take no disk, defused

 

Embed or link this publication

Description

un racconto in multitrama breve di fantascienza

Popular Pages


p. 1

Take No Disk: Defused (v2.0) 6502 Il primo contatto con degli alieni non è per niente come i terrestri se lo aspettarono. Come mai? I quattro alieni sbarcati su Europa nel 2152DC, sono veri esseri alieni?! http://www.youtube.com/v/0GdslNxmixw Che cosa significa l’enigmatico messaggio “TAKE NO DISK, DEFUSED” intercettato dalle forze di Difesa Terrestri?! Il C@zz ar o N on _E di z io ni M in ki ate s p az i al i ! FREE Ebook PDF i nf o@om ah a- be ac h. ne t 27 /1 2 /2 01 0

[close]

p. 2

Note Legalesi. Il webmaster 6502 O;-) Terminetor Magnetico, sono contro la guerra, il sito esprime tacitamente il concetto che la guerra é sempre ingiusta, inutile, mai santa. É opinione personale del webmaster il fatto che le testimonianze dei veterani di tutte le guerre, abbiano una curiosa assonanza con le opinioni dei “pacifisti”. I primi (volontari o coartati) hanno imparato direttamente cosa sia la guerra. I secondi (sicuramente molto più fortunati dei primi) hanno imparato il significato dell’inutilità della guerra, apprendendo le altrui testimonianze?!. Le opinioni politiche e filosofiche espresse direttamente od indirettamente nel libro, così come le analisi storiche sono da ritenersi personali opinioni del webmaster. Tali opinioni non sono collegate in nessun modo alle persone, enti, organizzazioni e quant'altro citato direttamente od indirettamente nel website e nel libro, il contenuto del testo rappresenta esclusivamente la personale opinione del webmaster. É importante tenere presente che ogni riferimento esplicito od implicito a fatti o persone, enti, organizzazioni, eventi, circostanze future o presenti o passate che taluni lettori possono riconoscere od associare é del tutto casuale ed immaginario. L'ebook.pdf é no-profit l’autore non persegue nessuno scopo di lucro o profitto diffondendo online il materiale assemblato. Il volume é liberamente stampabile in tutto od in parte, é inoltre distribuibile senza alcuna limitazione legale, purché non ne sia alterato il suo contenuto. Se ci trovate frasi troncate, vocali mancanti, abbiate pazienza, non è un prodotto commerciale. A tale proposito ricordo che questo documento non é un sito d'informazione e nemmeno un risultato di un prodotto editoriale, il volume, il forum blog, l'ebook.pdf, il sito non hanno una pubblicazione regolare, la loro evoluzione, articolazione e modifica si basa sulla volontà e l’interesse del webmaster che in modo gratuito, aleatorio decide di fare aggiornamenti o modifiche. L'ebook in PDF non contiene immagini (e la copertina é in cmyk) dovrebbe essere facilmente stampabile ed intuitivamente rilegabile o spillabile in un vero libro già correttamente impaginato. Le immagini non dovrebbero essere coperte da copyright, le ho trovate con google.images poi le ho sintetizzate artificialmente per gli scopi letterari di copertina. In ogni caso le fotografie originali restano di proprietà dei loro legittimi proprietari bla, bla, bla sono infatti in RGB a 72dpi che dovrebbero essere difficilmente stampabili rispetto al formato un cmyk a 300dpi. Non é "garantita al limone" la resa grafica ed il processo di stampa di cui ogni utente ne assume la responsabilità. Il webmaster non si assume la responsabilità della completezza delle informazioni pubblicate, dei problemi, danni di ogni genere che eventualmente possono derivare dall'uso proprio od improprio, dalla stampa, dall'interazione e/o download di quanto disponibile online. Tutti i marchi, loghi, organizzazioni citati direttamente od indirettamente sono di proprietà dei loro legittimi proprietari bla, bla, bla... tutelati a norma di legge dal diritto nazionale/internazionale, bla, bla, bla… legalmente registrati ecc... sì insomma dai!, non dite che non avete capito ☺ L’ebook “Take no disk, defused” v2.0 è tutelato dal COPYLEFT(BY-ND) http://creativecommons.org/licenses/by-nd/3.0/ 6502 & Terminetor Magnetico Per consigli, suggerimenti, critiche o quant'altro info @ omaha-beach.net 2

[close]

p. 3

[ Take No Disk: Defused ] http://www.youtube.com/v/0GdslNxmixw 20.05.2152 | Top Segret | File Classified | Il primo contatto con una razza aliena era finalmente accaduto, tuttavia le cose non erano andate come i terrestri si aspettavano che andassero. Forse era scoppiata una guerra tra l'umanità e degli alieni invasori. Alcuni scienziati ritenevano che le quattro entità aliene con cui il genere umano era entrato infaustamente in contatto, potessero non essere esattamente delle entità aliene provenienti da altri mondi. In ogni caso sulle basi terrestri attorno ai satelliti di Giove, la musica era sempre stata la stessa. http://www.youtube.com/v/0GdslNxmixw Alla terra giungeva notizia che era atterrato un disco alieno di proporzioni gigantesche; dopo qualche ora si perdeva definitivamente ogni tipo di comunicazione. Ieri un disco era atterrato sulla colonia di Europa, sei giorni prima era stato il turno della base sul satellite Io. Il primo letale contatto fu registrato sulla colonia mineraria di Callisto. Da Europa prima del blackout delle telecomunicazioni, il centro comando era riuscito a trasmettere delle informazioni preziose!. Gli alieni erano quattro, le quattro entità aliene fuoriuscite dall’immenso disco si erano messe a distruggere ogni cosa. Una era di colore bianco, una era rossa, una era nera, l'ultima era verde. Dopo il tombale messaggio da Oberon 3 del 24.12.2152 le normali telecomunicazioni in alta frequenza si erano interrotte. Da tre giorni sulla terra le antenne recepivano solo rumore di fondo proveniente da Giove. Le profezie erano sempre state una roba a metà strada tra religione e superstizione. Tuttavia come ogni scienziato abituato a usare la logica fondata sui fatti, sentivi un’insondabile ansia nell’animo, era il timore che le teorie di alcuni tuoi colleghi fossero fondate. Forse le criptiche sacre scritture dell'Apocalisse VI dal versetto 1, al versetto 8, avevano trovato un’infausta chiave di decodifica?!. Per capire quello che era successo, il tuo laboratorio doveva utilizzare il complesso apparato sperimentale di crono visione tachionica. Equipaggiamenti segretissimi e sperimentali che non 3

[close]

p. 4

erano completamente affidabili, in quanto poteva accadere che a seconda delle circostanze, le subparticelle mecojoniche Mu, Tau, Bau, Miao, Candy e Beauty subissero pesanti oscillazioni causati da forti campi a trasmutazione antanica, limitando la possibilità di sondare il cono degli eventi passati. Il passato finiva così per essere ispezionato una volta sola e con campionamenti orari che erano singoli e concorrenti cioè non replicabili. T’incamminasti pensieroso nel lungo tunnel di cemento armato costruito a molti centinaia di metri sotto terra, tutti i macchinari avevano luce verde, gli apparati erano perfettamente funzionanti, dovevi solo verificare quanto fosse disturbata la ricezione tachionica proveniente da Giove e dal suo piccolo satellite Europa. Il caso volle che le trasmissioni tachioniche da Europa fossero altamente disturbate ed i complessi e costosi equipaggiamenti avrebbero potuto visualizzare quello che accadde 4 giorni fa sulla colonia Oberon 3, una volta sola e con un’unico campionamento. Era un aiuto assai scarso per gli obiettivi militari a cui la struttura era subordinata, tuttavia con quelle informazioni raccolte fortunosamente, forse avresti potuto compilare il rapporto che il centro di Difesa Terrestre ti aveva ordinato di presentare!. Scoprire la dislocazione, la consistenza, le tattiche, le armi ed il gradiente tecnologico dei presunti alieni che misteriosamente erano apparsi con intenzioni altamente ostili . Devi prendere una decisione, in quale orizzonte temporale sintonizzi il cronovisore per investigare su Giove, nell’intorno del satellite Europa e lungo le zone prospicienti la colonia di Oberon 3?! alle ore GMT23:55’:28” del 24.12.2152DC continua a leggere a pag.14 alle ore GMT17:55’:28” del 24.12.2152DC continua a leggere a pag.6 alle ore GMT05:55’:28” del 24.12.2152DC continua a leggere a pag.11 4

[close]

p. 5

5

[close]

p. 6

Il software con i traduttori istantanei erano online, manovrando il joystick temporale potevi muovere il punto di vista dell’invisibile telecamera attorno al pianeta Europa GMT17:55’:28” 24.12.2152 . Zoomando potevi arrivare sino sulla superficie del satellite, riuscendo ad inquadrare con un altissimo dettaglio anche il quadro comandi esterno delle entrate/uscite di emergenza della base di Oberon 3. La rapida panoramica attorno alla base descrisse una desolata e bellissima distesa ghiacciata, illuminata da luci fioche della base. Temperatura esterna -150°C atmosfera zero o quasi. Le robuste strutture metalliche erano ancora in sito, tutto era in ordine alle GMT17:56’:02” del 24.12.2152 . Faceva una certa impressione sapere che comodamente seduto sulla Terra a miliardi di chilometri eri tra i pochi testimoni e produttori di una registrazione proveniente dal passato. I registratori funzionavano correttamente, ogni cosa che inquadravi era in diretta da 4 giorni fà. Nella war room, il tuo team era silenzioso ed operoso e non volava una mosca, la tensione si tagliava a fette con un coltello. Zoomasti all’indietro per tornare ad inquadrare Giove, l’intenzione era di capire da dove poteva venire la minaccia aliena. Il messaggio di allarme dal centro comando di Oberon fu delle GMT18:00’:02” avevi quindi altri 3 minuti di tempo per scansionare il cono degli eventi passati, alla ricerca della gigantesca astronave aliena. D’un tratto i sensori terrestri che transitavano nel tunnel temporale, andarono fuori scala!. Ci fu un’esplosione enorme, pari quasi all’esplosione di una supernova. Per fortuna i filtri dell’i.a. software bloccarono l’intensità della trasmissione evitando che le strumentazioni andassero in corto circuito. Alle GMT17:58’:17” avvistasti per la prima volta la gigantesca astronave aliena che sembrava fuoriuscita da una lacerazione spaziotempo, creata da un’esplosione allucinante. Le proporzioni del disco erano gigantesche, parecchie centinaia di chilometri di diametro, per 6

[close]

p. 7

uno spessore di 5 chilometri circa. Energia e valutazione tecnologica sul gradiente tecnologico alieno erano sconosciuti. Rapidamente il mezzo entrò in orbita di Europa e poi una luce abbagliante colpì il suolo del satellite di Giove. Zoomasti rapidamente con la telecamera temporale per raggiungere la superficie ed il presumibile punto d’impatto del fascio luminoso. Cosa avevano colpito gli alieni? Il raggio era qualche chilometro distante dalla base di Oberon 3, l’evento luminoso era delle GMT17:59’:03” del 24.12.2152DC. Quello che il cronovisore mostrò a video, gelò il sangue a tutti gli operatori della sala che ti aiutavano nella missione di ricognizione temporale. http://www.youtube.com/v/0GdslNxmixw -TAKE NO DISK-fu la traduzione del sintonizzatore vocale collegato all'i.a. software che interpretò un segnale radio emesso da uno dei 4 alieni. Santa merda!, che diavolo voleva dire "take no disk"?!? Quei 4 alieni bastardi erano alti oltre 4 metri, uno aveva la corazza bianca, uno la corazza rossa, uno la corazza verde e l’ultimo forse pareva averla tinta di nero. Avevano una sorta di cannoni laser, granate ad impulso di una potenza inimmaginabile. Dotati di un vistoso casco, zoomando in primissimo piano, il segnale tachionico diventava molto disturbato; era impossibile capire che cosa li comandasse. Erano entità biologiche o macchine? 7

[close]

p. 8

Sul vistoso casco avevano forse dei visori all’infrarossi oppure agli ultravioletti, certamente dei sofisticati sistemi di tiro ad impulsi radar. I 4 iniziarono ad aprire il fuoco con una letalità sovraumana. Non sbagliavano un colpo, iniziò alle GMT18:00’:01” del 24.12.2152 il massacro della base di Oberon 3. Quei poveri disgraziati dei minatori su Europa si difesero come poterono, dopo che l’allarme suonò. Le difese automatiche della base presero a funzionare correttamente, i missili “terra-aria” reagirono in tempo ed andarono sui bersagli loro assegnati!. Retro zoomasti di nuovo sugli alieni, alle loro spalle c’erano 3 o più probabilmente 4 velivoli sconosciuti che levitavano. Questi presunti “mezzi aerei” sparavano impulsi d'energia che esplodevano con una violenza ancora più incredibile!. Nel buio più profondo sul glaciale e desolato ghiaccio di Europa, solo “i mezzi aerei alieni”, parevano necessitare di una sorta di proiettori di luce di un colore chiaro. -C'mon everybody!... fire!- erano le trasmissioni radio dei terrestri della base. Combattevano disperatamente contro un infausto destino già scritto. L’esito era scontato: voi testimoni sulla terra stavate osservando una diretta di 4 giorni fà, tuttavia faceva un tremendo effetto assistere di persona ad un evento già accaduto che si dipanava in tempo reale. Le 4 entità aliene quasi divine ed onnipotenti, erano sicuramente protetti da una sorta di scudo magnetico. I colpi sparati dalla colonia andati correttamente a segno, non producevano però alcun danno agli alieni. Udiste nuovamente alle GMT18:03’:19” ora locale, il disperato messaggio d’aiuto proveniente dal centro di comando:” Da base di Europa a Comando Difesa Terra, may day!, may day!, base Oberon 3 attaccata, siano sotto il fuoco letale di 4 alieni, uno ha una corazza bianca, uno ha la corazza rossa, uno ha la corazza verde, l’ultimo forse ha la corazza scura, le nostre difese sembrano inefficaci …” CLACK, TRASMISSIONE INTERROTTA, SEGNALE PORTANTE FUORI LINEA, fu la laconica comunicazione del terminale del cronovisore. La battaglia conclusa dopo 3minuti e 18 secondi fu un vero massacro. Tutta la base terrestre implose proiettando rottami nello spazio profondo, sicuramente non c’era nessun sopravvissuto su Oberon 3, quello che non era distrutto o sradicato era ridotto un colabrodo, pieno di buchi delle dimensioni di 1mt di diametro!. Bolle di ossigeno o zone inviolate nella base non ne erano sicuramente rimaste: flaggasti tristemente il campo negativo, circa la possibilità d’eventuali superstiti sulla base di Oberon 3. Tornasti a zoomare sulle 4 entità aliene, le quali rapidamente si dileguarono nel buio della base entrando nel centro di comando che era stato completamente devastato. Il crono segnale tachionico si stava deteriorando, manovrasti il joystick temporale per muovere l’invisibile telecamera verso di loro. L’idea era di seguirli in modo ravvicinato per poter valutare oltre che le 8

[close]

p. 9

intenzioni bellicose, anche che tipo d’informazioni andassero cercando dentro la base. D’un tratto l’alieno verde si fermò, si girò, guardando direttamente nell’invisibile varco temporale di 4 giorni fa, disse rivolgendosi quasi direttamente a voi che lo stavate osservando dalla terra:”TAKE NO DISK, DEFUSED” Poi il segnale tachionico fu interrotto per un corto circuito alla bobina di campo del superconduttore!. Santa merda!, defused voleva dire disattivato!!. Ma che diavolo voleva dire “take no disk”?!?. Provasti a far rielaborare il segnale intercettato, ma l’i.a. software continuava a ripetere sempre la stessa frase dal sintonizzatore vocale. L’interpretazione del messaggio privo di senso logico, proveniva indiscutibilmente da un segnale radio emesso da uno dei 4 alieni alle GMT18:06’:22” del 24.12.2152 Defused ossia disattivato. Forse gli alieni avevano completato la loro missione? Tutte la basi terrestri attorno a Giove erano state distrutte!. Era un caso che la bobina di campo sulla terra fosse andata in corto?!. Ma che diavolo voleva dire "take no disk"?!. Era un avvertimento?!. E poi gli alieni si sarebbero fermati su Giove sospendendo il loro attacco oppure avrebbero raggiunto la terra?! Ma che diavolo avresti scritto sul rapporto che il comando di difesa terrestre ti aveva ordinato di compilare?! vai a pagina 17 9

[close]

p. 10

10

[close]

p. 11

Il software con i traduttori istantanei erano online, manovrando il joystick temporale potevi muovere il punto di vista dell’invisibile telecamera tachionica attorno al pianeta Europa. La rapida panoramica attorno alla base descrisse una desolata e bellissima distesa ghiacciata che era illuminata dalle flebile luce solare. Le robuste strutture metalliche della colonia di Oberon 3 erano ancora in sito, tutto era in ordine alle GMT05:55’:28” del 24.12.2152 . Ti accendesti un sigaro; insolita cosa per una base devastata e la cosa ti suonava storta, tuttavia mantenesti la calma. Forse era colpa della tensione, persino a te, dopo molto tempo faceva sempre una certa impressione sapere che comodamente seduto sulla Terra a miliardi di chilometri di distanza, eri tra i pochi testimoni privilegiati a filmare una registrazione proveniente in diretta dal passato!. Zoomasti sino al livello zero, volevi assicurarti che la base fosse realmente integra. In effetti la base di Oberon 3 il 24.12.2152 alle GMT5:59:12” esisteva, c’era anche un cargomat in partenza dalla pista 5. Retro zoomasti all’indietro per tornare ad inquadrare Giove, cercando nell’intorno di Europa per capire da dove poteva venire la minaccia aliena. I logs crono temporali erano già oltre il 50% della missione. I radar di profondità sondavano il tunnel spazio temporale e non rilevavano nessun oggetto sconosciuto. Attorno a Giove alle GMT06:15’:12” del 24.12.2152 non c’erano oggetti alieni in orbita oppure in navigazione. “Maledizione!” gridasti nel buio della war room “qualcuno mi dica dove diavolo sono questi fottuti alieni invasori?!”. Quindi ti voltasti enigmatico verso il tuo team, che era nascosto alle proprie postazioni dietro ai monitor dei vari terminali. La recluta seduta all’allineamento temporale, che era addetta anche al tracciamento bersagli con il radar in alta frequenza, saltò in piedi urlando a perdifiato- Signore, contatto!, contatto!- . Quel fottuto novellino aveva agganciato qualcosa?. Strano! non avrebbe saputo neanche allacciarsi gli anfibi, infatti era solito portare scarponi con gli agganci a strappo!. Beh! C’era sempre una prima volta per tutto!. La recluta disse a perdifiato che era certamente una nave 11

[close]

p. 12

spaziale, inviò emozionatissimo le coordinate al cronovisore il quale prese a ruotare su se stesso, tornando a visualizzare Europa. Guardasti storto la recluta mugugnando qualcosa d’incomprensibile, poi spengesti il sigaro nella tazza di caffè che avevi sul tavolo. Porca Troia! a te i dati degli incoming objects dicevano ben altro, osservando il terminale. Quando la telecamera temporale manovrata dallo stupido idiota inquadrò la presunta nave spaziale aliena, fu il momento che ti copristi il volto con le mani. Il brusio nella war room cessò e calò un silenzio di tomba, nessuno commentava più niente!. Senza guardare il video dicesti che stavate osservando quel cargo automatico serie nimbus 4, in specifico lo stramaledetto fottuto cargo automatico Nymbus 335. La stessa merda di cargo Nymbus 335 che avevate visto partire da Europa dieci minuti prima!. Poi continuasti a bassa voce dicendo che i cargomat Nymbus di solito portavano pezzi di ricambio alla base di Oberon. Anzi il dannatissimo Nymbus era in partenza da Oberon, quindi non era nemmeno un fottuto cargo in arrivo. Continuasti sibilando all’imbranato tenente che oramai era paonazzo, che oltre ad essere una navicella terrestre, il Nymbus come minaccia aliena era assai scarsa. Il cargomat se non era vuoto, avrebbe portato materiali e componenti elettronici guasti. La recluta non sapeva che dire. Gli altri nella sala lo sfottevano a bassa voce, per il team era diventato il DAB, ossia il Dork Alien Buster. Te lo folgorasti con gli occhi, commentando che non potevate spendere milioni di dollari per andare a filmare un cargomat Nymbus 335 in partenza da Europa. Sarebbe stato assai più utile registrare le conigliette di playboy, così per vedere che facevano tutte sole, ieri sera!. Se il fottuto DAB faceva un altro errore, lo avresti mandato a pulire i cessi e non avrebbe mai più visto un cronovisore in tutta la sua vita. Poi togliesti di mano al tenente il report con i logs originari dei messaggi da Oberon intercettati giorni fà sulla terra. A quel punto sibilasti:”A che ora si sono interrotte le comunicazioni con Oberon?!”. La recluta rispose con un filo di voce-il 24.12.2152 GMT18:03’:19” su Europa-. Infuriato come un leone, tuonasti:”Tenente mi spieghi dal telefono d’emergenza delle latrine, perché il cronovisore temporale è sintonizzato alle GMT06:25’:02” del 24.12.2152”. vai a pagina 17 12

[close]

p. 13

13

[close]

p. 14

Il software con i traduttori istantanei erano online, manovrando il joystick temporale potevi muovere il punto di vista dell’invisibile telecamera attorno al pianeta Europa GMT17:55’:55” 24.12.2152 . Zoomando potevi arrivare sino sulla superficie del satellite, riuscendo ad inquadrare con un altissimo dettaglio anche quello che restava del quadro comandi delle entrate/uscite di emergenza della base di Oberon. tutto era completamente distrutto!. La rapida panoramica descrisse una desolata distesa ghiacciata, fuori c’erano i -150°C con atmosfera zero, rottami e morti dispersi ovunque. Il cronovisore indicava le GMT23:56’:02” del 24.12.2152 e faceva una certa impressione sapere che comodamente seduto sulla Terra a miliardi di chilometri, il tuo team era l’unico testimone e produttore di una registrazione proveniente da una diretta del passato. Fermi disposti a V c’erano quattro fottuti alieni invasori che sembravano essere disabilitati oppure impietriti dal rimorso dalla devastazione?. Quei quattro alieni bastardi erano alti più di 4 metri, uno aveva la corazza bianca, uno la corazza rossa, uno la corazza verde e l’ultimo forse pareva averla tinta di nero. Avevano una sorta di cannoni laser, granate ad impulso di una potenza inimmaginabile a giudicare dai danni che avevano combinato!. Dotati di un vistoso casco, zoomando in primissimo piano il segnale tachionico diventava disturbato, era impossibile capire che cosa li comandasse. Erano entità biologiche o macchine? Sul vistoso casco avevano forse dei visori all’infrarossi oppure agli ultravioletti, certamente dei sofisticati sistemi di tiro ad impulsi radar. C’era qualcosa che “stonava” nella dannatissima scena che i crono visori vi mostravano. La distruzione della base di Oberon era accaduta GMT18:03’:28” del 24.12.2152 perché mai la formazione nemica dopo oltre 6 ore stazionava pietrificata davanti alla base di Oberon?!. Mentre rimuginavate su quali ipotesi plausibili potessero spiegare questi fatti e quali indizi potevano supportare le varie ipotesi, d’un tratto i sensori tachionici rivelarono un’esplosione immane. Un fascio di luce rossa invase tutto il satellite Europa e voi sulla terra stentavate a credere ai vostri occhi!. 14

[close]

p. 15

Alle GMT0:5’:08” del 25.12.2152 i sensori della terra rilevarono che 4 giorni prima sulla luna d’Europa una trasmissione sconosciuta in onde radio, con protocolli analogici, risuonava sopra il desertico altopiano ghiacciato in prossimità di quella che una volta era la base di Oberon 3. La trasmissione radio intercettata era in latino, l’i.a. software iniziò a tradurre in tempo reale la comunicazione che non fu mai intercettata 4 giorni fà. Quando l'Agnello sciolse il primo dei sette sigilli, vidi e udii il primo dei quattro esseri viventi che gridava come con voce di tuono: "Vieni". 2Ed ecco mi apparve un cavallo bianco e colui che lo cavalcava aveva un arco, gli fu data una corona e poi egli uscì vittorioso per vincere ancora.3 Quando l'Agnello aprì il secondo sigillo, udii il secondo essere vivente che gridava: "Vieni". 4 Allora uscì un altro cavallo, rosso fuoco. A colui che lo cavalcava fu dato potere di togliere la pace dalla terra perché si sgozzassero a vicenda e gli fu consegnata una grande spada.5Quando l'Agnello aprì il terzo sigillo, udii il terzo essere vivente che gridava: "Vieni". Ed ecco, mi apparve un cavallo nero e colui che lo cavalcava aveva una bilancia in mano. 6E udii gridare una voce in mezzo ai quattro esseri viventi: "Una misura di grano per un danaro e tre misure d'orzo per un danaro! Olio e vino non siano sprecati".7Quando l'Agnello aprì il quarto sigillo, udii la voce del quarto essere vivente che diceva: "Vieni". 8Ed ecco, mi apparve un cavallo verdastro. Colui che lo cavalcava si chiamava Morte e gli veniva dietro l'Inferno. Fu dato loro potere sopra la quarta parte della terra per sterminare con la spada, con la fame, con la peste e con le fiere della terra. Quando la trasmissione radio s’interruppe bruscamente, tornò il buio sulla piana di Europa. Zoomasti sul primo alieno utile, più vicino all’invisibile telecamera tachionica. Il crono segnale si stava deteriorando, comunque manovrasti per fare un primo piano all’alieno che in volto mostrava il numero 3 lampeggiante con led rossi, nella visiera verde. D’un tratto l’alieno smise di far lampeggiare il numero tre, parve guardare direttamente nell’invisibile varco temporale di 4 giorni fa, rivolgendosi quasi direttamente a voi sulla terra, disse:”TAKE NO DISK, DEFUSED”. Il segnale tachionico fu interrotto per un corto circuito alla bobina di campo del superconduttore!. 15

[close]

Comments

no comments yet