Chiesina Uzzanese Informa - Anno 2013 n°1

 

Embed or link this publication

Description

Periodico a cura dell'amministrazione comunale

Popular Pages


p. 1

Periodico a cura dell’Amministrazione Comunale Chiesina Uzzanese informa ??? ??? presentano l’unico tramite tra i cittadini e le istituzioni. Per celebrare degnamente questo avvenimento stiamo lavorando ad un progetto ambizioso relativo ad un libro, da regalare a tutte le famiglie chiesinesi, sulla storia di Chiesina. Il progetto è impegnativo ed oneroso, ma vogliamo portarlo a termine entro l’anno. Siamo entrati nell’estate, dicevamo, e sono quindi cominciate le serate di carattere sportivo, culturale, ricreativo che caratterizzano l’”Estate Chiesinese”, in attesa degli eventi principali e più spettacolari che si concentreranno nei dodici giorni della “Settimana Chiesinese”. Ogni anno il programma si arricchisce e la principale novità di questa estate, oltre al torneo dei rioni, è stata, grazie all’opera congiunta dell’assessore Berti e della Pro Loco, la realizzazione di quattro serate di musica di vario genere che si sono svolte a fine giugno al Parco Pertini. Nonostante le condizioni metereologiche non esattamente favorevoli le serate hanno avuto un buon successo ma quello che mi preme ora è scusarmi e ringraziare i residenti del luogo per la pazienza dimostrata nel sopportare l’intensità della musica, che comunque a mezzanotte e mezzo facevo rigorosamente smettere, che certo non conciliava il sonno. D’altronde ritengo che sia meglio il rumore di un po’ di musica piuttosto che il silenzio assordante che ha caratterizzato per troppo tempo le estati degli anni precedenti alla nostra Amministrazione. Cari amici di Chiesina, eccoci arrivati (finalmente) all’estate. E’ forse uno dei pochi lati positivi nell’incerto panorama che si presenta, non solo per la nostra piccola comunità, ma per l’intera nostra nazione alle prese con la più grave crisi economica e, di conseguenza, sociale dal dopoguerra ai giorni nostri. Ma poiché bisogna essere positivi e cercare di vedere sempre il bicchiere mezzo pieno, vi voglio raccontare della visita che abbiamo fatto, come delegazione del Comune insieme alla Protezione Civile di Chiesina Uzzanese, alla frazione di Rovereto sul Secchia nel Comune di Novi di Modena lo scorso 29 giugno. Come ricorderete questo territorio è stato devastato dal sisma dello scorso anno ed i cittadini chiesinesi, sia come contributo diretto del Comune sia come proventi della cena di solidarietà organizzata la scorsa estate da tutte le associazioni del territorio, hanno devoluto a quella frazione la somma complessiva di quasi settemila euro. Questi soldi, insieme a tanti altri ed al fondamentale contributo gratuito dell’opera degli artigiani trentini della Val di Non, sono serviti alla costruzione di un centro servizi sanitario e sociale, che è stato appunto inaugurato in quel giorno. Purtroppo le ferite del terremoto su quel territorio sono sempre evidenti con strade chiuse, palazzi vuoti puntellati e tanti spazi vuoti dai quali sono state portate via le macerie di case, negozi, monumenti, teatro e di tutto quanto è crollato o è stato fatto crollare in quanto non più agibile. C’è chi ha perso veramente tutto, frutto di una vita di lavoro e di sacrifici, ma nessuno si lamenta e tutti si sono rimboccati le maniche per cercare di tornare, per quanto possibile, alla normalità. Ecco, io penso che anche la nostra piccola comunità debba prendere esempio dallo spirito e dalla volontà di quella gente, cercare di compattarsi e di aiutarsi vicendevolmente per soccorrere i più bisognosi come, francamente, ritengo che stia facendo la nostra Am- ministrazione che, anche nel Bilancio 2013, ha incrementato i fondi per il sociale e per gli aiuti economici alle famiglie in difficoltà, ha mantenuto la quota di contributo per gli affitti, anche a fronte di una diminuzione del contributo regionale, ed ha istituito anche un fondo per i BAC (Buoni di Acquisto Comunali) che vorremmo erogare in collaborazione con gli esercizi commerciali chiesinesi. Quest’anno, come certo saprete, ricorre il cinquantenario della nascita del nostro Comune ed a gennaio abbiamo festeggiato con le scuole questa ricorrenza. Le celebrazioni ufficiali saranno effettuate du- rante la settimana chiesinese, dal 25 luglio al 5 agosto, con una serata particolare dedicata a questo avvenimento e con un’altra serata dedicata ad una edizione speciale del premio di poesia. E’ sicuramente un momento storico particolare per celebrare questo tipo di ricorrenze: la crisi economica accompagnata dai numerosi ed eclatanti esempi di sperpero di denaro pubblico hanno determinato la pressante richiesta di un taglio generalizzato ed indiscriminato dei cosiddetti costi della politica. Richiesta sacrosanta che porterà in un prossimo futuro, fra i vari provvedimenti, a ridurre enti (Province) e ad accorparne altri (piccoli comuni): già oggi la normativa ci obbliga entro l’anno ad associare i servizi con il Comune di Uzzano, adempimento che sto seguendo in prima persona. Il mio pensiero è che ovviamente si debbano eliminare gli sprechi e ridurre i costi, ma che il risparmio non possa certo derivare dalla modesta spesa relativa, nel nostro caso, ad amministratori che continuano ognuno a fare il proprio lavoro (ricordo che proprio in virtù di questo la mia indennità di Sindaco è dimezzata ed la nostra Giunta è composta da un assessore in meno rispetto alla precedente) ma che rap-

[close]

p. 2

Piano strutturale e regolamento urbanistico Dopo un lungo iter iniziato nel maggio del 2010 a febbraio di quest’anno sono stati adottati il Nuovo Piano Strutturale ed il Nuovo Regolamento Urbanistico. Finita l’estate, dopo l’esame delle osservazioni che sono giunte da parte degli interessati, il Consiglio Comunale potrà provvedere alla definitiva approvazione dei due strumenti previsti dalle norme per il governo del territorio e la disciplina della gestione di tutto quanto concerne l’edificazione nel Comune di Chiesina Uzzanese. Al Piano Strutturale e al Regolamento Urbanistico si accompagna anche la VAS (Valutazione Ambientale Strategica), un atto richiesto dalla legislazione europea e nazionale per valutare tutte le questioni legate allo sviluppo sostenibile e all’eventuale impatto ambientale che certi interventi possano comportare. Come si è ricordato anche in precedenza, il procedimento per l’elaborazione di questi due atti è stato lungo e travagliato. L’Amministrazione ha dovuto adempiere a numerose prescrizioni: in particolare è stata necessaria un’analisi approfondita del rischio idraulico e anche dei rischi sismici. Tutto ciò ha comportato tempi lunghi ed un impegno gravoso sia per gli uffici comunali competenti quanto per i tecnici incaricati. Il risultato è ormai pronto e dopo l’estate diverrà operativo. Le nuove norme di governo del territorio rispondono ad istanze chiare e ben definite. In primo luogo si è quindi lavorato per incentivare le attività produttive. Numerose disposizioni e previsioni sono infatti indirizzate a consentire alle aziende di poter investire proficuamente, aumentare la produzione, favorendo in questo modo anche le ricadute occupazionali, che in un momento come questo sono quanto mai importanti e necessarie. In secondo luogo si è molto lavorato per trovare un giusto punto di equilibrio tra recupero e valorizzazione del patrimonio edilizio esistente (soprattutto per quanto riguarda il centro storico di Chiesina) e la sua conservazione. In tal senso si possono ricordare le norme che incentivano il recupero degli edifici più antichi (ad esempio consentendo la divisione in più unità immobiliari) e tutte le norme che mirano alla salvaguardia del territorio. Infatti l’Amministrazione – nella piena e completa adesione alle scelte fatte dal legislatore regionale – ha avuto come riguardo e scopo di questa attività quella di garantire la sostenibilità dello sviluppo di Chiesina, evitando inutili cementificazioni e andando nella direzione della valorizzazione delle risorse esistenti. Certamente non è stato facile trovare un equilibrio tra queste esigenze a tratti divergenti. Peraltro il lavoro che l’Amministrazione ha tentato di continuare a svolgere durante il periodo tra l’adozione e la prossima approvazione definitiva è stato utilizzato proprio per questo scopo, per cercare cioè di migliorare quanto previsto. Naturalmente – come più volte abbiamo avuto modo di affermare – il lavoro effettuato non pretende di essere perfetto e, proprio per questo, dovrà essere oggetto di continuo monitoraggio e “manutenzione”, nel tentativo di un doveroso e necessario progressivo adeguamento alle esigenze che si manifesteranno. Resta peraltro il fatto che l’obiettivo complessivo dei nuovi strumenti urbanistici è stato senza dubbio raggiunto. Lo sviluppo sostenibile di Chiesina, il recupero del centro storico e del patrimonio edilizio esistente, la tutela dell’ambiente e la sua salvaguardia a vantaggio delle generazioni che ci seguiranno, l’appoggio alle attività economiche imprenditoriali, questi sono tutti risultati che pensiamo di aver conseguito. Con la consapevolezza di dover continuare a lavorare costantemente per rendere il nostro paese, il nostro territorio e le nostre frazioni sempre più belle e accoglienti per tutti noi. GOVERNO DEL TERRITORIO Giovani PROGETTO CENTRO AGGREGAZIONE GIOVANILE La realizzazione da parte dell’Amministrazione Comunale di Chiesina Uzzanese di un Centro di Aggregazione Giovanile (C.A.G.) quale struttura di tipo socio-educativo rivolta a preadolescenti , adolescenti e giovani, è frutto della esigenza di offrire ai nostri ragazzi una gamma di attività formative/ ludico-ricreative con finalità educative, volte ad un corretto sviluppo psicofisico ed alla prevenzione del disagio, nonché al miglioramento delle risorse individuali e di gruppo. La richiesta formulata dalla commissione comunale permanente (a cui compete fra l’altro le attività dedicate alle politiche giovanili) del Comune di Chiesina Uzzanese , con il coinvolgimento dei Comuni di Buggiano e Uzzano, la collaborazione della Società della Salute e di Legambiente, ha dato il via alla realizzazione all’interno del C.A.G., di progetti educativi ed interventi mirati, realizzati da personale altamente qualificato, caratterizzati da diverse iniziative, come una serie di incontri con gli studenti di di terza media inferiore delle scuole di Chiesina –Buggiano-Uzzano in collaborazione con psicologi del Ser.T. durante i quali si è parlato di bullismo e vandalismo, di dipendenze legali come l’alcool, e di altre forme come quelle che riguardano internet, cellulari, gioco d’azzardo. L’evento si è concluso con una giornata dedicata allo sport organizzata dai comuni coinvolti. Altra iniziativa è stata quella che ha riguardato l’educazione ambientale , realizzata con incontri in classe, fra i ragazzi della prima medi inferiore e una Biologa di Legambiente che si è conclusa il 12 maggio u.s. con una passeggiata dedicata alla riscoperta del vecchi sentieri di Uzzano alla quale hanno partecipato oltre ai ragazzi delle scuole medie, numerose persone provenienti dai Comuni limitrofi. Ultima ma non per importanza è la realizzazione del progetto “ragazzi al centro” che nasce dalla collaborazione della Società della Salute della Valdinievole con il Comune di Chiesina Uzzanese che ha voluto dedicare uno specifico spazio ai ragazzi ed agli adolescenti del proprio territorio, ma anche aperto ai ragazzi dei comuni vicini. Lo spazio individuato per tale attività è il centro Mazzocchi. Le attività proposte saranno molteplici , laboratori, feste , musica, uscite e tutto quanto potrà esse re utile per una crescita dei nostri ragazzi con una particolare attenzione ai ragazzi portatori di disabilità. Questo progetto è rivolto ai ragazzi di età compresa fra i 13 e i 20 anni residenti sui territori dei comuni coinvolti e si configura come spazio educativo, di socializzazione e di aggregazione. Le attività si svolgeranno in alcuni pomeriggi della settimana. E’ prevista la presenza di due operatori specializzati con funzioni educative ed esperti per la parte laboratoriale. Saranno organizzate varie attività finalizzate a rendere i partecipanti protagonisti attivi del progetto. Particolare attenzione verrà prestata allo svolgimento dei compiti scolastici. All’interno dello spazio saranno organizzate attività, laboratori e di gruppo specificatamente pensate per giovani disabili in età 13-20 anni che si trovano a vivere la fase di transizione fra il percorso scolastico e il successivo ingresso in servizi più strutturati quali Centri Socio-Riabilitativi, Centri Intermedi, progetti Socio-Abilitativi ecc… cercando di coinvolgere le risorse del territorio (volontari disponibili per le attività proposte). Saranno organizzate varie attività che favoriscono l’acquisizioni di competenze finalizzate all’autonomia , alla socializzazione ed anche con finalità educative. Alcune attività si svolgeranno all’interno del centro “Mazzocchi”:laboratori artistici, laboratorio musicale, laboratorio manuale. Altre attività all’esterno: percorsi di escursioni naturali, parchi, cinema, teatro, visita a manifestazioni culturali, ecc…

[close]

p. 3

Disabili Chi Venerdì 2 Agosto - nel centro del paese, al parco Pertini, in piazza della Libertà, all’Oratorio e al campo sportivo Bramalegno - si disputeranno esibizioni di atleti diversamente abili che con tenacia si sono resi protagonisti e vincitori in alcuni casi di medaglie olimpiche o campionati mondiali ed europei. L’evento è stato fortemente voluto dall’Amministrazione Comunale insieme all’Associazione Fiera degli Uccelli la quale, per seguire da vicino questo progetto e l’ormai consolidato “Un cavallo per amico” giunto alla terza edizione, ha istituito una sezione dedicata al sociale con i responsabili Tarabori e Giusti. Saranno presenti molte discipline sportive e tutti potranno provare a cimentarsi: si potrà giocare a calcio balilla, ping pong, basket, tiro con l’arco, bocce, equitazione, scherma, handbike. I ragazzi potranno così rendersi conto delle differenze e difficoltà che questi atleti affrontano… “Disabile Chi ??!!” titolo provocatorio proprio perché il problema fisico della disabilità non ha fermato la voglia di vivere e di fare sport di questi ragazzi. L’organizzazione dell’evento è stata possibile grazie al contributo della Banca di Pescia che ha creduto nella bontà del progetto presentato dal maestro Boldrini. Il Direttore Giusti ha impiegato pochi minuti a percepire dall’entusiasmo con cui gli è stato sottoposto il programma che si trattava di una manifestazione interessante e unica; in molti casi di disabilità se ne parla, quasi mai le si rende visibilità. La giornata si concluderà con un dibattito cui parteciperanno i maggiori responsabili regionali delle varie Federazioni, moderati dal noto Lo scorso 8 Luglio il Consiglio Comunale di Chiesina Uzzanese ha approvato il Bilancio di Previsione 2013, lo strumento che stabilisce le spese che il Comune effettuerà nel corso dell’anno. Purtroppo anche quest’anno i trasferimenti statali hanno subito un ulteriore taglio che ammonta a circa € 120.000. Per mantenere lo stesso livello di servizi è stato quindi necessario trovare altrove le risorse. Visto che le spese correnti sono già state oggetto di riduzione, specie nella spesa del personale, è stato necessario aumentare le entrate. Per evitare che gli aumenti riguardassero anche i cittadini in difficoltà economiche, abbiamo deciso di intervenire sull’addizionale IRPEF, limitandoci ad eliminare l’agevolazione sull’IMU relativa agli immobili locati (non a parenti fino al secondo grado che mantengono l’aliquota agevolata minima del 7,6 per mille) che passa all’aliquota base del 9,6 per mille. Abbiamo quindi lasciato invariate tutte le aliquote, pagherà di più solo chi percepisce dagli immobili posseduti un reddito da affitto. Sull’addizionale comunale IRPEF abbiamo deciso di applicare il principio della progressività secondo gli scaglioni di reddito ministeriali. Per il primo scaglione, redditi fino a € 15.000, l’aliquota passa dallo 0,5% per cento allo 0,6%, ma viene per la prima volta introdotta una soglia di esenzione per i redditi fino a € 7.500 al fine di agevolare le fasce deboli. Per il secondo scaglione, redditi fino a € 28.000, l’aliquota passa allo 0,63%; aliquota allo 0,65% per redditi fino a € 55.000. Quindi l’aliquota aumenta leggermente per gli scaglioni successivi, secondo il principio sancito anche dalla Costituzione che chi più ha più deve contribuire al fabbisogno comune. Per chi griderà allo scandalo per questo aumento voglio quantificare questi aumenti: ad esempio, per un reddito di 25.000 euro l’aumento dell’addizionale corrisponde a 28 euro l’anno, mentre per un reddito più alto di 40.000 euro, il maggiore prelievo corrisponderà a 49,90 euro l’anno. Dividendo i maggiori importi per dodici mesi, chiunque si rende conto che il sacrificio richiesto si può quantificare nel numero dei caffè (rispettivamente due o quattro al mese) cui chiediamo di rinunciare. Per avere un termine di paragone, voglio anche ricordare che l’addizionale regionale in questi ultimi tre anni è passata dallo 0,9% al 1,23% BILANCIO DI PREVISIONE ??? e dal 2013 i toscani pagheranno un aliquota dell’1,42% per redditi fino a 15 mila euro (con esenzione fino a 8 mila euro), dell’1,43% per redditi fino a 28 mila euro, dell’1,68% fino a 55 mila euro e così via. L’alternativa sarebbe stata colpire tutti indistintamente con un aumento dell’aliquota IMU sulla prima casa, che a Chiesina è la più bassa della Provincia, oppure portare l’aliquota base sulla seconda casa a 10,6 per mille come in quasi tutti i comuni della provincia. Ma, dal momento che anche chi abita nella propria casa ha difficoltà economiche, abbiamo voluto salvaguardare un bene fondamentale ed indirizzare gli aumenti sui redditi effettivamente percepiti. Per contro abbiamo deciso di mantenere invariate le tariffe dei servizi gestiti dal comune - quali mensa, trasporti delle scuole o illuminazione votiva. Queste scelte sono state oggetto di un protocollo d’intesa con la CISL e la Fnp di Pistoia che hanno constato la rispondenza delle nostre decisioni con i punti suggeriti nella loro piattaforma riguardante il welfare locale e la contrattazione territoriale. Per quanto riguarda il servizio di raccolta rifiuti urbani, non gestito direttamente dal comune, la cui spesa deve essere interamente ripartita per legge, anche quest’anno abbiamo dovuto affrontare il problema dell’aumento della quantità e dei costi relativi allo smaltimento dei rifiuti trasferiti in discarica, fenomeno derivante dall’abbandono presso i cassonetti di rifiuti provenienti dai comuni limitrofi. Incremento che, nonostante il numero di multe comminate ai trasgressori grazie alle telecamere, è in continuo aumento. A questo si aggiunge l’applicazione della Tares che comporterà ulteriori rincari ai contribuenti secondo parametri stabiliti dalla normativa statale. Da parte nostra cercheremo di limitare gli aumenti, tanto è vero che abbiamo mantenuto in bilancio un fondo di solidarietà per gli utenti in difficoltà. Questa amministrazione ha già richiesto alle autorità competenti di passare alla raccolta porta a porta come nei comuni limitrofi, ma questo sarà possibile solo quando sarà espletata la gara per le provincie di Firenze, Prato e Pistoia per l’affidamento del servizio ad un unico gestore con tariffe unificate. Per quanto riguarda gli investimenti del 2013 il problema principale per il nostro comune è il rispetto del patto di stabilità. Come avevo già accennato lo scorso anno, secondo un calcolo che prende a base gli anni 2007, 2008 e 2009, noi abbiamo un limite di spesa per investimenti assai modesto ad- dirittura, al momento in cui scrivo, negativo. Per un principio, purtroppo tutto italiano, chi in questi anni ha speso tanto, magari sperperando denaro pubblico, oggi ha un limite alto di spesa per investimenti, anche se non ha risorse; chi, come il nostro Comune, non ha voluto o saputo investire, oggi ha un limite di spesa molto limitato. Così, ad oggi, investimenti importanti e già progettati, come il marciapiede di via Ponte alla Ciliegia con relativo attraversamento della circonvallazione o la realizzazione del marciapiede e dell’illuminazione per via XXV Aprile non possono essere realizzati. E siamo in difficoltà non per mancanza di soldi, ma sempre per rispettare il patto di stabilità, a realizzare i lavori di sistemazione del ponte di Gambino, per ora chiuso alla circolazione, su richiesta dei residenti. Su nostra espressa domanda la Regione ci ha accordato una deroga al patto di stabilità di € 21.000 da destinare specificatamente per questo intervento. Quindi non possiamo programmare nuovi investimenti ma per fortuna quelli già partiti proseguono abbastanza in linea con le previsioni: così entro l’anno dovrebbe essere completata la ristrutturazione dell’immobile ex corso dei fiori e, appena completato, provvederemo a trasferire la biblioteca presso il centro Mazzocchi, in modo da dare finalmente una sede degna di tale nome ad una così importante struttura comunale.

[close]

p. 4

SCUOLA A CHIESINA UZZANESE Anche per quest’anno la scuola è finita.....è stato un anno scolastico intenso e ricco di novità..... la prima in assoluto è stata la nuova dirigente Professoressa Lorenzini che è entrata subito in sintonia con il nostro operato ed è riuscita in poco tempo a snellire e arricchire gli istituti di eventi e servizi che prima non vi erano. Il primo ringraziamento va proprio a Lei, che insieme all’amministrazione e all’assessore Magrini è riuscita ad ottenere l’assegnazione di una classe in più alle scuole medie e una classe prima a tempo pieno alle elementari; un grande risultato per tutta la popolazione, un servizio che l’amministrazione ha così fortemente voluto e ottenuto nonostante tutti gli ostacoli del caso. Questa scelta concordata con la Dirigente era necessaria per l’aumento della popolazione scolastica e per dare ai genitori di Chiesina che hanno i loro ragazzi a scuola, un servizio migliore e più fruibile. Quest’anno inoltre sono stati apportate notevoli migliorie alle strutture scolastiche soprattutto alla scuole elementari con l’installazione di cancelli automatici, l’ampliamento dei bagni ed altre piccole opere; i lavori continueranno in estate anche alla scuola media sempre con l’obiettivo di rendere le nostre scuole il più fruibili possibile. In questo anno scolastico anche Chiesina è stata leggermente ed indirettamente colpita per ben due volte dal terremoto; un grande plauso al corpo insegnanti di Chiesina e alla nostra Protezione Civile che hanno ben educato i nostri ragazzi nella prevenzione e nella tempestività d’azione. Con questo articolo l’Amministrazione Comunale vuol cogliere l’occasione per garantire a tutta la popolazione che a seguito delle due scosse di terremoto ha attivato i rispettivi sopralluoghi all’interno e all’esterno dei nostri edifici senza riscontrare nessun danno di grossa entità. Un grande ringraziamento anche quest’anno va alle numerose insegnanti della scuola primaria di Chiesina che hanno condiviso con noi il progetto Lirica nelle scuole, come lo scorso anno condotto e ideato dal mitico prof. Papini di Pescia. I nostri ragazzi hanno seguito intensamente questa nostra idea culturale per le scuole e visto il grande successo dell’anno scolastico precedente abbiamo pensato bene di riproporla, facendo scoprire ai nostri giovani alunni la bellezza dell’opera lirica Madame Batterflay del maestro Puccini. Il progetto è stato presentato durante le ore scolastiche e poi in tre serate al centro civico L. Mazzocchi, dove alla presenza di parenti e genitori, i ragazzi in costume hanno rappresentato alcune parti dell’opera facendo emozionare tutti gli intervenuti; un grande plauso qua va soprattutto al corpo insegnanti e ai nostri ragazzi che hanno saputo cogliere l’intensità e la bellezza dei contenuti di questa intramontabile opera lirica. Con questo articolo tutta l’Amministrazione Comunale vuole ringraziare per tutto quello che ci ha dato e insegnato una grande maestra del nostro paese che il 25 luglio andrà in pensione....stiamo parlando della Maestra Renata Desideri. Nonostante fossero i suoi ultimi anni di servizio la maestra Renata ha lavorato come se fosse il suo primo giorno di insegnamento, ottima collaboratrice e valido esempio per tutte le nuove maestre arrivate in questi anni. ESTATE CHIESINESe Anche quest’anno l’estate chiesinese torna con un programma denso di appuntamenti ed iniziative. Oltre agli appuntamenti già realizzati nel mese di giugno, a partire dal 25 di luglio nella piazza centrale del paese si terranno le serate e gli spettacoli che da tradizione ci accompagnano alla festa del patrono del 5 agosto. Vediamo nel dettaglio questi appuntamenti. si comincia il 25 luglio con la serata di selezione di Miss Montecatini. Il 26 luglio spazio all’arte e al varietà con la serata Variartè. Il 27 luglio ci sarà la sfilata di moda che tanto ha avuto successo nelle edizioni precedenti. IL 28 di luglio un graditissimo ritorno con la Brigata dei Dottori e la loro commedia in vernacolo. Il 29 luglio la trascinante serata di ballo “ ballando sotto le stelle” a cura della Pubblica Assistenza di Chiesina Uzzanese. Il 30 luglio una serata speciale dedicata ai 50 anni di vita del Comune di Chiesina Uzzanese con varietá, premiazioni e musica dal vivo. Il 31 luglio sará la volta della selezione di Miss Italia, in collaborazione con la discoteca Don Carlos. Il 1 agosto la serata conclusiva di premiazione del premio di poesia “il fiore” con l’edizione speciale ideata per i 50 anni di vita del nostro Comune. Il 2 agosto sará una giornata dedicata allo sport ed alla disabilitá grazie al progetto “Disabili chi?” realizzato dall’associazione “Fiera degli Uccelli Canori” insieme alle associazioni, alle realtá del territorio ed all’Amministrazione Comunale. Il 3 agosto serata di musica, ballo e cabaret con lo spettacolo dell’orchestra musicale e di Leonardo Fiaschi, reduce tra l’altro dalla partecipazione a “Italia’s got talent”. Il 4 agosto la cover band di Renato Zero coinvolgerá la piazza insieme alle ragazze della scuola danza Arabesque di Chiesina Uzzanese. Infine la serata del 5 agosto in cui, subito dopo i festeggiamenti religiosi dedicati a Santa Maria della Neve, ci sará il concerto bandistico della filarmonica di Ponte Buggianese. Molte anche le iniziative previste insieme alle serate, tra cui la StraChiesina e la fiera di beneficienza. E l’estate chiesinese continua nel mese di agosto, con il mercatino in notturna della terza domenica del mese, la fiera degli uccelli canori di ferragosto, la serata delle eccellenze chiesinesi ed altri appuntamenti. Ancora una volta un ringraziamento va a tutte le realtá, le persone e le associazioni chiesinesi che insieme all’Amministrazione Comunale hanno reso possibile la realizzazione di questi eventi. Per saperne di piú e rimanere aggiornati, contattate il numero 0572 418032 o visitate il sito www.comune.chiesinauzzanese.pt.it. Vi aspettiamo numerosi.. e buona estate! PREMIO ‘il fiore’ Il premio di poesia “il fiore” rende omaggio ai 50 anni del Comune di Chiesina Uzzanese con un’edizione speciale che vede la partecipazione in qualitá di giurati di personaggi di primo piano nel mondo della cultura quali Simonetta Bartolini, Bruno Ialuna, Stenio Solinas, Faustina Tori, Stefano Zecchi. Alla giuria dello scorso anno sono stati associati due nomi “locali” nell’ottica di radicare ancora di piú il premio al territorio. La serata finale di premiazione vedrà la presenza, tra l’altro, della Montecatini City Band che accompagnerá la premiazione del concorso dedicato agli adulti e del premio “il fiore junior”, giunto alla terza edizione. L’appuntamento è per il 1 agosto in piazza Emanuele II, per una serata che saprá coniugare musica, poesia e spettacolo.

[close]

p. 5

IL CONSIGLIO COMUNALE PROTEZIONE CIVILE La Protezione Civile di Chiesina Uzzanese, come auspicato, si fa grande. Dopo una intensa attività di coordinamento curata dal Dirigente Guarnera Giovanni, tra la Protezione Civile stessa, l’Amministrazione Comunale e l’Istituto comprensivo Don Milani, il giorno 18 maggio 2013 alle ore 9,30, simulando un terremoto, è scattata l’evacuazione della Scuola media Dante Alighieri di Chiesina Uzzanese; gli studenti, ben istruiti dai Professori, sono stati ordinatamente guidati fino al punto di raccolta della Scuola stessa, dove con notevole celerità sono intervenute Protezione Civile e Pubblica Assistenza di Chiesina Uzzanese. Inoltre intervenivano anche una unità cinofila guidata dalla Protezione Civile di Pescia, per simulare la ricerca di due ragazzi “dispersi” nelle aule. Infine veniva anche simulato l’intervento a favore di un “ferito”. Una volta completata la conta, studenti e professori venivano condotti al centro di raccolta individuato presso il campo di basket di Chiesina, dove era stato allestito un teatro dimostrativo di mezzi e persone, e dove i ragazzi si sono potuti rilassare. Alla fine della giornata ai giovani sono state illustrate diverse situazioni in cui potrebbero trovarsi in caso di pubbliche calamità, quindi è stato loro spiegato il modo migliore di comportarsi ed intervenire. Inoltre il Dirigente della P.C. Leonardo DEL ROSSO ha tenuto un breve corso di primo intervento sanitario al termine del quale ha risposto alle numerose domande dei presenti. Al termine della giornata il Sindaco Marco Borgioli, dopo aver ribadito l’importanza degli operatori di Protezione e Civile e del volontariato in genere, ha consegnato a tutti i partecipanti un piccolo diploma a ricordo della manifestazione e ha salutato e ringraziato tutti gli intervenuti. La manifestazione, è stata diretta e coordinata dal Presidente della Protezione Civile Gennaro D’Angelo. Tra le presenze di rilievo, per lo studio delle varie dinamiche, la Dirigente dell’ Ufficio Tecnico del Comune di Chiesina Uzzanese e l’Associazione Nazionale Carabinieri in congedo di Pescia. Quella del 18 maggio, ovviamente, rientra nel quadro di diverse altre attività in cui sono impegnati i circa trenta volontari della Protezione Civile di Chiesina Uzzanese, sempre presenti ad ogni pubblica manifestazione ed in occasione di ogni forma di allarme ed esigenza collettiva, non ultimo le recenti leggere scosse di terremoto che hanno visto il pronto intervento dei Volontari e del Sindaco, impegnati a verificare l’integrità delle strutture e l’incolumità delle persone. Insomma una realtà che col tempo assume forza e sostanza, e che avrà una maturazione allorquando saranno completati Gemellaggi Proseguono a pieno le attività del Comitato per i gemellaggi anche nell’anno 2013. Nel mese di maggio, un gruppo di studenti della cittadina francese di Saint Memmie accompagnato da alcuni insegnanti e componenti del loro comitato, sono stati ospitati dalle nostre famiglie. Gli ospiti, oltre ad aver frequentato le lezioni della scuola media, hanno partecipato alle votazioni dei dipinti effettuati dai nostri ragazzi nel progetto “FACELOOK”. Il quadro primo classificato è stato dionato al comune di Saint Memmie. Gli studenti francesi durante il loro soggiorno hanno visitato le principali città toscane, Firenze, Pisa, Lucca, Siena ed il territorio locale. Il coinvolgimento dei nostri cittadini, in particolare delle famiglie ospitanti, è stato veramente molto elevato, nota il neo presidente del Comitato, Eugenio Bossetti, il quale coglie l’occasione per ringraziare, a nome di tutto il Comitato e dell’Amministrazione Comunale per la disponibilità e gentilezza. L’invito che ancora una volta l’Amministrazione rivolge alla cittadinanza è quello di un’attiva partecipazione a questa attività di gemellaggio che non costa niente, ma può arricchire molto il proprio bagaglio di nuove culture, usi e tradizioni di altri popoli. Vi aspettiamo numerosi agli eventi che il Comitato presenterà a partire dall’estate, Nell’anno scolastico appena trascorso la Scuola secondaria di primo grado “G. Leopardi”, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Chiesina Uzzanese, ha dato l’avvio alle attività del Consiglio Comunale dei Ragazzi, grazie alla sensibilità della Dirigente Scolastica. Si tratta di un consiglio comunale formato da un gruppo di bambini e ragazzi che si occupano dei problemi della propria città e della propria scuola. Le basi legislative di tali iniziative di partecipazione politica allargate all’infanzia risiedono nella legge del 28 agosto 1997, n° 285. Un facilitatore adulto aiuta i ragazzi a migliorare il paese e la propria scuola. Il Comune metterà a disposizione una somma di denaro che sarà utilizzata per il funzionamento dell’iniziativa. Fra gli obiettivi ci sono sicuramente quello di avvicinare i ragazzi alle istituzioni, favorire la partecipazione democratica alla vita sociale e ai problemi dell’ambiente in cui vivono e di conoscere l’importanza del bene comune e salvaguardare il patrimonio collettivo. Il Consiglio, le cui elezioni si sono tenute il 19 gennaio, si è insediato il 16 febbraio 2013 ed ha provveduto a nominare la sua Giunta ed ha attribuito ai propri assessori le deleghe riferite a: Cultura, Sport, Pubblica Istruzione, Politica ambientale, Infrastrutture Scolastiche, Volontariato. Fra i membri della Giunta è stato nominato il Delegato all’UNICEF. Il Consiglio e la Giunta dureranno in carica i prossimi tre anni, i ragazzi eletti, una volta completato il ciclo scolastico ed ottenuta la licenza media, saranno sostituiti con nuove elezioni che si terranno nel mese di Settembre di ogni anno. Nella seduta successiva del 19 marzo Il Presidente del CCR ha manifestato al Sindaco alcune richieste, fra le quali la realizzazione di una pista ciclabile lungo il torrente Pescia, l’utilizzo della struttura adiacente la scuola per attività sportiva di vario genere, la partecipazione della scuola alle iniziative pubbliche promosse dal Comune. I lavori sono proseguiti il 13 maggio alla presenza di alcune classi V dell’istituto comprensivo “Don Milani” di Chiesina Uzzanese, dove si sono 1° Memorial “Antonio Guelfi” Per la Fondazione “Io aiuto il Meyer” quello dello scorso 14 giugno era l’evento 762; per l’Amministrazione Comunale, il Chiesina Basket ed i ragazzi del Chiesina Warriors è stato… “Ancora insieme…Grazie Antonio!!!”, una serata ricca di ricordi, amicizia e amore per il Chiesina Basket e per la pallacanestro. Si sono ritrovati tutti insieme nel ricordo di Antonio Guelfi storico dirigente e presidente del Chiesina Basket: le vecchie glorie, gli attuali giocatori, molti ex allenatori con Bruno Laluna in testa, tanti genitori che nel corso del tempo si sono impegnati nel difficile ruolo di dirigenti della Società dell’encomiabile Giocondo Biondi. Presenti anche alcuni delegati della fondazione “Amici del Meyer” con il presidente Borchi che ha emozionato i presenti con parole piene di umanità e speranza, spiegando l’attività che la fondazione svolge per aiutare tante famiglie in difficoltà. L’Amministrazione Comunale ringrazia coloro che hanno contribuito per la buona riuscita della serata, la famiglia Guelfi e la fondazione Meyer.

[close]

p. 6

UNA MALATTIA RARA Da anni una ragazza del nostro paese, Daniela Cerracchio, lotta contro la “Lafora”, una malattia rara della quale ancora non si conosce la cura. Per aiutare la ricerca a trovare una soluzione a questo male ogni anno ad Ottobre viene organizzata una camminata di beneficenza al Molin Nuovo. Inoltre è stato pubblicato anche un libro scritto da Andrea Tamberi intitolato “Tartarughe sorprese”, il cui ricavato viene donato all’associazione A.I.LA., creata dai genitori dei ragazzi affetti dalla Malattia di “Lafora”, e ad UNIAMO, Federazione Italiana Malattie Rare Onlus. . Quest’anno durante la “settimana chiesinese” potrete trovare un banchetto per acquistare il libro e finanziare la ricerca di questa terribile malattia. “DENTRO L’OPERA” Successo per la 2a edizione Si è conclusa la seconda edizione del laboratorio “Dentro l’opera” rivolto alle scuole primarie di Chiesina Uzzanese e promosso, fin dalle prime edizioni, dall’amministra zione comunale di Chiesina Uzzanese, con il sostegno della Fondazione CA.RI.PT e del Consiglio Regionale della Toscana. Anche quest’anno l’iniziativa ha riscosso un buon successo sia per il nu- mero elevato delle classi partecipanti sia per l’interesse e l’entusiasmo dimostrati dagli alunni. Il laboratorio “Dentro l’opera” è un percorso formativo ideato e realizzato da esperti dell’associazione culturale Pescia – Laboratorio Mu sicale che opera da diversi anni sul territorio provinciale nell’ambito della cultura mu sicale. L’intento di 2Dentro l’opera” è quello di avvicinare e sensibilizzare i più giovani al repertorio lirico, patrimonio nazionale. Individuato un titolo operistico – quest’anno la scelta è stata per Madama Butterfly del compositore Giacomo Puccini - , il progetto è stato realizzato su due livelli: uno prettamente lin guistico – espressivo, legato alla storia e ai personaggi dell’opera prescelta e uno specificatamente musicale. Attraverso quest’ultimo gli alunni hanno imparato a riconoscere i suoni, le melodie, le armonie, i colori orchestrali… funzionali ai personaggi e alle diverse situazioni sceniche. Alla fine di ogni lezione del laboratorio tutti i contenuti presentati sono stati approfonditi dal punto di vista lin guistico e grafico – pittorico. Il laboratorio comprendeva, inoltre, la proiezione, in tre serate, della Madama Butterfly presso il centro polivalente Lorenzo Mazzocchi ??? ?? TORNEO DEI RIONI Anche Chiesina Uzzanese grazie al contributo del Comune, all’interessamento dell’US Chiesina Uzzanese per la parte organizzativa ed al prodigarsi di numerosi giovani locali per l’allestimento delle squadre, per la prima volta nella storia ha avuto il suo torneo calcistico dei Rioni con inizio a partire dal 17 giugno. Hanno partecipato al torneo quattro squadre, in base alla suddivisione del paese e delle frazioni, PRO LOCO Tre anni fa nasceva l’Associarealtà associative del paese e zione PRO LOCO DI CHIESItutti i chiesinesi. NA UZZANESE e, come da La PRO LOCO ha partecipato Statuto, ad Aprile 2013 è staad un bando pubblico indetto to rinnovato il Consiglio Diretdal Comune di Chiesina Uzzativo. A seguito delle votazioni, nese ottenendo l’affidamento sono risultati eletti i seguenti del “chiosco” situato all’inConsiglieri: terno del Parco Pertini. ApElda Grazia DEL TREDIpena conclusi i piccoli lavori CI (riconfermata Presidente di manutenzione necessari il dell’Associazione); chiosco verrà giornalmente Chiara ORSI Vice Presidente aperto e nel parco verranno Massimo RATTO Segretario organizzati una serie di eventi Roberta MAZZETTI Tesoriere Adriana DI STEFANO, Elettra breve saranno fornite tutte le DAMIANI e Luca PUCCINELLI indicazioni relative ai periodi quali Consiglieri. di apertura del suddetto chioUn ringraziamento particosco e ldurante tutto il periodo lare va al vecchio Consiglio estivo. per l’ottimo lavoro svolto nei Si ricorda che le iscrizioni tre anni in cui è stato in caalla PRO LOCO sono sempre rica ed un grande augurio di aperte. Vi aspettiamo quindi “ IN BOCCA AL LUPO “ al Il Gruppo Consiliare di Centro Sinistra, intende nuove informare la citta -per portare idee e aiu nuovo Consiglio che è già al dinanza delle novità nel merito dei tarci nostri strumenti comunicativi. a realizzarle. lavoro per l’organizzazione di Oltre al già noto “Punto Critico”, periodico di informazione che Per informazioni contatta“eventi” e “manifestazioni”, perviene a domicilio, da oggi è presente anche il sito internet: re Elda DEL TREDICI al 348 allo scopo di creare momenwww.centrosinistraperchiesinauzzanese.it. tiIldi aggregazione tra le 4115479 sito è ancora in fase divarie allestimento, ma stiamo completando quello che dovrà esser un monitor della realtà a 360 gradi. I cittadini potranno qui trovare informazioni di carattere generale, così come conoscere l’operato del nostro Gruppo. La voce della Minoeanza

[close]

p. 7

Inaugurazione Parco Pertini FONTANELLO Finalmente, alla fine di un progetto cominciato nel 2010, finanziato dalla Provincia e da Acque Spa che prevedeva l’installazione di un fontanello di Acqua ad alta qualità in ogni comune della Valdinievole siamo arrivati all’8 maggio ed all’inaugurazione nel Parco Pertini. L’evento ha richiamato tanta gente e molto entusiasmo della cittadinanza ed ha visto la presenza di alcune classi delle locali scuole dell’obbligo insieme a rappresentanti del consiglio comunale dei ragazzi.   Grande soddisfazione per l’obiettivo raggiunto è stata espressa sia dal sindaco di Chiesina Marco Borgioli che dal vicepresidente di Acque SpA Giancarlo Faenzi, intervenuti alla inaugurazione. Borgioli ha ricordato i passaggi più importanti che hanno portato alla realizzazione dell’impianto, molto atteso dalla popolazione, e ha sottolineato le positive ricadute sul territorio derivanti dalla sua apertura: dal punto di vista ambientale, per la riduzione dei rifiuti e da quello economico, per le possibilità di risparmio messo a disposizione delle famiglie. Ha inoltre evidenziato l’aspetto della sicurezza e della qualità dell’acqua erogata, al fontanello come a casa, che non è solo potabile, ma anche buona e sicura grazie alle decine di miglia di controlli cui viene sottoposta. Faenzi ha posto l’accento sull’importanza della disponibilità di acqua potabile nella vita di tutti i giorni, di quanto venga ritenuta una risorsa scontata mentre invece è necessario preservarla al meglio, senza sprechi. Grazie al fontanello e all’impegno della scuola su questi temi, è stato auspicato che si torni a valorizzare l’acqua dell’acquedotto: una risorsa che proviene direttamente dal territorio, a chilometri zero, che viene messa a disposizione buona e controllata anche nelle nostre case. Al termine dell’inaugurazione, tutti i presenti hanno potuto assaggiare l’acqua del fontanello mentre venivano distribuite delle piccole brocche: un piccolo omaggio per ricordare alle famiglie che NUOVO PERCORSO VITA tero, abbiamo realizzato uno spazio attrezzato per i cani dove possiamo lasciare liberi i nostri amici a quattro zampe di fare quello che vogliono, compresi i bisogni, che poi ovviamente dobbiamo raccogliere con i sacchetti che si trovano negli appositi contenitori. Ricordo ancora una volta che la vigente normativa, pena sanzioni economiche, prevede che i cani, negli spazi pubblici, devono avere il guinzaglio o la museruola, ed il padrone deve avere con se il sacchetto che, ovviamente, deve utilizzare per raccogliere le deiezioni. Purtroppo noto sempre più spesso, oltre ai ricordi dei nostri amici che nessuno si cura di raccogliere nei giardini o sui marciapiedi, cani lasciati soli che girano per il paese con rischi, a parte ovviamente lo sporco, anche per l’incolumità delle persone. E’ bene sapere che ho dato ordine alla Polizia Municipale di chiamare l’accalappia cani ogni qual volta si verifichi questa situazione il che comporta per il padrone, oltre a pagare il servizio ed il ricovero presso la struttura, anche una salata sanzione economica. Ritengo che in Italia, come succede all’estero nei paesi più evoluti, chi vuol prendere un cane dovrebbe seguire un corso ed ottenere una patente: francamente non so da noi quanti supererebbero l’esame. Proseguendo nell’opera di riqualificazione del nostro territorio e, nel caso specifico, del Parco Pertini abbiamo istallato nel lato nord del Parco sette attrezzi per il fitness, per curare cioè la forma fisica dell’individuo con esercizi che interessano tutti i vari distretti muscolari del corpo. Devo confessare che il successo di questi attrezzi è andato oltre ogni più rosea aspettativa e, ogni volta che passo dal Parco, fa piacere vedere giovani e meno giovani cimentarsi con i vari esercizi. Abbiamo inoltre deciso di istallare, sempre nel Parco, altri giochi questa volta per i più piccoli, come mi è stato richiesto, per permettere a tutti di godere del divertimento e del relax che è in grado di offrire quello spazio che, mi permetterete di far notare, abbiamo trasformato nel salotto verde del nostro Comune. Penso che molti si ricordino di come, fino a poco tempo fa, il Parco fosse un luogo buio e ritenuto pericoloso, senza marciapiedi o strada dove camminare senza impantanarsi, dove, nel punto più alto, faceva bella mostra di sé un box di lamiera, regno dei topi, dove qualcuno ogni tanto aveva anche il coraggio di dar da mangiare. Ora abbiamo raddoppiato l’illuminazione sia nel Parco sia nelle strade vicine, realizzato strade e marciapiedi che collegano anche il parcheggio del cimitero, realizzato le varie infrastrutture che ci sono, insieme anche al recente fontanello dell’acqua, e affidato alla Pro Loco, che ha vinto il bando di gara, la gestione del chiosco e la manutenzione del Parco, che sarà tenuto aperto e sorvegliato il più possibile durante l’estate, perché tutti ne possano usufruire. E’ abbastanza evidente che occorre la volontà e la civiltà di tutti perché questo luogo sia mantenuto pulito e si eviti di danneggiare il patrimonio comunale come, purtroppo, ogni tanto accade. E, a proposito di senso civico, ricordo che all’uscita nord del cimi-

[close]

p. 8

Notizie flash RACCOLTA MATERIALI INGOMBRANTI Purtroppo continuiamo a vedere depositati presso i nostri cassonetti materiale ingombrante. Questo comportamento non solo è “incivile”, ma aumenta il degrado del nostro paese. Oltretutto da sempre è attivo un servizio gratuito offerto da Publiambiente per la raccolta a domicilio dei materiali ingombranti (televisioni, divani, mobili …); basta telefonare al numero verde 800 980800 e prendere appuntamento. Ricordiamo inoltre che depositare i materiali ingombranti ai bidoni della spazzatura è vietato e può comportare una multa pari a € 500,00. Facciamo presente che sono state installate in vari punti del nostro comune telecamere nascoste per individuare i trasgressori, pertanto, per evitare spiacevoli situazioni, è necessario che la spazzatura venga depositata nei bidoni dalle persone residenti, quindi non bisogna mandare né parenti, né amici se non sono residenti nel Comune. CAMERA DEL COMMIATO Ricordiamo che nei locali della Misericordia di Chiesina Uzzanese in via Garibaldi, è stata realizzata, grazie all’Impresa “Onoranze Funebri Molendi” la Camera del Commiato. L’impresa Molendi mette a disposizione, in uso gratuito, indipendentemente dall’impresa funebre utilizzata, la suddetta struttura per tutti i cittadini di Chiesina Uzzanese, al fine di creare un ambiente consono alla veglia delle salme dei propri cari in attesa dell’esecuzione del funerale. Per informazioni rivolgersi alla Misericordia di Chiesina. LAVORI AL CIMITERO Periodicamente la minoranza, in ossequio al proprio ruolo, interviene su vari argomenti criticando il nostro operato, sempre dimenticandosi di aver amministrato per quasi cinquant’anni in anni senza tagli ai bilanci e senza l’impossibilità si spendere, vincolati come siamo dal patto di stabilità, e vantandosi del merito che quel “poco” che realizziamo derivi dai loro suggerimenti. Spesso evito di sprecare tempo nel rispondere, specialmente poi quando scrivono sul loro “aperiodico” dove il livello della discussione è veramente basso; ma ultimamente la critica ha riguardato la manutenzione del cimitero ed allora non posso esimermi da una piccola polemica. Il senso dell’intervento, legato alle giuste lamentele dovute alle infiltrazioni di acqua nella parte nuova, era che durante il nostro mandato avremmo rovinato quel modello di cura e di bellezza che era il cimitero ereditato dalla precedente Amministrazione. Ora, visto che ci deve essere un limite minimo sotto il quale non si può scendere, pongo ai lettori una domanda: ve lo ricordate in che stato era il cimitero nel 2009 ? Per quei pochi che se lo fossero dimenticato, ricordo che era in uno stato d’abbandono totale ed indecoroso, addirittura senza nessuno che aprisse e chiudesse i cancelli, e necessitava di interventi numerosi, ma soprattutto dispendiosi. Ecco che abbiamo dovuto stabilire un programma di priorità ed il primo intervento, a parte ovviamente l’installazione dei cancelli automatici, ai quali nessuna mente illuminata aveva pensato, ha interessato le strade di accesso al cimitero, soprattutto l’ingresso nord dove è stata asfaltata la stra- CALCIO A CHIESINA Alti e bassi per il calcio paesano quest’anno. Per quanto riguarda il campionato FIGC, l’US Chiesina Uzzanese in 2° categoria è arrivata ad un passo dai Playoff, concludendo una stagione più che dignitosa. Passando agli amatori il miglior risultato è stato raggiunto dal Chiesina 2010 - Parallelo Web che ha ottenuto la terza promozione consecutiva nel Campionato AICS portandosi in 1° serie e perdendo la finale della supercoppa. Nello stesso girone il Chiesina 1981 - Salumificio Benigni purtroppo è retrocesso dalla 2° serie dopo essersi giocato i playout. Infine l’A.S.D. Molin Nuovo si è piazzata a metà classifica della terza divisione UISP qualificandosi anche per la coppa primavera dove è arrivata fino alla semifinale. da e rifatta completamente l’illuminazione. Contemporaneamente sono stati tolti quegli orrendi loculi provvisori, il muro del pianto, che caratterizzavano così orribilmente il centro del cimitero sostituendoli con tombe a terra assai più gradevoli anche esteticamente. Il principale intervento è stato poi dedicato a rifare le stradine interne dove le pietre sconnesse o staccate impedivano di camminare e spesso e volentieri avevano provocato la caduta delle persone anziane. Siamo poi intervenuti sugli impianti elettrici, sui muri esterni all’ingresso e soprattutto sul tetto della parte vecchia dove, recentemente, invece dell’acqua venivano giù pezzi di muro. Nel frattempo abbiamo anche cercato di dare un aspetto decoroso alla cappella imbiancandola ed abbellendola con una decorazione raffigurante la MaAnno 2013 - N. 1 donna. E’ quindi abbastanza evidente che prima di consiAutorizzazione Tribunale di di Pistoia derare i problemi infiltrazioN° 762 del 4.2.1992 ne della parte nuova del cimitero,Direttore che magari, se si fossero responsabile: Massimiliano Paluzzi Redazione: Niccola Barsotti Stampa: Tipografia Nuova Cesat Impaginazione: Roberto Berti Per le fotografie si ringrazia France Sport Il costo della presente pubblicazione è interamente finanziato con la raccolta pubblicitaria.

[close]

Comments

no comments yet