la Voce Di Campoformido n° 62 - LUGLIO 2015

 

Embed or link this publication

Description

la Voce Di Campoformido n° 62 - LUGLIO 2015

Popular Pages


p. 1

Periodico del Comune di Campoformido. - Direttore responsabile: Fabrizio Casasola. - Fotocomposizione e stampa: PUNTOSTAMPA s.r.l. - Pasian di Prato (UD) - Aut. Trib. UD nº 1999/178002 del 21/02/2000 - Pubblicità inferiore al 70%. Notiziario dell’Amministrazione comunale e delle Associazioni dei nostri paesi Semestrale Luglio 2015 - Anno 24 - N. 62 INAUGURAZIONE PISCINA SWIM

[close]

p. 2

IN IA OP M I PR NO La voce dell’Amministrazione La voce dell’Amministrazione ED ECCOCI ALLA FINE È passato molto tempo da quando lo Sporting Primavera viveva i suoi anni d’oro, ma il futuro si prevede roseo e ricco di iniziative !! In pochi hanno creduto in questo progetto, molti erano scettici che saremmo riusciti ad arrivare a questo giorno, al giorno dell’apertura della piscina. Dobbiamo anche considerare che in questo momento storico è molto difficile fare delle opere pubbliche e portarle a compimento entro i tempi previsti, per le Amministrazioni ci sono numerosi vincoli. La storia della piscina ex Sporting è lunga e impossibile riassumerla in poche righe. Questa è una struttura totalmente nuova, la precedente è stata completamente rasa al suolo. La SWIM, così si chiama la nuova piscina, nasce sul terreno dell’ex Sporting, che ha avuto i suoi anni migliori fra i 70 e i primi anni 80. La storia più recente ci racconta che nel 2001 con delibera di Consiglio Comunale, l’Amministrazione guidata da Pietro Fontanini ha deciso l’acquisto di quest’area che si trovava in condizioni di abbandono totale, diventato anche luogo di degrado igienico ambientale, nonché un posto facilmente accessibile ai vandali che hanno di- strutto quel poco che negli anni era rimasto in piedi. Nel marzo del 2002 alla ricerca di far partire la ristrutturazione si decise che lo strumento più idoneo fosse quello del Project Financing, ma che non trovò soluzione e dopo aver chiuso questo capitolo (archiviando con delibera del novembre 2008 la proposta arrivata) , l’Amministrazione successiva guidata dal Sindaco dott. Andrea Zuliani, credendo fortemente nella ristrutturazione e riapertura di quest’area si impegna e si prodiga per arrivare alla realizzazione di ciò che noi oggi possiamo ammirare. Notevole e determinante l’impegno personale profuso dal Sindaco Andrea Zuliani. Ringraziamo le varie Giunte regionali che si sono avvicendate nel corso di questi anni. Un particolare e sentito ringraziamento va all’attuale Giunta regionale ed in particolare alla Presidente Debora Serracchiani, che avendoci concesso nel 2014, 1.3 milioni di euro di spazi finanziari finalizzati alla conclusione di quest’opera, ha permesso che i tempi di realizzazione potessero essere rispettati. Ringrazio tutti coloro che con impegno e professionalità si sono adoperati per arrivare fino a qui oggi, l’ingegnere Lino Mattarollo, la Swim Campoformido s.r.l. che con grande professionalità e disponibilità hanno completato i lavori in anticipo, il Comune di Udine per aver contribuito con 80.000 euro, i Comuni dell’Aster Udinese, gli Uffici Comunali e l’Ingegner Lorena Zomero. Io sono il fortunato Sindaco che oggi con profonda emozione ha il piacere di tagliare il nastro ed inaugurare questa struttura, raccogliendo i frutti dell’Amminitrazione che mi ha preceduto. Oggi è un giorno speciale di grandi emozioni, oggi viene restituita alla comunità un luogo strategico per la gente, per le famiglie, per il benessere, per la socializzazione e gli incontri, un luogo dove tessere relazioni che sono alla base della nostra vita. Questo è un luogo a me particolarmente amico a caro ed è con orgoglio ed onore che sono felice di riconsegnare questa piscina ai nostri Concittadini e a tutto il territorio limitrofo. Monica Bertolini Sindaco Comune di Campoformido S L’INAUGURAZIONE i è svolta con un grande successo di pubblico alle 18.00 del 06 luglio l’inaugurazione del tanto atteso impianto natatorio Swim a Villa Primavera. Presenti numerose autorità che si sono unite al sindaco Monica Bertolini per il taglio del nastro. Tra queste il presidente della Provincia di Udine Pietro Fontanini che, allora Sindaco a Campoformido, diede il via alle attività amministrative per il progetto di recupero della piscina Sporting. Nel suo intervento Fontanini ha sottolienato l’opera fruttuosa di collaborazione con la Regione. In rappresentanza di quest’ultima, l’Assessore regionale Maria Grazia Santoro ha ricordato l’impegno dell’Amministrazione regionale sul territorio nostro e dei Comuni limitrofi riferendosi non solo alla realizzazione dello Swim ma anche al sottopasso del passaggio a livello a Santa Caterina ed ai passi avanti svolti a livello ministeriale in vista dell’inizio lavori della tangenziale Sud. L’ing. Mattarollo – a capo della ditta Itec srl che ha realizzato l’opera – ha ringraziato gli uffici comunali per la collaborazione che fin da subito si è instaurata tra le parti. La popolazione ha apprezzato in modo evidente l’impianto sportivo, comprendendo perfettamente l’impatto che quest’opera avrà su Villa Primavera e sul territorio comunale. Un tuffo liberatorio del Sindaco ha sancito il ritorno della piscina a Villa Primavera. 2 3

[close]

p. 3

La voce dell’Amministrazione RELAZIONE DEL SINDACO AL BILANCIO DI PREVISIONE 2015 nche quest’anno, prima del Consiglio per l’approvazione, abbiamo proseguito nella fase di incontro diretto con la popolazione nelle 4 località del nostro Comune. A Basaldella e San Sebastiano il 3/6; a Villa Primavera il 4/6; a Bressa il 7/6 e a Campoformido l’8/6. Ringraziamo tutti i Cittadini che hanno attivamente partecipato con critiche costruttive, osservazioni e preziosi suggerimenti. Tutti i documenti relativi al Bilancio e sulla Tassazione locale per il 2015, sono consultabili sul sito del Comune dal 18/05/15. Si segnala che la contabilità di tutti i Comuni è cambiata quest’anno, con notevole impegno richiesto a tutto il personale, che ringraziamo. L’Amministrazione comunica che il passaggio da schema tradizionale a nuovo schema di bilancio armonizzato, per Campoformido, NON FA EMERGERE PARTICOLARI CRITICITÀ. Ulteriore prova della correttezza, della trasparenza e della prudenza che segue questa Amministrazione, con un particolare riferimento al Fondo Crediti di dubbia esigibilità, sia per le poste residue, che quelle di competenza. La voce dell’Amministrazione I CITTADINI CI CHIEDONO: MA SE DA 3 ANNI NON SI POSSONO FARE NUOVI MUTUI PER NUOVE OPERE PUBBLICHE, DOVE VANNO I SOLDI DELLE NOSTRE TASSE? 2012/17. Dalla relazione del Revisore dei Conti sul bilancio 2015, risulta evidente come il debito residuo LORDO passi dal picco del 2012, pari a 13.937.578 euro, a 9.972.554 euro del 2017. Un calo di circa 4 milioni di euro e pari al 40% del debito lordo residuo nei 5 anni. E che proseguirà negli esercizi successivi. Segnaliamo infine che, sempre al 31/12/2017, il debito al netto dei contributi sui mutui che riceveremo dalla Regione e dal CATO (Consulta d’Ambito per la gestione del servizio idrico integrato) ammonterà a 6.630.570 e che verranno ulteriormente ridotti dai contributi che riceveremo da terzi. Un risultato notevole che deriva dalla capacità di fare investimenti, ma con attenzione puntuale sulla possibilità di accedere a fondi di terzi (Statali, Regionali o di altri Enti). Negli ultimi 11 anni sono state o sono in corso di realizzazione opere per oltre 20 milioni di euro, eppure il debito residuo è stato tagliato. 3. Non far pesare il costo totale dei servizi a domanda individuale sulle tasche degli utenti famiglie, anziani, giovani, associazioni di volontariato. Il costo dei servizi pubblici non obbligatori ammonta a 676.565 euro. La compartecipazione delle famiglie è pari a 258.300 euro (38.18% del costo). Questo risparmio per le famiglie, rappresenta una scelta precisa di questa Amministrazione per venire incontro alle esigenze delle fasce deboli. A A CAMPOFORMIDO SIAMO RIUSCITI A CHIUDERE IL BILANCIO DI PREVISIONE 2015 SENZA AUMENTI DI TASSE LOCALI, GRAZIE AL TAGLIO DEI COSTI: S enza applicare la TASI, tassa sulla prima casa ed altri immobili, che tanti problemi, anche burocratici, ha creato ai Cittadini dei Comuni friulani. Siamo tra i pochi Comuni a TASI zero. Il comune di Campoformido si conferma un comune virtuoso, che chiede meno ai Cittadini, rispetto ai comuni limitrofi che tutti fanno applicare, con diverse aliquote, la TASI. Le aliquote IMU (non prima casa che è esente da tutto) e addizionale IRPEF rimangono invariate. Così come la compartecipazione al costo dei servizi a domanda individuale. Anche il costo delle tariffe di smaltimento rifiuti, grazie alla preziosa collaborazione di tutti i Cittadini e con l’entrata a regime del nuovo centro di raccolta, comincia a calare. Certo il calo sarebbe ancora più sensibile se tutti pagassero il dovuto. Con il gestore AeT2000 stiamo monitorando la situazione e confidiamo che a breve si possano superare i disguidi di alcuni che, però, pesano su tutti. N el 2015 il Comune utilizza le tasse dei Cittadini, principalmente per: 1. Pagare allo Stato l’extragettito IMU. La tassa sulla prima casa che lo Stato non chiede direttamente ai Cittadini, ma si trattiene dai Comuni. Circa 908.000 euro che lo Stato ha chiesto nel 2014 a Campoformido e che sono previsti anche per il 2015. Questo ha comportato che solo il 12% della IMU pagata a Campoformido resta al Comune, mentre l’88% va allo Stato. Ad ora la Regione non ha dato risposta alle giuste rivendicazioni dei Comuni come Campoformido, che hanno la sola colpa di aver applicato basse aliquote ICI nel 2010 ai propri Cittadini. L’iniquità di tale situazione è stata fatta propria dall’ANCI regionale ed attendiamo deliberazioni in merito. Noi ci impegniamo, al momento del ricevimento di eventuali rimborsi sull’extragettito, a diminuire contestualmente le tasse locali per i nostri Cittadini. 2. Diminuire drasticamente il debito residuo del Comune: meno 4 milioni nel quinquennio RICORDIAMO LE OPERE PUBBLICHE IN CORSO DI COMPLETAMENTO O DA AVVIARE NEL 2015, MA FINANZIATE NEGLI SCORSI ESERCIZI: Secondo lotto scuola primaria Basaldella. A giugno sono partiti i lavori da 320.000 euro, con fondi statali già ottenuti. Con questa opera contiamo di ammodernare e di adeguare alle normative in continua evoluzione, la gran parte degli edifici scolastici. Implementazione sistema di videosorveglianza. Nuove telecamere intelligenti in piazza del Trattato (del Comune) e in via Adriatica (della Prefettura) Farmacia comunale a Basaldella. Necessario nuovo bando in accordo con l’Azienda Sanitaria. Messa a norma della discarica per inerti tra Campoformido e Basaldella. Bando in corso per circa 100.000 euro. Lavori previsti entro giugno 2016. Messa in sicurezza di via San Giovanni a Basaldella per ca. 111.000 euro, di cui 79.540 euro con fondi regionali assegnati e 31.450 euro di fondi propri del Comune. Partenza revisione e potenziamento fognature via Sot Rive a Basaldella, opera a cura di CAFC SpA. S O PARTE CORRENTE BILANCIO PREVISIONE 2015 ltre a quanto già detto, nel 2015 la Regione ha tagliato i trasferimenti per ca. 170.000 euro. Per pareggiare entrate e uscite della parte corrente del Bilancio, senza ritoccare le Tasse locali, abbiamo considerato che: A seguito delle azioni intraprese, il Comune comincia a risparmiare sui costi di gestione degli edifici pubblici: in particolare meno 25.000 euro di riscaldamento e meno 27.000 euro sulla illuminazione pubblica. Il solo costo per interessi cala nel 2015 per 50.000 euro e calerà ancora negli anni successivi. Il costo dei servizi socioassistenziali erogati dall’Ambito Udinese sarà senza variazioni significative. Il costo del personale, pari a 1.377.052 euro, rispetta il limite di legge sulla spesa corrente ed è sostanzialmente costante rispetto al 2014. I collaboratori sono 35 e, in rapporto al totale della Popolazione del Comune, sono tra i più bassi dei comuni limitrofi. A tutti va un ringraziamento particolare per l’impegno profuso. Grazie anche alla preziosa opera del nuovo Segretario Comunale dott. Mauro Di Bert. Viene applicato un avanzo dal consuntivo 2014 pari a 125.000 euro vincolati per nuove opere pubbliche e 30.000 euro non vincolati. Sono previsti 70.000 euro di entrate derivanti dalla puntuale opera di recupero dalla evasione ed elusione per IMU e ICI degli anni precedenti. (Se tutti pagano il dovuto, tutti pagheremo di meno). I crediti di dubbia esigibilità sono iscritti per 21.252 euro e corrispondono a situazioni di difficoltà di alcune famiglie per i servizi a domanda individuale. La Giunta e gli uffici seguono attentamente le varie situazioni, dilazionando l’incasso o con il supporto dei Servizi Sociali. wim a Villa Primavera. Dall’8 luglio è aperta al pubblico la piscina esterna. Dal prossimo settembre anche quelle interne. Questa opera, da oltre 4 milioni di euro, realizzata per il 60% da fondi regionali e di enti locali (Campoformido e Udine) e per il 40% da fondi privati, rappresenta un risultato eclatante, visti i tempi che viviamo. Ma ci siamo riusciti ed il merito è di tanti, che abbiamo ringraziato il giorno dell’inaugurazione. Copertura palestra comunale a Campoformido. Spesa prevista 285.000 euro utilizzando fondi TERNA (oltre al futuro interramento della linea ENEL a San Sebastiano, che è la compensazione richiesta dal Comune) per l’elettrodotto Redipuglia, Pasian di Prato in corso di realizzazione; sempre sulla palestra sono previsti interventi finanziati dal Comune sugli ingressi per ca. 45.000 euro. Ampliamento loculi nei cimiteri comunali per ca. 98.000 euro utilizzando un mutuo a carico del Comune . 4 5

[close]

p. 4

La voce dell’Amministrazione La voce dell’Amministrazione LA SITUAZIONE DELLE OPERE PUBBLICHE PARTE INVESTIMENTI: NUOVE OPERE PUBBLICHE 2015/16/17 Rimando all’articolo “la situazione delle opere pubbliche” firmato dall’Assessore Zuliani, dove vengono descritte le attività previste per il 2015 e mi concentro sulle opere pianificate per gli anni successivi. PER IL 2016: Realizzazione parcheggio via Corazzano nel Capoluogo, per ca. 255.000 euro. Finanziato con nuovo mutuo essendo previsto lo spazio necessario per il 2016. Impianti sportivi e ricreativi nel Capoluogo (area compresa tra la scuola primaria ed i campi sportivi). Investimento di ca. 100.000 euro per adeguamento delle strutture (spogliatoi, gradinate, recinzione, etc). Terzo lotto scuole primarie a Basaldella per 320.000. I fondi verranno erogati dalla Regione che in aprile ci ha comunicato l’inserimento nella lista dei beneficiati. Oltre 1 milione di euro nei tre anni quasi totalmente a carico dello Stato, ma che siamo riusciti ad ottenere in tempo. Primo lotto urbanizzazione via San Giovanni Bosco, Via Alfieri a Bressa per 200.000 euro. Finanziamento con mutuo a carico del Comune. Secondo lotto per completamento nel 2017. PER IL 2017: Realizzazione nuovi impianti ricreativi e per associazioni nel Capoluogo. Area Boschete Furlane, per ca. 100.000 euro. Ex scuola di Campoformido, completamento ristrutturazione per ca. 400.000 euro, Finanziamento regionale in via di erogazione per ca. 25.000 euro per anno. Possibile utilizzo da parte del Comune del’area ex Canonica a Basaldella con un investimento di ca. 80.000 euro in varie annualità. Riqualificazione e ristrutturazione ex distretto di Basaldella, per ca. 50.000 euro. Completamento facciate esterne e sistemazione ex scuola di Bressa per ca. 40.000 euro. Secondo lotto via San Giovanni Bosco e via Alfieri a Bressa per ca. 200.000 euro. nche il 2015 sarà un anno di ristrettezze economiche per il comune di Campoformido, come del resto per tutti quei comuni che nel 2010 erogavano i servizi ai propri cittadini con un’ICI tra le più basse. L’effetto sulle opere pubbliche dell’extragettito IMU è evidente: per gli investimenti nel patrimonio ci sono poche risorse e gli investimenti resteranno pochi e mirati. L’amministrazione è così chiamata a fare delle scelte, e noi riteniamo che la sicurezza sul territorio e l’aggregazione delle associazioni siano le priorità più importanti per i concittadini. Lo sforzo per il 2015 sarà rivolto a Campoformido nella puntuale manutenzione delle scuole, tanto da poter continuare a far sì che i nostri figli siano accolti in strutture sicure e quanto più possibile con- A fortevoli. Sempre nel capoluogo si darà corso alla prima fase per la messa in sicurezza del punto più pericoloso per sinistrosità dell’intera s.s. pontebbana: quello in prossimità della confluenza di via Basaldella sulla statale. L’opera, a carico del Comune ci sono la progettazione e gli espropri, è già in fase avanzata e per tutti coloro che arrivano da Basaldella cambierà in positivo l’accesso alla statale 13. Anche in vista dell’ultimazione del sottopasso di Santa Caterina che toglierà l’intermittenza del flusso di automobili dato dal passaggio a livello aperto/ chiuso, il traffico sarebbe continuo e ininterrotto e attraversare la statale sarebbe quasi impossibile!! Inoltre, anche se un domani la tanto promessa tangenziale sud avrà il suo innesto a raso 800 metri poco NUOVA LEGGE SULLE AUTONOMIE LOCALI: UNIONE DEI COMUNI N el 2015 entra in vigore la nuova legge regionale che obbliga i Comuni ad aderire alle nuove Unioni al fine di concentrare e rendere più efficienti i servizi offerti dai singoli Comuni. Oltre che per utilizzare al meglio il personale oggi separato nei vari Comuni. La legge indica i confini delle Unioni corrispondenti agli Ambiti Socio Assistenziali e Campoformido appartiene all’ambito di Udine e degli 8 Comuni confinanti con Udine. Noi non vediamo ragioni per opporci a tale impostazione, anche perché il processo di condivisione dei servizi ci vede di fatto già aderenti da tempo a tale Unione. Nel 2004 abbiamo aderito all’Ambito Socio Assistenziale Udinese. Prima i servizi erano erogati in proprio dal Comune. Riteniamo che sia stato positiva l’esperienza di questi anni e non siamo più isolati in un settore così delicato. Sempre in quell’anno abbiamo aderito all’Anci FvG, prima eravamo gli unici in Friuli ad aderire alla CONORD. Successivamente abbiamo aderito allo Sportello unico delle attività produttive con Udine. Abbiamo concluso nel 2013, dopo 5 anni di lavori e di investimenti, la modifica dei sistemi informatici del Comune. Finalmente oggi siamo integrati nel sistema INSIEL con indubbi vantaggi nelle interfacce con gli altri Comuni e con la Regione, oltre alla formazione del personale ed alla selezione di persone provenienti dalla mobilità, prima reso difficile. Dal 2014 il servizio idrico integrato per Campoformido e Udine è gestito da un unico ente: il CAFC. Avendo Udine ceduto la relativa attività dell’AMGA. Notizia di questi giorni è la firma della fusione delle società AeT2000 e NET SpA con decorrenza 2016. Anche nel servizio raccolta e smaltimento rifiuti Campoformido e Udine avranno la stessa UTILITY detenuta dai Comuni e con le stesse modalità, ma con la ricerca di sempre minori costi. Nel 2016 partirà la gara pubblica del servizio distribuzione del gas, in particolare per gli edifici pubblici, ma anche per i privati. La stazione appaltante per il nostro Ambito è il Comune di Udine. Quindi il risultato è che avremo un unico gestore. Anche per la gestione dell’illuminazione pubblica si prevede la gara pubblica con le stesse modalità. più avanti, di certo questo rotonda fungerà da deterrente per la velocità di chi comunque sceglierà di proseguire verso il paese. Nella frazione di Basaldella verranno finanziate le cucine al servizio di quello che era e vogliamo torni il punto di ritrovo per capienza e vivacità più importante, ovvero “il tendone”, Il cui uso al pubblico è stato di fatto inibito a causa di una lettera anonima nel maggio 2014. Il danno morale per tutti coloro che ne fruivano è stato enorme ma le voci maligne che hanno sempre sostenuto che non se ne sarebbe fatto nulla sono state messe a tacere. La volontà dell’amministrazione di stare dalla parte di chi si impegna e dedica il proprio tempo con passione e piacere, nell’armonia, è proprio nel segno di quest’opera. Seppure ci sono molti altri siti che necessitano di interventi la priorità assoluta è stata data a questa risistemazione che deve essere il nuovo inizio per l’area che da sempre è il cuore pulsante dell’intera comunità, per favorire non solo l’aggregazione e lo stare assieme di una frazione ma di un’intera comunità che deve avere la precedenza su ogni altra necessità. Davide Zuliani Assessore alla tutela del patrimonio, opere pubbliche e comunicazione CONSIGLIO COMUNALE: DONAZIONE DEL SANGUE Il consiglio comunale del 03 luglio si è caratterizzato per la presenza all’interno dell’ordine del giorno di un punto dedicato al sostegno e alla promozione della donazione del sangue. A presentare quest’ordine del giorno è stato tutto il Consiglio Comunale. Gli interventi dei Consiglieri Montanaro – che ha illustrato in modo molto chiaro il contenuto dell’odg -, Casasola e Olivo hanno ben descritto il valore sociale del dono del sangue che richiede nuove energie per mantenere il livello fino ad oggi raggiunto. In particolare è stata accolta la proposta del Consigliere Olivo di promuovere l’attività delle associazioni di donatori di sangue con della cartellonistica ad hoc da sistemare nei supporti della segnaletica stradale. Presenti al Consiglio Comunale i presidenti delle tre associazioni dei donatori di sangue (Giuliana Snidero - AFDS Campoformido, Daniele D’Agostini - AFDS Bressa-, Danilo D’Odorico - AFDS Basaldella) e il Presidente provinciale AFDS Renzo Peressoni. 6 7

[close]

p. 5

La voce dell’Amministrazione La voce dell’Amministrazione SERVIZI DI PROSSIMITÀ IMPEGNO VERSO LA SCUOLA I servizi di Prossimità, OPERANO attraverso lo sportello del numero verde gratuito 800201911, dove è presente un operatore per raccogliere le richieste di intervento o le segnalazioni. ATTIVANO le preziose risorse dei Volontari presenti sul territorio a seconda della tipologia di intervento richiesto. COORDINANO le richieste di intervento e ne verificano i risultati. Il Progetto è promosso dal Comune di Campoformido in collaborazione con l’Ambito Distrettuale n 4.5 dell’Udinese. Il servizio si rivolge ai Cittadini del nostro Comune e sostiene una rete territoriale che possa rispondere ai bisogni delle persone anziane sole, prive di sostegni familiari e alle fasce più deboli della popolazione, persone con diversi gradi di fragilità o persone in situazioni temporanee di non auto sufficienza. Gli obiettivi sono: rispondere ai bisogni necessari della quotidianità, riduzione delle situazioni di solitudine, creazione di relazioni sociali significative facendo sentire le persona meno sola, coinvolgendo ed animando le risorse esistenti nel territorio. Un ringraziamento particolare ai volontari che operano sul nostro territorio e che giornalmente “corrono” dai nostri paesi verso la Città e gli Ospedali, accompagnando con dedizione e passione chi ha bisogno. Il loro lavoro e la loro disponibilità è indispensabile ed encomiabile, senza la loro presenza la vita di molti nostri Cittadini sarebbe insostenibile e difficoltosa. Servono nuove forze, servono nuovi volontari per aiutare chi già opera da anni e quotidianamente nel nostro territorio, per sapere come diventare volontario rivolgiti all’ufficio Assistenza Sociale. Il tuo aiuto, anche minimo sarà prezioso, come lo è quello di chi già opera. Grazie. Monica Bertolini Sindaco Comune di Campoformido G I GIOVANI DI COSCIENZA sa di coscienza di quanto è nostra l’Europa. I giovani devono essere riportati in contatto con la Res Publica, devono amarla (nostro è il compito di rendergliela trasparente, comprensibile e amabile) e mettersi in gioco per questa meraviglia che è il bene comune. Mettersi a disposizione del bene comune non è solo da intendersi politicamente ma anche socialmente, conoscere la gente ed i suoi problemi, mettersi al fianco delle persone in difficoltà in momenti complessi. I giovani della Protezione Civile hanno visitato il museo Tiare Motus di Venzone, lì hanno veramente compreso non solo il tipo di territorio su cui vivono ma la necessità di mettersi al servizio del prossimo. Da queste due meravigliose esperienza, dalla vicinanza ai giovani diviene chiara la necessità di conoscere. Senza avere presente il buono ed il meno buono del nostro passato non possiamo apprezzare il presente né costruire un futuro. A Strasburgo ho scoperto quanto meravigliosa e sudata sia la pace in cui viviamo; a Venzone ho riscoperto quanto, nelle difficoltà, l’uomo può essere generoso e capace di sforzi politici e sociali inimmaginabili. La mia speranza: vedere i giovani credere ancora nella società, nella politica, nel prossimo; vedere i ragazzi prendere la Cosa Pubblica tra le mani e sentirla propria, ripulirla e farla nuovamente un vanto. Antonella Baisero Consigliere delegato alle Politiche Giovanili n questi ultimi mesi, grazie alla mia delega, ho l’opportunità di saggiare il mondo dei giovani; condivido le loro ansie, i timori, le difficoltà tangibili derivanti da un futuro alle volte incerto. Ne saggio però anche l’entusiasmo, il bisogno di capire, la voglia di mettersi in gioco. Quello che però a me preme, non è farli mettere ciecamente in gioco rischiando di bruciare il loro ottimismo ma di mettere loro a disposizione gli strumenti per conoscere questo gioco prima di affrontarlo. In quest’ottica è stato vissuto il viaggio a Strasburgo, organizzato magistralmente dall’USE di Campoformido; far conoscere, e conoscere personalmente, il Parlamento ed il Consiglio d’Europa ai giovani è una tappa fondamentale nel cammino verso la pre- li ultimi sei mesi sono stati un continuo e costante impegno per cercare di mantenere alta la qualità dei nostri servizi scolastici; fondamentale in tutto ciò è stata la collaborazione da più parti: gli uffici comunali, dagli impiegati ai preziosi operai sempre pronti ad ogni intervento, il comitato genitori che si è sempre impegnato nel monitorare tutti i servizi valorizzandone e promuovendone la qualità ma allo stesso tempo costruttivo nelle criticità; il dirigente scolastico, il personale ATA, il personale della cooperativa Arteventi, tutte le associazioni del territorio e ultimi, non meno importanti, i cuochi delle scuole dell’infanzia. A questi, e in particolare a Romanello Sandra, Garzitto Rosella, Tatone Irene che vanno in pensione, va un sentito grazie per il lavoro svolto con pazienza, passione e fantasia in tutti questi anni. L’amministrazione comunale, ha proceduto tramite mobilità all’assunzione di tre nuovi cuochi che continueranno il lavoro presso le scuole dell’infanzia permettendone la continuità con gli anni precedenti e con i comitati mensa. L’attenzione è stata comunque rivolta a tutte le scuole del territorio, di ogni ordine e grado con novità dal prossimo anno scolastico: l’ISEE è stato inserito (per chi desidera avere le agevolazioni) anche per il trasporto scolastico; alle scuole secondarie di primo grado partirà il servizio di scuola integrata che permetterà di poter frequentare corsi di chitarra, violino, clarinetto, teatro, informatica, con la possibilità, per chi usufruisce di tale attività, di potersi fermare in mensa. Anche quest’anno la Fondazione Biasotti Vuerich Onlus ha messo a disposizione una congrua cifra per studenti meritevoli del comune, delle scuole secondarie e dell’università, numerose borse di studio che sono state consegnate nel mese di dicembre. Grazie alla collaborazione con la Protezione Civile Comunale, nel 39° anniversario del terremoto è stata fatta coincidere la prova di evacuazione prevista per legge con un intervento della stessa presso le scuole primarie e secondarie con notevole interesse da parte degli studenti. Molto apprezzata dagli studenti delle scuole secondarie è stata anche la visita della campionessa olimpionica di salto in alto Alessia Trost che con grande semplicità e simpatia ha loro spiegato che per diventare grandi campioni bisogna studiare e non usare il doping. Inoltre, un ringraziamento particolare va fatto anche alla sezione AFDS di Campoformido e alla sua Presidente, Sig.ra Giuliana Snidero, che per il suo 50° ha pensato di devolvere una consistente cifra per l’acquisto di un Kit per la rilevazione dell’elettromagnetismo da utilizzare alle scuole secondarie di primo grado che andrà ad arricchire il laboratorio scientifico inaugurato lo scorso anno. L’attenzione però è rivolta anche al pubblico adulto, principale educatore dei nostri figli; per questo motivo è stata organizzata in collaborazione con la Polizia Postale di Udine una serata dal titolo: “bambini e adolescenti in rete: pericoli e strategie d’intervento”. Sempre per gli adulti si è tenuto, in collaborazione con la Società Filologica Friulana, un “corso pratico di lingua e cultura friulane” che ha visto un buon numero di partecipanti. L’amministrazione comunale è sempre presente nel rinnovo delle tradizioni scolastiche, dalle recite alle feste scolastiche, alle giornate organizzate dalle varie associazioni che vedono le scuole protagoniste in ogni sua forma, alla consegna, da parte dei preziosi Alpini, della bandiera italiana alle classi quinte della scuola primaria. Per continuare a far crescere la nostra comunità partendo dai bambini, a mio avviso, è necessario esserci, tutti, ma proprio tutti. 8 9

[close]

p. 6

LaLa voce voce dell’Amministrazione dell’Amministrazione La La voce voce dell’Amministrazione dell’Amministrazione L’INFESTAZIONE DEL BRUCO DELL’IFANTRIA AMERICANA LOTTA ALLA ZANZARA TIGRE N on è pericolosa né per l’uomo né per gli animali. Si è ripresentata in questo periodo nel nostro territorio un’infestazione dell’Hyphantria cunea o Ifantria americana, un lepidottero defogliatore polifago di provenienza nord-americana. COME RICONOSCERLA: Pur avendo un aspetto somigliante alla processionaria del pino, tale bruco si differenzia da quest’ultimo in quanto: è innocuo per l’uomo e per gli animali; è un infestante delle foglie di molte specie di latifoglie, ma non è un infestante dei pini; non costruisce i tipici nidi bianchi cotonosi della processionaria; è presente nel periodo estivo, durante il quale produce 2 o 3 generazioni. Uova: sono verdi, coperte di peli bianchi, raggruppate in placche deposte sulle foglie, generalmente sulla pagina inferiore. Larve: raggiungono i 30-35 mm con ciuffi di peli molto lunghi (10 -12 mm), i quali non hanno proprietà urticanti. Presentano il capo nero, il corpo verde chiaro con due serie di punti scuri sui lati ed un’ampia fascia scura dorsale nella larva matura. Tessono nidi di fili sericei anche di cospicue dimensioni entro i quali si nutrono e trovano riparo nelle prime età. In seguito invadono la chioma. Crisalidi: bruno rossicce, lunghe 10-15 mm. Si trovano in gruppi numerosi, avvolte da un feltro di peli, entro cavità e luoghi riparati. Adulti: farfalle bianco candide, talvolta punteggiate di nero. L’apertura alare è di 25-30 mm. Le antenne sono filiformi nelle femmine e pettinate nei maschi. COME VIVE: nel nostro ambiente svolge due o tre generazioni all’anno, ma la seconda generazione è più vistosa e produce i danni maggiori. A luglio le larve mature si incrisalidano, dopo circa 15 giorni da queste crisalidi estive nascono gli adulti di 2ª generazione. A fine luglio dalla ovideposizione di questa seconda generazione nascono nuove larve. Nel mese di agosto i danni sono particolarmente evidenti. A settembre le larve mature svernano come crisalidi tra le fessure della scorza o alla base della piante. COSA DANNEGGIA: le larve divorano voracemente le foglie, di cui vengono risparmiate le sole nervature. Vengono prediletti i gelsi, gli aceri negundo, i platani, i noci, i pioppi bianchi, i salici, i tigli, ma gli attacchi possono interessare un’infinità di altre latifoglie spontanee, ornamentali, fruttifere, e piante erbacee. Non vengono attaccate le conifere. PERICOLOSITÀ PER L’UOMO: l’Ifantria non è pericolosa né per l´uomo né per gli animali domestici, ma occorre combatterla per limitare le infestazioni sulle piante. COME SI COMBATTE: Va combattuto solo per limitare l’infestazione delle piante; la lotta a questo lepidottero consiste nell’asportazione dei nidi e nella loro distruzione, e/o nel trattamento chimico mediante prodotti contenenti (piretro, piretroidi) da spruzzare nelle prime ore del mattino o nelle ultime ore della giornata. Si invita pertanto i proprietari dei giardini colpiti ad intraprendere i provvedimenti per limitarne la diffusione, rivolgendosi nei negozi di agraria per l’acquisto di prodotti specifici a base di piretro o piretroidi nel caso in cui operi autonomamente, oppure servendosi delle ditte di disinfestazione e/o giardinaggio. Si invita anche a segnalare all’Ufficio Tecnico del Comune eventuali zone di verde pubblico infestate. Nelle aree pubbliche l’intervento di disinfestazione sarà a carico dell’Amministrazione Comunale. L’Assessore all’Ambiente Fontanini Paolo N ORME DI COMPORTAMENTO La zanzara tigre è diventata purtroppo una presenza molesta che infastidisce tutti noi. Per combatterla in modo efficace occorre la collaborazione responsabile di tutti: potremo tenerla sotto controllo solo se comprendiamo che il successo della lotta alla zanzara tigre dipende dall’impegno di ciascuno. La zanzara tigre è riconoscibile per il suo colore nero, la presenza di anelli bianchi sulle zampe ed una linea longitudinale bianca sul dorso; ha dimensioni medesime alla zanzara comune. Questa zanzara depone le uova sulle pareti interne di contenitori in cui è presente acqua. Le uova si schiudono quando vengono sommerse dall’acqua e ne fuoriescono larve che si trasformano in zanzare adulte. In estate l’intero ciclo di sviluppo si completa in una/due settimane. Le uova depositate in autunno sono in grado di sopravvivere alla stagione invernale e si schiudono, se coperte dall’acqua, a partire dalla successiva primavera dando origine alla prima generazione larvale. Nella lotta a questo insetto il Comune ha gia iniziato dal mese di marzo le azioni di contrasto attuando gli opportuni trattamenti in tutte le aree pubbliche. E’già partita la campagna di pulizia e disinfestazione delle aree verdi comunali, dei cimiteri, dei tombini e delle caditoie di tutte le strade pubbliche, da parte di una ditta specializzata con l’uso di prodotti certificati. AFFINCHÉ CIÒ ABBIA PIENA EFFICACIA, È INDISPENSABILE PERÒ CHE ANCHE NELLE AREE PRIVATE SIA POSTA LA MASSIMA ATTENZIONE. Bisogna anzitutto trattare periodicamente i tombini di casa con i prodotti idonei. A tal proposito il Comune fornisce gratuitamente a tutti i cittadini le compresse antilarvali per la disinfestazione. LA DISTRIBUZIONE AVVIENE : • a CAMPOFORMIDO presso la sede della Protezione Civile Comunale in via C. Percoto n.72 • a BASALDELLA presso la sede dell’Associazione Nazionale Alpini in via Scortolês n.27 Parco Riviera. Tutti i sabati dalle ore 10.00 alle ore 12.00. È iniziata sabato 16 maggio e terminerà sabato 19 settembre. ECCO ALCUNE RACCOMANDAZIONI DA OSSERVARE: Bisogna fare attenzione che all’aperto non vi siano materiali che possano trattenere l’acqua piovana, come copertoni, vasi, sottovasi, teli di plastica, bottiglie o barattoli. È inoltre necessario eliminare le raccolte d’acqua da sottovasi, annaffiatoi o bidoni e da qualsiasi altro contenitore, mantenendoli al riparo dalle piogge; i bidoni e le riserve d’acqua vanno tenuti ben coperti, o muniti di una zanzariera integra e ben tesa. Quindi, per innaffiare orti o giardini, se si può meglio farlo con una pompa. Se c’è una vasca ornamentale, si possono introdurre pesci rossi, che si nutrono delle larve. Occorre anche verificare che le grondaie non siano otturate, per evitare ristagni d’acqua. Solo con l’attenzione e la collaborazione di tutti possiamo prevenire la proliferazione della zanzara tigre: anche questa é partecipazione! Gli uffici comunali sono a vostra disposizione per fornirvi ogni informazione L’Assessore all’Ambiente Fontanini Paolo 10 11

[close]

p. 7

La voce dell’Amministrazione TANTE POSITIVE NOVITÀ PER LA SANITÀ DI CAMPOFORMIDO La voce dell’Amministrazione LA VOCE: UNO STRUMENTO DI INFORMAZIONE D opo ben 7 mesi di attesa finalmente Bressa ha potuto riavere il suo medico di medicina generale. Contemporaneamente al ripristino operativo dell’ambulatorio medico a Bressa il Comune di Campoformido, mediante apposita convenzione con l’Azienda Sanitaria “Friuli Centrale”, ha attivato in Municipio l’anagrafe sanitaria che consente l’iscrizione presso i medici di medicina generale o il passaggio da un medico ad un altro senza doversi più recare ad Udine in Via San Valentino, adempimento questo che può costituire un notevole disagio per gli assistiti. Dallo scorso 16 Aprile inoltre è stato attivato presso la sede del Poliambulatorio di Zugliano l’ambulatorio infermieristico che è aperto al pubblico ogni giovedì dalle ore 10.30 alle 12.00. Questo ambulatorio vuol facilitare l’accesso della popolazione fragile alle seguenti prestazioni sanitarie: medicazioni semplici, rilevazione parametri, somministrazione di farmaci attraverso iniezioni intramuscolari e sottocutanee, interventi di educazione alla salute, orientamento e facilitazione all’accesso ai servizi sanitari presenti sul territorio. A breve sarà possibile recarsi presso questo ambulatorio anche per sottoporsi al prelievo di sangue necessario per eseguire gli esami prescritti dal medico, con in aggiunta la possibilità di pagare in loco l’eventuale ticket e ritirare gli esiti. Lo scorso 14 Maggio presso la sala Polifunzionale “A. Geatti”, si è tenuta l’importante serata di informazione sanitaria “Salute in casa e prevenzione degli incidenti domestici”. L’iniziativa, promossa dal Comune di Campoformido, rientra nel percorso informativo/ formativo itinerante avviato un anno fa da Federsanità ANCI FVG, AAS n. 4 “Friuli centrale”, AUSER FVG, “Età libera” di Pasian di Prato e Ambito distrettuale 4.5 dell’udinese, in attuazione del protocollo siglato tra la Regione Friuli Venezia Giulia e ANCI FVG “Per l’invecchiamento attivo e le sinergie tra generazioni”. L’incontro pubblico si è avvalso inoltre, della collaborazione della Consulta delle Associazioni dei Disabili e del CRIBA – Centro Regionale di Informazione sulle Barriere Architettoniche del FVG. Al centro della serata sono stati i temi della sicurezza nell’ambiente domestico, con particolare riguardo alle persone anziane. Sono stati inoltre trattati i temi della promozione della salute, dell’invecchiamento attivo e di scambi tra generazioni, anche tramite l’illustrazione di progetti realizzati o in corso. Recentemente infine ha preso avvio il progetto denominato “Gruppi di cammino nel comune di Campoformido” che ha lo scopo di incentivare e strutturare i due gruppi spontanei già esistenti nel nostro Comune e composti di persone che regolarmente si ritrovano per svolgere un’attività fisica moderata. Questo progetto prevede che l’attività dei gruppi di cammino siano supportati da personale specializzato in attività motorie della UISP (Unione Italiana Sport per Tutti) per incentivare gradualmente le prestazioni fisiche dei gruppi di cammino già esistenti e di renderli autonomi nell’esecuzione di specifici esercizi prima e dopo le loro camminate. Inoltre si vuol formare delle persone che siano in grado di coinvolgere una fascia sempre più ampia della cittadinanza anche di quella anziana. Questa iniziativa, che l’amministrazione comunale ha voluto fortemente promuovere, rientra nel progetto europeo “Città Sane” il quale mira a migliorare la salute dei cittadini anche mediante la promozione dell’attività fisica. Numerosi studi medici internazionali hanno infatti dimostrato che nei soggetti che dedicano anche poche ore settimanali al cammino seguendo solo alcune semplici regole è possibile ridurre sensibilmente il rischio di malattie cardiovascolari che sono la più frequente causa di morbilità e mortalità. Dopo alcuni incontri tra la UISP, l’Amministrazione comunale di Campoformido, il Dipartimento di prevenzione della ASS4 Medio Friuli e la popolazione coinvolta nelle camminate si sono potuti strutturare 2 gruppi di cammino, uno a Campoformido ed uno a Basaldella entrambi molto numerosi, i cui componenti con molto entusiasmo hanno iniziato il percorso previsto dal progetto che è proseguito fino al mese di giugno. Domenico Montanaro Consigliere delegato ai Servizi Socio Sanitari L’ L MEDICO DI BRESSA a comunità di Bressa finalmente ha trovato un dottore che voglia vivere la vita in paese con la passione e la genuinità che caratterizza la frazione: è arrivato il dott. Paolo Margherit !! Da quando il dott. Rossi se né andato, i medici di base che hanno accettato l’impegnativa sfida di aprire l’ambulatorio del paese non erano riusciti ad incarnare lo spirito che per trent’anni aveva contraddistinto il precedente medico di base. Questo immaginiamo sia dovuto al poco tempo che si sono fermati, o forse per le fisiologiche poche giornate a settimana di apertura poiché arrivavano da altre sedi alle quali dovevano togliere tempo. Ora però pare finalmente che sia arrivato un dottore che con altrettanta passione voglia riprendere le visite a domicilio, trovi sempre il tempo per una battuta e un caffè assieme al bar della Cooperativa.. insomma, abbia voglia di inserirsi e vivere il paese come uno di noi !! Benvenuto quindi caro dott. Paolo, se la passione e la determinazione che hai dimostrato in questi pochi mesi saranno seguiti dalla fortuna e della costanza non abbiamo dubbi che il matrimonio professionale tra te e Bressa sarà duraturo e ricchissimo di soddisfazioni di ogni genere !! uscita del periodico La Voce trova il suo significato nell’opera di informazione sulla attività della amministrazione, sulle manifestazioni svolte dalle associazioni e sui risultati ottenuti dalla nostra gente. Questi tre settori (amministrazione, associazionismo e la nostra gente) per motivi diversi hanno la necessità di essere “raccontati”, di divulgare le proprie attività e di informare delle proprie azioni. L’amministrazione in particolare ha il dovere di far conoscere al meglio programmi, investimenti di spesa, attività dei vari assessorati non solo per la necessaria trasparenza, ma soprattutto per mettere il cittadino nella condizione di poter giudicare. Il giudizio sull’azione amministrativa deve per forza passare attraverso la conoscenza dei fatti. In particolare in questo momento di carenza di risorse, la conoscenza dei fatti può e deve generare la consapevolezza nel cittadino che la difesa dell’autonomia dell’ente comunale è un fattore urgente. La presenza nel comune di numerose associazioni che hanno finalità diverse, dimostra il dinamismo della nostra comunità. Le associazioni - scheletro del Iscriviti a: nostro territorio - devono promuovere la propria attività, far conoscere le manifestazioni svolte e coinvolgere il maggior numero di cittadini. È così che il cittadino si può avvicinare al mondo delle associazioni, garantendo il passaggio generazionale, ma soprattutto gettando le basi per la nascità del senso civico, linfa vitale per la comunità nel suo complesso. Infine nel nostro territorio risiedono persono straordinarie, capaci di imprese importanti in diversi settori dallo sport alla cultura. Sono figure che possono lasciare il segno e quindi la divulgazione delle loro attività è necessaria. La Voce assolve questi compiti! Informa. E non è cambiato nel tempo. Nel 1987 sulle colonne della Voce di dicembre si legge quanto segue: “Questo periodico di informazione si propone come uno strumento di conoscenza che costituisce il terreno indispensabile allo sviluppo e alla crescita culturale, costruiti quotidianamente con il lavoro di grandi e piccole istituzioni”. Fabrizio Casasola Direttore responsabile Voce Consigliere delegato alle Attività Culturali LA LETARUTE Vuoi essere informato sui numerosi eventi che si svolgono nel comune di Campoformido? Vuoi ricevere sulla tua posta elettronica i dettagli sulle manifestazioni, spettacoli ed altre attività culturali organizzate dall’amministrazione comunale? ISCRIVITI ANCHE TU ALLA NEWS LETTER DEL COMUNE!!! Per essere sempre informati sugli eventi a campoformido! Ti basta avere un indirizzo di posta elettronica e compilare il modulo di iscrizione. Entra nel sito WWW.COMUNE.CAMPOFORMIDO.UD.IT oppure RIVOLGITI ALLA BIBLIOTECA COMUNALE. Il modulo e tutte le informazioni su regolamento e privacy sono pubblicate sul sito del Comune. Da sinistra: il medico di Bressa Paolo Margherit, con il Sindaco e Domenico Montanaro 12 13

[close]

p. 8

La voce dell’Amministrazione La voce dell’Amministrazione EVENTI CULTURALI I DOMANDE/RISPOSTE SUI RIFIUTI LA TARIFFAZIONE DEL VERDE • Perché devo pagare il verde conferito in ecopiazzola? Fino al 2014 le utenze hanno sempre pagato il costo del servizio di raccolta del verde conferito in ecopiazzola all’interno della parte variabile della tariffa, in maniera proporzionale ai componenti del nucleo familiare, indipendentemente dal fatto di aver conferito o meno questo rifiuto. Dal 2015, chi non conferisce il verde non lo paga, mentre il servizio viene addebitato solo a chi effettivamente lo conferisce al centro di raccolta nel rispetto del principio comunitario “chi più produce, più paga”. Rimane addebitata a tutte le utenze solo la parte relativa al verde pubblico, di cui tutti usufruiscono. • Come funziona la tariffa del verde? Il verde conferito al centro di raccolta viene pesato direttamente in ecopiazzola ed attribuito alla singola utenza, identificata mediante codice fiscale (utenze domestiche) o codice cliente (utenze non domestiche), con una tariffa di 0,08 €/kg. + IVA. La tariffa è stabilita in base al costo sostenuto da parte di A&T 2000 per la gestione del verde (prezzo di costo) ed è quindi uguale su tutto il bacino di A&T 2000, a prescindere dal comune di residenza. • Come funziona il sistema di pesatura del verde? Al momento del conferimento al centro di raccolta, viene eseguita la pesatura del materiale. I grandi quantitativi vengono rilevati mediante pesa a ponte (rilevazione lordo e tara), mentre per le piccole quantità fino a 600 kg si utilizza una piattaforma di pesatura. I pesi rilevati vengono automaticamente trattati all’interno del database di gestione della tariffa; entrambi i sistemi di pesatura sono collegati al dispositivo di identificazione e registrazione dei conferimenti mediante tessera sanitaria. Al termine di ogni pesatura all’utente viene rilasciato uno scontrino indicante la quantità conferita. • Come viene fatturato il verde? L’addebito avviene direttamente nella fattura della tariffa rifiuti emessa da A&T 2000 sulla base dei quantitativi pesati e registrati presso il centro di raccolta. L’utente può verificarne la corrispondenza con gli scontrini rilasciati dagli operatori. Nulla è dovuto al momento del conferimento. • È prevista una franchigia sul verde conferito in ecopiazzola? No. Non è prevista alcuna franchigia, pertanto il servizio viene pagato fin dal primo kg conferito. • Qual è l’esattezza delle pesature? Entrambe le bilance utilizzate sono omologate dal produttore e verificate periodicamente da un soggetto abilitato. Le verifiche vengono trasmesse all’Ufficio Metrico della C.C.I.A.A. di Udine. La pesa a ponte per una portata di 40.000 kg ha una divisione di 10 kg; la piattaforma di pesatura per una portata di 600 kg ha una divisione di 0,2 kg. • Campoformido è l’unico Comune di A&T 2000 ad aver adottato la tariffazione del verde? Il primo comune ad adottare le tariffazione puntuale del verde nel 2013 è stato Corno di Rosazzo dove, oltre a questo rifiuto, vengono quantificati anche gli ingombranti, gli inerti e le pitture e vernici conferiti al centro di raccolta. Nel 2015, sulla scorta dell’esperienza positiva di questo Comune, sia in termini di riduzione dei rifiuti sia per quanto riguarda l’accettazione da parte degli utenti, anche le Amministrazioni di Campoformido e Pozzuolo del Friuli hanno introdotto la tariffazione puntuale limitatamente alla frazione verde. l filo rosso che unisce le attività culturali che l’amministrazione comunale ha organizzato - in maniera autonoma o attraverso la programmazione di Cultura Nuova - è senz’altro il Friuli. Dalla serata di geologia all’incontro con Lino Straulino, dalla presentazione del libro “Il sindaco ebreo” alla serata di economia sempre si è affrontato il tema del Friuli secondo angolature diverse. E così facendo è stato possibile comprendere meglio le diverse sfumature che compongono la cultura friulana. La storia del secolo scorso fatta di sofferenze del nostro popolo ma anche da slanci in avanti, è stata esaminata in diverse occasioni. La più intensa è stata indubbiamente “1914-1918 Passaggio a Campoformido tra cielo e terra”, rappresentazione teatrale di fatti inediti raccolti dai libri parocchiali di Bressa, Basaldella e Campoformido. Oltre all’Universtià Senza Età che ha curato l’organizzazione, va segnalato il contributo del Gruppo Teatrale La Loggia di Udine, del circolo fotografico Grandangolo per le immagini storiche proiettate durante la recitazione e del Centro ArteMusica che ha perfezionato la colonna sonora dell’evento. Ma non possiamo dimenticare la conferenza tenuta dal professor Ellero dal titolo “Verso la Grande Guerra: interventisti e neutralisti”, in cui si è descritto il clima di contrapposizione nella nostra regione alla vigilia del doloroso evento bellico. La Grande Guerra è stata in qualche modo celebrata anche nella presentazione del libro “Isonzo in bicicletta”, in cui gli autori Mattiuzza e Daltin hanno sapientemente coniugato luoghi del fiume Isonzo con la storia di guerra sulle montagne slovene. Il professor Marchi durante la presentazione del libro “Il sindaco ebreo” ha invece illustrato la figura di Elio Morpurgo, sindaco ebreo di Udine e senatore che cadde in disgrazia e fu deportato durante la seconda guerra mondiale. Ritengo che faremmo bene ad approfondire la conoscenza delle numerose personalità friulane che hanno contribuito al successo della nostra regione! “FriulEconomy” è il titolo di un libro che ripercorre la storia economica della nostra regione dal 1946 ad oggi, utilizzando le testimonianze di imprenditori, maestranze e le numerose categorie economiche. Il libro è stato presentato dal giovane autore Massimo De Liva durante “Serate di Economia”, evento targato Univeristà senza Età. “Campoformido e Geologia” è stata invece l’occasione per comprendere cosa c’è sotto i nostri piedi. Grazie alla chiarezza del prof. Ponton, Geologo dell’Univeristà di Trieste, si è potuto conoscere la particolarità morfologica del nostro territorio, crocevia non solo di culture ma anche di falde sotterranee. Infine la musica. Il Friuli raccontato da Lino Straulino, noto cantautore carnico, ha preso forma a Basaldella presso l’Osteria Cavicj. Un’insieme di suoni, storie e versi hanno colorato una serata indimenticabile. Come i suoni delle fisarmoniche di “Ensamble Fiocco Fior” che si sono esibite presso l’ex Asilo di Bressa, riscuotendo un buon successo. Le sette fisarmoniche hanno presentato brani classici, colonne sonore, Astor Piazzola, autori friulani e - indelebile - Ennio Morricone. Fabrizio Casasola Consigliere delegato alle Attività Culturali D G I O R N ATA E C O LO G I C A omenica 12 aprile si è svolta l’annuale Giornata Ecologica che ha visto una numerosa e attiva partecipazione di cittadini. Un ringraziamento particolare a tutti i volontari, alle associazioni comunali ed alla Protezione civile che hanno messo a disposizione il loro tempo a servizio della comunità, per mantenere pulito il nostro territorio. Assessorato alle Politiche Ambientali 14 15

[close]

p. 9

La voce dell’Amministrazione GRUPPO COMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE DI CAMPOFORMIDO La voce della minoranza I 39° ANNIVERSARIO DEL TERREMOTO IN FRIULI n occasione del 39° anniversario del terremoto in Friuli, il Gruppo Comunale di Protezione Civile di Campoformido ha organizzato alcuni incontri con gli alunni della scuola secondaria e delle scuole primarie di Basaldella e Campoformido. Alla presenza del Sindaco Bertolini e degli Assessori Fontanini e Mariuz si sono svolte le prove di evacuazione dei plessi scolastici. Al termine dell’evacuazione il coordinatore Tosolini ha raccontato la missione di soccorso a cui i nostri volontari hanno partecipato a seguito del terremoto in Emilia nel 2012. In particolare, è stata presentata l’organizzazione della tendopoli della cittadina di Mirandola e le difficoltà che hanno dovuto affrontare le persone ospitate in questa struttura. Alla presenza di un pubblico interessato, l’intervento si è concluso con un video che ha riassunto gli interventi di emergenza nel nostro territorio nel corso del 2014. VOCE DI CAMPOFORMIDO? NO, VOCE DELLA MAGGIORANZA! VOCE DI CAMPOFORMIDO? NO, VÔS DE MAIORANCE! C PROTEZIONE CIVILE A V E N ZO N E ari Concittadini, esce nuovamente la “Voce di Campoformido”, ma che, vista la continua deriva autoritaria del neodirettore responsabile, siamo costretti a definire la “Voce della maggioranza”. Infatti non solo il precedente numero ha visto tagliati gli articoli dell’opposizione, ma stavolta non è stato neppure riunito il gruppo di lavoro: il direttore si è limitato a chiedere via lettera un intervento. Davanti a quest’atteggiamento di chiusura, confermato anche nella seduta del Consiglio Comunale del 19.05.2015, riteniamo inutile questo strumento di propaganda a spese dei contribuenti e pertanto gli interventi dell’opposizione si limiteranno a questo breve comunicato ed alla riproposizione degli articoli censurati sul numero di fine 2014. Concludiamo ricordando che grazie alla proposta dell’opposizione, le casse del Comune stanno risparmiando 800 euro annui che erano stati finora spesi per il compenso del direttore responsabile. E non ci accusino di non essere collaborativi. I Consiglieri di opposizione Christian Romanini e Federico Comand (Lega Nord Campoformido) Massimiliano Merola e Andrea Bacchetti (Rinnoviamo Campoformido) Stefano Gatti (Forza Campoformido) Oscar Olivo (Liste Civiche Furlane Cjampfuarmit) C jâr Concitadins, e ven fûr di gnûf la “Voce di Campoformido”, ma che, viodude la continue derive autoritarie dal neodiretôr responsabil, o sin obleâts a definîle la “Vôs de maiorance”. Di fat no dome tal numar di Dicembar passât a son stâts taiâts i articui de oposizion, ma cheste volte nol è stât nancje clamât adun il grup di vore: il diretôr si è limitât a domandâ cuntune letare un intervent. Devant di cheste maniere di fâ di sieradure, confermât ancje te sentade dal Consei Comunâl dai 19.05.2015, o ritignìn inutil chest imprest di propagande a spesis dai contribents e partant i intervents de oposizion si limitaran a chest comunicât curt e a tornâ a proponi i articui censurâts sul numar di fin 2014. O sierìn ricuardant che in graciis de propueste de oposizion, lis cassis dal Comun a sparagnin 800 euros par an che a jerin stâts destinâts par paiâ il diretôr responsabil. E che no nus acusedin di no jessi colaboratîfs. I Conseîrs di oposizion Christian Romanini e Federico Comand (Lega Nord Campoformido) Massimiliano Merola e Andrea Bacchetti (Rinnoviamo Campoformido) Stefano Gatti (Forza Campoformido) Oscar Olivo (Liste Civiche Furlane Cjampfuarmit) L’ uscita didattica e formativa a Venzone ha avuto grande successo tra i volontari della Protezione Civile. Hanno partecipato con entusiasmo volontari di tutte le età, il Sindaco Monica Bertolini, e il Consigliere Antonella Baisero. Il dottor Di Bernardo della Proloco di Venzone ha guidato il gruppo nel percorso all’interno del museo “Tiare Motus” dedicato al Sisma del 1976. La “visita-lezione” ha preso spunto dalle cause geologiche all’origine della sciagura, non ha mancato di porre l’accento sulla tragedia vissuta dalle persone colpite da lutti e perdite, e si è conclusa con l’analisi della politica adottata nella gestione dell’emergenza. Il dottor Di Bernardo si è soffermato, infine, sull’azione dei Volontari che allora si misero subito all’opera per aiutare i più sfortunati. La giornata si è conclusa con uno sguardo alla città, con particolare attenzione alla ricostruzione post-sismica. L’emozione è stata forte, l’attenzione altissima e il ricordo, di quanti c’erano, commosso. 16 17

[close]

p. 10

La voce della minoranza NON ABBIAMO CONSIDERATO NO VIN CONSIDERÂT IL “DOT UT DES” IL “DO UT DES” La voce della minoranza UN NOTIZIARIO INSUFFICIENTE GENTILI CONCITTADINI, IN CONSIDERAZIONE DEL FATTO CHE SUL NUMERO DI DICEMBRE 2014 DE “LA VOCE DI CAMPOFORMIDO” IL PRESENTE ARTICOLO È STATO PARZIALMENTE CENSURATO, RIPROPONIAMO LO STESSO NELLA SPERANZA DI VEDERLO PUBBLICATO INTEGRALMENTE. D ai tempi delle “vicinie” il paese di Campoformido esprime uno o più rappresentanti nei consessi decisionali del nostro territorio. L’evoluzione dei tempi ha prodotto il contrario: nell’attuale “maggioranza” ed in questa “giunta” non siede nessun “consigliere” o “esterno” di Campoformido. Questo è grave! Ed è causa dell’egoismo personale dimostrato dai “vincitori delle elezioni”. Noi abbiamo combattuto a mani nude, contro mani armate… per perdere di soli 70 voti! Ci ha votato metà degli Elettori, meno una manciata. Determinante però è stato il voto dato al Pd ed al candidato Sindaco Bertolini da “Villa Primavera” e “San Sebastiano” e dalle associazioni locali (Gruppo Insieme in primis!). A rappresentare “l’altra Campoformido” c’è quindi il “gruppo di minoranza” ed in particolare per il capoluogo ci sono quattro consiglieri ivi residenti (Bacchetti, Olivo, Merola e Romanini), giornalmente contattati dai tanti Concittadini che non si sentono rappresentati dalla maggioranza del Sindaco Bertolini (… non avendola votata o già pentiti d’averlo fatto!). Abbiamo perciò chiesto che venga messa a disposizione del gruppo consiliare di minoranza un’aula dotata di computer e telefono, all’interno del Municipio o altrove per “ricevere” la Cittadinanza (tutta, in primis quel 49% che ci voleva quali nuovi amministratori del Comune) e quale sede operativa dei nostri consiglieri comunali. Il Sindaco Bertolini ci ha risposto (11.07.2014 – prot. n° 9928 U/2014)…. “che il Comune non dispone di locali idonei all’interno della sede municipale da adibire a sede di Gruppi di minoranza e ricevimento dei Cittadini … precisando che le attuali risorse economiche … consentono a malapena l’ordinaria manutenzione … assegnata agli Uffici”. Ci mettono però, a disposizione la sala dell’atrio del Polifunzionale … previa richiesta ed accordo sugli orari… “per non interferire con le altre attività che abitualmente qui si svolgono”. … Si legge dal Messaggero Veneto di Novembre: grazie al Sindaco Bertolini dalle associazioni Gruppo Insieme e Puarte Viarte … etc..” Questa gratitudine riguarda i contributi che verranno erogati e gli investimenti da farsi a sostegno delle loro attività! Un esempio su tutti: euro centomila per la nuova cucina presso il tendone di Basaldella! Ricordiamoci il detto popolare: ..ogni promessa è un debito.. e questo è uno dei debiti che questa maggioranza pagherà (di fatto pagheranno tutti i Cittadini di Campoformido) per le promesse elettorali fatte! Noi abbiamo promesso ai Cittadini, alle Associazioni (Gruppo Insieme e Puarte Viarte inclusi, risultati decisivi per i voti dati al Pd ed alla maggioranza), solamente un “nuovo e miglior modo” di amministrare nell’interesse di tutti i Concittadini e del nostro territorio/ambiente. Troppo poco! Errore: non avevamo previsto il “do ut des”, tanto caro a quelli che vivono e si auto-sostengono grazie alla politica “commerciale”, anche qui a Campoformido! Vedremo il da farsi: intanto continua il “mantra” ossessivo della maggioranza: “la minoranza fa opposizione, non è disponibile a collaborare”. Ma come si fa a collaborare con chi non riconosce che rappresenti il 49% dei Cittadini di Campoformido e fa il “dittatore democraticamente eletto” per soli 70 voti (settanta denari) in più? Un tanto per dovere di cronaca. Cons. Oscar Olivo - Liste Civiche Furlane D ai timps des ‘viciniis’ il paîs di Cjampfuarmit al esprim un o plui rapresentants tes assembleis decisionâls dal nestri teritori. La evoluzion dai timps e à prodot il contrari: te atuâl ‘maiorance’ e in cheste ‘zonte’ nol è nissun ‘conseîr’ ni ‘esterni’ di Cjampfuarmit. Chest al è un brut segnâl! E la cause al è l’egoisim personâl dimostrât dai ‘vincidôrs des elezions’. Noaltris o vin combatût dome cu lis mans, cuintri di mans ‘armadis’... par pierdi par dome 70 vôts! Nus à votâts metât dai Eletôrs, mancul di une grampe. Determinant però al è stât il vôt dât al Pd e al candidât Sindic Bertolini di bande di Villa Primavera e San Bastian e des associazions locâls (Gruppo Insieme in primis!). A rapresentâ ‘chel altri Cjampfuarmit’ al è duncje il ‘grup di minorance’ e in particolâr pal cjâflûc a son cuatri conseîrs che a vivi chi (Bacchetti, Olivo, Merola e Romanini), che ogni dì a son contatâts di tancj Concitadins che no si sintin rapresentâts de maiorance dal Sindic Bertolini (… parcè che no le àn votade o parcè che a son za pentîts di vêlu fat!). Par chest o vin domandât che e vegni metude a disposizion de minorance consiliâr une stanzie cun computer e telefon, dentri dal Municipi o intun altri puest par ‘ricevi’ la Citadinance (dute, in primis chel 49% che nus voleve gnûfs aministradôrs dal Comun) e che e fos sede operative dai nestris conseîrs comunâi. Il Sindic Bertolini nus à rispuindût (11.07.2014 – prot. n. 9928 U/2014)... “che il Comun nol à stanziis adatis dentri de sede municipâl di dâ tant che sede dai Grups di minorance e riceviment pai Citadins... precisant che lis risorsis economichis atuâls... a permetin juste la ordinarie manutenzion... pai Uficis”. Nus metin però a dispozion la sale dentri de jentrade dal Polifunzionâl... domandant prime e concuardant i oraris “par no interferî cun chê altris ativitâts che si davuelzin pal solit li dentri”.... Si lei sul Messaggero Veneto di Novembar: grazie al Sindic Bertolini di bande des associazions Gruppo Insieme e Puarte Viarte... etc...”. Chest agrât al rivuarde i contribûts che a saran dâts e i investiments che a saran fats par sostignî la lôr ativitât! Un esempli par ducj: euro centmil pe gnove cusine li dal tendon di Basandiele! Visìnsi de detule popolâr: … ogni promesse e je un debit... e chest al è un debit che cheste maiorance e paiarà (di fat lu paiaran ducj i Citadins di Cjampfuarmit) pes promessis eletorâls fatis! Noaltris o vin prometût ai Citadins, aes Associazions (Gruppo Insieme e Puarte Viarte comprendûts, che a son risultâts decisîfs pai vôts dâts al Pd e ae maiorance), dome une “maniere gnove e miôr” di aministrâ tal interès di ducj i Concitadins e dal nestri teritori/ambient. Masse pôc! Erôr: no vevin previodût il “do ut des”, tant cjâr a chei che a vivin e si autosostegnin midiant de politiche “comerciâl”, ancje chi a Cjampfuarmit! O viodarìn ce fâ: intant al continue il “mantra” ossessîf de maiorance: “la minorance e fâs oposizion, no je disponibile a colaborâ”. Ma cemût si fasial a colaborâ cun cui che nol ricognòs che tu rapresentis il 49% dai Citadins di Cjampfuarmit e al fâs il “ditatôr democratichementri elet” par dome 70 vôts (setante denârs) di plui? Un tant par dovê di cronache. Cons. Oscar Olivo - Liste Civiche Furlane UN NOTIZIARI INSUFICIENT PRESEÂTS CONCITADINS, IN CONSIDERAZION DAL FAT CHE SUL NUMAR DI DICEMBAR DAL 2014 DE “LA VOCE DI CAMPOFORMIDO” CHEST ARTICUL AL È STÂT IN PART CENSURÂT, O TORNÌN A PROPONI CHEL STES TE SPERANCE DI VIODILU PUBLICÂT PAR INTÎR. L a “Voce di Campoformido” presenta una prima novità: un risparmio di circa 800 euro annui (per 5 anni sarebbero 4000 euro) che la maggioranza Bertolini aveva già messo a preventivo, ma che non sono stati spesi per un incarico esterno solo grazie alla minoranza tramite l’intervento del capogruppo della Lega Nord Christian Romanini. Rimane la perplessità sull’efficacia di un notiziario che esce 2 volte l’anno, quando ormai l’informazione corre velocemente. È fondamentale che un’amministrazione comunale superi metodi di comunicazione ormai obsoleti e si adegui alle necessità di informazione richieste dalla popolazione. Come gruppi di opposizione abbiamo chiesto che anche i cittadini possano scrivere su queste pagine, ma si deve anche andare oltre. Per questo mettiamo a disposizione della popolazione i nostri spazi web (www.facebook.com/leganordcampoformido e www.facebook.com/webromanini) ove il cittadino può dialogare attivamente con i nostri consiglieri segnalando problematiche o chiedendo informazioni in tempo reale. Riscontriamo un’ulteriore nota negativa: su queste pagine compare poco la lingua friulana e la motivazione data dal neodirettore è stata “Il friulano è un doppione”: un’affermazione ingiustificabile. Il diritto all’uso della lingua friulana nella pubblica amministrazione è sancito dalla costituzione e da apposite norme regionali e statali. Già questa sarebbe una motivazione più che sufficiente: i diritti non si discutono, è una questione di democrazia. Per coerenza questo intervento è stato redatto sia in friulano che in italiano perchè non si può ricordarsi della lingua friulana solo quando ci sono contributi pubblici “da mungere” come invece ha fatto l’amministrazione Zuliani fino a quando il notiziario era finanziato dalla Legge 482/99 “Norme in materia di tutela delle minoranze linguistiche storiche”. Rammarica che sia proprio il consigliere con delega alla cultura ad ever espresso un concetto così greve. Christian Romanini e Federico Comand Lega Nord Campoformido / Cjampfuarmit L a “Voce di Campoformido” e presente une prime novitât: un sparagn di cirche 800 euros par an (par 5 a saressin 4000 euros) che la maiorance Bertolini e veve za metût in preventîf, ma che no son stâts spindûts par une incarghe esterne dome in gracie de minorance, midiant dal intervent dal cjâfgrup de Lega Nord Christian Romanini. E reste la perplessitât su la eficacie di un notiziari che al ven fûr 2 voltis par an, cuant che aromai la informazion e cor svelte. Al è fondamentâl che une aministrazion comunâl e lassi pierdi formis di comunicazion vecjis e si adegui aes necessitâts di informazion domandadis de popolazion. Noaltris grups di oposizion o vin domandât che i citadins a podedin scrivi su chestis pagjinis, ma nol baste. Par chest o metìn a disposizion de popolazion i nestris spazis web (www.facebook.com/leganordcampoformido e www.facebook.com/webromanini) dulà che il citadin al pues dialogâ in maniere ative cui nestris conseîrs segnalant problematichis o domandant informazions in timp reâl. O riscuintrìn une altre note negative: su chestis pagjinis e je pocje lenghe furlane e la motivazion dade dal neodiretôr e je stade “Il furlan al è un doplon”: une afermazion no justificabile. Il dirit al ûs de lenghe furlane te aministrazion publiche al è stabilît de costituzion e di normis regjonâls e statâls di pueste. Za cheste e sarès une motivazion plui che suficiente: i dirits no si discutin, e je une cuistion di democrazie. Par coerence chest intervent al è scrit sedi par furlan che par talian parcè che no si pues visâsi de lenghe furlane dome cuant che a son contribûts publics “di molzi” cemût che invezit e à fat la aministrazion Zuliani fint cuant che il notiziari al jere paiât de Leç 482/99 “Normis in cont di tutele des minorancis linguistichis storichis”. Inmò piês al è che propit il conseîr cun deleghe pe culture al vedi esprimût un concet cussì grês. Christian Romanini e Federico Comand Lega Nord Campoformido / Cjampfuarmit 18 19

[close]

p. 11

Associazioni PROLOCO FESTA DI PRIMAVERA A BASALDELLA nche quest’anno, come ormai accade da 5 anni, la Pro Loco di Campoformido ha organizzato in collaborazione con tutte le associazioni di Basaldella la Festa di Primavera, che si è tenuta tra il 30 aprile e il 3 maggio scorsi presso l’area adiacente alla scuola elementare di Basaldella, in via Scortoles. Notevole lo sforzo organizzativo da parte di tutti gli organizzatori, in special modo nell’adeguare gli ambienti adibiti all’evento al rispetto delle normative vigenti, ad esempio con il noleggio della cucina e l’adattamento del tendone alle norme di sicurezza. In questa occasione la manifestazione è stata impreziosita anche dalla Mostra Ornitologica organizzata nell’ambito del Circuito Fiere Venatorie regionale che, nonostante il maltempo, ha avuto un buon successo, richiamando espositori da tutto il Friuli e anche dal Veneto. Il boschetto adiacente il tendone è stato piacevolmente invaso dal canto di merli, usignoli, e molte altre specie di uccelli. Numerosi i partecipanti alla camminata all’interno del Parco del Cormôr con l’illustrazione delle caratteristiche morfologiche del territorio percorso. Numerosi gli eventi rivolti ai bambini ed ai ragazzi, a partire dall’animazione “Giocheria: il regno dei bimbi” al trucca bimbi e ai palloncini di “Remake Italia” e al “Freelandia Show” con bolle di sapone e giochi popolari, senza dimenticare gli scivoli gonfiabili, i salterelli ed il mercatino dei libri e dei giocattoli, organizzato proprio dai bambini di Basaldella. Non è mancata la ormai consueta consegna degli alberi ai bambini nati nel 2014, seguita da una piacevole esibizione, o per meglio dire un vero e proprio concerto a cura della scuola “Arte Musica”. Le serate sono state animate da artisti e musicisti, oltre alla serata a tema caraibico che ha avuto inizio con la cena “Primavera” alla scoperta dei sapori del Caribe per poi animarsi ulteriormente con l’esibizione dei ballerini del gruppo “Caribbean Power”. Il vero clou della manifestazione è stata la sfilata delle giovani indossatrici basaldellesi, che hanno dato nuovo lustro agli abiti da sposa delle mamme – tra cui quello del Sindaco Monica Bertolini - e delle nonne. Il tendone, stracolmo per l’occasione, si è trasformato per alcune ore in una sorta di macchina del tempo, che ha fatto rivivere emozioni e stili della moda nuziale degli ultimi decenni, e non sono mancate le lacrime tra le tante spose, mamme e nonne, al ricordo di momenti così intensi. Associazioni AFDS CAMPOFORMIDO marzo, in occasione dell’assemblea annuale dei soci, si è tenuta l’elezione per il rinnovo del consiglio sezionale dei donatori che ha visto la riconferma di Giuliana Snidero alla presidenza. Supporteranno la Presidente nel suo mandato il vice Gianfranco Gosparo, il rappresentante dei donatori Emanuele Bianco, la segretaria Giada Giovanatto, l’alfiere Paola Aizza, i revisori dei conti Jlenya Gesuato, Marino Tomada e Mauro Vittorio e i consiglieri Raffaele Cian, Simone Corazzola, Luca Bon, Paolo Bon, Elena Fabbro e Cinzia Tavano. A Nonostante il tempo incerto, anche quest’anno non sono mancate le due iniziative - organizzate dal gruppo Genitori scatenati “Cammin…abile” e “Biciclett… abile” - che hanno coinvolto un discreto numero di persone e che ormai rappresentano una tradizione all’interno del programma della Festa di Primavera. Hanno riscosso un notevole successo anche le mostre organizzate dal circolo fotografico “Il Grandangolo”, dal circolo culturale “La Proposta” e quella dei cimeli alpini presso la sede ANA. Immancabile anche la presenza dei donatori di sangue con il loro gazebo, per la promozione dei valori dell’associazione. Tutta questa serie di eventi in rapida successione sono stati possibili solo grazie allo sforzo di tutte le associazioni di Basaldella e Villa Primavera, ed in particolar modo del Gruppo Insieme, che assieme agli altri organizzatori hanno contribuito al successo di una manifestazione che rappresenta uno dei momenti focali dell’attività della Pro Loco di Campoformido, e una delle occasioni più importanti d’aggregazione all’interno del Comune di Campoformido. A Dopo anni di onorato impegno hanno deciso di non ricandidarsi Guerrino Pasianotto, GianPaolo Zanardo, Ennio Zorzi e Bruno Fantini ai quali va un sentito ringraziamento per l’impegno e la dedizione dimostrati, ricordando che senza di loro la sezione non sarebbe diventata così attiva. Dal discorso della Presidente è emerso che, al 31.12.2014, la sezione vanta 266 donatori: 183 uomini e 83 donne. Questi 266 donatori, di cui 11 alla loro prima donazione, nel 2014 hanno realizzato 210 donazioni, contro le 231 del 2013 e le 272 del 2012. C’è un evidente calo probabilmente dovuto a diversi fattori tra i quali l’invecchiamento della popolazione, ma soprattutto la mancanza di motivazioni, di ideali e di volontà di impegno nella solidarietà e nel volontariato. Questo però non fermerà il neoeletto consiglio, ma servirà da stimolo per migliorare, tant’è che si è messo subito al lavoro per organizzare la prima donazione di gruppo dell’anno che si è tenuta il 12 aprile con successo e che ha accolto con entusiasmo un nuovo donatore. Il 2015 è un anno importante per la sezione di Campoformido poiché ricorre il 50° anniversario della fondazione che è stato debitamente festeggiato il 31 maggio con la consueta Festa del dono. FEDERAZIONE ITALIANA DELLA CACCIA SEZIONE COMUNALE DI COMPOFORMIDO I GIORNATA ECOLOGICA A CAMPOFORMIDO l rispetto dell’ambiente deve essere una parte essenziale nell’educazione delle nuove generazioni e per questo, in occasione della tradizionale giornata ecologica organizzata dall’amministrazione comunale, la sezione comunale di Campoformido della Federazione Italiana Della Caccia ha deciso di coinvolgere i giovanissimi, ragazzi che hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa partecipando attivamente alla raccolta di una grande quantità di rifiuti abbandonati nelle campagne da gente sconsiderata e priva del benché minimo senso civico. Partecipando all’iniziativa questi giovani volontari hanno avuto modo di osservare personalmente quanto sia importante il rispetto per la natura e come i cacciatori non siamo degli sconsiderati uccisori, come da molte fonti vengono loro de- scritti, ma che i cacciatori amano la natura di cui usufruiscono con rispetto e sono sempre in prima fila quando si tratta di proteggerla. 20 21

[close]

p. 12

Associazioni Associazioni ADO E AFDS DI CAMPOFORMIDO: UNA SINERGIA VINCENTE L’ AFDS BASALDELLA si dedica con grande fiducia alle nuove generazioni per educarle all’importanza del dono del sangue, per trasmettere gli ideali di altruismo nei confronti degli ammalati e dei bisognosi, per prepararli ad una scelta consapevole per il loro futuro e coinvolgerli fin da subito istruendoli su questo immenso atto d’amore che è il dono del sangue. A tale scopo vengono organizzate lezioni all’interno delle scuole del Comune, come quella svoltasi l’11 Maggio presso le scuole elementari di Basaldella, col prezioso contributo di alcuni membri dell’associazione affiancati dall’esperienza della dottoressa Pasca. Gli alunni delle classi quinte si sono dimostrati attenti, interessati, curiosi, attivi, partecipativi e, talvolta, anche già correttamente informati sull’attività dei donatori grazie all’esperienza dei propri famigliari. La vivacità e l’entusiasmo riscontrati fanno sperare che il futuro della sezione e, più in generale, quello dell’intera AFDS, veda un aumento delle donazioni e dei gesti di solidarietà. Il 5 luglio si è svolta la gita a Sappada. È stata una giornata all’insegna dello sport e della salute aperta alle famiglie, ai giovani e agli amanti della mountain bike, con una corsa sulle due ruote e un’escursione adatta anche per i meno allenati e per i bambini. Non sono mancati momenti conviviali trascorsi tutti assieme. Sophie Fontanini AFDS sezione di Basaldella AFDS sezione di Basaldella si conferma anche quest’anno un’associazione particolarmente attiva e impegnata a favore dell’intera comunità, proponendo eventi ed incontri ormai già consolidati da parecchi anni e nuove idee per coinvolgere ed avvicinare nuovi potenziali donatori e la popolazione più giovane. Lo scorso 8 dicembre 2014 si è tenuta la tradizionale Festa del dono con la cerimonia di premiazione ai donatori meritevoli della sezione. Nel pomeriggio dello stesso giorno si è svolta, nelle scuole elementari “Divisione Alpina Julia”, l’attesa Festa dell’anziano che vede riunite le due comunità di Basaldella e Villa Primavera. Si tratta ormai di un appuntamento consolidato che i donatori di sangue e gli stessi cittadini tengono particolarmente a riproporre ogni anno in quanto si tratta di un importante momento di aggregazione. Infatti quest’ultima edizione ha richiamato la presenza di circa 400 persone confermandosi un’iniziativa sempre molto apprezzata. Il merito dell’ottima riuscita dei festeggiamenti va all’intera sezione e in particolare a coloro che hanno contribuito in maniera attiva all’organizzazione lavorando duramente affinché gli anziani trascorressero un pomeriggio di festa in compagnia. Un ringraziamento va anche a coloro che hanno desiderato lasciare un’offerta libera dimostrando grande generosità. Altrettanto importante è la campagna di divulgazione che i donatori di sangue svolgono all’interno delle scuole con l’intento di sensibilizzare anche i bambini e i ragazzi. L’AFDS sezione di Basaldella S ia la sezione dell’Associazione Donatori Organo che le tre sezioni dell’Associazione Friulana Donatori di Sangue del Comune di Campoformido vantano una lunga e apprezzata tradizione nel campo della informazione sanitaria mirante in particolare a prevenire le più comuni malattie della popolazione. Nel settembre dello scorso anno i Presidenti AFDS Gabriele D’Agostini di Bressa, Giuliana Snidero di Campoformido e Danilo D’Odorico di Basaldella insieme al Presidente ADO Domenico Montanaro si accordarono per approntare un programma comune di serate informative sanitarie. Di comune accordo inoltre furono individuati anche gli argomenti e i relativi relatori mentre per quel che riguarda le sedi si decise che gli eventi si sarebbero tenuti a rotazione oltre che nella sala Polifunzionale “A.Geatti” di Campoformido anche nelle frazioni di Bressa e di Basaldella in maniera da dare a tutti la possibilità di partecipare. Da novembre 2014 a maggio 2015 sono state realizzate così ben sei serate sanitarie che hanno avuto come temi argomenti molto differenziati e destinati a concittadini di età differente. Per i bambini e adolescenti: “Malattie dell’apparato Respiratorio” e “Prevenzione in Odontoiatria”, per i giovani “Doping e sport”, per gli adulti “Corretto uso dei farmaci“ e “Allergie alimentari”, per i più maturi ”Attività fisica nella terza età”. I relatori sono stati sempre esperti qualificati nei vari settori, alcuni anche di levatura nazionale ed internazionale come il Prof. Massimo Baraldo e il Prof. Pietro Enrico di Prampero dell’Università di Udine. La nuova formula è stata molto apprezzata dai cittadini accorsi numerosi agli incontri che sono stati vivacizzati sempre da molte domande. Visti i positivi risultati, gli organizzatori sono intenzionati a continuare questo programma di informazione per il prossimo anno anche consultando i cittadini del Comune nelle varie frazioni per individuare gli argomenti da trattare in occasione delle serate informative. Gli effetti benefici della sinergia di queste due associazioni a favore dei cittadini di Campoformido non si sono limitati alle serate sanitarie. Infatti recentemente un cittadino del nostro Comune è stato trapiantato con un rene di un donatore iscritto all’ADO e dopo l’intervento si sono rese necessarie delle trasfusioni di sangue che i nostri donatori hanno reso disponibili. Il nostro concittadino ha potuto così essere strappato alla schiavitù della dialisi a cui era sottoposto da tempo ritornando ad una vita normale. Questi risultati rendono orgogliosi gli appartenenti alle due Associazioni che sono sempre più motivati a continuare la loro benefica e meritoria opera. D’Agostini Gabriele, D’Odorico Danilo e Snidero Giuliana Presidenti delle Sezioni AFDS di Bressa, Basaldella e Campoformido Montanaro Domenico Presidente della Sezione ADO di Campoformido GRUPPO ALPINI DI CAMPOFORMIDO DONAZIONE AL LABORATORIO SCOLASTICO M antenendo fede a quanto espresso in occasione dell’ultimo pranzo sociale alcuni soci alpini, capitanati dal capogruppo Bernardis, hanno donato al laboratorio della scuola del capoluogo un kit didattico Arduino. Tale strumento, frutto dell’incasso della lotteria svoltasi appunto durante l’ultimo pranzo sociale, è risultato particolarmente gradito dal corpo docenti, rappresentati per l’occasione dal dirigente scolastico dott. Masotti e dal prof. Battello, e dai giovani alunni che fin da subito ne hanno compreso le potenzialità. Ai ringraziamenti del dott. Masotti si è unito il prof. Battello che ha spiegato ai soci alpini presenti le funzionalità e le possibilità che offre questo kit evidenziando come, anche con queste apparecchiature, i nostri scolari possano avere una migliore scolarizzazione. A chiusura della semplice ma importante cerimonia il capogruppo Bernardis ha voluto augurare un buon lavoro a docenti ed alunni preannunciando allo stesso dirigente dott. Masotti come sia allo studio del gruppo alpini un percorso storico da presentare agli allievi. BIBLIOTECA ALPINA È intenzione del gruppo alpini di Campoformido creare una biblioteca alpina all’interno della sede dello stesso. Oltre al materiale già presente desiderio sapere di poter integrare con libri o documentazione grafica o visiva, sempre relativi agli alpini, in possesso di privati che desiderano donare o condividere tali informazioni. Gli interessati possono contattare il socio Plazzotta Fernando (tel. 0432/662365) o i componenti del consiglio direttivo. 22 23

[close]

p. 13

Associazioni Associazioni ASSOCIAZIONE ARMA AERONAUTICA Nel mese di Aprile è stata organizzata una gita culturale a Roma durante la quale c’è stata l’udienza dal Santo Padre PAPA FRANCESCO. In tale occasione abbiamo incontrato il Presidente Nazionale dell’Associazione, Gen.le Sciandra che tra le altre cose ha consegnato al Cappellano Capo Don Albino Orlando l’attestato di “SOCIO BENEMERITO” dell’arma per la sua disponibilità e dedizione particolare alla nostra Associazione. In occasione dell’apertura della stagione della Pattuglia Acrobatica Nazionale Frecce Tricolori la nostra Associazione era presente all’aeroporto di Rivolto con numerosi Soci. Nel mese di Maggio i Soci dell’A.A.A. sezione di Campoformido hanno partecipato numerosi al 4º Raduno dell’Assoarma che si è svolto a Udine. TRE STELLE: UNA STAGIONE ECCEZIONALE nnata d’oro la stagione calcistica 2014-2015 per l’ASD UC 3 STELLE che vede la Prima Squadra, ben condotta da Mister Antonio Geissa, promossa in Seconda Categoria al termine di un campionato passato in testa dalla prima all’ultima giornata. Gli Juniores Provinciali di Mister Roberto Labozzetta hanno concluso il campionato al Secondo posto col rammarico di aver ceduto nella parte finale e dopo aver espresso un soddisfacente gioco di squadra. Gli Allievi Regionali, sempre sotto la guida di Mister Roberto Labozzetta, si sono salvati nella Categoria Regionale e anche nella prossima stagione sportiva giocheranno in quella categoria. La squadra Giovanissimi partecipante al campionato Provinciale sotto la guida di Mister Daniele Savorgnani si è anch’essa classificata al Primo posto imbattuta dall’inizio alla fine del campionato registrando 18 vittorie in 18 partite. Anch’essi nella prossima Stagione Sportiva parteciperanno alla Categoria Regionale e, come per gli allievi, sarà per la società ASD UC 3 STELLE, la prima volta che entrambe le categorie parteciperanno ai rispettivi Campionati Regionali, un traguardo che ben poche società possono vantare. Da sottolineare l’estrema soddisfazione da parte dei vertici societari che vedono Il Presidente Luca Zamarian, al quinto anno in carica, insieme al vice Marco Venturini e al segretario Luciano Fontanive avvalersi di un Consiglio Direttivo da anni fedele e collaudato per quanto riguarda l’organizzazione e la gestione dell’attività logistica di tutta la Società. A conferma della bontà dell’operato dell’attuale dirigenza è il numeroso afflusso di bambini provenienti da tutto il territorio comunale che portano i tesserati della Scuola Calcio a oltre un centinaio, ai quali vanno aggiunti una quarantina del Settore Giovanile ed una A trentina tra Prima Squadra e Juniores. La squadra Esordienti diretta da mister Osvaldo Pavoni ha disputato una più che positiva stagione calcistica mentre le due squadre Pulcini, gestite da Mister Stefano Morassi e da Mister Paolo Gandini si sono ben comportate nonostante un anno più giovani degli avversari. Molto numeroso ed entusiasta il gruppo dei Piccoli Amici che ha come istruttore mister Osvaldo Pavoni e mister Paolo Gandini i quali introducono i piccoli calciatori ai segreti del calcio. Inoltre, grande importanza riveste per la Società l’at- ll’inizio dell’anno 2015 si è tenuta l’Assemblea annuale dei soci alla quale hanno partecipato un consistente numero di Associati, alla fine dell’incontro è stata celebrata una Santa Messa per ricordare i soci che hanno chiuso le ali. A ASSOCIAZIONE ARMA AERONAUTICA AVIATORI D’ITALIA Sezione di Campoformido C/o Aeroporto Campoformido Via Campoformido, 138 - 33037 Pasian di Prato (UD) Tel. e Fax 0432 690534 E-Mail- aaasezcampoformido@alice.it A.GIT.A. ASSOCIAZIONE DEGLI EX GIOCATORI D’AZZARDO E DELLE LORO FAMIGLIE I n questi anni sono state tante le iniziative che, parallelamente all’attivazione dei dieci gruppi terapeutici, sono state progressivamente portate avanti a Campoformido. In particolare tra le diverse iniziative nel 2015 ricordiamo che a febbraio sono arrivati a Basaldella di Campoformido i rappresentanti della Caritas di Roma, accompagnati dal sociologo Maurizio Fiasco, che hanno voluto approfondire la metodologia del Centro di Terapia. Ad aprile il Comune di Majano ha organizzato una serata in cui è stato presentato il film documentario Zeroper prodotto dall’Agita e diretto del regista palermitano Francesco Russo vincitore nel 2014 del primo premio al festival del cinema psicologico di Roma. Continua in Sardegna la collaborazione con il Teatro del Segno di Cagliari che sta portando nelle scuole della Sardegna il film documentario Zeroper. In autunno a Campoformido presenteremo una ri- cerca sperimentale pubblicata da una rivista scientifica sui risultati terapeutici conseguiti con gli ex giocatori d’azzardo e i loro familiari. La ricerca, unica nel suo genere, è stata possibile grazie a sette anni di lavoro. Tutte le nostre attività sono, comunque, visibili sul sito internet www.sosazzardo.it che ha, nel corso degli anni, superato il milione e mezzo di visite. tività, svolta in integrazione con la Scuola Primaria di Basaldella, che coinvolge una ventina di bambini di Prima e Seconda. L’obiettivo della Società è di allargare tale attività integrativa anche con la Scuola Primaria di Campoformido. Infine, per coloro che fossero interessati ricordiamo che, come da tradizione, la società organizza l’ultima settimana di Agosto 2015 il Campus estivo che si tiene a Basaldella e riservato a bambini che vanno dai 6 ai 14 anni. Per ulteriori informazioni si può telefonare ai numeri 339 1309491- 345 1595716. A.GIT.A. Associazione degli ex giocatori d’azzardo e delle loro famiglie Largo Municipio 7 33030 Campoformido(Ud) telefono 0432 728639 codice fiscale 94074650303 agita@sosazzardo.it www.sosazzardo.it 24 i giovanissimi del Tre Stelle 25

[close]

p. 14

Associazioni Associazioni JOLLY HANDBALL CAMPOFORMIDO: “IL LAVORO PAGA!” nno ricco di soddisfazioni, quello che si sta avviando alla conclusione, per la Jolly Handball Campoformido. La nostra società è stata impegnata su molteplici fronti, ha partecipato ai campionati federali nelle categorie under 16 e under 14, dove le nostre squadre si sono piazzate rispettivamente al terzo ed al quinto posto, mentre gli under 12 della Jolly hanno partecipato alla coppa regionale a loro destinata, ben figurando e facendo crescere l’entusiasmo per la pallamano. Importante anche l’esperienza che quattro nostri atleti stanno vivendo prendendo parte alle varie selezioni per la rappresentativa nazionale Area Nord. Durante il corso della stagione importantissimo il lavoro fatto dai nostri tecnici nelle scuole primarie di Campoformido, Basaldella, Lestizza e in molti altri istituti di Udine, lavoro che alla lunga sta dando i suoi frutti visto l’ottimo incremento di iscrizioni che si sono avute quest’anno. Molti i tornei organizzati per far giocare anche i ragazzi che prendono parte ai vari progetti seguiti dalla Jolly in collaborazione con la società del Cus Udine, svariate le iniziative proposte e realizzate per la divulgazione della pallamano nelle scuole. La nostra società ha partecipato anche quest’anno al torneo dell’Epifania a Rubiera (Reggio Emilia), nelle categorie under 14 e under 12, al torneo di Faenza con tre squadre, al torneo Città di Paese con gli under 12 ed ad una manifestazione a Conegliano sempre con i più piccoli. Dal 4 all’8 luglio molti nostri atleti hanno partecipato al campus di pallamano in Croazia presso l’impianto A nnata importante per la Pav Bressa ASD che, dopo aver acquisito la salvezza nel campionato di serie C femminile in collaborazione con Il Pozzo Pradamano, ha raggiunto un ottimo risultato anche nel campionato di Under 14. Il gruppo, partito compatto a settembre, sotto la guida esperta di Monica De Cecco e con l’aiuto dell’emergente tecnico Michael Tavano, ha fatto continui progressi dal punto di vista tecnico e tattico. Dopo una prima fase sotto tono, nel Trofeo Friuli le ragazze hanno dimostrato di essere decisamente cresciute e il primo posto nella classifica è la dimostrazione lampante che attraverso l’impegno costante si possono raggiungere buoni risultati. Nuovi schemi e nuove soluzioni di gioco incentivano ora le ragazze a continuare a lavorare in palestra senza mai perdere il piacere di stare insieme. Lo sponsor Pu.Ma. Soc.Coop. e i dirigenti, sempre molto presenti e attenti ai bisogni delle ragazze, sono soddisfatti dei risultati e stanno già programmando le A PAV BRESSA attività del prossimo anno agonistico che, in un ottica di continuità presenterà però anche diverse novità. L’attenzione per i più piccoli verrà confermata attraverso l’organizzazione di attività motorie extracurricolari propedeutiche al gioco della pallavolo nelle scuole primarie di Campoformido e Basaldella. Si terranno anche i corsi di minivolley di primo e secondo livello per atleti del 2009 e precedenti durante i quali verranno insegnati i basilari gesti tecnici e organizzati entusiasmanti tornei a cadenza mensile. Dal prossimo anno inoltre, verrà proposto il campionato Under 12 che introdurrà alla pallavolo vera e propria i bambini nati nel 2004 e 2005 fornendo nuovi stimoli alle ragazzine che già da alcuni anni si sono appassionate a questo sport. Ulteriore novità del prossimo anno sarà probabilmente la squadra senior. Il progetto cullato da diverso tempo dalla presidente Daniela Appolonio ha l’obiettivo di garantire alle atlete che usciranno dai campionati giovanili, la possibilità di continuare a stare in palestra e diventare punto di riferimento per le giovani leve. termale di Sveti Martin, dove hanno avuto la possibilità di vivere un’esperienza incredibile venendo seguiti ed allenati da tecnici di livello internazionale come Branko Dumnic, Otto Forer, Ljiljana Ivaci e Dean Vucic. La società della presidente Marzia Tavano, nonostante il periodo non certo facile sta continuando a crescere e il numero di ragazzi tesserati continua ad aumentare anno dopo anno dando conferma del buon lavoro che tutti noi appassionati stiamo facendo impegnandoci al massimo a partire dai dirigenti fino ad arrivare ai tecnici e collaboratori. Un dovuto ringraziamento va fatto all’amministrazione comunale sempre presente e disponibile, alla protezione civile che più volte si è messa a disposizione per facilitare lo svolgimento delle varie manifestazioni, a tutti i nostri sponsor ed alle altre associazioni comunali con cui collaboriamo e speriamo di interagire sempre di più anche in futuro. In conclusione possiamo dire “Forza Jolly “! Per qualsiasi informazione questi sono i nostri contatti: cell: 3479811586 - mail: jollycampoformido@gmail.com sito: www.jollycampoformido.files.wordpress.com L’ UNIVERSITÀ SENZA ETÀ dalla popolazione locale: sono stati organizzati laboratori del gusto, dimostrazioni pratiche di preparazione di prodotti locali, cucina “del cuore”, conferenze su temi legati alla prevenzione primaria di malattie conseguenti ad una cattiva alimentazione e alla sedentarietà, dimostrazioni di pratiche sportive adatte a tutte le età. Tutto questo sarà presentato e commentato il 22 luglio al padiglione Italia dell’EXPO. Parteciperanno all’evento, in qualità di rappresentanti dell’amministrazione comunale, il Consigliere Domenico Montanaro e l’Assessore all’istruzione Elisa Mariuz. Università Senza Età di Campoformido è stata scelta con altre 3 realtà nazionali dall’Agenzia INDIRE per presentare buone pratiche nell’ambito dell’educazione alla salute all EXPO 2015 a Milano. La selezione ha riguardato progetti europei per l’educazione degli adulti nell’ambito dell’azione Grundtvig. In questo campo l’USE, in qualità di capofila, ha realizzato il progetto Healthy Life Styles che si è concluso a Campoformido nell’estate dell’anno scorso con la partecipazione di partners provenienti da Inghilterra, Turchia, Portogallo e Slovenia. Le attività programmate sono state rivolte e seguite anche 26 27

[close]

p. 15

Associazioni Associazioni CIRCOLO CULTURALE ASSOCIAZIONE REMAKE RICREATIVO VILLA PRIMAVERA ITALIA opo le attività descritte nello scorso numero fino al mese di Ottobre 2014, numerose altre sono state quelle svolte fino a Maggio 2015: ASSOCIAZIONE SAN MARTINO L’ Associazione San Martino opera a Basaldella con varie attività educative per ragazzi delle elementari e medie: il lunedì e il venerdì, nella saletta ASL, si svolge il doposcuola. Per chi vi partecipa, studenti e docenti, non si tratta solo di “fare i compiti”: è una storia fatta di amicizie, rapporti umani, progetti formativi con cui chi ha attivato, tanti anni fa, il servizio intende trasmettere il piacere del crescere insieme, dello scoprire le proprie capacità nello studio, nel canto, nel gioco. L’Associazione è nata quindici anni fa quando alcune famiglie e adulti hanno pensato di poter trasmettere quello che hanno ricevuto: la ricchezza di un’amicizia cristiana che interessa tutte le dimensioni della vita e tutte le età. Doposcuola, gite culturali, vacanze estive e invernali, esperienze formative e incontri frequenti con analoghe realtà della regione, ma anche attività con il Banco e Colletta alimentare sono le forme della presenza. Le vacanze a Sappada per medie e superio- D ri si sono tenute in due turni dal 27 giugno all’11 luglio. È una storia molto semplice, che non si sarebbe sviluppata senza il sostegno del Comune, che concede la disponibilità della Sala. Quest’anno il doposcuola ha coinvolto, su richiesta della scuola media, bambini di altre nazionalità, che ricevono un aiuto per imparare la lingua e fare i compiti. NOVEMBRE 2014 • Cottura e consegna caldarroste ai bambini della scuola materna Collodi di Villa Primavera; • Videoconferenza presso la propria sede, su Carlo Magno con relatore il Sig. Giacomazzi Alberto. DICEMBRE 2014 • Visita della mostra di Borghesan a villa Manin accompagnati dal Prof. Ellero Gianfranco; • Concerto di Natale presso la Chiesa di Villa Primavera; • Scambio auguri di Natale con altre Associazioni presso la propria sede; • Cenone di fine anno presso la propria sede; GENNAIO 2015 • Conferenza presso al propria sede sul tema “Storia del Novecento a Udine” con relatore il Prof. Ellero Gianfranco; FEBBRAIO 2015 • Assemblea de Soci presso propria sede. MARZO 2015 • Pranzo Annuale Soci presso in un ristorante presso Udine. APRILE 2015 • Conferenza presso il polifunzionale comunale sul tema “Verso la Grande Guerra:Neutralisti e Interventisti” con relatore il Prof. Ellero Gianfranco; • Proiezione presso la propria sede del film “Nanga Parbat” (montagna della catena dell’Everest), a cura dell’Associazione Onlus Ignazio Piussi di Basaldella. Trama che racconta le vicende dei fratelli Messner che conquistarono la vetta ma uno dei due perì. MAGGIO 2015 • Visita a Villa Manin della mostra di pittura “Avanguardai Russa 1910/1930”; • Visita della mostra di pittura Maro Micossi a Udine con la guida del Prof. Ellero; L GARA DI BOCCE 2014 - 25° TORNEO 1989/2014 - 25 ANNI DI SOLIDARIETÀ GRUPPO ALPINI DI BRESSA T utto è nato ben venticinque anni fa. Era il 1989 quando da un’idea dell’allora Presidente della Società Bocciofila di Bressa e alpino – il compianto Fiorello Bertuzzi – e dell’allora vice Capogruppo Mario Degano, assecondato dal Capogruppo Franco D’Agostini e dai consiglieri, partì questa iniziativa. Dal 2009, con l’elezione dell’attuale Capogruppo Andrea Zuccato, supportato dal Consiglio, la cosa è continuata con sempre maggiore partecipazione. Basti pensare che l’edizione di quest’anno ha coinvolto circa sessanta partecipanti. Il torneo è aperto a tutti: bocciofili, soci alpini e simpatizzanti. Le terne sono formate a estrazione da un bocciofilo, un alpino e un simpatizzante che nell’arco di una settimana gareggiano sui due campi del bocciodromo. Nella serata di sabato le ultime quattro terne si sfidano nelle semifinali, fino a disputare la finale. I premi, che agli inizi consistevano in medaglie d’oro sono stati trasformati, per volere dell’attuale Capogruppo, in premi gastronomici, utili e molto meno costosi, visto l’aumento del prezzo dell’oro e dello scopo benefico della manifestazione. Dopo la finale, nella sala consigliare dell’Unione Cooperativa locale, che ospita il bocciodromo, si svolgono la premiazione e la cena per tutti i partecipanti e amici come si è solito fare in queste occasioni di festa. Naturalmente non possiamo dimenticare in questa occasione chi si dedica per tutta la settimana a curare i campi da gioco e a rivestire il ruolo di arbitro durante le gare: l’attuale Presidente della Società Bocciofila Amorino Zorzini, e il suo braccio destro Emilio Bertuzzi, fratello del sopracitato Fiorello. Lo scopo di questa iniziativa che va avanti da venticinque anni è raccogliere una cifra da devolvere in beneficenza a persone bisognose. Nei venticinque anni scorsi le somme raccolte sono state assegnate: • per la costruzione di un ambulatorio a Herat (Afghanistan); • al dottor Angeli, ex chirurgo dell’ospedale civile di Udine, volontario in Bolivia per le vaccinazioni di base alla popolazione locale; • a padre Stefano Della Pietra, nostro compaesano, missionario attualmente impegnato in Congo; • a Denis Mestroni, missionario laico per tanti anni impegnato in Vietnam e attualmente in Cina; • “Una casa per Luca”, dedicata a Luca Barisonzi, alpino ferito in Afghanistan; • a tanti istituti religiosi e laici locali; I fondi raccolti lo scorso anno, sembra assurdo a dirsi, li abbiamo devoluti in generi di conforto per delle famiglie bisognose del nostro paese segnalateci da persone del Gruppo Caritas di nostra fiducia. Di solito si pensa che i poveri siano in Africa o in altri posti lontani senza pensare che purtroppo la povertà esiste anche nei nostri paesi. Per concludere, visto il successo e l’entusiasmo che continua, il Gruppo e la Bocciofila di Bressa sono intenzionati a continuare l’iniziativa anche il prossimo anno, per poter così distribuire ancora aiuto a persone in difficoltà. Il mio pensiero di alpino e di Capogruppo è che uno dei compiti più importanti della nostra istituzione sia quello di aiutare il prossimo, qualsiasi sia il colore della sua pelle, la sua religione o la sua nazionalità. Il Capogruppo Andrea Zuccato a nostra associazione Remake Italia è un’associazione culturale formata da tanti ragazzi volenterosi ed è operativa ormai da tre anni nel comune di Campoformido offrendo il servizio di ripetizioni e di doposcuola a bambini e ragazzi dalle scuole elementari alle scuole superiori. Siamo tutti tutor con anni di esperienza pregressa nell’assistenza allo studio e con allegria e simpatia dedichiamo i nostri pomeriggi ad aiutare i ragazzi a simpatizzare con le materie più ostiche e superare eventuali lacune. Il servizio è ben avviato e sia i ragazzi che le loro famiglie sono contenti dei risultati ottenuti e del clima amichevole che si respira nelle aule di Remake Italia. Questo splendido progetto però non potrebbe funzionare senza il sostegno dell’associazione Puarte Viarte presieduta dalla signora Aviana Damiani, che con immensa disponibilità ha offerto a noi tutor e ai nostri ragazzi uno spazio nella sede della sua associazione all’interno dell’ex scuola elementare di Campoformido, luogo sicuro e accogliente dove svolgere le lezioni, imparare divertendosi e socializzare. Oltre a una sede, Puarte Viarte durante questi anni ci ha sostenuti con utili e fondamentali contributi che ci permettono di contenere i prezzi delle lezioni e migliorare i nostri servizi. Ringraziamo quindi la signora Aviana, il signor Dino Scarpini, prezioso custode delle aule, che quotidianamente ci aiuta a tenere pulito e in ordine l’ambiente per i nostri ragazzi, il Comune di Campoformido per il patrocinio e la stima dimostrataci, i genitori per la fiducia riposta in noi e tutti coloro che in questi anni ci hanno sostenuto rendendo possibile il nostro progetto. ASSOCIAZIONE PUARTE VIARTE nche quest’anno la nostra associazione è riuscita a dare un piccolo contributo alla mensa della scuola dell’Infanzia ed all’associazione Remake Italia che fornisce un sostegno scolastico ai bambini e ragazzi che lo desiderano. Tutto questo è stato possibile grazie ai nostri iscritti ma anche A all’interesse ed al sostegno che ci è stato dato dal Sindaco Monica Bertolini e da tutta la Giunta comunale, ai quali va il nostro particolare ringraziamento. La Presidente Damiani Aviana 28 29

[close]

Comments

no comments yet