dr Quatermenga e l'anomalia nella extra dimensione zero

 

Embed or link this publication

Description

Che cosa sono le anomalie temporali che si manifestano? Perche' i sovietici chiedono formalmente aiuto scientifico ai britannici, nonostante la guerra fredda? Perche' al Fermilab chiedono del dottor Quatermenga?!

Popular Pages


p. 1



[close]

p. 2

2

[close]

p. 3

3 ✔ Note Legalesi. Il webmaster 6502 & Terminetor Magnetico ha costruito nel testo una parodia in multitrama breve, di qualche racconto di fantascienza in stile anni cinquanta, narrazione ricca di cazzate tonanti, il cui obiettivo é divertire ed intrattenere il lettore in una lettura non impegnativa. https://www.youtube.com/user/steamer111717/videos In nessun caso sono collegate le persone, enti, organizzazioni e quant'altro citato direttamente od indirettamente nel testo. È importante tenere presente che ogni riferimento esplicito od implicito a fatti o persone, enti, organizzazioni, eventi, circostanze future o presenti o passate che taluni lettori possono riconoscere od associare è del tutto casuale ed immaginario. L'ebook.pdf è no-profit, l’autore non persegue nessuno scopo di lucro o profitto diffondendo online il materiale assemblato. Il volume è liberamente stampabile in tutto od in parte, è inoltre distribuibile senza alcuna limitazione legale, purchè non ne sia alterato il suo contenuto e siano rispettate le condizioni di Copyleft(by-nd-nc) A tale proposito ricordo che questo documento non è un sito d'informazione e nemmeno un risultato di un prodotto editoriale, l'ebook in PDF non contiene immagini di qualità, per cui la resa grafica dovrebbe essere alquanto limitata. L’ebook dovrebbe essere facilmente stampabile ed intuitivamente rilegabile o spillabile in un vero libro già correttamente impaginato. Le immagini non dovrebbero essere coperte da copyright, le ho trovate con google.images e le ho lasciate in RGB a 96dpi per complicare la stampa. E’ possibile che altre foto reperite con google.images io le abbia sintetizzate artificialmente mantenendo l’RGB per gli scopi letterari, oppure degradate in scala di grigio. In ogni caso le fotografie restano di proprietà dei loro legittimi proprietari bla, bla, bla... Non è "garantita al limone" la resa grafica ed il processo di stampa di cui ogni utente ne assume la piena responsabilità. Il webmaster non si assume la responsabilità della completezza dell’informazioni pubblicate, dei problemi, danni di ogni genere che eventualmente possono derivare dall'uso proprio od improprio di tale file, dalla stampa, dall'interazione e/o download di quanto disponibile online. Tutti i marchi, loghi, organizzazioni citati direttamente od indirettamente sono di proprietà dei loro legittimi proprietari bla, bla, bla... tutelati a norma di legge dal diritto nazionale/internazionale, bla, bla, bla... legalmente registrati ecc... sì insomma dai!, non dite che non avete capito!. ✔ Testo ottimizzato per una fruizione digitale in PDF ✔ Testo ottimizzato per la stampa in fronte retro ✔ Testo ottimizzato anche per la stampa “non in fronte ➜ http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/3.0/ retro” “Il dottor Quatermenga e l’anomalia nella extra dimensione zero ” stampato il 19/1/2015 release (v1.01) è in COPYLEFT(BY-ND-NC) 6502 & Terminetor Magnetico

[close]

p. 4

4

[close]

p. 5

5 Il principio. Yuri lavorava in un Kolkoz nella campagna attorno a Kursk, era un veterano della WWII, adesso era un uomo maturo, sposato con Kalina, avevano due figli: un maschietto ed una bambina. Yuri era iscritto come tutti gli altri cittadini dell’URSS al partito comunista, aspettava da tre anni una Trabant che aveva ordinato nella DDR, il suo lavoro consisteva nel guidare come operaio specializzato il trattore. Oggi Yuri era al lavoro, sul suo trattore in un gigantesco campo ucraino, in una bella giornata estiva!. All’improvviso si materializzarono dal nulla, numerosi carri armati nazisti, soldati russi e nazisti, trincee russe, nidi di mitragliatrici e cannoni anticarro!. Volavano aerei che sganciavano bombe, tutto attorno fischiavano i proiettili, c’era il frastuono di una grande battaglia con moltissime esplosioni!. I soldati nazisti e russi urlavano, si sparavano addosso ferocemente, in un cruento massacro senza fine!. Contemporaneamente un denso fumo nero simile ad una nebbia, andava saturando tutta l’enorme distesa di terra nello smisurato campo agricolo. Yuri istintivamente saltò giù dal suo trattore, si rotolò in terra per evitare scheggie ed esplosioni, ripetè d’istinto quei gesti antichi che credeva aver dimenticato e che aveva appreso durante la WWII, quando era un giovane quasi imberbe. Yuri rimase a terra per cinque minuti, impaurito. Credeva che sarebbe morto colpito da una raffica vagante, schiacciato da un carro armato, oppure dilaniato da scheggie od esplosioni di bombe, che erano tutte attorno a lui. Non accadde niente di simile, così dopo qualche minuto, sorpreso ed incuriosito, Yuri prese a guardarsi intorno, alzando di poco la testa da terra. A parte lo shock iniziale, Yuri non riusciva a comprendere da dove fossero comparsi così dal niente, soldati e mezzi militari. Osservando il campo di battaglia che era saturo di una strana nebbia giallastra, Yuri s’accorse che il suo trattore benché fosse in mezzo alla battaglia, non aveva ancora subito nemmeno un danno!. Come era possibile?!. Ma quello che vedeva era reale, oppure era un’allucinazione?! Così come erano comparsi all’improvviso, questi antichi spettri della battaglia di Kursk, sparirono, abbandonando il loro originale proscenio, che oggi era composto da un’enorme e silenziosa distesa di terra con campi da arare, che si perdevano all’orizzonte.

[close]

p. 6

6 Mcpherson era un anziano ed arzillo postino britannico, lavorava ormai da molti anni presso le poste di sua maestà britannica, quella bella mattinata d’estate guidava il suo piccolo camioncino. Portava la posta al suo paese, la stretta strada di campagna britannica s’inerpicava contorta tra campi e muri a secco, seguendo il paesaggio di una dolce collina ondulata. Arrivato in vetta alla piccola montagnola, Mcpherson frenò a secco, trasalendo per la sopresa!. Sul ciglio sinistro della strada c’era un aereo nazista, un BF109 che giaceva sforacchiato e mezzo fumante su un campo coltivato, con la coda bloccava la stretta strada di campagna!. Come era possibile tutto ciò?! Un’ora prima l’anziano postino inglese aveva percorso la stessa strada in senso inverso, non aveva visto niente di tutto ciò!. Poi, la WWII era terminata ormai da un decennio!, come c’era finito un vecchio caccia nazista nel sud del Galles?!. Mentre Mcpherson scendeva dal piccolo camion, sei Spitfire della RAF gli volarono bassissimi sopra la testa a non più di tre metri; un po’ per lo spavento, un po’ per lo spostamento d’aria, Mcpherson finì a gambe all’aria, trovandosi seduto sulla strada sterrata. -Diavolo!- esordì l’anziano postino -questa cosa non ha senso!Si alzò da terra un po’ indolenzito, non era più giovane come quando era sergente maggiore nella Royal Army, ma l’autocontrollo e la lucidità mentale, erano come quelli di un tempo!. Prima di tutto, si scosse imperturbabile la polvere che aveva sporcato la sua bella uniforme di postino di Sua Maestà. Poi alzando la testa, fiero e tranquillo, lisciandosi i paffuti baffi grigi, fece per guardare il BF109 che supponeva ostruisse ancora la strada. Fu enorme la sorpresa in lui, quando s’accorse che l’aereo nazista era letteralmente svanito nel nulla! non c’era più nessun BF109 sul margine sinistro del campo, la stretta strada del sud del Galles era sgombra!. Alla sua destra Mcpherson notò un vecchio contadino, teneva saldamente le briglie di un cavallo a cui era legato un carro agricolo. Uomo, cavallo e carroccio stazionavano silenziosi nel campo vicino e lo guardavano enigmatici. -Buongiorno!- esordì Mcpherson –Ha visto che roba!- chiese con tono di voce imperturbabile, al vecchio contadino. Questi rispose –Sì, mi fa piacere sapere che non sono solo io, quello ad essere impazzito!-

[close]

p. 7

7 Una nuova faccenda per il dottor Quatermenga. Nella stretta sala riunioni londinese del servizio segreto inglese dell’Mi6 il dottor Quatermenga, era stato chiamato assieme a pochi altri esperti ed accoliti ad alte clearence, per prendere visione di una serie di fatti anomali che stavano accadendo in tutta la Gran Bretagna. Un paio di piloti civili e due operatori radar, stavano testimoniando circa un’avvistamento di bombardieri nazisti sopra la manica, tali velivoli erano comparsi dal nulla e dopo qualche minuto, erano scomparsi nel nulla!!. I piloti della RAF che continuarono l’esposizione dei fatti, raccontarono che erano stati chiamati su Scramble proprio per questa insolita circostanza ed erano stati vettorizzati sulla manica, dal comando di difesa aereo. Mentre i due Venom volavano verso il loro obiettivo, videro comparire dal nulla, ad una quota più bassa, un denso stormo di vecchi Hurricane che avevano ingaggiato un grosso combattimento aereo contro una densa formazione di bombardieri nazisti He111. I piloti inglesi dei due caccia a reazione, scesero di quota per dare manforte ai propri colleghi britannici su questi anziani velivoli ad elica, tuttavia all’improvviso videro scomparire nel nulla sia gli aerei britannici, quanto quelli nazisti, come se tutti fossero stati dissolti nell’aria!. -Come si spiega l’avvistamento di questi oggetti?!-chiese il capo dell’Mi6 . -Come flying saucer sono alquanto insolite per forma e colore e per dinamica di volo- rispose ironico, il dottor Quatermenga. -Non sono flying saucers, sono degli aerei fantasma inglesi e nazisti della WWII- puntualizzò il capo dell’Mi6 –Dottor Quatermenga, come spiega questi

[close]

p. 8

8 strani eventi?! Abbiamo anche pluri-rapporti d’avvistamenti di voli a bassa quota e rottami fantasma a terra, accertati da testimoni affidabili nel basso Galles!-Potrebbero essere una nuova forma di guerra elettronica russa, un attacco da sottomarini russi spia, il cui obiettivo potrebbe essere quello di creare illusioni ottiche!- rispose pensoso il dottor Quatermenga, mentre s’accendeva la pipa. -No!, ho fatto una ricerca personale nei rapporti della WWII, questi combattimenti aerei accaddero davvero nei luoghi dove furono osservati questi aerei fantasma!! sono immagini d’eventi storici accaduti nel 1940-Ecco questo é davvero insolito, aerei fantasma che sono l’eco d’eventi storici, accaduti diciassette anni fà!- commentò pensoso il dottor Quatermenga. -E non é tutto!- disse il capo dell’Mi6 il quale porse al dottor Quatermenga la foto di un dinosauro che era stato avvistato da molto naviglio inglese, nel mar d’Irlanda. -E poi cosa é successo al dinosauro?!- chiese incuriosito il dottor Quatermenga. -Niente!, l’essere preistorico é scomparso dopo qualche minuto così come era misteriosamente apparso!-Non so spiegare questi eventi- rispose onestamente il dottor Quatermenga mentre tirava di pipa –Obiettivamente sono eventi distanti nel tempo, che compaiono misteriosamente, materializzandosi dal niente. Questi eventi si mostrano per pochi minuti a degli osservatori casuali, poi tali eventi si dissolvono nel niente!. Tutto questo é per la fisica a noi conosciuta, un’evento impossibile!Prese la parola il cardinale –A nostro parere, l’avvistamento di fantasmi in questa modalità plateale e numerosa, con la contestuale visione di draghi o presunti dinosauri, potrebbero essere un segnale dell’imminente fine dei tempi!Riprese la parola il capo dei servizi segreti che fece cenno al prelato britannico di tacere, poi rivolgendosi al dottor Quatermenga, disse -Ho avuto una telefonata dai Fermilab degli USA, dottor Quatermenga dovrebbe recarsi negli USA in modo urgente!. Contemporaneamente il presidente dell’URSS mi ha telefonato un’ora fà, l’Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche ha chiesto aiuto in modo ufficiale al governo britannico!. Dottor Quatermenga serve la sua presenza per un consulto scientifico su strani accadimenti in Siberia!.

[close]

p. 9

9 Come pegno della buona fede del governo sovietico, i russi hanno già spedito per via aerea con un volo Aerflot urgente, partito da Berlino Est, una serie di noti scienziati russi di grandissimo calibro, i quali resteranno ospiti del governo britannico come solidale garanzia del suo certo e sano ritorno a casa!. Io ho promesso che avrei mandato sicuramente un grande luminare britannico in URSS, ovviamente scortato segretamente da un nostro agente dell’Mi6 come assistente diplomaticoNel prossimo quarto d’ora interpreterai virtualmente il ruolo del professor Quatermenga, prendendo decisioni sul campo: che cosa fai?! vai negli Stati Uniti al Fermilab dove ti hanno chiamato con urgenza, oppure ti rechi nell’URSS scortato da un’agente dei servizi segreti inglesi, rispondendo all’appello disperato che i sovietici hanno lanciato al governo britannico?! Se vai negli USA al Fermilab, vai a pag.11 Se vai in URSS rispondendo all’appello d’aiuto lanciato dai sovietici, vai a pag.17

[close]

p. 10

10

[close]

p. 11

11 La scoperta del Fermilab negli USA. Al sincrotone fotoatomico del Fermilab negli USA, gli scienziati americani facendo collidere particelle mecojoniche, avevano fatto un’enorme scoperta scientifica!. La teoria dei campi antanici unificati di Einstein prevedeva che facendo collidere particelle mecojoniche nelle alte energie, sarebbero emerse i segni delle porosità dello spaziotempo!. Mentre le increspautre spaziotemporali erano avviluppate dalla gravità e potevano essere misurate facilmente sia come distorsione della luce nei pressi di pianeti con grande massa, oppure come orbite curvate nei pressi di pianeti massicci, le porosità spaziotemporali non erano mai state osservate sino ad ora, erano state teorizzate come dei potenziali passaggi multidimensionali naturali, verso universi sconosciuti ed ipotetici. I buchi neri erano criptici oggetti siderali che si supponeva fossero anche dei potenziali buchi di tarlo naturali, ma la scienza non ne aveva direttamente visto mai uno, tantomeno sarebbe stato possibile mandare una sonda nello spazio per studiare un buco nero da vicino!. I “ buchi di spugna” erano invece di dimensioni mecojoniche avviluppate nella dimensione zero. Era stata questa la grande scoperta del Fermilab!. Il tessuto dello spaziotempo era composto da quanti di spazio tempo , questi erano paragonabili ad una spugna elastica che poteva dilatarsi e/o comprimersi sotto la gravità. Nei quanti di spaziotempo, c’erano poi le porosità spaziotemporali, ossia “ i buchi di spugna” i quali previsti dalla teoria dei ponti interdentali di Einsten-Rosemberg, si sperava che accedessero a varchi naturali muldimensionali, tra potenziali universi sconosciuti.

[close]

p. 12

12 Per sapere cosa ci fosse nelle altre dimensioni, i fisici sperimentali del Fermilab avevano generato un “ buco di spugna” con una collisione mecojonica ad alta energia, poi con un campo magneto-antanico di forma imbuitale, avevano aspirato informazione dalla porosità, al fine di sapere cosa si potesse celare nelle altre dimensioni!. L’evento “ buco di spugna” era accaduto per meno di un microsecondo ma le apparecchiature magneto-antaniche avevano ricevuto dal potente campo elettromagnetico moltissimi segnali radio che parlavano d’eventi futuri!. Durante il primo esperimento la prima registrazione di 5minuti, conteneva una fantomatica trasmissione radio futura, la quale parlava di una criptica crisi politico-militare tra Stati Uniti vs URSS, circa vari missili russi a media gittata che sarebbero stati installati a Cuba in un prossimo futuro, poi i restanti 4minuti di registrazione erano composti solo da rumore di fondo. Durante il secondo esperimento si era creato un secondo “ buco di spugna”, evento che era durato un microsecondo, ma che aveva comportato una registrazione radio e video, di 5 minuti in cui si parlava di: • una fantomatica trasmissione radio, circa una criptica crisi politico-militiare tra Stati Uniti vs URSS, a riguardo di non ben precisati missili russi a media gittata, che sarebbero stati installati a Cuba in un prossimo futuro. • un’esplosione atomica non precisata in Ucraina, di cui gli apparati del Fermilab avevano colto frames di un filmato in formato PAL • una misteriosa guerra in medio-oriente tra una coalizione di Stati guidati dall’ONU contro lo stato dell’Iraq. Illustrasti agli scienziati del Fermilab gli eventi anomali che si erano manifestati in Gran Bretagna, mostrando loro i filmati e le testimonanze raccolte dall’Mi6 . Gli aerei fantasma della WWII, nonché un dinosauro a passeggio nel mar dell’Irlanda, erano tutti eventi reali che erano durati pochi minuti!, facendo coesistere nello stesso spazio il presente, il passato recente, un passato molto lontano!. All’interno del Fermilab si era creata un aspro dibattito: per taluni la prima registrazione era la dimostrazione che nell’universo n°1 era scoppiata una guerra nucleare a causa della fantomatica futura crisi di Cuba, l’umanità si era auto-estinta oppure i pochi sopravvissuti all’olocausto nucleare mondiale,

[close]

p. 13

13 erano ridotti all’età della pietra e non emettevano onde radio. Questo stato di fatto avrebbe spiegato perché le apparecchiature del Fermilab avevano catturato solo rumore di fondo, per la maggior parte del tempo. Per altri il campo magneto-antanico del secondo esperimento era molto più forte di quello usato nel primo esperimento, aveva avuto modo di aspirare più informazione, per cui gli eventi futuri registrati non erano relativi ad un altro universo, ma provenivano dallo stesso universo ed erano relativi ad eventi di un futuro molto lontano!. Per una terza fazione, la prima fazione aveva ragione: infatti a loro dire il “ buco di spugna” aveva emesso molta più informazione di quella che si pensava d’aver estratto al Fermilab, il perché risiedeva nella dimensione zero che era avviluppata su se stessa, per cui si spiegava perché dal “ buco di spugna” erano emersi gli spettri degli aerei fantasma della WWII, i mostri preistorici, che erano stati avvistati in Gran Bretagna. Si era manifestato il futuro, il passato recente ed il passato lontano, mescolare nuovamente e contemporaneamente questi stati dello spaziotempo, avrebbe comportato il collasso gravitazionale ed il rischio che “ il buco di spugna” si potesse trasformare istantaneamente in un buco nero. Secondo uno studio teorico sui buchi neri, questi criptici oggetti siderali che non erano mai stati osservati direttamente, erano degli strappi del continuum spaziotemporale, per cui non non era intelligente, ne era saggio chiedersi cosa ci fosse dentro ad un buco nero!. Non era intelligente chiedersi dove diavolo potesse condurre un buco nero, perché allo stato attuale della tecnologia, se si fosse creato un buco nero una larga fetta di spaziotempo sarebbe imploso all’interno. Questo avrebbe comportato l’estinzione istantanea della vita sulla terra, la distruzione del sistema solare, oltre che di una grande porzione di spazio siderale misurabile in vari anni luce! Dopo aver visionato i dati, partecipasti come esponente britannico alla votazione, il tuo voto era “ ago della bilancia” sulle due fazioni scientifiche opposte che erano impegnate in una pervicace lotta scientifica. La seconda fazione voleva continuare gli esperimenti sul “ buco di spugna” mentre la prima e la terza fazione si erano coalizzate, temevano la trasformazione istantanea del “ buco di spugna” in un buco nero per cui erano fermamente convinti nel voler bloccare gli esperimenti. che cosa decidi?! Voti per continuare l’esperimento investigando ancora “il buco di spugna” oppure voti per fermare l’esperimento temendo l’avvento di un buco nero?! Se voti in favore di continuare gli esperimenti sul “buco di spugna ”, vai a pag.15 Se voti per bloccare gli esperimenti, vai a pag.17

[close]

p. 14

14

[close]

p. 15

15 L’implosione nella dimensione zero!. Il sincrotone fotoatomico del Fermilab nelgi USA, venne riattivato, te eri al laboratorio ed assistevi agli eventi osservando i registratori e misuratori dei campi gravitazionali. Sfortunatamente accadde proprio istante, il “ buco istantaneamente ebbero ragione quelli che avevano perso le votazioni!, che il tanto temuto collasso gravitazionale si verificò in un di spugna” implose nella dimensione ZERO e si trasformò in un buco nero. La Terra, la Luna, il Sole e tutto il sistema solare collassarono quasi istantanemante dentro al buco nero. Nell’arco di un’ora anche molti sistemi stellari distanti Anni Luce, furono risucchiati dall’oggetto che cresceva di dimensioni fagocitando materia!. Il racconto é finito, vai a pag.3

[close]

Comments

no comments yet