Legge Costituzionale 9 febbraio 1963,n2

 

Embed or link this publication

Description

Leggi e Decreti

Popular Pages


p. 1

LEGGI E DECRETI LEGGE COSTITUZIONALE 9 febbraio 1963, n 2. Modificazioni agli articoli 56, 57 e 60 della Costituzione. La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica, in seconda votazione e con la maggioranza dei due terzi dei componenti di ciascun Assemblea, hanno approvato; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 1

[close]

p. 2

PROMULGA la seguente legge costituzionale: Art. 1. L'articolo 56 della Costituzione è sostituto dal seguente: << La Camera dei deputati è eletta a suffragio universale e diretto>>. Il numero dei deputati è di seicentotrenta. Sono eleggibili a deputati tutti gli elettori che nel giorno delle elezioni hanno compiuto i 2

[close]

p. 3

venticinque anni di età. La ripartizione dei seggi tra le circoscrizioni si effettua dividendo il numero degli abitanti della Repubblica, quale risulta dall'ultimo censimento generale della popolazione, per seicentotrenta e distribuendo i seggi in proporzione alla popolazione di ogni circoscrizione, sulla base dei quozienti interi e dei più alti resti. Art. 2. 3

[close]

p. 4

L'articolo 57 della Costituzione è sostituito dal seguente: < Il numero dei senatori elettivi è di trecentoquindici. Nessuna Regione può avere un numero di senatori inferiori a sette. La Valle d'Aosta ha un solo senatore. La ripartizione dei seggi tra le Regioni, previa applicazione delle disposizioni del precedente comma, si effettua in proporzioni alla popolazione delle Regioni, quale risulta dall'ultimo censimento 4

[close]

p. 5

generale, sulla base dei quozienti interi e dei più alti resti>>. Art. 3. L'articolo 60 della Costituzione è sostituito dal seguente << La Camera dei deputati e il Senato della Repubblica sono eletti per cinque anni. La durata di ciascuna Camera non può essere prorogata se non per legge e soltanto in caso di guerra>>. 5

[close]

p. 6

DISPOSIZIONE TRANSITORIE E FINALI Art. 4. Fino all'entrata in vigore dello Statuto speciale della Regione Friuli Venezia Giulia, dai trecentoquindici seggi di senatore da assegnare alle Regioni, saranno previamente detratti i tre seggi di senatore previsti dell'articolo 1 della legge costituzionale 9 marzo 1961, n. 1. 6

[close]

p. 7

Art. 5. La presente legge costituzionale entra in vigore con la prima convocazione dei comizi elettorali successiva alla sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica. La presente legge, munita del sigillo dello Stato, sarà inserta nella Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge dello Stato. 7

[close]

p. 8

Data a Roma, addì 9 febbraio 1963. SEGNI FANFANI - BOSCO - TAVIANI Visto, il Guardasigilli: Bosco LEGGE COSTITUZIONALE 27 dicembre 1963, n 3. Modificazioni agli articoli 131 e 57 della Costituzione e istutizione della Regione <>. 8

[close]

p. 9

La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica, in seconda votazione e con la maggioranza dei due terzi dei componenti di ciascuna Assemblea, hanno approvato; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PROMULGA la seguente legge costituzionale: Art. 1. 9

[close]

p. 10

L'articolo 131 della Costituzione della Repubblica Italiana è cosi modificato: << Sono costituite le seguenti Regioni: Piemonte; Marche; Valle d'Aosta; Lazio; Lombardia; Abruzzi; Trentino-Alto Adige; Molise; Veneto; Campania; Friuli-Venezia Giulia; Puglia; Liguria; Basilicata; Emilia-Romagna; Calabria; Toscana; Sicilia; Umbria; Sardegna >>. 10

[close]

p. 11

Art. 2. L'art. 57 della Costituzione della Repubblica Italiana è così modificato: << Il Senato della Repubblica è eletto a base regionale. Il numero dei senatori elettivi è di trecentoquindici. Nessuna Regione può avere un numero di senatori inferiore sette; il Molise ne ha due, la Valle d'Aosta uno. La ripartizione dei seggi tra le Regioni, previa applicazione 11

[close]

p. 12

delle disposizioni del precedente comma, si effetua in proporzioni alla popolazione delle Regioni quale risulta dall'ultimo censimento generale, sulla base dei quozienti interi e dei più alti resti >>. La presente legge costituzionale, munita del sigillo dello Stato, sarà inserta nella Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti della Repubblica Italiana. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge dello Stato. 12

[close]

p. 13

Data a Roma, addì 27 dicembre 1963. SEGNI Visto, Il Guardasigilli: REALE MORO ---TAVIANI ORGANIZZAZIONE SERVIZI ANTINCENDI (Legge 13-51961, N. 469) STATO GIURIDICO SOTTUFFICIALI E VIGILI REGOLAMENTO E DISCIPLINA 13

[close]

p. 14

ORDINAMENTO GENERALE DELLO STATO -----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ( Capo dello Stato e rappresentante dell'unità nazionale) -----------------------------------------------14

[close]

p. 15

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------| POTERE LEGISLATIVO: Esercita funzione legislativa, emanando le leggi attraverso il Parlamento (Camera dei Deputati e del Senato). POTERE GIUDIZIARIO: Esercita funzione giurisdizionale, assicurando l'Osservanza delle leggi (Giustizia Civile - Penale 15

[close]

Comments

no comments yet