IL GEOMETRA MOLISANO 01-2015

 

Embed or link this publication

Description

IL GEOMETRA MOLISANO 01-2015

Popular Pages


p. 1



[close]

p. 2



[close]

p. 3

Anno 2015 n. 1 Il Geometra molisano PERIODICO D’INFORMAZIONE DEL COLLEGIO DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI CAMPOBASSO Consiglio Direttivo Quadriennio 2012-2016 Presidente: D’ANGELO geom. Marco Vice Presidente: DI BIANCO geom. Antonio Tesoriere: GRASSI geom. Mauro Segretario: SULIANI geom. Benito Ferdinando Consiglieri: GROSSO geom. Fulvio GUALTIERI geom. Pasqualino MOLINARO geom. Alberto PEDUTO geom. Giovanna SIMIELE geom. Giannino Pagina 3

[close]

p. 4

Anno 2015 n. 1 Il Geometra molisano PERIODICO D’INFORMAZIONE DEL COLLEGIO DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI CAMPOBASSO Redazione Direttore responsabile: geom. Giovanni D’ADDARIO Editing: geom. Laura NIRO geom. Marilena CIOCCA Comitato di Redazione: geom. Giovanni PIUNNO geom. Francesco ESPOSITO geom. Maurizio DI CRISTOFARO arch. Massimiliano GABRIELE geom. Clemente LUDOVICO geom. Pasqualino GUALTIERI geom. Giancarlo LIONELLI geom. Giovanni DI IORIO geom. Carlo PASQUALONE Pagina 4

[close]

p. 5

Anno 2015 n. 1 Il Geometra molisano PERIODICO D’INFORMAZIONE DEL COLLEGIO DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI CAMPOBASSO Segreteria Orario di apertura al pubblico: Dal Lunedì al Venerdì: 9.00 - 13.00 Piazza Molise, n. 25/27 86100 Campobasso tel. 0874 493841 - 494034 fax 0874 493862 e-mail : info@geometricb.it e-mail certificata: collegio.campobasso@geopec.it sito web : www.geometricb.it skype: collegio geometri e geometri laureati facebook: collegio geometri campobasso Pagina 5

[close]

p. 6

foto geom. Saverio Zarrelli Campobasso Pagina 6

[close]

p. 7

Contenuti pag.9 La semplificazione della macchina amministrativa pag.14 Un occhio al futuro pag.17 Che cosa e’ la termografia pag.25 Riqualificazione energetica e diagnosi di fabbricati esistenti pag.31 Il Geometra amministratore di condominio pag.37 La procedura dell’organismo di mediazione GEO – C.A.M. “DEFINIZIONI, COMPITI ED OPERAZIONI PRELIMINARI” pag.43 Centro benessere, tutto quello che occorre sapere Pagina 7

[close]

p. 8

Contenuti pag.50 L'uso delle attrezzature pag.55 Vincitore concorso georientiamoci alunno dell'I.I.S.S. “ Boccardi – Tiberio “, indirizzo C.A.T. pag.60 Gli Oneri della Sicurezza nei cantieri temporanei o mobili (D. Lgs. n. 81/2008 e s.m.i.) pag.79 "Dalle frane alle vigne" Ennesima vittoria per l'I.I.S.S. “ Boccardi – Tiberio “, indirizzo C.A.T. Pagina 8

[close]

p. 9

La semplificazione della macchina amministrativa a cura del Geom. Giovanni PIUNNO Quando ho deciso di collaborare con la redazione de “Il geometra molisano” mi sono chiesto: cosa posso raccontare che gli altri non abbiano già scritto, in una marea di riviste patinate ed in un oceano di news letter specializzate, evitando il classico “copia ed incolla”? Quante volte avete detto che la realtà supera la fantasia? Quindi la soluzione è quella di prendere spunto dal quotidiano ed elaborare un pensiero, in poco tempo, considerato che il tempo è denaro! Mentre clienti, committenti e cittadini aspettano le pratiche! “Perché le carte non hanno le gambe e non camminano da sole”. Scusi, dov’è l’ufficio “complicazioni delle cose semplici”? Semplificazione: rendere chiaro, facile, comprensibile. Amministrazione: insieme di regole, procedure, uffici, etc. assai complesso. Algebra di Boole: vero, falso. Linguaggio macchina: 1, 0. Diagramma di flusso: rappresentazione grafica di un ragionamento completo (algoritmo) che ha un inizio ed una fine producendo un risultato; in tre parole: schematizzare un ragionamento. Trasparenza, efficienza, univocità di dati, economicità, dematerializzazione, ecologia, obsolescenza; una canzone recita: parole, parole, parole … Fatti non parole, ma ci son voluti ventisette anni. Pagina 9

[close]

p. 10

Il 26 Febbraio 1988 entra in vigore la Circolare Ministero delle Finanze n. 2/88 (Direzione Generale del Catasto) Nuove procedure per il trattamento automatizzato degli aggiornamenti cartografici. Disposizioni per la gestione degli atti geometrici di aggiornamento. Nasce così il PREtrattamento GEOmetrico: PREGEO. Dal famoso libretto cartaceo contenente la famigerata riga di tipo tre da concordare allo sportello, si è passati alla inputazione dei soli dati geometrici in ambiente MS-DOS per poi adeguarsi all’ambiente windows. Poi si è integrata la procedura con il trattamento dei dati censuari, successivamente, con l’avvento della strumentazione satellitare si sono georeferenziate le mappe. Il primo Aprile 2015 entra in funzione il trattamento automatico telematico PREGEO 10.06.01, si è eliminato lo sportello (front office). Il Ministro dell’Economia e delle Finanze, Pier Carlo Padoan, ha detto: ”Se non mi fido delle persone, mi fido solo delle regole scritte”. La flessibilità passa, anche, attraverso una procedura (software) unica per tutte le amministrazioni, l’economicità attraverso un software libero (Opensource).   Pagina 10

[close]

p. 11

In particolare con le semplificazioni degli ultimi anni, quante pratiche di restauri o risanamenti conservativi, quante di ristrutturazioni, sono state presentate? Essendo simili, tutte pratiche di manutenzione straordinaria. Quindi la C.I.L. per attività edile libera, la S.C.I.A. per la manutenzione straordinaria ed il P.d.C. per le nuove costruzioni. L’attività edile libera, però, non è del tutto così in quanto in alcuni casi c’è bisogno di chiedere l’occupazione di suolo pubblico ed in altri bisogna produrre il PIMUS, utilizzare i DPI ed i voucher. Una semplificazione nel Testo Unico dell’Edilizia, D.P.R. 380/01, potrebbe essere la stessa filosofia con la quale si realizza un’automobile. - Manutenzione ordinaria; - Manutenzione straordinaria; - Nuova costruzione. Qual è il colmo per un libero professionista? … Avere un figlio che da grande vuole fare il RUP! Il settanta per cento dei comuni italiani è di piccole dimensioni <= 5000 ab, 10.000.000 di abitanti su sessanta per una percentuale del 16%. Quali sono i comuni più virtuosi? - i piccoli comuni. Quali comuni sono stati colpiti dalla riorganizzazione Amministrativa? - i piccoli comuni. Vale la pena prodigarsi per poi essere punito? La discriminante nel Codice dei Contratti, D.lgs. 163/06, è quella economica. Una semplificazione? Realizziamo un software web-site open source che a livello nazionale gestisce tutto il procedimento dei lavori pubblici partendo da quelli minori di 40.000 €, dalla deliberazione di giunta comunale che decide di realizzare un’opera incaricando il RUP, alla richiesta del DURC. Pagina 11

[close]

p. 12

Ed ecco che a qualsiasi livello si controllano gli oltre 8000 comuni e chissà quanti altri centri di costo! E' dalla programmazione che bisogna migliorare tutto il procedimento, è controproducente fare le leggi per separare le acque bianche da quelle nere per poi finanziare i marciapiedi mentre invece alla comunità locale serve una circonvallazione oppure un piccolo impianto per la raccolta e la trasformazione dei rifiuti edili (speciali) da riutilizzare nelle fondazioni stradali. La domanda è: di cosa ha bisogno la base? Al trenta di settembre, nella programmazione triennale, andrebbero inserite le opere di cui c’è necessità e che poi andrebbero finanziate, invece di aspettare il finanziamento di una qualsiasi opera calata dall’alto. Quindi una volta decisa l’opera, bisogna scegliere lo staff di progettazione: il topografo che fa i rilievi ed i tracciamenti, il geologo che fa le indagini, il progettista architettonico, il progettista strutturale, il PSP, il PSE, il DL, il collaudatore e così via, tutti selezionati da uno specifico elenco dove hanno chiesto di essere inseriti dopo aver selezionato le opere finanziate pubblicate nell’elenco annuale. Così l’appaltatore che può creare il curriculm pubblico, magari favorendo l’associazione temporanea di imprese specializzate piuttosto che il generico subappalto. Pagina 12

[close]

p. 13



[close]

p. 14

Un occhio al futuro a cura del geom. Francesco ESPOSITO Consiglio di Stato, sez. V, 23 febbraio 2015, n. 883: “…esula dalla competenza dei geometri la progettazione di costruzioni civili con strutture in cemento armato, trattandosi di attività che, qualunque ne sia l’importanza, è riservata solo agli ingegneri ed agli architetti iscritti nei relativi albi professionali”. Questo è quello che deriva dal ricorso promosso dall’Ordine degli Ingegneri di Verona. Purtroppo la grande rivalità tra i professionisti iscritti ai diversi albi non avrà mai fine. La crisi attuale aggrava una situazione che, il settore tecnico, ha sempre vissuto, ovvero l’accaparramento delle competenze. Una vera e propria corsa agli armamenti per aggiudicarsi l’esclusività delle aree. Siamo nel periodo nel quale sempre più spesso si pecca di presunzione, pensando per lo più a “chi” piuttosto che al “come”; si pensa poco al fatto che il nostro Stato sta dando un aspetto non tanto positivo delle diverse professioni tecniche, le quali vivono già la competizione dei loro seguaci ed ora il maggior concorrente dovrà chiamarsi “Italia”? Pagina 14

[close]

p. 15

..................................................................... La maggior parte dell’opinione pubblica ormai pensa di poter fare tutto o quasi in maniera gratuita ed autonoma, vedasi le ultime propagande che la nostra cara Italia sta promuovendo, minimizzando la figura di tutti i tecnici, i quali devono chiarire ai loro committenti che non è e non è del tutto vero quello che divulgano. Siamo nel periodo delle certificazioni energetiche gratuite, fatte sulla base di non so quali sopralluoghi, redatte da soggetti certificatori i quali percepiscono un compenso dalla vendita degli immobili e nei loro intenti non c’è l’intenzione di creare un vero e proprio catasto energetico il quale dovrebbe censire energeticamente i fabbricati mediante certificati che rispecchiano la situazione reale. Quest’articolo non parla di norme e tematiche tecniche, bensì è solo una riflessione sulla situazione attuale. Uno dei periodi più bui che si potrà attraversare solo puntando all’innovazione, alla professionalità ed alla leale concorrenza. Pagina 15

[close]

Comments

no comments yet