Embed or link this publication

Popular Pages


p. 1

R E P O R T // R I S O R S E // U M A N E 2 0 1 4 T V V V I SICILIACQUE

[close]

p. 2



[close]

p. 3

IL PERSONALE I R E P O R T // R I S O R S E // U M A N E 2 0 1 4 QUANTI SIAMO / DOVE SIAMO LE IDEE NELL’ORGANIZZAZIONE FOCUS DALLE INTERVISTE LA SQUADRA DI ENNA LA SQUADRA DI BLUFI RETI E IMPIANTI 5 7 9 16 20 30 13 LA FORMAZIONE 25 V LA SICUREZZA REALIZZAZIONE: DARIO CERA - RESPONSABILE RISORSE UMANE SICILIACQUE SAMUELE VASSALLO - COORDINAMENTO EDITORIALE E GRAFICA HANNO COLLABORATO: // GIOVANNI BELLAVISTA / FRANCO BOCCADUTRI /  SIMONA MESSINEO / CATERINA LA ROSA / ANTONIO STORNIOLO // TUTTI I DATI PRESENTATI SI RIFERISCONO AL 30 NOVEMBRE 2014 I 29 SICILIACQUE V V

[close]

p. 4

Tutte le informazioni relative alla nostra società sono facilmente consultabili on line: WWW.SICILIACQUESPA.IT

[close]

p. 5

Dove siamo? 67 21 PALERMO TRAPANI 14 10 22 9 5 BLUFI a 8 TROINA PARTANNA SAMBUCA FANACO 19 ENNA 12 AGRIGENTO 1 GELA SEDE REPARTI IMPIANTI DISSALATORE 5 Quanti siamo? 188 ,

[close]

p. 6

E U Q COSA N U L A QU SI POSSONO PAROLE IN DICA G I RO L I E R A I B M A C E E E D I MONDO

[close]

p. 7

NELL’ORGANIZZAZIONE LE IDEE Dobbiamo usare tutti la “fantasia” e saperla incanalare correttamente all’interno della nostra organizzazione e delle nostre regole, perché sono certo che attraverso il Vostro coinvolgimento potremo trovare ancora spazi di miglioramento e far sì che ciascuno di Noi si senta sempre più una ruota importante di un ingranaggio complesso. Chi meglio di Voi, che giornalmente operate in azienda con impegno, nell’ambito delle Vostre mansioni, che siete vicini ed avete confidenza con le problematiche di tutti i giorni, può fare proposte migliori? Nell’arco del 2015 vorremmo infatti far partire, almeno in una prima fase sperimentale, un progetto che possiamo chiamare “ Il Contenitore delle Idee”, attraverso il quale vogliamo raccogliere le Vostre idee che possano spaziare dal miglioramento dei processi produttivi, a misure volte ad accrescere la sicurezza, ai temi relativi alla sostenibilità ambientale e altri ancora. Siciliacque ha avuto sempre la capacità di “ascoltare” le proprie persone e ricordo, a tal proposito, l’analisi di clima effettuata gli scorsi anni. Oggi vi chiedo un ulteriore “sforzo”, quello di fare delle proposte e di mettervi in gioco con delle idee che siano finalizzate ad una migliore gestione organizzativa. E questo va proprio nella direzione dell’ “ascolto”. Il tema della valorizzazione e realizzazione delle idee che emergono all’interno delle organizzazioni è un tema molto attuale, ed è senza dubbio una leva importante di coinvolgimento delle persone, peraltro in un contesto storico in cui si avverte il concreto interesse, da parte del management, di ricevere il contributo (anche piccolo ma comunque importante) di ciascun dipendente riguardo lo sviluppo e l’innovazione dell’Azienda. La nostra organizzazione è fatta da Voi, donne e uomini di Siciliacque, ciascuno con la propria personalità, con le proprie competenze, con le proprie idee. Stefano Albani Amministratore Delegato 7 B

[close]

p. 8

I INTERVISTE PER REPORT 2014 ENNA BLUFI I POTABILIZZATORE DI SAMBUCA

[close]

p. 9

FOCUS DALLE INTERVISTE Analogamente i colleghi di Blufi dicono: “Ogni quattro ore si fa una verifica, con la conseguente trascrizione, nel rapporto di conduzione, dei valori dei vari dosaggi e processi, tanto quelli automatici quanto quelli manuali.”; o ancora “Sicuramente tantissime operazioni automatizzate hanno migliorato e semplificato certe dinamiche di routine, essendo il tutto gestibile attraverso un computer ed un monitor centrale”; continuano dicendo “Durante i periodi estivi, però, non amiamo stare con le mani in mano, anzi: compiti quali svuotamento e riparazione di un ispessitore, pulizia delle piramidi poste sotto i pacchi lamellari, verniciatura delle bonze, manutenzione delle tubazioni, ma- Dicono i componenti del Reparto di Enna: “Generalmente il nostro lavoro è organizzato a monte e i processi di manutenzione e controllo sono già programmati, salvo imprevisti o guasti che possono capitare”; l’input parte dai responsabili della conduzione del Reparto “Mi interfaccio con il mio collega responsabile e poi decidiamo se ci sono dei lavori straordinari e, in questo caso, comunichiamo alle squadre la presenza di variazioni”. Quest’anno siamo andati al Reparto di Enna ed all’Impianto di Blufi dove abbiamo incontrato il personale giornaliero e quello turnista. Dalle conversazioni fatte si evincono un paio di dati comuni molto interessanti e che caratterizzano il lavoro effettuato egregiamente sul campo. Innanzitutto la programmazione e l’organizzazione del lavoro. Questa, se ben svolta, come nel caso di questi gruppi di lavoro facenti capo al più grande Reparto per estensione ed ad un Impianto altamente strategico di Siciliacque, rappresenta uno tra i cardini principali di un’organizzazione. Fa venire in mente i principi di controllo, rispetto delle regole, ordine, pianificazione, efficienza, importanza dell’attività, tutti tratti fondamentali per il servizio che quotidianamente svolgiamo. Responsabile Risorse Umane Dario Cera 5 9 Affermano i colleghi di Blufi: “Va da sé che, in caso di problematiche specifiche come, ad esempio, una valvola che non svolge il suo compito di apertura e chiusura, bisogna agire manualmente”; e concludono “I computer sono strumenti utilissimi ma l’occhio umano deve essere sempre vigile perché l’errore di interpretazione di un dato può anche accadere. Occhio vigile ed esperienza nel sapere leggere i dati rilevati dal sistema automatizzato, sono fondamentali”. Dicono i colleghi di Enna: “L’efficacia nel risolvere i problemi che si presentano durante la giornata è una nostra peculiarità… la nostra prontezza sta nel comprendere l’emergenza da subito e quella di dare priorità alle manovre”; “Risolviamo tutti i problemi”. Un altro perno basilare per una buona organizzazione, anche questo comune a Enna e Blufi, è la consapevolezza da parte del personale che opera in azienda della capacità di risolvere i problemi tempestivamente e con efficaci risultati. nutenzione ordinaria e straordinaria su pompette dosatrici”. Da parte dei responsabili operativi il messaggio riguardo la pianificazione del lavoro per il prosieguo, da trasmettere ai turnisti, è chiaro: “All’inizio del 2015 partiranno i lavori per il potenziamento del potabilizzatore, che presuppongono la realizzazione di un disoleatore in testa all’impianto. E, inoltre, la realizzazione di una batteria di filtri in pressione a carbone, a valle di quelli esistenti a sabbia, per potenziare la sezione filtrazione dell'impianto”; cosi come sono chiari gli effetti positivi dei processi programmati: “per intercettare ed eliminare eventuali presenze di idrocarburi o tensioattivi nell’acqua grezza in ingresso al potabilizzatore… Questo garantirà una maggiore tranquillità anche nella gestione dell'impianto, evitando molte delle problematiche legate a quanto contenuto dall'acqua grezza prelevata dal fiume Imera Meridionale”. B

[close]

p. 10



[close]

p. 11



[close]

p. 12

a IL IC ST TI TA  S  E TI DA /1 HE E AL ON RS PE V

[close]

p. 13

età che va da 40 a 49 anni è quella con più da 50 a 59 (47). L’età media è di 46 anni; la fascia di risorse (81), seguita dalla fascia di età che va risorse, mentre le risorse da 60 a 70 anni sono 13 e quelle fino a 30 anni sono 3. Nella fascia compresa tra 31 e 39, vi sono 44 TASSO MEDIO DI ASSENTEISMO (MALATTIE E PERMESSI) DEL 2014 È DEL IL N UME R ICO R ISPETTO AL 2 0 1 3 È D E L I L D ECR EMENTO D EL TAS SO ME DI O 3,61% 1,69% I III 25% 23% 40-49 50-59 43% 3 1 -3 9 II 60-70 fino a 7% Età Media 2% 30 oo 3,32% 7,05% SEDE Assenteismo 2,96% 4,76% 4,01% REPARTI IMPIANTI DISSALATORE 13

[close]

p. 14



[close]

p. 15



[close]

Comments

no comments yet