Piceno Terra Creativa

 

Embed or link this publication

Description

piceno

Popular Pages


p. 1

Programma di Sviluppo Rurale 2007/2013 - Asse IV - Leader - Attuazione Strategie di Sviluppo Locale - Misura 4.1.3.7. Promozione Territoriale Tutti i colori del PICENO PICENO TERRA CREATIVA 2015 Il Piceno è un territorio di grande creatività, competenze artistiche, tradizione, sperimentazione tecnica ed estetica. Specialmente nelle aree interne del Piceno, all’interno delle mura medievali dei borghi o nei piccoli nuclei di campagna, è stato un fiorire nei secoli delle più svariate attività di manifattura domestica, di botteghe e piccoli laboratori artigiani, che nella maggior parte dei casi si andavano ad affiancare alle occupazioni agricole e pastorali, tipiche di questa zona e parte integrante della sua cultura antica e genuina. È in questo modo che nasce la figura dell’artigiano, che nei piccoli borghi di collina e montagna si afferma rapidamente come colui che produce oggetti d’uso domestico, che ripara utensili e attrezzi, e che in molti casi sa essere anche ideatore e realizzatore di opere di pregio e raffinata bellezza. Così nei secoli ogni borgo ha costruito la sua identità anche su una specifica competenza artigianale che nella storia gli è stata più affine per vari motivi: la disponibilità delle materie prime specifiche, le competenze tecniche apprese da maestranze artigiane o eminenti personalità artistiche vissute in zona e che hanno saputo contagiare, diffondere e tramandare la propria arte, e in generale l’integrazione dell’artigianato con le necessità della vita quotidiana locale, in relazione a quello che è noto come l’incontro tra domanda e offerta. Piceno is an area that vaunts great creativity, artistic skills, tradition, and technical and aesthetic experimentation. For centuries, inland areas above all, within the medieval walls of villages or in countryside hamlets, domestic manufacturing, stores and small workshops flourished, mainly flanking crop and sheep farming, typical of this area and an integral part of its ancient culture. This is how the figure of the artisan developed, quickly becoming established in the small hill and mountain villages as a producer of household items, repairing tools and implements, and in many cases also inventing and creating precious artworks of refined beauty. So over the centuries every village has built its identity on a specific craft skill that evolved in history for a variety of reasons: the availability of specific raw materials, technical skills learned from master artisans or eminent artists who lived in the area and who were able to cross-fertilize, spread and pass down their know-how, and generally the integration of the craft with the needs of local everyday life in relation to what is known to be the meeting point between demand and offer. FOTO: MARCO BIANCUCCI

[close]

p. 2

Il Piceno è un territorio di grande creatività, competenze artistiche, tradizione, sperimentazione tecnica ed estetica. Specialmente nelle aree interne del Piceno, all’interno delle mura medievali dei borghi o nei piccoli nuclei di campagna, è stato un fiorire nei secoli delle più svariate attività di manifattura domestica, di botteghe e piccoli laboratori artigiani, che nella maggior parte dei casi si andavano ad affiancare alle occupazioni agricole e pastorali, tipiche di questa zona e parte integrante della sua cultura antica e genuina. Piceno is an area that vaunts great creativity, artistic skills, tradition, and technical and aesthetic experimentation. For centuries, inland areas above all, within the medieval walls of villages or in countryside hamlets, domestic manufacturing, stores and small workshops flourished, mainly flanking crop and sheep farming, typical of this area and an integral part of its ancient culture.

[close]

p. 3

È in questo modo che nasce la figura dell’artigiano, che nei piccoli borghi di collina e montagna si afferma rapidamente come colui che produce oggetti d’uso domestico, che ripara utensili e attrezzi, e che in molti casi sa essere anche ideatore e realizzatore di opere di pregio e raffinata bellezza. Così nei secoli ogni borgo ha costruito la sua identità anche su una specifica competenza artigianale che nella storia gli è stata più affine per vari motivi: la disponibilità delle materie prime specifiche, le competenze tecniche apprese da maestranze artigiane o eminenti personalità artistiche vissute in zona e che hanno saputo contagiare, diffondere e tramandare la propria arte, e in generale l’integrazione dell’artigianato con le necessità della vita quotidiana locale, in relazione a quello che è noto come l’incontro tra domanda e offerta. So over the centuries every village has built its identity on a specific craft skill that evolved in history for a variety of reasons: the availability of specific raw materials, technical skills learned from master artisans or eminent artists who lived in the area and who were able to cross-fertilize, spread and pass down their know-how, and generally the integration of the craft with the needs of local everyday life in relation to what is known to be the meeting point between demand and offer.

[close]

p. 4

Dall’arte della forgiatura del rame a Force e Comunanza, al merletto a tombolo a fuselli di Offida, passando per la lavorazione artistica del travertino ad Acquasanta Terme, ma anche la lavorazione e decorazione della ceramica, l’intreccio della paglia e la realizzazione di manufatti intrecciati in materiali totalmente naturali tipici di Acquaviva Picena, la lavorazione e decorazione del legno in particolar modo ad Amandola, e la creazione orafa, diffusa nel Piceno a partire da Ascoli, fra i centri nevralgici dell’oreficeria quattrocentesca marchigiana. In Force and Comunanza, the art of copper forging; bobbin lace in Offida; crafting of travertine in Acquasanta Terme; manufacture and decoration of pottery, straw weaving and production of woven artefacts in totally natural materials is typical of Acquaviva Picena; woodworking and decoration are found especially in Amandola. Then there is goldsmithing, common in Piceno starting with Ascoli and the main Marche towns from the 15th century.

[close]

p. 5

Nel Piceno l’artigianato di tradizione continua a vivere e si rinnova, ed è oggi più che mai in grado di mostrare il suo valore aggiunto, quello che deriva dalla capacità di trasmettere e produrre arte attraverso le mani, di lavorare per raggiungere l’eccellenza, testimonianza concreta di un modo di ideare, produrre e organizzare il lavoro che appartiene al passato solo perché del passato conserva l’importanza della ricerca della qualità e del bello. In Piceno, artisanal tradition lives on and continues to renew itself. Now, more than ever, it is able to show added value deriving from the ability to transmit and produce art through human hands, working to achieve excellence, concrete evidence of a way to design, produce and organize the work that belongs to the past only in that it preserves the importance of the quest for quality and beauty typical of the past.

[close]

p. 6

Conoscere e visitare le botteghe del Piceno e i loro maestri artigiani è un’ottima occasione non solo per entrare in contatto con una pagina di storia e cultura materiale ricca e affascinante, ma anche per lasciarsi coinvolgere da un mondo di creatività che viaggia tra l’antico e il contemporaneo, senza mai perdere la propria identità, i propri colori e convinzioni artistiche. Getting to know Piceno craft workshops and their master artisans is an excellent opportunity not only for exploring rich, fascinating pages of material history and culture, but also of engaging with a world of creativity that has travelled from ancient to contemporary times, without ever losing its identity, its colour and its artistic conviction.

[close]

p. 7



[close]

p. 8



[close]

p. 9



[close]

p. 10



[close]

p. 11



[close]

p. 12



[close]

p. 13



[close]

p. 14



[close]

p. 15



[close]

Comments

no comments yet