Dalla Terra alla Luna - Il progetto Apollo 40 anni dopo - Umberto Guidoni

Embed or link this publication

Description

“Sugli schermi delle televisioni di tutto il mondo, due uomini saltellano goffamente come in una strana danza. L’intero pianeta sembra quasi trattenere il respiro mentre milioni di uomini e donne guardano quelle immagini in bianco nero che arrivano dalle

Popular Pages


p. 1

di renzo editore

[close]

p. 2

collana arcobaleno di renzo editore

[close]

p. 3

proprietà letteraria riservata nessuna parte di questo libro può essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo senza l autorizzazione scritta dei proprietari dei diritti e dell editore in copertina progetto grafico di daniele trombetti e maurizio isopo Ó2011 di renzo editore viale manzoni 59 00185 roma tel 06/77 20 90 20 fax 06/704 740 67 e-mail direnzo@direnzo.it internet http www.direnzo.it di renzo editore

[close]

p. 4

umberto guidoni dalla terra alla luna il progetto apollo 40 anni dopo di renzo editore di renzo editore

[close]

p. 5

a mariarita e luca che mi sono stati vicino e mi hanno sostenuto nella mia scelta di raggiungere lo spazio di renzo editore

[close]

p. 6

introduzione sugli schermi delle televisioni di tutto il mondo due uomini saltellano goffamente come in una strana danza l intero pianeta sembra quasi trattenere il respiro mentre milioni di uomini e donne guardano quelle immagini in bianco e nero che arrivano dalle profondità dello spazio È il 20 luglio del 1969 e c è la luna piena anche se uguale a tanti pleniluni sembra una luna diversa forse per la consapevolezza che lassù ci sono uomini in carne ed ossa alle 15:17 ora di houston 22:17 in italia armstrong e aldrin sono appena allunati sono passati oltre 40 anni dal primo sbarco sulla luna un evento ormai entrato nei libri di storia le generazioni nate dopo quella memorabile estate hanno solo sentito parlare di quell impresa o al massimo l hanno vista in qualche filmato di repertorio ma quelli che come me erano ragazzi ne hanno un ricordo indelebile come solo raramente avviene per gli episodi della propria vita una notte quella del 1969 che ha rappresentato una specie di spartiacque della propria esistenza se chiedete in giro ognuno saprà dirvi esattamente dove si trovava la notte della luna io ero al mare a terracina ospite di mia zia a godermi le meritate vacanze quello sera con l entusiasmo di un quindicenne ero davanti al televisore pronto a seguire in diretta il primo sbarco sulla luna un evento destinato a fare la storia insieme a milioni di coetanei assistevo a un impresa che sembrava uscire da uno dei tanti romanzi di fantascienza di cui ero appassionato quegli stessi che mi avevano fatto sognare di esplorare gli oceani bui e silenziosi dello spazio e di mettere piede su nuovi mondi sconosciuti certo non avrei mai immaginato che alcuni decenni dopo avrei avuto l opportunità di realizzare quei sogni da adolescente per me viaggiare dello spazio è diventata una professione di renzo editore 7

[close]

p. 7

ancora oggi dopo aver volato due volte in orbita attorno alla terra e aver abitato sulla stazione spaziale sono colpito dai progressi avvenuti in questi ultimi decenni lo space shuttle la mir la stazione spaziale internazionale affascinato dal fatto che l umanità sia stata capace di realizzare questi grandi progetti spaziali nell arco della mia generazione certo la costruzione della ssi non è stata altrettanto eroica non ha avuto la capacità di accendere la fantasia dei teenagers di oggi che diversamente dai loro coetanei degli anni 60 mostrano assai meno entusiasmo per lo spazio ma ha dimostrato che la sfida continua che l uomo non ha smesso di avventurarsi nello spazio anche se con modalità diverse i viaggi spaziali cominciati come una contrapposizione fra usa e urss come una competizione politico-militare tra super-potenze si sono completamente trasformati diventando un occasione di cooperazione a livello planetario simbolo di questo profondo cambiamento politico-culturale è proprio la stazione orbitante che è diventata l avamposto umano più isolato molto di più delle basi tra i ghiacci polari più delle piattaforme petrolifere in mezzo agli oceani siamo stati capaci di costruire un oasi abitata fuori del pianeta grazie alla collaborazione di ben 16 paesi di cui ben 10 appartengono all europa e tra questi l italia in un ruolo tutt altro che marginale torniamo alla magica atmosfera del 1969 alle attese di una generazione che era in procinto di veder realizzato il sogno dell uomo quello di superare i limiti della terra di lanciarsi all esplorazione di un altro corpo celeste era un momento magico della storia l astro vagheggiato da poeti artisti e sognatori era diventato improvvisamente il centro dell interesse di ingegneri e scienziati l umanità stava per lasciare il proprio pianeta per iniziare a navigare nello sconfinato oceano dello spazio era l estate della luna un estate destinata a cambiare per sempre il nostro rapporto con l universo quando armstrong e aldrin misero piede sulla luna gli anni 60 erano ormai alla fine un decennio tormentato e ricco di eventi per il mondo intero ma in particolare per gli stati uniti l assassinio del presidente john fitzgerald kennedy a dallas il 22 novembre del 1963 era stato il primo di una serie di sconvolgimen 8 di renzo editore

[close]

p. 8

ti che avevano toccato profondamente l america di quegli anni kennedy se ne era andato improvvisamente al colmo della sua popolarità e la sua repentina scomparsa sembrava aver incrinato definitivamente il sogno americano un sogno che lo stesso giovane presidente aveva contribuito a creare e a diffondere tra le grandi scommesse dell èra kennedy ce n era almeno una che stava per essere vinta un sogno che stava per avverarsi proprio come lui stesso aveva previsto nel suo memorabile discorso del 25 maggio 1961 credo che il paese debba impegnarsi prima che finisca questo decennio a realizzare l obiettivo di far atterrare un uomo sulla luna e farlo tornare sano e salvo sulla terra in verità erano passati soltanto otto anni l obiettivo del programma apollo era stato raggiunto addirittura in anticipo rispetto allo stesso limite del decennio ma era un altra america quella che assisteva al grande evento dello sbarco dell uomo sulla luna alla casa bianca c era una nuova amministrazione il 37° presidente americano era richard nixon eletto appena pochi mesi prima il paese aperto alle sfide innamorato del progresso e capace di grandi scommesse sul futuro era solo un lontano ricordo proprio quando stava per vincere il braccio di ferro con i russi quando i primi astronauti americani erano sul punto di mettere piede sul suolo lunare battendo definitivamente i cosmonauti sovietici nella corsa verso la luna l america sembrava aver smarrito quella spinta propulsiva che l aveva portata al successo nel decennio in cui si erano realizzate le condizioni per la conquista della luna gli stati uniti avevano subìto un profondo cambiamento la società americana non aveva più lo sguardo rivolto al futuro ma piuttosto sembrava ripiegata su se stessa ed incline a riflettere sugli eventi recenti e traumatici della cronaca quotidiana c era stato l assassinio di martin luther king il pastore protestante leader del movimento per i diritti civili dei neri americani luther king che a soli trentacinque anni era diventato il più giovane premio nobel per la pace venne assassinato a memphis nel tennessee il 4 aprile 1968 appena due mesi dopo nel giugno del 1968 l america aveva dovuto affrontare l assassinio di bob kennedy il fratello di john venne ucciso a los angeles all età di appena 42 anni durante la campagna elettorale per la presidenza degli stati uniti di renzo editore 9

[close]

p. 9

c era sopratutto una società americana assillata dai drammatici problemi del presente i conflitti razziali che sembravano sul punto di esplodere e la crisi economica che cominciava a farsi sentire su strati sempre più larghi della popolazione ma era lo spettro della guerra del vietnam che sembrava aleggiare onnipresente su tutto questo periodo una guerra non dichiarata che aveva interessato un intero decennio dal 1964 al 1975 passando attraverso presidenze sia democratiche sia repubblicane kennedy johnson e nixon iniziata in sordina come guerra periferica la guerra del vietnam era diventata una vera tragedia nazionale il coinvolgimento americano in vietnam cominciò a crescere proprio con l arrivo alla presidenza di john fitzgerald kennedy agli inizi gli impegni militari erano mirati ad aiutare politicamente il regime di saigon ma gli sforzi di kennedy non sortirono grandi effetti il presidente del vietnam del sud ngô Ðình diêm continuò le violente repressioni contro i monaci buddhisti e gli oppositori con massacri e carcerazioni di migliaia di persone per questo il governo statunitense appoggiò il colpo di stato che rovesciò diêm e portò alla sua uccisione il 1° novembre 1963 tre settimane dopo la morte di diêm anche kennedy venne assassinato e il vice presidente johnson si trovò ad interpretarne il ruolo appena insediato johnson confermò l appoggio militare ed economico al vietnam del sud e aumentò il contingente statunitense in questo fu importante il ruolo dell incidente del golfo del tonchino dove la marina usa riuscì a provocare la reazione delle forze nord vietnamite per usarla come pretesto per l escalation militare il pentagono convinse il presidente che per ottenere successi militari in vietnam c era bisogno di triplicare il contingente americano e johnson nell agosto 1966 autorizzò l aumento delle truppe ad oltre 400.000 unità l impegno militare degli usa subì dunque un brusco incremento proprio a metà degli anni 60 quando il programma apollo era impegnato nel suo massimo sforzo tecnico e finanziario il maggiore coinvolgimento bellico ebbe luogo mentre il governo continuava ad assicurare l opinione pubblica che tutto procedeva bene e che gli stati uniti stavano vincendo la guerra all inizio del 1968 il nemico dipinto come perdente e sull orlo del collasso scatenò l offensiva del têt nel 10 di renzo editore

[close]

p. 10

vietnam del sud la data scelta dai vietcong fu quella del têt nguyên dán un importante festività vietnamita per celebrare il nuovo anno lunare in questo caso fu una luna infausta per gli americani durante l offensiva vennero attaccate le principali città del sud che dimostrarono una grande vitalità dei combattenti nordvietnamiti e degli insorti nell opinione pubblica cominciò a farsi strada l idea che l amministrazione americana non stesse dicendo la verità sui risultati del conflitto l opposizione alla guerra nata nei campus universitari agli inizi degli anni 60 cominciò a dilagare anche nella società con il risultato di una polarizzazione attorno al significato dell intervento americano da una parte i sostenitori del conflitto convinti della cosiddetta teoria del domino se il vietnam del sud fosse caduto sotto il dominio comunista altre nazioni principalmente nel sud-est asiatico sarebbero cadute anch esse come tessere del domino dall altra gli oppositori che consideravano questa guerra inutile un intervento indebito in una guerra civile straniera tra i militanti pacifisti oltre agli studenti c erano anche numerosi veterani del vietnam che organizzarono grandi dimostrazioni contro la guerra tra le ragioni del crescente dissenso c era anche l orrore per i ripetuti bombardamenti dei villaggi e l uccisione di civili come era avvenuto nel massacro di my lai su questa triste pagina del conflitto è rimasta famosa la frase del giornalista peter arnett fu necessario distruggere il villaggio allo scopo di salvarlo pur se combattuta in un altro continente la guerra del vietnam ebbe enormi ripercussioni sulla società americana fu la prima significativa sconfitta militare degli usa le massicce perdite dell esercito statunitense crearono il rifiuto nell opinione pubblica americana nei confronti delle guerre all estero dovettero passare 18 anni prima che truppe statunitensi potessero tornare a combattere in un paese straniero durante la prima guerra del golfo la guerra nel vietnam fu un periodo difficile per molti americani specialmente per quelli della generazione del cosiddetto baby boom dal punto di vista economico l enorme costo del conflitto fu la causa principale che determinò la fine dell avventura lunare in questo clima nel 1968 johnson iniziò la campagna per le primarie sfidato da eugene mccarthy le sconfitte in alcuni stati importanti portarono il presidente ad annunciare il suo ritiro dalla corsa elet di renzo editore 11

[close]

p. 11

torale il suo abbandono permise a robert kennedy di entrare nella competizione elettorale con una piattaforma decisamente pacifista ma venne assassinato pochi mesi dopo all alba del 6 giugno 1968 alla fine di quel terribile anno che aveva visto la polarizzazione attorno alle elezioni presidenziali e il dramma dell assassinio di un altro kennedy l opinione pubblica americana fu ricompattata da una delle missioni spaziali più spettacolari il volo dell apollo viii intorno alla luna un euforia che contagiò anche l anno successivo in particolare in quell estate del 1969 si respirava un clima di eccitazione e di orgoglio nazionale specialmente nelle settimane immediatamente precedenti al lancio dell apollo xi sembrava avverarsi la profezia di konstantin tsiolkowski un grande pensatore dell ottocento spesso indicato come il padre dell astronautica la terra è la culla dell umanità ma non si può vivere in una culla per tutta la vita l umanità stava per lasciare la sua culla e le profondità dello spazio stavano per essere il nuovo orizzonte i giovani volevano diventare astronauti e nessuno metteva in dubbio che alla fine del secolo ci sarebbero state basi abitate in orbita attorno alla terra sulla luna e forse su marte nel 1968 il film di stanley kubrick aveva ricevuto l oscar per gli effetti speciali segnando una nuova èra per il filone dei film di fantascienza nel caso di 2001 odissea nello spazio la fantasia rischiava di essere superata dalla realtà alcune delle scene più belle del film di kubrik dalla descrizione della base lunare alla grande base spaziale a forma di ruota erano ricavate dai progetti della nasa e dagli studi di wernher von braun padre del programma spaziale americano sempre in campo cinematografico il famoso serial televisivo star trek ebbe un grandissimo successo negli usa e nel mondo proprio perché sembrava anticipare il futuro prossimo venturo un èra in cui andare nello spazio sarebbe diventata una realtà quotidiana immaginazione e realtà sembravano convergere il futuro dipinto dalla fantascienza appariva a portata di mano l umanità era sul punto di spiccare il balzo verso il cosmo guardando bene molte attività di quel decennio erano state però caratterizzate dallo spazio perfino andy warhol quando fondò la sua factory a new york la dipinse tutta d argento spiegando che l argento è il futuro è lo spazio sono gli astronauti 12 di renzo editore

[close]

Comments

no comments yet