LABORATORI INTER- GENERAZIONALI

 

Embed or link this publication

Description

A presentation of the curricula of cross-generational collaboration experienced throughout the European program by the Instituto Comprensivo di Corigliano d'Otranto

Popular Pages


p. 1

PROGETTO COMENIUS REGIO «ARCA.DIA.logue: our path to awareness of our cultural, regional and historical heritage» a.s. 2013 - 2014 a.s. 2014 - 2015

[close]

p. 2

Laboratori Intergenerazionali a scuola = luoghi d’incontro cioè luoghi per «fare insieme» quindi, «luoghi di crescita» perché gli anziani e i bambini crescono insieme. L’esperienza dei laboratori intergenerazionali, realizzata con la collaborazione del Comune e dell’Istituto Comprensivo di Corigliano d’Otranto, è stata particolarmente importante per le caratteristiche che l’hanno connotata. Non solo per la partecipazione attiva e coinvolgente dei volontari/animatori, che sono stati determinanti nel creare il clima operativo e festoso, ma anche per il crescente «senso comunitario» che i laboratori hanno sviluppato.

[close]

p. 3

• Sono nati dal concetto di radice, di appartenenza e di amore per il proprio luogo, in una terra ricca di tradizione, di cultura e di storia stratificata come è il Salento che si vuole ricordare e tramandare alle nuove generazioni come patrimonio unico da cui partire per cercare e scoprire il nuovo. • Hanno mirato a sostenere la relazione e l’opportunità di incontro tra gli anziani e i bambini, le due fasce d’età spesso penalizzate nella nostra società poco intergenerazionale; • Hanno valorizzato la nuova longevità della nostra società come una preziosa risorsa per la collettività. Da una parte l’esperienza, i talenti e la memoria degli anziani, come patrimoni unici e preziosi da trasmettere, in modo ludicoeducativo, ai bambini – futuri talenti - con la loro inesperienza e la loro voglia di apprendere.

[close]

p. 4

Gli anziani e i bambini stanno bene insieme, sono ricchezza gli uni per gli altri. L’obiettivo primario è stato quello di sensibilizzare gli alunni partecipanti, e attraverso loro, la comunità locale al criterio di RECIPROCITÀ, per un arricchimento comune che vada oltre la SOLIDARIETÀ di una generazione verso l’altra, dal momento che è bisogno vitale di tutte le generazioni fare amicizia e condividere esperienze con persone di età diversa per una più ricca conoscenza dei cicli di vita.

[close]

p. 5

«TALES FOR CHANGES» – MAGGIO 2014 TRE LE TAPPE FONDAMENTALI: Nonni e nipoti (scuola primaria) si sono incontrati a scuola – un ponte per ri-scoprire i racconti, le fiabe e le leggende della tradizione popolare salentina. La nonna Cicia ha raccontato, tra l’altro, la divertente storia de «LU SCIACUDDHI», il folletto burlone e dispettoso, che fa sparire oggetti dalle case. Spesso le famiglie prese di mira dallo Sciacuddhi sono costrette a cambiare dimora. Il racconto orale della nonna ha un valore educativo del tutto speciale… Quando la nonna racconta una storia a un bambino, comunica con lui, stabilisce una relazione di fiducia diretta, di attenzione e, nel contempo, permette al bambino di intuire il suo stato d’animo e la sua visione del mondo. I momenti di racconto/lettura hanno favorito la narrazione spontanea di storie di vita personali e tradizioni popolari.

[close]

p. 6

Il nonno Nando ha narrato la storia di «FRANCO ST’ANGURIA», che racconta il coraggio e la forza di un giovane coriglianese che, per aver vinto un incontro di lotta libera, riesce ad esentare il proprio paese dal pagamento delle tasse sui cocomeri o «poponeddhe», secondo la terminologia del linguaggio popolare. I nonni, si sa, sono molto bravi a leggere o raccontare storie: storie di quando erano piccoli, di quando si viveva diversamente, di quando i loro figli erano bambini. È stata un’occasione bellissima di ascolto attento e interessato da parte di tutti i bambini di storie, filastrocche, esperienze scolastiche vissute dai nonni.

[close]

p. 7



[close]

p. 8

«UN NONNO PER AMICO» - APRILE 2015 Il 2° laboratorio intergenerazionale ha visto protagonisti i nonni e gli studenti della scuola secondaria di 1° grado. Ha permesso di valorizzare al massimo ricordi, testimonianze e immagini, rendendo consapevoli gli anziani del proprio essere risorsa per la comunità.

[close]

p. 9

I nonni hanno parlato dei mestieri e degli stili di vita di un tempo, su sollecitazione degli studenti. In particolare, hanno raccontato delle interminabili giornate di lavoro nei campi, del lavoro delle donne, dei lunghi periodi vissuti nei frantoi ipogei e delle dure condizioni di lavoro, in cambio di salari appena sufficienti per vivere.

[close]

p. 10

Altri nonni hanno parlato del loro lavoro all’estero, Belgio, Francia, Svizzera e della profonda sofferenza nel vivere lontani dalla propria famiglia e dalla propria patria. Le loro esperienze erano testimoniate da foto che gli studenti hanno poi ripreso con lo scanner, insieme ai nonni, finalizzandole al percorso di ricerca-azione relativo alle tematiche del progetto «ARCA.DIA.logue»

[close]

p. 11

Gli studenti hanno mostrato ai nonni come digitalizzare le foto, inserirle in una presentazione power point o nel web con un breve racconto, ritrovarle navigando, ecc. Uno scambio di saperi allo stesso tempo stimolante e divertente! Il bagaglio di ricordi dei nonni unito alle competenze digitali degli adolescenti!

[close]

p. 12

IVÓ ISÌUME (= IO MI MUOVO ) - MAGGIO 2015 Questo laboratorio intergenerazionale ludico-educativo, promosso dal Comune di Corigliano d’Otranto, ha favorito attività di movimento e di gioco per nonni e bambini della scuola primaria, curate e coordinate da esperti ed animatori, presso il Palazzetto dello Sport.

[close]

p. 13

Obiettivo primario è stato quello di favorire: • opportunità di incontro tra nonni e bambini, • prevenire l’instaurarsi di fenomeni di isolamento e di emarginazione tra gli anziani, • offrire una molteplicità di attività ricreative e sportive mirate a stimolare le capacità motorie e manuali degli anziani. Tutti i partecipanti hanno vissuto un’esperienza indimenticabile! È stata un’occasione di collaborazione, di incontro e di festa! Un’attività da tener presente nella progettazione educativo-didattica.

[close]

p. 14

GRAZIE A TUTTI I SUPER NONNI DI CORIGLIANO D’OTRANTO!

[close]

Comments

no comments yet