In cammino con Gesù anteprima

 

Embed or link this publication

Description

catechismo per la Prima Comunione

Popular Pages


p. 1

In cammino con Gesù verso la Prima Comunione Mimep-Docete

[close]

p. 2

Quante volte ti sei chiesto: «Chi ha fatto tutte queste cose così grandi e così belle?».

[close]

p. 3

Il mondo l’ha fatto Dio Quante volte, guardando il cielo stellato o il sole o i monti o un grazioso animale o un fiore del campo, o pensando a te stesso, al papà, alla mamma... ti sei chiesto: «Chi ha fatto tutte queste cose così grandi e così belle?» Qualcuno certamente, perché dal nulla non può nascere nulla! Qualcuno che c’era già prima del mondo, anzi, che c’era da sempre. Qualcuno più intelligente e potente di tutti gli uomini messi insieme perché essi, con tutti i loro sforzi, non sono neanche capaci di fare... una formica! Qualcuno molto Buono, anzi Qualcuno che è Amore infinito perché ha fatto tutto per il nostro bene! E la risposta ti è venuta alla mente spontanea: é stato DIO! Sì, il mondo e tutte le cose che ci sono nel mondo li ha fatti Dio, perché Lui solo è l’Amore infinito! rispondi: 1) 2) 3) 4) 5) SI Il mondo c’è o non c’è? SI Dal nulla può venire qualcosa? SI Se c’è il mondo, ci deve essere Qualcuno che lo ha fatto? SI Tutti gli uomini messi insieme, potrebbero fare il mondo? TUTTI GLI UOMINI INSIEME Chi, allora, ha fatto il mondo? NO NO NO NO DIO impara: Chi ha fatto il mondo? Il mondo l’ha fatto Dio. & 7

[close]

p. 4

Gli scienziati, con i loro apparecchi scientifici non fanno altro che “accorgersi” ora di quello che Dio ha creato miliardi di anni fa ...

[close]

p. 5

Dio è il Signore del mondo Ecco uno scienziato che lavora al super-microscopio elettronico. Con esso è possibile vedere le cose fino a 800.000 volte più grandi! Una piccola fogliolina, ingrandita solo 30.000 volte, si rivela come una enorme metropoli con fabbriche chimiche robotizzate e con un intreccio perfetto di vie di comunicazione. Tutti gli scienziati, con i loro studi e con i loro apparecchi scientifici non fanno altro che “accorgersi” di quello che Dio aveva già creato miliardi di anni prima, ma da soli non sono capaci di “creare” neppure un granellino di sabbia... La scienza e la tecnica sono cose molto belle, sono l‘intelligenza e le capacità dell’uomo di trovare soluzione a tanti nostri problemi e di renderci la vita più facile e più bella, di approfondire i misteri dell’esistenza e delle cose. Ma a volte questa possibilità di fare cose straordinarie può illuderci di poter fare a meno di Dio. Inoltre l’egoismo di alcuni usa queste scoperte non pensando al bene dell’ umanità, ma solo al proprio profitto e interesse. Dio ha creato il mondo, solo Lui ne conosce ogni mistero; non possiamo fare quello che vogliamo senza considerarLo. rispondi: 1) Quando uno scienziato “scopre” una cosa, si può dire che “ha creato” quella cosa? 2) La potenza di tutti gli uomini della terra è più grande della potenza di Dio? 3) Se è stato Dio a creare il mondo, Egli ne è anche il Padrone e Signore? 4) Gli scienziati possono usare delle creature di Dio per fare quel che vogliono? SI SI SI SI NO NO NO NO impara: Dio è Signore? Sì, Dio è il Signore, ossia il Padrone assoluto di tutte le cose che ha creato. & 11

[close]

p. 6

... un bambino ha picchiato il suo fratello più piccolo e gli ha rotto lo skate board

[close]

p. 7

Dio non può fare il male Osserva il disegno qui a fianco: un bambino ha picchiato il suo fratello più piccolo e gli ha rotto lo skate board. Da lontano altri bambini guardano impauriti la scena. Ecco come nasce il male che ci fa soffrire: nasce dalla nostra cattiveria, ossia dai peccati degli uomini. Allo stesso modo, tutti i mali che ci sono nel mondo (dalle guerre, agli omicidi, ai furti, alla povertà, ecc.) non sono voluti da Dio ma sono causati dall’egoismo degli uomini che usano in modo cattivo la loro libertà. Dio infatti, essendo Amore, cioè Bontà infinita, non può mai volere il male, ma solo il bene. Egli, come un Padre pieno di bontà, soffre per il male compiuto dai suoi figli e fa di tutto per impedirlo o, se è già stato commesso, cerca di ricavare dal male un bene più grande. rispondi: SI NO 1) Dio può volere il male? 2) Il male che c’è nel mondo DA DIO DAGLI UOMINI è stato fatto da Dio o dagli uomini? 3) Dio, dopo aver comandato agli uomini di fare solo il bene, NO SI rispetta la loro libertà? 4) Quando gli uomini fanno del male, NO SI Dio sa ricavarne ancora del bene per loro? impara: Dio può fare il male? Dio non può fare il male perché non può volerlo, essendo l’Amore infinito; ma lo sopporta per lasciar libere le creature, sapendo poi ricavare il bene anche dal male.con amore e potenza infinita. & 19

[close]

p. 8

Le mie preghiere alla Santissima Trinità Il “Segno della Croce” Nel nome del Padre e del figlio Noi esprimiamo la nostra fede e la nostra consacrazione alla Santissima Trinità con il Segno della Croce. Osserva come lo devi fare e quali parole devi pronunciare: e dello Spirito... ...Santo Amen. Il “Padre nostro” Padre nostro che sei nei Cieli sia santificato il Tuo Nome, venga il Tuo Regno, sia fatta la Tua volontà come in Cielo così in terra. Dacci oggi il nostro pane quotidiano, rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non ci indurre in tentazione ma liberaci dal male. Amen. Il “Gloria” Gloria al Padre e al figlio e allo Spirito Santo, come era in principio, ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen I due principali Misteri della fede sono: Primo: Unità e Trinità di Dio Secondo: Incarnazione, passione, morte e risurrezione di nostro Signore Gesù Cristo.

[close]

p. 9

2. Dio ci ha parlato di Sé fin qui hai conosciuto Dio solo dal di fuori, ossia osservando le cose che Egli ha create. Ma questa conoscenza di Dio non ti può bastare! Tutti noi vogliamo conoscerLo meglio e ci chiediamo: come è fatto Dio di dentro? Possiamo conoscere “la Vita intima” di Dio? Ti rispondo: Sì, possiamo conoscerla, perché Lui stesso ce l’ha spiegata, perché Lui stesso ci ha parlato di Sé per mezzo di Gesù Cristo. Dio si è fatto conoscere nella Rivelazione raccontata nell’ Antico e nel Nuovo Testamento dai profeti e dagli apostoli ed inoltre attraverso i suoi Santi. Tutte queste Verità di fede la Chiesa le ha riassunte in una bellissima preghiera: Il Credo, che dobbiamo imparare. Credo in Dio, Padre onnipotente creatore del cielo e della terra; e in Gesù Cristo, suo unico Figlio, nostro Signore, il quale fu concepito di Spirito Santo, nacque da Maria Vergine, patì sotto Ponzio Pilato, fu crocifisso, morì e fu sepolto; discese agli ìnferi e il terzo giorno risuscitò da morte; salì al Cielo, ove siede alla destra di Dio Padre onnipotente; di là verrà a giudicare i vivi ed i morti. Credo nello Spirito Santo; la santa Chiesa Cattolica; la comunione dei santi; la remissione dei peccati; la risurrezione della carne; la vita eterna. Amen. 21

[close]

p. 10

Come racconta la Bibbia, Adamo ed Eva, tentati dal Demònio, presentatosi sotto l’aspetto di un serpente, disubbidirono a Dio mangiando il frutto proibito ... ... e persero così la Vita divina, la salute e la felicità, sia per loro che per i loro discendenti.

[close]

p. 11

Il peccato Originale Continuando ora la storia dei primi uomini, devi sapere che, come gli Angeli, anch’essi dovettero superare la prova di fedeltà verso Dio, riconoscendoLo come il loro Creatore e il loro Signore. Purtroppo essi, come racconta la Bibbia, tentati dal Demònio che si presentò sotto l’aspetto di un serpente, disubbidirono a Dio mangiando il frutto dell’albero che Dio aveva loro comandato di non mangiare. I1 loro peccato non fu un peccato di semplice golosità, ma un grave atto di superbia e di disubbidienza. Perdettero così non solo la Vita divina, ma anche molti altri doni che Dio aveva loro concesso: infatti si accorsero di non volersi più bene, di essere diventati egoisti, di affaticarsi nel lavoro, di ammalarsi, di invecchiare e di morire! Soprattutto si accorsero che il loro peccato (chiamato “Peccato Originale” perché commesso all’origine dell’umanità) si trasmetteva come una malattia ereditaria anche ai loro figli e a tutti i loro discendenti. Tra i discendenti di Adamo, l’unica ad essere preservata dalla colpa del peccato Originale è stata Maria, Madre di Gesù, perché doveva essere la Madre immacolata di Gesù. In noi, la colpa del peccato Originale è cancellata dal santo Battesimo, anche se le sue conseguenze dolorose (le tendenze cattive, l’ignoranza, la sofferenza, la morte...) rimangono ancora in noi. impara: Qual è il peccato Orginale? Il peccato Originale è la condizione di colpa e di male che ogni uomo (tranne Maria Santissima) contrae da Adamo per la naturale discendenza da lui. & 37

[close]

p. 12

Se la disubbidienza ai Comandamenti di Dio è leggera (peccato “veniale”), l’anima non perde la Vita divina, ma offusca un po’ la sua bellezza. Se invece la disubbidienza a Dio è molto grave (peccato “mortale”), l’anima perde la Vita divina. DISUBBIDIENZA AI COMANDAMENTI DI DIO SO GL O V PECCATO IO Questa figura fa capire che il peccato c’è solo quando: SO che una cosa è disubbidienza ai Comandamenti di Dio e, ciò nonostante, la VOGLIO ugualmente.

[close]

p. 13

Anche noi possiamo peccare Come Adamo ed Eva, anche noi, poiché siamo liberi, possiamo disubbidire ai Comandamenti di Dio. — Se la nostra disubbidienza ai Comandamenti di Dio è leggera — come una bugia, un litigio, una parola brutta — allora il peccato commesso non ci toglie la Vita divina, anche se sporca un po’ la bellezza della nostra anima. Questo peccato è detto “veniale” perchè è più facilmente perdonabile da Dio. — Se invece la nostra disubbidienza ai Comandamenti di Dio è molto grave — come uccidere una persona, commettere atti impuri, bestemmiare, rubare, perdere la S. Messa alla festa, ecc. — allora il peccato macchia la nostra anima, ci fa perdere la Vita divina e ci merita l’Inferno. Per questo è detto peccato “mortale”. Ricorda però che nessuno può fare un peccato senza saperlo o senza volerlo! Infatti, per fare un peccato bisogna: sapere che quel che stiamo per fare è proibito da Dio e, nonostante questo, lo vogliamo fare ugualmente. impara: Che cosa è il peccato? Il peccato è una offesa fatta a Dio disobbedendo ai suoi Comandamenti. Che cosa è il peccato mortale? Il peccato mortale è una grave disubbidienza ai Comandamenti di Dio, fatta con piena avvertenza della mente e deliberato consenso della volontà. & 41

[close]

p. 14

Preghiere per la Santa Comunione PREPARAZIONE ATTO DI fEDE Signore mio Gesù Cristo, io credo con tutta l’anima che Tu sei realmente presente nel santissimo Sacramento dell’altare in Corpo, Sangue, Anima e Divinità. Perciò Ti adoro in esso, e Ti riconosco come mio Creatore, Signore, Redentore, e come mio sommo, unico Bene. ATTO DI SPERANZA Signore, io spero che, donandoTi tutto a me in questo divin Sacramento, mi userai misericordia e mi concederai tutte le grazie che sono necessarie per la mia eterna salute. ATTO DI CARITà Signore, io Ti amo con tutto il cuore sopra ogni cosa, perché sei mio Padre, il mio Redentore, il mio Dio infinitamente amabile; e per amor tuo amo il prossimo mio come me stesso, e perdono di cuore quelli che mi hanno offeso. ATTO DI PENTIMENTO Signore, io detesto tutti i miei peccati, perché Ti offendono e mi rendono indegno di riceverTi nel mio cuore; propongo con la tua Grazia di non commetterne più per l’avvenire, di fuggirne le occasioni e di farne penitenza. ATTO DI UMILTà Signore, io non sono degno che Tu venga dentro di me, ma di’ una sola parola e l’anima mia sarà salva. 84

[close]

p. 15

4 - Soccorrere alle necessità della Chiesa, contribuendo secondo le leggi e le usanze. 5 - Non celebrare solennemente le nozze nei tempi proibiti. LE SETTE OPERE DI MISERICORDIA CORPORALE 1 - Dar da mangiare agli affamati. 2 - Dar da bere agli assetati. 3 - Vestire gli ignudi. 4 - Alloggiare i pellegrini. 5 - Visitare gli infermi. 6 - Visitare i carcerati. 7 - Seppellire i morti. LE SETTE OPERE DI MISERICORDIA SPIRITUALE 1 - Consigliare i dubbiosi. 2 - Insegnare agli ignoranti. 3 - Ammonire i peccatori. 4 - Consolare gli afflitti. 5 - Perdonare le offese. 6 - Sopportare pazientemente le persone moleste. 7 - Pregare Dio per i vivi e per i morti. I SEI PECCATI CONTRO LO SPIRITO SANTO 1 - Disperazione della salvezza. 2 - Presunzione di salvarsi senza merito. 3 - Impugnare la verità conosciuta. 4 - Invidia della grazia altrui. 5 - Ostinazione nei peccati. 6 - Impenitenza finale. I QUATTRO PECCATI ChE GRIDANO VENDETTA AL COSPETTO DI DIO 1 - Omicidio volontario. 2 - Peccato impuro contro natura. 3 - Oppressione dei poveri. 4 - Defraudare la giusta paga a chi lavora. I SETTE VIZI CAPITALI 1 - Superbia. 2 - Avarizia. 3 - Lussuria. 4 - Ira. 5 - Gola. 6 - Invidia. 7 - Accidia. 87

[close]

Comments

no comments yet