NewsCusSienaLuglio2015

 

Embed or link this publication

Description

Newsletter Cus Siena Lulgio 2015

Popular Pages


p. 1

News luglio 20 15 JUDO: UNA STAGIONE DI MERITATI SUCCESSI La stagione sportiva appena conclusasi ha regalato alla sezione Judo del CUS Siena risultati di prestigio, confermando gli ottimi riscontri dell’annata precedente. Il primo traguardo storico è stato raggiunto a inizio stagione, con il bronzo conquistato dalla squadra dei seniores, composta da Gregorio Orlandi, Andrea Ferretti, Raffaele Orlandi, Francesco Lo Parco e Ianis Lotca, ai Campionati Italiani Assoluti a Squadre A2 di Lignano Sabbiadoro; i più esperti, poi, hanno molto ben figurato anche nelle conclusive tappe del Grand Prix Junior/Senior, sino alla partecipazione al Campionato Italiano Assoluto Maschile, che si è tenuto ad Asti e ha visto la partecipazione di ben quattro atleti cussini. Rimanendo in tema di rassegne nazionali, è da sottolineare l’ormai consueta presenza dei judoka senesi alle fasi finali, a partire dalla classe degli Esordienti B sino ad arrivare, come detto, ai Seniores, passando per i Cadetti, gli Juniores e la Coppa Italia; il risultato più alto è stato raggiunto da Simone Muzzi, classe Esordienti B, che è giunto quinto a 50 Kg, bissando il piazzamento ai piedi del podio dell’anno precedente. Nella seconda parte di stagione si è messo in evidenza il veterano Valerio Romeo, rientrato nelle competizioni dopo una lunga pausa e subito protagonista di ottime performance; dopo numerose medaglie di bronzo centrate nelle varie tappe del circuito master, infatti, ha preso parte al Campionato Europeo Master a Balatonfured (Ungheria), terminando con un prestigioso quinto posto finale la propria avventura. Come tradizione degli ultimi anni, poi, i Campionati Nazionali Universitari hanno arriso alla sezione, che è tornata da Salsomaggiore Terme con ben due medaglie nel proprio bagaglio, oltre al quinto posto a squadre: Andrea Ferretti, infatti, è giunto secondo a 60 Kg, mentre Francesco Brachelente è salito sul gradino più basso del podio a 100 Kg. Infine, da segnalare il ritorno del famoso torneo internazionale “Città del Palio”, organizzato nuovamente dalla sezione dopo un lungo periodo di sospensione. La competizione, una sfida a squadre miste Italia-Ungheria con la presenza della senese Chiara Carminucci, ha richiamato molto pubblico e si è rivelato un grande successo, ci auguriamo replicabile anche nei prossimi anni. 1

[close]

p. 2

News luglio 2015 PALLACANESTRO: UN ANNO PIU’ CHE ESALTANTE! Quello appena concluso per il CUS Siena Basket è stato un anno più che esaltante. C’era da plasmare un gruppo completamente nuovo, da creare da zero una certa filosofia, da infondere subito fiducia in ognuno dei componenti della rosa: a riuscire nell’impresa l’Head Coach Andrea Aprile, il secondo allenatore Marco Martini e il terzo Armando Bucciarelli ben coadiuvati da uno staff tecnico (Saverio Battente presidente, Carlo Bianchi dirigente accompagnatore e Massimo Calamuneri responsabile dell’area comunicazione)che ha lavorato in simbiosi fianco a fianco per l’intero anno. Il salto di categoria, maturato dopo la vittoria in gara 3 contro Poggibonsi, è stato solo la logica conseguenza dunque di un percorso partito da lontano che ha visto i propri frutti solo dopo una regular season, una fase ad orologio e due turni di playoff. Nello sport si sa, vincere è difficile, ma ripetersi lo è ancora di più; coach Aprile è già al lavoro e ha già avviato le prime selezioni per iniziare a costruire la squadra che a settembre prenderà parte al campionato di Promozione. Unico neo dell’anno appena trascorso il campionato di CNU, che ha visto gli Springtails CUS Siena Basket uscire al primo turno contro il più forte CUS Modena. La sconfitta servirà per ripartire più forti e consapevoli di prima. 2

[close]

p. 3

News luglio 20 15 SCHERMA: UN’ANNATA FATTA DI 94 GRANDI SUCCESSI! L’ultimo in ordine di tempo è l’oro nel fioretto di Alice Volpi ai Giochi europei di Baku. Ma a delineare il cammino di una annata positiva sono anche altri 93 successi che hanno caratterizzato la stagione che si è appena conclusa per il Cus Siena Scherma. A fare il bilancio è Filippo Carlucci, vicepresidente vicario del Cus Siena, sciabolatore, anche lui ancora campione sulle pedane di tutto il mondo. «Pensavamo che fosse un anno di transizione, una stagione di attesa. E invece nell’ultimo periodo sono andati a segno i frutti di tutto il lavoro messo a punto in sala». I primi segnali si erano avuti con i campionati Master. «C’era stata la mia vittoria e l’oro di Fabio Miraldi. Poi sono arrivati gli altri successi». Ma, a prescindere da Alice Volpi «che è indubbiamente la nostra atleta di punta e che oltre a Baku ha fatto il secondo posto a Shangai, ha vinto il campionato a squadre», Carlucci tiene a sottolineare di essere «molto contento nel veder crescere le giovani leve. C’è un bel gruppo e un buon ricambio generazionale. Lo abbiamo visto a Riccione ai campionati nazionali, dove il Cus era presente con 23 atleti, un numero davvero cospicuo, e i risultati sono arrivati dai piccoli. Il secondo posto di Joseph Ceroni nel fioretto Maschietti e il terzo di Lavinia Biagiotti nel fioretto Bambine sono prestazioni che lasciano ben sperare per il futuro. E quello che conta, poi, è fioretto Bambine sono prestazioni che lasciano ben sperare per il futuro. E quello che conta, poi, è la presenza del gruppo, con Giovanni Settefonti e Emma Petrini eliminati ad un soffio da podio. Ma arrivare nei primi 16 al campionato nazionale è un risultato di tutto rispetto sia per gli atleti sia per lavoro costante che viene fatto ogni giorno in sala dai tecnici». Quella che si è appena conclusa è stata «una stagione in continuo crescendo che ha portato a risultati molto belli, come quelli forse meno attesi dei Cadetti con l’argento di Bernardo Ricci e il bronzo di Gaia Curto. Ma anche la vittoria di Edoardo Vichi al campionato universitario di spada e Fabio Miraldi campione europeo Master». Tanti successi, 93 in tutto, che hanno spinto il Cus Siena Scherma ad un passo dall’elité delle società italiane «che abbiao sfiorato per poco». Tra poche settimane si riparte, nel mezzo ci sono i Mondiali, «e le premesse per fare bene ci sono tutte, abbiamo le carte in regola per migliorare». Carlucci ripercorre anche alcuni momenti, alcuni successi della stagione. «È stato bellissimo l’oro di Baku, anche se i giochi non hanno avuto la giusta rilevanza mediatica che la manifestazione meritava. E ci sono anche le entusiasmanti Final Four di spada femminile, che la squadra Cus si è giocate fino a ultima stoccata contro atlete di rilevanza nazionale. Con il cuore siamo riusciti a batterci dove il livello tecnico era un po’ penalizzato. Senza dimenticare i successi di Lisa Milanese a 3

[close]

p. 4

News luglio 2015 Roma, di Beatrice Monaco ai campionati assoluti, e quelli di Irene Crecchi entrata nell’elité del fioretto femminile». Accanto alle donne, gli atleti maschi «con il ritorno in A1, e quindi nel top delle prime 12 italiane, della squadra di spada maschile con Lorenzo Bruttini, Lorenzo Toracca, Bernardo Crecchi, e Edoardo Vichi. E poi la convocazione di ben due atleti alle Universiadi, Lorenzo Bruttini e Beatrice Monaco a suggello di un momento di grande rappresentatività del Cus Siena Scherma nelle compagini nazionali». Per chiudere, Carlucci, tiene a mettere in evidenza come «i successi siano anche frutto di una società che si è data nuove impostazioni, che si è saputa rinnovare ed è stata in grado di rispondere con mezzi propri alla crisi economica». RUGBY: UN ANNO DIFFICILE, MA INTENSO DI EMOZIONI La stagione dei seniores appena conclusa è stata, soprattutto nell’avvio, un po’ problematica: due squadre CUS, una in C1 interregionale ed una cadetta in C regionale, con numeri appena sufficienti per prendere parte a due campionati e, per la prima squadra, l’avvicendamento di allenatori, hanno reso faticose le prime fasi di campionato. Ma, nonostante gli infortuni, che hanno pesato moltissimo, la collaborazione tra gli allenatori delle due squadre ha dato ottimi frutti e, pur con mille difficoltà, le due squadre sono riuscite ad arrivare in fondo ai rispettivi campionati. La squadra che ha partecipato al girone C1 interregionale ha sfiorato la B, fermandosi purtroppo in semifinale. Anno difficile anche per la squadra femminile, ma sicuramente da incorniciare. A causa dei numeri ridotti, durante la prima parte del campionato, le ragazze faticavano a stare al passo con le avversarie, ma, passate le vacanze natalizie, hanno tirato fuori grinta e aggressività, arrivando terze in un concentramento, obiettivo fino ad allora mai raggiunto, ancora terze nei concentramenti di Perugia, Firenze e Mugello e in casa. Ascesa magistralmente coronata con il primo posto nell’ultimo concentramento della stagione. Una stagione al top per le giovanili: tutte le nostre categorie iscritte regolarmente ai rispettivi campionati si sono distinte per 4

[close]

p. 5

News luglio 20 15 bravura e forza sui campi da gioco, raggiungendo ottimi livelli di prestazione. Under 6 e under 8 hanno partecipato a quanti più concentramenti possibili, riuscendo a preparasi al meglio per poter disputare i tornei di fine stagione e arrivando primi al torneo di Città di Castello. Minirugby L’under 10 si è aggiudicata la prima posizione nel torneo casalingo, disputando partite contro squadre provenienti da prestigiosi club italiani. L’under 12 oltre agli ottimi risultati in occasione dei concentramenti, ha collezionato uno storico sedicesimo posto al torneo Topolino di Treviso e un primo posto al torneo Ronald Mc Donald. L’under 14 è riuscita ad entrare nel campionato top Toscana, disputando l’ultima parte del campionato con le migliori compagini regionali, oltre ad aver partecipato a due tornei, uno a Noceto e uno estero in Francia dove hanno dimostrato le loro ottime capacità di squadra. Giovanili L’under 16 ha partecipato al campionato regionale, concludendolo in terza posizione, ma giocando alla pari con la vincitrice del campionato ed ex campioni nazionali under 16. Oltre al normale svolgimento della stagione i ragazzi hanno intrapreso anche un percorso parallelo fornito loro dal centro di formazione federale, giocando partite di ottimo livello e accrescendo il loro bagaglio di conoscenze. Per l’under 18 è stato un anno sfortunato: diversi infortuni fin da inizio stagione hanno portato al ritiro dal campionato. Un grande augurio per la prossima stagione! PALLAVOLO MASCHILE: DUE OTTIME NOTIZIE! Quando l’attività agonistica è ormai terminata da oltre un mese, e la prima squadra continua ad allenarsi dopo aver raggiunto l’ottimo sesto posto finale nel campionato di serie C (mancando per pochi punti l’accesso ai play-off promozione), la sezione pallavolo maschile ha motivo di rallegrarsi per il rinnovo del contratto di sponsorizzazione con Terrecablate. La fresca notizia del prolungamento del rapporto di fiducia e di supporto all’attività rappresenta una conferma del buon lavoro svolto nel corso della stagione: anche per questo, l’azienda senese e la dirigenza cussina hanno deciso non solo di rinnovare la sponsorizzazione alla prima squadra, ma di estenderla all’intero settore giovanile. Ma un’altra bella notizia, appena ufficializzata, riempie d’orgoglio la sezione: Ferdinando della Volpe, prodotto del vivaio, è infatti stato ingaggiato dalla società Emma Villas Chiusi, che quest’anno è stata promossa in serie A2 e ha deciso proprio per questo di spostare il campo di gioco al PalaEstra di Siena. Ferdinando avrà pertanto la possibilità di giocare sul parquet di casa e affrontare una nuova e importante esperienza professionale che non può non riempire d’orgoglio la società e gli ex-compagni di squadra. In bocca al lupo, Ferdinando! 5

[close]

Comments

no comments yet