mondorealenumero87

 

Embed or link this publication

Description

mondorealenumero87

Popular Pages


p. 1

anno iv numero 10 25 marzo 2011 n.87 latina l idv chiede il commissariamento per il consorzio di bonifica inaugurato a borgo sabotino il super elettrodotto sapei sezze spl polemiche in consiglio sulle decisioni riguardanti la farmacia accapezzato attacca l amministrazione e richiama ai doveri dell uomo editoriale di luca morazzano ma quanto incide quello che scrive un giornalista di una testata locale sulle pagine di un giornale freepress che ogni settimana finisce tra le mani di lettori occasionali in un numero di alcune migliaia ogni mese poco pochissimo ci piace pensare perché altrimenti il senso di responsabilità che ci attanaglia ogni volta che scriviamo potrebbe farsi davvero pesante in effetti ogni volta le domande che ci poniamo sono tante dietro ogni articolo forse qualche detrattore neppure ci crederà c è una fase di meditazione di raccolta informazioni di riflessione e poi di produzione dietro ad ogni pezzo c è un motivo che spazia dall offrire una semplice notizia di fruizione pubblica all opinione o all evidenziazione di questioni più o meno recondite ma che a parere del redattore è bene portare all attenzione perché il giornalista nello stesso tempo ha una fortuna e una disgrazia il privilegio è porsi continuamente delle domande per deformazione professionale mentre il difetto è porsi continuamente delle domande per deformazione professionale pensate a un errore di stampa no privilegio e disgrazia in questo caso coincidono perché se dal punto di vista personale essere votati alla domanda arricchisce la risposta alle stesse domande non sempre è piacevole e soprattutto a volte a qualcuno da fastidio rendendo colui che si interroga inviso a molti ciò specificato premettiamo che non ci siamo mai arrogati nessuna presunzione di verità o oggettività il commento e l opinione dei redattori è parte integrante dello stesso processo di produzione degli scritti se qualcuno si sente offeso limitato o danneggiato di quanto scritto non abbiamo problemi a dare spazio ad eventuali chiarimenti e neppure a difenderci certo però che se ad ogni numero captiamo forme di discussione dalla telefonate di assenso o dissenso ai commenti per strada passando per citazioni su altri giornali locali concedeteci che almeno non passiamo inosservati sermoneta l acqua della fonte in via romana è di nuovo potabile la chiesa di san giuseppe torna aperta al pubblico attualitÀ maenza i commercianti optano per l anti-crisi fai da te priverno appello ai tre cittadini più in vista per dare una scossa pdl sempre in alto mare i vertici romani non hanno ancora scelto in candidato sindaco per le elezioni a latina la sinistra ne approfitta cultura commedie d autore al mario costa itinerari di un weekend fuori porta tamara de lempicka al vittoriano moderno guerra di troia per bimbi

[close]

p. 2

politica di sabrina de filippis mondore@le numero 87 25 marzo 2011 i vertici romani sono ancora indecisi sul candidato sindaco il pd ne approfitta un duro attacco da parte del partito democratico nei confronti del centrodestra ancora alle prese con il nodo del candidato che a maggio dovrà vedersela con claudio moscardelli il segretario provinciale enrico forte descrive così la situazione politica di questi giorni i pellegrinaggi degli esponenti della destra latinense verso i palazzi romani sembrano continui viaggi della speranza con cui questi personaggi sperano di cancellare ed archiviare con un colpo di spugna i diciassette anni di malgoverno della città e l implosione sfociata nella sfiducia all ex sindaco vincenzo zaccheo da una parte della sua stessa maggioranza il centrosinistra approfitta della confusione in cui naviga il centrodestra pontino per sferrare gli ultimi colpi prima delle elezioni amministrative la voglia di cambiamento maturata dai cittadini del capoluogo e dell intera provincia di latina sostiene il segretario provinciale enrico forte è più forte degli accordi romani della destra la cui principale spaccatura ormai insanabile e impossibile da ricomporre è quella con l opinione pubblica del territorio al di là delle divisioni interne presunte o reali è terminato il feeling tra il centrodestra e le comunità locali lungo tutta la provincia a cominciare dalle città chiamate al voto la destra va a roma a chiedere garanzie ma di che garanzie si tratta non di garanzie in merito alla sicurezza alla lotta alla criminalità allo sviluppo del territorio parliamo di rassicurazioni per i singoli che puntano semplicemente ad accaparrarsi o a mantenere la propria fetta di potere lo scenario politico prospettato dal centrosinistra è ben diverso il partito democratico conclude forte ha in mente ben altro per i cittadini di latina e della sua provincia il pd insieme alle altre forze di centrosinistra ha messo in campo proposte concrete e autorevoli programmi seri e persone oneste e capaci delineando l unico progetto di governo in grado di ridare serenità e prestigio al territorio con una classe dirigente non permeabile da infiltrazioni esterne a commentare le vicissitudini politiche del pdl è anche il candidato a sindaco del pd claudio moscardelli dopo 17 anni ininterrotti ha dichiarato moscardelli la maggioranza che ci ha sempre governato si è divisa ed una parte quella legata al senatore fazzone ha dato la sfiducia al sindaco vincenzo zaccheo non è stato un evento improvviso ma l atto finale di una lunga guerra interna che ha paralizzato il comune a distanza di un anno dalla sfiducia a zaccheo gli ex consiglieri di forza italia si ritrovano ad appoggiare cirilli per ordine di fazzone incomprensibile passare da zaccheo a cirilli è stata la riflessione di tanti esponenti azzurri che certo non pensavano a questa soluzione anche perché cirilli e forza italia tre anni fa erano su posizioni contrapposte zaccheo galetto e gli ex alleanza nazionale ci hanno ripetuto per mesi che era inaccettabile che latina fosse diretta da fondi e che il pdl in alto mare la sinistra attacca partito avrebbe dovuto espellere e tenere fuori dalle liste i consiglieri che avevano votato la sfiducia al sindaco oggi dopo un anno di estenuante braccio di ferro quelli che hanno sfiduciato zaccheo ossia i consiglieri di forza italia si rimettono insieme a quelli di an che ne chiedevano l espulsione con possibile candidato di giorgi il quale è ex an ed afferma sui giornali di avere un asse politico con cirilli anzi un progetto politico insomma il finale è che improvvisamente spariscono le ragioni della sfiducia a zaccheo non si spiega nulla alla città e i protagonisti dell affondamento dell amministrazione comunale sia chi ha sfiduciato sia chi è stato sfiduciato si rimettono insieme nel disperato tentativo di non perdere le poltrone dopo aver ridotto il comune in una situazione di degrado sulla stessa lunghezza d onda del segretario provinciale e del candidato sindaco c è giorgio de marchis avversario di moscardelli nelle primarie di gennaio che attacca le debolezze del centrodestra pontino affermando quello che sta accadendo è un chiaro esempio di come alcuni esponenti dell ex maggioranza stiano continuando a pensare a tutt altro rispetto alle reali esigenze della città la corsa che il centrodestra fa su roma per farsi aiutare a sciogliere i nodi della candidatura è il sintomo dell immaturità di una parte politica che sceglie i suoi candidati non tenendo conto della relazione con gli elettori ma basandosi sulla logica dei rapporti con i capi di roma che tra l altro non vivono la città di latina e ne sanno poco o nulla la destra secondo de marchis sorprende per il totale vuoto di contenuti politici e programmatici questa inconsistenza la si comprende appieno ascoltando o leggendo le dichiarazioni degli esponenti del centrodestra che hanno come unico obiettivo quello di vincere una partita tattica disinteressandosi totalmente dello stato di abbandono e di disagio sociale nel quale loro stessi hanno lasciato questa città al termine della pessima esperienza della precedente amministrazione tra le altre cose afferma de marchis c è da far notare come nemmeno l ex sindaco vincenzo zaccheo si sottragga a questo gioco forse non si è ancora reso conto che le reali motivazioni della sua sfiducia non si basavano esclusivamente su un video di striscia la notizia ma nascevano dalla presa di coscienza di un reale fallimento la prima risposta che dovrà dare la prossima amministrazione di centrosinistra conclude giorgio de marchis riguarda sicuramente il mondo del lavoro con un doveroso rilancio del settore mediante la riconversione dei siti industriali dismessi e le proposte per creare posti di lavoro dopo un lungo periodo di chiusure sono questi i temi veri della città che il centrodestra non ha mai visto e continua a non vedere 2

[close]

p. 3

politica di sabrina de filippis mondore@le numero 87 25 marzo 2011 l estrema sinistra sceglie sciaudone noi siamo per un altro tipo di politica quella che ha come unico fine il miglioramento della vita dell uomo noi siamo per un altro tipo di politica quella che ha come unico fine il miglioramento della vita dell uomo non abbiamo comunque perso la speranza di vedere accanto a noi quelle formazioni politiche che almeno a parole si rifanno a valori di giustizia sociale in questo contesto nasce la mia candidatura a sindaco una candidatura che nulla ha a che fare con una candidatura di partito in quanto questa nasce dalle persone che abbiamo contattato in questi anni nasce da una lista che è composta in larga parte da non tesserati ai partiti componenti la federazione della sinistra da una lista composta da studenti pensionati casalinghe precari cassaintegrati una lista che è composta da quella parte della società che vive la crisi sulla propria pelle È con queste parole che sergio sciaudone ufficializza la sua candidatura le condizioni di apertura con il centrosinistra non si sono verificate e quindi per le prossime amministrative sinistra per latina ha il suo candidato sindaco non pensiamo di essere portatori di verità ma di umanità e riteniamo che solo trasportando questa umanità in politica e nella gestione della cosa pubblica si possa cambiare realmente la società abbiamo tolto il nostro simbolo ammainato la nostra bandiera per un progetto che sia più condiviso condiviso da quella parte di sinistra che non si sente rappresentata dagli ex dc da quella parte di società che non si sente rappresentata da chi dalla politica trae solo vantaggio personale o è garante di interessi che non coincidono con quelli della collettività un progetto politico che mette da sempre al primo posto i problemi reali della gente e che vive la quotidianità dei cittadini a differenza di quanti hanno la propria bandierina che viene rispolverata ad ogni elezione e poi messa in cantina per questo e molto altro ancora quelli di sinistra per latina non si riconoscono in quello che è uno schieramento sempre più di centro e sempre più lontano da una qualsiasi vaga idea di sinistra e ancor di più dopo il risultato delle primarie che per molti ha segnato la fine della sinistra interna al pd in questa ottica sergio sciaudone correrà da solo per la carica di primo cittadino visari punta direttore responsabile simone di giulio vicedirettore luca morazzano caporedattrice paola bernasconi redattori domiziana tosatti luisa belardinelli sabrina de filippis marco fanella roberto tartaglia mario giorgi responsabile web alessandra carconi progetto grafico e sito web sketch[idea stampato presso artegraf via marittima 75 priverno sui giovani di sabrina de filippis contatti www.onirikaedizioni.it www.myspace.com/mondoreale mondorealemagazine@gmail.com tel 3394966093 la redazione di mondore@le sede di onirika edizioni si trova in via casali iv tratto snc 04018 sezze lt testata registrata presso il tribunale di latina il 29 febbraio 2008 rg 128/08 vg cr.323 registrazione stampa n.892 iscritto al roc dal 7 marzo 2008 n° iscrizione 17028 ogni forma di collaborazione con onirika edizioni salvo accordi presi in precedenza È da ritenersi totalmente gratuita chiuso in redazione il 23 marzo 2011 le politiche giovanili costituiscono un punto fondamentale del programma che il pd ha intenzione di mettere in atto nella prossima amministrazione di latina in passato il bilancio del comune prevedeva un capitolo appositamente dedicato alle politiche giovanili con un misero stanziamento pari alla ridicola somma di 5000 euro la cosa ancor più ridicola è che negli ultimi anni questa voce nel bilancio è definitivamente scomparsa non rendendo disponibili nemmeno quei seppur pochissimi euro parola di mauro visari consigliere provinciale e segretario comunale del partito democratico che prosegue nessuno ha mai pensato a fare una politica dedicata ai giovani ma dove c è il partito democratico questo è un tema fondamentale È necessario potenziare l accesso alle strutture sportive e culturali stanziare fondi per creare centri di aggregazione tra i giovani e per dare vita ad idee imprenditoriali provenienti dai giovani talenti della città capitolo a parte quello dell università pontina che il partito democratico ha da sempre sostenuto e che giudica fondamentale per la crescita culturale della città la presenza del polo universitario a latina è l esempio di un progetto portato avanti da tutte le parti politiche perché ritenuto unanimemente valido ora rischia di scomparire e l obiettivo del partito democratico di latina è quello di creare una spa che coinvolga anche i privati con lo scopo di reperire finanziamenti necessari al mantenimento e al potenziamento delle strutture universitarie nuove facoltà nuovi laboratori e un posto di diritto nel processo di valorizzazione della cultura latinense 3

[close]

p. 4

latina di simone di giulio mondore@le numero 87 25 marzo 2011 l idv chiede il commissariamento del consorzio il presidente provinciale del partito giovanni scorziello attacca duramente l ente il consorzio di bonifica dell agro pontino va commissariato e questa la dura presa di posizione di giovanni scorziello presidente provinciale de l italia dei valori che in una lunga nota analizza l evolversi della situazione che ha coinvolto in questi anni l ente recentemente l attenzione della stampa è riservata ad alcune manifestazioni contro il consorzio di bonifica di latina vorrei ricordare che noi come partito e lo scrivente in particolar modo siamo stati i primi a chiedere in un epoca non sospetta il commissariamento di suddetto ente venne fatta un interrogazione regionale dall onorevole claudio bucci all epoca presidente della commissione ambiente in cui si chiedevano chiarimenti sulla vendita a privati dell area dell ex orsal per soli 700mila euro sulle note vicende già oggetto della procura della repubblica il contenzioso tutt ora in corso dell ingiusto licenziamento dell avvocato franco chiumera come da sentenza di reintegro da parte della corte di appello tutt ora non ottemperata l avvocato prosegue la nota di scarziello ha ipotecato alcuni beni immobili del consorzio tra cui la sede prestigiosa di corso matteotti 101 e la casa cantoniera di borgo hermada entrambi di proprietà del consorzio di bonifica dell agro pontino il credito vantato è di circa 500mila euro e il giudice ferri il 16 marzo scorso aveva disposto l udienza per la data per la vendita all asta di suddetti beni l architetto sorrentino incaricato dal giudice di fare la perizia entro 6 mesi ha disatteso con motivi blandi il termine e lo stesso giudice nei giorni scorsi ha disposto in maniera perentoria allo stesso architetto sorrentino il termine ultimo di 60 giorni per depositare la perizia di valutazione e non ha accolto la richiesta di sospensiva di vendita all asta dei beni del consorzio quest ultimo difeso dall avvocato martino di roma a tutt oggi la difesa indifendibile del consorzio di bonifica contro una sentenza della corte d appello di roma per il reintegro dell avvocato franco chiumera è costata alle casse dell ente oltre 100.000 euro tanto paga pantalone inoltre lo scrivente conclude la nota del presidente provinciale de l italia dei valori venne sentito per circa due ore della guardia di finanza su ordine della procura per alcuni fatti da me denunciati all epoca e su cui si chiedeva una verifica di spesa tutt ora tale indagine è pendente innanzi al giudice per le indagini preliminari pertanto alla luce di quanto indicato si chiede all amico onorevole claudio bucci di riproporre un altra interrogazione regionale per chiedere il commissariamento del consorzio di bonifica e relativa denuncia alla corte dei conti lo scorso weekend sono stati molti i disagi provocati dalla pioggia decine gli allagamenti di sabrina de filippis quando piove la cittÀ si ferma ormai è comprovato latina non è assolutamente pronta ad affrontare le emergenze causate dal mal tempo lo scorso week end sono stati molti i disagi provocati dalla pioggia in tutta la provincia il lavoro dei vigili del fuoco è stato indispensabile e necessario su diversi fronti per cercare di arginare i danni provocati dalle piogge battenti e in particolar modo per liberare la strada invasa dall acqua che i canali di scolo non sono riusciti a contenere decine gli allagamenti nelle abitazioni e nei garage e ingenti danni anche nelle campagne in tutto il sud pontino gli allagamenti hanno danneggiato anche l ospedale goretti tanto da dover chiudere il reparto di radiologia e quello di medicina nucleare questi reparti si trovano nel piano interrato dell ospedale e utilizzano macchinari delicati e alquanto costosi sarà difficile da quantificare la stima dei 4 danni ai macchinari ma i tecnici della manutenzione si sono messi subito all opera per limitare i disagi ai pazienti in lista sembra che il problema non sia dipeso dal malfunzionamento delle pompe di drenaggio del goretti ma dalla la rete fognaria pubblica l acqua è arrivata anche nel padiglione porfiri dove vengono curati i pazienti oncologici le forti precipitazioni hanno quindi mandato in tilt il sistema fognario e causato notevoli disagi in tutto il territorio pontino comuni imprese locali e agricoltori chiedono che venga dichiarato lo stato di calamità naturale anche per i prossimi giorni le previsioni non sono rosee e per questo è importante prevenire per quanto sia possibile dare un sostegno adeguato a coloro che hanno subito dei danni e cercare di non abbassare la guardia dopo questa fase di emergenza.

[close]

p. 5

latina di sabrina de filippis mondore@le numero 87 25 marzo 2011 inaugurato il super elettrodotto sapei e il più lungo ponte elettrico del mediterraneo 435 chilometri per 1000 mega watt di potenza È stato inaugurato lo scorso 17 marzo a borgo sabotino l elettrodotto più profondo al mondo tra i presenti alla cerimonia d inaugurazione il ministro allo sviluppo economico paolo romani accompagnato dal presidente e amministratore delegato di terna luigi roth e flavio cattaneo e da tutte le autorità civili e militari della provincia il più lungo ponte elettrico del mediterraneo 435 chilometri per 1000 mega watt di potenza parte dalla stazione di fiumesanto in sardegna e approda sul litorale pontino a borgo sabotino a un passo dalla centrale nucleare in una stazione di conversione che occupa un suolo di 35mila metri quadrati la struttura è a 1640 metri in fondo al mare realizzata in soli 48 mesi e con un investimento di 750milioni di euro finanziato per il 50 dalla società terna e per la parte residua con uno stanziamento di 373 milioni di euro della banca europea per gli investimenti l opera consentirà un risparmio di 70 milioni di euro l anno per il sistema elettrico nazionale spiega flavio cattaneo amministratore delegato di terna senza produrre energia nuova ma ottimizzando l esistente e cercando di localizzarlo in modo più efficiente e riguardo al sapei il ministro ha detto il sapei rappresenta un importante passo in avanti sul fronte energetico per il nostro paese nel giorno in cui celebriamo l unità d italia attiviamo una grande infrastruttura che collega la sardegna al lazio un elettrodotto che si colloca all interno della strategia energetica nazionale voluta dal governo con il piano straordinario per il risparmio energetico una parte importante di questo piano consiste proprio nella realizzazione di grandi infrastrutture per razionalizzare la rete ridurre i prezzi delle bollette e diversificare le fonti dopo la cerimonia il ministro in seguito al sisma in giappone ha fatto delle riflessioni sul nucleare auspicando una pausa di riflessione in merito all ipotesi di nuove centrali in italia qui c è una vecchia centrale in decomissioning per via di una scelta fatta dal paese sull onda dell emozione di chernobyl oggi siamo preoccupati quello che accade in giappone è qualcosa che non immaginavamo di vedere più oggi tutto questo impone una riflessione ma non è un dibattito tra favorevoli e contrari al nucleare è invece un problema di sicurezza in italia resta il problema dell energia nucleare sì ma con criterio e con la condivisione dei territori e degli enti locali la legge non prevede un parere obbligatorio conclude il ministro ma dopo un referendum non si possono fare scelte di questo tipo che non siano condivise con i territori ci sono consultazioni pubbliche verifiche e conferenze dei servizi solo dopo arriva il via libera 5

[close]

p. 6

sezze di simone di giulio mondore@le numero 87 25 marzo 2011 spl dubbi critiche e strenue difese in molti attaccano la società presieduta da rosella l ultimo nodo è quello della farmacia tra i molti nodi che si trova quotidianamente ad affrontare l amministrazione guidata da andrea campoli torna d attualità quello legato alla servizi pubblici locali sezze la società presieduta da vincenzo rosella nelle scorse settimane è passata sotto l occhio attento delle opposizioni in consiglio comunale a causa di alcuni decisioni discutibili da parte dei dirigenti a sollevare il problema è stato il consigliere dell udc claudio casalini che nello scorso question time ha chiesto al sindaco di indicare i motivi per i quali non si sia proceduto all acquisto dei locali all interno del centro commerciale le fontane per farne la nuova sede della farmacia comunale nel suo intervento casalini ha sottolineato l incongruenza di base della decisione dei vertici della società del comune quella cioè di non aver rispettato la mission della stessa società la ricerca dell utile economico e del risparmio la decisione di far rimanere nell attuale sede di via roccagorga la farmacia comunale con l aggiunta dell affitto di un altro edificio adiacente per permettere l allargamento della stessa invece di procedere all acquisto di una nuova struttura all interno del centro commerciale le fontane non è stata gradita dall opposizione che ha ritenuto il fatto di una certa gravità sottolineando anche altre incongruenze che nel corso degli anni sono state appannaggio della società per azioni setina la risposta dell amministrazione è stata tutta a difesa della società campoli si è giustificato dicendo che al momento dell opportunità dell acquisto delle strutture all interno del centro commerciale non c era la disponibilità economica da parte dell ente per portare a termine questa operazione la risposta non ha convinto i firmatari dell interrogazione che si sono riservati altre iniziative di controllo nei confronti delle decisioni future della società presieduta da vincenzo rosella a difesa della spl si è schierato anche il partito democratico di sezze che in una nota firmata dal segretario comunale salvatore la penna ha affermato intendiamo ribadire piena stima e fiducia nella persona e nell operato del presidente della spl vincenzo rosella grazie all azione sinergica del sindaco andrea campoli della giunta e del consiglio di amministrazione della società in questi anni si è registrato un notevole miglioramento in qualità e in quantità dei servizi erogati si è portata avanti una gestione oculata dell azienda che ha permesso un risanamento e una stabilizzazione dal punto di vista economico e si sta lavorando con impegno e dedizione per migliorare la situazione finanziaria tutto ciò prosegue la nota di salvatore la penna affinché si possano porre le basi per una ulteriore crescita ed espansione dell azienda che possa favorire un progressivo e ulteriore miglioramento della qualità della vita dei cittadini riguardo la questione del mancato acquisto dei locali presso il centro commerciale le fontane si ricorda che pur convenendo tutti che l acquisto di quegli immobili fosse questione da prendere in considerazione all epoca dei fatti fu constatata la non sostenibilità economica dell operazione per le condizioni di bilancio della società e questo passaggio avvenne nella chiarezza e nella trasparenza accordo raggiunto con setina civitas per la questione documentario e stato raggiunto un accordo tra l amministrazione comunale e il circolo culturale setina civitas in relazione alle polemiche sorte intorno al film-documentario sezze sulle tracce di ercole la scorsa settimana il sindaco ha convocato un incontro chiarificatorio a cui hanno preso parte il presidente della commissione programmazione e gestione delle risorse ernesto di pastina il dirigente del settore affari generali francesco petrianni il presidente del circolo culturale setina civitas ignazio romano e pietro paletta che ha curato le riprese video il montaggio e la sonorizzazione del film documentario si è ribadito che il comune di sezze è il produttore del documentario in quanto ente finanziatore dello stesso e di conseguenza titolare dei diritti di uso e di riproduzione delle copie riservandosi la possibilità di distribuirle setina civitas di converso è il soggetto realizzatore dell opera tramite il team di artisti da essa prescelti le parti si sono impegnate a offrire la più ampia diffusione del film-documentario e i primi appuntamenti utili potrebbero essere la xlii edizione della sagra del carciofo prevista il prossimo 10 aprile e la sacra rappresentazione della passione di cristo in programma per il 22 aprile appuntamenti per i quali si sta pensando di provvedere alla riproduzione e alla distribuzione del dvd 6

[close]

p. 7

sezze di simone di giulio mondore@le numero 87 25 marzo 2011 accapezzato classe politica locale sulledell uomo e i doveri l esponente del pdl bacchetta la promesse non mantenute una serie di domande sulla situazione setina a quattordici mesi dalla fine del mandato dell attuale amministrazione e questa la provocazione di vittorio accapezzato mattone del pdl come egli stesso si definisce che in una nota prende spunto dai festeggiamenti per l unità d italia e torna al capolavoro mazziniano doveri dell uomo al solo fine di pungolare alla realizzazione di quanto promesso alla cittadinanza piano regolatore sociale per disegnare una mappatura dei bisogni si è fermato alla storta di sezze rispetto delle regole legalità comunicazione trasparenza degli atti amministrativi informazione partecipazione e innalzamento della qualità della vita chi l ha visto istituzione della figura del difensore civico previsto dallo statuto comunale quale garanzia dei diritti dei cittadini il difensore ha rinunciato all incarico adozione del sistema soddisfazione del cittadino per facilitare i processi di fruizione dei servizi modellati sulle necessità del cittadino è stata rifiutata l adozione riqualificazione del centro storico attraverso un piano traffico che migliori la vita di chi vi abita ed agevoli le attività commerciali arrivederci a quando realizzazione del parcheggio di sant andrea la realizzazione è utopia o realtà creazione di nuove piccole aree parcheggio nelle vicinanze del centro storico sono state individuate quali sono istituzione di un sistema di asili nido pubblici e privati convenzionati per rispondere al crescente bisogno delle famiglie si deve indovinare il sistema riqualificazione e creazione di nuovi impianti sportivi sogni o speranze abbattimento definitivo delle barriere architettoniche che impediscono la piena fruizione degli spazi sociali ed istituzionali della città quali e quante barriere abbattute qualificazione di tutto il patrimonio pubblico immobiliare per fini ricettivi culturali ricreativi e amministrativi non si riescono a vedere impegno concreto e responsabile per la realizzazione della residenza sanitaria per anziani solo chiacchiere recupero ambientale e paesaggistico di tutti i parchi pubblici sezze cantone della svizzera realizzazione del progetto città dei giovani si è impaludato alla giariccia estensione della rete metano e completamento delle fognature aspetta e spera solo mantenendo fede agli impegni assunti con i cittadini conclude accapezzato si può veramente dare significato all unità d italia rispettando i valori del risorgimento di cui parlava mazzini solo così operando con i doveri dell uomo si potrà compiere un miglioramento nella gestione della cosa pubblica dal diritto di superficie al diritto di proprietÀ il comune di sezze ha approvato i criteri per la trasformazione del diritto di superficie in proprietà e per l eliminazione dei vincoli di negoziabilità gravanti sugli alloggi costruiti in diritto di superficie o in diritto di proprietà ad annunciarlo è stato l assessore al patrimonio bruno cardarello attraverso un avviso pubblico alla cittadinanza i proprietari interessati ha spiegato cardarello possono ottenere la piena proprietà degli alloggi aderendo alla proposta del comune entro il 31.12.2011 chi lo farà entro il 30.09.2011 potrà beneficiare di uno sconto del 20 sul corrispettivo da versare l iniziativa è rivolta a tutti coloro che hanno costruito un alloggio su terreno in diritto di superficie o in diritto di proprietà oppure hanno costruito un alloggio in regime di convenzionamento la proposta del comune di sezze ha concluso l assessore non costituisce un obbligo per i cittadini ma può essere accettata da chi la ritiene utile e vantaggiosa gli altri possono tranquillamente conservare il regime vigente senza dover fare niente gli interessati possono chiedere all ente di calcolare i costi dell operazione entro 30 giorni sarà fornita una risposta per informazioni ci si può rivolgere al settore affari generali servizio patrimonio via a diaz 1 tel 0773808212 sig.ra maria franca italiani dott francesco petrianni gli uffici saranno aperti dal lunedì al venerdì 8-14 martedì giovedì 8-14 e 15-18 setini protagonisti alla maratona di roma di paola bernasconi l atletica setina e il comune protagonisti alla 17° maratona di roma valevole anche quale campionato italiano sindaci e amministratori più di sedicimila sportivi provenienti da tutto il mondo hanno partecipato a una delle gare internazionali più importanti del settore e sezze non è rimasta indietro a rappresentare l ente anche quest anno è stato il presidente del consiglio comunale giovanni zeppieri distintosi nella sua categoria per aver raggiunto il traguardo con un tempo di tre ore e cinquantanove minuti accanto al responsabile del personale ed esperto maratoneta maurizio marsella ma anche altri cittadini setini si sono distinti primo fra tutti salvatore molinari dipendente comunale di quarantaquattro anni alla sua ottava maratona consecutiva sotto le tre ore soddisfazione anche per il suo nuovo record su questa distanza ha infatti migliorato di tre minuti la sua prestazione buoni i risultati anche degli altri partecipanti capitanati da giancarlo tufo marco ceccano con tre ore e diciassette minuti fausto paglia con tre ore e quindici pietro panfilio a quattro ore e venticinque giuseppe fonisto a quattro ore e trentuno minuti e luigi avvisati con il tempo di quattro ore e trentaquattro minuti andrea archilletti e luigi ottaviani non hanno concluso il percorso ma hanno comunque dato prova in vista dei loro futuri impegni il prossimo obiettivo dell atletica setina è infatti ferraramarathon al quale parteciperà l atleta concetta bruschi mentre l 8 maggio altri sportivi setini si cimenteranno con la maratona di praga grandi allenamenti quindi in vista del trofeo città di sezze che si terrà il 15 maggio appuntamento primaverile ormai di routine al quale prenderanno parte centinaia di atleti provenienti da tutta italia 7

[close]

p. 8

da via costa la provincia di latina promuove un bando volto all assegnazione di un finanziamento per l organizzazione e la realizzazione di una manifestazione culturale avente per oggetto la promozione dell attività della piccola e media editoria da espletarsi durante la settimana della cultura il bando è consultabile nell albo pretorio on line il progetto la cui attuazione si realizzerà tra la terza decade del mese di maggio e la prima del mese di giugno 2011 dovrà riguardare esclusivamente la seguente tipologia di iniziativa allestimento in un area centrale della città di un villaggio culturale-letterario di almeno 1000 mq presenza all interno del villaggio di case editrici della piccola e media editoria organizzazione di eventi collegati alla presentazione di libri di mondore@le numero 87 25 marzo 2011 un bando per finanziare la realizzazione di una manifestazione dedicata alla promozione della piccola e media editoria autori di fama nazionale possono presentare domanda di finanziamento le associazioni culturali costituite per atto pubblico o scrittura privata registrata le fondazioni ed altre istituzioni ed organizzazioni culturali che operino senza fini di lucro e che abbiano per oggetto tra le finalità quella della promozione e diffusione di attività legate al mondo dell editoria che abbiano comprovata esperienza in tale specifico campo e che abbiano una sede operativa nella provincia di latina la domanda di finanziamento debitamente compilata e sottoscritta dal legale rappresentante dell organismo richiedente dovrà pervenire in busta chiusa e sigillata entro il 4 aprile 2011 al seguente indirizzo provincia di latina settore vii servizio cultura via costa 1 04100 latina concerto per il 150° dell unitÀ di italia in occasione del 150° anniversario dell unità d italia giovedì 31 marzo 2011 alle ore 21 presso il teatro comunale gabriele d annunzio si svolgerà un concerto dell orchestra sinfonica del conservatorio di musica o respighi l evento è organizzato dalla provincia di latina in collaborazione con l istituto per la storia del risorgimento italiano comitato di latina u.s.r per il lazio 8 l archivio di stato di latina il ministero dell università e della ricerca alta formazione artistica musicale e coreutica istituto superiore di studi musicali conservatorio statale di musica di latina con il patrocinio della prefettura di latina e del comune di latina si esibiranno il coro dell associazione corale san marco di latina e il coro del conservatorio di musica di latina l ingresso è libero.

[close]

p. 9

sermoneta di domiziana tosatti mondore@le numero 87 25 marzo 2011 l acqua del pozzo di via romana torna potabile revocata l ordinanza sindacale del divieto di utilizzo per eccesso di arsenico dopo tre mesi dall emanazione è stata revocata ieri l ordinanza sindacale del 15 dicembre 2010 con cui si invitava la popolazione residente nella porzione di territorio servita dal pozzo di via romana vecchia a limitare l uso dell acqua ai fini potabili e quindi definitivamente rientrata l emergenza arsenico sebbene l amministrazione comunale abbia garantito di non abbassare in alcun modo il livello di guardia la asl di latina con propria nota del 14 marzo scorso ha comunicato il nulla osta alla revoca della limitazione d uso in quanto non sussistono più le condizioni di pericolo per la pubblica incolumità l istallazione del dearsenizzatore avvenuta lo scorso 20 gennaio ha portato i livelli ben al di sotto del limite di 10 microgrammi per litro previsto dalla legge consentendo in questo modo alle oltre 600 famiglie daco giuseppina giovannoli dall altra non abbasseremo la guardia e continueremo a verificare l operato del gestore acqualatina che ha programmato la realizzazione di una condotta per chiudere definitivamente l approvvigionamento dal pozzo di via romana vecchia ed eliminare in via definitiva il problema arsenico sul nostro territorio questa amministrazione ha seguito fin dall inizio con attenzione e trasparenza il problema arsenico confrontandosi con asl arpa segreteria tecnica operativa dell ato4 ed il gestore acqualatina sulle azioni da intraprendere per tutelare la salute pubblica proseguiremo ha detto ancora il primo cittadino con il monitoraggio della qualità dell acqua attraverso le analisi periodiche svolte da asl ed arpa e terremo informata la popolazione su eventuali sviluppi interessate di poter tornare ad utilizzare l acqua dei rubinetti anche a fini potabili se da una parte è rientrata l emergenza arsenico a sermoneta ha dichiarato il sin san giuseppe È aperta al pubblico conclusi i lavori di restauro dell edificio che si trova all ingresso del paese su corso garibaldi la chiesa di san giuseppe è tornata al suo antico splendore e domani sarà ufficialmente riaperta ai fedeli l occasione è quella della festa di san giuseppe patrono della cittadina lepina l edificio risale al 1520 ma soltanto nel 1733 venne terminata la bella facciata con la ripida gradinata ad unico ingresso centrale ed unica navata con soffitto a volte a crociera sui due lati si aprono tre piccole cappelle semicircolari tra le quali di notevolissima importanza la seconda sul lato destro detta cappella caetani affrescata da girolamo siciolante e commissionata da bonifacio caetani probabilmente nel 1550 e la prima a sinistra detta cappella dei santi giovanni e paolo con affreschi cinquecenteschi È stata ristrutturata la facciata esterna di epoca settecentesca e l interno dell edificio più vecchio di quasi due secoli l importo dei lavori è pari a 425 mila euro gran parte dei quali derivanti da uno specifico finanziamento regionale continua quindi l impegno dell amministrazione comunale nel restauro la conservazione e la valorizzazione del patrimonio storico e architettonico della città d arte la riapertura della chiesa di san giuseppe hanno commentato il sindaco giuseppina giovannoli ed il delegato ai lavori pubblici gilberto montechiarello si aggiunge ad altri prestigiosi risultati raggiunti come il restauro della scalinata di via biagio marchioni situata all ingresso del paese la sistemazione della scalinata del belvedere il recupero delle mura perimetrali cinquecentesche del giardino degli aranci e del vecchio lavatoio sta per essere riaperta al pubblico anche la chiesa di sant angelo vero e proprio gioiello artistico con all interno affreschi medievali di inestimabile valore questa maggioranza -ha aggiunto fiore de santis assessore alla qualità urbana del centro storico conferma la sua sensibilità ed attenzione alla vivibilità del centro storico per mantenere intatto il fascino di questo nostro gioiello e per consegnarlo alle generazioni future d.t giornata ecologica grande adesione di domiziana tosatti circa un centinaio di volontari che hanno risposto all appello dell assessore all ambiente mauro battisti hanno completamente ripulito scoline marciapiedi ed aree pubbliche in occasione della prima giornata ecologica che si è tenuta la scorsa domenica decine di sacchi di spazzatura sono stati raccolti sull intero territorio comunale tra i volontari la protezione civile di sermoneta la protezione civile di latina l associazione nazionale carabinieri in congedo di sermoneta l anc di aprilia i ragazzi del consiglio dei giovani l associazione dark wolf l italcaccia di sermoneta il circolo cacciatori centro storico cacciaori naturalisti lepini la federazione italiana caccia libera caccia l associazione fiume cavata i centri anziani e l asd sermoneta calcio una ricca partecipazione di associazioni che sono state coordinate e coadiuvate dai mezzi dell ama servizi ambientali la società che gestisce il servizio di raccolta rifiuti nel comune lepino il comune ha fornito ai volontari cappello e guanti a partecipare alla giornata ecologica anche il sindaco giovannoli e parte dell amministrazione comunale alcuni rifiuti ingombranti sono stati segnalati attraverso un apposita scheda e saranno rimossi a breve dall ama un risultato soddisfacente ha commentato mauro battisti promotore della giornata grazie ai numerosi volontari che hanno voluto apportare il loro contributo per rendere sermoneta più pulita ed un bel messaggio che abbiamo lanciato alla popolazione dobbiamo avere a cuore il nostro territorio rispettarlo e combattere i comportamenti incivili questa è solo la prima delle giornate che vogliamo organizzare nel corso dell anno alle quali speriamo di ricevere il supporto di sempre più persone 9

[close]

p. 10

pontinia di roberto tartaglia mondore@le numero 87 25 marzo 2011 il ripensamento di lin vista dellesubiaco uigi si susseguono frenetici i capovolgimenti di fronte prossime elezioni non fai in tempo a farti due pronostici che già cambiano gli schieramenti il dott luigi subiaco che durante la conferenza stampa di presentazione del patto pdudc era stato dato come parte della coalizione ha deciso di festeggiare i 150 anni d italia annunciando il suo cambio di fronte quella di subiaco è comunque una personalità un po irrequieta dapprima parte dell amministrazione mochi poi passato a tombolillo nel momento del capovolgimento di fronte a seguito della criticatissima dichiarazione di dissesto ora dopo cinque anni alla maggioranza di centrosinistra decide di tornare nelle file del centrodestra e attenzione di candidarsi a sindaco già l ex vicesindaco della giunta tombolillo sarà acerrimo nemico dell attuale primo cittadino nelle prossime elezione del 15 e 16 maggio ex vicesindaco sì in quanto subiaco nel frattempo ha rassegnato le dimissioni dal proprio ruolo mentre subiaco continua a puntare il dito contro l atteggiamento autoritario dell attuale sindaco tombolillo chiarisce il suo punto di vista sarei stato ben lieto di trattare e conciliare con subiaco qualora fossero state poste sul tavolo questioni in grado di apportare un valore al nostro territorio ma parlare di turbogas e biomasse vuol dire ignorare l alto tasso di incidenza tumorale della nostra provincia e l importanza che l agricoltura ricopre per la nostra economia pertanto se questa deve essere definita come una mia testardaggine ne vado fiero la realtà è che questo non è solo il mio punto di vista ma quello dell intera maggioranza comunale maggioranza della quale anche subiaco faceva parte fino a poco fa e per conto della quale si è espresso in merito alle centrali di mazzocchio tombolillo poi ribadisce la sua linea anche per eventuali decisioni che verranno prese dal assessore mantova che al momento non è in paese chi non vuole far parte della squadra può andarsene quando vuole queste le lapidarie parole del sindaco in carica non abbiamo mai costretto qualcuno a rimanere e non inizieremo ora intanto l asse pd-udc ha già iniziato i lavori per la stesura del programma elettorale e la definizione del simbolo da adottare novelli nel frattempo continua a comportarsi da indipendente e spara a zero su tutti subiaco e torelli compresi definisce infatti l ex vicesindaco di centrosinistra come ospite sgradito il piddiellino continua a sostenere bilotta ma la voce del coordinatore provinciale del partito nonché senatore claudio fazzone è chiara il candidato sarà subiaco a lui è stato affidato il mandato e ad oggi la lista è completa di dodici nomi su sedici c è poco da discutere dunque intanto la storia si ripete e come negli anni precedenti la pantomima inscenata da novelli anche quest anno torna alla ribalta prima si tira indietro ora si rimette in lizza per sostenere bilotta dice ma è una tattica già utilizzata in passato e anche stavolta era stata ampiamente prevista da tutti a favore di subiaco infine accorrono oltre paolo torelli anche l associazione pontinia a chi ama pontinia rappresentata dai volti di verdecchia sciscione e belli e ancora l associazione orme pontine di cui torelli è vicepresidente ovviamente nonché l industriale francia e l imperterrito mochi festeggiamenti per i 150 anni di unitÀ di roberto tartaglia pontinia festeggia i suoi 150 anni d italia unita nonostante la forte pioggia il corteo capeggiato dalla banda e dai rappresentanti istituzionali ha fatto prima visita al monumento dei caduti in viale cavour per poi recarsi nello spazio verde sinora conosciuto come central park È stato il sindaco tombolillo ovviamente a scoprire la nuova targa che ribattezza lo spazio come parco dell unità d italia il sindaco ha poi preso parola ringraziando i presenti e ricordando l importanza di questa ricorrenza nonché le vite spezzate affinché l italia potesse avere una sua unità nazionale il discorso istituzionale ha poi lasciato spazio ad un profondo e sentito discorso storico tenuto dall ex preside abbate cittadina onoraria di pontinia ed istituzione culturale del paese che ha ripercorso insieme ai presenti le tappe principali del risorgimento italiano dalla contaminazione culturale con i valori rivoluzionari portati in patria da napoleone bonaparte all annessione del veneto all italia unita È importante ricordare le nostre origini ha detto la preside e sono davvero felice che oggi qui ci sia così tanta gente nonostante la pioggia la cerimonia si è conclusa con la lettura dei principali articoli della costituzione italiana da parte dei bambini e con l intonazione del va pensiero e dell inno di mameli 10

[close]

p. 11



[close]

p. 12

priverno di mario giorgi mondore@le numero 87 25 marzo 2011 un grande paese in cerca di autore appello ai tre privernati più in vista macci martellucci e cetrone per dare la scossa che serve ci disse tanti anni fa il compianto prof antonio caradonna priverno sarà difficile che avrà un rappresentante autorevole o un alta carica elettiva o istituzionale perché i privernati sono prima democristiani comunisti socialisti repubblicani missini e poi privernati insomma non c è il senso del campanile che ha consentito a città vicine basterebbe fare gli esempi di sezze terracina e minturno di avere rappresentanti ed anche di notevole livello nel consiglio e nella giunta regionale del lazio o alla camera dei deputati se non addirittura tra i banchi del governo nazionale a priverno insomma c è stata sempre la guerra non solo tra le parti ma addirittura tra le persone ci diceva qualche tempo fa un politico locale che ha preferito mantenere l anonimato che un privernate di uno schieramento non permetterà mai ad un altro privernate di un altro schieramento di arrivare lì dove lui ha fallito e sembra che le cose stiano proprio così in questa città che pure pare avere potenzialità ancora poco sfruttate fatta questa doverosa premessa veniamo ai nostri giorni divisioni politiche e personali o no oggi la città di priverno può contare su alcuni personaggi politici che ricoprono incarichi elettivi importanti in provincia e in regione che dall alto del loro ruolo potrebbero davvero dare una mano a questa città non togliendo ad altri non canalizzando solo qui finanziamenti corposi ma almeno indirizzando guidando e dando suggerimenti ai responsabili della cosa pubblica locale per poter arrivare a disporre di finanziamenti idonei alla crescita di quella che un giorno fu la città più importante del comprensorio collinare con servizi ed uffici cui facevano capo non solo città della collina ma anche della pianura pontina come pontinia e sabaudia ufficio del registro ufficio di collocamento pretura mandamentale esattoria consortile ufficio comprensoriale enel deposito dei monopoli di stato distaccamento dei vigili del fuoco aziende artigianali di trasformazione dei prodotti agro-alimentari per non parlare dell ospedale generale di zona regina elena o dei tanti servizi sanitari comprensoriali che hanno rappresentato per anni la ciliegina sulla torta tutto è sparito per merito o per colpa di chi non è questa la sede per fare nomi tanto la gente di priverno sa chi deve ringraziare oggi la città sta vivendo uno dei momenti sicuramente più piatti della sua storia non un cantiere aperto non un lavoro non un opera pubblica degna di questo nome le bellezze artistiche monumentali e soprattutto archeologiche stanno lì vivacchiano senza che nessuno operi su di esse per quel salto di qualità necessario a creare un punto di riferimento turistico non solo regionale alcuni beni acquisiti al patrimonio comunale non fruiscono della necessaria cura e attenzione la viabilità comunale e provinciale lascia molto a desiderare i collegamenti da e per l ospedale alfredo fiorini di terracina ormai punto di riferimento sanitario per la città di priverno non esistono nemmeno sulla carta e là dove esistono sono strutturati in modo tale da non coincidere con gli orari d ingresso al nosocomio terracinese o con gli orari degli ambulatori medici il collegamento tra il comune capoluogo e la stazione di fossanova è stato articolato in maniera tale che il servizio urbano non sempre coincide con l arrivo dei treni e i mezzi cotral ligi agli orari non aspettano la coincidenza con i convogli provenienti da roma o dal sud potremmo scrivere ancora molto ma ci limitiamo a segnalare soltanto un altro paio di cose che peraltro sono oggetto spesso di attenzione da parte della stampa quotidiana per le segnalazioni dei cittadini si diceva più su della viabilità allora non possia12 mo non citare la rotonda di pruneto di ceriara ancora allo stato posticcio e con gravi rischi per gli automobilisti dopo circa due anni il marciapiede di via madonna delle grazie per arrivare al centro di neuropsichiatria infantile e qualche ambulatorio asl e ancora il marciapiede sulla marittima seconda nei pressi dell abbazia di fossanova il signor antonio pisa padre di un disabile carrozzato non ricorda più quante segnalazioni ha fatto anche in ambito regionale eppure su quel marciapiede insistono ancora un palo una piccola centralina un cassonetto dell immondizia e qualche macchina parcheggiata di tanto in tanto impedendo così ai disabili carrozzati ma anche alle mamme con i passeggini di avere libero accesso bene dicevamo che oggi la città di priverno vanta personaggi importanti ne citiamo tre un consigliere provinciale di opposizione certo ma pur sempre presente nell assise di via costa e nelle varie commissioni che è anche sindaco di priverno umberto macci nuova area un assessore provinciale che è stato vicesindaco per sei anni ed oggi anche consigliere comunale ancorché di opposizione fabio martellucci pdl un consigliere regionale di maggioranza che è anche membro di alcune commissioni l on gina cetrone pdl e a loro che facendoci portavoce dei cittadini rivolgiamo un appello per operare in favore di questa povera città mettendo in atto quella che una volta si chiamava filiera di governo chissà magari tra qualche giorno riceveremo una richiesta di rettifica in cui si elencano cose fatte e da fare da parte di ciascuno di questi tre autorevoli personaggi sarebbe la più bella smentita che ogni cronista si augura di ricevere.

[close]

p. 13

maenza di luca morazzano mondore@le numero 87 25 marzo 2011 quale ccn i commercianti fanno da soli indicativa riunione degli operatori di commercio locali per cercare eventuali soluzioni alla crisi quasi un anno fa esattamente il 2 maggio 2010 dalla collaborazione fra il comune e la confesercenti provinciale di latina ha preso forma l idea del centro commerciale naturale che venne presentato in pompa magna con tanto di fiera spettacoli e sito internet ancora online www.ccnmaenza.com un progetto ambizioso teso a rilanciare l economia del paesino lepino attraverso il rilancio del centro storico che nei piani doveva divenire un centro commerciale naturale dove il brulicare di attività e di negozi avrebbe incentivato il turismo favorendo quindi il settore ricettivo alberghiero quello ovviamente dei commercianti e anche quello dei produttori a circa undici mesi di distanza però di tante belle parole e buoni propositi si è visto davvero poco tanto che i commercianti maentini hanno deciso per una politica fai da te in barba alle istituzioni a questo scopo è stata tenuta negli scorsi giorni una riunione dei commercianti in prima persona per discutere della situazione reale di un compartimento in asfissia da anni e su eventuali strategie ed iniziative comuni da adottare in futuro occorreranno ovviamente altri incontri ed altri passaggi per canonizzare ed ottimizzare le proposte ma l adesione registrata e la trasversalità dei partecipanti dai negozianti ai ristoratori passando per baristi e quanto altro mette in evidenza la necessità che ha mosso gli autori dell iniziativa una necessità fatta di sopravvivenza delle proprie attività commerciali ancor prima che di rilancio o discorsi di immagine loghi e progetti ambiziosi un rilancio che passa indissolubilmente attraverso un movimento di persone che a maenza non c è più turisti a lungo e medio termine visitatori estemporanei e maentini stessi che possano tornare ad avere interesse verso il paese anziché andare fuori per svago o per compere che sia tornando al centro storico a undici mesi di distanza versa nelle stesse identiche condizioni di deperimento denunciate su queste pagine lo scorso anno aggravate da 365 giorni in più mancata manutenzione incuria e inciviltà costituiscono una concatenazione di elementi implacabile verso le bellezze possedute dal caratteristico nucleo del paese medievale ormai abbruttito però da anni di dimenticanza demerito anche di un amministrazione che alle viuzze ai piccoli interventi non ha dedicato molta attenzione ed interventi e demerito dei proprietari degli immobili alcuni fantasma ricordate la polemica della fantomatica ditta che acquista ma poi lascia in abbandono altri poco avvezzi a lavori di mantenimento dei propri possedimenti che deperendo diventano pericolosi esempio una persiana marcita in una finestra crollata dal secondo piano sulla via proprio nei pressi del comune fortunatamente mentre di sotto non c era nessuno 13

[close]

p. 14

cultura di paola bernasconi mondore@le numero 87 25 marzo 2011 venerdÌ e domenica all auditorium costa a sezze weekend dedicato alle commedie teatrali con la serva padrona e trote l ultimo fine settimana di marzo a sezze è protagonista il teatro due gli spettacoli in programma partiamo da quello di venerdì organizzato dal centro italiano femminile con il patrocinio del comune di sezze la serva padrona questo il titolo dell opera che l associazione diapason di aprilia propone presso l auditorium mario costa alle ore 20.30 dell associazione anche la regia e la cura di ogni particolare per questa famosa opera buffa in due atti di giovan battista pergolesi una scelta dopo l esperienza maturata che viene così definita da enrico raponi presidente della diapason e curatore artistico dell opera le difficoltà sono davvero tante ma il desiderio di realizzare un bell evento le supera perciò armati di impegno e buona volontà stiamo allestendo interamente lo spettacolo ambientato in un ufficio degli anni 50 partiamo da zero e speriamo di vincere questa sfida ecco la trama uberto uomo non più giovane decide di dare una lezione a serpina sua serva scaltra dicendole di voler sposarsi con una donna la giovane di rilancio dice di volere prender marito chiedendo una dote al suo padrone in un susseguirsi di battibecchi uberto alla fine decide di sposare serpina per non sborsare la suddetta dote trasformando così la ragazza da serva a padrona domenica 27 sempre presso il costa è invece la volta di trote settimo spettacolo della rassegna teatrale 2011 a cura della oikos comunicazione alle ore 18.00 paolo triestino nicola pistoia e anna maria ghirar entreranno in scena per una nuova commedia scritta da edoardo erba i due protagonisti maschili ancora insieme dopo muratori grisù giuseppe e maria e ben hur si trovano stavolta a dover affrontare una commedia a tratti amara sulla frenesia dei tempi moderni e sulle scelte tutto nasce da un equivoco due uomini si sottopongono a delle analisi mediche ma al momento del ritiro del referto i risultati vengono scambiati uno dei due quello errato è convinto di avere poca vita davanti a sè e si lascia andare a confessioni profonde con la moglie finché scopre l errore decide allora di andare a dare lui stesso la notizia al vero malato e da questo incontro nasce trote spettacolo ironico in romanesco che ancora una volta ritrova due attori ormai fratelli sulla scena come pistoia e triestino un fine settimana immersi nella natura idee per un insolito fuori porta nella parte sud del lazio tra riviera d ulisse e appia antica di paola bernasconi continuano i suggerimenti per degli originali fuori porta questo fine settimana continuiamo a dirigerci verso il sud del lazio verso gaeta e la sua natura tutta da scoprire per sabato 26 e domenica 27 è previsto un trekking naturalistico alla scoperta del parco di monte orlando attraverso le tracce degli animali e la flora locale l associazione equitrek la selva vi accompagnerà per un percorso di quasi quattro chilometri tra ghiri e falchi pellegrini sempre per lo stesso fine settimana il cai esperia in collaborazione con il fai vi propone invece una visita guidata alla zona archeologica del parco di gianola monte di scauri sabato sono previste anche altre due attività sempre presso il parco di monte orlando l associazione polisportiva gaetaventura presenta il nordic walking una nuova disciplina sportiva che aiuta a riattivare la circolazione in ambiente naturale l ass.sportiva dilettantistica formia mountainbike club vi invita invece ad imparare le prime tecniche di conduzione i rudimenti di manutenzione e le norme di comportamento per poter guidare una bicicletta mtb per informazioni su tutte queste attività potete inviare una mail all indirizzo rivieradiulisse@parchilazio.it il parco regionale dell appia antica ha invece definito il suo programma per la primavera 2011 che prevede uscite fino a luglio per questa domenica sono previste tre tipi di escursioni la prima è un lungo trek nell appia antica l appuntamento è alle ore 10.00 presso la metrò cinecittà davanti agli studi cinematografici per una visita sui generis che vi permetterà di riscoprire la campagna romana e i suoi ruderi dall area sette acquedotti villa dei quintili fino all area della caffarella lungo l asse dell appia antica la seconda per gli appassionati di storia conteporanea è un percorso della memoria che parte alle ore 10.00 dall infopoint appia antica per arrivare a tor marancia comprendendo una visita alle fosse 14 ardeatine e al cimitero monumentale per coloro che amano l archeologia e la botanica c è il terzo ed ultimo percorso dopo essersi riuniti al punto info frattocchie alle ore 10.00 è prevista una passeggiata proprio sull appia antica alla scoperta delle essenze spontanee e dei mutamenti del paesaggio chi invece si interessa di archeologia ma preferische stare seduto l ente organizza anche una serie di convegni che si tengono presso la sala conferenze cartiera di latina sabato 26 sarà la volta alle ore 16.00 e ad ingresso gratuito dell incontro con la dott.ssa evelyne bukowiecki sul tema i materiale e le tecniche costruttive romane gli edifici in laterizio ma il parco appia antica offre anche altri spunti per un insolito week end dall affitto delle biciclette a tutta una serie di visite gratuite dalla valle della caffarella ai sepolcri di anna regilla e priscilla per essere sempre aggiornati potete visitare il sito ufficiale www.parcoappiaantica.it o telefonare al numero 06/5135316 se infine volete restare nei paraggi allora il monumento naturale giardino di ninfa fa al caso vostro domenica è infatti prevista una visita guidata all area di pantanello un modo per poter osservare un area nella quale è stato ripristinata la flora e la fauna dell agro pontino prebonifica gli esperti potranno anche dedicarsi al birdwatching.

[close]

p. 15

cultura di luisa belardinelli mondore@le numero 87 25 marzo 2011 al vittoriano c È tamara de lempicka una mostra specchio dell artista polacca che fa sfoggio di grande cultura curiosità e poliedricità lo ammetto avevo paura paura di fare un viaggio a vuoto nell immensa roma e di ritrovarmi a vedere una mostra povera e senza anima come quelle che purtroppo ultimamente avevo visitato ed invece grande sorpresa aperte le porte del vittoriano in via di san pietro in carcere sono emerse quasi tutte le maggiori opere di tamara de lempicka famosa ed affermata artista moderna pittrice cosmopolita e icona dell art déco la mostra a cura di gioia mori presenta circa 90 dipinti e 30 disegni ripercorrendo il cammino della e ripercorre la vita della stravagante regina del moderno i suoi molteplici stili figurativi da quello classico al cubo-futurismo russo e francese il ritorno all ordine italiano al realismo magico tedesco e al realismo polacco fanno di tamara de lempicka un artista di grande cultura curiosità e poliedricità artistica la sua forma artistica priva di un unica radice culturale si potrebbe ricollegare al mistero che circondano le sue origini e i suoi dati anagrafici il primo ma non l unico enigma di tamara rosalia gurwik-gorska nome d origine riguarda data e luogo di nascita non era nata nel 1902 come dichiarava nei documenti è riportata la data 1898 per quanto riguarda poi il luogo ha sempre dichiarato di essere polacca nata a varsavia mentre secondo recenti ricerche il certificato di matrimonio e quello di morte la dicono nata a mosca e via discorrendo una serie di storie paesi e date poco chiare ma anche questo affascinava gli uomini e le donne che la de lempicka incontrava nel suo cammino mentre mi soffermo ad ammirare i ritratti dei giovani borghesi e nobili dai colori accesi e da un eleganza quasi teatrale mi rendo conto dello stile accattivante e innovativo della de lempicka pioniera della fotografia di moda e del manifesto pubblicitario nella meravigliosa struttura che accoglie la mostra al piano superiore è interessante ammirare anche l esposizione delle 50 foto d epoca che fanno rivivere la storia dell artista ritraendola durante le riprese di alcuni film degli anni 30 la forza di tamara de lempicka è stata proprio quella di creare attraverso le immagini il simbolo di un epoca comunicando attraverso le sue opere la modernità che avanza e che si fa donna in tutta la sua essenza indipendente emancipata e trasgressiva era nota infatti nei salotti borghesi degli anni 30 la bisessualità dell artista il visitatore attraverso questa mostra uscirà soddisfatto e appagato dalla completezza del percorso artistico dell artista sono infatti presenti inoltre alcuni dipinti di artisti polacchi che frequentò in francia e a varsavia la mostra terminerà il 3 luglio orari dal lunedì al giovedì 9.30-19.30 venerdì e sabato 9.30-23.30 domenica 9.30-20.30 info 06 6780664 per la tua pubblicitÀ su questi spazi contatta il 3394966093 al moderno la storia per i bambini continua la rassegna che spettacolo a merenda con la narrazione della guerra di troia di luisa belardinelli nuovo appuntamento con la rassegna per bambini che spettacolo a merenda ideata e diretta dal direttore artistico gianluca cassandra il prossimo spettacolo in programma questa domenica alle 16:30 è un originale rivisitazione del mito greco che sorprenderà bambini e genitori una visione ironica e rocambolesca della storia di omero con una elena ossessionata dal suo aspetto fisico un agamennone capriccioso ed intrattabile ed una mucca al posto del mitico cavallo di troia e tra un duello e l altro i piccoli spettatori diventeranno i protagonisti della storia sul palco valerio calmelin sara felci gildo marciante giancarlo porcari e claudio vanni per la regia di tiko rossi vairo appuntamento quindi domenica 27 marzo alle ore 16,30 al teatro moderno di latina in via sisto v piazza san marco a fine spettacolo il teatro offre la merenda a tutti i bambini info e prenotazioni 0773/471928 mondore@le vi aspetta on line www onirikaedizioni.it 15

[close]

Comments

no comments yet