Codice Etico

 

Embed or link this publication

Description

Codice Etico

Popular Pages


p. 1

2014 CODICE ETICO Associazione Culturale SECURTEC

[close]

p. 2

1) I Soci dell’Associazione SECURTEC, di seguito “Associazione” operano nel pieno rispetto delle Leggi e della Costituzione della Repubblica Italiana; 2) I Soci dell’Associazione operano con lealtà nel rispetto assoluto degli altri membri del sodalizio, curando i buoni rapporti e l’armonia all’interno al gruppo e supportando l’attività di studio e professionale degli altri soci; 3) I Soci dell’Associazione operano nella assoluta parità tra i sessi, le culture e le classi sociali e ripudiano ogni forma di violenza e di razzismo; 4) I Soci dell’Associazione operano all’insegna della massima umiltà scientifica e curano la propria preparazione e l’aggiornamento; 5) I Soci dell’Associazione godono all’interno di pari diritti e pari dignità; 6) I Soci dell’Associazione operano all’insegna del volontariato e nel contempo cercano in tutti i modi di reperire risorse e prestigio per l’Associazione stessa; ogni rimborso-spesa a favore dei Soci deve essere autorizzato preventivamente dal Presidente con comunicazione scritta o via e-mail; 7) I soci dell’Associazione operano per mantenere elevato il prestigio dell’Associazione; i Soci dell’Associazione che svolgono attività pubblica (mediatica e congressuale) in nome e per conto di SECURTEC dovranno ottenere in giusto anticipo l’autorizzazione dal Consiglio Direttivo, concordando preventivamente le iniziative e i contenuti che intendono proporre; per esigenze di carattere estemporaneo, non prevedibili anticipatamente, l’autorizzazione sarà a cura del Presidente, se impedito, ovv ero del Vicario; 8) I contenuti formativi e i dati di ricerca prodotti dall’Associazione possono essere utilizzati esclusivamente nell’ambito di corsi SECURTEC; per poterli utilizzare in altri contesti (es. congressi esterni) dovranno essere verificati e autorizzati dal Consiglio Direttivo; eventuali contenuti formativi prodotti dai soci e recanti il logo SECURTEC dovranno essere sottoposti all’esame del Consiglio Direttivo per l’approvazione; 9) L’accesso al conto bancario dell’Associazione e ad ogni altra risorsa, deve essere autorizzato preventivamente dal Presidente, che fornirà autorizzazione firmata per ogni movimentazione; eventuali spese o investimenti in genere a favore dell'Associazione dovranno essere preventivamente comunicate, approvate e di conseguenza autorizzate dal Consiglio Direttivo; 10) L’utilizzo delle sede sociale dell’Associazione è regolamentata direttamente dal Presidente.; l’utilizzo delle altre sedi periferiche è regolamentato dal Responsabile di sede; Associazione Culturale SECURTEC Frazione Viazzano, 127 43040 Varano de’ Melegari (PR) info@securtec.org

[close]

p. 3

11) L’invio di ogni comunicazione pubblica via email indirizzata agli altri Soci o la comunicazione con ogni altro mezzo (anche telefonico) utilizzando l’indirizz ario dei soci (coperto dalla legge sulla privacy) deve essere preventivamente concordata con il Presidente; 12) Tutte le attività dei tirocinanti universitari o di Soci che svolgono attività di ricerca in seno all’Associazione, devono essere concordate preven tivamente con il Presidente che può delegare per particolari attività di controllo altri membri del Consiglio Direttivo; i tirocinanti non possono svolgere alcuna mansione privata per i membri del Consiglio Direttivo o per gli altri soci ordinari dell’Asso ciazione; 13) Il marchio SECURTEC su iniziative commerciali deve essere approvato preliminarmente dal Consiglio Direttivo (a maggioranza) e deve prevedere un introito o un interesse specifico per l’Associazione; 14) L’impiego privato delle attrezzature dell’Associazione deve essere autorizzata preventivamente dal Presidente o da un membro delegato del Consiglio Direttivo; l’attrezzatura di proprietà dell’Associazione deve essere trattata con la massima cura e rimpiazzata a spese del Socio in caso di perdita o rottura accidentale. NB: Il non rispetto del regolamento comporta la valutazione disciplinare da parte del Consiglio Direttivo e la possibilità della proposta di erogazione di una sanzione disciplinare. La proposta di sanzione disciplinare può essere avanzata da parte di ogni membro del Consiglio Direttivo e verrà sottoposta a votazione straordinaria da parte del Collegio dei Probiviri (a maggioranza). Le sanzioni disciplinari comprendono una comunicazione scritta riservata alla persona, per i casi meno gravi e l’espulsione immediata dall’Associazione per i casi più gravi con motivazione inviata all’interessato, ai componenti del Consiglio Direttivo e annotata nel registro dei Probiviri; il socio espulso non potrà più essere ammesso al sodalizio. Associazione Culturale SECURTEC Frazione Viazzano, 127 43040 Varano de’ Melegari (PR) info@securtec.org

[close]

Comments

no comments yet