Note sintetiche relative all’impiego di FRESATO BITUMINOSO - Calitec

 

Embed or link this publication

Description

Note sintetiche relative all’impiego di FRESATO BITUMINOSO proveniente dalla scarifica di asfalti stradali. - Calitec

Popular Pages


p. 1

note sintetiche relative all impiego di fresato bituminoso proveniente dalla scarifica di asfalti stradali considerato che l impiego di conglomerati bituminosi risulta avere un grande numero di vantaggi nella formazione delle basi e dei manti stradali quali facilità di stesa su basi stradali esistenti pressoché immediato utilizzo della strada dopo la stesa grande economicità generale rispetto alla strada in calcestruzzo o in altri materiali aderenze per i veicoli sia in curva sia in frenata e soprattutto sul bagnato scorrevolezza e assoluta assenza di giunti con conseguente minor rumorosità al transito dei veicoli unita a buona flessibilità grande adattabilità a tutti i climi caldo freddo umido secco grande facilità di riparazione di eventuali sbrecciature formazione minima di polveri al passaggio di autoveicoli incomparabilmente minore anche rispetto al calcestruzzo ha raggiunto in tutto il mondo una enorme diffusione con l avvento inoltre dei bitumi modificati ha trovato diffusione anche in impieghi dove i carichi sono molto alti quali gli aeroporti e/o piazzali aeroportuali il conglomerato bituminoso non è altro che una opportuna miscela di inerti di diversa granulometria essiccati riscaldati e mescolati con bitumi aventi diverse caratteristiche e origine iniettati ad alta temperatura gli inerti possono essere di diversa provenienza ma sono preferibili tutti quelli con maggior durezza ad esempio calcari duri porfidi basalti i bitumi poi di diversa tipologia come viscosità e altro hanno la fondamentale comune caratteristica di essere derivati dalla raffinazione del petrolio come frazione residua della distillazione nonostante tutte le ottime caratteristiche dei conglomerati bituminosi sopraelencate si è constatato che dopo un certo numero di anni in funzione delle condizioni di traffico di utilizzo e pure ambientali si verifica un deterioramento della superficie con una conseguente rapida formazione di fessurazioni e distacchi che ne obbligano la ricopertura e/o il rifacimento non sempre però la ricopertura si è rivelata idonea ad eliminare usure e ammaloramenti superficiali specialmente se causati da carenze dei sottofondi di base pertanto sono state sviluppate macchine apposite che possono fresare il conglomerato bituminoso fino alla profondità desiderata dando luogo alla possibilità di ristrutturare completamente la base e di rifare i tappeti superficiali in determinate situazioni inoltre quali zone dove il succedersi delle stese può creare problemi ai livelli e alle quote in altezza asportare sia tutto che in parte il manto stradale prima di ulteriori stese è divenuta una necessità pertanto si è avuta nei cantieri la formazione di grossi quantitativi di fresato bituminoso con caratteristiche anche diversificate a seconda delle peculiarità del manto stradale di origine da cui è stato fresato cal.i.tec srl unipersonale ­ via curtatone e montanara 12 ­ 98122 messina italia tel +39 090 42402 fax +39 090 3693910 e-mail info@calitec.it sito www.calitec.it

[close]

p. 2

come a tutti ben noto il petrolio non è esauribile e quindi ogni risparmio o meglio riutilizzo è di grande valore sia economico che ecologico la necessità di recuperare e riutilizzare questi grandi quantitativi di inerti contenenti bitume ha spinto le aziende a sviluppare tutta un serie di tecnologie con diversi vantaggi e svantaggi che comunque ha consentito il recupero e riutilizzo completo di questo prezioso materiale con caratteristiche tecniche del prodotto finito sostanzialmente equivalenti ai conglomerati prodotti con materiali vergini in conseguenza la possibilità di poter riciclare al 100 le basi e i tappeti stradali è divenuto un ulteriore pregio del conglomerato bituminoso che si aggiunge a quelli sopraelencati vi è inoltre da considerare in termini economici che il bitume pur essendo impiegato relativamente agli inerti in percentuali in peso variabili tra il 4 e il 7 dal punto di vista dei costi raggiunge valori percentuali molto più alti facendo sì che a seconda del costo del petrolio possa raggiungere in valore anche il 100 del valore degli inerti impiegati es prezzi italia 2005 1ton.di conglomerato bituminoso al 5 di bitume è costituita da inerti pari ad un valore di circa 14/t ­ e da 50 kg di bitume che con un valore di circa 0,24 /kg arriva ad un valore pari a 50kgx0.24=12ovvero circa l 85 ecco che è di fondamentale importanza il fatto che il fresato sia riutilizzabile al 100 e che venga utilizzato per la produzione di conglomerati bituminosi stradali dove fornisce prestazioni ottimali per questo sono state studiare diverse metodologie per riciclare che andremo a confrontare in schede a parte considerate le quantità di fresato esistente spesso è stato utilizzato per la formazione di sottofondi tale soluzione pur essendo tecnicamente valida risulta economicamente uno spreco in quanto si possono ottenere le stesse caratteristiche con miscele di inerti opportunamente calibrati e/o eventualmente addittivati con piccole quantità di cemento misti cementati senza quindi sprecare bitume da riservare esclusivamente per gli strati superiori delle strade ciò premesso nell esposizione delle tecniche di riciclaggio si farà particolare riferimento a tutte quelle che consentono un utilizzo completo del fresato mantenendo le caratteristiche di qualità previste per la realizzazione degli strati superficiali delle strade e delle vie di comunicazione considerazioni e caratteristiche del fresato bituminoso e molto importante considerare ed analizzare le caratteristiche del fresato bituminoso di cui si dispone in quanto non è un semplice inerte ma una miscela di inerti con bitume e quindi è caratterizzato da 1 quantità di bitume contenute nella miscela originale valore che può essere noto realizzando analisi a campione sul fresato di cui si dispone 2 caratteristiche degli inerti di origine ve ne sono di particolarmente pregiati quali porfido/basalti in particolare utilizzati per la formulazione dei moderni conglomerati superficiali realizzati con bitumi modificati con polimeri per ottenere tappeti drenanti fonoassorbenti e anche questo è facilmente valutabili mediante analisi 3 granulometria e in particolare la quantità di filler e materiali fini contenuta e molto importante rilevare che in fase di fresatura a causa dell azione di frantumazione dei denti della fresa si ha un netto incremento delle parti fini anche questo parametro è facilmente valutabile mediante analisi a campione ed è necessario tenerne conto per eventuali correzioni da realizzare con l aggiunta di inerti vagliati di opportuna granulometria per ripristinare le caratteristiche originali o altre desiderate sul conglomerato che si intende produrre cal.i.tec srl unipersonale ­ via curtatone e montanara 12 ­ 98122 messina italia tel +39 090 42402 fax +39 090 3693910 e-mail info@calitec.it sito www.calitec.it

[close]

p. 3

4 tipo di fresatura e quindi presenza di placche e scaglie di grandi dimensioni per un ottima qualità del prodotto finito spesso è consigliabile vagliare e rifrantumare il fresato fino a dimensioni minori di 25 mm oppure minori di 14 mm a seconda del tipo di conglomerato che si intende realizzare 5 tipo di stoccaggio in cantiere il fresato stoccato per lungo tempo in cantiere e sottoposto a pioggia data la presenza del bitume impermeabile ha scarsissima capacità di drenaggio anzi tende a trattenere all interno del cumulo l acqua presente anche acqua di raffreddamento dei denti della fresa e quindi in fase di utilizzo la sua umidità contenuta risulta piuttosto elevata rispetto agli altri inerti normalmente è compresa tra il 4 e il 7 quindi per una perfetta essiccazione necessita di tempi e di modi di essiccazione diversi dagli altri inerti vergini cal.i.tec sempre attenta alle esigenze della clientela propone 2 linee di impianti la prima a freddo applicabile sia su preesistenti impianti di produzione conglomerati bituminosi che come impianto indipendente sia in versione fissa che facilmente trasferibile la seconda a caldo strutturabile in 2 conformazioni sia direttamente nel mixer che con cilindro parallelo di preriscaldo a seconda delle particolari esigenze operative della clientela entrambe le configurazioni del tipo a caldo sono applicabili sia a impianti preesistenti di produzione di conglomerati bituminosi a caldo dando così la possibilità di ottimizzarli sia integrabili su impianti di nuova fornitura anche preesistenti impianti per la produzione di misti cementati possono essere adattati alla produzione di conglomerati bituminosi con altissime %li di riciclo con una riconfigurazione che ne amplifica e ottimizza la flessibilità d uso oltre che migliorare la qualità dei prodotti finiti alleghiamo schede sintetiche di valutazione e confronto delle varie tecnologie da noi realizzate che consentono una prima scelta in funzione delle esigenze produttive dei clienti possiamo fornire le schede tecniche di approfondimento per ogni tipologia di impianto viene sviluppata la tecnologia di riciclo a freddo su impianto rm 150 in grado di produrre conglomerati bituminosi in tutte le formulazioni ad esclusione dei tappeti superficiali e con utilizzo di fresato bituminoso fino al 90 può inoltre produrre misti cementati essendo stata inserita in questo modello d impianto una componentistica di alta precisione volumetrica per il dosaggio di tutti i materiali e additivi entrambe le produzioni possono essere realizzate in tutte le più diversificate formulazioni sempre ad altissimo livello di qualità cal.i.tec srl unipersonale ­ via curtatone e montanara 12 ­ 98122 messina italia tel +39 090 42402 fax +39 090 3693910 e-mail info@calitec.it sito www.calitec.it

[close]

p. 4

che cos È un emulsione un emulsione è una dispersione di liquido in un altro liquido in cui non si mescola l emulsione di bitume è costituita da fini particelle di bitume disperse in acqua attraverso un mezzo meccanico di frantumazione · acqua particelle di bitume · un emulsione deve essere stabile hcl+amines · la granulometria delle particelle è il fattore chiave · qualità precisione e tracciabilità sono processi determinanti la presa inizia con la rottura e si completa con la totale fuoriuscita dell acqua la rottura al contatto con i materiali la stabilità dell emulsione scompare l acqua defluisce dalla miscela e inizia la presa · emulsione · granulati · acqua cal.i.tec srl unipersonale ­ via curtatone e montanara 12 ­ 98122 messina italia tel +39 090 42402 fax +39 090 3693910 e-mail info@calitec.it sito www.calitec.it

[close]

p. 5

diversi tipi di emulsioni le emulsioni si caratterizzano da un tipo di rottura secondo le applicazioni · emulsione rottura rapida · emulsione rottura media · emulsione rottura lenta applicazioni · rivestire superfici · bordure · emulsione di ghiaia · piccole manutenzioni · superfici ridotte · impasto freddo · conglomerato bituminoso · riciclaggio scheda confronto fra cemento e leganti bituminosi stabilizzazione con cementi vantaggi svantaggi valutazione da a valutazione da a reperibilità il cemento è disponibile in tutto la formazione di fessure da ritiro è inevitabile il mondo confezionato sempre in sacchi e ma il fenomeno può essere ridotto al minimo spesso alla rinfusa aumenta la rigidezza delle pavimentazioni costo il cemento è relativamente più richiede un adeguata maturazione e protezione conveniente rispetto al bitume dal transito lento di veicoli pesanti e tempi di maturazione medio lunghi facilità di applicazione non avendo a disposizione spanditrici o possibilità di produrre esclusivamente miscelatori di sospensioni è sottofondi e basi sempre possibile spargere il cemento manualmente grado di accettazione il cemento è ben conosciuto nel settore delle costruzioni sono generalmente disponibili metodi standardizzati di prova e specifiche tecniche cal.i.tec srl unipersonale ­ via curtatone e montanara 12 ­ 98122 messina italia tel +39 090 42402 fax +39 090 3693910 e-mail info@calitec.it sito www.calitec.it

[close]

p. 6

stabilizzazione con emulsioni bituminose vantaggi svantaggi valutazione da a valutazione da a flessibilità la stabilizzazione con bitume le emulsioni bituminose normalmente non crea un materiale viscoelastico con migliori sono generalmente fabbricate in loco caratteristiche di flessibilità e di resistenza alla deformazione permanente il processo di fabbricazione richiede severi controlli di qualità facilità di applicazione l emulsione bituminosa viene iniettata per mezzo di una gli emulsionanti sono costosi ma utilizzati in barra spruzzatrice in uno speciale mixer quantitativi minimi per la produzione ,integrato in un impianto di semplice dell emulsione configurazione grado di accettazione le emulsioni bituminose sono conosciute relativamente bene nel settore delle costruzioni sono generalmente disponibili metodi standardizzati di prova e specifiche tecniche la maturazione richiede tempi relativamente brevi e preventivabili mediante l impiego controllato della percentuale di cemento che assorbendo l umidità vi determina l incremento di resistenza tempi di rottura impiego riciclo si possono impiegare riciclati da fresatura stradale in percentuale altissima fino al 90 con aggiunte d inerti per correzione della curva granulometrica costi d impianto relativamente contenuti e con la possibilità di utilizzare componenti d impianti di produzione asfalto di tipo discontinuo tradizionale flessibilità produttiva.possibilità di produrre misti cementati per sottofondi e basi e conglomerati bituminosi da riciclo di tutti i tipi esclusi tappeti superficiali cal.i.tec srl unipersonale ­ via curtatone e montanara 12 ­ 98122 messina italia tel +39 090 42402 fax +39 090 3693910 e-mail info@calitec.it sito www.calitec.it

[close]

p. 7

scheda confronto fra riciclo a freddo e riciclo a caldo 1° riciclaggio a freddo a rm 150 ­ impianto fisso vantaggi svantaggi valutazione da a valutazione da a 1 possibile realizzare conglomerati bituminosi 1 non possibili produzioni di conglomerati per sottofondi basi-binder con altissima di bituminosi superficiali tappeti di elevata riciclo e fino al 90 qualità 2 costo dell impianto relativamente basso 2 scelta accurata della formulazione mulsione/cemento in versione completa e di facile utilizzo 3 correzione della curva granulometrica del riciclo approssimata 3 possibilità di utilizzare il gruppo dosaggio di eventuali impianti di conglomerato a caldo con ulteriore 4 produzioni possibili con temperature ambiente almeno superiore agli 8° c riduzione costi 4 utilizzo di fresato anche con contenuti di umidità medio alti 4 7 senza aumento dei costi di produzione per l essiccazione b rm 150 ­ impianto trasferibile vantaggi valutazione da a svantaggi valutazione da a 1 possibile realizzare conglomerati bituminosi 1 non possibili produzioni di conglomerati per sottofondi basi-binder con altissima di bituminosi superficiali tappeti di elevata riciclo e fino al 90 qualità 2 costo dell impianto relativamente basso 2 scelta accurata della formulazione in versione completa e di facile utilizzo emulsione/cemento 3 correzione della curva granulometrica 3 possibilità di spostamento del cantiere facile del riciclo approssimata ed economico 4 produzioni possibili con temperature 4 utilizzo di fresato anche con contenuti ambiente almeno superiore agli 8° c di umidità medio alti 4 7 senza aumento dei costi di produzione per l essiccazione cal.i.tec srl unipersonale ­ via curtatone e montanara 12 ­ 98122 messina italia tel +39 090 42402 fax +39 090 3693910 e-mail info@calitec.it sito www.calitec.it

[close]

p. 8

2° riciclaggio a caldo a con inserimento diretto del riciclo nell elevatore inerti dell impianto tradizionale per la produzione di conglomerato bituminoso vantaggi valutazione da a svantaggi valutazione da a 1 possibile la produzione di tutti i tipi 1 percentuali di riciclo utilizzabili nella di conglomerato bituminoso miscela molto bassa max 15 20 2 costo dell applicazione su impianto 2 necessità di disporre di un impianto esistente basso tradizionale discontinuo per produrre conglomerato bituminoso 3 produzioni possibili con temperatura ambiente superiore a 0°c 3 correzione della curva granulometrica del riciclo approssimata non potendo utilizzare il vaglio impianto in qualità prodotti finiti scadenti 4 riduzione della potenzialità produttiva dell impianto base dovendo surriscaldare gli inerti vergini 5 costo del combustibile per surriscaldare i vergini per essiccare mediante contatto il riciclo che ha un contenuto medio di umidità elevato 5 b nel mixer impianto di conglomerato bituminoso tradizionale vantaggi svantaggi valutazione da a valutazione da a 1 possibile la produzione di tutti i tipi 1 percentuale di riciclo utilizzabili nelle di conglomerato bituminoso miscele basse max 15 25 2 correzione della curva granulometrica 2 necessità di disporre di un impianto del riciclo molto precisa utilizzando il vaglio tradizionale discontinuo per produrre dell impianto con qualità prodotti finiti conglomerato bituminoso buona 3 riduzione sensibile della produzione totale 3 flessibilità nel cambiamento di ricetta e impianto dovendo allungare i tempi di formulazioni mescolata per consentire scambio termicovergini surriscaldati ­ riciclo 4 produzioni possibili con temperatura ambiente superiore a 0°c 4 costo del combustibile per surriscaldare i vergini per essiccare mediante contatto nel mixer il riciclo che ha un contenuto medio di umidità elevato 5 cal.i.tec srl unipersonale ­ via curtatone e montanara 12 ­ 98122 messina italia tel +39 090 42402 fax +39 090 3693910 e-mail info@calitec.it sito www.calitec.it

[close]

p. 9

c con cilindro essiccatore parallelo di tipo speciale e idoneo a riscaldare il riciclo e a trattarne i fumi vantaggi svantaggi valutazione da a valutazione da a 1 possibile la produzione di tutti i tipi 1 necessità di disporre di un impianto di conglomerato bituminoso tradizionale discontinuo per produrre conglomerati bituminosi 2 correzione della curva granulometrica del riciclo molto precisa utilizzando il vaglio 2 costo del combustibile per essiccare il riciclo che ha un contenuto medio di umidità elevato dell impianto con qualità prodotti finiti molto buona 3 di riciclo utilizzabile nelle miscele medio 3 costo dell impianto elevato alta fino al 60 4 scarsa flessibilità nel cambio di ricetta e nelle discontinuità produttive 4 produzione globale impianto elevata pari o leggermente superiore alla potenzialità periodiche elevate in impianto base 5 manutenzioni particolare con utilizzo discontinuo e con piccole produzioni 5 impianto di tipo ecologico in particolare se dotato di post-combustore dei fumi e vapori del riciclo 6 produzioni possibili con temperatura ambiente superiore a 0°c agente di zona cal.i.tec srl unipersonale ­ via curtatone e montanara 12 ­ 98122 messina italia tel +39 090 42402 fax +39 090 3693910 e-mail info@calitec.it sito www.calitec.it

[close]

Comments

no comments yet