Spiagge d'Italia

 

Embed or link this publication

Description

Ottobre/Dicembre 2015

Popular Pages


p. 1



[close]

p. 2



[close]

p. 3



[close]

p. 4

som mario 8 La lezione di Expo ottobre/dicembre 2015 L’Esposizione Universale di Milano è un’opportunità unica per affrontare il tema dell’ospitalità turistica a respiro internazionale. Dove il fattore emozionale, unito alla qualità dei servizi, risulta un elemento vincente 20 Spiaggia 4 stagioni Costruzioni leggere pensate per una armoniosa integrazione con l’habitat naturale, assieme ad arredi creati con materiali resistenti alla salsedine e a bassa manutenzione. L’intento è quello di riqualificare i nostri arenili rispettando il paesaggio Capri FORMULA - scivolo “Maxi” 26 Wedding on the beach L’organizzazione dei matrimoni e, in generale, di eventi sulla spiaggia è uno dei trend in maggiore crescita. Segnale di evoluzione dell’offerta balneare in termini di valorizzazione delle proposte. Per diversificare e destagionalizzare l’attività 2 Capri SOLARIUM con tenda parasole 30 Playa movida Con 8000 chilometri di litorale, la Spagna è di certo una delle mete più appassionanti del continente. C’è solo l’imbarazzo della scelta per decidere verso quale spiaggia indirizzarsi. Le ragioni di una competitività molto forte con l’Italia 52 Castelli di sabbia Giunto alla diciottesima edizione, l’appuntamento con l’arte della sabbia anche quest’anno ha appassionato migliaia di visitatori al Bagno Fantini di Cervia 62 Sun 2015 Il salone b2b di Rimini Fiera per il mondo dell’outdoor sarà inserito all’interno del più grande marketplace in Italia dedicato al turismo Capri VISION con tenda parasole Le rubriche 4 Obiettivamente Novità prodotto: scelte vincenti per l’estate 54 Paddle SURF S Paddle SURF D

[close]

p. 5

Prodotti perfetti per il tuo relax Capri FORMULA 3.3 Capri 4 - scivolo “Corner” Salvataggio “EXTRA” Capri FORMULA - scivolo “WAVE” C.N.A. CANTIERE NAUTICO srl Via Cagnona Nuova, 913 - 47030 S. Mauro Pascoli a Mare (FC) Tel. +39 0541 938040 - Fax +39 0541 938084 info@centronauticoadriatico.com - www.centronauticoadriatico.com C.N.A. CANTIERE NAUTICO srl

[close]

p. 6

obiettivamente di Giovanna Glionna A scuola di Expo A poche settimane dalla chiusura, qualche buona considerazione su un evento di portata internazionale che rilancia la capacità italiana di fare sistema M 4 entre andiamo in stampa si stanno consumando le ultime settimane di svolgimento di Expo 2015 a Milano e già si cominciano a fare i primi consuntivi di un evento che, a dispetto delle gravi problematiche della vigilia, è andato a buon compimento e fa scuola, soprattutto in termini di ospitalità, organizzazione e sicurezza. Un evento unico nel suo genere che parla di accoglienza e turismo, e che dunque Spiagge d’Italia non poteva ignorare. In questo numero trovate infatti un reportage esclusivo che ci piacerebbe destasse l’attenzione degli operatori balneari, sia per andare a visitarlo di persona, se ancora non l’hanno fatto, sia per trarne alcuni importanti spunti di riflessione. Mancano infatti ancora poche settimane alla chiusura dell’Esposizione Universale, e magari ottobre è un mese più favorevole anche per l’operatore balneare, bloccato nel proprio stabilimento durante la stagione estiva. Quali considerazioni, dunque, sorgono dall’esperienza di Expo 2015? Indubbiamente va subito detto che l’effetto Expo questa estate ha messo il turbo agli hotel del sistema milanese (stime effettuate dalla Camera di commercio di Milano). L’occupazione media ad agosto è aumentata del 34,1% e la crescita ha riguardato anche strutture nella parte sud dell’area milanese. Molto bene anche Monza e Brianza (+52,4% in agosto) e Bergamo (+15,2%). Milano è sempre stato un centro di ospitalità importante, anche legato a fattori di business, culturale e congressuale. A luglio e agosto l’impatto è stato elevato. Intanto perché si tratta di un periodo meno tipico del turismo milanese per quanto riguarda la fascia molto importante legata al business. Quindi la differenza rispetto al solito quest’anno si è sentita. In particolare pesa il turismo straniero che ha scelto un passaggio a Milano durante la vacanza in Italia o nei Paesi vicini. Ma anche i turisti italiani che hanno scelto una vacanza spot per visitare l’Expo. E qui sorge un primo, importante spunto: complice senz’altro la paura di visitare i Paesi più competitivi come l’Egitto o la Tunisia, quest’anno molti italiani hanno optato per spendere le proprie vacanze sul territorio nazionale, e dunque a beneficio delle strutture di accoglienza nostrane. Ecco il punto focale, e in qualche modo decisivo: sull’onda di una controtendenza significativa in atto, diventa basilare – oltreché strategico – che tutte le strutture italiane di stampo turistico crescano nella loro capacità di accoglienza, caratterizzandosi per un elevato grado di ricettività e di servizi offerti alla clientela. Allo stesso modo devono crscere anche i servizi e la qualità, ricollocando la spiaggia italiana con il suo format inimitabile tra le più accoglienti a livello internazionale. Tutto ciò non può però avvenire senza un cambiamento strutturale del sistema balneare per portarlo ad essere pronto ad un mercato turistico di più ampia portata, moderno e nuovamente compettivo. Soprattutto guardando al futuro diventa fondamentale accrescere la capacità di attrattività della spiaggia italiana, anche destagionalizzata, con eventi ed attrazioni, anche internazionali, capaci appunto di esprimere questa rinnovata offerta. PERIODICO PROFESSIONALE INDIPENDENTE PER GLI OPERATORI DEL TURISMO BALNEARE Direzione, Redazione, Pubblicità, Amministrazione: Via Emilia Ponente, 26 - 40133 Bologna Tel. 051 385 700 - Telefax: 051 384 793 info@spiaggeditalia.net - http://www.spiaggeditalia.net Direttore Responsabile Giovanna Glionna Condirettore Michele Glionna Direttore Editoriale Mario Addario Segreteria di Redazione Arianna Pelagalli Redazione Vincenzo Clemeno, Giovanni Fini, Francesco Giovannini, Michelangelo Glionna, Nicola Marra, Andrea Meregalli, Andrea Sganzerla, Marco Stramucci Promozione e Sviluppo Giovanni De Risio, Luca Gallina, Paolo Maggiorelli, Ornella Pietropaolo Grafica Silvia Carbonaro Pubblicazione edita dalle Edizioni Miglio srl - Divisione Periodici. Registrazione Tribunale di Bologna nr. 7556 del 30/06/2005. Spedizione Posta Target Magazine Editori - Aut. NAZ/453/2008. Pubblicità inferiore al 45%. Proprietà e diritti riservati. Manoscritti, foto e disegni, anche se non pubblicati, non saranno restituiti. Delle opinioni manifestate negli scritti sono responsabili gli autori, dei quali la direzione intende rispettare la piena libertà di giudizio. Stampa: NanniStampa, Viserba di Rimini. Opera depositata a norma di legge presso l’ufficio proprietà Letteraria Artistica Scientifica Roma. Rivista a carattere culturale ed economico riconosciuta dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, RNS n° 2003 del 23.10.1986 – ROC 6121. ABBONAMENTI: La spedizione di Spiagge d’Italia in Italia avviene in abbonamento postale, gratuito per gli operatori del settore (stabilimenti balneari, produttori, agenti). Per le altre categorie, è necessario sottoscrivere un abbonamento annuale versando euro 20,00 su c/c postale n. 22897409 intestato a Edizioni Miglio. È necessario inoltre inviare via fax copia del bollettino comprovante l’avvenuto pagamento, con i dati per il recapito della rivista. L’abbonamento decorrerà dal primo numero raggiungibile a far data dal ricevimento del fax. ARRETRATI: I numeri arretrati possono essere richiesti direttamente presso gli Uffici delle Edizioni Miglio, a Bologna, e vengono inviati in contrassegno al costo di euro 8,00. LEGGE 675/1996 SULLA PRIVACY. Le Edizioni Miglio garantiscono la riservatezza dei dati. L’invio dei dati alle Edizioni Miglio è indispensabile per quanto riguarda la gestione di abbonamenti gratuiti, la partecipazione a manifestazioni fieristiche o informazioni commerciali. Il mancato invio renderà impossibile lo svolgimento dei suddetti servizi. In base all’articolo 13 Legge n. 675/96, si potrà in qualsiasi momento esercitare i relativi diritti, tra cui consultare, integrare, correggere e cancellare i dati personali ed anche opporsi all’utilizzo per finalità di marketing diretto. Basterà scrivere a: Edizioni Miglio srl – Via Emilia Ponente, 26 – 40133 Bologna.

[close]

p. 7



[close]

p. 8



[close]

p. 9



[close]

p. 10

reportage esclusivo Simbolo dell’Esposizione Universale di Milano, l’Albero della Vita rappresenta l’inizio del viaggio e prende ispirazione dal disegno stellare della pavimentazione studiata da Michelangelo Buonarroti per la piazza del Campidoglio. È anche uno dei luoghi più fotografati di Expo, specialmente al calare del sole, quando i suoi giochi di luci regalano uno spettacolo scenografico emozionante e di grande effetto. 8 La lezione

[close]

p. 11

L’Esposizione Universale di Milano è una opportunità unica per affrontare il tema dell’ospitalità turistica a respiro internazionale. Dove il fattore emozionale e la qualità dei servizi risultano elementi vincenti di Expo l commento più gettonato mentre ci si accinge ad entrare presso il sito di Expo Milano è: “Sembra Gardaland”. Quello che si percepisce nelle immediate vicinanze dell’ingresso e nell’aria caldissima di luglio è vivacità, curiosità, voglia di scoprire. Non è un caso l’accostamento a un parco divertimenti. La dimensione è precisamente ludica, spensierata, gioiosa. I più piccoli sgranano gli occhi e indicano con le dita, i ragazzini armeggiano con smartphone e tablet, gli adulti paiono essere i più emozionati, come prima di un lungo viaggio. Del resto, finalmente, si sta per ‘toccare con mano’ un evento sulla bocca di tutti da almeno un lustro. Un evento che è stato preceduto da tensione, polemiche, ritardi. Per poi portare soddisfazioni, considerazione, lavoro. Ed anche un pizzico di orgoglioso nazionalismo per essere riusciti a costruire un format I 9

[close]

p. 12

Reportage Expo 2015 ARGENTINA Una serie di silos interconnessi per una nazione che è tra le più grandi esportatrici di cibo al mondo. ANGOLA Un viaggio nel mondo angolano e nei suoi prodotti. Il cui scopo è educare per raggiungere uno stile di vita più equilibrato. BRASILE 10 La ‘rete’ brasiliana diverte e attira grandi e piccini. Il padiglione mostra anche le attività di ricerca e i modelli di produzione del Paese. CINA Secondo padiglione straniero per estensione, si concentra su tre poli: la civiltà agricola tradizionale, la tecnologia e la cultura gastronomica. Architettura che richiama l’ondeggiare di un campo di grano. All’interno, giochi di luce e led.

[close]

p. 13

Uno dei luoghi abitati più antichi del pianeta e un padiglione che ha riscosso molto successo. Parola d’ordine: biodiversità. Azerbaigian 11 COREA Design che si ispira ai ceramisti per un padiglione che intende sottolineare come il cibo sia soprattutto espressione d’identità. Ecuador Colorato e molto fotografato, il padiglione Ecuador nelle intenzioni illustra l’essenza culturale degli alimenti. Alte 3,5 metri omaggiano i ritratti burleschi dell’artista milanese Arcimboldo. Attendono il visitatore appena dopo l’ingresso principale e sono le statue del progetto “Il Popolo del cibo”, realizzate dallo scenografo italiano premio Oscar Dante Ferretti appositamente per Expo 2015. L’INGRESSO

[close]

p. 14

Reportage Expo 2015 COLOMBIA 12 Un Paese senza stagioni i cui cambiamenti di clima dipendono unicamente dall’altitudine che può variare da 0 a 5000 metri. Per questo motivo in Colombia esiste quasi ogni tipo di coltivazione. Expo è anche e soprattutto CIBO. Centinaia le cucine presenti e le degustazioni. Per tutte le esigenze. E per tutte le tasche, nonostante le polemiche. Cluster Grande novità introdotta a Expo 2015, i cluster sono aree espositive comuni dedicate ai Paesi che per differenti ragioni di opportunità hanno deciso di non realizzare un padiglione. Alcuni cluster sono dedicati alla presentazione e alla degustazione di prodotti particolari quali riso, caffè, spezie, cacao, frutta, legumi, cereali e tuberi.

[close]

p. 15

Germania Le sedici regioni federali tedesche e un’esposizione interna che conduce dalle origini dell’alimentazione al consumo. 13 INDONESIA Terra e acqua. Questo il connubio indonesiano per un padiglione interamente rivestito da un materiale ecocompatibile al 100%.

[close]

Comments

no comments yet