Catanzaro City Magazine SETTEMBRE 2015

 

Embed or link this publication

Description

Mensile indipendente di attualità, cultura, news, sport, rubriche e servizi utili

Popular Pages


p. 1

MENSILE INDIPENDENTE DI INFORMAZIONE | ATTUALITÀ | CULTURA | SPORT | RUBRICHE | SERVIZI UTILI ANNO III N.RO 24 SETTEMBRE 2015 € 0, 50 SPORT Il nuovo Catanzaro di Carmine Donnarumma SALUTE E BENESSERE Apre a Catanzaro la prestigiosa clinica odontoiatrica "EDN", del prof. Francesco Saverio Martelli INCONTRI La mistica redenzione di Claudia Koll Magna Graecia Film Festival, un grande successo annunciato! EVENTI

[close]

p. 2

U T I L I T À PINO RUGGIU UTILITÀ | ORARI 2

[close]

p. 3

SOMMARIO 3 EDITORIALE 4. E fatevi un selfie! | di Pino RUGGIU 6 8 6. Riceviamo e pubblichiamo | a cura della REDAZIONE LA VOCE DEI LETTORI 18 22 PARLIAMONE 8. Aeroporto Internazionale Mattia Preti | di Pino RUGGIU 10. A volte ritornano | di Pino RUGGIU NEWS 11. Corsi di laurea, corsa al lavoro | di Giulia PANZARELLA SCENARI 12. Catanzaro, una città chiusa per ferie | di Pino RANIERI 14. La movida al quartiere lido | di Elisa GIOVENE AMBIENTE 16. 360° di montagna a impatto zero | di Noemi GUZZO EVENTI 18. Il Magna Graecia Film Festival | di Rosario FITTANTE 22. Koll... nome che si ritrova! | di Giuseppe PASSAFARO 24. Apre la clinica odontoiatrica EDN | di Pino RUGGIU 10 12 INCONTRI SALUTE E BENESSERE MUSICA 27 24 14 30. Il sangue amaro di Bruno Bressi | di Anna ROTUNDO 31. Complesso bandistico S. Caroleo | di Giuseppe PASSAFARO SPORT 32. Un nuovo Catanzaro | di Rosita MERCATANTE 33. Comunque bravi! | di Rosita MERCATANTE 34. Patate della Sila I.G.P. | di Anna ALOI 36. Guida ai ristoranti | a cura della REDAZIONE 37. Orari autobus | a cura di A.M.C. Catanzaro 37. Orari trenini | a cura di Ferrovie della Calabria 38. Farmacie di turno | a cura di Ordine dei Farmacisti UTILITÀ IN CUCINA 27. Una classica chitarra... Classica | di Gil 29. Di gran Carreras | di Giuseppe PASSAFARO 26. EDN Jazz Quintet | di Pino RUGGIU 29 16 32

[close]

p. 4

4 EDITORIALE E FATEVI UN SELFIE! R ieccoci tutti a lavoro dopo le meritate vacanze (per chi le ha fatte!), certamente rinvigoriti e pronti ad affrontare tutti gli impegni che hanno pazientemente ed inesorabilmente aspettato il nostro rientro. Per la cronaca, vi devo subito riferire che sono riuscito finalmente a riprendere a giocare a tennis (e chi se ne frega?), rifilando, alla prima partita dopo ben due anni, un fantastico 6-0 al caro direttore Pino Ranieri, che in verià si è subito rifatto, eliminandomi poi dal torneo. Ma lui non saprà mai che l'ho fatto vincere solo per timore reverenziale! Ma a parte l'importantissimo evento di cui sopra, in questa caldissima estate non ne sono certo mancati altri, sicuramente di maggior rilievo, e mi riferisco alla dodicesima edizione del "Magna Graecia Film Festival", intitolato quest'anno al grande regista Mario Monicelli (vedi pagine 18, 19, 20 e 21) e all'attesissima manifestazione artistica "Armonie D'arte Festival", di cui parliamo nel pezzo dedicato al grande tenore Josè Carreras a pagina 28. Non mancano gli approfondimenti sportivi sulla nostra squadra, e a questo proposito voglio annunciarvi (udite udite!), che dal prossimo numero questa rubrica avrà grandissimo rilievo e sarà molto, ma molto qualificata! Non vi dico altro per scaramanzia... Sempre in questo numero ci ritroviamo ancora a parlare del nostro tanto vituperato centro storico, e vi invito a leggere l'amara disamina che il nostro direttore Pino Ranieri, ha fatto nel suo bellissimo articolo a pagina 12. Parlando invece, di cose positive, ci piace pensare di essere fra i pochi ad informarvi dettagliatamente dell'apertura a Catanzaro, di una Clinica Odontoiatrica, che fa parte della prestigiosa rete "EDN", che ha sedi in tutta l'Italia e all'estero. Non trascuriamo comunque, anche cose più frivole e visto l'imperversare del fenomeno di costume che è il "selfie", (scagli la prima pietra, che non se nè fatto uno!), che ha contagiato anche persone che mai avresti immaginato, i quali non hanno esitano a mettersi in posa con la bocca a "culodigallina", abbiamo deciso di realizzare quello che (pare) sia il primo del genere: un calendario con tutti i vostri selfie! Vi invitiamo pertanto ad inviarci quelli che avete scattato questa estate, al mare e/o in montagna o che vi farete ora al rientro, l'importante è che siano realizzati, nel territorio di Catanzaro ed i suoi dintorni. Fatevi avanti e sarete protagonisti per un anno intero sul calendario di Catanzaro City Magazine, come protagonisti sono anche quei lettori che ci stanno inviando, tutti i mesi, le loro segnalazioni su fatti e disservizi che accadono in città, tanto che abbiamo deciso di rendere fissa anche questa rubrica, che troverete a pagina 6. Tanta roba vero? Allora cosa augurarvi oltre al mio personale bentrovati e a quello di tutta la redazione, se non il solito: buona lettura e grazie per averci preferiti. Siete sempre di più: il numero scorso di luglio/agosto, stampato in 3000 copie, è andato esaurito in appena quindici giorni! Grazie.● pinoruggiu.posta@gmail.com PINO RUGGIU DIRETTORE RESPONSABILE Pino Ranieri hulixe@virgilio.it Tel. 347.535.4137 DIRETTORE EDITORIALE Pino Ruggiu Nino Gil, Elisa Giovene, Noe- Agenzia Ruggiu mi Guzzo, Giulia Panzerella, agenziaruggiu@gmail.com Giuseppe Passafaro, Anna Ro- www.ruggiu.blogspot.it tundo, PER LA PUBBLICITÀ redazionecitymagazine@gmail.com I collaboratori di cui sopra, la cui par- Tel. 335.470.145 tecipazione è libera e occasionale, non sono membri della redazione e cedono a titolo gratuito ogni tipo di diritto, ivi compreso quello d’autore, dell’articolo pubblicato. L’Editore si dichiara pienamente disponibile a valutare - e se del caso regolare - le eventuali spettanze di terzi per la pubblicazione di immagini e testi di cui non sia stato possibile reperire la fonte. pubblicitacitymagazine@gmail.com Per sottoscrivere: Bonifico c/o Conto BancoPosta, Intestato a: Giuseppe Antonio Ruggiu, Codice IBAN: IT97 O 0760104400000044106292 Causale: Nome/cognome/tipo abbon. CATANZARO CITY MAGAZINE è un mensile di informazione, attualità, cultura, sport, rubriche e servizi utili. È un periodico indipendente e apartitico. La collaborazione è libera e gratuita, gli articoli rispecchiano l’ideologia e il pensiero degli autori, i quali se ne assumono pienamente la responsabilità. Garantiamo a tutti, diritto di replica. La redazione si riserva di rifiutare articoli che ritiene non idonei alla linea editoriale del giornale. Tutti i diritti di proprietà letteraria e artistica sono ri- servati. È vietata la pubblicazione e l’uso anche parziale di testi, illustrazioni e foto con qualsiasi mezzo meccanico, elettronico, per mezzo di fotocopie, registrazioni, o altro. Tutto il materiale ricevuto (testi e fotografie), anche se non pubblicato, non sarà restituito. Tel. 335.470.145 CAPOREDATTORE pinoruggiu.posta@gmail.com PER NUMERI ARRETRATI Tel. 335.470.145 ABBONAMENTI NON RICEVIAMO NESSUN TIPO DI SOVVENZIONI EDITORE: Giuseppe Ruggiu - Via Skilletyon, s.n.c. Borgia (Cz). REGISTRAZIONE: Trib. di Catanzaro - n.ro 314 del 16/4/2013. STAMPA: Stampasud s.r.l. - Lamezia T. (Cz) TIRATURA: 2000 copie Rosita Mercatante Tel. 327.234.5449 rosita.mercatante@gmail.com citymagazineinfo@gmail.com Semestrale: (6 n.ri) € 15,00; Annuale: (12 n.ri) € 30,00; Silver: €100,00 (12 n.ri +1 red.le); Gold: € 200,00 (12 n.ri +2 red.le); Platinum:€ 300,00 (12 n.ri +3 red.li). Importi compreso IVA e spese di sped. Anno III - numero 24 settembre 2015 Hanno collaborato a questo numero: GRAFICA E IMPAGINAZIONE Anna Aloi, Rosario Fittante, 4

[close]

p. 5

UTILITÀ | ORARI 5

[close]

p. 6

6 LA VOCE DEI LETTORI ma s'interrompe bruscamente a mezz'aria. In attesa che venga eletta a simbolo del noto ardore di noi catanzaresi, qualcuno è in grado di dare una spiegazione? Franco T. (e-mail) Un inutile marciapiede L'inciviltà regna sovrana P er definizione, il marciapiede è uno spazio sopraelevato posizionato al lato di una strada, riservato al transito ed allo stazionamento dei pedoni. Non mi spiego perchè sul corso principale questo è assente, con indubbio beneficio, mentre è presente in alcuni dei tanti stretti vicoletti, che lo diventano ancora di più, grazie anche ai soliti automobilisti strafottenti, che parcheggiando sul lato opposto, lasciano a malapena lo spazio per passare, con il rischio di far anche danni alla propria ed altrui auto. Caterina M. (e-mail) A bitando in via Carlo V, ho accolto con piacere l'ordinanza che consente, a chi deve percorrere questa strada, il transito intorno al Cavatore, evitando a chi proviene da Corso Mazzini, un lungo e trafficatissimo tragitto. Purtroppo questa carreggiata è frequentemente occupata da finti distratti, in realtà incivili automobilisti, che sostandoci impunemente, costringono chi deve percorrerla, a fare pericolose manovre. Mi chiedo dove sono finiti i solerti vigili che prima, quando la sosta poteva tutto sommato essere tollerata, intervenivano prontamente. Giuseppe R. (e-mail) C L'arte di arrangiarsi aro direttore, abito a Piano Casa e volevo rendervi partecipe di come, grazie al vostro giornale, siamo riusciti a sopperire ad un disservizio dell'AMC, il quale ritenendoci tutti assidui fruitori di smartphone ed internet, non stampa gli orari. A "vostra insaputa", come si usa oggi, ci siamo permessi di fotocopiare, a colori ed in un formato più grande, l'orario che pubblicate e lo abbiamo attaccato ad un palo della luce. Al servizio di tutti! Grazie Catanzaro City. R. R. (e-mail) Le transenne misteriose Simbolo fallico, C L'età della pietra o cosa? aro direttore, hanno finalmente smantellato le impalcature che hanno consentito il restauro di quel palazzo sul corso che ospitava, anni fa, la sede del MSI. Nonostante queste però, era possibile, anche se con qualche difficoltà, passarci sotto. Mi domando perchè adesso hanno transennato il passaggio, creando non poco disagio, anzichè provvedere d'ufficio anche al restauro del cornicione e della vecchia pensilina del magazzino sottostante (pare pericolanti), addebitando poi il costo dei lavori al proprietario. Massimo S. (e-mail) G entile direttore, ma a lei è capitato di vedere, passando per via San Giorgio (dietro l'ex UPIM), quella che sembra un'opera degna di una mostra d'arte moderna, di quelle definite come un "allestimento" a cui sarebbe inevitabile cadere nel volgare nel cercare di darle un nome... Mi riferisco alla misteriosa tubatura che vede in foto, che sembra protendersi come a voler raggiungere il palazzo difronte, N ei giorni scorsi mi sono recata al Pugliese per richiedere alcune analisi e sono rimasta esterrefatta nel constatare con quale avveniristica apparecchiatura, si proceda a mantenere l'ordine di arrivo: due sassi! Il bello che gli stessi sono appoggiati proprio sul macchinario preposto (comprato con i nostri soldi!) ovviamente rotto. Antonella N. (e-mail) Inviate a: redazionecitymagazine@gmail.com le vostre segnalazioni, noi le pubblicheremo.

[close]

p. 7

P R I M7 O P I A N O MAMMA NATUZZA UTILITÀ | ORARI

[close]

p. 8

8 PARLIAMONE ...Aeroporto Internazionale Mattia Preti Q Abbiamo lanciato l'idea con un post su facebook e da subito, l'appello ha trovato molti consensi di PINO RUGGIU uello di Bologna è intitolato a Guglielmo Marconi, quello di Pisa a Galileo Galilei, quello di Venezia a Marco Polo, quello di Napoli stanno pensando di intitolarlo al cantante Pino Daniele... E allora, perchè non intitolare anche il nostro importante aeroporto internazionale, quello di Lamezia Terme, ad uno dei tanti personaggi che hanno dato lustro alla nostra terra e sono universalmente conosciuti? Dietro suggerimento di un nostro lettore, lo abbiamo recentemente proposto con un post su facebook e da subito, l'appello ha trovato molti consensi e soprattutto, molte alternative al nome da noi scelto. C'è chi ha lanciato l'idea di chiamarlo Cassiodoro, chi Mimmo Rotella, e chi ne ha più ne metta, comunque tutti nomi che in un modo o nell'altro, si sono distinti per vari motivi e che evocano una Calabria di tutto rispetto. Qualcuno ha ricordato che è una vecchia proposta, che interessi campanilistici ha fatto abortire, mentre c'è chi ci informa che pare sia stato intitolato già a San Francesco di Paola. Se fosse così, ci andrebbe anche bene, ma adottiamolo, cominciando a farlo comparire nel logo stesso. Fra le idee proposte dai sostenitori dell’iniziativa, c’è anche chi ha pensato al compianto Rino Gaetano, immaginando l’accoglienza dei passeggeri nello scalo, sulle note delle sue canzoni. La risposta arriverà dai posteri? Chissà.● Nella foto, l'avveniristica pensilina dell'ingresso dell'aeroporto di Lamezia Terme

[close]

p. 9



[close]

p. 10

10 NEWS A VOLTE RITORNANO La Fondazione UMG, propone un piano strategico per la promozione dell’insediamento in città, degli studenti dell’Università Magna Graecia di PINO RUGGIU ALLOGGI Il Comitato strategico per l’edilizia (CSE) si impegnerà a divulgare uno specifico avviso ai proprietari di immobili abitativi situati nel Comune di Catanzaro. In sintesi, chi è disponibile a concedere in locazione gli immobili, previo arredo standard degli stessi, agli studenti universitari ad un canone particolarmente contenuto, potrebbe godere di particolari benefici, come la tassazione contenuta al 10%, sicurezza e puntualità nella riscossione dei canoni garantiti dalla Fondazione universitaria, esenzione dal pagamento delle imposte sugli immobili per la durata del contratto, garanzia della manutenzione ordinaria e della puntuale riconsegna alla scadenza, salvo rinnovo, ed, in caso di mancato rinnovo per un secondo triennio, corresponsione di un bonus pari al 10% sui canoni a titolo di contributo sull’acquisto di arredi, buoni di acquisto presso esercizi convenzionati per un valore percentuale dell’ammontare del canone frazionato su base annua. Il CSE, coadiuvato dai vari ordini e associazioni preposti, offrirà, gratuitamente, agli stessi la necessaria assistenza e consulenza fino alla registrazione dei relativi contratti. L’Amministrazione Comunale garantirà ai proprietari che aderiranno all’accordo, l’esenzione dal pagamento della tassazione comunale sugli immobili. TRASPORTI L ’Amc si impegnerà, a garantire gli spostamenti degli studenti secondo le mutate esigenze di mobilità, ottimizzando, laddove necessario, orari e percorsi delle linee in esercizio. SEDE IN COMODATO L’Aterp di Catanzaro provvederà a mettere a disposizione a titolo di comodato gratuito un proprio immobile uso ufficio, sito in zona nord di Catanzaro, utilizzabile da Fondazione UMG e partners dell’iniziativa per le attività promozionali del progetto. SALUTE L’Andi - Associazione Nazionale Dentisti Italiani della provincia di Catanzaro - si impegna a curare gli studenti che occuperanno gli alloggi messi a disposizione dai proprietari con la presente convenzione, con tariffe agevolate pari al 20% in meno sul costo delle prestazioni. SHOPPING Catanzaro in Rete si impegna a promuovere l’iniziativa presso tutti gli Associati, per farli direttamente e singolarmente aderire alla presente convenzione. AMBIENTE C Il Consorzio di Bonifica Ionio Catanzarese si impegna ad effettuare interventi per il recupero, la manutenzione e la tutela dei sistemi di interesse naturalistico ed ambientale, nonché a creare infrastrutture atte a rendere maggiormente fruibili, da parte della cittadinanza, le suddette aree. Entro il 20 settembre, se saranno rispettate le condizioni previste, la Fondazione UMG, al fine di assolvere a tutte le richieste di alloggio non garantite dalle residenze del Campus universitario "Salvatore Venuta", si impegna, previa valutazione da parte di un comitato tecnico dello stato d’uso degli immobili proposti, del numero e della localizzazione degli immobili offerti, a stipulare contratti di affitto alla tariffa di 110 euro per posto letto. L’iniziativa, nata su impulso del Comitato strategico per l’edilizia nell’ambito del progetto "Catanzaro città degli studi", da subito accolta e condivisa dalla Fondazione Università Magna Graecia, ente che si occupa del Diritto allo Studio, e rispetto alla quale sono stati coinvolti successivamente il Comune di Catanzaro, vari enti e numerose associazioni ed ordini professionali, è ora realtà.● atanzaro è una città deserta ed uno dei motivi principali è dovuto all’esodo degli studenti verso altri “lidi”. Una triste e desolante realtà. Ma oggi qualcosa si sta muovendo, perché la Fondazione UMG, grazie alla creazione di un apposito tavolo permanente tra diversi soggetti pubblici e privati, propone un piano strategico per la promozione dell’insediamento in città, degli studenti dell’Università Magna Graecia, attuando una serie di impegni fissati in un protocollo d’intesa. Nel corso di una gremita conferenza stampa presso il Comune di Catanzaro, sono stati illustrati i dettagli dell’iniziativa e a presentare gli obiettivi dell’accordo, che punta a contribuire alla rinascita del centro e al miglioramento della vita universitaria, è stato il presidente della Fondazione Università Magna Graecia, Arturo Pujia. Tanti i punti in evidenza. MENSA Prenderà il via il piano per l’organizzazione di una mensa diffusa alla quale potranno aderire tutti gli esercizi di ristorazione, aventi determinati requisiti.

[close]

p. 11

NEWS 11 CORSI DI LAUREA, CORSA AL LAVORO Università “Magna Graecia” di Catanzaro: corsi di laurea e offerta formativa interdisciplinare di GIULIA PANZARELLA dere a tutte le esigenze che addicono ad un Campus universitario propriamente detto: impianti sportivi, residenze universitarie e luoghi di servizio per accogliere gli studenti. In questa Università, che ha fatto dell’analisi e dell’ osservazione sperimentale sue fondamenta, dell’interdisciplinarietà dei saperi e delle conoscenze, il suo credo, è possibile trovare una offerta formativa innovativa ed in linea con le tendenze del mercato del lavoro, dove è possibile cogliere il meglio della didattica da docenti che svolgono programmi avanzati di ricerca. I corsi di laurea triennali offertisono: Sociologia con 300 posti disponibili, Economia aziendale con 230 posti, Organizzazione delle amministrazioni pubbliche e private con 230 posti, Scienze e tecnologie delle produzioni animali con 75 posti, Ingegneria informatica e biomedica con 150 posti, Scienze motorie e sportive con 230 posti. I corsi di Laurea Magistrale offerti sono: Giurisprudenza con 440 posti, Economia aziendale e Management con 100 posti e Ingegneria Biomedica con 80 posti. Mentre i Corsi di Laurea, offerti, che prevedono un Concorso di Ammissione sono: il Corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia e Odontoiatria e Protesi dentaria il cui test di ammissione è previsto per giorno 8 Settembre, il Corso di Laurea Magistrale in Farmacia, il cui test di ammissione è previsto per giorno 24 Settembre ed il Corso di Laurea delle Professioni Sanitarie, il cui test di ammissione è previsto per giorno 4 Settembre e Corso di Laurea in Biotecnologie, il cui test di ammissione è previsto per giorno 25 Settembre. Molte, poi, sono le possibilità per chi vuole proseguire gli studi post-laurea: i dottorati di ricerca, per chi desidera intraprendere la carriera accademica, le scuole di specializzazione, i master di primo e secondo livello, per un costante aggiornamento nell’ambito delle professioni mediche, giuridiche ed economiche. Numerosi anche i corsi di perfezionamento. Inoltre, nell’ottica di un’apertura internazionale e di scambio dello studio e dell’attività di ricerca, l’Ateneo ha stretto collaborazioni con importanti università estere per avviare progetti avanzati di analisi e ricerca scientifica. “E’ un Ateneo capo fila”, sostiene il Rettore Aldo Quattrone, “che ama mettersi in gioco ed incentivare la creazione di reti di competenze diverse e complementari, che approccino in maniera multidisciplinare le moderne sfide della ricerca”. La comunicazione scientifica, la salvaguardia e valorizzazione del patrimonio culturale, la disseminazione del sapere, un approccio plurilingue ai problemi della società, sono aspetti di grande importanza e questa è una Università che li abbraccia tutti. ● “C he cosa farò al termine della scuola superiore?” Finché si è sui banchi di scuola, il mondo dell’università e ancor più, quello del lavoro, appaiono molto lontani e raramente un giovane dedica tempo a progettare con determinazione e impegno il proprio futuro. Gli studenti sono spesso portati a scegliere percorsi formativi che, tradizionalmente, sono considerati sicuri in termini di soddisfazione delle aspettative sociali, spendibilità nel mondo del lavoro, guadagno. Sono tutte buone ragioni ma non le uniche se l’obiettivo è quello di fare una scelta che prenda in considerazione sia le opportunità di lavoro, sia le capacità che i desideri. Per questi motivi, l’attività di orientamento svolta dalle università potrebbe aiutare a fare chiarezza in una situazione sempre più complessa come quella odierna, informando gli studenti sui cambiamenti avvenuti dopo le riforme, ultima quella del Ministro Giannini sulla “buona scuola”, sulle modalità di accesso ai corsi, sull’articolazione dell’offerta formativa e consigliando loro il Corso di Laurea più idoneo a soddisfare le loro esigenze. “Gli studi universitari restano un vantaggio fondamentale”, spiega Andrea Cammelli, direttore di AlmaLaurea, “proprio perché l’università offre strumenti, non serve solo a trovare lavoro”. I n Calabria, nel ventaglio delle università troviamo anche il Campus "Salvatore Venuta" dell’Università Magna Græcia, in località Germaneto di Catanzaro. Questo ateneo nasce nel 1998 e la sede di Germaneto è attiva dal 2004 ed è tuttora in via di completamento per rispon-

[close]

p. 12

12 SCENARI Ci irrita molto l’indifferenza che molti concittadini riservano ai problemi della città. Apatici e rassegnati, quasi ne fossero estranei C di PINO RANIERI ome i suoi teatri, le sue botteghe artigiane, le librerie, i musei e gli uffici del suo centro storico… Praticamente deserta! Catanzaresi tutti in vacanza! Dalla splendida spiaggia/pattumiera di “Bellino”, ai franosi dirupi presilani di Janò, è un fermento di turismo fuori le porte che attrae il facoltoso cittadino catanzarese in vena di follie vacanziere ad alto livello. In città, bene che vada, quando ci accompagnerai il parente o l’amico emigrato, di ritorno dalle nebbie di Londra o della Brianza, che non rinuncerebbe per niente al mondo alla degustazione annuale dell’amatissimo “morzello”, potrai imbatterti in qualche pensionato semiaddormentato, e dimenticato, sulle panchine di Corso Mazzini. I nostri cervelloni del Comune stanno lavorando sodo (che fatica dev’essere spremere un tantino le meningi per certi soggetti!). Hanno sentenziato che la città muore, e perciò occorre subito porre rimedio ad una situazione che sembra irreparabile. Nei prossimi mesi, una consulta di sapienti accorrerà al capezzale della moribonda città dei tre colli: Scienziati urbanistici, sociologi, e magari il solito architetto, dovranno trovare la medicina giusta per rivitalizzare Catanzaro.I bene informati hanno già fatto trapelare qualche notizia sulle possibili iniziative che dovrebbero essere messe in atto. C’è chi parla di trasformazione del centro storico in centro commerciale, qualcuno vorrebbe la collocazione permanente della “Fiera di S. Lorenzo in “Villa Margherita”. Il solito architetto avrebbe proposto l’installazione di un coloratissimo acquapark nella “sua” piazza Matteotti (la piscina con l’onda andrebbe collocata nella “monumentale” fontana (ex scala), mentre uno scivolo “kamikaze” scenderebbe, a picco, dall’affaccio del “S. Giovanni” nella fontana del “Cavatore”. Si cercano nuovi inquilini per i prestigiosi immobili che verranno resi liberi dal trasferimento in altre località di uffici regionali, facoltà universitarie ed enti pubblici. So per certo che il nostro editore, Pino Ruggiu, sarebbe pronto a rilevare il palazzo della Provincia, per farne degna sede di questo giornale e a me toccherebbe quindi, occupare la stanza che fu di Michele Traversa prima e Wanda Ferro poi: non sto più nella pelle, al solo pensarci! Certo, la città va salvata, in ogni modo. Tutte le soluzioni vanno verificate e praticate, pur di raggiungere questo nobile scopo. Io, e i vari Barillà, Corea, Gemelli 12

[close]

p. 13

SCENARI 13 & soci (in stretto ordine alfabetico) potremmo costituire un nuovo comitato che potremmo denominare: “Salviamo Catanzaro”, con relativa raccolta di firme, per chiedere al Sindaco l’acquisto del centro storico e, naturalmente, la concessione del comodato d’uso gratuito a favore del nostro comitato... Secondo me, sarebbe da valutare attentamente anche l’ipotesi di mettere la città in vendita (l’idea mi viene dall’amico Mimmo Lanciano che, qualche anno fa, mise in vendita l’abitato di Badolato superiore, con discreti risultati). Si, lo so, il tono è piuttosto sarcastico, ma senza un pizzico di ironia sarebbe davvero drammatico. La cosa che mi irrita maggiormente è l’indifferenza che, ormai, molti miei concittadini riservano alle problematiche della propria città, rassegnati, quasi ne fossero estranei, e come se mancassero gli spazi ed i modi per farsi sentire! Io, nel mio infinitesimo piccolo, un appello lo lancio: Catanzaro, per favore… ”alza la voce!”.● CATANZARO, UNA CITTÀ CHIUSA PER FERIE!

[close]

p. 14

14 UTILITÀ | ORARI LA MOVIDA AL QUARTIERE LIDO, RINASCITA PER UNA CITTÀ? La movida nel quartiere lido è un valore aggiunto per la città e non solo nel periodo estivo di ELISA GIOVENE 14

[close]

p. 15

SCENARI 15 U n’estate intensa, ricca di eventi, nel quartiere marinaro della nostra città di Catanzaro, con una “movida” diretta su vari fronti: manifestazioni culturali, sportive e di spettacolo. Una movida completa, che ha allargato i propri orizzonti con nuovi eventi ma anche già noti, che hanno quell’importanza che suscita sempre l’interesse di chi vi partecipa. Come non sottolineare le serate del Magna Graecia Film Festival, i concerti nel vicino Parco Scolacium e nell’Arena Magna Crecia o altri eventi a carattere sportivo, che hanno contribuito a rendere particolare una calda estate. Sempre nello stesso quartiere, molti sono i locali o gli stabilimenti balneari che sostengono questa voglia di “movida”, di serate all’insegna della novità, del divertimento, ma soprattutto di essere all’altezza di poter soddisfare gli abituali clienti ed ugualmente i nuovi avventori. Una movida spesso criticata per l’eccessivo movimento, ma anche amata soprattutto dai giovani che hanno voglia di divertirsi. Una piccola indagine, ci permette di poter esprimere delle opinioni raccolte fra la gente e fra chi personalmente svolge un’attività relativa a locali pubblici.” Si cerca di soddisfare il cliente, che si sa pretende “qualità e prezzo”- affermano alcuni operatori del settore – e che indiscutibilmente è ciò che vogliamo offrire”. Molti sono i giovani che si dirigono verso locali dove possono intrattenersi solo per bere qualcosa, visto che le uscite serali sono frequenti, ma per fortuna come dichiarano molti ragazzi, la varietà sul tipo di locale permette di avere un’ampia scelta sul budget da poter spendere, a vantaggio anche di chi ha una famiglia numerosa. I prezzi, non hanno subìto grosse variazioni, tranne qualche rara eccezione riferita a servizi balneari. Gli stessi gestori dei lidi hanno cercato di proporre un servizio migliore, adoperandosi in qualcosa di diverso ed adeguandosi alla “concorrenza”, molti sono quelli che hanno attrezzato i propri stabilimenti per la cena, con la classica pizza o ricchi spuntini, cosa gradita agli abituali frequentatori e turisti. Questi ultimi, ancora non hanno una vera e propria “consistenza” ed il pubblico che vive la movida è più da riferirsi a persone locali o dei paesi limitrofi, come affermano gli stessi gestori. Il divenire dell’estate catanzarese, ha apportato un notevole passo in avanti per la città, riferito in particolar modo al quartiere marinaro che d’estate è ovviamente più frequentato, dove la scelta dei locali è varia, come le opportunità di divertimento. Alcune problematiche però si avvertono sulla circolazione del traffico, posteggio auto ed inquinamento acustico di vario genere, a volte non rispettato. Ultimamente infatti, il tran tran serale ha comportato un vero capovolgimento dal punto di vista “vivibilità”, suscitando a riguardo, delle polemiche da parte di alcuni cittadini. Ciò nonostante il “fenomeno movida”, come dichiara la maggior parte degli utenti, non dispiace affatto, trovando che le serate movimentate siano il “sale” dell’estate! La movida nel quartiere lido è un valore aggiunto per il nostro capoluogo e non solo relativa al periodo estivo, quasi da considerare una “rinascita” per la città ed una crescita per uno sviluppo turistico - commerciale, che è di vitale importanza per un centro che vuole offrire servizi ed opportunità non solo al proprio cittadino ma anche al turista, che visitandone le bellezze artistiche, ha anche voglia di passare una serata all’insegna del divertimento e perché no, della buona cucina.●

[close]

Comments

no comments yet