Trekking Sud Albania

 

Embed or link this publication

Description

Zvernec llogara

Popular Pages


p. 1



[close]

p. 2

Albania Viaggi vi invita a trascorrere un week-end alternativo per il ponte del 1° Novembre, all’insegna della natura, relax e della scoperta di luoghi, profumi e cibi dell’altra sponda dell’Adriatico. Un itinerario di viaggio dedicato agli appassionati de l trekking e della buona compagnia, in una terra ricca di meraviglie naturali, dal paesaggio costiero a quello di montagna, tutto a pochi chilometri di distanza. Partiremo dal livello del mare con un’escursione nella meravigliosa Laguna di Narta, situata a circa 20 km a nord di Valona, attraversando la spiaggia di Dalan, con le sue particolari dune sabbiose e la ricca vegetazione composta da pini, orchidee, mirto e ginepro, sino all’isola di Zvernec, con il Monastero Ortodosso di Santa Maria del XIII-XIV secolo d.C. circondato da cipressi. La mattina seguente saliremo in direzione del Parco Naturale di Llogara, situato a circa 40 km a sud-est di Valona, al confine fra il mare Adriatico e lo Ionio, ad un’altitudine che varia da 470 m sino a 2018 m da dove si può godere di un panorama mozzafiato con la vista della costa ionica e dell’isola di Corfù. Vicino al passo di Llogara si incontrano torrenti, alberi e cime di forme interessanti, da secoli modellate dal vento del mare. L'aria fresca e salutare, pervasa dall'aroma silvestre dei pini e degli abeti, caratterizza questo posto, dove è possibile trascorrere momenti di piacevole riposo. Qui si può passeggiare, seguendo i percorsi dei torrenti della zona, immersi in un'immacolata quiete; pini e abeti sempreverdi, acque che sgorgano fra le rocce, il canto degli uccelli e lo stormire delle foglie restano ricordi indelebili nella memoria di chi sceglie di trascorrere le vacanze in questi luoghi. Il tutto condito dai sapori della cucina tipica albanese e dai suoni della musica tradizionale, per un viaggio breve ma completo che vi farà assaporare la vera Albania, con i suoi luoghi incantevoli e profumi deliziosi.

[close]

p. 3

Escursione Laguna di Narta - Dalan - Zvernec La laguna di Narta è situata nella regione di Valona- Myzeqe, nella porzione meridionale del delta del fiume Vjosa. Essa comprende la zona dell’estuario del Vjosa fino a Capo di Triport. L’intera area dell’estuario, inclusi anche i villaggi di Bishan, Novosela, Cerkovina, Panaja, Narta, è caratterizzata dalla preponderante presenza della pianura alluvionale costiera, che si trova lungo le basse coste sabbiose. La laguna di Narta ha una estensione di circa 42 km², di cui 14 km² sono utilizzati per l’estrazione del sale, nella salina di Skrofotina. La profondità della laguna varia da 0,70 m a 1,50 m. Questo complesso, che è più grande della stessa laguna di Narta, comprende diversi tipi di habitat, tra i quali: le dune sabbiose adiacenti all’estuario del Vjosa, le pinete mediterranee, i vecchi le tti fluviali, le piccole zone umide costiere, le saline, le terre salate incolte ed i terreni agricoli ad est della zona.Idro-geomorfologia Il principale processo geomorfologico consiste nell’accumulo e nel deposito di sabbie dalle terre adiacenti e dal mare. I processi idromorfologici in laguna riguardano la rete idrografica adiacente, che riceve un contributo di materiali solidi alluvionali provenienti da diversi piccoli fiumi (soprattutto durante il periodo invernale) e di detriti a causa della rifrazione delle onde del Mar Adriatico.Ambiente zone umideLa laguna di Narta ha una superficie totale di 4.000 ettari e una profondità massima di 0,8 m. Al momento attuale, 1/3 della superficie totale è occupata da stagni salati. La laguna di Narta comunica con il mare attraverso due canali artificiali, uno a nord e uno a sud. Nella parte sud- occidentale della laguna, vi è un’isola coperta da cipressi (cipresso mediterraneo), che nascondono un piccolo e interessante monastero. A causa del ridotto ricambio di acque con il mare Adriatico, alla scarsa profondità ed all’intensa evaporazione, durante la stagione secca la superficie totale della laguna subisce una riduzione del 30%. La laguna di Narta è una delle lagune albanesi che vanno incontro ad un rapido degrado a c ausa dell’apporto molto limitato di acque dolci e marine; di conseguenza, la laguna è soggetto a frequenti crisi distrofiche.

[close]

p. 4

Le specie più abbondanti di macro-zoobenthos sono i bivalvi (Cardium edule) ed i crostacei (Carcinus aestuarii). L’ittiofauna è simile a quella della laguna di Karavasta, tranne che per la dominanza di anguilla, zatterino sardo, nono e di diverse specie della famiglia Mugilidae. La laguna ospita un interessante avifauna, soprattutto durante il periodo invernale. Gli uccelli avvistati con maggior frequenza sono: gallinella d’acqua, airone cenerino, cormorano, marangone minore, tuffetto, germano reale, alzavola, fischione, marzaiola, folaga, airone bianco maggiore, airone rosso, beccaccia di mare, pettegola, gabbiano corallino e gabbiano reale Le foreste, in questa area, sono state piantate circa 30- 40 anni fa. Le specie dominanti sono pino d’Aleppo e pino domestico, mentre lo strato inferiore della foresta è composto principalmente da mirto, erica pugliese, lentisco, ginepro coccolone. Le piante erbacee sono scarsamente rappresentate; tra le specie più comuni vi sono palèo delle spiagge, asparago pungente e asfodelo mediterraneo. Di particolare interesse sono le specie endemiche di orchidea albanese e astro albanese. La vegetazione tollerante della salinità è presente principalmente lungo la costa settentrionale della laguna di Narta e nelle immediate vicinanze dell’estuario del fiume Vjosa. Durante l’estate, la zona è coperta da vegetazione alofitica, rappresentata principalmente da salicornia fruticosa, salicornia glauca, salicornia europea, limonio comune, giunco marittimo, giunco pungente, tamerice di Dalmazia e tamerice ampeana. Questo tipo di vegetazione gradualmente sta per essere sostituito da associazioni di cannuccia di palude, lisca maggiore e lisca a foglie strette, lungo le rive dei fiumi e negli stagni di acqua dolce e salmastra. Le dune sabbiose di questa zona rappresentano un relitto di quelle che un tempo potevano essere trovate lungo la costa adriatica albanese; raggiungono i 4- 5 m in alcuni punti e sono ricoperte dalla tipica vegetazione dunale sabbiosa, dominata dallo sparto pungente, che dona la fisionomia tipica a questa vegetazione.Valori culturaliIntorno alla zona si trovano diversi siti storici, come l’Isola di Zvërnec nella laguna di Narta, con il Monastero di Santa Maria del XIII-XIV secolo d.C, il sito archeologico del villaggio di Narta, con gli antichi insediamenti di Aulon (non ancora scavati) e la città di Valona.Attuale status di protezione/conservazioneIl Ministero dell’Ambiente, delle foreste e della gestione delle risorse idriche, attraverso il Servizio Forestale della Direzione di Valona, è responsabile della gestione delle zone umide di Narta. A seguito della decisione del Governo n. 680, datata 22.10. 2004, l’area umida di Narta (compreso il fiume Vjosa così come il territorio circostante), è stata designata come territorio acquatico e terrestre protetto.

[close]

p. 5

Escursione nel Parco Naturale di Llogara Il parco è situato a circa 40 km a sud-est di Valona, al confine fra il mare Adriatico e lo Ionio, ad un’altitudine che varia da 470 fino a 2018 m. Vicino al passo di Llogara si incontrano alberi e cime di forme interessanti, da secoli modellate dal vento del mare. Un esempio meraviglioso è il "Pisha Flamur" (Pino Bandiera), un raro monumento naturale dall’inestimabile valore scientifico e turistico. Da non dimenticare sono poi i numerosi punti panoramici in posizione dominante, che offrono vedute mozzafiato. La vegetazione qui è costituita in gran parte da conifere quali il pino nero e il frassino. Il parco di Llogara ha un importante significato sia come una destinazione turistica, ma anche come porta verso la costa Ionica. Il posto offre grandi opportunità di praticare eco-turismo, sport aerei, escursioni e trekking. Il parco ha inoltre un clima particolare grazie ad un mix di aria fresca di montagna e di mare. Per i fans degli sport aerei, infine, ci sono possibilità di alloggio in strutture appositamente convenzionate. L'aria fresca e salutare, pervasa dall'aroma silvestre dei pini e degli abeti, caratterizza questo posto, dove è possibile trascorrere momenti di piacevole riposo, sia nella stagione estiva che in quella invernale. Grandi risorse idriche sono rappresentate dai torrenti Perroí í Shkalles (torrente di Scala) e Rruget e Bardha (le Vie Bianche), che sfociano al mare formando magnifiche spiagge. Qui si può passeggiare, seguendo i percorsi dei torrenti della zona, immersi in un'immacolata quiete; pini e abeti sempreverdi, acque che sgorgano fra le rocce, il canto degli uccelli e lo stormire delle foglie restano ricordi indelebili nella memoria di chi sceglie di trascorrere le vacanze in questi luoghi.

[close]

p. 6

Il Parco di Llogarà si trova nel distretto di Valona, fra Rreza e Kanalit ed il monte Cika, a sud-est della baia di Orikum. Il parco occupa una superficie di 1.010 ettari ed è uno dei luoghi più pittoreschi della riviera albanese. Il passo di Llogarà (1.027 mt) è l'unico che collega il golfo di Valona e la valle di Dukat con la Riviera albanese. La regione di Llogarà, a nordovest della catena Cika-Lungara, è caratterizzata da boschi di conifere, pianure e alte rocce. Nella zona attorno al parco di Llogarà vivono circa 9.000 abitanti. Essa si trova vicino a grandi centri urbani come Valona, Fier, Saranda, Himara, Bari, Brindisi, Lecce, Corfù e Creta, con i quali è collegata via terra e via mare.Dalla cima del passo di Llogarà, dal lato di nordovest, si può godere di una vista unica che comprende il mar Ionio, il canyon del Perroi i Thate (Torrente Secco), la montagna di Vetetime (Folgore) e tutta la costa ionica fino alla baia di Jali. Dal passo di Qezari (Cesare) si può ammirare la penisola di Karaburun, la campagna di Dukat e la baia di Orikum. L'esistenza delle diverse esposizioni favorisce una varietà di microclimi, dove si sviluppa una ricca vegetazione e vivono numerose specie animali, ciò che fa del Parco un luogo interessante anche sotto il profilo scientifico. Il clima è quello tipico delle zone di montagna, con estati fresche ed inverni con nevicate consistenti. La temperatura media annuale oscilla tra i 16°C ed i 18°C.Cosa vedere. L'aria fresca e salutare, pervasa dall'aroma silvestre dei pini e degli abeti, caratterizza questo posto, dove è possibile trascorrere momenti di piacevole riposo, sia nella stagione estiva che in quella invernale.Grandi risorse idriche sono rappresentate dai torrenti Perroí í Shkalles (torrente di Scala) e Rruget e Bardha (le Vie Bianche), che sfociano al mare formando magnifiche spiagge. Le sorgenti sotterranee fuoriescono sul lato ovest, più scosceso. La massa d'acqua sgorga con una potenza di 100 litri al secondo.Flora e fauna.Nell'alta valle di Dukat, a 800 mt dal mare, si estende, su una superficie di 1.017 ettari, un grande bosco di conifere (pino nero e abete), dov'è presente il famoso Pino-bandiera. In questa zona, così ricca di vegetazione, vivono numerose specie di animali come il capretto, il cinghiale, la lepre, l'orso, l'aquila e il falco.Cosa fare.Si può passeggiare, seguendo i percorsi dei torrenti della zona, immersi in un'immacolata quiete; pini e abeti sempreverdi, acque che sgorgano fra le rocce, il canto degli uccelli e lo stormire delle foglie restano ricordi indelebili nella memoria di chi sceglie di trascorrere le vacanze in questi luoghi.

[close]

p. 7

Valona: la Città dell’Indipendenza e la sua Baia Valona, la seconda città portuale d’Albania, offre un alto stile di vita per i propri cittadini e per i turisti o visitatori stranieri, grazie ai tanti ristoranti, hotel, pub, locali ottimamente attrezzati sia in centro che sulla costa. I viaggiatori più sportivi possono praticare immersioni, trekking o battute di pesca in barca a vela o a motore. Tutto questo nella Baia di Vlore e nelle sue terre fertili, tra pascoli, ricca flora e fauna che popola la zona e che caratterizza il paesaggio. Città multiculturale e multilingue (la lingua italiana è la prima lingua straniera conosciuta dop o l’inglese e il francese) con popolazione gentile, aperta e ospitale come da tradizione. Vlore si affaccia sul Mar Adriatico ed è famosa per la cultura del “mangiare bene e cibo sano” di tradizione marinara e pastorizia, tra pesce, carne, formaggi e olio d’oliva di ottima qualità. Fondata dai Greci nel VI sec. A.C. (Aulon) come colonia delle coste d’Illiyria, diviene importante porto romano dell’Impero; dal VI d.C. fu Diocesi Romana prima e di Costantinopoli dopo. Ricco patrimonio artistico e storico: tre musei conservano la storia di Valona, prima capitale dopo l’Indipendenza del 1912, proclamata proprio nella città della Baia di Karaburun. dal Castello di Kanina (IV a.C.) a 400m s. l. m., si può godere della vista del Karaburun, l’isola di Sazen e dell’intera Baia. Da vedere: Museo dell’Indipendenza, Museo Etnografico, Moschea di Muradie, Museo Storico, Rovine del Castello di Kanina, A 30 km di distanza si può visitare il Parco Archeologico di Apollonia e, a sud, ,la lunga litoranea che porta a Saranda, lunga 140 km e ricca di paesaggi mozzafiato e baie nascoste,, con le lunghe spiagge di Dhermi e Himara, il Passo di Llogara e la città antica di Oricum.

[close]

p. 8

PROGRAMMA VIAGGIO TREKKING MEDIO – FACILE 1° GIORNO – VENERDI’ 30 OTTOBRE Partenza dal porto di Brindisi alle ore 23:00 2° GIORNO – SABATO 31 OTTOBRE Arrivo al porto di Valona in mattinata (ore 08:00 circa) – colazione autogestita Partenza in bus privato per Zvernec Percorso Trekking: Laguna di Narte – Spiaggia di Dalan – Isola di Zvernec Pranzo al sacco (livello medio-facile, durata da 3 a 4 ore) Sistemazione in Hotel Pomeriggio libero alla scoperta della città di Valona Cena + Pernottamento in Hotel 4* 3° GIORNO – DOMENICA 1 NOVEMBRE Colazione continentale in hotel, Partenza in bus privato per Llogara Escursione Trekking : Parco Naturale di Llogara Percorso di media montagna con dislivello di 700 m (durata da 4 a 5 ore) Pranzo tipico in trattoria a Llogara Pausa caffè al Tourist Village Llogara in presenza dei cerbiatti Rientro in Hotel: Cena in ristorante a Valona con musiche tradizionali Pernottamento in Hotel 4* 4° GIORNO – LUNEDI’ Colazione continentale in hotel Mattinata libera a Valona Arrivo a Brindisi ore 19:30 circa SERVIZI COMPRESI NEL PREZZO           TRAGHETTO A/R BRINDISI – VALONA IN CABINA CON SERVIZI 1 PERNOTTAMENTO IN TRAGHETTO IN CABINA LETTO 2 PERNOTTAMENTI IN HOTEL 4* IN DOPPIA/MATRIMONIALE A VALONA CON PRIMA COLAZIONE 1 PRANZO AL SACCO 1 CENA IN HOTEL 1 PRANZO IN TRATTORIA A LLOGARA 1 CENA IN RISTORANTE A VALONA GUIDA E ACCOMPAGNATORE BUS PRIVATO PER TUTTI GLI SPOSTAMENTI ASSICURAZIONE www.albaniaviaggi.com – info@albaniaviaggi.com – tel 320.2846299 ITA - +355 699672201 AL

[close]

p. 9



[close]

p. 10

Albania Viaggi Agency/Tour Operator si propone come obiettivo la creazione e realizzazione di itinerari di viaggio nel territorio albanese a 360 gradi, dalla documentazione necessaria per intraprendere un viaggio in Albania, a tutto ciò che concerne una vacanza nella terra delle Aquile. Grazie ai contratti di collaborazione stipulati con molte imprese di servizi turistici con sede in Albania tutta, Albania Viaggi vuole essere un punto di riferimento per tutte le Agenzie Viaggi che intendono proporre l’Albania come meta turistica per le vac anze e per l’organizzazione di Convegni e Raduni. Albania Viaggi, iscritta al Registro delle Imprese Albanesi con sede ad Orikum (Valona) e NIPT (P.IVA): L56413201K e numero di telefono +355 699672201 è molto attiva sul web con il sito www.albaniaviaggi.com; è presente anche sui maggiori Social Network quali Facebook, Instagram, Twitter con un buonissimo seguito giornaliero. Albania Viaggi nasce come “portale di promozione culturale e turistica dell’Albania” n el luglio 2013, collaborando alla realizzazione di diversi percorsi di viaggio di varie associazioni pugliesi, per poi divenire successivamente, nel gennaio 2015 una “Incoming Travel Agency-Tour Operator”. Albania Viaggi, grazie alla rete di relazioni e collaborazioni con diverse associazioni attive in Puglia, è presente in Italia, con alcuni punti di informazione e promozione turistica dell’Albania a Lecce, Brindisi e San Marzano di S.G. (TA) con numero di telefono italiano +39 3202846299. Albania Viaggi nasce da un’idea di Florika Rodakaj, Dott.ssa in Lingue Straniere , Turismo e Comunicazione Internazionale, laureatasi all’Università degli Studi del Salento a Lecce . Il Team di Albania Viaggi è composto da giovani albanesi e italiani laureati nelle discipline Tecniche, Economiche, Culturali e Archeologiche, con esperienze attestate di partecipazione e realizzazione di scambi giovanili europei “Youth Exchange” e di Mediazione Interculturale.

[close]

p. 11

                          Informazioni turistiche e culturali Supporto documentazione necessaria per un viaggio in Albania Prenotazione Voli Prenotazione traghetti Noleggio auto (con e senza autista) Noleggio autobus-minibus (con e senza autista) Prenotazione Hotel/Case Vacanza Prenotazione ristoranti/pub/discoteche/lidi Prenotazione imbarcazioni a vela e a motore Creazione e realizzazione di itinerari di viaggio di gruppo Creazione e realizzazione di itinerari di viaggio personalizzati Creazione e realizzazione di viaggi di studio/istruzione Creazione e realizzazione di viaggi culturali/religiosi Creazione e realizzazione di Tour Archeologici Creazione e realizzazione di Tour Naturalistici Visite guidate in città Visite guidate in parchi archeologici Ticket d’ingresso in Parchi Naturali, Musei, Parchi Archeologici, Chiese, Monasteri, Moschee, etc. Escursioni guidate di trekking Gite giornaliere in barca a vela o a motore Pernottamenti in barca a vela Turismo di Ricerca con biologi e archeologi professionisti Battute di pesca sportiva con esperti Servizio di traduzione e interpretariato Accompagnatore in lingua italiana Assicurazione di viaggio

[close]

Comments

no comments yet