Ada Neri

 

Embed or link this publication

Description

Penelope,,, il mio viaggio dalla città dei Mille, mille pensieri,,,

Popular Pages


p. 1



[close]

p. 2

 

[close]

p. 3

COLLANA ARABA FENICE – N. 66 –

[close]

p. 4

A chiusura del Concorso di poesia, “Libri di-versi in diversi libri”, del quale ho avuto l’onore di presiedere la giuria, sento l’obbligo di ringraziare l’editore Ciccio Urso, organizzatore del concorso, per avermi voluto affidare questo gradito incarico. Desidero anche ringraziare gli amici della giuria (Liliana Calabrese, Mia Vinci, Salvatore Di Pietro, Antonino Causi, Nino Muccio, Corrado Bono, Elio Distefano, Maria Restuccia, Orazio Parisi, Giovanni Manna, Lilia e Marco Urso) che hanno svolto un lavoro certamente non facile, perché giudicare e valutare oltre centocinquanta testi, tanti sono stati quelli presentati da ben cinquantaquattro poeti di quasi tutte le regioni d’Italia, impegna non soltanto una notevole quantità di tempo e di energie, ma, soprattutto, genera problemi non indifferenti attinenti alla coscienza, che sempre accompagnano qualsiasi compito di giudicare. Anche nel caso di eliminazione di qualche testo si è operato in piena coscienza da parte di tutti i giudici. Ciò posso personalmente garantirlo, perché a questo scopo, sia io, sia l’editore abbiamo ritenuto di non partecipare alla valutazione dei testi, per meglio assolvere la funzione di garanti del regolare svolgimento del concorso. Ringrazio, infine, ma non per ultimi, tutti i poeti che hanno partecipato al concorso, perché con la numerosa adesione e con la buona produzione presentata, oltre a permettere un’ottima riuscita dell’iniziativa, hanno confermato, a me pare, che la poesia continua a godere di ottima salute, contrariamente a quanto profeti di poche capacità divinatorie, da tempo, vanno vaticinando. Benito Marziano

[close]

p. 5

ADA NERI PENELOPE,,, IL MIO VIAGGIO Dalla città dei Mille, mille pensieri,,, POESIE Libreria Editrice Urso

[close]

p. 6

Tutti i diritti riservati – All rights reserved © Copyright 2012 by Ada Neri ada.neri@hotmail.it prima edizione Libreria Editrice Urso – 96012 Avola (SR) Corso Garibaldi, 41 – Tel./Fax 0931 1967435 e–mail info@libreriaeditriceurso.com sito internet http://www.libreriaeditriceurso.com

[close]

p. 7

PREMESSA Queste parole sono dedicate a tutte le madri... chiudete gli occhi e immaginate solo per un attimo come può essere la vostra vita lontana dai vostri figli, di cui vi prendete cura tutti i giorni e non poter fare più le piccole cose che fate per loro... Non potergli dare il bacio della buonanotte, accarezzarli, abbracciarli, tenerli per mano, farsi raccontare cosa hanno fatto a scuola appena arrivano, preparargli la merenda, il pranzo, la cena... accompagnarli a calcetto, in chiesa, alle feste degli amici, portarli a mare e inoltre... Immaginate a lasciare la vostra casa dove avete sempre vissuto, dove ogni centimetro quadrato di mura è pieno di ricordi, di urla di gioia, di risate e di pianti... dove ogni spazio è pieno di giochi e libri sparsi... anche piatti e indumenti da stirare... E poi ad un tratto immaginate il nulla... Da sole in una casa bella ma vuota senza significato perché manca di ricordi... Pensate che le vostre abitudini in un batter d’occhio vengono spazzate via e dovete iniziare una nuova vita a 1500 km da casa. Come vi sentite? Dopo due anni da quando avevo scritto queste parole sul quadernone, ora che le ho trasportate sul pc... ora come allora ho pianto... Concludo dicendo che da ogni cosa bisogna trarre il lato positivo... ed io nel mio piccolo l’ho fatto... sennò è finita... I cambiamenti servono sempre a qualcosa... Ada Bergamo 19 febbraio 2011 5

[close]

p. 8



[close]

p. 9

LA VITA È UNA VACANZA Vivi la vita come se stessi facendo un lungo viaggio... ogni giorno vedrai posti nuovi e incontrerai nuova gente... magari a volte ti soffermerai in un posto per lungo tempo... vivila con la gioia di quando vai in vacanza... pensa che i posti da vedere saranno meravigliosi e ci sarà sempre il sole. I ricordi saranno le foto dei luoghi che vedrai... tieni le valige sempre pronte per ripartire di nuovo quando il luogo dove sei non ti emoziona più. La vita è una vacanza... il viaggio non finisce mai... bisogna ritornare sui posti già visti per tracciarvi nuovi cammini… soffermarsi un po’ e ricominciare il viaggio sempre... Bergamo 5 agosto 2010 7

[close]

p. 10

TRASFORMAZIONI Ho trasformato il pianto in sorriso... ho trasformato la solitudine in amicizia... ho trasformato le mie paure in coraggio... ho trasformato il tempo vuoto in viaggi... nella nuova terra ho fatto spuntare i fiori... dalla nebbia l’arcobaleno... ho scritto le parole e con il vento le ho sparse... Bergamo 20 febbraio 2011 8

[close]

p. 11

PENELOPE Partii... senza rendermene conto senza desiderare quella partenza. All’improvviso lasciai l’isola la casa l’amore... Ed ora lavoro disfo e aspetto il ritorno. È questa attesa che rende il viaggio sereno nel tempo che è passato... Mai vi ho lasciato l’abbraccio lo sento ancora il profumo dell’isola non mi abbandona. Io ancora dimoro lì... lì... ho lasciato l’anima il cuore che mi riprenderò quando ritornerò per sempre... come se il tempo non ci fosse appartenuto. Bergamo 13 aprile 2011 9

[close]

p. 12

AI MIEI FIGLI Il mio cuore spezzato dalla distanza da voi è colmo del vostro pensiero pargoli miei. I baci che in continuazione vi davo vi possano bastare per anni. Le mille volte che vi ho detto vi amo vi sia di sostegno per sempre. Sappiate che l’immagine di voi non mi abbandona un secondo. Quando stavo vicino a voi mi sentivo ricca e adesso che ho il materiale sostegno sono povera. Le lacrime si susseguono una dopo l’altra mentre scrivo ma a questa tempesta nel mio cuore sono certa che seguirà la quiete... la vostra mamma. Scritta a Bergamo 24 agosto 2009 ore 15,00 casa della lavoratrice. 10

[close]

p. 13

A MIA MADRE... Madre donna speciale tra tante non esiste essere umano al mondo che sa amare come te. Il tuo cuore si moltiplica, si spezzetta, si divide per tutti noi. Sei la donna a cui vorrei assomigliare ma non ci riesco. Vorrei dirti 1000 volte ti amo ma non ci riesco. Ti insulto ti sgrido ti rimprovero e lo so fare dirti che sei grande che sei unica no perché madre? Non basterebbero 1000 vite per ricambiare l’amore che mi dai ed io respingo. Non basterebbero tutti i fiori della terra per paragonarli alla tua bellezza. Grazie di avermi partorita, di avermi educata nutrita dei tuoi rimproveri e del tuo amore. Grazie madre, tua figlia. Bergamo 1 settembre 2009 11

[close]

p. 14

DOMENICA Oggi è domenica la città è più silenziosa non ho niente da fare non è la mia domenica non sono invitata a pranzo da mia madre non devo accompagnare mio figlio in chiesa ma è domenica. La gente è in festa passeggia per le strade i bambini vestiti a festa e penso al mio bambino non lo vedrò nemmeno oggi. Per me non è festa per me non è domenica. È un giorno qualsiasi lontana da casa scritta a BERGAMO il 6 settembre 2009 12

[close]

p. 15

PROFUMO La pioggia canta il vostro nome il vento disegna il vostro viso la luna mi parla di voi... ed io per arrivare a voi che siete così distanti ho incaricato il mare di far entrare attraverso la sua brezza il mio odore che profuma di noi e dei nostri baci... ed ora... è un tutt’uno... Bergamo 31 gennaio 2011... dedicata a Yuri e Simone (i miei figli) 13

[close]

Comments

no comments yet