Il Girasole on line Aprile 2015

 

Embed or link this publication

Description

Il Girasole on line Aprile 2015

Popular Pages


p. 1

Bollettino Informativo e Culturale on-line della Scuola Italiana “Eugenio Montale” N° 04 – Aprile 2015

[close]

p. 2

Sumário Editorial – Pessimismo? No, Grazie!......................................... Palavra da Escola – Dipende da ognuno di noi!....................... 2 4 Editorial Palavra da Escola – Necessità e Trasformazione!.................... 6 “PESSIMISMO? NO, GRAZIE!” Viviamo in un’epoca in cui tutti siamo inseguiti da un flusso continuo di notizie: in tv, sul web, attraverso i social, persino nei semafori. Informazioni senza gerarchia di importanza, senza analisi, a volte senza senso. Dinanzi a questo panorama, è molto facile perdersi e prendere “fischi per fiaschi”! Per questo motivo, la nostra rivista on-line si occupa di mettere a fuoco l’essenziale dei temi trattati, senza dilungarsi in discorsi logorroici e ripetititvi, ma cercando di mostrare, attraverso la ‘voce’ dei rappresentanti della nostra comunità scolastica (alunni, genitori, amici, professori, direttori...), il nocciolo delle questioni. E di tutti i temi trattati non ci dilunghiamo sul porre l’attenzione a ciò che non va, non ci piace mettere continuamente il dito nella piaga, ma vogliamo esporre soprattutto ciò che c’è di buono. Noi crediamo nel futuro, crediamo nel successo dei nostri giovani, crediamo nel Mondo che verrà. Forse siamo sognatori, ma come dice Walt Disney «se lo puoi sognare, lo puoi fare». Parênteses – Onore al merito!................................................... 8 Parênteses – Commissione Parlamentare Italiana.................... 10 Acontece – A fine anno, ricordati di ringraziare!...................... 12 Você sabia que – La Befana vien di notte.................................. 14 Nossa gente – Marcia e Ermila.................................................. 15 Da sala de aula – Laboratorio creativo con Paolo De Cuarto.... 18 Da sala de aula – Il giorno della memoria................................. 20 Pedagogicamente Falando – L'origine di tutte le cose............. 22 Meninos de Ouro – Por dentro, “licealità”............................…. 24 Meninos de Ouro – I “bei tempi” e la “memoria del cuore”..... 26 Meninos de Ouro – Vi racconto la Famiglia Montale........……… 28 Mural dos pais – Respeito ao Ser e ao Meio..................……..…. 30 Mural dos pais – L’acqua: il bene più prezioso......................…. 32 Mural dos pais – Equilíbrio, para uma vida sustentável........…. 34 Você sabia que – Talete di Mileto e l’acqua.............................. 36 Sorria – Piadinhas caseiras………….……….…….....…..……………..…. 37 A última palavra – Cigola la carrucola nel pozzo..……………..….. 38 Bollettino informativo e culturale On-line della Scuola Italiana “Eugenio Montale” N. 04 – Aprile 2015 Direzione: Victor Vallerini Revisione dell’italiano: Victor Vallerini Revisione del portoghese: Fabiana Infante Composizione grafica: Fabiana Infante 2 IL GIRASOLE ON-LINE APRILE 2015

[close]

p. 3

Spesso la negatività e il pessimismo regnano nella nostra società e ci dimentichiamo che le emozioni e i sentimenti sono contagiosi. Basta una persona pessimista che le altre si convertono a quella che oramai sembra una ‘religione’. Inoltre, lamentarsi è più comodo che rimboccarsi le maniche, non credete? Dobbiamo stare in guardia dal pessimismo, dilagante e contagioso, perché è possibile fallire e poi ripartire, che nulla è scritto e definitivo e che il futuro è qualcosa che deve essere ancora tutto da costruire. Non è necessario essere ottimisti, ma è fondamentale essere vivi, persone che fanno la loro parte, che non si arrendono e almeno ci provano. di Victor Vallerini 3 IL GIRASOLE ON-LINE APRILE 2015

[close]

p. 4

Palavra da Escola Dipende da ognuno di noi! Prezados alunos, professores, funcionários e pais* * Discurso inaugural do ano letivo 2015, feito pelo vice-presidente do Comitê de Gestão, Dr. Elio Colombo. O que se espera de uma nova geração é que ela aprenda os ensinamentos dos mais velhos e siga os passos daqueles que já trilharam muitos caminhos. Os pais esperam dos seus filhos que os escutem e ponham em prática o que eles lhes ensinam. Os professores se orgulham dos alunos que os seguem. O conhecimento não é apenas assimilar passivamente um saber, um conteúdo, um objeto. Devemos partir de algo, mas para que haja conhecimento, esse algo deve ser transformado, repensado; ter que adquirir novo significado e ser re-elaborado. Podemos fazer isso em conjunto, com outros indivíduos, mas cada um, individualmente, precisa contribuir com sua parcela de intelectualidade e de ação. Juntos queremos, nesse novo ano letivo, fortalecer nosso espírito para que os objetivos almejados em nossos projetos sejam alcançados com sucesso. E nesta caminhada precisaremos de perseverança, senso de compromisso, dedicação, entrosamento e responsabilidade. É com esse espírito e amor pela educação, que desejo as boas-vindas e um bom retorno a todos: alunos, pais, professores e demais funcionários para que, com vibração e alegria, iniciemos nossas atividades. de Elio Colombo Benvenuto al nuovo anno scolastico 4 IL GIRASOLE ON-LINE APRILE 2015

[close]

p. 5

“ Anche questa volta è arrivato il nuovo anno scolastico! Bentornati ragazzi! È sempre un po’ difficile tornare a scuola, nonostante la voglia e la curiosità di rivedere i vecchi e i nuovi compagni, riprendere posto tra i propri banchi! I giochi in piscina, al mare o in montagna, i pomeriggi trascorsi a chiacchierare con l’amico del cuore o passati a giocare, vengono sostituiti da ore trascorse a scuola, da lezioni e compiti. Ricordatevi ragazzi, che anche la lezione più noiosa può diventare divertente e interessante se la condisco con la curiosità e la fantasia. Anche il compito più difficile può essere interessante se lo vedo come una sfida e riesco a cogliere quante cose ho imparato e so! È chiaro che non bisogna dimenticare l’impegno e lo studio, senza questi ultimi diventa tutto difficile! Forza ragazzi, date il meglio di voi stessi! Noi cercheremo di colorare, arricchire e rendere piacevoli le vostre giornate così come voi fate con le nostre!!! Buon anno scolastico a tutti e per alcuni... in bocca ai Lupi!” Il dolce far niente lascia spazio ai mille impegni! Per alcuni di voi, tornare a scuola significa addirittura lasciare il proprio paese! Ma ogni anno è nuovo e pieno di sorprese! Nuovi compagni, nuovi insegnanti, nuove materie e soprattutto nuove sfide! Dipenderà da tutti noi però, renderlo piacevole, interessante e divertente! di Paola Capraro e Giuliana Colarullo ... e dare il meglio di sé! “ Ogni anno ho la fortuna di rivivere, grazie alla Montale, l’emozione dell’avvio delle attività accademiche. È un momento carico di grandi speranze, di sogni e di aspettative. A voi tutti che operate nella Montale e per la Montale, a voi studenti piccoli e grandi, il mio augurio sincero affinché questo nuovo anno scolastico sia sereno e, grazie al vostro impegno appassionato, sia proficuo e ricco di soddisfazioni.” Augusto Bellon Dirigente presso l'Ufficio Scolastico territoriale Consolato Generale d’Italia - San Paolo 5 IL GIRASOLE ON-LINE NOVEMBRE APRILE 20152014

[close]

p. 6

Copa do mundo Palavra da Escola Necessità e Trasformazione! di Sarah Torres “ Ogni anno che comincia, abbiamo la felicità di una ripresa e di nuove aspettative; siamo usciti da un anno atipico per il nostro paese, per entrare subito in un altro con carenza d'acqua e di energia, e di basse aspettative dal punto di vista economico. Tuttavia, un anno come questo, comincia pieno di sfide, genera in noi la volontà di superarle. È quindi giunta l’ora in cui dobbiamo essere più diligenti, maturi, e completamente dediti al lavoro e allo studio, per riuscire a superare le avversità. Come ci hanno sempre insegnato: ‘la necessità è madre di tutte le trasformazioni.’ Buon anno scolastico a tutti!” (discorso espresso il giorno 28 gennaio 2015, inaugurazione dell’anno scolastico) Montale ci permette “La di affacciarci con coraggio e competenza, in un universo di molte possibilità. A queste nuove possibilità, noi, sorridiamo!” Sarah Torres Sarah, con alcuni compagni del Liceo 6 IL GIRASOLE ON-LINE APRILE 2015

[close]

p. 7

Alunni e professori, durante l’inaugurazione dell’anno scolastico Il Dott. d’Anna, presidente del Comitato Gestore, durante l’inaugurazione del nuovo anno scolastico Sarah Torres durante il discorso di inaugurazione 7 IL GIRASOLE ON-LINE APRILE 2015

[close]

p. 8

Copa do mundo Parêntesis Onore al merito! Il giorno 28 gennaio, alle ore 08:00, si è riaperto ufficialmente l’anno scolastico. Erano presenti alla cerimonia di apertura: Padre Giorgio, il Preside dell’Ufficio Scolastico Consolare - Prof.Bellon, il Presidente del Comitato Gestore - Dott. Giuseppe d’Anna, il Console Generale - Sig. Michele Pala, la Dott.ssa Sandra Papaiz, alcuni membri del Comitato Gestore, i genitori e gli alunni della Montale. La Dott.ssa Sandra Papaiz ha ricevuto, dalle mani del Console, un riconoscimento ufficiale rivolto a lei direttamente dall’allora Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, per tutti gli anni dedicati a favore della comunità italiana presente a San Paolo e non solo! Sandra è stata nominata COMMENDATORE DELL’ORDINE AL MERITO DELLA REPUBBLICA ITALIANA A Sandra il nostro sincero augurio di ogni bene, riconoscenti del suo sforzo e della sua generosità per mantenere vivo il ‘sogno della Montale’. Complimenti e Grazie di tutto! La tua Scuola A sinistra, la nomina ricevuta dal Presidente della Repubblica; sopra, Sandra Papaiz durante l’inaugurazione 8 IL GIRASOLE ON-LINE APRILE 2015

[close]

p. 9

Il Console, Sig. Michele Pala, durante l’omaggio rivolto alla Dott.ssa Sandra Papaiz; sopra, la Sig.ra Angela Papaiz e Sandra “ ...Mas, sem sombra de dúvida e sem demagogia, as figuras principais, os protagonistas por excelência, desses trinta anos de história cultural e educativa, foram os alunos. Para eles mobilizou-se todo esse exército de fundadores, doadores, profissionais, empresários, pais, professores, diretores, embaixadores, cônsules, secretários, operários, voluntários... Para que pudessem ter um ensino de qualidade, dinâmico, atual, crítico e dialético. Para que aprendessem a respeitar a diversidade étnico-racial, o meio ambiente, a diversidade política, as raízes italianas e a pujança cultural brasileira. Enfim, para que pudessem ser melhores cidadãos e levar sua contribuição positiva para suas famílias e à sociedade. Olhando para trás e tentando vislumbrar o futuro fomos e, com certeza, seremos bem sucedidos! Como diria meu pai: Forza!, Avanti!, Vamo, vamo!” (parte de uma carta enviada pela Sra. Sandra Papaiz em homenagem aos primeiros 30 anos de história da Montale) “ Eu adoro a Escola. Compete também à Montale trazer esta italianidade mais moderna à Sociedade Paulistana.“ Sandra Papaiz (de um depoimento para “O Livro de Ouro”) “ L’omaggio che ho ricevuto oggi, è per tutti noi che amiamo la Montale e per tutti coloro che ci hanno preceduto e che tanto hanno dato e fatto per il bene della Scuola.” Sandra Papaiz La Sig.ra Angela Papaiz, Sandra e il Console Generale 9 IL GIRASOLE ON-LINE APRILE 2015

[close]

p. 10

Parêntesis Commissione Parlamentare Italiana in visita alla Montale Durante il mese di febbraio, la scuola ha ricevuto la visita della Commissione Parlamentare Italiana - Comitato per le Questioni degli Italiani all’Estero del Senato della Repubblica - insieme a quella del Console, Sig. Michele Pala e del Prof. Augusto Bellon. I rappresentanti della Commissione, formata dai Senatori: Micheloni, Pagano, Montevecchi, Longo e dal Sig. Gabriele Annis, rappresentante dell’Ambasciata Italiana, erano in Brasile per conoscere e valutare la presenza di alcune comunità italiane in loco. Per questo motivo, hanno deciso di conoscere anche la Montale, punto di riferimento fondamentale per quanto concerne l’italianità nella città di San Paolo. La Commissione è rimasta a scuola alcune ore, poi hanno pranzato insieme al Console, ai Direttori della Montale, al Presidente del Comitato Gestore, Sig. Giuseppe d’Anna, alla Sra. Angela Papaiz e ai Sig.ri Petrucci e Vassallo, membri del Comitato Gestore. Alla fine della loro visita, la Commissione ha elogiato molto l’impegno e gli obiettivi raggiunti dalla scuola per mantenere viva, attuale ed efficace, la presenza della Cultura Italiana a San Paolo e in Brasile. 10 IL GIRASOLE ON-LINE APRILE 2015

[close]

p. 11

La Commissione in biblioteca, insieme ai direttori della Scuola Il Console, alcuni membri della Commissione ed alcuni bambini della Scuola dell’Infanzia Il pranzo servito nell’Auditorium della Scuola La Commissione, ha reso omaggio alla Scuola con una placca d’argento a nome del Senato Italiano. La placca del Senato Italiano, donata alla Montale 11 IL GIRASOLE ON-LINE NOVEMBRE APRILE 20152014

[close]

p. 12

Copa do mundo Acontece A fine anno, ricordati di ringraziare! Dopo la pausa estiva le lezioni sono già ricominciate da qualche settimana, anche il Carnevale ormai è solo un ricordo e tutto procede a ritmo sempre più sostenuto in questo nuovo anno scolastico. Tuttavia, il veloce scorrere del tempo non ci può mai impedire di ricordare gli avvenimenti importanti che sono trascorsi nella nostra vita. La fretta ci può portare a considerarli come qualcosa di già passato e quindi inutile da ricordare. Al contrario, tutto ha senso e valore, come le piccole preziose tessere che compongono i mosaici. Non ne può mancare nessuna per avere la bella visione del quadro completo. Lo scrivere queste righe è per me un’opportunità per ricordare e ringraziare per una bella tessera, ossia quanto è stato vissuto insieme a scuola in occasione della conclusione dell’anno scolastico 2014. Come ormai è tradizione dopo la fine delle lezioni si è svolta la festa di Natale, organizzata con cura nei mesi anteriori, con le presentazioni e i canti imparati dai ragazzi con i vari professori, con addobbi e disegni fatti per abbellire al meglio gli ambienti e con il tradizionale bazar natalizio, nella variopinta diversità degli stand presenti, che aiutava a entrare nel clima di festa. Certo l’atmosfera del Natale è davvero unica e non può non coinvolgere grandi e piccoli. I regali, i messaggi di auguri, Babbo Natale, la neve, l’albero con gli addobbi e le luci colorate, tutto fa parte ormai di tradizioni ben consolidate, ma è vero che a volte possono rischiare di farci dimenticare il senso più vero e profondo di questa festa. È molto bello che a scuola ci sia lo spazio anche per questo, visto che il Natale ricorda soprattutto una festa religiosa, la nascita di Gesù Cristo. Padre Giorgio, la Prof.ssa Cristina Nava e i bambini della Prima Comunione 12 IL GIRASOLE ON-LINE APRILE 2015

[close]

p. 13

Il Coro di Natale formato dai bambini Il Presepe realizzato dai bambini della Primaria Pur nel pieno rispetto di tutte le espressioni religiose e credi differenti, non si può dimenticare che fondamentalmente il Natale è questo. Non ricordarlo sarebbe come organizzare una bellissima festa di compleanno, riempire la casa di luci e palloncini colorati, comprare i regali, la torta, invitare tutti, ma dimenticarsi di invitare il festeggiato! Per questo si era pensato, nelle settimane antecedenti la festa, di preparare con tutti i ragazzi della Scuola Primaria, durante le ore di arte e di religione, un presepio fatto di materiali riciclabili che poi è stato montato all’entrata della scuola. Altro momento importante della festa di Natale è stata la bella Messa di fine anno, celebrata da Padre Giorgio Cunial, missionario scalabriniano, che dall’inizio della fondazione della scuola accompagna con amicizia e vicinanza gli avvenimenti della comunità scolastica. Non posso non ricordare anche la bella esperienza vissuta insieme alle famiglie che hanno scelto di celebrare la Prima Comunione dei loro ragazzi facendo la preparazione qui a scuola. Insomma, condenso in queste poche righe tante cose, tanti incontri, tanti sorrisi e gesti di amicizia, difficoltà superate insieme, che ci hanno fatto sentire partecipi, gli uni degli altri, in questa bella comunità scolastica. Tutto per poter esprimere, alla fine, un grande Grazie! di Cristina Nava 13 IL GIRASOLE ON-LINE APRILE 2015

[close]

p. 14

Vocêdo sabia que... Copa mundo La Befana vien di notte con le scarpe tutte rotte... Você sabe quem é a Befana? Todo ano durante a nossa Festa de Natal, recebemos com muito carinho, uma vovozinha muito estranha, mas bastante simpática e querida por todos nós, chamada Befana. Mas quem é essa bondosa velhinha ainda um tanto desconhecida por nós brasileiros? Segundo a tradição italiana, ela vive em um bosque, numa casinha de tijolos aparentes, vestese com trapos, usa uma grande saia, um xale, um lenço ou um chapéu na cabeça e um par de sapatos velhos. Na Itália, ela é uma figura muito importante. A palavra Befana, deriva da palavra grega ‘Epifania’, que significa ‘manifestação’, e é comemorada no dia 6 de janeiro, data que encerra as festividades natalinas. Segundo a lenda, os Reis Magos decidiram parar para pedir informações de como chegar a Belém. Bateram à porta da casa de uma velhinha, que não soube informá-los. Os Reis Magos resolveram convidá-la para ir com eles, mas ela não aceitou o convite. A Befana na nossa escola, enquanto acolhe com carinho uma criança Depois que eles partiram, a velhinha chegou à conclusão que tinha cometido um erro e decidiu segui-los para visitar o Menino Jesus, porém, sem conseguir encontrá-los, parou para dar um presente a cada criança que encontrou no caminho, na esperança de que uma delas fosse o menino Jesus. A Befana entra pela chaminé das casas e enche as meias deixadas pelas crianças, com doces para aquelas que se comportaram bem ou pedacinhos de carvão para aquelas que se comportaram mal. Na nossa escola a Befana é interpretada pela vovó de uma aluna, que chega sempre vestida com muito capricho e alegria, trazendo os doces para as nossas crianças que preparou com muito amor. A sua chegada é um momento esperado por todos, crianças e adultos. de Selma Vasconcelos 14 IL GIRASOLE ON-LINE APRILE 2015

[close]

p. 15

Copa do gente mundo Nossa Marcia e Ermila Marcia e Ermila sono con noi da molti anni. In tutto questo tempo hanno sempre mostrato simpatia e grande dedicazione. Lavorare nella segreteria di una scuola non è cosa facile, anzi! Ci vuole attenzione, organizzazione, ordine. E di tutte queste virtù, sia Marcia che Ermila, ne hanno in abbondanza. Quello che marca, però, è la loro gentilezza, il loro sorriso. Sempre pronte ad accogliere tutti con pazienza e rispetto, fanno un lavoro straordinario, condito dall’ingrediente più prezioso: l’amore. Marcia e Ermila Da un’intensa esperienza italiana, così lontana eppur vicina! di Marcia De Cunto Lavoro in segreteria da 8 anni, ma il mio legame con l’Italia inizia un po’ più indietro nel tempo. I miei nonni erano originari di Salerno e Venezia e sono emigrati in Brasile verso la fine dell’800, mentre mio suocero è originario di Benevento ed è emigrato nella seconda metà del ‘900. I parenti ci chiedevano spesso di andare a trovarli e così io e il mio fidanzato (ora mio marito), appena laureati, giovani e molto curiosi di fare un’esperienza all’estero e di conoscere il paese dei nostri avi, abbiamo deciso di partire per l’Italia, per una breve esperienza. Anche mio suocero (sopra) ha deciso di venire con noi in Italia, dato che non vi tornava dal 1953. Il suo incontro con la famiglia è stato emozionante: in una fredda serata di autunno del 1989, sua mamma, i suoi fratelli ed i nipoti si sono riuniti per dargli il benvenuto, tutti attorno a una grande tavola, imbandita con tante prelibatezze locali e adornata di sorrisi, racconti lontani e tanto amore in una cucina accogliente e riscaldata dal camino. Questa bellissima scena si è ripetuta più volte fino alla sua ripartenza. 15 IL GIRASOLE ON-LINE APRILE 2015

[close]

Comments

no comments yet