mondorealenumero88

 

Embed or link this publication

Description

mondorealenumero88

Popular Pages


p. 1

anno iv numero 11 1 aprile 2011 n.88 latina protocollo per evitare infiltrazioni nelle centrali in dismissione santa maria goretti allagato de marchis prepara un esposto sezze casalini entra in maggioranza con il benestare di polidoro e dei forte nuova area sull autovelox e reginaldi abbandona i responsabili editoriale di simone di giulio 9 sono già nove i candidati alla carica di sindaco nella latina che vuole rinascere dopo gli `anni bui di zaccheo un segnale per evitare la solita orda di liste civiche poteva anche essere dato ma invece no e già mi immagino scene di famiglie spaccate dal voto di pellegrinaggi in quartieri dove di solito non si passa nemmeno in macchina con lo scopo di racimolare quei voti che servono per entrare in consiglio e spararsi le pose oppure far pesare le proprie posizioni per ottenere qualcosa in cambio mi preoccupa questa cosa ma mi solleva il fatto che succeda a latina dove comunque ci sono centoventimila abitanti quello che mi spaventa e scusate quella che sembra un esagerazione è quanto potrebbe accadere a sezze fra poco più di un anno perché le premesse di accozzaglia di liste civiche ci sono tutte da una parte e dall altra con interi gruppi che stanno in consiglio con il mal di pancia da una parte e dall altra e potrebbero decidere di giocarsi la `carta a sorpresa del candidato proprio con storiche e consolidate realtà del panorama politico setino che cambiano sponda come si cambiano le mutande con gruppi di `incazzati rimasti fuori dai giochi e con le pive nel sacco che ovviamente non faranno `comunella per ottenere almeno un posticino ma si butteranno nella mischia così come quei gruppetti politici che vogliono cambiare il mondo ma che poi alla fine si mettono in fila seguendo il gregge e il pastore l unica cosa positiva arriva da berlusconi pensate un po che tra le sue leggi `ad personam ha trovato il modo di farci risparmiare su ben 4 consiglieri e due assessori questo secondo voi limiterà le ambizioni di qualche politico locale credo di no e basterà solo aspettare un anno politica pontinia subiaco si ritira pdl ancora senza un candidato sermoneta la questione scuole finisce in consiglio comunale attualitÀ maenza acqua non potabile anche secondo l ordinanza priverno cittadinanza onoraria al dottor sandro bartolomeo di giorgi vs moscardelli il pdl ha deciso nel capoluogo pontino ci sarÀ la sfida tra consiglieri regionali cultura allevi sbarca al teatro d annunzio al moderno è tempo di commedia pre-sagra del carciofo a sezze gite tra bellezze e spettacoli

[close]

p. 2

politica il pdl sceglie giovanni di giorgi il consigliere regionale raccoglie anche le adesioni di cirilli e galetto oltre a la destra di sabrina de filippis mondore@le numero 88 1 aprile 2011 il popolo della libertà ha scelto il candidato sarà giovanni di giorgi l avversario di moscardelli alle elezioni di maggio nel capoluogo pontino e stato silvio berlusconi a dare il via libera alla candidatura del consigliere regionale e nonostante le molte reticenze una fra tutte quella del presidente della regione renata polverini la trattativa è andata in porto il documento politico è stato sottoscritto da tutti coloro che hanno scelto di prendere parte alla coalizione del centrodestra anche il polo civico di fabrizio cirilli e il consigliere regionale stefano galetto sostengono questa investitura la lotta continua tra ex an e forzisti sembra aver trovato pace grazie alla scelta di di giorgi una decisione arrivata dopo momenti difficili di confronti e scontri all interno della coalizione ma che ora sembra essere ampiamente condivisa l asse di giorgi-cirilli come era stato auspicato all interno del pdl sembra essere la soluzione ideale per ricompattare il partito abbiamo preso una decisione all unanimità ha dichiarato fabrizio cirilli prima con l incontro dell esecutivo composto da 15 persone e poi con quello del direttivo allargato cui partecipano i consiglieri e candidati uscenti non solo comunali per un totale di circa 70 persone approvando un documento propedeutico in funzione di una persona giovanni di giorgi con cui da tempi non sospetti è nato un asse basato sulla condivisione del modo di vedere la politica anche storace supporta la candidatura di di giorgi e nei giorni scorsi la destra di latina ha incontrato il candidato sindaco del centrodestra con il segretario nazionale francesco storace il presidente buontempo il segretario regionale messa il provinciale perroni e la segretaria cittadina rosanna guercio tutti hanno assicurato grande mobilitazione per vincere sin dal primo turno storace ha dichiarato determineremo la vittoria e sarà ancora più significativo dopo il tradimento di fini a latina la destra c è e siamo noi e in vista delle prossime amministrative il segretario nazionale de la destra scrive sul suo blog anche a latina si disputa a maggio una partita molto importante fino a un po di tempo fa era una città blindata dove la sinistra era rassegnata a soccombere senza nemmeno farsi vedere in campo gli ultimi avvenimenti politici hanno incrinato le convinzioni più ferree il centrodestra se la deve giocare tutta in campo c è un giovane e bravo consigliere regionale giovanni di giorgi come candidato sindaco che incontreremo stamane col nostro direttivo cittadino l altra faccia della politica spiega la sua posizione e delinea un quadro della situazione vigente quello di cui si è discusso in queste ultime settimane è andato ben oltre la mera decisione di fare un passo indietro e di individuare un candidato sindaco condiviso con il pdl ma ha posto di fatto le premesse per la ricostruzione dell intero centrodestra a latina dal momento che sono state prese le distanze rispetto a ciò che 4 anni fa determinò la nostra uscita da an e la nascita del movimento l altra faccia della politica per il movimento di cirilli la convinzione della necessità di fondare una nuova stagione della politica che per l esperienza maturata in questi anni e per il senso di responsabilità che ci porta a privilegiare gli interessi della città piuttosto che quelli legati ad ambizioni personali o di gruppo ci ha spinto a vedere nella candidatura a sindaco di giovanni di giorgi l elemento 2 aggregante di questo processo di cambiamento siamo consapevoli conclude la nota che mai come in questo momento e nel futuro della amministrazione comunale di latina il nostro movimento così come è stato nella individuazione delle premesse avrà la responsabilità di verificare e pretendere il rispetto della rotta tracciata siamo altresì convinti che il percorso ed il raggiungimento del traguardo dipenderanno dalla capacità e dalla determinazione di chi come noi in questo progetto ci crede veramente l appoggio del movimento di cirilli è stato determinante per chiudere le lunghe trattative infatti la decisione finale è stata presa nel momento in cui l altra faccia della politica ha approvato il documento alla presenza del presidente berlusconi del presidente della regione lazio renata polverini del coordinatore regionale del lazio del pdl vincenzo piso e del commissario di latina del partito francesco aracri da alcuni passaggi del documento sottoscritto dalla diverse anime del pdl emerge la volontà di condividere un progetto politico ed amministrativo per il futuro della città di latina la caduta dell amministrazione di fatto ha aperto una fase nuova completamente diversa da quella precedente sia in termini di metodo che di merito sul metodo viene definitivamente a tramontare la gestione verticistica accentratrice e non partecipativa appartenente al passato pertanto viene a decadere il contenzioso politico generatosi rispetto alla sfiducia dell aprile 2010 sfiducia che di fatto ha sancito la chiusura di una fase politico amministrativa e la premessa per l apertura di una nuova di cui il presente documento è base la nuova amministrazione dovrà anche avere la capacità di andare in discontinuità con ciò che si riterrà opportuno cambiare mutare o trasformare rispetto al passato l accordo sancisce un nuovo percorso per il centrodestra di latina che potrà finalmente dare inizio alla sua campagna elettorale e ora che sono tutti in pista si aprono le danze.

[close]

p. 3

politica di sabrina de filippis mondore@le numero 88 1 aprile 2011 il commento di claudio moscardelli l avversario di di giorgi analizza la situazione che ha portato alla decisione di candidarlo dopo l ufficializzazione della candidatura di giovanni di giorgi il candidato sindaco del pd claudio moscardelli non ha potuto fare a meno di commentare tale scelta le modalità utilizzate per farla e in particolare il documento sottoscritto da tutti i quadri politici del pdl e davvero singolare sostiene moscardelli il documento a sostegno della candidatura di giovanni di giorgi con cui si chiede ai cittadini di rinnovare la fiducia il documento è una lunga esposizione di ciò che è stato sbagliato da parte della passata amministrazione come il metodo verticistico il fallimento dei progetti la mancanza di trasparenza e così via la discontinuità parola magica con cui si risorge a nuova vita cancellando il passato sbagliato è in particolare applicata all urbanistica dove si deve privilegiare la riqualificazione anziché come è stato fatto il consumo del territorio dando un forte impulso all edilizia pubblica non fa niente continua a polemizzare il candidato del centrosinistra che in 17 anni di governo di centrodestra non sia mai stata individuata un area per l edilizia pubblica adesso siccome rischiamo di perdere vi assicuriamo che si farà peccato che di giorgi sia stato per 5 anni assessore di zaccheo e per gli altri 3 esponente della maggioranza che ha votato tutti i provvedimenti che adesso sono sbagliati immancabile la metro leggera che nel documento diventa una scelta inadeguata perché lenta e non sostenibile economicamente peccato che di giorgi sia tra i 29 voti di maggioranza a favore della metro nella seduta consiliare del 23.11.2009 tra le tante cose sbagliate l acquisto di immobili anziché destinare le risorse per i servizi nei quartieri e nei borghi oltre ad essere questo il primo punto del mio programma ossia piano delle opere pubbliche interamente dedicato ai servizi nei quartieri e nei borghi mi domando dove era di giorgi quando si sceglieva di acquistare immobili anziché realizzare servizi per i cittadini abbiamo sentito sempre dalla vecchia maggioranza che latina ambiente è stato uno sbaglio e che bisogna chiuderla non sono bastati tanti anni di disservizi e sprechi per chiuderla solo oggi ci si accorge che non funziona mi sarei aspettato da di giorgi che avesse rivendicato l azione di governo svolta dalla giunta di cui ha fatto parte per 5 anni troppo imbarazzante almeno non parlassero di discontinuità insomma abbiamo sbagliato ma rivotateci questo documento a sostegno di di giorgi è il frutto di mediazioni impossibili che stanno alla base di un pastrocchio di un trucco rimettere insieme i pezzi della vecchia maggioranza che si è sempre divisa e autoaffondata per paura di perdere si è scelta una soluzione di compromesso tra fondi e roma per decidere il sindaco di latina il giorno dopo le elezioni litigherebbero più di prima senza dare un governo forte ed autorevole alla città ma oggi dimentichiamo tutto -conclude con amarezza e rinneghiamo tutto i cittadini non si ricordano e possiamo raccontare ogni balla tanto ci hanno sempre votato o no basta e ora di cambiare e di ricordare che il consenso dei cittadini deve essere meritato amministrando bene un periodo all opposizione serve a rigenerare questo centrodestra oggi inaffidabile e a dare un opportunità di ripresa alla nostra città 3 patto sulla cultura il movimento ha organizzato un incontro all hotel europa il movimento civico il patto lo scorso venerdì 25 marzo ha organizzato presso l hotel europa il convegno-incontro dal titolo la sanità eccellenze e problematiche dell esperienza a latina da servizio a risorsa scopo dell incontro è stato quello di porre al centro del dibattito la cultura e l importanza che il settore cultura costituisce dal punto di vista sociale ed economico ad intervenire sulla questione sono stati l attore e consulente del teatro di latina clemente pernarella il direttore del museo del paesaggio di maenza francesco tetro la fondatrice del teatro ragazzi di latina noemi castrucci e la gallerista ed operatrice culturale lidia palumbo scalzi il patto porta avanti i temi che devono segnare il buon governo della città lo fa mettendo in evidenza positività e negatività delle esperienze ma anche fornendo soluzioni e prospettive ora è il momento della cultura e un approccio tipico di chi guarda con professionalità e coscienza civica la propria città e di chi propone soluzioni alle problematiche in poche parole di chi non chiede semplicemente il voto per andare ad occupare poltrone queste le parole espresse dall organizzatore e moderatore ignazio raimondo giornalista ed editore fondatore de il patto l occasione è stata un opportunità per il candidato sindaco del movimento civico il patto marco fioravante di evidenziare i punti fondamentali che costituiranno il suo programma elettorale s.d.f direttore responsabile simone di giulio vicedirettore luca morazzano caporedattrice paola bernasconi redattori domiziana tosatti luisa belardinelli sabrina de filippis marco fanella roberto tartaglia mario giorgi responsabile web alessandra carconi progetto grafico e sito web sketch[idea stampato presso artegraf via marittima 75 priverno contatti www.onirikaedizioni.it www.myspace.com/mondoreale mondorealemagazine@gmail.com tel 3394966093 la redazione di mondore@le sede di onirika edizioni si trova in via casali iv tratto snc 04018 sezze lt testata registrata presso il tribunale di latina il 29 febbraio 2008 rg 128/08 vg cr.323 registrazione stampa n.892 iscritto al roc dal 7 marzo 2008 n° iscrizione 17028 ogni forma di collaborazione con onirika edizioni salvo accordi presi in precedenza È da ritenersi totalmente gratuita chiuso in redazione il 30 marzo 2011

[close]

p. 4

latina di sabrina de filippis mondore@le numero 88 1 aprile 2011 nucleare accordo tra prefetti e province un protocollo per prevenire infiltrazioni criminali negli appalti dei siti in dismissione e stato sottoscritto tra i prefetti delle sette province interessate dai lavori di decommissioning degli impianti nucleari alessandria caserta latina matera piacenza roma vercelli e sogin società di stato che cura lo smantellamento degli impianti nucleari italiani e la gestione in sicurezza dei rifiuti radioattivi un protocollo di legalità per prevenire ogni possibile infiltrazione della criminalità in materia di appalti per lavori servizi e forniture per gli impianti nucleari italiani oggi in dismissione il protocollo triennale prevede la richiesta delle informative antimafia per l intera filiera di imprese e fornitori che eseguiranno lavori negli impianti nucleari gestiti da sogin anche per appalti di importo inferiore alle attuali soglie comunitarie il limite infatti si abbassa da 4.845.000 a 250.000 euro per lavori e da 387.000 a 150.000 euro per servizi e forniture in particolare il protocollo estende le verifiche antimafia anche ai sub-appalti e ai sub-contratti per opere e lavori e ai sub-affidamenti di prestazioni maggiormente a rischio di infiltrazioni mafiose indipendentemente dal loro valore le verifiche e l acquisizione delle informazioni antimafia sono estese anche alle prestazioni non inquadrabili nel subappalto e ritenute sensibili quali trasporto di materiali a discarica trasporto e smaltimento rifiuti fornitura e/o trasporto terra materiali inerti calcestruzzo ferro lavorato e noli di macchinari l obiettivo è impedire infiltrazioni mafiose e i controlli affidati al gruppo operativo interforze riguarderanno anche le aziende subappaltatrici per quanto riguarda la dismissione del vecchio nucleare sembra però rimanere aperta la partita intorno all individuazione di un sito dove realizzare il deposito per le scorie radioattive provenienti dai vecchi impianti goretti allagato l esposto di de marchis di sabrina de filippis de marchis proprio non riesce a capacitarsi del fatto che basti un temporale più forte del previsto per mandare in tilt un ospedale come il santa maria goretti e per far luce sulla vicenda intende presentare un esposto alla procura della repubblica sulla vicenda dell allagamento del padiglione porfiri l allagamento del padiglione porfiri sostiene de marchis è un fatto che non trova giustificazione e soprattutto che non può essere accettato dai pazienti e da tutti i latinensi come frutto di una semplice circostanza sfortunata che un temporale più intenso del consueto sia in grado di mandare in tilt un reparto cruciale del goretti è a mio avviso ingiustificabile ci sono tantissime persone che sono costrette ad emigrare quotidianamente ad altri centri a causa della sospensione del servizio a questi e a tutti i cittadini di latina va data una risposta chiara e trasparente in merito alle cause dell evento e alle relative responsabilità in altri paesi colpiti da eventi catastrofici ben più gravi del temporale che si è abbattuto su latina si ricostruiscono le autostrade in una settimana nella nostra città un reparto importante per la cura del cancro viene chiuso a tempo indeterminato occorre capire subito se si è trattato di un problema interno oppure se l acqua è affluita dall esterno a causa del mancato funzionamento della fognatura per la raccolta delle acque bianche mi chiedo perché il comune di latina non abbia avviato alcun tipo di indagine interna per accertare eventuali problematiche un comune che da anni spende migliaia di euro per l affidamento dell appalto per la pulizia delle caditoie in questa vicenda-conclude sarebbe importante una presa di posizione del presidente della regione 4 polverini che sembra interessarsi soltanto alle problematiche interne al suo partito nei prossimi giorni presenterò un esposto alla procura della repubblica per chiedere che siano accertate tutte le eventuali responsabilità nel frattempo mi auguro che la asl e la regione lazio mettano in campo tutte le risorse necessarie per riaprire il reparto e renderlo disponibile per i malati oncologici ed i cittadini di latina

[close]

p. 5



[close]

p. 6

sezze di simone di giulio mondore@le numero 88 1 aprile 2011 l udc entra nella maggioranza definito l accordo con il partito democratico su sette punti casalini conferma la fiducia a campoli piano regolatore generale potenziamento delle politiche sociali e culturali verifiche periodiche sull operato della maggioranza realizzazione di opere programmate e già finanziate rapporto con la concessionaria del servizio idrico dondi questione ospedale e sicurezza sono questi i sette punti programmatici che nei giorni scorsi hanno portato al nuovo connubio sui banchi di piazza de magistris tra il partito democratico e l udc ad ufficializzare l entrata di casalini in maggioranza della quale si parlava già lo scorso dicembre appena dopo le dimissioni poi ritirate di campoli ci ha pensato il coordinatore comunale e consigliere provinciale enzo polidoro che nel corso di una conferenza stampa ha battezzato positivamente l iniziativa del suo partito sottolineando che tutte le scelte sono state prese con il benestare della segreteria provinciale dell udc unici assenti i forte michele ed aldo che non hanno potuto partecipare alla conferenza ma polidoro ha assicurato tutti sul loro sostegno e ha ringraziato i due ex coordinatori locali pasquale casalini e angelo rosella per aver lavorato duramente a questo nuovo progetto di rilancio del partito polidoro ha confermato la nuova linea dell udc affermando stiamo costruendo un grande movimento e nel corso dei mesi siamo riusciti ad aggregare tantissimi sostenitori lavoriamo per un progetto comune e non escludo che potremmo diventare il primo partito di sezze ottimismo ma anche moderazione è stato espresso dal consigliere claudio casalini che ha affermato questa scelta si inquadra con la nostra decisione di dare un chiaro segno di correttezza di omogeneità e di coerenza deve esserci trasparenza e rispetto ha proseguito casalini e vogliamo essere considerati non saremo lo zerbino di nessuno il consigliere ha confermato che le battaglie per la trasparenza proseguiranno anche con l entrata in maggioranza e nessuno dei presenti anche gli assessori bernabei e marchionne ha parlato delle strategie per le prossime elezioni previste tra un anno nessun patto pre-elettorale quindi ma una fiducia per la fine della legislatura la sensazione è che l entrata dell udc potrebbe fare da collante all interno delle varie anime del partito democratico ma c è anche chi pensa al rovescio della medaglia cioé ad una scollatura maggiore tra il gruppo degli ex ds e quello degli ex la margherita e a quel punto l accordo potrebbe diventare alleanza elettorale e l udc potrebbe ottenere davvero un cospicuo bottino nuova area sulla questione autovelox il direttivo ha deciso di far uscire reginaldi dal gruppo di responsabilità di simone di giulio come sono stati spesi i soldi dell autovelox dove sono finiti quali lavori sono stati finanziati sono queste le domande poste dal consigliere roberto reginaldi nel question time dello scorso 15 marzo domande alle quali ha risposto l assessore marcello ciocca lasciando totalmente insoddisfatto il consigliere e il direttivo del movimento politico al quale appartiene per questo motivo i rappresentanti di nuova area hanno espresso la loro rabbia nei confronti della gestione dei proventi delle multe nessuna opera stradale importante realizzata nessuna strada ri-asfaltata niente di niente eppure gli autovelox hanno prodotto una maggiore entrata alle casse del comune di ben 6.000.000 di euro l art 208 comma 4 5 e 5 bis parlano che il 50 quindi la metà e precisamente 3.000.000 di euro dovrebbero essere reinvestiti nella sicurezza stradale ciocca continua la nota ha invece parlato di 1.300.000 euro di cui già 800.000 spesi e per cosa nessuna strada della campagna setina è stata riparata nessuna strada di suso ma 1.300.000 euro sono il 50 di 2.600.000 euro qualcuno asserisce che gli autovelox abbiano prodotto maggiore entrate per 6.000.000 di euro ma allora gli altri 3.400.000 che fine hanno fatto in quali opere sono state investite sono ancora a disposizione della collettività setina torniamo un momento sui primi 800.000 euro che secondo ciocca sono già stati spesi ma si può capire dove l assessore ha dichiarato che anche l acquisto delle nuove divise per la polizia locale vengono attinte dalla somma prodotta dalle macchinette ma allora senza gli autovelox i nostri agenti camminavano in mutande una 6 cosa certa è che per pagare gli avvocati del comune che ha dovuto difendersi dai ricorsi di molti multati i soldi sono stati prelevati proprio dal bussolotto degli autovelox e parliamo di 300.000 euro 800.000 euro conclude la nota di nuova area spesi in sicurezza stradale e nessuna strada realizzata il maltempo provoca frane sulle sedi stradali e il comune asserisce che non ha soldi per riparare via fanfara ingresso del paese una schifezza via roana totalmente disastrata come tutte le strade della pianura ivi comprese via sicilia e altre della frazione di sezze scalo per non parlare delle vie delle località suso e casali una vergogna però sono stati spesi quasi tre miliardi delle vecchie lire in non si sa che cosa nell ottobre 2010 nuova area aveva dato il proprio voto di fiducia all assestamento di bilancio proprio perché erano state fatte delle promesse e cioè finalmente realizzare le opere importanti da sempre richieste dal consigliere reginaldi riparazioni delle strade apertura del distaccamento degli uffici del comune a sezze scalo apertura cantiere della famosa piscina e altre importanti opere nel paese nulla nuova area ha voluto dare la possibilità a campoli di riscattarsi e finalmente realizzare qualcosa dopo quattro anni di completa assenza ma le risposte di ciocca allontanano le buone intenzioni di nuova area che a tal proposito aveva accettato di unirsi al gruppo di responsabilità dove hanno aderito di palma vitelli e cerrone ora anche nuova area decide di far allontanare il proprio consigliere dal gruppo di responsabilità che sa troppo di stampella piuttosto che di opposizione responsabile.

[close]

p. 7

sezze le ultime riforme federalismo municipale e servizi pubblici locali devono spingere la politica locale ad aprire un grande dibattito sul futuro del nostro paese che sezze assomigli sempre più ad un paese dormitorio ad un paese che non offre grandi prospettive ai giovani è un dato palese per rilanciare il territorio non occorrono slogan o piccole politiche clientelari piuttosto occorre un grande progetto di rinnovamento del sistema paese un dato deve farci riflettere in base al federalismo municipale una parte del gettito irpef prodotto dal territorio viene rigirato su di esso ergo più reddito e lavoro si crea sul posto e più risorse ha il paese per portare avanti la macchina amministrativa sezze in provincia si colloca al 29° posto in termini di redditi irpef siamo tra i più poveri a livello provinciale con il federalismo alle porte si rischia di avere pochissime risorse a disposizione allora invece di piangersi addosso bisogna tirare fuori gli attributi e rilanciare il paese mettere la testa sotto la sabbia non serve a nulla così come non serve a nulla parlare di agricoltura o turismo se poi non si ha un progetto di lungo periodo dietro le spalle basta vedere quanto male sono conservati i beni archeologici presenti sul nostro territorio spesso in preda ai vandali come lo sfregio al riparo roberto giusto per citarne uno un patrimonio da tutelare con cura e da farsi vanto coperto dalla vernice uno scandalo una vergogna per un paese ricco di storia come il nostro e poi parliamo di turismo se per turismo s intende solo la sagra del carciofo o la processione allora c è qualcosa che non quadra la tendenza è la valorizzazione della realtà locale e non si può accusare nessuno dei tagli se poi localmente non si riesce a mantenere l aziende del luogo molte aziende di sezze hanno aperto capannoni a sermoneta ma è possibile che a sezze non si riesce a creare e dotare di servizi una zona dove ubicare gli investi mondore@le numero 88 1 aprile 2011 la situazione politica secondo lucidi menti produttivi con tutti i crismi del caso se non riusciamo ad attrarre investimenti da fuori e permettiamo all aziende del posto di andarsene per non morire asfissiate non possiamo poi lamentarci anche a sezze è arrivato il tempo delle riforme e delle scelte coraggiose È inesorabilmente arrivato il tempo di riprogettare il paese nelle sue fondamenta lidano lucidi partito socialista di sezze

[close]

p. 8

priverno di mario giorgi mondore@le numero 88 1 aprile 2011 cittadinanza onoraria a bartolomeo per i venti anni di direzione presso il centro di neuropsichiatria infantile di via madonna delle grazie ha speso venti anni della sua vita per il centro di neuropsichiatria infantile di via madonna delle grazie a priverno lo ha fatto crescere giorno per giorno anno per anno ha seguito centinaia di bambini che hanno fatto ricorso alla struttura di via madonna delle grazie una struttura all avanguardia d eccellenza sicuramente ora che ha deciso di appendere il camice al chiodo la città che lo ha accolto tanti anni fa gli concede la cittadinanza onoraria il dottor alessandro bartolomeo da tutti conosciuto come sandro direttore del dipartimento di neuropsichiatria infantile dell azienda sanitaria di latina sarà insignito dal consiglio comunale di priverno riunito in seduta straordinaria ed aperta della cittadinanza onoraria sabato 26 marzo alle ore 11:30 nella stessa seduta analoga onorificenza sarà concessa a stanislav vallo ambasciatore della repubblica slovacca a roma la riunione del consiglio comunale straordinario è stata preceduta da un convegno organizzato da asl latina università la sapienza di roma centro di neuropsichiatria infantile di priverno e regione lazio con il patrocinio dei comuni di priverno e di sezze sul tema il centro di neuropsichiatria infantile di priverno venti anni di attività al servizio del territorio nel corso del convegno aperto dai saluti di umberto macci e andrea campoli sindaci di priverno e sezze e del direttore generale della asl dott renato sponzilli e al quale hanno partecipato il rettore dell università la sapienza di roma prof luigi frati e il prof gabriel levi ordinario di neuropsichiatria infantile il dott rocco farrugia segretario del sinpia lazio ha relazionato su la prospettiva della neuropsichiatria infantile nel lazio quale modello per i servizi dei prossimi anni anche gli operatori del centro privernate hanno portato il loro contributo soffermandosi su il centro di priverno metodologie di lavoro integrate per un approccio globale al bambino le conclusioni sono state tratte tra gli applausi dal dott sandro bartolomeo nella circostanza l aula conferenze del centro di neuropsichiatria di via madonna delle grazie è stata intitolata al prof giovanni bollea fondatore della neuropsichiatria infantile olio orsini protagonista e una di quelle notizie che fanno piacere e soprattutto fanno bene ad un settore come quello dell olivicoltura non sempre adeguatamente pubblicizzato fa bene anche all economia di un territorio quello di priverno ma anche dell intero comprensorio collinare che da diversi anni ormai hanno poco di cui gioire l azienda agricola biologica di paola orsini con la vittoria a perugia del prestigioso ercole olivario entra a pieno titolo tra le eccellenze olearie italiane a certificarlo un severo panel di sedici esperti sotto la presidenza di maria regina mucciarella la qualificata commissione nell olio extravergine di oliva itrana dop colline pontine fruttato intenso prodotto dall azienda di paola orsini ha trovato il perfetto punto di equilibrio rappresentato dall alta qualità un premio organizzato dall unione italiana delle camere di commercio in collaborazione con il mipaaf e l ice che oramai da diciannove anni vede sfidarsi nella bella città umbra i migliori oli certificati di tutta italia un edizione quella dell ercole olivario 2011 davvero da record visto che le etichette concorrenti erano ben 355 di cui 92 finaliste provenienti da diciassette diverse regioni italiane ogni goccia del pregiato extravergine firmato orsini emana i profumi tipici della zona dei monti lepini e più precisamente dell area di priverno una terra ampiamente vocata all olivicoltura ricca di storia e di tradizioni millenarie che la giovane imprenditrice è riuscita a racchiudere in ogni singola bottiglia una vittoria dunque quella dell azienda agricola biologica privernate più che meritata arrivata a poco più di un mese di distanza dai premi ricevuti al concorso provinciale l olio delle colline paesaggi dell extravergine e buona pratica agricola dei monti lepini ausoni e aurunci promosso dalla provincia e dalla camera di commercio di latina ad una settimana esatta da quelli conquistati a roma presso il tempio di adriano nel corso della xviii edizione del concorso indetto da unioncamere gli ori del lazio capolavori del gusto premi ai quali si aggiungono il secondo posto categoria fruttato medio al sol d oro e le tre olive di slow food ma gi 8

[close]

p. 9

maenza di luca morazzano mondore@le numero 88 1 aprile 2011 acqua marrone e non potabile dai rubinetti pucci l ordinanza è addirittura superflua acqualatina continua a tacere sui risultati delle analisi acqua interrotta e acqua marrone due problemi che per i cittadini di maneza sembra davvero non debbano avere fine acqualatina continua ogni tanto a mettere degli avvisi con i quali comunica interruzioni di solito per un intera mattinata del flusso idrico a maenza senza specificare i motivi e con tutti i disguidi del caso su titti i servizi igienici in scuole uffici pubblici e pubbliche attività poi dallo scorso 21 marzo una nuova ordinanza del comune in cui è fatto divieto di utilizzazione al consumo di acqua potabile nel territorio di maenza l ordinanza a firma del sindaco precisa che su indicazione di acqualatina l acqua proveniente dalla sorgente di fiumicello non è potabile non che in molti si fidassero ad adoperare l acqua visto che proprio a maenza l uso di comprare casse di acqua minerale è ben più diffuso che altrove ma di certo pagare bei soldoni per un servizio come quello dell acqua potabile dai rubinetti della propria abitazione che poi non si ritrovano ad avere di certo ai maentini non va giù a raccogliere le voci e le istanze dei propri concittadini ci ha pensato l avvocato alessandro pucci che così riassume il pensiero di tanti veramente la popolazione si è accorta del problema e prima dell ordinanza dai rubinetti l acqua usciva con un colore marrone le mense scolastiche sono state chiuse e resteranno chiuse fino a quando non si avranno i risultati delle analisi il fenomeno come tutti sanno non è nuovo anzi a maenza vi è una sorta di abitudine a siffatto problema tant è che negli anni scorsi molti cittadini fecero ricorso al giudice di pace di priverno per vedersi riconosciuta l illegittimità del pagamento delle bollette per il protrarsi per diversi periodi del divieto di acqua potabile i ricorsi ebbero successo a questo punto ricordiamo che siamo in attesa sempre e pazientemente di avere i dati delle analisi sulle 4 fonti di approvvigionamento idrico del nostro territorio per sapere il livello di presenza dell arsenico sappiamo che il comune ha inoltrato la relativa richiesta ad acqualatina in data 11 febbraio e che è pervenuta una risposta in data 2 marzo con la quale si rassicura che l arsenico è entro i limiti e i parametri stabiliti dalla legge allora ci domandiamo pur fidandoci delle rassicurazioni perché non fanno avere le analisi al comune perché queste analisi non vengono rese pubbliche domande le cui risposte vorrebbero avere in molti ma cui il gestore idrico continua a fare orecchie da mercante non facendo altro che alimentare sospetti e diffidenza degli stessi maentini molti sperano ch tali paure siano infondate ma intanto il dubbio persiste 9

[close]

p. 10

sermoneta di domiziana tosatti mondore@le numero 88 1 aprile 2011 la questione scuole finisce in consiglio intanto elio ronconi rimpiazza in assise giulio bianconi venuto a mancare di recente la questione scuola è stata affrontata anche attraverso un interrogazione presentata dal consigliere di minoranza e capogruppo del gruppo misto antonio scarsella nell ultimo consiglio comunale questo è stato convocato anche per la surroga dell assessore giulio bianconi venuto a mancare poche settimane fa ed al suo posto è rientrato il primo dei non eletti elio ronconi articolata la questione scuola sulla quale la maggioranza ha fornito risposte si è saputo innanzitutto che l edificio costruito a pontenuovo e destinato a scuola materna ma che per l anno scolastico in corso è stato provvisoriamente destinato ad ospitare la scuola media sarà restituito alla propria destinazione originaria a partire dal prossimo settembre ponendo fine su stessa ammissione dell assessore alla pubblica istruzione le liste di attesa storia diversa invece per il nascente edificio di doganella di ninfa che avrebbe da progetto dovuto ospitare la nuova scuola elementare l amministrazione ha invece deciso che dall inizio del prossimo anno scolastico non si sa ancora se in via definitiva oppure no la nuova costruzione ospiterà la scuola media solo un inserimento tecnico nel bilancio invece i circa tre milioni di euro di fatto dunque alcuna certezza di finanziamento per la realizzazione concreta di un edificio appositamente destinato alle medie solo demagogia ha osservato antonio scarsella così come avevo detto al momento dell annuncio quando la maggioranza aveva fatto apparire come finanziato l edificio gli alunni iscritti per il prossimo anno scolastico alla prima classe della scuola media sono 31 meno dello scorso anno meno della metà degli aventi diritto ed al limite dei parametri ministeriali altre questioni ha detto ancora il consigliere esponente del partito democratico restano appese e non trovano da parte del comune una risposta organica ed una prospettiva di sviluppo adeguata a quella che u opportunità di crescita formativa e culturale per i ragazzi ed i giovani del territorio c è da prendere atto che a doganella esiste già una sezione di scuola media allora ci si chiede se la scelta sia stata concordata con il comune di cisterna e se visti i tagli nel settore si sia valutata l ipotesi di poter mettere a rischio una delle due realtà con conseguenti perdite di servizi e posti di lavoro ci si deve interrogare ha proseguito scarsella se le poche iscrizioni sono solo il frutto di una scelta dei genitori o piuttosto di un progetto amministrativo poco comprensibile non appare credibile infatti ha concluso programmare lo sviluppo urbano a pontenuovo-carrara-monticchio e spostare un servizio come la scuola in tutt altro territorio arriva il centro cadit e cade il digital divide con l inaugurazione del centro cadit dello scorso venerdì mattina a sermoneta sono state abbattute le barriere in informatiche e fortemente calmierato il digital divide il divario digitale tra la popolazione che ha effettivo accesso alle tecnologie dell informazione soprattutto computer ed internet e chi ne è escluso in modo parziale o totale il cadit è un centro di accesso e diffusione dell innovazione tecnologica promosso in collaborazione con la provincia di latina comprende 10 postazioni internet a disposizione della popolazione adulti e bambini e si trova presso la biblioteca comunale di pontenuovo l obiettivo è quello di promuovere ha spiegato il sindaco giuseppina giovannoli l utilizzo dei servizi digitali avanzati ed aumentare l alfabetizzazione informatica all interno del centro sarà possibile utilizzare le postazioni informatiche accedere ai servizi on-line offerti dalle amministrazioni pubbliche ed acquisire conoscenze informatiche di base ed avanzate un altra azione di questa amministrazione ha osservato il primo cittadinoper avvicinare sempre di più il cittadino ai servizi in un mondo in cui la tecnologia è alla base della vita quotidiana l amministrazione comunale deve fornire gli strumenti di accesso a tutti dai bambini agli anziani all inaugurazione erano presenti i rappresentanti di classe delle scuole di sermoneta gli assessori mafalda cantarelli e mauro mariotti la responsabile comunale dei servizi sociali umberta pepe ed alcune insegnanti di sermoneta e latina scalo tra gli altri presente anche l assessore alle attvità produttive della provincia di latina silvio d arco dobbiamo essere al passo con gli altri paesi d euorpa ha spiegato e formare la classe dirigente del futuro l amministrazione di sermoneta si sta impegnando molto per abbattere le barriere digitali e merita tutta l attenzione della provincia insieme al cadit è stata anche aperta una ausilioteca un servizio rivolto ai disabili ai quali grazie ad una postazione specificamente attrezzata potranno utilizzare tutti gli strumenti di comunicazione digitale nell ambito di questo servizio verrà organizzato dal comune uno specifico servizio rivolto alle scuole del territorio curato da personale specializzato d.t di domiziana tosatti l antica norba apre a visite guidate una serie di visite guidate nell antica città di norba tra i reperti portati alla luce in anni di campagne di scavi eseguiti sotto la direzione della professoressa stefania quilici gigli della seconda università degli studi di napoli a promuovere l iniziativa che avrà vita sin da sabato 2 aprile e durerà per l intero peroro primaverile è la direzione scientifica del museo civico archeologico padre annibale gabriele saggi in cui sono conservati i maggiori ritrovamenti del sito dapprima ai visitatori sarà illustrata la storia e la vita dell antica città di norba grazie alle dettagliate ricostruzioni della città proposte all interno del museo civico la durata della visita è di circa 45 minuti seguirà la visita al parco archeologico di norba dove i visitatori potranno ammirare l imponenza delle fortificazioni in opera poligonale l eccezionale conservazione dell impianto urbanistico le tre aree sacre e la spettacolare posizione che sovrasta la pianura pontina la durata della visita è di circa 45 minuti per effettuare la prenotazione è possibile chiamare lo 0773353806 dalle ore 9.00 alle 16.00 oppure inviare una mail a cultura@comunedinorma.it 10

[close]

p. 11

sermoneta di domiziana tosatti mondore@le numero 88 1 aprile 2011 un settore agricolo sempre piÙ in crisi antonio scarsella richiama l attenzione su un comparto minacciato dalla batteriosi del kiwi la già vessata economia agricola laziale rischia di essere messa definitivamente in ginocchio dalla batteri osi del kiwi e per questo sono necessarie misure immediate e sostanziali da adottare in maniera congiunta dalle istituzioni antonio scarsella dopo aver preso parte alle riunioni sul tema promosse sia dal presidente della commissione regionale agricoltura perillo che dal capogruppo alla pisana del pd montino si è impegnato ad elaborare una specifica mozione da presentare in consiglio comunale e da inoltrare al gruppo del partito democratico di via costa sono ottomila nel lazio gli ettari di coltivazioni a rischio che interessano non più solo il kiwi giallo ma anche il verde di questi circa 5mila si trovano nella provincia di latina concentrati soprattutto tra cisterna aprilia cori sermoneta e latina una produzione che tradotta in cifre ammonta a 120milioni di prodotto interno lordo l area dei sermoneta-doganella di ninfa ha osservato scarsella è una delle aree di maggior pregio e produzione interessate con circa 300 ettari e decine di aziende piccole medie e grandi non possiamo ad ogni livello restare fermi ad aspettare gli eventi occorre che ognuno faccia e al più presto la propria parte la regione lazio ha spiegato ancora il consigliere ha approvato recentemente una legge che finanzia la ricerca per il contrasto delle fitopatie un milione di euro per la ricerca sulle malattie che hanno colpito il castagno il nocciolo e il kiwi un primo passo in avanti ma non basta occorre un intervento forte e determinato sia per accelerare la ricerca e trovare soluzioni al diffondersi del batterio sia per aiutare i produttori agricoli nell ultima riunione promossa l onorevole montino ha ribadito l impegno del pd in regione alla presentazione di una proposta di legge di variazione di bilancio per lo stanziamento di 5milioni di euro per fronteggiare la crisi e sostenere i produttori preso atto dell aggressività della malattia ha detto ancora scarsella non è possibile attendere l assestamento di bilancio del prossimo luglio ed è necessario chiedere da parte della regione lazio la dichiarazione di stato di crisi del settore questi sono i punti che il consigliere del pd capogruppo del gruppo misto inserirà nella mozione che presenterà al consiglio comunale ricercando la condivisione di tutte le parti su una questione che deve avere l accordo istituzionale a più livelli i ragazzi delle scuole incontrano i garibaldi giornata da non dimenticare mai quella del prossimo lunedì per i ragazzi delle scuole di sermoneta che avranno l opportunità di incontrare i discendenti diretti dell eroe dei due mondi giuseppe garibaldi la contessa maria stefania ravizza garibaldi nipote diretta di menotti garibaldi primogenito di giuseppe incontrerà gli studenti della scuola primaria e della scuola secondaria di i grado di sermoneta per una lezione-dibattito su garibaldi ed il risorgimento l occasione sarà colta per rendere pubblica la lettera autografa di garibaldi conservata nella galleria white dell abbazia di valvisciolo e concessa da guglielmo guidi custodito in una bacheca protetta dal vetro questo importante cimelio rinascimentale scritto da garibaldi all indomani dello sbarco dei mille sarà visibile ai ragazzi insieme a foto d epoca che ritraggono l eroe dei due mondi l appuntamento è per lunedì 28 marzo alle 10.30 presso l abbazia sermoneta hanno spiegato il sindaco giuseppina giovannoli e l assessore comunale alla pubblica istruzione mafalda cantarelli vuole celebrare al meglio il 150° anniversario dell unità d italia invitando i discendenti di colui che ha maggiormente contribuito all unificazione nazionale coinvolgendo in modo particolare i giovani e la scuola sarà un momento importante di confronto per i nostri studenti che potranno apprendere direttamente dalla famiglia garibaldi hanno concluso gli aneddoti del risorgimento quegli aspetti che non si trovano sui libri di storia d.t successo per l iniziativa avis sulla tiroide di domiziana tosatti grande è stato il successo ottenuto dall iniziativa della sezione avis di sermoneta organizzata in collaborazione con l amministrazione comunale che hanno promosso lo scorso weekend una due giorni dedicata allo screening per lo studio delle patologie della tiroide ben oltre le aspettative i cittadini che hanno effettuato i controlli che sono stati circa 500 sui circa 300 previsti sono le parole del presidente carlo quattrocchi a racchiudere tutta la soddisfazione per l ottima riuscita dell iniziativa ad avere la meglio è stata la sinergia mostrata e resa concreta dalle associazioni operanti sul territorio comunale e provinciale grazie a questa ha detto quattrocchi siamo riusciti a organizzare una due giorni di prevenzione che ha avuto una fortissima adesione un riconoscimento particolare per la disponibilità e l impegno profuso è stato rivolto all associazione nazionale dei carabinieri in congedo all associazione onlus tendi la mano e all aipom l associazione italiana patologie osteometaoliche che ha messo a disposizione specialisti esperti nello studio delle patologie della tiroide nella consapevolezza del ruolo fondamentale e primario che ricopre la prevenzione ha osservato il presidente avisino abbiamo assunto l impegno di promuovere ulteriori iniziative simili che consentano ai cittadini di tenere sotto controllo la propria salute 11

[close]

p. 12

pontinia scossone elezioni subiaco si ritira il pdl si ritrova di nuovo senza il candidato alla poltrona di sindaco ad un mese e mezzo dal voto di roberto tartaglia mondore@le numero 88 1 aprile 2011 nuovo cambio di fronte il pdl di pontinia si ritrova nuovamente senza un candidato a sindaco luigi subiaco getta la spugna e con lui anche sciscione e verdecchia sembra proprio che il centro-destra di pontinia abbia deciso di far vincere queste elezioni a tavolino a tombolillo ora resta solo bilotta dunque a fronteggiare l attuale sindaco ed ex alleato ma non resterà solo che forse torni in auge il nome di torelli io ho una lista di giovani pronta da due anni dice paolo torelli mi sono fatto da parte per lasciare il posto ad interessanti programmi di altri umilmente ma il mio piccolo progetto è sempre pronto a me ciò che interessa è il bene di pontinia in questi giorni ci saranno dei confronti tra i vertici del partito e sicuramente il nome di un nuovo candidato verrà fuori e pensare che l ufficializzazione di subiaco a candidato sindaco del centrodestra di pontinia era stata data dal senatore fazzone in persona durante un incontro tenutosi a pontinia appena la scorsa settimana fazzone aveva invitato i piddiellini a restare uniti e ad arginare ogni tipo di polemica interna al partito meno male l invito del senatore e coordinatore provinciale del pdl a fare squadra era stato motivato da un obiettivo di portata storica sconfiggere tombolillo alle comunali ma già qualcosa non quadrava al meeting c erano tutti o quasi tra i presenti spiccavano torelli verdecchia sciscione belli marson e addirittura mochi ma non in veste di rappresentante di fli eppure chi ha fatto parlare più di sé sono stati gli illustri assenti novelli ed emiliozzi da sempre contrari alla candidatura di subiaco nel frattempo o forse proprio come naturale conseguenza di questa uffi cializzazione si erano aperti pubblicamente i confronti e gli scontri tra i vari esponenti di partito bersaglio sia di novelli che di subiaco era stato l attuale sindaco tombolillo subiaco era arrivato addirittura a definirlo un raìs parole forti che già denotavano il clima di tensione che aleggia nelle file del centro-destra tombolillo nel frattempo si era difeso bene rispondendo con dati ufficiali ed impressioni personali sull operato dell ex vicesindaco nonché assessore all urbanistica ed alle finanze recriminandogli di non aver approfittato del buon lavoro in urbanistica iniziato da novelli nella giunta precedente e di non rendersi conto dell inutilità delle centrali a biomasse e turbogas previste nell area di mazzocchio centrali alle quali tombolillo intanto sta giocando lo scacco matto offrendo al territorio comunale di pontinia 100 mw di potenza grazie all installazione di impianti fotovoltaici gli attacchi alla giunta attualmente in carica però arrivano anche da la destra ed a muoverle è enzo de marchis che rimprovera alla giunta tombolillo di prendere in considerazione i problemi della periferia di pontinia solo nel periodo della campagna elettorale da anni a la cotarda chiediamo che venga messa in sicurezza la strada provinciale ma non è mai stato fatto nulla accusa il vicesegretario de marchis che poi ne approfitta anche per rendere noto il fatto che nessuno crede nelle promesse elettorali del centro-sinistra che vengono rese pubbliche in questi giorni e che i cittadini de la cotarda non hanno alcuna intenzione di riconfermare l attuale maggioranza comunale tutto da rifare dunque per ora l unica candidatura sicura resta quella di tombolillo di roberto tartaglia il progetto megastore avanza tra mille dubbi store o fornendo un valor aggiunto che il centro non potrà offrire nel frattempo si notificano le inversioni di marcia di grandi colossi del settore supermercato come carrefour ed auchan la cui lungimiranza in merito ai cambiamenti negli atteggiamenti dei nuovi consumatori li spinge a non interessarsi al del megastore della miralanza il problema vero però restano i tanti dubbi in merito agli esiti della storica bonifica dell area interessata diverse voci di corridoio infatti parlano di possibili presenze di materiale tossico sepolto nel terreno dell ex mira lanza a questo si aggiungono i timori dei residenti dei palazzi antistanti l ex industria che in concomitanza con l avanzare del progetto vedono avvicinarsi sempre più lo spettro dello sfratto per demolizione degli stabili continua imperterrito il percorso avviato dalla giunta tombolillo per la costruzione di un centro commerciale nell area ex miralanza per mano della edilizia s.r.l il tutto tra una concessione di via valutazione d impatto ambientale da parte della regione lazio e le varie polemiche dei commercianti locali e degli oppositori politici al progetto bilotta e novelli i dubbi che ha sollevato la scelta della edilizia s.r.l sono diversi ma i più degni di nota sono il suo limitato capitale sociale e la completa assenza di esperienza nella costruzione di simili edificati ad ogni modo il centro si farà ed i piccoli commercianti locali se vorranno continuare nella loro attività dovranno reinventare la loro posizione sul mercato aderendo al progetto e guadagnandosi un posto nel mega12

[close]

p. 13

musica di marco fanella mondore@le numero 88 1 aprile 2011 cinque ragazzoni stelle e strisce che suonano di brutto eccoci qua come ogni settimana cari musicomani a parlare di musichette e musichine varie alla ricerca di qualcosina da mettere sotto le orecchie oggi ci addentriamo nei meandri della musica tosta andando a pescare un disco del 2009 bello massiccio stagionato e quindi ancora più duro almeno si spera eh si perchè un disco se è una monnezza appena esce magari dopo qualche tempo comincia pure a decomporsi ed emanare odori e fetenzie varie immaginate di entrare in dispensa e sentire un odore di gatto trapassato sbirciate fra i vari cimeli pensando che possa essere il corpo della zia sparita da tre giorni ma invece era in vacanza ciò che vi attende nell ombra del ripostiglio è qualcosa di molto peggio un disco di pupo ed emanuele filiberto ma andiamo oltre queste frivolezze e passiamo al concreto al metallo appena uscito dall altoforno loro sono americani di los angeles non sono cugini dei motley crue ma forse eredi di qualche colosso della siderurgia statunitense parliamo dei five finger death punch e del loro lavoro del 2009 dal titolo war is the answer i ragazzoni bisteccuti m è venuta così sono produttori di sano vigoroso metal a stelle e strisce molto groovoso condito di riff suonati a volte con una motosega a volte con dei martelli pneumatici tempi di batteria scanditi con le martellate sul ferro caldo basso suonato con la solita ferocia ma come al solito un pò ignorato dal missaggio tipico di alcune produzion metal core voce che passa dal mostro dei biscottini al cantato quasi umano all umano ma solo per poco la caratteristica della musica dei pugno della morte non è certo l originalità visto che le strutture dei pezzi sono molto semplici ma una vera e sana dose di potenza sonora e qualche sprazzo melodico che non guasta i pezzi scorrono lisci la pigna c è e si fa gradire canzoni come bulletproof e hard to see potrebbero essere usciti da un disco degli ultimi slipknot o dei lamb of god metteteci poi una ballad come far from home che fa il verso alle super ballad dei metallica sentite se il cantante non sembra hetfield mescolato con corey taylor diavolo di un metallo non è originale questo disco ma ha un certo carattere un bel riffing ottimi soli di chitarra un singer che dovrebbe un pò allontanarsi dai maestri si ma tutto sommato una bella botta che lo rende godibile un paio di volte le mie orecchie hanno dubitato che le chitarre non fossero registrate con amplificatori veri ma con plug ins del computer ma si sà anche se fosse così va il mondo detto questo chiudiamo dicendo che si tratta di un genuino prodotto americano da prendere per quello che è dritto nelle orecchie senza troppi fronzoli ma solo con la voglia di sentire bei riffoni e pestare il piede per terra magari dopo una sonora inca atura la canzone falling in hate la dice lunga ascoltate smetallate ma non aspettatevi miracoli mondore@le online su www.onirikaedizioni.it agenda eventi della settimana venerdì 1 aprile latina aula magna s.m.s corradini via amaseno 29 dalle ore 19.30 mantice e domus mea organizzano festaconcerto latina teatro g d annunzio ore 21.00 concerto di giovanni allevi ingresso da euro 46,00 ad euro 30,00 info 0773414521 latina el paso pub b.go piave ore 22.00 concerto della rush tribute band villa sfrangiato info 0773666445 aprilia ex mattatoio via cattaneo 2 ore 22.00 concerto desert motel the hi fi losers info 0690288364 itri museo del brigantaggio ore 21.00 proiezioni del film il brigante di tacca del lupo pontinia oasi evergreen strada della striscia 425 migliara 47 ore 20.30 venerdi magico cena o dopocena info 3886549149 pontinia teatro f fellini ore 21.00 spettacolo teatrale il ponte sugli oceani amori info 3807222231 terracina istituto filosi sala valadier ore 20.30 spettacolo dal titolo sembra ieri con g.ansanelli e g.giugliarelli sabato 2 aprile latina teatro moderno via sisto v ore 21.00 spettacolo dal titolo per il resto tutto bene ingresso euro 20,00 info 0773471928 latina teatro ponchielli via ponchielli ore 21.15 imprò sfida d improvvisazione teatrale info 0773632496 latina living bar via n bixio 33 ore 21.30 concerto del jazz vojager project info 0773280717 san felice circeo sala consiliare del comune ore 18.00 rassegna letteraria gli scrittori del mediterraneo info 07735221 domenica 3 aprile latina via capograssa 1070 loc b.go san michele dalle ore 10.00 didjeridoo work-shop euro 40,00 con pranzo info 339 1570973 latina teatro g d annunzio ore 17.30 spettacolo dal titolo processo a gesù di diego fabbri info 0773652631 martedì 5 aprile latina auditorium liceo classico d alighieri ore 11.00 sentieri d ascolto c dossi e c boito demoni scapigliati ore 18.30 proiezione del film noi credevamo info 0773652631 giovedì 7 aprile latina irish pub doolin via adua ore 22.00 concerto della blues island band info 0773662545 dal 2 aprile al 30 giugno norma museo civico archeologico dalle ore 9.00 alle 16.00 ogni sabato visite guidate presso il museo civico archeologico ed il parco archeologico dell antica città di norba info e prenotazioni 0773353806 fino al 30 aprile gaeta castello aragonese caserma mazzini dalle ore 16.00 alle ore 20.00 celebrazioni 150° unità d italia mostra dal titolo l assedio di gaeta nel risorgimento italiano in collaborazione con la lega navale italiana sezione di sperlonga e con la scuola nautica della guardia di finanza di gaeta info 0771-451415 13

[close]

p. 14

cultura di luisa belardinelli mondore@le numero 88 01 aprile 2011 al d annunzio sbarca allevi l alieno esibizione assolo con il suo pianoforte per il poliedrico musicista capace di stregare le folle questa sera al d annunzio di latina giovanni allevi un poliedrico musicista a volte contestato a volte amato il quale torna ad esibirsi con il pianoforte nella sua più intima e personale dimensione dopo l esperienza di evolution l album di composizioni per pianoforte e orchestra sinfonica giovanni allevi si definisce come un compositore di musica classica contemporanea ma che impiega un linguaggio nuovo e diverso da quelli sinora sviluppati le sue radici si possono ritrovare nella tradizione musicale europea aprendola alle sonorità dei nostri giorni un linguaggio colto ed emozionale che prende le distanze dall esperienza dodecafonica e minimalistica per affermare una nuova intensità ritmica e melodica europea amato anche dai giovanissimi forse è stata proprio questa la chiave del suo successo la sua è una nuova poetica positiva e leggibile anche ai più giovani che con entusiasmo seguono il cantautore contemporaneo gli esordi di allevi sono interessanti da ascoli piceno insieme a saturnino celani si trasferisce a milano per raccogliere in un cd la propria produzione pianistica e il suo lavoro è accolto da lorenzo cherubini jovanotti il quale con la sua etichetta soleluna insieme alla universal italia decide di pubblicare il primo album di giovanni allevi per pianoforte solo dal titolo 13 dita 1997 prodotto in studio da saturnino non sarà l unica collaborazione con saturnino e jovanotti allevi infatti apre da solo con il suo pianoforte i loro concerti durante il loro tour l albero in cui esegue alcuni brani del suo album 13 dita suscitò sorpresa e per alcuni scalpore il concerto di natale da lui tenuto presso l aula del senato della repubblica italiana il 21 dicembre 2008 all evento presenziò il capo dello stato giorgio napolitano nonché le più alte cariche istituzionali allevi ha diretto l orchestra sinfonica de i virtuosi italiani oltre che proprie composizioni ha eseguito musiche del maestro puccini in ricordo del 150º anniversario della nascita i proventi di tale concerto sono stati devoluti all ospedale pediatrico bambino gesù di roma e tutto l evento è stato trasmesso in diretta su rai 1 in questo concerto ha eseguito due brani di giacomo puccini ed alcune sue composizioni nonostante il suo grande successo televisivo e commerciale allevi ha ricevuto giudizi pesantemente negativi da alcuni grandi nomi della musica classica sostenendo che il successo di allevi era un prodotto di un abile operazione di marketing e non di una reale capacità di innovazione musicale al moderno in scena per il resto tutto bene una commedia tra le più divertenti di flores satta che racconta delle paure di vivere e di amare di luisa belardinelli prosegue con successo la stagione teatrale al moderno di latina sabato 2 aprile alle 21:00 e domenica 3 aprile alle 17:30 si terrà lo spettacolo per il resto tutto bene scritto dal bravissimo stefano satta flores attore prematuramente scomparso la regia è di claudio boccaccini sul palco i due protagonisti loredana cannata nota attrice televisiva e teatrale resa famosa dalla sua partecipazione alla trasmissione serale di rai uno ballando con le stelle edizione 2005-2006 e felice della corte direttore artistico del teatro nino manfredi di ostia lido ad accompagnare i due protagonisti nella folle ed attualissima storia i bravissimi riccardo barbera antonia di francesco e paolo perinelli lo spettacolo si svolge in un vissuto appartamento nido d amore dei due non più giovanissimi amanti sergio e stefania loredana cannata e felice della corte un amore intenso rocambolesco frugale forse troppo una relazione che purtroppo non riesce a stabilizzarsi e a concretizzarsi il desiderio di stefania di avere un futuro sentimentale stabile e di concretizzare finalmente il suo sogno di diventare madre e moglie viene ripetutamente messo in discussione dal suo amante sergio uno scrittore deluso dalla professione separato e con una figlia ed è proprio per via del suo passato travagliato e frustrante che sergio pur amando enormemente stefania è assalito da mille dubbi ripensamenti e indecisioni di 14 ogni natura sullo sfondo s incrociano i sogni le aspirazioni i progetti di un gruppo di amici alle prese con il loro più grande desiderio non voler crescere di alta comicità sono le scene in cui è evidente la convinzione del gruppo di vivere da eterni peter pan non rendendosi evidentemente conto di quanto grotteschi essi siano e di quanto sia invece molto più piacevole accettare lo scorrere del tempo e voltare pagina ad una nuova ed appassionante stagione della vita chi era stefano satta flores nacque a napoli nel 1937 subito attratto dal magico mondo del teatro cominciò ad esibirsi in ambiti amatoriali ed universitari fino a diplomarsi all età di 23 anni al centro sperimentale di cinematografia di roma dopo alcune esperienze cinematografiche tra le quali quelle con lina wertmuller i basilischi egli ritorna al teatro lavorando al piccolo con testi di gatti sbragia e shakespeare politicamente impegnato satta flores fondò la compagnia i compagni di scena che si specializzò nella produzione di testi alternativi sempre alla ricerca di un nuovo pubblico memorabili furono alcune interpretazioni cinematografiche come c eravamo tanto amati con gassman e manfredi stefano satta flores morì nel 1985 a roma senza aver avuto la possibilità di affermarsi nel mondo dello spettacolo così come egli meritava lasciando a mani vuote quanti lo seguivano e lo ammiravano.

[close]

p. 15

cultura di paola bernasconi mondore@le numero 88 1 aprile 2011 in giro per gite tra bellezze e spettacoli ormai è primavera tante possibilità di uscite fuor di porta inseguendo itinerari per tutti i gusti inizia la primavera inziano le attività legate alla nuova stagione appuntamento imperdibile sabato 2 e domenica 3 aprile per la riapertura dei giardini di ninfa uno spettacolo unico che viene preservato anche grazie alla chiusura del giardino per alcuni periodi dell anno e la riapertura ogni primo sabato e domenica del mese e la terza domenica di aprile maggio e giugno in queste date nelle quali non è necessario prenotare viene data possibilità al pubblico di visitare un luogo unico nel suo genere una passeggiata di circa un ora accompagnati da una guida che illustrerà la storia e gli aspetti botanici del giardino alla fine del percorso che si svolgerà in gruppo è possibile visitare l hortus conclusus tipico giardino all italiana del xvii secolo caratterizzato da un agrumeto e vasche con cigni per avere maggiori informazioni e dettagli su orari di apertura e costi di ingresso potete consultare il sito www.fondazionecaetani.org dal 7 al 10 aprile a pomezia invece l indietro tutta spettacoli e l associazione fenix tibur presentano la prima festa della primavera presso piazza indipendenza da giovedì a domenica si potrà passeggiare tra stand enogastronomici e artigianali e far divertire i bimbi nel parco giochi giovedì e venerdì giro omaggio dalle 15.00 alle 17.00 se per il 7 è prevista la musica dance anni 70 80 venerdì 8 aprile si ballerà al ritmo della musica latina con luca s band sabato sarà la volta del piper live tour mentre domenica 10 si potrà assistere a moon walker tributo a michael jackson tutti i pomeriggi inoltre dalle 15 fino alle 24 si terranno spettacoli esibizioni di danza e musica se infine volete provare qualcosa di nuovo ed originale allora ecco un appuntamento decisamente sui generis un work-shop sul didjeridoo strumento australiano a fiato sacro agli aborigeni l appuntamento è per domenica 3 in via capograssa 1070 in località borgo san michele al costo di 40 pasto compreso potrete imparare le prime nozioni su questo strumento sconosciuto ai più abbinato a nozioni di ritmica e dinamismo dalle 10 alle 17 potrete sviluppare quattro ritmi di diverse difficoltà e fare uscire musica da uno strano tronco svuotato che imparerete poco a poco a conoscere se intanto volete togliervi qualche curiosità visitate il sito www.aboriginaltrip.com vi sentite invece più attratti versi la fotografia allora domenica magari dopo un po di musica al ritmo del didjeridoo andate presso l oriental pub babouche in via lago ascianghi 41 a latina dal 3 aprile fino al 1 maggio ci sarà la seconda edizione della mostra fotografica immagini e note a cura del foto club latina tra un opera e l atra tra un drink e l altro potrete anche ascoltare la musica del gruppo la compagnia della bombarda a sezze c È un pre-sagra del carciofo aspettando la 42ma edizione una serie di iniziative di spettacolo e cultura per grandi e bambini di paola bernasconi la 42° sagra del carciofo di sezze è alle porte e il comune mette in campo una serie di iniziative aspettando il 10 aprile giornata dedicata all evento tutto avrà inizio sabato 2 alle ore 18.00 presso il museo archeologico in largo b buozzi con l inaugurazione della mostra d arte natura figure paesaggi a cura della rivista nuovo dossier l esposizione sarà visitabile fino al 17 del mese mercoledì 6 saranno invece i bambini delle classi iiia e iiib dell istituto comprensivo piagge marine a deliziare il pubblico con lo spettacolo dal titolo la mia terra canzoni e stornelli in dialetto setino l appuntamento è per le ore 21.00 presso l auditorium mario costa in località anfiteatro a seguire gli alunni delle classi va e vb si dedicheranno invece ai canti risorgimentali per festeggiare i 150 anni dell unità d italia a chiudere la serata ci penserà il coro gospel diretto da vinicio costantini per il 7 aprile tutti invitati ancora una volta presso l antiquarium comunale per poter assistere a due incontri il primo alle ore 18.00 sarà una conferenza su Élites e popolo a sezze dalla repubblica romana a porta pia introdotto da jeff anelli il dibattito sarà tenuto da isabella de renzi alle ore 21.00 infine protagonista la poesia con la seconda edizione del concorso sezze in dialetto dopo la lettura delle opere e la premiazione verrà presentata la raccolta in versi della scorsa edizione a conclusione sarà possibile ascoltare la musica folk dei canusìa gruppo di musica popolare venerdì 8 aprile saranno nuovamente protagonisti i bambini alla scoperta delle tradizioni locali alle ore 21.00 sempre presso il costa le classi ia iiia va iiib e vb della scuola primaria crocevecchia e le classi iva e ivb della scuola primaria melogrosso presenteranno scenette canzoni e poesie in dialetto setino sempre venerdì ma alle ore 18.00 verrà inaugurata l esposizione di gioielli a cura dell oreficeria bruno domenico che resterà aperta presso il museo archeologico fino al 10 sabato 9 aprile il centro educativo carla tamantini terrà una manifestazione artistica alle ore 17.00 presso l auditorium san michele arcangelo in via garibaldi da questo momento in poi sarà possibile passeggiare per il paese tra musica dal vivo e possibilità di degustare i piatti tipici fino a domenica 10 giorno centrale della sagra del carciofo 15

[close]

Comments

no comments yet