run around

 

Embed or link this publication

Description

tre racconti di guerra durante le guerre puniche II

Popular Pages


p. 1

http://www.youtube.com/watch?v=g4OJLyny6u4 IL CAZZ@RO DI 6502 RUN AROUND Minkiate in RMX in copyleft(by-nd) | Il Cazz@ro di 6502

[close]

p. 2

2 Note Legalesi. Il webmaster 6502 & Terminetor Magnetico ☺ sono contro la guerra, l’opera esprime tacitamente il concetto che la guerra è sempre ingiusta, inutile, mai santa. Le opinioni politiche e filosofich e espress e direttamente od indirettamente nel libro, così come le analisi storiche sono da ritenersi personali opinioni del webmaster. Tali opinioni non sono collegate in nessun modo alle persone, enti, organizzazioni e quant'altro citato direttamente od indirettamente nel website e nel libro, e come deja.dit, il contenuto del testo rappresenta es clusivamente e semplicemente la person ale opinione del webmaster. È importante tenere presente ch e ogni riferimento esplicito od implicito a fatti o persone, enti, organizzazioni, eventi, circostanze future o presenti o passate che taluni lettori possono riconoscere od associare è del tutto casuale ed immaginario. Non esiste alcun collegamento diretto/indiretto tra l’autore e gli enti od organizzazioni citate direttamente od indirettamente, il cui riferimento è stato fatto per scopi letterari di fu ffent ertainment. L'ebook.pdf è no-pro fit l’autore non persegue nessuno scopo di lucro o profitto diffondendo online il materiale assemblato. Il volume è liberamente stampabile in tutto od in parte, è inoltre distribuibile senza alcuna limitazione legale, purchè non ne sia alterato il suo contenuto. Se ci trovate frasi troncate, vocali mancanti, punteggiatura a ca%%o, abbiate pazien za non è un prodotto commerciale questo, io non l’ho passato sotto i correttori . A tale proposito ricordo che questo documento non è un sito d'informazione e nemmeno un risultato di un prodotto editoriale, l'ebook in PDF non contiene immagini (e la copertina è in cmyk) dovrebbe essere facilmente stampabile ed intuitivamente rilegabile o spillabile in un vero libro già correttamente impaginato. Le immagini non dovrebbero essere cop erte da copy right, le ho trovate con google.images e lasciate in RGB per complicare la stampa altre le ho sintetizzate arti ficialmente in CMYK per gli scopi letterari di copertina. In ogni caso le fotografie restano di proprietà dei loro legittimi proprietari bla, bla, bla… Non è "garantita al limone" la resa grafica ed il processo di stampa di cui ogni utente ne assume la responsabilità. Il webmaster non si assume la responsabilità della completezza delle in formazioni pubblicate, dei problemi, danni di ogni genere che ev entualmente possono derivare dall'uso proprio od improprio di tale file, dalla stampa, dall'interazione e/o download di quanto disponibile online. Tutti i marchi, loghi, organizzazioni citati direttamente od indirettamente sono di proprietà dei loro legittimi proprietari bla, bla, bla... tutelati a norma di legge dal diritto nazionale/internazionale, bla, bla, bla… legalmente registrati ecc... sì insomma dai!, non dite che non avete capito!. L’ebook “Run Around” v1.62 è coperto dal COPYLEFT(BY-ND) http://creativecommons.org/licenses/by-nd/3.0/ 6502 & Terminetor Magnetico Per consigli, suggerimenti, critiche o quant'altro info @ omaha-beach.net

[close]

p. 3

3 LEGENDA TECNICA SUGLI “SPARATUTTO TATTICO LUDICI”: LT abbreviazione di Lieutenant, Tenente. NCO abbreviazione di Non Commissioned Officer alias sergente ROGER/ROGER THAT acronimo nelle comunicazioni radio per dare il R icevuto. OVER/OUT acronimi nelle comunicazioni radio per avvertire il ricevente della trasmissione radio che si libera il canale di comunicazione permettendogli di rispondere. FOX1,2,3,4,5,6 acronimo per indicare Fox = Fuciliere 1,2,3... MACHINE GUNNER fuciliere armato di mitragliatrice pesante molto potente LIGHT MACHINE GUNNER fuciliere armato di mitragliatrice leggera + lanciagranate. LAW Light Antitank Weapon, arma leggera antitank, una sorta di lanciarazzi leggero. RPG Rocket Propelled Grenade pesante e letale lanciarazzi. SCRAMBLE acronimo aereo per indicare una corsa smodata e disordinata verso un punto geografico dove intercettare un nemico di cui non se ne conosce le minacce a priori BMP mezzo blindato cingolato per trasporto truppa, dotato di cannone e mitragliatrice, in pratica un piccolo tank leggero che trasporta la fanteria Missed In Action (disperso in combattimento), Wounded In Action (ferito in combattimento), Prisoner Of War (prigioniero di guerra) KIA/MIA/WIA/POW abbreviazione di Killed In Action (morto in combattimento), CLEAR abbreviazione che definisce una zona relativamente sicura, M4/AK74/AK47/M16/M21 vari tipi di fucili d’assalto, elencati dal più recente al più obsoleto. INIZIATIVA capacità di avere forze ed equipaggiamenti sufficienti per mantenere il gioco in dominanza ossia “giocare in attacco” imponendo la propria strategia/tattica, invece di non avere iniziativa e trovarsi “a giocare in difesa” cercando di limitare e rintuzzare i danni del nemico. INSERCTION/EXTRACTION POINT termini usati per indicare il punto di entrata ed uscita da un teatro delle operazioni per effettuare una data missione.

[close]

p. 4

4 1)Run Around È mattina circa le 7:07 di una bella giornata di sole estiva, camminavo velocemente in silenzio, seguito dal granatiere. A parte i passi ritmati del cuoio che sbatteva sull’asfalto, si sentiva solo qualche sporadica cicala ed una lieve brezza mattutina di terra che tirava verso il mare, odore di rosmarino, aranci e forse di lavanda ed un forte odore di mare. Rapido ed in silenzio sul margine sinistro della strada mi guardavo attorno guardingo, poco distanziato da me sul margine destro il granatiere faceva altrettanto. La strada era sgombra da cartaginesi ed un pò desolata, tagliava la valle a V. Attorno a noi un bel paesaggio mediterraneo che in prossimità della costa diventava più sassoso ed aspro. Macchia mediterranea fitta lungo i bordi della valle, uliveti, rocce e terreno incolto. Sporadici resti di qualche campo cinto da muri a secco, oltre a qualche terrazzamento incastonato lungo i fianchi della valle. Alla base alle 5:10 il capitano mi chiama a rapporto, c'era una missione per me, un'incursione sull'isola di Malden, mi siedo ed il capitano m'illustra il piano. C'e' da annientare un sistema di telecomunicazioni sull'isola di Malden, in pieno mediterraneo. E' stata invasa ed occupata dai cartaginesi una fottuta isoletta. C’è nascosta una fottuta stazione radar, è mobile, è piccola, è dannatamente facile occultarla, è spostata continuamente attorno all' isola di Malden e guida gli sciami cartaginesi, complicando la vita alla marina degli USE. Il satellite ha beccato 12H ore fa nella cittadina di La Riviera la base con la parabola e l'equipaggiamento. Non e'

[close]

p. 5

5 possibile bombardare l'isola di Malden perchè c'è carenza di aerei quasi tutti impiegati dal corpo di spedizione UE in sostegno della CSI oppure sul teatro bizantino. Quel fottutissimo apparato cartaginese non e' sempre in funzione, si accende e si spegne per pochi minuti di notte, quindi i missili antiradar hanno difficoltà a centrarlo perché devono avere anche qualche maledetto impianto gengiskano di contromisure elettroniche ECM. La marina non ha navi per cannoneggiare l’isola sia perché è impiegata a filtrare ed intercettare gli sciami cartaginesi, sia perché i cartaginesi spesso si spostano nell’interno dell’isola e non c’è tiro navale. Non resta che sbarcare un plotone che vada in caccia per tutta l'isola di tale apparato. D’un tratto il granatiere mi chiede-Tenente, come pensa di regolarsi?-Beh!, ve l’ho già detto, c’è da applicare una strategia cerca e distruggi, e c’è da non farsi beccare perché é un’incursione nel territorio nemico e siamo in inferiorità numerica, finchè abbiamo l’effetto sorpresa dobbiamo colpire duro e prima di tutto far fuori i due tanks. Poi spariremo nell’isola e cercheremo di beccare anche il truck che potrebbe diventare una spina nel fianco dato che muovendosi più rapidamente di noi, potrebbe darci la caccia. In ogni caso

[close]

p. 6

6 bisogna essere rapidi e silenziosi negli spostamenti e non farsi inchiodare dai nemici che dopo il nostro attacco ci daranno la caccia per tutta l’isola!- Sì signore, io però dicevo con i tanks cartaginesi, come intende regolarsi?Seduto sulla seggiola alla base, ore 5:11 il capitano mi allunga dal tavolo il rapporto della missione precedente, non era andata troppo bene. La dislocazione delle forze nemiche di 4gg fa era la seguente: Cancon base radar, Chapoi 2 plotoni, Le Port 1 plotone, Dourdan 1xT74 + 1xBMP+1 x truck +2 plotoni che pattugliavano l’isola dall’interno. 7:00 Touchdown ed inserction point all'aeroporto di Malden in Gb26 di un plotone di militi nazionali così equipaggiati: 1 1 1 2 1 Lt M4+m12.LAW +2 LAWs+fumogeno+mags.m4+binocolo NCO m60+binocolo+2 granate+mags.m60 granatiere con M16+4mags + m12.LAW+3 LAWs fucilieri con M16+fumogeno+3 granate+6mags per M16 light machine gunner M16+4mags/M203+3granate 7:10 Saint Lois CLEAR, l'Lt attesta l'unita' in quadrilatero a difesa, lascia il comando all'NCO poi l'Lt si avvia verso Dourdan con il granatiere, lo scopo e' mettere fuori combattimento le 2 unità corazzate cartaginesi che rappresentano la minaccia piu' grave per il commandos. H=7:40 Dourdan, l'Lt, detecta nella cittadina 1 tank T74 + 1 BMP + 1 truck + pattuglia, inizia l'ingaggio contando sull'effetto sorpresa, ma dopo poco si perdono le comunicazioni radio con l'Lt H+10 dopo 10 minuti di tentativi d’entrare in contatto con l'Lt, l'ufficio operazioni dalla base suppone che l'Lt sia KIA/WIA/MIA. Ordina all'NCO via radio di ritirarsi da Saint Lois, tornare all'aeroporto ed attestarsi a difesa per attendere l'evaquazione alle 8:30 con elicottero. 8:05 l'NCO chiede supporto aereo tattico, ma l'AB412 e' ancora a 25minuti di volo, non ci sono aerei disponibili, non c'e' modo d’aiutare l'NCO che riferisce d’essere sotto attacco pesante cartaginese con fuoco di artiglieria da un T74 mentre 2 plotoni cartaginesi lo attaccano con 1 BMP in supporto da sud. 8:08 comunicazione interrotta dall'NCO dell'aeroporto di Malden, l'unita' commandos della milizia nazionale è presumibilmente annientata. Camminando rispondo al granatiere mentre continuo ad osservare attorno guardingo e preoccupato ogni albero e cespuglio sospetto-L’Intel riferisce che nel paese di Larche ad Ovest dell’aeroporto c’è un T74 ed un BMP nascosti in città, al seguito dovrebbe esserci solo una pattuglia di fanti, i cartaginesi hanno spostato

[close]

p. 7

7 un truck con un plotone intero nella cittadina di Dourdan a sud dell’aeroporto, da lì possono prendere sotto tiro incrociato il piccolo eliporto dell’isola di Malden. Appena siamo in vista di Larche cerchiamo di detectare i tanks e vedere se c’è, dove è della dannata fanteria, facciamo fuori prima le vedette e poi attacchiamo a sorpresa i tank infiltrandoci in città; domande?-Tenente che accade se in supporto dei 2 tanks troviamo più fanteria?Alla base, seduto al tavolo ore 5:13 chiedo al capitano perchè l'aeroporto i cartaginesi non lo presidiano direttamente? Il capitano dice che i cartaginesi non hanno bravi piloti, hanno pochi aerei da caccia e pochi elicotteri, insomma dell'eliporto se ne fanno un cazzo, gli basta tenerlo sotto tiro con l'artiglieria del T74 ed i mortai del BMP. Lasciare i tanks allo scoperto sull'eliporto li renderebbe vulnerabili quindi l’imboscano nei piccoli borghi vicini oppure nei boschi e con le vedette spostano le due unità corazzate quando più' occorre. Cazzo!, é una bella gatta da pelare, con un plotone soltanto?, non c'è modo di riequipaggiarlo in altro modo? Magari con fucili M21, fucili M4 con mirino laser, oppure HK silenziati, visori notturni e dotare un po' tutti i fanti di rocket launcher M12.LAW. No!, m’affidano un plotone di militi nazionali appena usciti da un corso basico!. Non che io sia un esperto… pure io sono della milizia nazionale ma dopo aver fatto del patroling ed aver perso tutta la squadra mi hanno spedito su un isola a fare la vedetta. Siccome riuscii a respingere con successo un assalto di mas cartaginesi in pieno pomeriggio, il capitano per premio mi spedisce a fare questa missione perché non ha nessun altro in gamba da mandare. Chiedo di sbarcare di notte, almeno agire con il favore delle tenebre e compensare la perdita dell'effetto sorpresa dopo il primo contatto. -Negativo!, c'e' da partire oggi ore 7:00 perché il comando operazioni vuole il radar cartaginese fuori combattimento già prima delle 24:00-quindi il capitano mi saluta bruscamente congedandomi. Rispondo al granatiere dicendogli che-Beh!, il rapporto dell'Intel sulla dislocazione e consistenza delle forze cartaginesi di 12H dice che a Cancon c’è 1 plotone di cartaginesi, a La Riviera dovrebbe esserci ancora la base radar con 1 plotone di cartaginesi al seguito, a Dourdan 1 x Truck chartaginese con 1 plotone di cartaginesi usato come unità di rinforzo mobile veloce lungo tutta la

[close]

p. 8

8 costa Est dell’isola. A Le Port 1 plotone di cartaginesi, a Larche 1xT74+ 1xBMP forse qualche sentinella, a Chapoi 1 plotone di cartaginesi, a cui aggiungere 1 plotone di cartaginesi dispersi di pattuglia tra Goisse e Arudy all’interno dell’isola. Totale forze nemiche 2 compagnie di cartaginesi e 2 mezzi corazzati contro 1 plotone di Euromani-Santa Merda e mandano solo un plotone?!-Beh!, abbiamo l’effetto sorpresa! E poi il comando chiama plotone cartaginese un oggetto che di militare non ha niente, ma è una sorta di comunità tribale, il 50% degli effettivi in un plotone cartaginese è composto da bambini e bambine soldato, il 25% sono donne e ragazze il restante 25% sono giovani e uomini cartaginesi.Ore 5:22 non c'e' molto da dire, devo preparare la mia unità, saluto, prendo la cartina, la bussola, la radio e mi avvio al briefing con il plotone. Più tardi salendo sull’AB412 il pilota mi dice che il radar cartaginese di giorno è spento quindi l' AB412 atterrerà senza essere avvistato. Più difficile sarà evacuarci, continua il pilota dell’elicottero, perché una volta perso l’effetto sorpresa i cartaginesi ci cercheranno e soprattutto accenderanno ad intermittenza il radar, quindi in caso di evacuazione per emergenza ai cartaginesi basterà tracciare la rotta dell’elicottero deducendo l’eventuale area di estrazione. Per cui l'unica speranza d’uscir vivi era di far fuori quel fottuto radar portatile, altrimenti non ci sarebbe potuto essere nessun extraction point sicuro. Dopo +1H atterrammo all'eliporto di Malden, le strutture erano mezze distrutte, si vedevano i colpi di cannone di qualche giorno fa, vari corpi sparsi dati alle fiamme, ma nessuna arma da fuoco abbandonata, la zona comunque era pulita. 7:00 TOUCHDOWN ALL'AEROPORTO DI MALDEN IN GB26, UNITÀ “JAMMING RAD AR” ATTERRATA, OVER http://www.youtube.com/watch?v=g4OJLyny6u4 7:14: SAINT LOUS IS CLEAR! LT ATTESTA A DIFESA IN QUADRILATERO STRETTO L'UNITÀ JAMMING RAD AR, LT PROCEDE CON GRANATIERE SU LARCHE, OVER

[close]

p. 9

9 M ossi verso sud ed arrivai a Saint Lous un piccolo borgo medioevale di 10 case abbandonate, la popolazione civile se l’era data a gambe parecchio tempo fa, le case erano abbandonate ed erano state saccheggiate. Io avevo le mani sudate e la gola secca e feci avanzare in linea l’unità rastrellando casa per casa. Si vedeva che i fanti dell’unità erano delle reclute, quando si muovevano alcuni si passavano davanti intralciando l’area di tiro dell’altro che doveva coprirli. Spesso restavano in piedi come dei perfetti bersagli invece di trovarsi un cespuglio oppure un muro od uno spigolo od un albero dietro cui stare al coperto. Comunque andò tutto liscio. Bevvi un pò d’acqua dalla borraccia ed attestai l’unità in difesa, poi passai il comando all’NCO e mi diressi con il granatiere a caccia di tanks. Se non tornavamo o se non davamo nostre notizie, lasciai detto all’NCO di muovere a Sud verso La Riviera ed in ogni caso di non provare a rientrare alla base attestandosi a difesa all’eliporto da campo. 7:31 A LARCHE DETECTATO 1XBMP + 1XT74 IN CITTA', NIENTE FANTERIA, NIENTE TRUCK, NIENTE PATTUGLIE. UNITÀ CORAZZATE SEMINASCOSTE IN CITTÀ COPERTE DAI PALAZZI, IMPOSSIBILE L'ATTACCO DAI BORDI DEL PAESE DEVO ENTRARE IN CITTÀ, OVER Il granatiere fu contento, io pure ero contento, porca boia! non c’era fanteria in supporto dei mezzi corazzati, forse quei fottuti cartaginesi non se l’aspettavano. Quando entrammo in città il granatiere prese a tartagliare, forse era sotto stress, comunque riuscì a beccare in pieno il T74 ed a nascondersi dietro ad una casa. 7:32 SPOSTATO UNITA' JAMMING RAD AR DA SAINT LO IS A PINPOINT ZONE IN FB34, ANNICHILIRE EVENTUALI RINFORZI PER LARCHE PROVENIENTI DA SUD/SUDOVEST, OVER Neanche capirono i cartaginesi del T74 da dove arrivarono i LAWs, perché quasi immediatamente saltò per aria anche il BM P che fece scendere sul paesino un denso fumo nero. Dal T74 presero a sparare con la mitragliatrice pesante e tirarono qualche cannonata, il granatiere nonostante fosse palesemente impaurito tanto da esser bianco come un lenzuolo, centrò il T74 con un altro LAWs, ma il tank era ancora attivo, la mitragliatrice pesante sparava raffiche ovunque. A ggirai il tank girandogli attorno e poi lo centrai con un altro LAW, il T74 esplose e prese fuoco, innalzando una grossa colonna di fumo nero. Il granatiere finita l’azione aveva smesso di tartagliare ma rideva contento, quando gli feci notare che si era pisciato sotto, poveretto ci rimase male... disse che non se ne era nemmeno accorto, aveva avuto una paura folle quando la mitragliatrice pesante del T74 si era messa a sparare dalla sua parte riempiendo di buchi quella palazzina dietro di cui si era nascosto. L’esplosione del BM P fu provvidenziale, perché il fumo nero permise al granatiere di spostarsi altrove sui margini del paese. Comunque oramai il battesimo del fuoco l’aveva avuto e gli dissi che si era comportato bene! Su 2 tiri aveva beccato sempre il T74 e non aveva mai sbagliato niente. Lo mandai in supporto del plotone con l’intento che se mai avesse visto il truck cartaginese, doveva friggerlo con l’ultimo LAW che gli era rimasto. 7:34 T74+BMP ARE HISTORY, LARCHE IS CLEAR, LT COMUNICA CHE D'ORA IN AVANTI JAMMING RADAR HA PERSO EFFETTO SORPRESA!, OVER 7:35 GRANATIERE FOX2 CON 1.LAW CHE È AVANZATO NELLO SCONTRO È SPEDITO A RAGGIUNGERE UNITA' JAMMING RAD AR IN PINPOINT ZONE IN FB34, LIGHT MACHINE GUNNER FOX6 MANDATO IN CO PERTURA ALL'ENTRATA DI SAINT LOUS, LT LASCIA LARCHE E RIENTRA SU SAINT LOUS PER TORNARE ALL'AEROPORTO DI MALDEN A CAMBIARE EQUIPAGGIAMENTO DA M4 AD M21, OVER 7:47 LT HA 1 ROCKET LAUNCHER M12+1.LAW, 1 FUCILE DI PRECISIONE M21,

[close]

p. 10

10 MAGS A VOLONTA' + 1 FUMOGENO, SCORTATO DA FOX6 LIGHT MACHINE GUNNER, SI RECANO VERSO LA TRINITE'. OBIETTIVO INTERCETTARE E NEUTRALIZZARE TRUCK CARTAGINESE. UNITA' JAMMING RADAR ATTENDA ATTESTATA IN LINEA SU COLLINA SOTTO CESPUGLI ED ALBERI IN PINPOINT ZONE IN FB34, OVER L’isola era proprio un bel posto, era quasi un peccato farci la guerra, cioè sembrava certamente un luogo di villeggiatura, in effetti lo era. Il light machine gunner che avevo posizionato come retroguardia a Saint Lous per coprirmi le spalle era un tipo taciturno, sembrava non gli fregasse niente dei dettagli della missione, mi chiese solo quanti cartaginesi avevo accoppato sino ad adesso. Io gli risposi che non avevo tenuto il conto perché in tutti gli scontri ero sempre stato troppo attento a non lasciarci la buccia. Io non ero un cecchino e tacche sul fucile non ne facevo, per altro odiavo usare i fucili d’assalto di precisione come gli M 21, preferivo gli M 4/M 16. M a poiché nel plotone non c’era nessuno che avesse mira per poter usare un M 21, fui costretto mio malgrado a coprire il ruolo di tiratore scelto. Comunque premere il grilletto diventava sempre più facile, ma questo non glielo dissi, perché temevo che la conversazione potesse girare su come la guerra cambiava le persone. Cazzo non era una seduta dal chap per un conforto religioso, poi l’ultima cosa che avrei voluto era d’instillare fottuti dubbi filosofici alle mie truppe, proprio prima di dover entrare in azione e vedersi costretti a premere il grilletto!. 7:59 LT RAG GIUNGE BORDI NORD DI LA TRINITÈ, CITTADINA PARE PULITA, LT+LIGHT MACHINE GUNNER INIZIANO RASTRELLAMENTO PER ACCERTARSI DELLA SITUAZIONE, OVER Quando entrammo nel borgo di La Trinité che era piccolo e deserto gli dissi di stare attento a porte e finestre e tetti, di fare corse brevi e stare sempre lungo i muri, mai e poi mai piazzarsi in mezzo alla strada. Entrati ai bordi del piccolo paese lo piazzai a coprire l’uscita Ovest, nascosto dietro ad un muro dietro un angolo, poi gli dissi di stare a testa e bassa e culo stretto e di non pensare a quello che sarebbe potuto succedere se questo o quell’altro, doveva solo tenere le orecchie e gli occhi bene aperti!, coprire la sua area di tiro e sparare a qualsiasi cosa si muovesse o spuntasse dalla sua parte!, io ruotavo sulla destra del paese e quindi gli avrei coperto le spalle. Lui annuì sembrava aver capito tutto. 7:58 LT A BASE, TRUCK C ARTAGINESE FERMO SUL BORDO SUD DI LA TRINITÈ, LIGHT MACHINE GUNNER NASCOSTO IN PAESE MI COPRE SUL MIO LATO SINISTRO E PUNTA FRONTALMENTE I L TRUCK, IO TENTO AGGIRAMENTO DI TARGET SU PIAZZETTA PER PRENDERE TRUCK CARTAGINESE DI LATO, CON FUOCO INCROCIATO, OVER Dissi per radio al light machine gunner di non sparare sinchè non ero in posizione, avremmo fritto il camion con del tiro incrociato frontale e dal lato destro. 8:02 LT HA EVITATO CONTATTO P ER UN SOFFIO CON 1 PLOTONE DI CARTAGINESI A LA TRINITE', FORSE FANTI SBARCATI DAL TRUCK, LT NASCOSTO IN UNA CASA, SARÀ

[close]

p. 11

11 DURA ATT ACCARE IL CAMION, SIAMO IN FORTISSIMA INFERIORITÀ NUMERICA. MA ABBIAMO EFFETTO SORPRESA DALLA NOSTRA E TRUPPE CARTAGINESI SONO TRANQUILLE, HANNO FORSE GIÀ RASTRELLATO LA TRINITE' CAMMINANO CALME E DISINVOLTE CON FUCILE IN SPALLA VERSO SUD-OVEST, MANGIANO E FUMANO SIGARETTE, OFFICIALE CARTAGINESE POCO ATTENTO . NON ATTACCO IL PLOTONE LO LASCIO DEFILARE, IL MIO OBIETTIVO E' IL TRUCK CARTAGINESE CHE ANCORA STAZIONA SUI BORDI SUD DEL PAESE, OVER Ci sono cose che quando accadono ti fanno perdere 10 o 30 anni di vita in pochi attimi, appena avvistai il plotone pensai che fossi morto, invece di mettermi a sparare per primo decisi d’impulso di buttarmi a terra e mi rotolai dentro ad un giardino di una casa abbandonata. M i feci pure male ad un gomito ma non ci badai molto, poi entrai correndo a testa bassa dentro la casa e mi gettai in terra in fondo al corridoio quindi attesi. M inuti che durarono ore, non avevo un fucile d’assalto ma un fucile da cecchino M 21, buono per i tiri lontani ma poco utile in un conflitto a fuoco contro ak74, sudavo freddo ed avevo la salivazione azzerata, presi contatto per radio il light machine gunner spiegandogli la situazione. Questo voleva spostarsi per darmi supporto ma io gli dissi di rimanere dov’era, saremmo crepati tutti e due per niente, perché sul truck cartaginese c’era a bordo almeno una squadra di donne e uomini soldato. Dopo 10 minuti vomitai, mi sentii meglio, non vedendo venir nessuno a spararmi, salii al II piano della casa e vidi che il plotone di cartaginesi era composto da uomini e donne e molti bambini soldato. M angiavano e giocavano tra loro camminando in fila indiana. Faceva effetto vedere dei bambini che impugnavano o tenevano in spalla degli ak47 od RPG che quasi erano più grandi di loro. Per fortuna non c’era stato da sparargli, anche se ormai c’ero abituato, era molto stressante sparare ai cartaginesi. Comunque il plotone si defilò e lasciò il paese per andare verso Sud quindi lo vidi sparire dentro la macchia mediterranea. L’ufficiale in comando non doveva essere molto sveglio oppure aveva già perlustrato il borgo e lo dava per sicuro. Attesi il giusto poi tornai al secondo piano, i passi degli scarponi mi sembravano che rimbombassero per tutta la casa con le travi di legno, forse mi tremavano un po’ le mani dalla paura, ma avevo comunque una mira stabile. Il truck cartaginese era sempre in paese. Dissi al light machine gunner d’attaccarlo, questi si mosse e quando fu a tiro me lo comunicò via radio. Colpii il camion con un LAW ed esplose andando in fiamme. Scesero 2 cartaginesi, uno fu centrato da una raffica dal light machine gunner, l’altro si era gettato dal camion rotolandosi in terra, appena si alzò lo centrai con 2 colpi di M 21 alla testa, cadde come un pupazzo senza proferire una parola. 8:34 TRUCK CARTAGINESE IS HISTORY!, BILANCIO IN CARTAGINESI -3, OVER 8:36 JAMMING RAD AR ENT RA IN CONTATTO CON PLOTONE DI CARTAGINESI PROVENIENTE DA NORD FORSE DA LA TRINITÈ, APERTO IL FUOCO. NCO RIFERISCE CHE PLOTONE CARTAGINESE E' STORIA, OVER Feci i miei complimenti all’NCO per il buon lavoro fatto, gli chiesi come stava l’unità. L’NCO continuava ad urlare alla radio, pareva avesse difficoltà a capire domande assai semplici forse era sotto shock!, gli dissi di calmarsi poi dopo una trentina di secondi disse che era tutto apposto e che non c’erano feriti. Gli ordinai di spostarsi, tutti quei morti potevano essere delle tracce pericolose se ci fossero stati altri cartaginesi in rastrellamento, inoltre l’eco del conflitto a fuoco poteva essere stato sentito, l’isola era piccola. 8:37 LT ORDINA A JAMMING RADAR DI SPOSTARSI IN MEETING POINT IN INCROCIO A DG48, OVER

[close]

p. 12

12 8:40 LT RIFERISCE CHE LA TRINITÈ IS CLEAR, OVER Il light machine gunner rastrellò il resto dei pochi edifici del paese io ai bordi di La Trinitè osservavo con il binocolo la foresta dove avevo visto sparire il plotone di fanti cartaginesi. Anche se a dire del NCO erano tutti morti, pensai che forse qualcuno potesse essersela cavata e magari poteva tentare di tornare a La Trinitè oppure potevano spuntare altre pattuglie di cartaginesi che sentito l’eco del conflitto a fuoco potevano convergere verso Nord, mentre noi dovevamo andare verso Sud-Ovest. C’era il rischio di incappare in qualche pattuglia, dopo tutto c’era una compagnia di cartaginesi sparsa all’interno dell’isola. Per fortuna non comparve nessuno, non mi andava di sparare a donne e bambini che comunque in azione molto spesso avevano molta più mira e confidenza con le armi di quanti fanti Euromani della milizia nazionale ne avessero. Tornò il light machine gunner mi disse che il resto del paese era pulito, non c’era traccia di altri cartaginesi, di certo non saremmo restati ad aspettarli. 8:41 LT CON LIGHT MACHINE GUNNER PROVANO A RAGGIUNGERE MEETING POINT IN INCROCIO A DG48, OVER 9:05 JAMMING RAD AR RAGGIUNGE MEETING POINT IN INCROCIO A DG48, OVER 9:40 LT E LIGHT MACHINE GUNNER SI PERDONO IN MOLTON, MANCATO L’APPUNTAMENTO SU MEETING POINT PERCHÈ LT SBAGLIA STRADA NEL PRENDERE RIFERIMENTI GEOGRAFICI DI COLLINE E RILIEVI. RAGGIUNTO I MARGINI DI ARUDY, BORGO DI ARUDY PARE PULITO , LT NON ENTRA A RASTRELLARE PERCHÉ NON VOGLIO ESPORMI A RISCHI INUTILI, OVER Non avevo un GPS, ma solo una bussola ed una mappa, sbagliai a prendere come riferimento i punti geografici dell’isola, non vi ero mai stato e così mancai clamorosamente il meeting point finendo per andare molto più a sud di quanto pensassi. Il comando non disse niente e l’NCO alla radio non disse niente e nemmeno il light machine gunner mi disse niente. Un errore così avrebbe potuto costarci caro, avremmo potuto anche crepare in un cazzo di posto, senza sapere dove fosse quel fottuto cazzo di posto. Fu così che continuammo a camminare e finimmo scorgere un piccolo borgo costeggiato da una piccola strada. C’era l’opportunità per accoppare qualche altro cartaginese, magari con dei tiri puliti su dalla collina, oltre che vedere che diavolo di quattro case fosse mai quel piccolo borgo antico.

[close]

p. 13

13 9:41 LT ORDINA A JAMMING RADAR DI SPOSTARSI IN BLACKPOINT IN DJ42, OVER 9:52 JAMMING RAD AR RIFERISCE CHE BLACKPOINT IN DJ42 E' CLEAR, OVER 9:55 LT ORDINA A JAMMING RADAR DI SPOSTARSI IN MEETING POINT2 IN INCROCIO A DG48, LT LASCIA ARUDY E SI MUOVE SU MEETING POINT 2 IN INCROCIO DG48, OVER La cosa più brutta era che era molto facile perdere la concentrazione, il posto era una bella isola mediterranea, in un’amena giornata estiva, faceva un caldo tremendo, c’era un sole che spaccava le pietre, si grondava di sudore dentro la mimetica, per non parlare del peso di tutta l’attrezzatura che c’era da portarsi sulle spalle!. Non sembrava che ci fosse la guerra su quell’isola, il rischio di perdere l’attenzione e la prudenza era alto, c’era davvero il rischio di vedersi sbucare dietro ad una collina o dei cespugli dei cartaginesi in ricognizione che d’un tratto potevano aprire il fuoco. L’unico modo per mantenere la concentrazione era fare delle pause frequenti ed alternarsi nell’apripista “capro”, distribuendo la probabilità di rimanerci secchi un pò su tutto il plotone. Sull’isola c’erano cartaginesi da vari mesi, questi di solito costruivano trappole per animali ed altro, quindi c’era anche da stare accorti a dove si poteva mettere i piedi. Per fortuna non era una jungla ed i sentieri erano relativamente puliti e facili da percorrere in sicurezza. 10:22 LT E LIGHT MACHINE GUNNER SI RICONGIUNGONO CON JAMMING RAD AR, LT CONTINUA RICOGNIZIONE IN AVANSCOPERTA CON FUCILIERE FOX4, LASCIA UNITA' JAMMING RADAR ATTESTATA IN DIFESA IN QUADRATO TRA CESPUGLI PRIMA DI MUOVERE IN NUOVI CAPISALDI INTERMEDI, OVER Il fuciliere Fox4 era un simpaticone, non gli riusciva di tenere la bocca chiusa, ancorché camminando in silenzio lungo i bordi della statale io stessi osservando con circospezione eventuali minacce. Il fuciliere Fox4 aveva sempre qualcosa da dire. Che sua sorella era scappata in nord Europa, che sua sorella le aveva regalato la playstation, che la sua mamma gli scriveva più spesso, che quell’albero gli ricordava il suo giardino a casa, che quella strada sembrava un pezzo di strada di un posto che quando era piccolo c’era andato in vacanza. Che aveva trovato una merda di mucca oppure di pecora che puzzava ed era piena di mosche ed era una merda incredibile e dovevo venire a vederla perché una zotta grossa così piena di mosche non l’aveva mai vista nessuno, che le more che aveva colto da quel cespuglio di rovi non erano mature, che l’equipaggiamento era pesante e sudava come un maiale e che i cartaginesi ci avrebbero fiutato da chilometri tanto si stava puzzando di sudore, ed altre stronzate del genere… 10:35 LT RIFERISCE CHE INCROCIO IN DC49 E' PULITO, LT ORDINA A JAMMING RADAR DI ATTESTARSI IN DC49,OVER

[close]

p. 14

14 Poiché il fuciliere Fox4 mi aveva scocciato e secondo me era sempre troppo poco concentrato, lo piantai a far la guardia in retrovia all’incrocio allontanandomi di un centinaio di metri, sperando che la strizza di rimanere solo lo rinsavisse un pò. Quando tornai lo trovai intento a spellare un rovo ed a mangiarlo avidamente sputazzando della merda verde quà e là. A suo giudizio i rovi erano dissetanti più dell’acqua. Scossi la testa e lo rimisi nel gruppo perché secondo me quella recluta sarebbe durata poco e se si fosse beccata un burst cartaginese e poi fosse crepato in missione, avrebbe potuto essere anche in parte colpa mia, specie se continuavo ad impiegarlo in avanscoperta per un compito di cui era totalmente inadatto!. 10:42 JAMMING RADAR RAGGIUNGE DC49, LT MUOVE PER NUOVA AVANZATA IN RICOGNIZIONE CON FUCILIERE FOX5, OVER Il fuciliere Fox5 era un cacciatore, non aveva pratica dei fucili d’assalto ma al poligono aveva cercato di imparare quasi tutto, abituato com’era con la doppietta, trovava il fucile d’assalto leggero e facilmente impugnabile. Sapeva anche trovar le tracce degli animali e mi fece vedere da una parte delle impronte di un cane oppure di cani randagi. Lo spedii subito a fare un po’ di ricognizione mandandolo in avanti. Poi gli diedi il cambio perché era giusto suddividere il rischio del capro un po’ su tutti. Come spalla appariva sicuramente più affidabile dell’altro fuciliere Fox4, anche se una cosa era fare ricognizione, tutt’altra poteva essere reagire efficacemente sotto il fuoco nemico! 10:58 LT RIFERISCE CHE CAPANNO IN DB50 E' PULITO, LT ORDINA A JAMMING RADAR DI ATTESTARSI IN NUOVO CAPOSALDO IN DB50,OVER 11:02 JAMMING RADAR RAGGIUNGE DB50, LT MUOVE PER LA PASSAGNE, OVER Volli testare subito le capacità potenziali in battaglia di Fox5 e quando lo mandai in ricognizione da solo sul piccolo paesello di La Passagne non disse niente e non obiettò. Forse era un esperto di armi e comunque aveva visto che l’M 21 aveva un grosso mirino ottico e tirava molto lungo. Io rimasi sulla strada in collina molto in pendenza all’ombra e sotto un albero e dominavo più o meno l’intero piccolo borgo avendo tiro a 180 gradi. Fece corse brevi, si vedeva che era sempre accorto e molto concentrato e non si faceva distrarre da niente. Sfruttava alberi, cespugli, avvallamenti e muri delle case ed angoli dei muri agli incroci per avere un minimo di copertura, indubbiamente Fox5 era meno approssimativo di Fox4. 11:30 LT RIFERISCE CHE LA PASSAGNE IS CLEAR, ORDINA A JAMMING RADAR DI ATTESTARSI IN LA PASSAGNE, OVER Ripartendo da La Passagne feci i miei complimenti a Fox5, a mio giudizio aveva rastrellato bene, insomma anche se sin’ora non si era sparato un colpo, era un tipo in gamba ed un’ottima spalla!. 11:45 JAMMING RADAR ATTESTATA IN LA PASSAGNE, LT MUOVE VERSO SUD-OVEST, OVER M entre camminavamo in silenzio Fox5 mi disse che dopo lo scontro a fuoco che aveva avuto sulla collina al PINPOINT ZONE contro il plotone cartaginese, al termine del conflitto a fuoco aveva vomitato. Si sentiva colpevole d’aver ucciso donne e bambini e mi chiedeva se a me era capitato di accopparne e come potevo convivere con questo peso. Non gli risposi e feci finta di non aver capito. 12:10 LT RIFERISCE CHE INCROCIO IN CF56 E' PULITO, LT ORDINA A JAMMING RADAR DI ATTESTARSI IN CF56, OVER M entre aspettavamo all’incrocio, piazzati tra i cespugli a tenere d’occhio la situazione, in attesa che la restante unità ci raggiungesse, ripresi la conversazione interrotta una mezz’ora fa e gli risposti Certo!- poi aggiunsi che il comando tattico di Euroma chiamava plotone cartaginese un oggetto che di militare non aveva niente era una sorta di comunità tribale, in media il 50% degli effettivi in un

[close]

p. 15

15 plotone cartaginese era composto da bambini e bambine soldato, il 25% da donne e ragazze, il restante 25% erano di solito giovani e uomini cartaginesi. Tutti addestrati all’uso delle armi, alle sparatorie, alle razzie al furto, dove i diritti umani non sapevano nemmeno che cosa fossero. I bambini non avevano idea di cosa fosse una scuola, tutti i cartaginesi erano predoni e cacciatori abituati alla legge del più forte non perché fossero cattivi, ma solo perché era così che erano cresciuti perché così girava il mondo nelle zone da dove venivano. Io non li odiavo, anzi io non gli sparavo addosso, io sparavo solo ai loro vestiti che imbracciavano armi. 12:30 JAMMING RADAR RAGGIUNGE CF56, UNITÀ FA BREVE PASTO . Tortellini al ragù in scatola e wurstel con dell’acqua quindi una diecina di minuti di siesta tranne per 2 vedette ai lati della formazione a quadrato poi via a riprendere la missione. 13:02 LT CONTINUA AVANZATA IN RICOGNIZIONE CON FUCILIERE FOX5, JAMMING RADAR ATTESTATA IN CF56, OVER Fox5 incuriosito tentò di riprendere la conversazione di un’ora fa e mi chiese come faceva un vestito ad imbracciare un’arma, come si poteva mai concepire l’idea di sparare ad un vestito che imbracciasse un’arma?!. Io non gli risposi e presi la radio per comunicare. 13:28 LT RIFERISCE CHE INCROCIO IN DA64 E PULITO, LT RICHIAMA JAMMING RADAR, NUOVO CAPOSALDO IN DA64, OVER 13:31 LT RIFERISCE CONTATTO! CARTAGINESI -1, FORSE FANTE IN RICOGNIZIONE, PROVENIVA DA EST VERSO CHAPOI, LT ORDINA A JAMMING RADAR DI ATTESTARSI IN INCROCIO DA64, OVER Quando feci fuoco Fox5 nemmeno se n’era accorto dato che era intento a guardare dall’altro lato della strada, o non era molto sveglio o non se la sentiva di sparare. Poi mi diede una mano a trascinare il corpo del cartaginese sul margine della strada, dietro ad un cespuglio. Lasciarlo in bella vista in mezzo di strada non era una grande idea ed avrebbe potuto segnalare con ampio anticipo l’esistenza dell’unità jamming radar nascosta poco più avanti al bivio sulla strada. 13:45 JAMMING RADAR ATTESTATA IN DIFESA IN INCROCIO DA64, LT LASCIA COMANDO A NCO MACHINE GUNNER, LT SI RECA CON LIGHT MACHINE GUNNER FOX6 VERSO CHAPOI PER INVESTIGARE MEGLIO, P OSSIBILI MINACCE DA EST, O VER

[close]

Comments

no comments yet