Giornalino 2015

 

Embed or link this publication

Description

Giornalino Parrocchiale con programma festa

Popular Pages


p. 1

INC ONTRO Bollettino di inf ormazione e informazione comunicazione della P arr occhia di S. F elice da arrocchia Felice Parr Cantalice a Centocelle - R oma Roma Maggio - Giugno 2015 n a S c i l Fe 5 1 0 e2 Programma dei festeggiamenti

[close]

p. 2

www.casecittaroma.com; email: info@casecittaroma.com https://www.facebook.com/casecittaroma https://twitter.com/casecittaroma Google Plus, casecittaroma Linkedin”casecittaroma Blog: “blog.casecittaroma.com” PERCORSO PROCESSIONE P.za S.Felice-Via dei Pioppi-Piazza degli Ontani Via degli Ontani-Via dei Platani–Piazza dei Mirti Via Castani – P.za S. Felice ADORNIAMO I BALCONI E LE FINESTRE AL PASSAGGIO DI SAN FELICE, PROTETTORE DELLA NOSTRA PARROCCHIA 2 Incontro - Maggio-Giugno 2015 Festa san Felice

[close]

p. 3

C arissimi amici, eccoci arrivati alla festa di San Felice! Dopo un anno di celebrazioni e attività varie, siamo giunti all’appuntamento forse più importante per questa Comunità: festeggiare il Santo Patrono. Sono convinto che sarà un momento davvero speciale e di grande gioia, sia dal punto di vista squisitamente umano, dello stare insieme in fraternità, sia da quello spirituale, per la grazia particolare che ci verrà concessa. Quando una Comunità si riunisce per rendere grazie al Signore, qualcosa di bello accade sempre, anche se lì per lì non ce ne accorgiamo, anche se i nostri cuori sono restii ad aprirsi alla novità di Dio. È la gioia di Dio e dei suoi Santi che in noi si fa storia, possibilità concreta, occasione nuova di Comunione… Come da tradizione iniziamo i festeggiamenti la sera del 9 maggio con il pellegrinaggio a piedi al Santuario del Divino Amore, appuntamento alle ore 20 a Capannelle. È bello iniziare questi giorni di festa chiedendo la benedizione di Maria: Lei saprà guidarci all’ascolto di ciò che Dio vorrà donarci e a predisporre ognuno di noi all’aiuto reciproco. È la festa di tutti, nessuno escluso, è la festa della Comunità che si ritrova a esprimere se stessa e il proprio amore nei confronti di San Felice. Quest’anno tra l’altro la festa si arricchisce di un evento particolare, celebriamo il V centenario della sua nascita. Nonostante i tanti anni che ci separano (500!), il suo esempio è ancora attuale. Far festa vuol dire allora che la Comunità ha chiaro l’obiettivo da perseguire, far suo lo stile di vita evangelico che San Felice ha saputo incarnare alla perfezione e cioè: attenzione ai poveri, dimensione autentica del servizio, grande amore per il Signore. Questo semplice frate, dalla vita edificante, continuamente ci interpella su questi aspetti della vita cristiana, indicandoci la via per la santità. Sì cari amici, anche noi siamo chiamati alla santità, anche per noi è possibile raggiungere questo bellissimo traguardo che è la comunione profonda con il Signore. Ecco allora l’importanza della preghiera, personale e comunitaria, per chiedere al Signore per intercessione di San Felice, il dono della fedeltà alla propria vocazione, per chiedere il dono di sentirci ancora Comunità. Facciamo nostre le sue parole “Signore ti raccomando questo popolo” per impegnarci a essere costruttori di fraternità. Anche quest’anno la festa sarà preceduta da un triduo di preparazione, al quale Incontro - Maggio-Giugno 2015 - Festa San Felice 3

[close]

p. 4

v’invito a partecipare numerosi, per far tesoro di quello che i predicatori ci offriranno, perché il desiderio di pregare insieme non resti solo un desiderio. Di seguito lo schema del triduo: Giovedì 14 maggio ore 18.30 Mons. VICTOR HUGO COMPEAN MARQUEZ Vice Cancelliere Ufficio di Cancelleria Vicariato di Roma, Cappellano di Sua Santità Venerdì 15 maggio ore 18.30 Mons. NICOLA FILIPPI Segretario particolare di S. E. Rev.ma il Card. Agostino Vallini, Cappellano di Sua Santità, delegato Diocesano del Centro Diocesano del Diaconato permanente. Sabato 16 maggio ore 18.30 Rev.mo P. GIANFRANCO PALMISANI, Ministro Provinciale dei Frati Minori Cappuccini della Provincia Romana. Domenica 17 maggio ore 10.30 S.E.R. Mons. GIUSEPPE MARCIANTE, Vescovo titolare di Tagora, Ausiliare per il Settore Est, al termine processione per le vie della Parrocchia. Ringrazio di cuore tutti coloro che a vario titolo si sono impegnati per rendere questi giorni di festa un momento collettivo davvero particolare e a quelli che lo faranno nel corso della festa stessa, offrendo la propria disponibilità nei vari servizi che di volta in volta si presenteranno. Un ringraziamento particolare all’Associazione Treno a Vapore per l’organizzazione della maratona “Corri con San Felice” per le vie del quartiere, rivolta a mamme e bambini e per la cena che prepareranno nei locali della parrocchia. Ringrazio anche tutti i collaboratori parrocchiali, che con passione e competenza ammirevole, offrono il proprio servizio nell’ambito della liturgia: i confessori, i diaconi, gli accoliti, i ministranti, il coro, i portatori della statua di San Felice, le sacriste, le animatrici del Rosario serale. Un grazie speciale al “Comitato di San Felice” che anche quest’anno si è adoperato in maniera instancabile e con grande devozione per realizzare la festa nel miglior modo possibile, Saranno giorni intensi quelli che vivremo, giorni in cui forse una luce nuova si farà strada nelle tante tenebre che spesso e volentieri albergano nel nostro cuore e ci spingono alla divisione, una luce che vuole essere un invito a credere fermamente che quel che siamo è il miglior modo possibile per esprimere la bellezza della presenza di Dio... Per questa ragione non perdiamo l’occasione di far festa! Facciamo in modo di sentirci parte di una realtà che, con tutti i suoi limiti, è l’unica che il Signore ha pensato per noi… Auguri a tutti, San Felice vi benedica, vi aspetto, vi voglio bene. Il Parroco, P. Bruno 4 Incontro - Maggio-Giugno 2015 Festa san Felice

[close]

p. 5

ALCOR CENTRO PER LO STUDIO E LA DIFFUSIONE DELLE TERAPIE ECOLOGICHE E PSICHICHE Dott. Marulli Fabrizio Dott. Abu-Eisheh Mah'd MEDICINA DELLO SPORT DIETE PERSONALIZZATE CON TEST EAV OMEOPATIA - PSICOTERAPIA AGOPUNTURA - KINESIOLOGIA 00172 Roma Via delle Sequoie, 45 Tel.. e Fax 06/23231894 TRAVEL & RELAX VIAGGI E TURISMO Via dei Platani39/E 00172 Roma Tel 0664006753- Cell. 339-8635707 info@travelrelax.eu www.travelrelax.eu CENTRO REVISIONI AUTO E MOTO di Alessandro D’Onofrio OFFICINA MECCANICA ELETTRAUTO BOLLINO BLU AUTO E MOTO SERVIZIO ARIA CONDIZIONATA www.donofrioa.it 00172 ROMA - Via dei Platani, 100 a/b Tel e Fax 06/23.23.84.17 - Cell. 339/5212165 orario no-stop 8,30 - 17,30 Incontro - Maggio-Giugno 2015 - Festa San Felice 5

[close]

p. 6

«Voglio l’amore e non il sacrificio» (Osea 6,6) “Dio perdona tutto; Dio perdona sempre”; “Non stancatevi di chiedere perdono a Dio”. Queste le parole che papa Francesco ama ricordarci di frequente. La nostra vita, per quanto possa essere segnata da ferite, scossa da tragedie ed errori, nostri e di altri, fatti o subìti, è tuttavia abitata da una potenza divina che può ricreare l’umano, rigenerarlo dall’interno, ricostituendo in pienezza la libertà e la dignità perduta. Animato da questa convinzione, profondamente radicata nella Bibbia e nella Tradizione della Chiesa, il papa ha deciso di indire un Giubileo Straordinario della Misericordia dall’8 dicembre 2015, solennità della Immacolata Concezione, fino al 20 novembre 2016. A seguito della consegna e lettura della Bolla Misericordiae vultus (= il volto della misericordia), l’11 aprile 2015, in occasione dei primi vespri della II Domenica di Pasqua, possiamo capire il senso e la portata di questa rinnovata offerta di perdono e di benevolenza. La mentalità contemporanea, centrata sulla tecnica e sull’enorme sviluppo della scienza, sembra per diversi aspetti, aver rimosso dalla coscienza e dal cuore l’idea stessa della misericordia che così, fatica non poco, perfino a trovare diritto di cittadinanza. Su questo orizzonte, molto agevolmente si può innestare una cultura segnata dall’indifferenza e dal cinismo, che rifiuta di guardare le ferite di tanti che, nel nostro tempo, sono privati della dignità e degli elementi minimi per accedere ad una vita veramente umana. Già il termine misericordia sembra articolarsi in tre parole che non hanno bisogno di molti commenti: “miseri-cor-dia” cioè dare un cuore ai miseri, alla miseria, compresa la nostra. E la miseria che Francesco ha sempre davanti agli occhi è soprattutto quella che riguarda il bene pubblico, anche nella sua dimensione politica, quando interi popoli e governi di paesi ricchi si fanno indifferenti e insensibili agli stermini e alle violenze che sconvolgono quoti- 6 Incontro - Maggio-Giugno 2015 Festa san Felice

[close]

p. 7

GIOIELLERIA - ARGENTERIA - OROLOGERIA ANALISI GEMMOLOGICHE - PERIZIE Fortunato F F.. Roma - Via delle Robinie, 75a, 75b Tel. 06/23.13.270 Dott. Mario F alchetti Falchetti Dottore in Odontoiatria e Protesi Dentaria 00172 Roma - Via Tor de Schiavi,75 Tel. 06/24.23.960 Incontro - Maggio-Giugno 2015 - Festa San Felice 7

[close]

p. 8

dianamente troppe aeree del pianeta. Il pontefice ha presente la dilagante diffusione del fenomeno criminale che lucra denaro dal sangue dei poveri, affamando e sottraendo risorse dai molti bisognosi ai pochi ricchi. L’iniziativa della Chiesa, allora, non è una pia esortazione ma serve a far cambiare rotta alla storia contemporanea, serve a tracciare un nuovo percorso ricordando come “la violenza usata per ammassare soldi che grondano sangue non rende potenti né immortali”. Lo stesso invito è rivolto alle troppe persone fautrici o complici di corruzione. Questa piaga mina fin dalle fondamenta la vita personale e sociale, “distrugge i progetti dei deboli e schiaccia i più poveri”. Francesco definisce la corruzione “un accanimento nel peccato, che intende sostituire Dio con l’illusione del denaro come forma di potenza”. La proposta del papa è molto semplice: chiamare a conversione i più lontani dalla logica del Vangelo, pretendendo un cambiamento di vita in cambio del perdono. E’ in questo quadro che diviene necessario riscoprire il gesto del pellegrinaggio, segno peculiare nell’Anno Santo, perché è simbolo del cammino che ogni persona deve compiere nella sua esistenza per raggiungere la meta desiderata. Attraversare la Porta Santa significa, allora, lasciarsi abbracciare dalla misericordia di Dio, per poter vivere una vita autenticamente umana. Infine, per Francesco, il tema della misericordia ci mette direttamente in relazione con l’Ebraismo e l’Islam. Anch’esse, infatti, la considerano uno degli attributi più qualificanti di Dio. Questo Anno Giubilare, vissuto nella misericordia, ha così anche l’obiettivo di favorire il dialogo e l’incontro con queste religioni e con le altre grandi tradizioni religiose per meglio conoscerci e comprenderci, con il fine di bandire ogni forma di chiusura e di disprezzo. P.Marco Il comitato dei festeggiamenti di San Felice ringrazia tutti coloro che hanno collaborato alla realizzazione della festa 8 Incontro - Maggio-Giugno 2015 Festa san Felice

[close]

p. 9

8 giugno - 31 luglio 31 agosto - 11 settembre Dal lunedì al venerdì Orario: 7,30 – 16,30 - Età : 4 / 12 anni (personale qualificato differenziato per fasce d’età) • € 70,00 a settimana comprensiva di: • Iscrizione • Primo piatto caldo, frutta, acqua • Materiale • Animazione • Attività di Laboratorio • Assicurazione Riduzioni per fratelli e più settimane Per iscrizioni ed informazioni Associazione Treno a Vapore Via degli Aceri 133 – 06 23 24 86 87 333 77 86 859 Incontro - Maggio-Giugno 2015 - Festa San Felice 9

[close]

p. 10

Seong Nam 22 Marzo 2015 Pochi giorni fa un giornalista mi ha fatto una domanda inaspettata che mi ha colto di sorpresa: “Tu sei bravo, perche’ fai tante cose per i poveri, ma tu cosa hai imparato da loro? Gli ultimi cosa ti hanno insegnato?”. “Gia’ - ho chiesto a me stesso-, cosa ho appreso in questo lungo cammino a fianco della gente di strada, di chi soffre?”. Nel 1992, finiti gli studi della lingua coreana, chiesi in un’assemblea ecclesiale: ”Dove sono i poveri in questa nazione?”. Mi dissero:” Nella citta’ di Seong-Nam in provicia di Gion-Gi-Do”. Feci i bagagli e mi recai la’. Da allora ho scelto quelle periferie, come ambiente di vita, e quei fratelli, come compagni di viaggio. Cosi’ e’ iniziato la mia avventura con loro. All’inizio, ricco della mia forte e baldanzosa giovinezza, ho cercato di insegnare e donare tutto quello che avevo appreso nei lunghi anni passati sugli eruditi libri universitari. Dopo un po’ mi sono reso conto che i loro problemi erano tutti la’, come prima, irrisolti e noi eravamo ancora all’inizio del nostro peregrinare. Continuando a camminare al loro fianco ho imparato ad ascoltarli. Da quell’ascolto sono nate esperienze belle e di sollievo per tante persone che si trovavano nell’angustia del vivere. Insieme abbiamo costruito realta’ umane significative ed importanti. Ma il loro dolore era ancora la’ senza risposte e con questioni imbarazzanti. Senza mai fermarmi e sempre in marcia con loro ho iniziato a far silenzio perche’ le mie erudite conoscenze si erano esaurite. Le mie forze e gli entusiasmi giovanili si erano smorzati, ma le loro provocanti richieste sull’ingiusta esistenza, sull’afflizione e le inquietudine dell’esistere, erano ancora la’ senza risposte e mi provocavano fortemente. Dapprima ho cercato di consolarli dicendo loro: “Dio, l’Emanuele, e’ con noi, e’ a fianco a noi nelle nostre sofferenze”…ma gli abbandonati, gli ultimi, coloro che ogni giorno erano provati dalle pene del vivere e dall’angoscia di esistere mi gridavano: ”No, questo non e’ giusto, non ci basta. Dio non puo’ essere solo questo”. Poi un giorno, stimolato da queste irrisolte domande, in un frammento di mortale dolore, sono entrato anch’io nel profondo di una tremenda sofferenza e li’ Incontro - Maggio-Giugno 2015 Festa san Felice 10

[close]

p. 11

FESTA DI SAN FELICE DA CANTALICE 2015 PROGRAMMA RELIGIOSO SABATO 09 MAGGIO PELLEGRINAGGIO (notturno a piedi) al Santuario del Divino Amore. Ore 19.30: Raduno a Capannelle (parcheggio caserma VVFF). Ore 20.00: Partenza - Ore 23.00 previsto arrivo. Devozione alla Madonna e celebrazione Eucaristica. Ore 01.00: Ritorno. (Per coloro che lo desiderano, bus a disposizione, previa prenotazione con biglietto, presso la segreteria parrocchiale ). GIOVEDÌ 14 MAGGIO Ore 18.30: In Chiesa, I° giorno del Triduo in preparazione della Festa di S. Felice. Celebrazione presieduta da Mons. VICTOR HUGO COMPEAN MARQUEZ Vice Cancelliere Ufficio di Cancelleria Vicariato di Roma, Cappellano di Sua Santità VENERDÌ 15 MAGGIO ORE 18.30: In Chiesa, II° giorno del Triduo in preparazione della Festa di S. Felice Celebrazione presieduta da Mons. NICOLA FILIPPI Segretario particolare del Card. Agostino Vallini, Cappellano di Sua Santità, delegato Diocesano del Centro Diocesano del Diaconato permanente. Ore 21,00 Teatro Parrocchiale Felicemente attori presentano La Tosca SABATO 16 MAGGIO Ore 11.00: Accoglienza dei bambini per la Benedizione e distribuzione del Pane della Carità di San Felice. Ore 18.30: Festa solenne di San Felice In Chiesa, III° giorno del Triduo in preparazione della Festa di S. Felice. Celebrazione presieduta dal Rev.do P. GIANFRANCO PALMISANI, Ministro Provinciale dei Frati Minori Cappuccini della Provincia Romana DOMENICA 17 MAGGIO Durante la giornata distribuzione del Pane della Carità di San Felice Ore 09.30: Esibizione, per le vie del quartiere, della banda musicale Ore 10.30: Celebrazione presieduta da S. Ecc.za Rev.ma Mons. Giuseppe Marciante, Vescovo titolare di Tagora, Ausiliare per il Settore Est Seguirà la solenne Processione per le vie del Quartiere: P.za S. Felice Via dei Pioppi- Piazza degli Ontani- Via degli Ontani-– Via dei Platani- Piazza dei Mirti – Via Castani – P.za S. Felice Al termine della processione Omelia e benedizione con le Reliquie del Santo. Ore 18.30: Celebrazione Eucaristica di ringraziamento. Presiede il Parroco P. Bruno Mustacchio LUNEDÌ 18 MAGGIO Ore 18.30: Celebrazione Eucaristica In onore di San Felice. Presiede il Parroco P. Bruno Mustacchio Incontro - Maggio-Giugno 2015 - Festa San Felice 11

[close]

p. 12

ho incontrato un nuovo volto di Dio. Non semplicemente un ‘Dio che e’ nel dolore’ ma un ‘DIO CHE E’ DOLORE’. A quel punto tutto ha assunto un significato diverso e una luce nuova. Gli attimi di acuto patire e di atroce tormento non erano piu’ ‘BUCHI NERI’ di assenza di Dio, di inquietudine, di perche’ senza risposte ma erano frazioni esistenziali in cui MISTICAMENTE vivevo immerso in un ‘DIO-SOFFERENZA’. Come la rete che gettata nel profondo dell’abisso tenebroso e freddo e’ il Regno di Dio. Come il tesoro nascosto nel ventre della terra buia e asfissiante e’ il Regno di Dio. Come il grido d’abbandono sulla croce e’ il grido di Dio. Cosi’ ho percepito che DIO E’ ANCHE DOLORE. In quell’istante mi diventava piu’ chiaro che nei momenti del gioioso vivere, del felice amare, del sereno vivere in salute vivevo nel mistero di un ‘DIO-AMORE: IL RISORTO’. Mentre nei framenti di angosciosa oppressione, arcana afflizione ero immerso nel mistero inquietante di un ‘DIO CHE E’ DOLORE: IL CROCEFISSO’. Cosi’, i poveri, miei compagni di cammino, prendendomi per mano, mi hanno condotto ad immergermi nel piu’ intimo dei misteri umani: il dolore e la morte. E li’, misticamente, ho sperimentato la Gioia e il Dolore, la Vita e la Morte: il Triduo Pasquale: il venerdi’ di morte, il sabato di silenzio e la domenica di risurezione. MI HANNO INSEGNATO CHE SONO SEMPRE IN DIO E CHE NON ESISTE UN ATTIMO DI VITA, UNO SPAZIO DI ESISTENZA SENZA DI LUI. Perche’ Lui e’ FELICITA’ E AMORE ma anche DOLORE E MORTE. Tutto il nostro precario vivere e’ immerso nel Misericordioso Dio. Tutt’ora questa esperienza mi e’ di forza e di incoraggiamento nel barcollante incedere della mia miserabile esistenza. Sia questa Pasqua una buona occasione per entrare piu’ intimamente nell’oscuro mistero di un Dio che e’ SOFFERENZA e GLORIA. Vi prego di prendere questa strana e difficile lettera solo come un momento di intima comunione di cio’ che Dio e i poveri mi stanno donando in questo frangente della mia indigente vita. Auguri a voi e alle vostre care famiglie. Con affetto Vincenzo 12 Incontro - Maggio-Giugno 2015 Festa san Felice

[close]

p. 13

GELATERIA OASI ICE GELATI-CREPES -TORTE SEMIFREDDI-GRANITE VIA DEI PLATANI 113 A - colori con tintometro BOERO - forniture per autofficine BETA ROMA - VIA DEI PIOPPI, 22/24/26 TEL. E FAX 06/23233020 Incontro - Maggio-Giugno 2015 - Festa San Felice 13

[close]

p. 14

E’ con gioia che voglio invitare a ciascuno di voi a conoscere sempre più da vicino il Signore. Vivere la gioia del Cristo risorto, guidati dallo “Spirito Santo" non riguarda esclusivamente il discernere se è da parte di Dio o no, quello che fa o non fa una persona, quello di cui voglio parlare riguarda i credenti, di coloro che spesso convivono con il peccato, di quelli che ancora rimangono increduli su quanto accaduto, di coloro che sono rimasti lì al sepolcro e che difficilmente possono essere guidati dallo Spirito Santo. Finché non si prende coscienza difficilmente lo Spirito Santo può agire, la bellezza di chi ha incontrato Gesù e la gioia che Dio vuole che sperimentiamo è questa “la vittoria sul maligno nella nostra vita” si tratta di una realtà pratica che si sperimenta, si tocca e si respira, perché l'animo nostro sia libero di gioire con il nostro amato Padre celeste. Sappiamo tutti che la Parola di Dio ci educa, ci istruisce e guidati dal suo Spirito possiamo discernere ciò che è buono e ciò che è male. Noi possiamo dire che Dio è il Salvatore, ma non significa che lo abbia sperimentato spiritualmente, con Dio bisogna avere un rapporto intimo coltivare una relazione d'amore, anche perché se lo evitiamo non ameremo mai gli uomini come Dio vorrebbe, "amare come lui ci ama". Lo dice anche Paolo che la conoscenza gonfia ma l'amore ci edifica. Gesù stesso quando chiamò gli uomini a sé dicendo "seguimi" gli convinse per un insegnamento o perché era lo Spirito che li convinceva di verità e di vita? Allora lasciamoci guidare dal Signore e dal suo Spirito, spesso Dio vuole visitarci, parlarci ma non sempre permettiamo ciò, Dio che ci guida secon- 14 Incontro - Maggio-Giugno 2015 Festa san Felice

[close]

p. 15

Gioielleria di Abbondanza Michele Via collatina 59 roma 0621800440 LO.VE. s.r.l w w w. m co ic r se vi c n e. et MAKITA - ATLAS COPCO OIKOS - EDILGRES SIRIO CERAMICA DOLOMITE TOSCANO - JUWEL COLOMBO - Mc CULLOCH UTENSILERIA - GIARDINAGGIO - ELETTRICITA’ - FERRAMENTA - VERNICI IDRAULICA - ARREDO BAGNO - CARTA DA PARATI PARCHEGGIO RISERVATO AI CLIENTI Via Tor dè Schiavi,55/e - 00172 Roma - Tel 06/24.26.405 Incontro - Maggio-Giugno 2015 - Festa San Felice 15

[close]

Comments

no comments yet