte espansione. L’obiettivo del progetto pone al centro la necessità della riduzione della velocità e della incidentalità sulle strade del territorio, ma mira anche ad incrementare la presenza di strumentazioni tecniche che consentano con più facilità i controlli facendo sì che sul territorio comunale ci sia una maggiore percezione del servizio di controllo elettronico della velocità da parte della Polizia Locale . Tecnicamente sono stati individuati (previa acquisizione di nulla osta da parte della Provincia), i siti idonei al posizionamento di n. 6 armadi velo box (altri 6 armadi S 8 sono stati posizionati a Beinette). La Polizia Locale ha contestualmente provveduto all’acquisto di un dispositivo tecnologico “Velomatic 512 2f” che permette la rilevazione e la contestazione della velocità su ambo i sensi di marcia. Si è ritenuto (ma circa 2 mesi dalla loro installazione è già un dato di fatto…) , che il posizionamento di tali armadi sul territorio abbinato all’installazione al loro interno del dispositivo di controllo della velocità (a turno secondo una specifica programmazione degli interventi come previsto dalla normativa vigente e sempre confermata dal Ministero competente), possa ottenere nei conducenti un forte elemento di dissuasione dal superare il limite di velocità con una efficacia costante nell’arco della giornata e che tale intervento possa dare una risposta, anche indipendentemente dall’azione prettamente sanzionatoria, all’esigenza di maggiore sicurezza in particolare delle zone del centro urbano attraversato da strade interessate da un notevole traffico quotidiano ed a rischio di incidentalità. Si è ritenuto oltremodo indispensabile dare la giusta e precisa informazione dell’attivazione del progetto alla cittadinanza e agli organi di stampa. Per tale motivo è stata realizzata in data mercoledì 30/10/2013 a Beinette una conferenza stampa di congiunta con Impianti Gas - GPL - Metano Ricarica aria condizionata la partecipazione dei Sindaci delle Servizio gomme Ganci traino Amministrazioni 0171 385129 - 348 9114182 interessate, del V. del Pascale 3 - Beinette Comandante del gabrielemondino@gmail.com Corpo Polizia Gabriele Mondino Locale Associato e di esperti del settore (Dr. Goglio - Direttore del progetto “Noi sicuri” e Ing. Marella Andrea - esperto di ingegneria del traffico). Nella serata di venerdì 28/11 a Peveragno si è tenuto un incontro pubblico di sensibilizzazione aperta alla discussione con la cittadinanza di Beinette e Peveragno e alla presenza degli esperti di cui sopra. Molto si è parlato, anche a seguito di un imprudente articolo postato da un quotidiano On Line ma palesemente privo di ogni fondatezza giuridica (il cui contenuto è stato poi subito autorevolmente smentito), della legalità-legittimità di tali apparecchi. A tale proposito intendiamo assicurare e tranquillizzare tutti quelli che ancora sollevano dubbi : i velobox, impiegati dal nostro e da diversi anni da numerosissimi Comuni italiani, sono perfettamente legali. Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti l’ha certificato sin dall’origine in ripetuti pareri scritti, tutti univoci. Riteniamo pertanto questi nuovi strumenti come mezzi utili (magari, comprensibilmente, non simpatici) da usarsi con equilibrio e buon senso. L’iniziativa parte dal convincimento che la riduzione dell’incidentalità sulle strade passi essenzialmente attraverso l’acquisizione (non facile ed immediata ma tuttavia indispensabile) di una nuova mentalità individuale, indirizzata a comportamenti consapevolmente prudenti e responsabili da parte dei conducenti. Numero 2013

[close]

p. 9

Associzione Nazionale Alpini Gruppo di Beinette attivo su più fronti i avviciniamo verso la fine dell’anno: è ormai tempo di fare un bilancio per questo 2013 che ha visto il Gruppo Alpini di Beinette attivo su più fronti. Come ogni anno, nella seconda domenica di maggio, si è tenuto il raduno nazionale a Piacenza. Appuntamento per molti irrinunciabile in qualsiasi città avvenga, con la partecipazione dei concittadini tesserati e non solo. Accampati insieme al gruppo di Peveragno, situati in un grande piazzale adibito a deposito della Protezione Civile del luogo. In numerosi hanno sfilato per le strade della città in un contesto di armonia e serenità. A giugno, in occasione della festa di San Giovanni al Parco Rifreddo, si son viste C IL GRUPPO ANA DI BEINETTE ...tira le somme del 2013 Divisione Cuneense. Un discreto numero di partecipanti hanno sfilato nel mese di settembre ad Ivrea, raduno intersezionale che coinvolge tutto il Piemonte, la Liguria e parte della Francia. Con grande partecipazione da parte della popolazione beinettese e non solo (con più di 300 porzioni servite!), si è tenuta a novembre, in concomitanza con la Sagra del Mais, la tradizionale polentata alpina all’interno del bocciodromo. Oltre all’attività istituzionale, il gruppo alpini è attivamente presente nella vita sociale del paese con attività svolte a beneficio della collettività senza fini di lucro: due volte all’anno (nel mese di maggio e novembre) viene effettuata la raccolta del ferro, i festeggiamenti del 4 novembre vedono impegnato il gruppo nell’allestimento del monumento e IL GRUPPO AMICI DEGLI ANZIANI SI RINNOVA Nena e Rinuccia, nell’accomiatarsi da tutti voi dopo più di 30 anni trascorsi insieme nelle meravigliose gite e nei pomeriggi di festa, compresi i bei compleanni in “Casa Nostra”, ringraziano sentitamente tutti gli anziani per la partecipazione senza la quale tutto questo non sarebbe stato possibile per così lungo tempo. Vi salutiamo tutti abbracciandovi uno a uno e ricordando con una preghiera quelli che non ci sono più. Un particolare ringraziamento va a tutti i parroci che si sono susseguiti sempre presenti e disponibili, alle autorità comunali che hanno reso solenni le nostre feste. Un grazie sincero a tutti quelli che ci hanno aiutati e che vogliamo ricordare con affetto: Bruno Monferrini, Vanno Giorgis e Maria Teresa Aimetta. A chi ha fatto i cartelloni, gli inviti, le etichette e a chi li ha distribuiti, ai suonatori ed agli attori che con musiche e canti hanno allietato le nostre feste. A chi ci sostituirà, e speriamo siano tanti, il nostro più sincero augurio di buon lavoro, affinché questa bella iniziativa fondata dall’allora vice curato Don Antonino nel 1982 non abbia fine. Gli auguri di Natale ce li scambieremo nel pomeriggio di domenica 15 dicembre nel teatrino parrocchiale. Vi aspettiamo numerosi. parecchie penne nere a collaborare con l’associazione Terra dei Bagienni per il tradizionale falò e la raviolata finale: un grande successo!Sempre a giugno si è svolto il terzo raduno Alpini Doc a Borgo San Dalmazzo. A fine agosto gli alpini beinettesi si sono trovati a Cuneo in ricordo dei 70 anni della ritirata dal fronte russo nella Seconda Guerra Mondiale, un dramma per la dell’altare dedicato ai caduti beinettesi durante i conflitti mondiali, inoltre è da ricordare che molti alpini sono impegnati nel gruppo comunale di protezione civile. È incoraggiante constatare che da parecchi anni la sezione conosce un continuo aumento di tesseramenti. Il direttivo augura a tutti i cittadini beinettesi Buon Natale e Felice Anno Nuovo in serenità e ottimismo. Numero 2013 IL COMUNE DI BEINETTE INFORMA 9 ⌂

[close]

p. 10

IL COMUNE DI BEINETTE INFORMA Presidente Adriano Roggero - Pro Loco di Beinette ⌂ Continua ad essere un ricco calendario ricco di eventi UN ANNO PIENO DI INIZIATIVE... ...con la Pro Loco Beinette L’ Il mese di settembre ha visto il gruppo impegnato nell’organizzazione del torneo sportivo a memoria di tutti i giovani beinettesi mancati negli ultimi anni. Una giornata soleggiata ha accompagnato domenica 3 novembre la Sagra del Mais: quest’anno si è potuto contare su una grande partecipazione di pubblico, a cui le bancarelle, gli stand delle associazioni beinettesi, i balli occitani in piazza, nonché i punti di ristoro della proloco hanno regalato un piacevole pomeriggio. La sagra è stata preparata, quest’anno, da un rinfresco organizzato dalla proloco il sabato sera antecedente nello spiazzo di fronte all’ex bocciofila: una serata passata in allegria e amicizia con l’accompagnamento di locali gruppi musicali emergenti. Il calendario delle attività si concluderà con la distribuzione di panettone e vin brulè di fronte alla chiesa nella notte del 25 dicembre: un modo per augurare a tutti i beinettesi un buon Natale ed un felice anno nuovo. associazione Proloco Beinette chiude un altro anno con un ricco calendario di iniziative. Già nei primi mesi del 2013, il gruppo ha proposto un pomeriggio in festa per i bambini e famiglie: sabato 9 febbraio hanno sfilato per le vie del paese una moltitudine di bambini in maschera al seguito del carro dedicato ai Flinstone per la festa di Carnevale. Crescente successo per la tradizionale festa della birra: il 6, il 7 e l’8 giugno, nel campetto messo a disposizione dall’amministrazione nel polo sportivo del paese, molte persone hanno potuto gustare le specialità culinarie offerte dalla proloco allietate dalla musica dei gruppi presenti (Backstage,Abcd Band, White to Hollywood). Sempre nel mese di giugno, l’associazione ha organizzato un pullman per Gardaland a cui hanno partecipato molti di coloro che hanno aiutato nelle attività realizzate. Grande successo per l’ormai irrinunciabile Palio dei Borghi: i primi tre venerdì del mese di luglio hanno visto le strade del paese fare da scenario alla storica competizione tra i borghi del paese. Il successo, quest’anno, è arrivato per Borgo Piazza, i cui valorosi atleti sono stati premiati in occasione della partecipata Cena sotto le Stelle, la sera del 27 luglio. Come consuetudine, anche quest’anno la proloco ha organizzato i festeggiamenti di San Magno, dal 16 al 20 agosto, con le serate danzanti, le giostre in piazza, il torneo di pallapugno e la tradizionale sfilata dei trattori nelle vie del paese. Il mese di agosto si è concluso con il torneo di beach volley in cui 8 squadre si sono confrontate dal 26 al 30. 10 Numero 2013 C assegnati otto alloggi (ex case popolari) realizzati dall’ATC sottolineato il Sindaco Picollo- «Grazie all’ATC che ha finanziato l’opera e alla ditta costruttrice che l’ha realizzata in tempo brevi e in modo perfetto dal punto di vista tecnico e strutturale, otto famiglie hanno potuto trovare una decorosa collocazione ( di queste quattro erano già a carico del Comune ) andando incontro alle sempre più pressanti emergenze abitative. Con questa operazione Beinette si colloca con Savigliano tra i comuni che hanno affrontato e risolto con celerità una parte , anche se piccola, di un problema come quello della casa che sta diventando sempre più preoccupante ; da ricordare che l’ATC ha acquisito dall’impresa un immobile in fase di realizzazione eliminando di fatto i lunghi tempi di progettazione e permessi , senza dimenticare le problematiche quotidiane della Casa di Riposo per quanto attiene alle disponibilità di nuovi inserimenti. Un grazie da parte della comunità tutta all’ATC , ai suoi Dirigenti e ai tecnici , che hanno condiviso le nostre istanze realizzando in tempi brevi questa importante opera». Dello stesso tenore il Presidente Buttieri che accogliendo le prime famiglie assegnatarie secondo un preciso bando, ha evidenziato l’importanza sociale dell’opera anche nell’ottica del rapporto con la vicina Casa di Riposo, invitando nel contempo i nuovi inquilini ad un responsabile e armonioso uso di questo piccolo condominio realizzato con soldi pubblici. Per quanto riguarda il conto economico il Presidente ha comunicato che la parte abitativa , finanziata con le leggi indicate in precedenza , ha avuto un costo di 1.705.000 euro mentre la otto autorimesse sono state finanziate con fondi propri dell’ATC per un ammontare di 132.000 euro. A Beinette on una cerimonia molto sobria, a ottobre, presenti il Sindaco Prof. Renato Picollo, il vice Dott. Pietro Castellino, il presidente dell’ATC di Cuneo Geom. Marco Buttieri, i consiglieri Dott. Bruno Lubatti e Arch. Roberto Giorgis, il Direttore della Casa di Riposo Gianluca Fino e il costruttore Beppe Ferrero della Fratelli Ferrero Costruzioni di Beinette, sono state assegnate le otto unità abitative realizzate con l’impiego di economie su fondi delle Leggi 457/78, 179/92 e 560/93. Collocata in via Roma 3D, in un cortile a ridosso della Casa di Riposo e quindi in pieno centro paese, la struttura consta in realtà di 12 alloggi dei quali 4 destinati alla casa di Riposo sotto forma di “Cohousing per la terza età”, ovvero dati in affitto a persone ancora in gran parte autosufficienti che però potranno utilizzare i servizi mensa, lavanderia, infermieristici e medici della adiacente struttura che fa capo alla Parrocchia. In questo modo viene in parte scaricata la pressione dell’emergenza abitativa della Casa di Riposo che attualmente consta di 56 ospiti, molti dei quali non autosufficienti. «Abbiamo inaugurato una struttura molto importante per il comune »- ha

[close]

p. 11

Capo gruppo Nello Re - Gruppo Comunale di Protezione Civile UN’ORGANIZZAZIONE ASERVIZIO DI TUTTO ILPAESE Il gruppo comunale di Protezione Civile C In concomitanza della Sagra del Mais, il 3 novembre, il gruppo ha allestito in Piazza Umberto I la tenda utilizzabile in caso di emergenza come stand per mostrare al pubblico l’attrezzatura a disposizione: un parco attrezzi cresciuto in questi anni grazie al contributo di alcune banche, di privati e dell’amministrazione. Il 21 ottobre, molti volontari si sono impegnati nella preparazione delle Piccoli animali Acquariofilia Attrezzi da esterno Orto & Giardino di Lubatto Dario Matteo la fattoria Beinette - Via Martiri 71 Orari: Tel/Fax 0171.385.040 dal Martedi al Sabato: Cell. 338.91.00.585 (Dario) 8.00 - 12.30 / 15.30 - 19.30 Cell. 333.40.13.587 (Alessia) Domenica: 8.30 - 12.00 Lunedi: chiuso lafattoria.beinette@yahoo.com www.la-fattoria-beinette.com Numero 2013 ome ogni anno, il giornale comunale dà la possibilità al gruppo di protezione civile di fare un consuntivo delle attività svolte nell’anno. Il 2013 ha visto i volontari impegnati in molte attività di supporto all’amministrazione comunale. Con l’inizio della primavera è stata effettuata un’opera di manutenzione straordinaria dell’area barbecue del Parco di Rifreddo, con la posa di nuovi supporti e nuove griglie. Nel mese di maggio si è sistemato l’orto della scuola materna, le aree ecologiche in legno per le strade del paese e la staccionata in via cimitero. Come consuetudine, il gruppo di protezione civile ha offerto il proprio servizio per il monitoraggio di manifestazioni sportive e folcloristiche: nei mesi estivi i volontari hanno presenziato in occasione di gare sportive e per i festeggiamenti di San Magno. Quest’anno la collaborazione si è estesa anche alla casa di riposo “Casa Nostra”: la protezione civile ha, infatti, realizzato la recinzione, la casetta e la mangiatoia per le caprette portate nei mesi estivi nel prato della casa. Nel mese di settembre, su indicazione dell’amministrazione comunale, il gruppo si è impegnato nella pulizia dell’alveo del torrente Josina: sono stati tagliati ed estirpati alberi e rovi nel tratto centrale per aumentarne la sicurezza idrogeologica. castagne per la festa presso Casa Arcobaleno: un appuntamento ormai tradizionale, a cui la protezione civile partecipa con molto piacere. Nel mese di novembre alcuni volontari hanno lavorato per aumentare la superficie coperta dove sistemare gli attrezzi ed i macchinari a disposizione: una tettoia è stata realizzata a copertura dello spazio tra la rimessa della protezione civile e la palestra delle scuole medie. L’anno si concluderà con la sistemazione del presepe in Piazza Umberto I. IL COMUNE DI BEINETTE INFORMA 11 ⌂

[close]

p. 12

IL COMUNE DI BEINETTE INFORMA Associazione Attivamente ⌂ LA BIBLIOTECA CIVICA: una realtà in crescita GRAZIE all’Ass. Attivamente Sono molte le iniziative S ono passati cinque anni dal trasferimento della biblioteca civica nella nuova sede in via Gauberti 15: in questo periodo il servizio e le attività offerte alla comunità beinettese sono cresciuti. Grazie all’attività dell’associazione culturale Attivamente e dei numerosi volontari che ne fanno parte, la biblioteca è diventata un punto di riferimento nella vita culturale del paese, e i numeri lo testimoniano: oltre 12 12.000 volumi a disposizione, più di 200 DVD in prestito, circa 8.000 operazioni registrate, di cui 4.200 prestiti, nell’anno 2013 (fino a metà novembre), più di 1.200 utenti registrati, di cui la metà attivi nell’ultimo anno. Ma il punto di forza della Biblioteca di Beinette sono i suoi volontari: pochissime sono le biblioteche civiche con numeri così alti a poter contare su un servizio interamente svolto in forma gratuita e volontaria dai cittadini, una realtà che ben testimonia la vita sociale del paese. Volontari che nel 2013 sono cresciuti di cinque unità, superando i trenta! Oltre ai servizi bibliotecari, garantiti come da convenzione comunale, l’associazione offre momenti di confronto e riflessione. L’anno è iniziato con la celebrazione della Giornata della Memoria: venerdì 25 gennaio l’associazione ha invitato il prof. Gigi Garelli per presentare e discutere il film “La Rosa Bianca” sulla resistenza tedesca al nazismo. L’associazione è attiva ormai da anni nella promozione della lettura e del libro tra le nuove generazioni: nell’anno, infatti, sono state organizzate più letture animate a favore di bambini delle scuole materne e delle prime classi elementari. Nel 2013 l’associazione ha proposto un ricco catalogo di corsi: tra tutti quelli proposti 3 corsi di informatica sono stati organizzati presso il nuovo laboratorio di informatica nei locali delle scuole medie, un corso di inglese è stato proposto nei locali della biblioteca. Nel mese di novembre sono stati presentati presso la biblioteca i volumi curati dal blogger Alessandro Bonino: l’autore ha allietato i presenti con la lettura di alcune battute esileranti tratte dal blog Spinoza. Chiuderà l’anno il corso di addobbi natalizi, ormai alla quarta edizione: un momento per imparare nuove tecniche e per passare qualche serata in allegria. Numero 2013 AL VIA IL TAVOLO PER LE POLITICHE GIOVANILI N el 2013 l’amministrazione comunale ha voluto proporre ai cittadini ed alle associazioni interessate un tavolo di confronto su tematiche giovanili. Da marzo a giugno si sono tenuti sei incontri presso il salone polivalente moderati dall’ex direttore della casa di riposo Graziano Pellegrino nei quali i partecipanti hanno potuto approfondire questioni legate alle fasce più giovani della popolazione. L’iniziativa, di carattere sperimentale, ha coinvolto molti genitori, associazioni, rappresentati della scuola, dell’oratorio parrocchiale, oltre alla presenza costante di rappresentati comunali. In uno degli incontri il gruppo si è confrontato con alcune iniziative virtuose presenti in provincia: il vicesindaco di Savigliano, il referente della Consulta Famiglie di Boves, la presidente dell’associazione giovanile Youth for Youth di Boves, le referenti delle associazioni genitori di Chiusa Pesio e di Peveragno hanno raccontato la loro esperienza dando un importante contributo di idee. Durante gli incontri è emersa l’opportunità di costituire una consulta, un luogo che garantisca un confronto alla pari tra le diverse istanze presenti in paese, uno strumento in grado di analizzare le problematiche presenti e di proporre iniziative rivolte in particolare alle nuove generazioni. Si è quindi deciso di mettere alla prova il gruppo, prima della costituzione ufficiale, con l’organizzazione di un mini estate ragazzi: nel mese di luglio alcuni genitori e ragazzi si sono impegnati per realizzare “Estate su Giove”, quattro pomeriggi all’insegna del divertimento e della socialità organizzati presso il campetto dell’oratorio parrocchiale cui hanno partecipato più di 60 bambini. Nel mese di novembre, tre rappresentanti del gruppo si sono recati a Robilante per incontrare gli organizzatori di alcune iniziative per giovani: il confronto è stato utile e costituirà sicuramente uno sprone all’organizzazione nel nostro paese. Presto si riunirà nuovamente il gruppo di lavoro per la costituzione ufficiale della consulta, chi fosse interessato a prendervi parte, può contattare l’assessore Lorenzo Busciglio al numero 3382624780.

[close]

p. 13

Livio Cavallo - Direttore Sicut Lilium Associazione culturale no-profit Moltiplicato gli sforzi per le molte attività L’ associazione Sicut Lilium nell’ultimo anno ha moltiplicato gli sforzi per riuscire od organizzare le molte attività in programma: la rassegna “Sentieri di Musica” (e la rassegna “Madonna della Pieve”), l’attività concertistica delle due formazioni vocali, il “Coro Sicut Lilium” e l’ “Ensemble del Giglio”, le attività della “Piccola Scuola di Musica” e le attività a questa legate come i concerti che andiamo a seguire insieme, organizzando dei pullman. La rassegna musicale ha proposto programmi di raro ascolto al nostro affezionato pubblico; abbiamo potuto anche invitare il Torino Vocalensemble, diretto dal giovane Dani Juris, talentuoso musicista Svedese; altro concerto importante si è svolto alla Madonna della Pieve, per Chitarra, Tenore e Pianoforte, con un omaggio a Britten nel centenario della nascita. Quest’anno, all’interno della rassegna musicale, abbiamo realizzato con le formazioni musicali dell’associazione ed alcuni musicisti aggiunti, un progetto musicale impegnativo ed ambizioso: la commissione ed esecuzione di una composizione in italiano innovativa per vari aspetti, a cominciare dall’organico: due cori, solisti e quartetto strumentale. La composizione, dal titolo “Qoèlet – oratorio sacro in Italiano”, intensa e coinvolgente, è stata realizzata dal beinettese Andrea Baudino (docente della locale scuola di musica), su libretto da noi approntato, tratto dalle Scritture e da Sant’Agostino. L’esecuzione, in prima assoluta a Beinette lo scorso 6 ottobre, ha visto la chiesa parrocchiale gremita di un pubblico entusiasta e caloroso. Il concerto è stato replicato con successo nella Parrocchiale di Pollenzo, alla presenza dei rappresentanti torinesi Rassegna musicale e la Piccola scuola di MUSICA dell’UNESCO; ne sono previste altre repliche all’inizio del prossimo anno. Le attività della “Piccola Scuola di Musica” si sono intensificate ed hanno raggiunto, nell’ a.s. 2012/2013, un numero davvero significativo di iscritti; segno che il desiderio di far musica, di apprendere questo linguaggio meraviglioso, è molto diffuso nei Beinettesi e nei comuni vicini. Ci fa inoltre molto piacere che i nostri corsi, grazie alla qualità dei nostri collaboratori, dei nostri insegnanti, interessino anche allievi che provengono da un po’ più lontano, da Carrù, da Valdieri, Mondovì. Roccaforte. Per quest’anno scolastico 2013/2014 però i corsi della scuola di musica hanno corso il serio rischio di non partire affatto, a causa di perduranti difficoltà nella collaborazione, per l’uso dei locali. Quando ormai tutto sembrava impossibile si è aperta la possibilità di trasferire tutte le attività presso i locali dell’Oratorio, grazie alla mobilitazione di un gruppo di genitori ed alla generosa disponibilità del Parroco Don Bruno. Tutti i corsi di canto e di strumento sono così partiti, pur con un significativo ritardo; questo ritardo ha però impedito l’attivazione per quest’anno dei corsi per i più piccoli (0-4 anni), un corso davvero prezioso, che era tenuto da uno dei pochi docenti abilitati in Piemonte, con cui la nostra scuola aveva la fortuna di collaborare. Ci auguriamo che il prossimo anno si possa effettuare una pianificazione migliore e si possano riprendere anche questi bellissimi corsi. E’ ancora possibile iscriversi ai corsi di Canto e Strumento, per bambini, ragazzi ed adulti (canto, chitarra classica / ritmica / elettrica, flauto, pianoforte, violino, fisarmonica, tromba). Continua inoltre l’attività del Coro Voci Bianche (dai 7 ai 14 anni circa), e del corso di Propedeutica Musicale (per i bambini di 5-6 anni), cui è sempre possibile iscriversi. Nell’a.s. 2012/2013 abbiamo organizzato i laboratori musicali della Scuola Primaria, per le classi II, III ed una IV. L’associazione ha inoltre erogato un contributo economico per permettere che i corsi fossero effettivamente attivati; le quote versate dai genitori infatti non sarebbero state sufficienti a coprire i corsi dei corsi, anche perché alcune famiglie per motivi diversi non potevano versare dette quote; questo avrebbe comportato l’impossibilità per l’intera classe di seguire il corso. Il Direttivo dell’Associazione Sicut Lilium ha deciso di sostenere anche economicamente questa iniziativa, vista la particolare valenza formativa. Per quest’anno scolastico 2013/2014 sono previsti analoghi corsi di musica nella Scuola Primaria. Per informazioni: Livio Cavallo cell. 348.3128400 / Tel. 0171.384482 Serendipity Tel. e Fax: fiori, piante e articoli da regalo di Serena Gandolfo a BEINETTE (CN) 0171-1877745 Numero 2013 www.sicutlilium.it info@sicutlilium.it IL COMUNE DI BEINETTE INFORMA 13 ⌂

[close]

p. 14

IL COMUNE DI BEINETTE INFORMA Presidente Pietro Marro - Sezione AVIS Comunale di BEINETTE DONARE PER LA VITA !!! Ciao,tanti auguri. Hai compiuto diciotto anni, l’età che ti permette di avere molti diritti e qualche dovere in più. la donazione di sangue è un “diritto/ dovere”. E’ un gesto di grande civiltà, un atto prezioso;non solo per chi ne beneficia, ma anche per chi lo fa. Testimonia concretamente solidarietà, dimostra un senso di umanità e di apertura verso gli altri che un giovane come Te sicuramente avverte. Non è legata né a fedi religiose, né a ideologie politiche. E’ il senso di un altruismo che tutti dovremmo avere. La donazione è un gesto semplice. Il prelievo periodico di sangue, attraverso i controlli sanitari, è garante della Tua salute. Basta avere 18 anni ed essere sensibili alla vita. Vieni con noi dell’AVIS. Prova a donare il Tuo sangue, non si sa a chi, ma certamente a chi ne ha bisogno e lo sta aspettando. Te la senti di festeggiare così la maggiore età? Noi ci contiamo ! Il sangue è insostituibile, non si fabbrica, non è riproducibile, salva veramente vite in pericolo “. Presentati al Centro Trasfusionale dell’Ospedale Santa Croce di Cuneo aperto tutti i giorni feriali dalle ore 8 alle ore 11 e la seconda domenica di ogni mese. Per consigli ed informazioni telefona al Presidente della Sezione Pietro Marro cell. 3200816708 oppure rivolgiti ai tuoi amici donatori. Lettera ai diciottenni e a tutti i giovani e meno giovani che non ci hanno ancora pensato. 14 Numero 2013 RIFLESSIONI – VALUTAZIONI - PROPOSTE A Beinette siamo ormai più di tremila abitanti, possiamo valutare che 1.500 di loro hanno le caratteristiche per diventare donatori si sangue. I nostri Soci AVIS attivi (con almeno una donazione effettuata nel 2013) sono 245, (l’ultima tessera porta il numero 566, sono stati 13 i nuovi donatori del 2013) , poi ci sono coloro che donano il sangue per altre sigle e gruppi (numerosi quelli della Michelin) e quelli saltuari. Bene, facciamo una sommaria conta ed arriviamo a 400 donatori attivi circa. E gli altri 1.100 ? A ognuno di voi una riflessione… ► “Non aspettare la grande occasione, potrebbe essere troppo tardi” ► “Una goccia di pioggia dà vita alla terra – una goccia di sangue dà vita alla vita” ► “Donare sangue è donare vita” ► “L’educazione alla cittadinanza e alla solidarietà sono elementi cardine per insegnare ai giovani il valore della vita e del rispetto del prossimo.” ► “Se ancora non sei donatore, pensaci, con la testa e con il cuore” Anche senza che ce ne accorgiamo, il dono rappresenta una costante che vincola le nostre esistenze, proprio con la sua Da 27 anni continua l’attività del Circolo Ricreativo Culturale LIBERTAS Beinette, iniziata nel 1986 con la creazione e la gestione della Biblioteca e con l’organizzazione di numerose iniziative di carattere culturale e musicale. Anche quest’anno nella palestra della Scuola Media sono iniziati i Corsi di ginnastica di mantenimento per signore e la presciistica, con grande affluenza di persone di ogni età. I Corsi continueranno fino a marzo 2014. L’organizzazione dei Corsi fa si che il Circolo possa partecipare attivamente alle diverse iniziative della comunità. Ottima è stata la collaborazione del Circolo per l’anno 2013 sia con la Sezione AVIS che con ⌂ semplicità e ordinarietà. Anche se le logiche economiche dalla fine del XVII secolo hanno promosso il pensiero unico dell’interesse e dell’utile, le pratiche del dono hanno continuato e continuano a dare senso al nostro stare assieme. Il dono costituisce il vero dinamismo generatore di ogni comunità e di ogni società. Grazie al donare, nelle sue forme più diverse (da quello del “faccia a faccia” a quello anonimo, fino alle odierne pratiche in rete come il free software), i legami e le relazioni tra le persone si saldano e si rigenerano. Leggete il nostro giornalino AVIS Beinette che arriverà a casa vostra per il Santo Natale. AUGURI A TUTTI. Il consiglio Direttivo AVIS Beinette. www.avisbeinette.it l’Associazione Terra dei Bagienni. Abbiamo condiviso momenti di incontro culturali e ricreativi. Siamo stati presenti anche in Oratorio per gli incontri di “Estate su Giove”. Come ormai da parecchi anni il Circolo condivide con la Scuola Elementare le spese dei corsi di scacchi e tennis, mentre con la Scuola Materna partecipa all’acquisto di strumenti e materiali utili alla didattica. Presidente Circolo Libertas Maura Torello

[close]

p. 15

Enrico Falco Associazione Terra dei Bagienni Onlus Guide culturali volontarie Nuova monografia sulla MADONNA della PIEVE I l 2013 è stato per Terra dei Bagienni un anno ricco di iniziative , in parte giunte a conclusione, in parte avviate e in attesa di proseguire per il prossimo anno. L’aspetto più importante è senza dubbio l’inserimento dell’associazione nel circuito del gruppo “ Volontari per l’arte” promosso dalle due diocesi, Cuneo e Mondovì con la finalità di far conoscere le realtà artistiche e storiche legate all’arte sacra. Beinette che vanta un patrimonio eccezionale con la Madonna della Pieve e la riscoperta cappella dell’Annunziata ha così potuto inserire questi due gioielli nel circuito di visite che si sono svolte, per la nostra zona, con un calendario di aperture da maggio a settembre le prima e la terza domenica del mese. Grazie ad alcuni volontari, ma soprattutto anche alla presenza dei giovani che hanno frequentato il corso per “Guide aumentare il numero di giovani guide. Le altre iniziative messe in campo nel 2013 si riferiscono in particolare alle attività con le scuole del territorio e con istituti superiori di Cuneo e Mondovì su temi legati all’arte ( progetto affreschi) e all’ambiente. Da qualche mese e si spera di poterlo portare a termine entro dicembre, è avviato il progetto per la realizzazione della nuova monografia sulla Madonna della Pieve, una sorta di ristampa, rivista e sincero ringraziamento, ha organizzato il falò di San Giovanni con una grande partecipazione di cittadini e forestieri; durante la serata è stato consegnato il Premio Guret 2013 al gruppo AVIS Culturali Volontarie” ciò è stato possibile e notevoli sono stati gli apprezzamenti dei visitatori, in buona parte provenienti da località molto distanti, Torino, Genova, Piacenza, Milano ma anche dalla Francia ( Provenza, Marsiglia, Tolone, Bordeaux, ecc..Esperienza da ripetere dunque anche per il prossimo anno con la speranza di Sali & Tabacchi da Steu → Lotto → Edicola → Articoli da regalo → Cartoleria → Giocattoli → Gadget per feste di compleanno Franchino S tefano via vittorio veneto 8 T el .: 0171 384443 Numero 2013 ammodernata anche dal punto di vista grafico, del volumetto edito nel 2002 ormai esaurito. Insieme al libro sarà realizzata anche una nuova installazione nei pressi della Pieve: una serie di dieci pannelli riporteranno i disegni degli allievi della scuola secondaria sul tema delle leggende che i vecchi raccontavano ai bambini. Nascerà così un vero “parco delle leggende” che avrà anche un risvolto di carattere turistico oltre a quello strettamente culturale. A giugno Terra dei Bagienni , con il prezioso aiuto del gruppo ANA- Beinette a cui va un di Beinette e all’associazione Emmaus di Boves. Si segnala ancora l’aspetto burocratico legato alle vicende delle acque: Terra dei Bagienni ha nuovamente posto l’attenzione sulle problematiche della difesa della risorsa acqua, battaglia iniziata già dai primi anni 2000 per la tutela e la salvaguardia delle risorgive e in particolare del lago il cui equilibrio è costantemente minacciato da prelievi indiscriminati e da un cattivo uso della risorsa idrica ( nuovi pozzi, inquinamenti, prelievi a scopi idroelettrici ecc..).Per quanto riguarda la vita societaria c’è da segnalare la realizzazione del nuovo sito web ( a cura di un giovanissimo socio, Matteo Rinero ) che per Natale dovrebbe essere ultimato e che sarà una bella sorpresa per i soci e per i cittadini beinettesi. Anche la campagna iscrizioni della passata stagione ha dato buoni frutti e ciò fa ben sperare per un rinnovato interesse di tutti i beinettesi per Terra dei Bagienni. IL COMUNE DI BEINETTE INFORMA 15 ⌂

[close]

Comments

no comments yet