I Vigfili del Fuoco al Servizio del Paese

 

Embed or link this publication

Description

50 ANNI DI ATTIVITA' DEL CORPO NAZIONALE VIGILI DEL FUOCO 1941-1991

Popular Pages


p. 1

1

[close]

p. 2

2

[close]

p. 3

Indice 1 Presentazione 3

[close]

p. 4

........................................ Pag. IX Le benemerenze ..................,.................... » 1 I <

[close]

p. 5

altra responsabilita, l’impegno e la dedizione degli operatori del Corpo, a tutti i livelli, al servizio del Paese ed a tutela della sicurezza dei cittadini. Un impegno profuso tutti i giorni, il piu silenzioso ma il piu costante ed il piu efficace. Quest’anno coincide con il Cinquantenario dell’attivita del Corpo Nazionale. E giusto dunque celebrare degnamente l 'avvenimento e mi compiaccio delle iniziative che sono state intraprese per darvi adeguato risalto, non ultima la pubblicazione di questo libro, dedicato 5

[close]

p. 6

all’attivita del Corpo in questi cinquant’anni. Un periodo tra i piu signfcativi della nostra storia nazionale: la guerra e il dopoguerra, la ricostruzione, gli anni dello sviluppo e della realizzazione dello S tato sociale, gli anni di piombo» e la recessione, la rzpresa e infne i giorni nostri cosi carichi di incertezze ma anche non privi di prospettive, certamente. Una lunga stagione, nella quale il Paese é cresciuto in tutti i campi e con esso e cresciuto il Corpo dei Vigili del Fuoco. Attraverso tante diffcolta', tanti sacrifici e 6

[close]

p. 7

talora anche rivelando ritardi, carenze e disfunzioni. ” Ma questo anniversario non puo essere soltanto un fatto celebrativo: esso deve suscitare un impegno forte per concretizzare una scelta da portare a compimento N in sede di Governo ed in sede di Parlamento. Si tratta ora, io credo, di prendere atto di quei ritardi, di quelle carenze, di quelle disfunzioni per porre mano all ’ammodernamento e rinnovamento del Corpo dei Vigili del Fuoco, con la partectpazione di tutte le sue 7

[close]

p. 8

componenti e delle Organizzazioni Sindacali. Al di la di formali parole di circostanza, questo e l ’obiettivo della celebrazione e questo é un modo concreto di festeggiare il Cinquantenario, ricordando degnamente anche il sacrificio dei Caduti nell’adempimento del dovere. Con questo spirito e con questo impegno desidero rivolgere, a nome del Governo e mio personale, il grato riconoscente saluto a tutti gli appartenenti al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco». 8

[close]

p. 9

Nei 50 anni di attivita che si celebrano quest’anno i compiti affidati al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco sono via via divenuti piu vari e cornplessi. I Vigili del Fuoco non spengono solo incendi, ma intervengono in tutta un ’ampia serie di casi in cui e necessario un soccorso tecnico urgente o un’opera di prevenzione. Non soltanto nelle calarnita, ma ogni giorno i Vigili del Fuoco fanno protezione civile, spesso in rnodo silenzioso ma non per questo meno efficace; talora a prezzo 9

[close]

p. 10

della vita. A tutto il personale del Corpo, ai suoi dirigenti ed ai rappresentanti sindacali va quindi la nostra gratitudine. Le tecnologie sono migliorate e si sono soprattutto affermate professionalita specifiche per mantenere il passo del nostro Paese che in questo mezzo secolo e straordinariamente cresciuto. Gli uomini e ora anche le donne - del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco faranno certamente fronte anche per il futuro ai loro impegni con la stessa serieta 10

[close]

p. 11

e la stessa generositd di cui da sernpre hanno dato prova e di cui anche questa pubblicazione é testimonianza. Ma questo impegno al servizio della collettivita ci induce ad operare in naodo sempre piu incisivo per adeguare le strutture del Corpo alle necessita dei tempi nuovi. La legge di potenziamento n. 521 che nell’autunno del 1988 ho avuto l ’onore di seguire in Parlamento per il Governo e stata solo un primo passo in tal senso. Ad essa stiamo dando attuazione in tempi puntuali e 11

[close]

p. 12

serrati. Ma altri appuntamenti ci aspettano per dare al Corpo Nazionale leggi chiare e strutture adeguate. E ’ un impegno cui ci sentiamo vincolati anche nei confronti di tutti i Vigili del Fuoco caduti vittime del dovere ed ai quali celebrando il Cinquantenario del Corpo va il nostro pensiero cornmosso». VALDO SPINI Sottoscgrotario di Stato XI Con le varie iniziative del pragramma celebrativa del 12

[close]

p. 13

Cinqaantehario dell ’attivita del Corpo Nazionale si é voluto sattalirieare l’importanza del servizio che i Vigili del Fuoco svolgorio a presidio della callettivita e dei cittadini. Tra quelle iniziative si colloca questa pabblicaziane dedicata ai Vigili del Fauco: la loro storia negli anni, in questi cinquanta anni, il doveroso ricordo delle Vittime del dovere, la struttura del Corpo, gli strumeriti e l’attivita' operativa, le risorse nan sempre commisurate ai compiti cresceti e i risultati comunque sempre all ’al13

[close]

p. 14

tezza delle necessita. La fotografia di un Coro in sinitonia con un Paese che chiede sicurezza, professionalita e prantezza d’intervento ed é riconoscente ai servizi ricevuti. Un libro, insomma, ricco di immagini, seppure coi limiti evidenti di un’impostazione sintetica, senza pretese di campletezza. Ritengo che quesa iniziativa passa ofrire utili spunti di riflessione anche in relaziane a quelle istanze di innovaziane, cui si e' rIferito l’On. Ministro dell’Interno. Mi associo dunque al Suo 14

[close]

p. 15

saluto ed al Suo auspicio e desidero assicurare tutta l’impegno della Direziane Generale da me diretta per il sempre miglior perseguimerzto dei campiti istituzionali». ELVENO PASTORELLI » Dircttore Generale della Protezione Civile e dei Scrvizi Antinccndi XIII 15

[close]

Comments

no comments yet