Num.92 - 2014

 

Embed or link this publication

Description

Giornale Italiano de Espana

Popular Pages


p. 1

Roberto Torri Riccardo Marzullo Francesca Chiozza Fernando Prados Roa Chiara Ambrogio Gianni Garbati Francesca Lanzilao Filippo Faraguna Eduardo de Santis 92/2014 | GIORNALE ITALIANO DE ESPAÑA - GRATUITO | WWW.ILGIORNALEITALIANO.NET | D.L.: MA-884-2008

[close]

p. 2

PREMIO COM.IT.ES 2014 MADRID Anche quest’anno il Cocktail di Natale organizzato dal ComItEs di Madrid è stato un successo di premiati e di pubblico. Un ringraziamento doveroso in questo senso va senza dubbio ai nostri Patrocinatori, alcuni, mi verrebbe da dire quasi storici, come il grande colosso energetico Endesa o l’equipe Mediaset, con la grande famiglia Telecinco che, come nelle scorse edizioni, ha ripreso la serata in diretta, fornendo tra le altre cose, supporto tecnico per luci e suoni; Negrini e l’Accademia del Gusto, sempre presenti in queste occasioni con i loro prodotti di prima qualità; Trigoduro, che per il secondo anno ha fornito ricette tradizionali di pasta fatta in casa ed altri Sponsor nuovi, come Banco Mediolanum; Uniderm Farmaceutici; Ferrero Iberica e Sinews con cui spero di poter continuare questa proficua collaborazione anche in futuro. Altresì vorrei ringraziare la Cancelleria Consolare che ci ospita nelle sale di questo magnifico palazzo, l’Ambasciatore S.E. Pietro Sebastiani, che rapprsenta tutti noi, Italiani all’Estero, e da quando ha iniziato il suo percorso qui si è sempre dimostrato disponibile ed attento alle esigenze dei Connazionali, come anche il nuovo Secondo Segretario Anna Ruffino e l’efficentissimo Capo della Cancelleria Consolare di Madrid, la Dott.ssa Gilda Santangelo, che ha più volte nel corso di quest’anno dimostrato al ComItEs di Madrid la sua disponibilità e buona predisposizione. I numerosi premiati di quest’anno nelle diverse Categorie, Industria, Cultura, PMI, Solidarietà Sociale, Università e Ricerca, Premio Speciale Associazioni e Premio Speciale all’Eccellenza a Eduardo de Santis, dimostrano che gli italiani continuano a contraddistinguersi nel mondo per la loro intraprendenza e voglia di fare, nonostante la crisi e le difficoltà. Il ComItEs di Madrid, ha sempre cercato in questi 10 anni, fin dal 2004 quando è stata introdotta questa celebrazione, di mettere in risalto la buona volontà e di premiare lo sforzo di chi, con coraggio e tenacia, portasse avanti la marca Italia. Mi piacerebbe, che queste persone, queste storie potessero essere un esempio ed un messaggio di speranza per questo 2015 che sta per iniziare, così come mi auguro che le Istituzioni dimostrino lungimiranza, riaprendo le liste e permettendo così che i ComItEs possano rinnovarsi e continuare con la loro importantissima e preziosa azione di collante ed elemento fondamentale di rappresentaza dei cittadini all’estero. Che quest’anno possa portare Pace, Prosperità ed Armonia a tutti voi da parte di tutto il ComItEs di Madrid: Buon 2015! Il Presidente Almerino Furlan Pag. 2 L’Ambasciatore Pietro Sebastiani ha portato il suo saluto ringraziando il Com.It.Es. di Madrid, i patrocinatori della serata e si è congratulato con i premiati delle categorie: Industria, Cultura, PMI, Solidarietà Sociale, Università e Ricerca, Premio Speciale Associazioni e Premio Speciale all’Eccellenza a Eduardo de Santis. Il 2014 si è concluso, come ogni anno, con un importante evento per la comunità italiana. Infatti presso la Cancelleria Consolare dell’Ambasciata d’Italia si è svolta la consegna, con il Cocktail di Natale organizzato dal ComItEs di Madrid in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia a Madrid, delle Targhe all’Italianità che il ComItEs, attraverso il suo Presidente, Almerino Furlan, ai rappresentanti delle aziende e associazioni che sono testimonianza di operosità e di orgoglio per gli italiani. Dal 2004, sono stati premiati i connazionali che più si sono distinti nel mettere in evidenza il “marchio Italia” all’estero. Le categorie sono state: Industria, Cultura, PMI, Solidarietà Sociale, Università e Ricerca, Premio Speciale Associazioni e Premio Speciale all’Eccellenza. CATEGORIA INDUSTRIA FERRERO IBERICA Il Gruppo Ferrero si caratterizza per l’innovazione e la qualità dei suoi prodotti ed il compromesso con i suoi consumatori e collaboratori. Questi principi formano parte dei valori dell’Azienda fin dal 1946 anno in cui i fratelli Ferrero fondarono l’impresa in una piccola pasticceria di Alba. Oggi la Ferrero è una delle aziende leader mondiali nel settore del cioccolato, con più di 25.000 collaboratori. I principi ed i valori del Gruppo Ferrero sono rimasti invariati durante tutti questi anni ed anche in Spagna, paese nel quale l’Aziende è presente da 26 anni dove si è consolidata come referente nel mercato locale con tutte le sue marche Kinder, Nutella e Rocher. Ha ritirato il premio il direttore Roberto Torri. 92/2014

[close]

p. 3

CATEGORIA CULTURA RICCARDO MARZULLO MADRID CATEGORIA SOLIDARIETÀ SOCIALE SAMUR - PROTECCIÓN CIVIL Diplomato in disegno industriale all’Istituto Europeo di Design di Milano, Marzullo vive in Spagna da 20 anni. Inizia allo IED di Madrid nel 1995 e dieci anni dopo ne assume la direzione. Oggi è amministratore unico di IED España, che comprende le sedi di Madrid e Barcellona. Protagonista del posizionamento dello IED come scuola di riferimento per il design internazionale, con 2400 alunni di 70 paesi, Marzullo ha saputo dare alle attività dell’istituto un’impronta lungimirante ed innovativa. Si deve al suo operato, tra l’altro, l’apertura della seconda sede dello IED a madrid, nello storico Palazzo de Altamira. Oltre a dirigere lo IED, è presente in alcuni progetti internazionali nel design.net, incentrati sul miglioramento delle best practices nella gestione degli spazi urbani. Su madriddesign.net ha presentato i suoi migliori progetti nella Expo di Shanghai ed al Salone del Mobile di Milano, e quelli di perudesign.net saranno all’Expo di Milano 2015. A Madrid questa associazione è molto conosciuta, per i suoi veicoli e uniformi gialle dei medici, infermieri e tecnici sanitari, sia professionisti che volontari. Uomini e donne che affrontano urgenze ed emergenze tutti i giorni con efficacia e rapida presenza durante eventi, catastrofi e disgrazie di tutte le dimensioni. Sono gli uomini e le donne del SAMUR – Protección Civil del Ayuntamiento de Madrid. Una istituzione che si è guadagnata la gratitudine per un “servicio más valorado” e il riconoscimento dei cittadini nazionali ed internazionali. Il SAMUR con la sua efficacia, il suo record di rapidità e professionalità alla risposta che va da un infarto sulla strada, ad un incidente automobilistico, ad una lite di strada, li vede sempre presenti. Gli italiani e i madrileños hanno un debito di riconoscimento con il SAMUR in quanto hanno partecipato ad azioni congiunte come quello di portare le medicine nel deserto. Ha ritirato il premio il Jefe de Servicios del SAMUR – Protección Civil Doctor Fernando Prados Roa. CATEGORIA UNIVERSITÀ & RICERCA CHIARA AMBROGIO CATEGORIA PMI UNIDERM FARMACEUTICI Uniderm Farmaceutici, azienda italiana leader nel settore parafarmaceutico e dermocosmetico dal 1975. Il suo successo si basa su quelli che sono gli elementi di distinzione dell'imprenditoria italiana nel mondo: la professionalità, la qualità e l'innovazione. Dando cosi vita ad un progetto aziendale nel paese iberico, dove è presente dall'ottobre del 2012. Ha ritirato il premio Francesca Chiozza, una delle proprietarie e in Italia è la responsabile del Progetto Spagna e Ufficio Acquisti. 92/2014 Attualmente lavora presso il CNIO (Centro Nacional de Investigaciones Oncológicas - www.cnio.es) dove ha vinto un importante concorso internazionale che le ha dato la possibilità di unirsi al gruppo di ricerca del Prof. Mariano Barbacid a Madrid, uno dei piu' noti scienziati spagnoli di livello mondiale e fondatore del CNIO. Presso il CNIO, Chiara sta svolgendo un progetto di ricerca internazionale sul carcinoma del polmone. La sua ricerca è stata premiata con un finanziamento concesso dall'AECC (Asociacion Española Contra el Cancer) nel 2012 che durerà fino al 2015 e conferito da Sua Altezza Reale Letizia Regina di Spagna. Questa ricerca è importante non solo per comprendere chiaramente i meccanismi molecolari coinvolti nelle fasi iniziali dello sviluppo tumorale, ma anche per individuare nuove strategie terapeutiche per il trattamento dei carcinomi del polmone. Il progetto di Chiara nel laboratorio del Prof. Barbacid è focalizzato sullo studio pre-clinico di un modello animale di carcinoma del polmone causato dalla mutazione nel gene K-Ras. Precedenti risultati nel laboratorio del CNIO hanno dimostrato che solo una piccola percentuale di cellule polmonari adulte è in grado di dare origine alla crescita tumorale in risposta a questa mutazione. Lo scopo principale del suo lavoro è quello di identificare le caratteristiche uniche che conferiscono questa suscettibilità. Pag. 3

[close]

p. 4

PREMIO SPECIALE ASSOCIAZIONI PREMIO SPECIALE ASSOCIAZIONI Circolo Sardo Ichnusa DANTE ALIghieri MADRID L’Asociacion Circolo Sardo Ichnusa festeggia quest’anno i suoi primi 10 anni di attività, da sempre presente per appoggiare, ascoltare, aiutare i conterranei in cerca di una nuova opportunità di lavoro e di vita. Inoltre divulga, attraverso il lavoro di scrittori, attori, artisti, musicisti, la produzione culturale oggi nell’Isola, come anche la diffusione della lingua sarda scritta. Altrettanto fondamentale il collegamento e la sinergia con le altre strutture italiane presenti a Madrid, sottolineando infine la proficua collaborazione con la Scuola Italiana, per far conoscere ai giovani studenti la Cultura della Sardegna. Ha ritirato il premio il Presidente Gianni Garbati. PREMIO SPECIALE ASSOCIAZIONI ASSOCIAZIONE PUGLIESI Il Comitato di Malaga della Società Dante Alighieri di Roma è stato fondato nel 2005, lo stesso anno in cui l’attività culturale della Dante Alighieri ha ottenuto il prestigiosissimo “Premio Principe de Asturias”. La Dante Alighieri è per la salvaguardia e la promozione della Lingua e della Cultura Italiana. Oltre l’attività didattica si è tenuto per la prima volta un corso di aggiornamento per insegnanti italiani. I corsi di lingua italiana sono riconosciuti dal Quadro Comune di Referenza Europeo, dall’A1 al C2. Ha oggi piu’ di 60 alunni. La docenza è affidata a professori madrelingua. La Dante di Malaga è stata designata come coordinatrice di tutte le Dante Alighieri spagnole a livello nazionale. Ha organizzato un ciclo di 5 film italiani di recente produzione, in collaborazione con l’Istituto Italiano di Madrid e con l’Associazione Amici Dell’Opera di Malaga un concerto lirico con la soprano Alessandra Benedetti e la pianista Daniela Rossi. L’anno si è concluso con un incontro dedicato a Leonardo Sciascia. Hanno ritirato il premio Filippo Faraguna, Presidente Comitato Malaga Società Dante Alighieri e la Presidente d’Onore Silvana Molin. PREMIO SPECIALE ECCELLENZA EDUARDO de SANTIS L'Associazione Pugliesi in Spagna si è distinta durante gli ultimi sette anni per essere un punto di incontro tra Pugliesi, Italiani ed i tanti Spagnoli amanti della nostra terra qui in Spagna. L' obiettivo principale è stato quello di diffondere la cultura Pugliese ed Italiana in Spagna cercando di stabilire e risaltare i punti d' unione ed i legami secolari che esistono tra la Puglia, l'Italia e la Spagna. Tutti gli eventi, presentazioni, incontri, workshops specifici per promuovere le tradizioni, i sapori ed i colori dell' Italia si sono svolti grazie a una proficua collaborazione con le Istituzioni Italiane (Ambasciata, Comites, Istituto Italiano di Cultura e Scuola Italiana) e Spagnole (Comunidad de Madrid) ed al supporto della Regione Puglia. Ha ritirato il premio Francesca Lanzilao, vice presidente dell'Associazione Pugliesi in Spagna e membro del Consiglio Generale dei Pugliesi nel mondo. Pag. 4 Eduardo de Santis è un italiano cittadino del mondo. Ha avuto un impatto significativo nel favorire processi di internazionalizzazione e sana globalizzazione d’importanti multinazionali. Prima come top manager e poi come imprenditore è stato precursore e visionario della cultura dello sviluppo sostenible e della sociologia del consumo responsabile. Negli oltre 55 anni vissuti all’estero, grazie ad una formazione multidisciplinare e multi-culturale, ed un approccio locale e globale, ha sviluppato importanti relazioni poste al servizio, tramite il Think Tank Gold Mercury International, dell’integrazione tra i popoli e del progresso, economico, sociale, scientifico e culturale per affrontare le grandi sfide del terzo millennio. 92/2014

[close]

p. 5

MADRID Il Presidente della Camera di Commercio Italiana a Madrid Marco Pizzi Il Re Juan Carlos I dopo aver ricevuto il premio Tiepolo 2014 Majestad; Excelentísimo Señor Ministro; Ambasciatore; Excelentísimo Señor Presidente de la Comunidad de Madrid, Don Ignacio González; Excelentísima Señora Alcaldesa de Madrid, Doña Ana Botella; Autoridades; Señoras y Señore. Un saluto e un ringraziamento a tutti coloro que hanno voluto partecipare a questa edizione speciale del Tiepolo. Devo confessarvi che sono particolarmente emozionato ed enormemente onorato per la presenza di Sua Maestà il Re Juan Carlos in questa cerimonia che riveste oggi, per la CCIS, una valenza speciale. Come già sapete, questa sera non celebriamo il tradizionale premio Tiepolo che organizziamo ogni anno con i nostri amici della Camera di Madrid. Quest’anno celebriamo l’edizione speciale del Centenario delle Camere di Commercio Italiane in Spagna. Quale miglior modo di celebrare i 100 anni della nostra Camera se non con un atto così simbolico e significativo che vede la presenza di tutti i soci, le istituzioni, le asssociazioni le imprese ed i professionisti con cui abbiamo collaborato durante il nostro lungo cammino e con cui continuiamo a lavorare avendo sempre presente lanostra missione: promuovere e consolidare le relazioni economiche, commerciali e soprattutto di amicizia tra Spagna e Italia. Con questo evento, infatti, si conclude virtualmente un anno di iniziative legate al nostro Centenario, con cui abbiamo voluto rendere omaggio a quei pionieri che, con una chiara visione del futuro, seppero individuare nella Spagna e nell’Italia una solida base per lo sviluppo delle loro attività imprenditoriali. Mi piace sempre sottolineare come nel 1914, alla vigilia di un conflitto, questo gruppo di visionari, anziché pen92/2014 sare in modo individualista e nazionalista, decisero di unire i loro sforzi e fondarono la CCIS. Che cosa cercavano questi pionieri dell’internazionalizzazione con la fondazione della Camera di Commercio? Cercavano risposte concrete alle loro problematiche di imprenditori e commercianti che, in vista di una guerra, si univano in un sodalizio. Ancora oggi la loro lezione è attuale, se pensiamo ai problemi che tutti noi dobbiamo affrontare in questi anni di profonda crisi economica. Cento anni fa, i fondatori di questa Camera, consapevoli che l’unione fa la forza, ci hanno dato l’esempio: chi opera in modo individuale, o ancor peggio egoista, rimane da solo e resta debole. Non voglio dilungarmi su ciò che è stato costruito dalla CCIS nel corso di questi suoi primi cent’anni di storia, ma credo che meriti di essere posto in evidenza il grande salto professionale realizzato da tutto lo staff negli ultimi anni e che ha portato la Camera a consolidarsi come ente di riferimento, non solo nel tessuto economico ed imprenditoriale spagnolo, ma anche nel sistema camerale italiano all’estero, tanto da essere oggi una delle prime 10 camere al mondo in termini di servizi offerti e progetti realizzati. Ritornando alla cerimonia di oggi che, grazie alla presenza di Sua Maestá il Re Juan Carlos, assume un grande significato per tutti coloro che sono legati alla Camera Italiana ed alla Spagna e che, con il loro lavoro, contribuiscono a consolidare quotidianamente i legami che uniscono questi due grandi Paesi europei. La presenza di Sua Maestá questa sera costituisce la testimonianza più tangibile del profondo vincolo che lega i nostri Paesi. L’essere nato e l’aver vissuto i primi anni dell’infanzia a Roma credo abbia contribuito a sviluppare un sentimento di vicinanza da parte di Sua Maestà all’Italia; un “cariño” che ha sempre Pag. 5

[close]

p. 6

trovato corrispondenza tra gli italiani. È un’affinità che si è tradotta in un costante impegno nella promozione e consolidamento delle relazioni bilaterali tra i due Paesi nel corso dei suoi 39 anni di regno. Non è un caso se, in questo stesso periodo, l’interscambio economico e commerciale tra Spagna e Italia è cresciuto in modo costante, dando vita ad una partnership solida e beneficiosa per le imprese e gli operatori dei due paesi. Spagna e Italia sono oggi partner commerciali privilegiati con un volume annuale d’interscambio di oltre 33 miliardi di Euro, superiore a quello generato con mercati da molti considerati maggiormente “di richiamo” quali Cina, Russia o Brasile. Gli investimenti bilaterali nei due Paesi nel corso degli ultimi dieci anni hanno raggiunto la ragguardevole cifra di 35 miliardi di Euro e riguardato settori di assoluto rilievo quali l’energetico, l’agroalimentare, l’editoria e l’automozione, per citarne alcuni. Investimenti che costituiscono un ulteriore indicatore di questa feconda partnership che, senza alcun dubbio, Sua Maestà ha contribuito a consolidare nel corso degli anni. Per non parlare dei grandi lavori infrastrutturali che sempre piu’ spesso vedono gruppi italiani e spagnoli lavorare assieme su progetti da decine di Miliardi di Dollari, come per esempio la Metro di Lima, l’allargamento del Canale di Panama o, piu’ recentemente, la Pedemontana Veneta ed altre numerose iniziative. Inoltre, da Presidente di un’associazione che lavora a stretto contatto con imprenditori e professionisti attivi in diversi settori, non posso che rilevare con ammirazione il “compromiso” del Re Juan Carlos nel promuovere e sostenere iniziative multilaterali particolarmente beneficiose per il tessuto imprenditoriale di entrambi i Paesi. Mi riferisco in special modo alla creazione del Cotec, già in precedenza menzionata. Ma la consegna del Tiepolo 2014 al Re Juan Carlos, in questa edizione speciale, non vuole limitarsi a riconoscere i solidi legami con l’Italia e il suo incessante lavoro nel consolidare le relazioni bilaterali. Intende anche essere un attestato di stima e ammirazione per il ruolo svolto nella Transizione spagnola, essendo stato il Re una delle figure chiave, vero e proprio “motore” nel processo di democratizzazione della Spagna durante il primo periodo del suo regno. Quelli che ho citato poc’anzi sono solo alcuni esempi dei forti legami che uniscono Sua Maestà il Re Juan Carlos all’Italia. Vorrei tuttavia concludere questo intervento con un ricordo che, sono convinto, è ancora ben vivo nelle memoria di tutti i presenti. Mi riferisco a quella emozionante finale del Mondiale di Calcio di 32 anni fa, quando, seduti sulle tribune del Bernabeu, Sua Maestà il Re Juan Carlos e l’allora Presidente della Repubblica Italiana, Sandro Pertini, ci hanno regalato un’immagine che più di ogni altra simbolizza l’amiciza e la stima reciproca tra i nostri due Paesi. Sua Maestá, mi consenta di affermare, non senza emozione, che tutti gli Italiani sapevano per quale delle due squadre facevano il tifo, in quella serata indimenticabile, gli spagnoli ed il loro Re. Quale portavoce di tutti gli imprenditori e professionisti che, con la loro attività, contribuiscono a consolidare le relazioni economico-commerciali tra Spagna e Italia, e da parte dello staff della Camera di Commercio che presiedo con orgoglio, un grazie sincero per avere accettato il Premio Tiepolo e per aver reso storica questa giornata. Grazie, Maestà. MADRID 2014 il Premio Tiepolo del Centenario Sua Maestà il Re Juan Carlos ha ricevuto il Premio Tiepolo 2014 dalle mani dell’Ambasciatore d’Italia, Pietro Sebastiani e del Presidente della Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna, Marco Pizzi, alla presenza del Ministro degli Affari Esteri e Cooperazione, José Manuel García-Margallo, la Sindaco di Madrid, Ana Botella, e del Capo di Gabinetto della Presidenza del Governo, Jorge Moragas. L’Ambasciata d’Italia a Madrid ha accolto nella sua sede la cerimonia di questa edizione speciale del prestigioso riconoscimento, che è stata inaugurata dall’Ambasciatore d’Italia in Spagna, Pietro Sebastiani, e condotta dal giornalista Josto Maffeo. Organizzata dalla Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS), la cerimonia è stata l’evento culminante delle celebrazioni del primo centenario di attività delle Camere di Commercio e Industria Italiane in Spagna. All’inaugurare l’atto, l’Ambasciatore Pietro Sebastiani ha ricordato che S. M. il Re Juan Carlos è stato l’unico Capo di Stato straniero nella storia parlamentare italiana ad essere stato invitato a pronunciare un discorso dinanzi al Parlamento a Montecitorio. Era l’anno 1998 e il Re Juan Carlos evidenzió nel suo intervento, citato testualmente dall’Ambasciatore, il ruolo che un’altra presidenza italiana, quella del 1985, seppe svolgere “affinché si potesse concludere con successo e senza ulteriori dilazioni la nostra lunga e difficile negoziazione per l’adesione alla Comunità Economica Europea”. L’Ambascatore ha voluto inoltre sottolineare come S.M. il Re Juan Carlos sia stato “il più convinto e decisivo artefice, fautore e protagonista del consolidamento delle relazioni tra i nostri due Paesi” e abbia saputo sempre “stabilire una speciale sintonia e stima con i Presidenti della Repubblica che 92/2014 José Manuel García-Margallo y Marfil, Ministro de Asuntos Exteriores y Cooperación Il giornalista e scrittore Josto Maffeo presenta come anno il Premio Tiepolo Pag. 6

[close]

p. 7

si sono succeduti durante gli ultimi decenni”. “In fondo noi – ha ricordato l’Ambasciatore italiano – spagnoli e italiani, noi i mediterranei, dal proficuo interscambio di beni e idee abbiamo sempre generato ricchezza e consolidato relazioni politiche oltre che commerciali”. Il presidente della CCIS, Marco Pizzi, nel suo intervento ha affermato che “questo evento conclude virtualmente un anno ricco di iniziative organizzate all’insegna del nostro Centenario, con le quali abbiamo voluto rendere omaggio a quei pionieri che, con una chiara visione di futuro, seppero individuare nella Spagna e nell’Italia una solida base per lo sviluppo delle loro attività imprenditoriali”. Pizzi ha voluto sottolineare l’importanza della cerimonia che, “grazie alla presenza di Sua Maestà il Re Juan Carlos, assume un grande significato per tutti coloro che sono legati alla Camera ed alla Spagna e che, con il loro lavoro, contribuiscono a consolidare quotidianamente i legami che uniscono questi due grandi Paesi dell’Europa Mediterranea”. Pizzi ha voluto evidenziare i forti  legami che uniscono il Re Juan Carlos all’Italia fin dall’inizio della Sua vita, essendo nato a Roma il 5 gennaio 1938, per poi, durante i suoi 39 anni di regno, mantenere un costante impegno nella promozione e consolidamento delle relazioni bilaterali tra i due paesi. Fin dalla Sua prima visita ufficiale in Italia, realizzata tra il 28 ed il 30 aprile 1981, il Re Juan Carlos, MADRID ha contribuito allo sviluppo delle eccellenti relazioni tra Italia e Spagna. Il presidente della CCIS ha sottolineato anche l’importante appoggio di Sua Maestà il Re Juan Carlos a progetti di rilevanza istituzionale ed economica che vedono in prima linea la Spagna e l’Italia. Tra questi, la creazione del Cotec, la Fondazione per l’innovazione tecnologica di cui è Presidente Onorario insieme al Presidente della Repubblica Italiana, Giorgio Napolitano, e il Presidente del Portogallo, Aníbal Cavaco Silva. Da parte sua, il Re Juan Carlos, nel suo intervento dopo aver ricevuto il Premio Tiepolo, ha sottolineato il privilegio di poter contribuire, durante il suo regno, a rafforzare le relazioni tra Spagna e Italia, dichiarando che, oggi, spetta a suo figlio, Sua Maestà il Re Felipe, “affrontare questa onorevole missione tenendo sempre presente gli interessi delle due società”. “Ciò che unisce italiani e spagnoli sono principi e interessi condivisi, così come un futuro ottimista che vogliamo conquistare insieme nell’interesse delle nostre società. Spagna e Italia lavorano insieme dinanzi a nuove sfide che, con i nostri soci europei, affrontiamo con determinazione. Mi riferisco alla ripresa economica, alla creazione di posti di lavoro e anche alla maggiore integrazione del nostro continente”, ha aggiunto il Re Juan Carlos. Sua Maestà Re Juan Carlos di Spagna ha ricevuto, presso l'Ambasciata d'Italia a Madrid, il Premio Tiepolo "Edizione Speciale Centenario" della Camera di Commercio Italiana. L’alto riconoscimento è stato consegnato dallAmbasciatore d'Italia a Madrid, Pietro Sebastiani. L’Importante cerimoniaha chiuso le significative celebrazione dei 100 anni di attività delle Camere di Commercio e Industria Italiane in Spagna. Nella foto da sinistra: il Presidente della CCIS Marco Pizzi, l’Ambasciatore Italiano Sebastiani, il Re Juan Carlos, la Sindaca di Madrid Ana Botella e il Ministro per gli Affari Esteri e Cooperazione José Manuel Garcia-Margallo. 92/2014 Pag. 7

[close]

p. 8

MADRID Un anno all’insegna del Centenario La Cerimonia di Consegna del Tiepolo 2014 è stato l’evento culminante di un anno di iniziative organizzate dalla Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (CCIS) per celebrare i suoi primi 100 anni di attività. In questo spazio, vogliamo ricordare i momenti salienti di un anno storico per la Camera, durante il quale, grazie all’appoggio delle imprese, professionisti e istituzioni che formano parte del suo network, ha contruibuito a promuovere e consolidare la presenza italiana nel mercato spagnolo e le opportunità per gli operatori economici e istituzionali in Spagna e in Italia. Presentazione della partecipazione spagnola a Expo Milano 2015 Libro “CENTO” Il romanzo scritto da Giorgio Silvestri racconta le vicende di persone, prima ancora che imprenditori, che in qualche modo hanno contribuito al prestigio della CCIS. Con Cento si è voluto rendere omaggio a quegli uomini e quelle donne le cui vicende il tempo avrebbe forse relegato ai margini della Storia, ma che sono risultate determinanti nel consolidare negli anni le relazioni tra Spagna e Italia. Il libro è stato presentato a Madrid, il 9 maggio 2014, in occasione dell’evento di promozione di Expo Milano 2015 alla presenza della business community italo-spagnola. È tuttora disponibile nelle principali librerie in Spagna e attraverso il portale Amazon. Il 9 maggio, all’interno del Padiglione dei Giardini di Cecilio Rodríguez, nel Parco del Buen Retiro di Madrid, la CCIS ha organizzato, in collaborazione con Acción Cultural Española (l’ente pubblico che gestisce la partecipazione spagnola alla Expo 2015), l’evento di presentazione della partecipazione spagnola a Expo Milano 2015, alla presenza di autorità locali e rappresentanti delle istituzioni locali e della business community italo-spagnola. In particolare, oltre al presidente della CCIS, Marco Pizzi, e il presidente di Assocamerestero, Leonardo Simonelli, hanno preso parte all’evento l’Ambasciatore d’Italia in Spagna, Pietro Sebastiani, l’Assessore al Commercio, Attività Produttive, Turismo, Marketing Territoriale, Servizi Civici del Comune di Milano, Franco D’Alfonso, la direttrice generale di Acción Cultural Española, Elvira Marco, l’architetto fondatore dello studio che ha vinto il concorso per il disegno integrale del Padiglione Spagna in Expo Milano 2015, Fermín Vázquez, ed il Sindaco di Madrid, Ana Botella. Concerto di Raphael Gualazzi nel Cine Callao di Madrid Riunione delle Camere di Commercio Italiane dell’Area Europa Proprio per la ricorrenza del Centenario della CCIS, la riunione annuale dei Presidenti e dei Segretari Generali delle 28 Camere di Commercio Italiane dell’Area Europa è stata organizzata in via straordinaria a Madrid, dall’8 al 10 maggio 2014. Dallo slogan “Europa, un mercato con futuro“, la riunione ha avuto come focus l’importanza dell’Europa come destinazione delle esportazioni italiane (i mercati del vecchio continente assorbono più del 65% dell’export delle imprese italiane). Pag. 8 A chiusura degli eventi del 9 maggio 2014, la CCIS ha organizzato nell’elegante “Cine Callao” di Madrid un concerto del cantautore e pianista italiano Raphael Gualazzi, che ha presentato agli 800 entusiasti invitati il proprio repertorio musicale frutto della fusione della tecnica ragtime dei primi anni del Novecento con la liricità del blues, del soul e del jazz nella sua forma più tradizionale. Il concerto ha visto anche la partecipazione delle Camere Europee in Spagna, riunite in occasione del “Dia de Europa”. 92/2014

[close]

p. 9

Passione Italia – Edizione Centenario CCIS MADRID Come da tradizione, la prima settimana di giugno a Madrid è stata all’insegna dell’Italia e le sue eccellenze. La sesta edizione della gran kermesse “ Passione Italia ”, che si e svolta  dal 31 maggio al 6 giugno 2014 , si è celebrata all’insegna del Centenario della CCIS . Come di consueto durante la settimana dell’evento sono state oganizzate diverse iniziative: Open days Durante i tradizionali  Open days  nel patio della Scuola Italiana di Madrid (31 maggio e 1º giugno), in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia e la Scuola Italiana di Madrid, sono state organizzate diverse attività tra degustazioni, concerti, animazione, musica, aperitivi italiani, lotterie, show cooking, in una grande festa che ha visto la presenza di più di 4.000 persone. La presenza di Stands gastronomici ha permesso al pubblico di degustare alcuni dei prodotti più emlematici della tradizione enogastronmica italiana, tra cui formaggi, pasta fresca e secca, insaccati, conserve, dolci, liquori, vini e olii. Particolarmente importante la presenza di prodotti enogastronomici delle province di  Crotone e Cosenza , grazie alla partecipazione delle rispettive Camere di Commercio che hanno coinvolto alcune delle principali imprese del territorio. I concerti del gruppo  Million Dollar Mercedes Band  e dell’artista italiano  Raffaello , accompagnato durante la serata del 1º giugno dalla  special guest  Bimba Bosé , sono stati molto apprezzati dalle numerose persone presenti durante le due giornate. “Italia in Piazza”  L’appuntamento con le eccellenze del “made in Italy” si è in seguito trasferito nella famosa e centrica plaza de Callao, una delle zone commerciali e culturali più importanti di Madrid. Con lo slogan “ Italia in Piazza ”,  dal  3 al 5 giugno  sono stati allestiti stand per la promozione del turismo e della gastronomía italiana, insieme al tunnel  Italian design & Industry , che ha ospitato un’esposizione di alcune delle marche più emblematiche dell’industria e del design italiani, realizzata in collaborazioen con  ICE – Agenzia Italiana per il Commercio Estero . “I Mercati in festa”  L’atto conclusivo di  Passione Italia  osi è svolto il giorno  6 giugno , all’interno del  Mercado de la Paz  di Madrid, nell’ambito dell’evento “ I Mercati in festa ”, durante il quale la CCIS ha organizzato attività di promozione delle eccellenze gatsronomiche italiane. Durante il concerto di musica italiana “Bella Italia” lo chef calabrese Manfredi Bosco ha realizzato uno  show cooking  per la preparazione di piatti e ricette italiane. “I mercati in festa”: lo chef calabrese Manfredi Bosco Il tunnel “Italian design & Industry” nella centrica plaza de Callao di Madrid L’interno del tunnel “Italian design & Industry”. Marco Pizzi, Presidente della CCIS durante gli open days di Passione Italia. A sin. Donatella Romeo, Segretario Generale della Camera di Commercio di Cosenza. A destra, l’Ambasciatore d’Italia, Pietro Sebastiani ed il Preside della Scuola Italiana di Madrid, Cosimo Guarino “I mercati in festa”: lo chef calabrese Manfredi Bosco 92/2014 Pag. 9

[close]

p. 10

MADRID L A CA M E R A D I C O M M E R C I O I TA L I A N A Alcuni degli eventi più significativi organizzati e patrocinati in questi anni a Madrid Tiepolo 2004: immagine della cerimonia di consegna del TIEPOLO 2004, edizione in cui sono stati premiati Luca Cordero di Montezemolo, allora Presidente di Ferrari, e Florentino Pérez, Presidente del Real Madrid. Si trattava della nona edizione del prestigioso riconoscimento organizzato dalla CCIS, (dal 2000 in collaborazione con la Camera di Commercio di Madird), che si è convertito nell’evento più rilevante per la celebrazione delle relazioni economiche e commerciali tra Italia e Spagna. Evento Ferrari: realizzato nella Sede dell’Ambasciata d’Italia a Madrid nel luglio del 2010. Si trratta di uno degli eventi per la promozione delle arche emblematiche del made in italy – comparto lusso- che la CCIs ha organizzato in questi anni. Passione Italia Perugia: giugno 2010. Si tratta della seconda edizione della grande kermesse Passione Italia, che la CCIS, in collaborazione con le istitiuzioni italiane in Spagna, organizza nell’ambito delle celebrazioni della festa della Repubblica. Nel giugno del 2010 l’evento è stato sponsorizzato dal Comune di perugia e sono stati organizzati numerosi eventi per la promozione del turismo e dei prodotti enogastronomici della città umbra. Nel corso degli anni si è consolidato come appuntamento di riferimento per la comunità italiana in Spagna ed evento di promozione delle eccellenze del Belpaese nel mercato iberico. Concerto Bollani: immagine del concerto dell’artista italiano Stefano Bolanni al Caixaforum di Madrid, giugno 2010. Si tratta di uno degli eventi collaterali organizzato dalla CCIS nell’ambito della kermesse “Passione Italia 2010”, insieme ad altre iniziative di richiamo a livello culturale, turistico ed enogastronomico. Pag. 10 Business Drink: immagine di uno degli European Business Drink che la CCIS, in collaborazione con le Camere Europee in Spagna, organizza ogni due mesi a Madrid. Si tratta di un evento informale per favorire il networking tra gli associati delle diverse Camere. 92/2014

[close]

p. 11

MADRID Consegna Marchio 2011: immagine relativa all’evento di consegna del Marcio Ospitalità Italiana realizzato nei giardini dell’Ambasciata dItalia a Madrid nel luglio del 2011. Nalla foto, da sin. A des. il Presidente della CCIS, Marco Pizzi, uno dei ristoratori certificati, il Presidente di Unioncamere, Ferruccio Dardanello, l’allora Ambasciatore d’Italia, Leonardo Visconti di Modrone. Si tratta di un’iniziativa promossa da Unioncamere per la certificazione degli autentici ristoranti italiani nel mondo. Nel corso delle 5 annualità del progetto, la CCIS ha selezionato e certificato in Spagna più di 50 ristoranti. Corso di cucina italiana: immagine dell’ultima edizione del corso di cucina italiana (novembre 2014) che la CCIS organizza dal 2009 e che si inserisce tra le iniziative volte alla promozione della cultura enogastronomica italiana in Spagna. Costa Crociere 2011: Evento di presentazione del nuovo catalogo costa crociere per la stagione 2011-2012, oranizzato dalla CCIS nell’ambasciata d’Italia a Madrid. Anche in questo caso si tratta di un importante evento di promozione dei servizi di grandi impresse italiane in Spagna. Workshop Uniderm: immagine del workshop realizzato all’interno della sede della CCIS, nell’ottobre del 2012 per conto dell’azienda italiana di dermocosmetica uniderrm. Si tratta di uno dei servizi che la CCIS presta alle imprese italiane interessate al mercato spagnolo per favorire il conatto con distributori, agenti e importatori locali. Evento Fay e evento Armani: aprile 2013, altri eventi nell’ambito della promozione del comparto lusso – grandi marche italiane organizzati dalla CCIS. 92/2014 Pag. 11

[close]

p. 12

MADRID di Paola Lungarini MADRID HORSE WEEK - L'ITALIA PAESE INVITATO D'ONORE H a av uto lu o g o l a 2 ª e d i z i o ne di Madr id Ho r se We e k , e v e n to s por tiv o n e l se t t o re d e l l ’ equitaz ion e, c h e q u e st ’ a n n o ha ospitato la c o p p a d e l m o n d o di s alto ad o st a c o l i ( L o n g i n es Wo r ld C u p ) . I n q u e s t a o c c a s i o ne l’ Italia è s t a t a i l P a e se in vi tato d ’ on o re . N e l c o r s o d e l la in au gu r az i o n e v i è s t a t a u na esib iz ion e d e i “ L a n c i e r i d i M o n tebello” ins i e m e a l l a “ G u a rd i a Real” s pagn o l a . N e l l a g i o r n ata d i ch iusu r a , n e l l a c o m petizio n e C S I5 * - W L O N G I N E S FEI Wor ld C u p T M ( 1 . 6 0 m ) , i n quar ta p os iz i o n e si è c l a s s i f i cato E manu e l e G a u d i a n o , c ava li ere d ella G u a rd i a F o re s t a le. L'Ambasciatore Pietro Sebastiani partecipa alla cerimonia di consegna dei premi L'Ambasciatore Pietro Sebastiani saluta il cavaliere Emanuele Gaudiano A U G U R I D I B U O N N ATA L E E F E L I C E A N N O N U O V O In vista delle festività natalizie, e grazie ad un contributo straordinario del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, la Cancelleria Consolare dell’Ambasciata d’Italia a Madrid, in collaborazione con la SIB (Società Italiana di Beneficenza), ha potuto donare ad alcune famiglie di connazionali in difficoltà un utile pacco alimentare, contenente generi di prima necessità quali olio, riso, legumi, pasta, marmellata, sughi e cioccolato per i bambini. In un clima natalizio e di allegria, i pacchi sono stati consegnati dal personale della Cancelleria Consolare e della SIB direttamente ai cittadini, cogliendo l’occasione per brindare alle imminenti vacanze di Natale con spumante e panettone… rigorosamente italiani! Nella speranza che il 2015 possa essere un anno di serenità e di buona fortuna, il personale dell’Ambasciata e della Cancelleria Consolare augura a tutti gli italiani Buon Natale e Felice Anno Nuovo. 92/2014 Da sinistra: La Dr.ssa Ester Lanza della Cancelleria Consolare, la Dr.ssa Anna Ruffino, Primo Segretario dell'Ambasciata, Il Dr. Francesco Perniciaro, Presidente della SIB e la Dr.ssa Gilda Santangelo, Capo della Cancellería Consolare. Pag. 12

[close]

p. 13

IL RICORSO PER IL COMITES MADRID di Paola Lungarini Alberto Zedda presenta l'edizione spagnola del suo nuovo libro Divagazioni Rossiniane All'Istituto Italiano, si ha avuto luogo la presentazione del volume Divagaciones Rossinianas, di Alberto Zedda e pubblicato da Turner. Alla presentazione era presente l'autore, Alberto Zedda, direttore d'orchestra e musicologo che ha diretto orchestre in tutto il mondo e che, attuamente, dirige il Festival del Pesaro. Sono intervenuti Carmelo Di Gennaro, musicologo e ex direttore dell'Istituto Italiano di Cultura e Juan ángel Vela del Campo, critico musicale de El País. Queste «divagazioni» raccolgono eterogenee riflessioni di un musicista che, incontrato fortuitamente Rossini, è rimasto così colpito tanto da dedicargli gran parte della sua energia e della sua vita. Il libro non è una biografia, né un’analisi tecnico-artistica della produzione rossiniana: è il racconto scritto da un entusiasta dell'opera del compositore e il frutto di una lunga esperienza. Vinitaly 2015: opportunità per le imprese spagnole La Camera di Commercio Italiana per la Spagna, offre, in collaborazione con Verona Fiera, la possibilità di visitare la Fiera Vinitaly 2015 e di assistere gratuitamente ad una serie di incontri B2B con gli espositori che parteciperanno all aprossima edizione della fiera, che avrá luogo a Verona (Italia) dal 22 al 25 Marzo 2015. Oltre ad essere la principale fiera nel suo settore in Italia, Vinitaly é un evento vinicolo di livello internazionale, organizzato da Veronafiere, il primo ente organizzatore di fiere in Italia, secondo per fatturazione e leader in Europa. Tale evento, che si svolge annualmente, costituisce un’importante mostra del vino italiano grazie alla partecipazione delle migliori botteghe, denominazioni d’origine e regioni produttrici di vino del paese. Vi partecipano inoltre, tanto direttamente quanto in via indiretta, con i loro prodotti, produttori di altri paesi noti per la loro storica tradizione vinicola, nonché di paesi che si affacciano solo ora nel mondo del vino. Si tratta pertanto di una delle principali fiere del vino a livello mondiale, insieme al Vinexpo di Bordeaux e al Prowein di Düsseldorf. Il principale prodotto oggetto della fiera è il vino, in tutte le suevarianti, insieme a liquori e distillati. Gi eventi che si svolgeranno paralelamente, Sol&Agrifood (mostra di alimenti di qualitá ed in particolare di olio d’oliva extra-vergine ) ed Enolitech (dedicata alle tecniche di vinicoltura, enología e tecnología olivícola e olearia) completano la gamma di prodotti del settore enogastronomico. PARTECIPANTI DELLA DELEGAZIONE ORGANIZZATA DALLA CAMERA DI COMMERCIO ITALIANA PER LA SPAGNA: La delegazione proveniente dalla Spagna potrà essere composta da 4 imprese appartenenti alle seguenti categorie: Importatori/distributori; Operatori canale Ho.re.ca/gastronomia/Wine bar; E-commerce. PER PARTECIPARE: La richiesta di partecipazione dovrà essere realizzata online (http://hub.veronafiere.it/en/buyersClub/registrazione/faircode/VIR15) prima del 15 gennaio 2015. Una volta completata la richiesta verrà confermata l'accettazione da parte degli organizzatori, che si riservano la possibilitàn di seezionare i buyer provenienti dalla Spagna. Il Club Grucer FS e il Luparense Calcio Il Club Grucer FS de Madrid de Futbol Sala, squadra che partecipa alla Lega della Federacion categoria Nacional Juvenil è arrivata ad un accordo con la squada del Luparense Calcio a Cinque di Padova. La squadra gioca con quella italiana e li rappresenta in Madrid. Attualmente la squadra è prima in classifica. Da sinistra in alto: Paulino (delegado), Ortiz, Dani, Gonzalo, Roberto, Ramon (allenatore) e Victor. Sotto da sinistra: Pedro, Alexis, Zacarias e Javi. 92/2014 Pag. 13

[close]

p. 14

BARCELLONA di Maria Santini IL PANETTONE NELLA CASA DEGLI ITALIANI La Festa del Panettone, un pomeriggio organizzato nel Salone della Casa degli Italiani come ogni anno al fine di riunirsi e condividere con grandi e piccini un momento di festività, con vassoi colmi di panettoni e spumante per tutti! I protagonisti della festa sono stati i bambini della scuola dell’infanzia Maria Montessori, che con maglioncini rossi e stelline in mano, hanno cantato le loro canzoni di Natale, avvolgendo il salone dell’atmosfera di festa! Dopo essere stati filmati, fotografati e applauditi con calore da tutti i presenti, i bambini si sono precipitati, con mamme e papà, alla pesca di beneficenza sventolando i loro bigliettini con la speranza di ricevere la moto giocattolo o la macchina telecomandata; probabilmente anche grazie all’insistenza dei più piccoli, i biglietti, che in tutto corrispondevano a 946 regali, sono stati venduti nel giro di mezz’ora! A concludere la serata c'è stato un momento di gloria anche per i ragazzi più grandi: sono stati premiati gli studenti che hanno riportato le migliori medie durante lo scorso anno scolastico. Chiamati sul palco ad uno ad uno dal Presidente della Casa Giuseppe Meli e dal Preside dello stesso Liceo, il Prof. Cristino Cabria, hanno ricevuto un contributo sostanzioso come riconoscimento per l’ottimo lavoro compiuto. Si ringrazia: Associazione Sardi a Barcellona; Cristina Bandettini di Poggio; Marco e Susana Bandettini di Poggio; Maurizio e Liliana Bandettini di Poggio; Camera di Commercio Italiana di Barcellona; Sig.ra Laura Cammarata in Meli; Cibus Italia; Comercial CBG; Ferrero Ibérica S.A.; Invest For Children; La Caixa; Le Coq; Los Italianos; Marti; Mediolanum; Giuseppe e Ornella Meli; Alfredo e Urte Milesi; Negrini S.L.; Panasonic Iberia S.A.; Arrigo e Lucia Pini; Pirelli; Carlo e Ángeles Scoles; Serunion; Sevasa; Riccardo e Itala Torregrossa; Tramonti Pag. 14 92/2014

[close]

p. 15

BARCELLONA di Maria Santini DOLORE FISICO: COME INTERPRETARLO, CHE FARE? Ospite alla Casa degli Italiani di Barcellona il dottor Filippo de Caneva, che ha continuato il ciclo di conferenze organizzato insieme al Centro Medico Ita-Ca. Il medico, laureato in Medicina e Chirurgia all’Università di Padova, è specializzato in Medicina Fisica e della Riabilitazione al Hospital Clinic di Barcellona. Nella pratica clinica si occupa prevalentemente del trattamento del dolore e della riabilitazione dell’apparato muscolo-scheletrico seguendo un approccio integrale che associa farmaci tradizionali con tecniche di Medicina Naturale ed Osteopatia. Dopo una breve presentazione dell’argomento da parte di Eva Polverino, direttrice del Centro Ita-Ca, il dottor De Caneva ha esordito con una descrizione medica esaustiva dei vari tipi di dolore e di come arrivano al cervello, cercando tuttavia di spiegare il processo con parole semplici: la zona periferica del corpo lancia uno stimolo al midollo spinale, il quale trasmette l’informazione al cervello, facendoci percepire il dolore. Questo può essere di varia natura, da quello articolare alla contrattura, e rappresenta un segnale d’allarme che l’equilibrio del corpo si è alterato. La vera difficoltà, come ha evidenziato De Caneva, è comprendere come il cervello interpreta il dolore e come si manifesta nello specifico; a volte, infatti, il perdurare di uno stimolo doloroso comporta squilibri nell’organismo che vanno al di là della sua causa originaria. Ed è qui, dunque, che deve entrare in azione l’abilità del medico valutando la persona al di là della malattia, nella cosiddetta “visione ecologica della salute”, partendo dal macrosistema al microsistema. Viene evidenziata l’importanza di entrare in contatto con le molteplici componenti del paziente, gli aspetti biopsicosociali, cercando di conoscere le sue abitudini e il contesto familiare, le quali molto spesso possono influire sulla percezione del dolore. Ogni persona ha un’esperienza individuale e soggettiva con il dolore: è molto importante, valutare il fattore emozionale non solo la patologia come per esempio in una ernia discale. Dopo aver fatto una buona diagnosi, è necessario valutare correttamente quale soluzione medica sia la migliore da applicare ad uno specifico paziente. Si può incominciare dalle terapie meno invasive e naturali utili sopratutto nella prevenzione ed associarle con l’utilizzo del farmaco quando veramente indicato e soprattutto utile in casi acuti. Il Dott. Filippo de Caneva, infatti, ha offerto importanti consigli su come combinare farmaci e medicine alternative: la Manipolazione, l’Osteopatia, nel quale è specializzato e la Terapia Naturale sono solo alcune di queste. 92/2014 Nuovissimi cineasti italiani Opere prime d’eccezione e film di cineasti già famosi hanno formato il ricco programma di inediti “d’autore” che hanno inaugurto a Valencia con "Romanzo di una strage" (2012) di Marco Tullio Giordana la settima edizione della rassegna itinerante “Nuovissimi cineasti italiani”, patrocinata dal Consolato Generale d’Italia a Barcellona e con la partecipazione di Rai Trade e Intramovies. L’Istituto Italiano di Cultura ha dichiarato “Tutti film con un’identità marcata che ci guidano alla scoperta di un’Italia non convenzionale: dalle ‘periferie’ cittadine coi loro conflitti irrisolti ai conti in sospeso con la memoria (storica, personale) passando per lo scontro tra culture e sottoculture che caratterizzano il Bel Paese di oggi. I film, prodotti nell’ultimo lustro e inediti in Spagna, sono stati proiettati in versione originale sottotitolata”. videoclub - Omaggio a Virna Lisi lunedì 12/01/2015 musica mercoledì 14/01/2015 - domenica 25/01/2015 Rassegna cinematografica - Settima edizione Casanova ’70 Regia di Mario Monicelli Con Marcello Mastroianni, Virna Lisi Andrea, un maggiore italiano distaccato presso la NATO, dopo che l'amante con la quale convive, irritata e spaventata per un suo strano comportamento, gli ha lanciato un'accusa infamante, si reca da uno psicanalista il quale, dopo aver ascoltato il racconto delle sue avventure galanti, gli consiglia una cura distensiva. arte giovedì 15/01/2015 - sabato 31/01/2015 52º Concorso internazionale di canto “Francesc Viñas” James Vaughan, del Teatro alla Scala, membro della giuria La giuria della prestigiosa rassegna, di cui fa parte l’autorevole maestro James Vaughan, Coordinatore dei Maestri collaboratori del Teatro alla Scala de Milano, selezionerà e premierà i migliori cantanti d’opera presentatisi al concorso. videoclub - Omaggio a Virna Lisi lunedì 19 gennaio 2015 Tracce d'invisibile di Isabel Permanyer Esposizione acquarelli e presentazione libro “Tracce d'invisibile. Lo sguardo su ciò che muta.” (ed. Nicomp). cinema mercoledì 21/01/2015 Oggi, domani, dopodomani Regia di Eduardo De Filippo, Marco Ferreri, Luciano Salce Con Marcello Mastroianni, Virna Lisi, Catherine Spaak arte giovedì 22/01/2015 cinema documentale-Hippie Sicily di Salvo Cuccia una produzione Abra&Cadabra Il documentario racconta la nascita e lo sviluppo della prima Comune hippy in Italia. eventi speciali - letteratura lunedì 26 gennaio 2015 Italia. I sei sensi La Fundació Suñol, in occasione del centenario della creazione della scultura di Giacomo Balla LineeForza del pugno di Boccioni II, 1915, espone una selezione delle opere di artisti italiani che fanno parte della Collezione Josep Suñol. eventi speciali - Giorno della memoria martedì 27 gennaio 2015 Omaggio a Don Andrea Gallo Presentazione del libro “Don Andrea Gallo. Ama e fa´ciò che vuoi”. Guanda Editore, 2014. A cura di Luigi Monardo Faccini. In questo libro, nato dalle lunghe conversazioni con l'amico Luigi Faccini, Don Andrea Gallo, il prete “angelicamente anarchico”, intreccia ricordi e riflessioni disegnando un vivido autoritratto che è anche una summa del suo pensiero. Il pane della memoria e Nel ventre nero della storia regia di Luigi Monardo Faccini Alla presenza di Luigi Monardo Faccini e Marina Piperno Marina Piperno racconta la storia della sua famiglia, la sua esperienza di bambina costretta a imparare la storia fascista anche se da quel fascismo discriminata perché ebrea. musica - Coro polifonico mercoledì 28 gennaio 2015 Tenore S'Arborinu di Orune in concerto Il Museu de la Música di Barcellona organizza, durante il primo semestre del 2015, la mostra "Veus de la Mediterrània" dedicata alle molteplici espressioni vocali dell'ambito del Mediterraneo. Pag. 15

[close]

Comments

no comments yet